Sei sulla pagina 1di 4

Teoria delle torri di raffreddamento

Consideriamo una torre di raffreddamento avente un metro quadrato di superficie, volume di


raffreddamento V contenente una superficie di acqua estesa per unit di volume a, portata massica
di acqua L e portata massica di aria G. La figura mostra schematicamente i processi di
trasferimento di energia e di massa. Il volume di acqua a temperatura t circondato dal volume
daria alla temperatura di bulbo secco ta avente entalpia ha e coefficiente di umidit Wa. La
superficie di scambio considerata come uno strato di aria satura con valori intermedi di
temperatura t, entalpia h, e coefficiente di umidit W. Assumiamo un valore costante di
4.19 kJ/(kgK) per il calore specifico dellacqua cp. Lenergia totale trasferita dallacqua alla
superficie di scambio :
(1) = = ( )
dove:
qw = calore scambiato fra volume di acqua e superficie di scambio (W)
L = portata massica nel canale (kg/s)
KL = conduttanza tra volume dacqua e superficie di scambio (W/(m2K))
V = volume di raffreddamento (m3)
a = area della superficie di scambio (m2/m3)

Il calore scambiato dallinterfaccia allaria :


(2) = (" )
dove:
qs = calore sensibile trasferito, dallinterfaccia alla corrente daria, (W)
KG= conduttanza complessiva, calore sensibile trasferito, dallinterfaccia alla corrente daria
(W/(m2K))

La diffusione del vapore dal film allaria :


(3) = (" )
dove:
m =tasso di massa trasferita, dallinterfaccia alla corrente daria (kg/s)
K= conduttanza, massa trasferita, dallinterfaccia alla corrente daria (kg/(sm2))
W = tasso di umidit dellinterfaccia (film) (kg/kg)
Wa = tasso di umidit dellaria (kg/kg)
Il calore scambiato a causa dellevaporazione dal film allaria :
(4) = = (" )
dove:
qL = tasso di calore latente trasferito dallinterfaccia alla corrente daria, (W)
r = calore latente di vaporizzazione (kJ/kg)

Il processo raggiunge lequilibrio quando ta = t, e laria raggiunge umidit a saturazione a tale


temperatura. In condizioni adiabatiche, lequilibrio viene raggiunto alla temperatura di
saturazione adiabatica o alla temperatura termodinamica di bulbo umido dellaria. Questa la
temperatura pi bassa raggiungibile in una torre di raffreddamento. Lacqua in circolo raggiunge
velocemente questa temperatura quando la torre opera senza carico termico. Il processo lo stesso
quando viene applicato un carico termico, ma lentalpia dellaria aumenta mentre attraversa la
torre quindi la temperatura di equilibrio aumenta progressivamente. Lapproach alla temperatura
di bulbo umido dellaria in funzione della capacit della torre di raffreddamento. La teoria di
Merkel (1925) assume la relazione di Lewis uguale a uno combinando il trasferimento di massa e
di calore sensibile in un coefficiente basato sulla differenza di entalpia come forza motrice:
(5) /( ) = 1
dove cpm il calore specifico umido dellaria umida espresso in J/(kgK) (basato sullaria secca)
Lequazione (4) spiega anche perch la temperatura di bulbo umido viene approssimata alla
temperatura di saturazione adiabatica per una miscela di aria e vapore. Impostando il calore perso
dallacqua uguale a quello acquistato dallaria
(6) = = (" )
dove G la portata di aria (kg/s).
Questa equazione considera il trasferimento dallinterfaccia alla corrente daria, ma le condizioni
dellinterfaccia sono incognite. Se la resistenza del film trascurabile e in generale il coefficiente
K definito, basandoci sulla forza motrice dellentalpia h e la temperatura t della massa dacqua
lequazione diventa:
(7) = = ( )
Oppure:
2

