Sei sulla pagina 1di 18

Introduzione al corso

Altre info logistiche


Temi e programma del corso

Principi di Economia I
1. Presentazione e introduzione al corso

Giuseppe Vittucci Marzetti1


Corso di laurea in Scienze dellOrganizzazione
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale
Universit`
a degli Studi di Milano-Bicocca

A.A. 2014-15

1 Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Universit`


a degli Studi di Milano-Bicocca, Via
Bicocca degli Arcimboldi 8, 20126, Milano, E-mail: giuseppe.vittucci@unimib.it
Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

1/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Layout

Introduzione al corso
Presentazione
Risorse on-line e bibliografia
Prerequisiti e modalit`
a desame

Altre info logistiche


Altre info logistiche
Sulla frequenza del corso

Temi e programma del corso


Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

2/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Presentazione
Risorse on-line e bibliografia
Prerequisiti e modalit`
a desame

Struttura di Principi di Economia

Corso di 12 crediti suddiviso in due moduli:


Modulo I (Prof. Giuseppe Vittucci Marzetti) Microeconomia;
Modulo II (Prof.ssa Laura Resmini) Macroeconomia.

Esame separato per ciascuno dei due moduli;


Voto finale pari alla media (approssimata per eccesso) dei voti
conseguiti nei due moduli.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

3/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Presentazione
Risorse on-line e bibliografia
Prerequisiti e modalit`
a desame

Presentazione del docente


Chi sono:
Ricercatore di Politica Economica del Dipartimento di Sociologia e
Ricerca Sociale, Universit`
a degli Studi di Milano-Bicocca;
Principali interessi di ricerca:
Economia internazionale;
Teoria delle reti;
Teoria della produzione.

Cosa insegno:
Economia politica I Microeconomia, Corso di laurea in Scienze
dellOrganizzazione, Universit`
a degli Studi di Milano-Bicocca;
International Economics and Globalisation, International Master in
Development Innovation and Change (MiDIC), Universit`
a di Bologna;
Statistics, Master in Development Economics and International
Cooperation (MESCI), Universit`
a di Roma Tor Vergata;
Econometrics, Master in Development Economics and International
Cooperation (MESCI), Universit`
a di Roma Tor Vergata.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

4/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Presentazione
Risorse on-line e bibliografia
Prerequisiti e modalit`
a desame

Risorse on-line e bibliografia

Pagina del corso sulla piattaforma e-learning di Sociologia


(http://elearning.unimib.it/) contenente:
programma e riferimenti del corso;
materiale didattico (lucidi delle lezioni);
archivio storico delle prove desame;
esiti esami;
avvisi agli studenti;
forum.

NB: Domande e dubbi vanno posti sui forum contenuti nel sito.
Manuale di riferimento:
Frank, R.H., Bernanke, B.S., McDowell, M., Thom, R. & Pastine, I.
(2013), Principi di Economia 4 ed., McGraw-Hill, Milano,
Capitoli 1-14.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

5/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Presentazione
Risorse on-line e bibliografia
Prerequisiti e modalit`
a desame

Prerequisiti

Richieste nozioni apprese nellinsegnamento di Matematica:


grafici di funzioni;
differenziali e derivate;
studio di funzioni
(condizioni di primo e secondo ordine per massimi e minimi);
sistemi di equazioni lineari.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

6/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Presentazione
Risorse on-line e bibliografia
Prerequisiti e modalit`
a desame

Modalit`a desame

Il modulo prevede un esame scritto;


Sul sito troverete:
esempio di prova desame;
archivio storico delle prove desame gi`
a assegnate.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

7/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Altre info logistiche


Sulla frequenza del corso

Altre info logistiche

Ricevimento studenti:
su appuntamento via mail;
al termine di ogni lezione, impegni permettendo.

