Sei sulla pagina 1di 3

Glossario tecnico per cavi ed accessori

Isolamento, Protezione e Cablaggio


di Media Tensione
Definizioni
CAVO massima, espressa in kV/mm, che il materiale può
Denominazione generica usata per indicare un conduttore sopportare alla scarica.
uniformemente isolato o un insieme di più conduttori
uniformemente isolati e riuniti, generalmente provvisti di GRADIENTE ELETTRICO
uno o più rivestimenti protettivi e caratterizzati da un È la sollecitazione a cui è soggetto l’isolante nelle normali
grande sviluppo in lunghezza. condizioni di lavoro. Si esprime in kV/mm e rappresenta,
di solito, solo una porzione della rigidità dielettrica.
CONDUTTORE
Costituito da un filo o da una corda di metallo SCARICHE PARZIALI
(generalmente rame o alluminio) destinato a condurre la Insorgono quando la massa isolante, soggetta ad un certo
corrente elettrica. gradiente, non è omogenea e contiene vacuoli, risacche di
aria o gas; si manifestano come tanti piccoli archi elettrici
ISOLANTE che col tempo deteriorano le qualità isolanti.
Un involucro attorno al conduttore, destinato a sopportare
la tensione elettrica. ISOLANTE PRIMARIO

Connessione e Terminazione di cavi in bassa tensione


È l’isolante applicato in fabbrica nelle condizioni ideali di
GUAINA formazione dei cavi.
Rivestimento protettivo, costituito da un tubo continuo.
La guaina può essere metallica (lega di piombo o CAMPO ELETTRICO
alluminio) o non metallica. È rappresentato da uno stato fisico capace di manifestare
Nel primo caso, cavi in carta impregnata, è di solito forze elettriche. L’intensità del campo elettrico dipende
necessario un ulteriore rivestimento con materiali sintetici dalla tensione applicata dallo spessore isolante a cui la
per proteggere il complesso da fenomeni chimici o di tensione stessa è applicata.
corrosione.
SCHERMO ELETTRICO
GRADO D’ISOLAMENTO DI UN CAVO È l’elemento di riscontro, solitamente al potenziale di
Rappresenta una designazione sintetica che tiene conto terra, che circonda la parte esterna dell’isolante del cavo e
delle caratteristiche costruttive di prova del cavo. che impedisce al campo elettrico di uscire dalla propria
Il suo valore è in generale uguale alla tensione di prova a area di confinamento (quella relativa all’isolante primario).
frequenza industriale su pezzatura, espressa in kV. Non ha consistenza da poter drenare correnti elettriche ed è
costituito da materiali a bassa conducibilità (carta
RIGIDITÀ DIELETTRICA metallizzata, carta grafitata, materiali fibrosi o sintetici in
È la proprietà di un materiale isolante di resistere ad una sottile strato).
sollecitazione elettrica ed è rappresentata dalla tensione

Tabella di corrispondenza tra il precedente grado di isolamento e le tensioni nominali


dei cavi a campo radiale
Grado di isolamento Tensione di riferimento dei cavi
(designazione precedente)
Tensione nominale Uo/U Tensione massima Um
Connessione e Terminazione di cavi in media tensione

kV kV
8 1.8/3 3.6
11 3.6/6 7.2
17 6/10 12
24 8.7/15 17.5
32 12/20 24
40 15/20 24
47 18/30 36
67 25/45 52
Come prescritto dalla tabella CEI-UNEL 35025 i cavi elettrici devono essere designati con le tensioni nominali Uo/U, in sostituzione del grado
di isolamento.
Uo = tensione nominale d’isolamento fra un conduttore isolato qualsiasi e la terra
U = tensione nominale d’isolamento fra due conduttori isolati qualsiasi nel cavo
Um = tensione massima di utilizzo del cavo

