Sei sulla pagina 1di 36

MARINA ROVEDA

Capitolo 1 estratto da:

LE REGOLE DELLAMICIZIA

Tutti i Segreti per Conquistare e


Mantenere Buoni Amici

Titolo
LE REGOLE DELLAMICIZIA
Autore
Marina Roveda
Editore
Bruno Editore
Sito internet
www.brunoeditore.it

Introduzione

pag. 5

Giorno1:Come deve essere lamico ideale

pag. 11

Giorno 2: Come trasformare una conoscenza in amicizia

pag. 36

Giorno3:Come avere amicizie pi ricche

pag. 70

Giorno 4: Come riconoscere gli amici dannosi

pag. 98

Giorno 5: Come salvare unamicizia


(quando ne vale la pena)
Giorno6:Come troncare unamicizia

pag. 117
pag. 134

Giorno 7: Come gestire le amicizie sul lavoro


e negli affari

pag. 153

Conclusione

pag. 175

Test: Che tipo di amico sei?

pag. 188

Quando ero unadolescente volevo a tutti i costi unamica del


cuore. E per amica del cuore intendevo una persona con il mio
stesso modo di sentire, che si commuovesse e si indignasse per le
stesse cose. Qualcuno che avesse le mie stesse passioni, che
coltivasse i miei stessi hobby e, in particolare, che non mi
deludesse mai.

Non solo. In base ai risultati di studi di alcune importanti


universit di tutto il mondo, gli anziani che coltivano un ampio
giro di amicizie hanno il 22% di probabilit in meno di morire
rispetto ai solitari. Forti legami sociali possono migliorare nelle
persone le prestazioni cerebrali mano a mano che si invecchia,
mentre chi ha veri amici ha meno probabilit di prendere anche il
comune raffreddore, forse perch ha livelli inferiori di stress.

si inaridisca e si perda. Lo scambio reciproco in entrambi gli


esempi fondamentale, perch proprio il dare e ricevere che
permette di tessere una relazione.

Sperando di esserti daiuto

Marina Roveda

Empatia
Capire, sentire e condividere i pensieri e le emozioni di chi ti sta
accanto in un determinato frangente una dote molto apprezzata
negli amici ideali, perch presuppone una splendida capacit:
quella di saper ascoltare con sincero interesse le confidenze
dellaltro, immedesimandosi nelle sue vicissitudini, calandosi nel
suo ruolo, immaginandosi quello che sta vivendo. Condividere la
sua gioia, se per esempio felicemente innamorato, oppure sta
attraversando un momento gratificante sul lavoro. Ma anche
dargli il tuo coraggio quando le sue riserve sono in rosso.

Accordo
Lamico ideale deve avere i tuoi stessi gusti, le tue stesse passioni,
la tua stessa carica spirituale? In linea generale s, perch
valori

condivisi

il

rispetto

reciproco

permettono

di

creare una piattaforma comune su cui poter fabbricare il proprio


legame. Molti hanno bisogno di riconoscere in un amico una
totale identit di emozioni e di stile di vita per avere la conferma
di un se stesso che amano e che vogliono vedere specchiato
nellaltro. Generalmente si tratta di persone dotate di molta
autostima: si capiscono, accettano il proprio modo di vivere, i
propri pregi, ma anche le proprie manchevolezze, con molta
filosofia. Nella scelta di un amico hanno bisogno di rispecchiarsi
in lui nelluguaglianza, non nella diversit.

Esiste per un caso a cui devi prestare attenzione. Sto parlando di


quel tipo di amico che si mostra gentile e disponibilissimo quando
tutto va male, manifestando per rabbia e invidia nel momento in
cui gli comunichi una bella notizia. Questa persona spesso abile
a minare in modo sottile

la

tua

autostima,

influenzando

3. Nessuno dei due fa correre dei rischi allaltro, adottando


comportamenti contrari alla legge che potrebbero sfociare in
una denuncia o un arresto
Chi vive sul filo del rasoio sfidando giorno dopo giorno il
pericolo, quasi sicuramente ha problemi di

tipo

psicologico

6. Il rapporto non stretto al punto da rimandare un progetto


se laltra persona non pu condividerlo con te, o da sentirti in
colpa se un giorno non le racconti tutto quello che ti successo
nei minimi dettagli
Essere amici vuol dire anche conservare un velo di riservatezza
insieme a un certo margine di libert, mantenere gli spazi per i
propri interessi, uscire qualche volta con persone nuove, senza
considerare laltro cosa propria e pretendere per forza lesclusiva.
Non a caso le amicizie totali, possessive, rispondono alle fasi
evolutive delladolescenza. Poi, da adulti, i nodi dellamicizia
dovrebbero diventare meno pesanti per far s

che

questa libert

8. Non c unimposizione della propria volont o del proprio


punto di vista sulle varie questioni che di volta in volta si
affrontano, bens il rispetto della libert di pensiero e di
azione dellaltro, senza pretendere che lui si uniformi alle
nostre opinioni o decisioni
Chi vuole comandare a bacchetta, interferendo pesantemente nelle
scelte private o professionali di chi gli sta al fianco, pi che un
amico cerca un suddito. Che alla lunga potrebbe rivoltarsi contro
di lui.

rischi o immischiandosi nei suoi affari; le cose ricevute in


prestito vengono restituite; non c una competizione
stressante, n una critica ininterrotta verso ci che uno fa,
dice o indossa; il rapporto stretto ma non strettissimo;
entrambi rispettano la libert di pensiero e di azione di chi sta
al loro fianco, senza copiare i suoi gusti e il suo stile di vita.

Molti si sentono inadeguati davanti a un amico perch lo


percepiscono sempre pi affascinante, pi colto, pi amato di loro.
E quando non

riescono

governare

le

proprie

emozioni

chieda cosa vorrebbe avere del suo amico che lui non possiede.
Lamico laureato e lui no? Ecco allora che prova a immaginarsi
al suo posto: adesso lui quello con la laurea, ma davvero ci
che desidera? Non , piuttosto, quello che i suoi genitori
avrebbero voluto da lui dopo il diploma?

Qualora linvidia riguardi laspetto fisico, quello che si deve fare


acquisire la consapevolezza che ogni persona, anche se non
attraente, pu piacere semplicemente puntando sul fascino, il pi
efficace strumento di seduzione che esista al mondo. E il fascino
dipende dalla vivacit intellettuale, dalla carica di empatia, dal
senso dellumorismo e di autoironia, insieme allabilit di non
essere mai sopra le righe, di agire con quella misura che consente
di farsi giudicare raffinati e anche un pizzico misteriosi. Per
averlo, o possederne di pi, prova a seguire questi consigli:
valuta quali dei tuoi comportamenti suscita indifferenza e
disapprovazione, quindi eliminali;
individua quali dei tuoi atteggiamenti suscita simpatia e
consenso, e punta sempre su questi, migliorandoli;
impara a prenderti un po in giro (chi si prende troppo sul
serio risulta sempre antipatico);

MARINA ROVEDA
Capitolo 1 estratto da:

LE REGOLE DELLAMICIZIA

Tutti i Segreti per Conquistare e


Mantenere Buoni Amici