Contatti:
Giuseppe Vittucci Marzetti
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale
Universit`a degli Studi di Milano-Bicocca
Via Bicocca degli Arcimboldi 8, 20126 Milano
U7 - II piano - stanza 2008b
E-mail: giuseppe.vittucci@unimib.it
Tel.: +39 02 6448 7457
Fax: +39 02 6448 7561

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

8/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Altre info logistiche


Sulla frequenza del corso

Sulla frequenza del corso


Che dici vengo? Mi si nota di pi`
u se vengo e me ne sto in disparte o se non
vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto cos`, vicino a una finestra di
profilo in controluce, voi mi fate: Michele vieni di qua a parlare con noi
dai... e io: fate, fate, vi raggiungo dopo... Vengo! Ci vediamo l`
a. No,
non mi va, non vengo, no.
tratto da Ecce Bombo (1978) di Nanni Moretti

Raccoglie le firme?
No.

Perche frequentare?
Maggiore comprensione e quadro dinsieme del corso.

Perche non frequentare?


Nessuna penalizzazione o programmi differenti;
Lucidi del corso comunque disponibili online.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

9/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Temi e finalit`a del corso


Non so quanti...leggono di fantascienza, ma c`
e una serie molto vecchia di
Isaac Asimov i romanzi della Fondazione in cui gli scienziati sociali che
conoscono le vere dinamiche salvano la civilt`
a. Questo `
e quello che volevo
essere, ma non esiste, e leconomia `
e la cosa pi`
u simile che c`
e; cos` da
adolescente mi ci immersi.

Introduzione allEconomia Politica (Economics)


I. Microeconomia (Microeconomics): branca
delleconomia che studia i comportamenti
individuali (di famiglie e imprese) come
relazione tra fini e mezzi scarsi adatti ad usi
alternativi (Robbins, 1945), determinanti
dellallocazione dei beni, dei prezzi di mercato
e della distribuzione delle risorse.
II. Macroeconomia (Macroeconomics): branca
delleconomia che analizza il sistema
economico nel suo complesso, occupandosi di
prodotto aggregato e occupazione, livello dei
prezzi e tasso di interesse (Dimand, 2008).
Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

Paul R. Krugman (1953)

Nobel Memorial Prize in


Economics 2008

10/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Bignami di storia del pensiero economico I:


Gli albori del pensiero economico moderno
Il termine economia deriva dal greco oikos (casa) e nomos
(norma) e denotava in origine linsieme delle regole per la buona
amministrazione della casa;
Antichit`a e Medioevo:
riflessioni economiche in Senofonte (430 a.C.-355 a.C.) e Aristotele
(384 a.C.-322 a.C.), poi riprese dalla Scolastica su argomenti quali il
prestito a interesse e il giusto prezzo.

Albori del pensiero economico moderno:


Mercantilisti (XVI-XVIII secolo) es. Thomas Mun (1571-1641) e
J.-B. Colbert (1619-1683): analisi della ricchezza come stock di
metalli preziosi; obiettivo di saldo positivo della bilancia commerciale;
William Petty (1623-1687) e laritmetica politica: misurazione
quantitativa dei fenomeni economici rilevanti (popolazione,
produzione, prelievo fiscale, spesa pubblica);
Francois Quesnay (1694-1774) e i fisiocratici: analisi di produzione e
distribuzione del reddito; attenzione allagricoltura come unico
settore ritenuto capace di generare un surplus.
Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

11/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Bignami di storia del pensiero economico II:


Leconomia politica classica
Economisti classici:
Adam Smith (17231790):
considerato il fondatore delleconomia politica moderna (An Inquiry
into the Nature and Causes of the Wealth of Nations, 1776);
produzione e distribuzione del reddito; effetti della divisione del
lavoro; valore duso e di scambio (il prezzo); politica fiscale; effetti
delle restrizioni al commercio; metafora della mano invisibile.

David Ricardo (1772-1823): analisi della distribuzione del reddito tra


le classi sociali (proprietari terrieri, capitalisti e lavoratori); teoria
della rendita differenziale; teoria dei vantaggi comparati.
Thomas Malthus (1766-1834): teoria della rendita differenziale;
principio della popolazione e legge bronzea dei salari. ...