97
SCHERMO FISICO GIUNZIONI (GIUNTI)
È l’elemento a contatto dello schermo elettrico, o da solo, Un giunto di media tensione è costituito da:
che consente la messa a terra fisica del cavo. Può essere in - connessione metallica del conduttore (connettore)
lega di piombo, in nastri o calza di rame o in alluminio. - controllo di campo elettrico
- isolante di ricostruzione
POTENZIALE DI TERRA - schermi metallici ed il ripristino della continuità degli
È rappresentato dallo stato fisico del terreno rispetto agli schermi dei cavi
altri elementi della rete elettrica. - rivestimenti esterni (con funzione di protezione
meccanica e/o di tamponamento).
ISOLANTE DI RIPORTO I giunti servono a collegare tra loro due pezzature contigue
È il materiale dielettrico che viene posto in opera per la di cavo.
ricostituzione dell’isolante dei cavi nei punti di giunzione e Le tipologie più comuni sono:
di terminazione. - Diritti: quando collegano tra loro pezzature di cavo
Può essere di un solo tipo o composito, cioè formato da più dello stesso tipo, sezione e geometria.
tipi di materiale isolante. - Di transizione: quando collegano tra loro pezzature di
cavo con caratteristiche differenti (tipo di isolamento,
LINEA DI FUGA ESTERNA tipo di costruzione, ecc.).
È la distanza misurata alla periferia del manufatto isolante - Di riparazione: quando sono in grado di giuntare i due
applicato sulle terminazioni dei cavi. Per le terminazioni tronconi del cavo risultanti dalla bonifica dello stesso in
da esterno la linea di fuga deve tener conto anche della seguito a guasto o a danneggiamento.
distanza rappresentata dalla parte interna dell’alettatura - Di interruzione degli schermi metallici: quando sia
degli isolatori, cioè dei sottogola. necessario isolare tra loro gli schermi dei cavi, per
separare metallicamente due differenti reti di terra.
LINEA DI FUGA INTERNA - Asimmetrici: quando le sezioni dei conduttori da
È la distanza misurata alla periferia dell’isolante tra il collegare sono differenti.
conduttore nudo e lo schermo o guaina, messi a terra. - Di derivazione: quando consentono la derivazione dal
Questa distanza vale sia per le giunzioni che per le cavo principale (detto passante o dorsale) di un cavo
terminazioni ed è legata alla tensione di esercizio del secondario (detto appunto derivato).
sistema elettrico su cui l’apparecchiatura è inserita. - Di arresto: quando consentono la separazione fisica dei
fluidi isolanti (olii o miscele) di due pezzature di cavo
MASSIMA TEMPERATURA DI ESERCIZIO con isolamento in carta.
È la temperatura massima a cui il sistema isolante può
funzionare per tutto il tempo di esercizio senza che si TERMINAZIONI (TERMINALI)
alterino le caratteristiche elettriche. Un terminale di media tensione è costituito da:
- connessione metallica del conduttore (capocorda)
TENSIONE DI FASE - controllo di campo elettrico
La tensione di fase di un sistema elettrico trifase in - rivestimenti esterni (in vetro, porcellana, plastici,
corrente alternata è il valore riferito al centro stella e si retraibili e non) lisci o alettati
ricava dalla tensione concatenata diviso Ö3 = 1,73. - isolanti
- dispositivo di messa a terra dello schermo.
TENSIONE CONCATENATA
È la tensione di un sistema trifase misurabile tra due I terminali possono essere applicati in:
conduttori successivi. - Interno: ambienti chiusi, non esposti agli agenti
atmosferici (pioggia, raggi U.V., nebbia, salsedine, etc.);
TEMPERATURA DI INSTALLAZIONE possono però essere esposti all’umidità o condensa.
Secondo i costruttori di cavi M.T. la temperatura limite Sono impiegati all’interno di cabine, sottostazioni, quasri
riferita alla loro posa è di 0°C, riferita alla temperatura del elettrici, interruttori.
cavo. Si ritiene che tale temperatura possa essere la - Esterno: aperto, con esposizione diretta agli agenti
minima per l’applicazione degli accessori M.T. in genere. atmosferici. Devono consentire il funzionamento del
sistema in condizioni estreme di pioggia, vento, neve,
VERIFICA ELETTRICA DOPO POSA etc. ma anche radiazione solare diretta, nebbia, specie in
La verifica elettrica dopo posa della linea M.T. viene presenza di inquinanti dispersi nell’atmosfera (nebbia
eseguita secondo quanto riportato sulle norme CEI 11-17. salina, inquinanti industriali conduttivi).
Per poter assolvere il loro compito sono caratterizzati da
PREPARAZIONE DEL CAVO una superficie esterna particolarmente estesa in senso
Le fasi necessarie alla preparazione cavo sono: longitudinale, la forma esterna è caratterizzata dalla
- Pulizia del cavo. presenza di “alette o campane” che allungano la linea di
- Rispetto delle quote di sguainamento dei cavi. fuga (percorso superficiale tra il punto in tensione e la
- Corretta applicazione dei connettori e capocorda. massa) e, rimanendo asciutte sotto pioggia nella parte
- Eliminazione di tutte le bave o punte metalliche sottostante le alette stesse, consentono di interrompere il
prodotte durante la compressione del capocorda o velo conduttivo dovuto all’acqua piovana. Queste
connettore. sollecitazioni sono indubbiamente più gravose se
- Asportazione del semiconduttore dall’isolante per confrontate con quelle dei terminali per interno.
evitare scariche dovute a sollecitazioni elettriche - Terminali sconnettibili: generalmente utilizzati per la
anomale. connessione dei cavi a passanti dedicati, quadri elettrici,
- Non incidere l’isolante del cavo quando si effettuano i interruttori, trasformatori, sia all’aperto che all’interno.
tagli del semiconduttore. Il punto di connessione è sempre isolato; se all’esterno
- Preparazione corretta delle superfici di tenuta contro la dell’isolante del terminale sconnettibile è presente una
penetrazione dell’umidità. schermatura connessa a terra, non è necessario prendere
- Sigillatura contro la penetrazione di umidità. particolari misure contro il rischio di contatti diretti.
Tutti gli accorgimenti più sopra elencati trovano validità Questi terminali consentono la sconnessione e
indipendentemente dal tipo di cavo su cui si deve operare. successiva riconnessione dell’impianto.