(8) =

1 ( )
e:
2

(9) =
1 ( )
Nella pratica lintegrale dellequazione (7) chiamato numero di unit di trasferimento (NTU).
Questo valore ci dice il numero di volte che la potenziale entalpia media (h-ha) rientra
nellintervallo di temperatura dellacqua (t) dandoci unidea della difficolt del problema.
Quindi, un NTU definito da /( ) = 1.
Le equazioni non sono autosufficienti e non sono soggette a risoluzioni matematiche dirette.
Rispecchiano il bilancio di massa ed energia in ogni punto di una torre e non dipendono dal moto
relativo delle due correnti dei fluidi. Per risolvere le equazioni necessario uno studio meccanico,
e questo deve tener conto del moto relativo. Lintegrale dellequazione (7) d come risultato
lNTU per date condizioni al contorno.

Integrazione torri di raffreddamento controcorrente


Il diagramma delle torri di raffreddamento controcorrente basato sulla curva di saturazione per
vapore daria. Come lacqua raffreddata da tw1 a tw2, lentalpia del film daria segue la curva di
saturazione da A a B. Laria che entra alla temperatura di bulbo umido taw ha entalpia ha e
corrisponde al punto C. La forza motrice iniziale corrisponde alla distanza verticale BC. Il calore
rimosso dallacqua viene acquistato dallaria, quindi lincremento di entalpia proporzionale alla
temperatura dellacqua. La pendenza della linea operativa dellaria CD equivale al rapporto L/G.
Il calcolo delle torri evaporative controcorrente inizia dalla parte inferiore della macchina, poich
lunico punto del quale le condizioni dellaria e dellacqua sono note. Il numero di unit di
trasferimento vengono calcolate per una serie di passaggi incrementali, e il totale corrisponde
allintegrale del processo. A causa dellinclinazione e della posizione della retta CD relativa alla
curva di saturazione, la differenza potenziale aumenta progressivamente dal basso verso lalto
della torre in questo esempio. Il grado di difficolt diminuisce allaumentare della forza motrice,
ci si riflette come una riduzione dellincremento delle NTU proporzionale allaltezza della torre.
Esempio: Laria entra alla base della torre di raffreddamento alla temperatura di bulbo umido di
24C, lacqua la lascia a 30C, e il rapporto L/G pari a 1.2, quindi dh=1.24.18dt, dove 4.18
kJ/(kgK) il calore specifico cp dellacqua. Calcolare le NTU per intervallo di raffreddamento
vario.
Soluzione: Il computo viene mostrato nella
tabella 1. La temperatura dellacqua viene
mostrata nella prima colonna con intervalli di
0.5K da 30C a 33C e con intervalli di 1K da
33C a 38C. Lentalpia corrispondente del film,
si ricava dal diagramma psicrometrico, ed
mostrata nella colonna 2. Il percorso dellaria
verso lalto viene mostrato in colonna 3.
Lentalpia iniziale dellaria pari a 72.40 kJ/kg,
valore che corrisponde alla temperatura di bulbo
umido di 24C, questa grandezza cresce grazie
alla relazione h=1.24.18t.
La forza motrice h-ha corrispondente a ciascun
incremento elencata nella colonna 4. Il
reciproco 1/ (h-ha) calcolato nella colonna 5, t
noto (colonna 6), e la media per ogni incremento
moltiplicata da cpt per ottenere le NTU per
ogni incremento (colonna7). La somma dei valori
incrementali (colonna 8) rappresenta le NTU per
incremento di temperatura, il range di raffreddamento mostrato nella colonna 9.

La procedura illustrata dallesempio considera lincremento di temperatura e calcola il coincidente


valore di NTU, che corrisponde allaumento dellaltezza. Baker e Mart (1925) sviluppano una
procedura dellunit di volume che considera gli incrementi di NTU (che rappresentano
lincremento dellaltezza) con il corrispondente cambiamento della temperatura calcolati per via
iterativa.