Karl Marx (1818-1883) e Das Kapital (Libro I, 1867):


ripresa della teoria ricardiana del valore-lavoro (valore di scambio
determinato dal tempo di lavoro necessario alla produzione);
pluslavoro (eccedenza rispetto al lavoro incorporato nei beni
necessari alla sussistenza del lavoratore) appropriato dal capitalista.
Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

12/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Bignami di storia del pensiero economico III:


La rivoluzione marginalista
Rivoluzione marginalista:
Originata tra il 1871 e il 1874 dai contributi indipendenti di tre
economisti:
laustriaco Carl Menger (1840-1921): Principi di Economia Politica
(1871);
linglese William Stanley Jevons (1835-1882): Theory of Political
Economy (1871);
ements deconomie politique
il francese Leon Walras (1834-1910): El
pure, ou theorie de la richesse sociale (1874).

Individualismo metodologico; teoria dellutilit`a marginale


decrescente; valore dei beni ricondotto a utilit`a e scarsit`a; analisi
dellallocazione ottima di risorse scarse tra usi alternativi.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

13/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Bignami di storia del pensiero economico IV:


La scuola austriaca e la scuola di Losanna

Carl Menger (1840-1921) e la scuola austriaca:


Individualismo metodologico ed enfasi sullaspetto soggettivo del
valore; derivazione logica della teoria dai principi basilari dellazione
umana; rifiuto dellutilizzo della matematica.
Esponenti di spicco: Eugen von B
ohm-Bawerk (1851-1914), Ludwig
von Mises (1881-1973), Friedrich von Hayek (1899-1992).

La scuola di Losanna:
Leon Walras (1834-1910), Vilfredo Pareto (1848-1923);
Utilizzo massiccio della matematica; analisi di equilibrio economico
generale (economia come sistema di equazioni per la determinazione
di prezzi e quantit`
a prodotte/scambiate)

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

14/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Bignami di storia del pensiero economico V:


Alfred Marshall
Nel 1890 vengono pubblicati i Principles of
Economics di Alfred Marshall, uno dei pi`
u influenti
testi di economia in Inghilterra:
Sistematizzazione dei concetti di domanda e
offerta, utilit`
a marginale e costi di produzione;
Curve di domanda e offerta e metodo
diagrammatico;
Elasticit`
a della domanda e dellofferta;
Analisi di welfare attraverso il concetto di surplus;
Nozione di esternalit`
a;
Predilezione per le analisi di equilibrio parziale
(equilibrio sui singoli mercati) e le catene causali
corte;

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

Alfred Marshall
(1842-1924)

15/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Bignami di storia del pensiero economico VI:


La rivoluzione keynesiana
Nel 1936, John Maynard Keynes pubblica The
General Theory of Employment, Interest and
Money ;
Per spiegare gli effetti della Grande depressione
del 1929, Keynes:
si allontana dai principi delleconomia
neoclassica;
pone al centro dellanalisi gli aggregati economici
(consumi, risparmi, investimenti, ecc..).

Teoria generale considerata lopera fondativa della


macroeconomia.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

John Maynard Keynes


(1883-1946)

16/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Bignami di storia del pensiero economico VII:


La sintesi neoclassica
Approcci di Walras, Marshall e Keynes
armonizzati da economisti successivi, come:
John Hicks (1904-1989, Nobel nel 1972);
Paul Samuelson (1915-2009, Nobel nel 1970);
Franco Modigliani (1918-2003, Nobel nel 1985).

Contributo di Keynes ricondotto nellalveo


neoclassico (cd sintesi neoclassica);

John R. Hicks
(1904-1989)

Nasce la moderna distinzione


microeconomiamacroeconomia;
Contributo importante dato dal manuale di
economia di Samuelson & Nordhaus (Economics,
1948).

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

Paul A. Samuelson
(1915-2009)

17/18

Introduzione al corso
Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Temi e finalit`
a del corso
Bignami di storia del pensiero economico
Programma del corso

Programma del corso di Principi di Economia I

Principi della microeconomia (Principio di scarsit`a; Principio


costi-benefici; Costo opportunit`a; Benefici e costi marginali);

Domanda, offerta ed equilibrio di mercato;

Elasticit`a;

Teoria del consumatore;

Teoria della produzione;

Introduzione alleconomia del benessere;

Concorrenza imperfetta e monopolio;

Teoria dei giochi e oligopolio;

Economia dellinformazione ed effetti delle asimmetrie informative;

10

Esternalit`a e beni pubblici.

Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

18/18