98
Strutture dei cavi di media tensione più diffusi in Italia

Isolamento, Protezione e Cablaggio


CAVO UNIPOLARE SCHERMATO SCHERMO METALLICO ISOLANTE PRIMARIO
È una elaborazione della versione di bassa tensione, con l’aggiunta
del semiconduttore, sia sul conduttore che sull’isolante primario e
dello schermo fisico.
Le versioni più ricorrenti tengono conto di semiconduttori
nastriformi imbevuti di sostanze conduttive, che si depositano GUAINA
ISOLANTE PRIMARIO
anche sull’isolante primario, o di tipo estruso riportati direttamente PVC SEMICONDUTTORE CONDUTTORE

durante il processo di formazione del cavo.

SCHERMO METALLICO SEMICONDUTTORE

CAVO TRIPOLARE SCHERMATO


Rappresenta l’unione di tre cavi unipolari sprovvisti della guaina CONDUTTORE

protettiva in PVC e costituenti un complesso tripolare. ISOLANTE PRIMARIO

I riempitivi consentono l’arrotondamento del sistema ed una più


agevole applicazione della guaina esterna.

Connessione e Terminazione di cavi in bassa tensione


Per la rimozione dello schermo elettrico di questi cavi è opportuno GUAINA
tenere presente i seguenti punti: PVC

tipo con semiconduttore nastriforme: rimuovere il nastro e


pulire con l’ausilio di una raspa o apposito solvente l’isolante
primario per evitare depositi di tracce conduttive ad esso ancorati; SEMICONDUTTORE
tipo con semiconduttore estruso: incidere con un coltello in
SCHERMO METALLICO
senso longitudinale e trasversale il semiconduttore posto alla
periferia dell’isolante per una profondità pari allo spessore,
individuabile con la differenza dei colori, rimuoverlo con l’ausilio
di una pinza. I segmenti di pellicola semiconduttrice, che si
eliminano alla stessa stregua delle bucce di banana, lasciano
l’isolante primario perfettamente pulito e privo di tracce
pericolose.

CAVO A TRE GUAINE DI PIOMBO RIEMPITIVI SEMICONDUTTORE


Viene utilizzato per livelli di tensione uguali o superiori a 15 kV e CARTA
si compone di tre cavi unipolari, completi sino alla guaina METALLIZZATA

metallica o ad una guainetta protettiva, riuniti assieme o spiralati


con un passo opportuno.
Per conferire al cavo un’opportuna consistenza meccanica, il GUAINA
complesso dei tre cavi viene arrotondato con riempitivi fibrosi e PVC

guaina esterna di natura termoplastica. L’eventuale armatura,


interposta tra i riempitivi e la guaina esterna, è sempre più
raramente utilizzata, ma quando la posa si snoda in terreni franosi
Connessione e Terminazione di cavi in media tensione

GUAINA CONDUTTORE
o comunque dove un’azione meccanica sollecita il cavo oltre le ARMATURA
DI PIOMBO
ISOL.
condizioni normali, essa assolve sempre un’importante funzione. PRIMARIO

CAVO TRIPOLARE DI TIPO CINTURATO GUAINA RIEMPITIVI CINTURA


Si utilizza per livelli di tensione uguali o inferiori a 15 kV e si DI PIOMBO
compone di solito di 3 conduttori sagomati (forma settorale) isolati ISOL.
PRIMARIO
e riuniti con l’ausilio di riempitivi, sempre in carta impregnata, e CONDUTTORE
fasciati con un ulteriore spessore isolante (cintura). Una guaina in
lega di piombo di conveniente spessore assicura l’integrità GUAINA
dell’isolante primario, mentre la guaina in PVC evita eventuali PVC

alterazioni o fenomeni di degradazione sulla guaina metallica


dovuti alle molteplici condizioni di posa.
La spiralatura delle fasi, l’impregnazione dell’isolante e CONDUTTORE
RIEMPITIVI
l’estrusione delle guaine (metallica e termoplastica) segue lo stesso ISOL. GUAINA
procedimento visto per i precedenti tipi. PRIMARIO DI PIOMBO

99