Sei sulla pagina 1di 4

Logistica e infrastRutture

L’attività logistica di trasporto e stoccaggio delle materie


prime e dei prodotti lavorati di ILVA può contare su
un sistema infrastrutturale che comprende 3 stazioni
portuali - Genova Cornigliano, Taranto e Marghera - una
flotta di 5 navi e, nello stabilimento di Taranto, oltre
200 km di rete ferroviaria e 50 km di strade.

La società “ILVA Servizi Marittimi” gestisce la flotta del Gruppo,


composta da un cargo per il trasporto delle materie prime, la
Very Large Ore Carrier “Gemma”, dalla capacità
di circa 315.000 tonnellate e da quattro spintori e otto
chiatte per il trasporto di prodotti finiti e semilavorati.

I due spintori “Ursa Major” e “Ursa Minor”, con chiatte della


portata lorda di circa 31.000 tonnellate, operano tra i porti di
Taranto e Genova. Per i collegamenti fra i porti di Taranto,
Marghera e Ravenna sono invece utilizzati i due spintori
“Corona Australe” e “Corona Boreale”, con chiatte della
portata lorda di circa 16.000 tonnellate.

Nel porto di Taranto, terminale strategico per i traffici


verso il Medio e Vicino Oriente, nonché con i Paesi rivieraschi
del Mar Nero, il Gruppo gestisce in concessione quattro
sporgenti e una calata, per un totale di 4.589 m
di banchine con pescaggio fino a 24 m e 691.300 m 2
di aree operative. Qui sbarcano le materie prime dirette
allo stabilimento di Taranto, come minerale di ferro
e carbon fossile. Le banchine gestite da ILVA sono,
inoltre, punto di approdo e di partenza di prodotti
siderurgici e semilavorati.

Presso lo sporgente Levante è stato recentemente installato il


nuovo scaricatore continuo CSU1 che consente di scaricare i
materiali - fossili e minerali - direttamente dalla nave al nastro
trasportatore, minimizzando l’impatto sull’ambiente di tale
attività. Il trasporto di tutti i materiali, infatti, avviene in
ambiente chiuso e senza dispersioni di polveri nell’aria.

14 | ILVA Company Profile


/ Banda stagnata o cromata
in rotoli e fogli
La banda stagnata è il materiale più diffuso per la fabbricazione
di contenitori metallici a base di acciaio utilizzati nell’industria conserviera
e non solo.

È costituita da un sottile laminato di acciaio “dolce” (a basso tenore di carbonio


< 0,12%), detto acciaio di base, rivestito elettroliticamente da un fine strato
di stagno e preservato dall’ossidazione atmosferica da un trattamento di passivazione e da un film di olio naturale.
Il rivestimento di stagno, grazie alle sue elevate capacità protettive, resiste alla corrosione e conserva inalterate le caratteristiche organolettiche delle
sostanze con le quali entra in contatto.

La banda stagnata viene utilizzata principalmente nella fabbricazione di scatole e recipienti di svariate

dimensioni, destinati a contenere prodotti alimentari o industriali sotto forma solida, liquida o gassosa.

Viene inoltre utilizzata nella fabbricazione di tappi corona, capsule, chiusure a vite, ecc.

La banda cromata, invece, è costituita da un sottile lamierino di acciaio


a basso tenore di carbonio, ma rivestito elettroliticamente con cromo e ossido di cromo. L’acciaio di base è identico a quello
destinato alla produzione di banda stagnata
elettrolitica per processo di fabbricazione, composizione e caratteristiche meccaniche. La banda cromata viene utilizzata per numerosi impieghi, tra i quali: tappi corona, fondelli, coperchi twist off, corpi scatola
imbutiti, corpi scatola con aggraffatura
eseguita meccanicamente
o saldata con cementi organici.
A differenza della banda stagnata, quella cromata non può entrare in contatto diretto con gli alimenti senza essere prima verniciata o plastificata.

ILVA fornisce entrambi i prodotti in rotoli o fogli.

/ PACKAGING

28 | ILVA Company Profile ILVA Company Profile | 25


29
di acciaio anche in caso di danneggiamenti e in corrispondenza del bordo rifilato.
Queste caratteristiche, unite alle notevoli doti di stampabilità e formabilità tipiche del laminato a freddo, fanno
sì che i coils rivestiti a caldo per immersione si prestino a essere utilizzati nel settore automotive, nella carpenteria industriale e civile, nel settore dell’edilizia e nelle applicazioni strutturali generiche. Gli
acciai utilizzati
per i prodotti rivestiti a caldo per
immersione sono analoghi a quelli del prodotto freddo, con prevalente utilizzo di acciai Interstitial Free (IF)
e di acciai microlegati altoresistenziali.

Per i prodotti alluminiati lo strato di rivestimento in alluminio-silicio


viene applicato mediante immersione
in continuo del nastro di acciaio laminato a freddo in un bagno di lega fusa
in cui il contenuto di silicio varia dal 7% al 10%, mentre il tenore di ferro
nel bagno fuso della lega di rivestimento non supera il 4%.

Questo tipo di rivestimento viene utilizzato principalmente per impieghi in cui risulta essenziale la resistenza al calore e alla corrosione (marmitte, bruciatori, essiccatoi, forni, tubi di
scappamento, serbatoi per combustibile, scambiatori di calore, elettrodomestici).

/ Coils rivestiti per immersione e Taranto il Gruppo gestisce cinque linee


di produzione coils rivestiti per
I coils rivestiti per immersione a caldo
alluminiati sono lavorati esclusivamente a

a caldo Zincati e Alluminiati immersione a caldo zincati, dalla capacità


complessiva pari a 2.600.000 t/anno.
Novi Ligure in una linea produttiva dalla
capacità massima di 350.000 t/anno.
Genova, Novi Ligure e Taranto, anche
I coils, in genere laminati a freddo, garantisce una protezione durevole grazie agli investimenti realizzati negli È possibile la fornitura di lamiere derivanti
e decapati, vengono inviati alle linee di rendendo il prodotto utilizzabile in un ultimi anni, sono considerate eccellenze dal taglio trasversale dei coils.
rivestimento a caldo per essere prima vastissimo campo di applicazioni. tecnologiche e logistiche dai principali
ricotti e poi rivestiti, dopo aver clienti trasformatori, nazionali e non: / AUTOMOTIVE
accuratamente preparato le superfici. il primo sito è specializzato
Il rivestimento di zinco protegge l’acciaio / COSTRUZIONI
dalla corrosione grazie a un effetto nella lavorazione degli spessori sottili, il
Il rivestimento, ottenuto in continuo
barriera e contemporaneamente secondo nel settore auto, il terzo sito / ELETTRODOMESTICI
per immersione a caldo in bagno sacrificale (protezione catodica) che nella lavorazione di spessori
di zinco o lega di alluminio-silicio, garantisce la protezione del supporto fino a 4 mm.

28 | ILVA Company Profile ILVA Company Profile | 29


/ Coils Elettrozincati
Il prodotto elettrozincato si caratterizza come rivestito con
zinco tramite deposizione elettrochimica su entrambe le
superfici dei coils, oppure su una sola di esse. La possibilità
di poter rivestire una sola faccia
e di deporre spessori di rivestimento minori caratterizza tale
prodotto.

Il processo di elettrozincatura consente di ottenere un rivestimento


caratterizzato da una grande purezza chimica
e da un perfetto controllo dello spessore di zinco, sia in senso
longitudinale che in senso trasversale.Essendo un prodotto laminato a
freddo e ricotto prima di essere rivestito, può vantare caratteristiche
di stampabilità analoghe a quelle del prodotto freddo, nonché una
buona versatilità negli impieghi alto resistenziali.
La linea di produzione dello stabilimento ILVA di Novi Ligure ha una capacità
annua pari a 130.000 t.

ILVA fornisce anche lamiere derivanti dal taglio trasversale dei coils.

/ automotive
/ elettrodomestici