Sei sulla pagina 1di 8

ESERCIZI SVOLTI DI ALGEBRA LINEARE

(Sono svolti alcune degli esercizi proposti nei fogli di esercizi su vettori linearmente dipendenti e
vettori linearmente indipendenti e su sistemi lineari)
I. Foglio di esercizi su vettori linearmente dipendenti e linearmente indipendenti
1) Es. A9 . Ricordiamo che, dati tre vettori v 1 , v 2 , v 3 in R3 , per vedere se sono linearmente indipendenti
o dipendenti, basta calcolare
det (A) = det(v 1 , v 2 , v 3 )
Allora
se det (A) = 0 i vettori sono linearmente dipendenti
se det (A) "= 0 i vettori sono linearmente indipendenti
Nel nostro caso, poich`e risulta

1
v1 = 1
4

0
v2 = 3
1

%
% 1 0 1
%
det (A) = %% 1 3 0
% 4 1 1

i vettori v 1 , v 2 , v 3 sono linearmente indipendenti.


2) Es. A13 In questo caso

1
v1 = 0 , v2 =
1
%
% 1
%
det (A) = %% 0
% 1

1
v3 = 0
1

%
%
%
% = 8 "= 0
%
%

1
1
1

2
v3 = 1
2

%
1 2 %%
1 1 %% = 0
1 2 %

i vettori v 1 , v 2 , v 3 sono linearmente dipendenti, cio`e si pu`


o trovare una combinazione lineare
v1 + v2 + v3
dei tre vettori, con coefficienti , e non tutti nulli, che fornisce il vettore nullo 0. Determinare una
relazione di dipendenza lineare significa determinare i coefficienti , e ( non tutti nulli) tali che
v1 + v2 + v3 = 0
cio`e

da cui



1
1
2
0

0
1
1
0

+
+
=
1
1
2
0


+ + 2
0

+ = 0 .
+ + 2
0

Per trovare i tre coefficienti , e , bisogna pertanto risolvere il sistema lineare omogeneo

+ + 2 = 0
+
=0

+ + 2 = 0

Gi`
a sappiamo che la matrice dei coefficienti ha determinante nullo, pertanto il sistema omogeneo ammette
soluzioni diverse da quella banale. La sottomatrice
)
*
1 1
0 1
della matrice dei coefficienti ha determinante diverso da zero, pertanto le soluzioni del sistema si ottengono risolvendo il sistema

da cui

+ = 2

=
=

Questo significa che, ponendo per esempio = 1, si ottiene la relazione di dipendenza lineare

1
1
2
0

0
1
1
0 .

+
=
1
1
2
0

Osserviamo che, qualunque altro numero mettiamo al posto di "= 0, otteniamo una relazione di dipendenza lineare. Ad esempio, ponendo = 3 si ha



1
1
2
0

0
1
1
0 .
3
3
+3
=
1
1
2
0
OSSERVAZIONE: Era possibile osservare, senza svolgere il procedimento sopra descritto, che
v3 v2 = v1
cio`e
v 1 + v 2 v 3 = 0.

Questa `e una relazione di dipendenza lineare, equivalente a quella gi`


a trovata.
3) Es. B5
I vettori

3
k
2k
v 1 = 1 , v 2 = 1 , v 3 = 2
k
0
k

sono linearmente dipendenti quando k assume i valori che rendono nullo il determinante della matrice

3 k 2k
1 2
A(k) = 1
k
0
k
Poich`e

%
%
% 3 k 2k %
%
%
1 2 %% = k 2 + 3k = k (k + 3)
|A(k)| = %% 1
% k
0
k %
|A(k)| = 0

k=0 ,

k = 3.

Pertanto i vettori sono


linearmente dipendenti

linearmente indipendenti

k = 0 & k = 3
k "= 0 & k "= 3

Per trovare una relazione di dipendenza lineare bisogna esaminare separatamente in casi k = 0 e k = 3.
Caso k = 0.
I vettori sono

3
0
0
v 1 = 1 , v 2 = 1 , v 3 = 2 .
0
0
0

o scrivere la relazione di dipendenza lineare


Poich`e v 3 `e un multiplo di v 2 si pu`
0 v 1 + 2 v 2 + v 3 = 0.
Caso k = 3.
I vettori sono

3
v1 = 1
3

3
v2 = 1
0

6
v 3 = 2 .
3

In questo caso la relazione di dipendenza lineare non `e del tutto evidente, quindi conviene utilizzare il
metodo gi`
a visto nellesercizio ( A13). Bisogna determinare i coefficienti , e ( non tutti nulli) tali che
v 1 + v 2 + v 3 = 0,
cio`e

da cui


3
3
6
0
1 + 1 + 2 = 0
3
0
3
0


3 + 3 6
0
+ 2 = 0 .
3 3
0

Per trovare i tre coefficienti , e , bisogna pertanto risolvere il sistema lineare omogeneo

3 + 3 6 = 0
+ 2 = 0

3 3
=0

Il sistema ammette soluzioni diverse da quella banale perch`e la matrice dei coefficienti ha determinante
nullo. La sottomatrice
)
*
1 1
3 0

della matrice dei coefficienti ha determinante diverso da zero, pertanto il sistema sopra scritto `e equivalente il sistema

+ = 2
3
= 3

da cui

=
= 3

Questo significa che, ponendo per esempio = 1, otteniamo

= 1
=3

=1

che fornisce la relazione di dipendenza lineare

v 1 + 3 v 2 + v 3 = 0,
facilmente verificata perch`e



3
3
6
0
1 1 + 2 = 0 .
3
0
3
0
II. Foglio di esercizi su sistemi lineari
1)Es.3
Studiare, al variare del parametro reale k, e quindi risolvere il sistema

x + 2y 2z = k
2x y 4z = 2

3x + y 6z = 2

La matrice dei coefficienti A ha determinante


%
% 1
2 2
%
|A(k)| = %% 2 1 4
% 3
1 6
Poich`e la sottomatrice

1
2
2 1

%
%
%
% = 0.
%
%

ha determinante diverso da zero, la matrice A ha rango 2. Il sistema `e compatibile per quei valori di k
che rendono 2 anche il rango della matrice completa

1
2 2
k
2 .
A|b = 2 1 4
3
1 6 2

Le sottomatrici 33 diverse da A che si possono estrarre dalla matrice completa A|b , hanno determinante
%
%
%
%
%
%
% 1
%
% 1 2
%
% 2
%
2
k
k
2
k
%
%
%
%
%
%
% 2 1
%
%
%
%
2 % = 20 + 5k , % 2 4
2 % = 0 , % 1 4
2 %% = 40 + 10k.
%
% 3
% 3 6 2 %
% 1 6 2 %
1 2 %

Per k "= 4 allora rango(A|b) = 3 pertanto il sistema non `e compatibile. Se k = 4 la matrice completa
ha rango 2 e quindi il sistema `e compatibile. Le soluzioni sono quelle del sistema

x + 2y = 4 + 2
x = 2
2x y = 2 + 4
y = 2
,

z
=
z =

2)Es.2
Studiare, al variare del parametro reale k, e quindi risolvere il sistema

(1 k)x + (k 3)y = 1
3x y z
=1

(4 k)y 8z
=0

La matrice dei coefficienti A ha determinante


%
% 1k k3
0
%
3
1 1
|A(k)| = %%
%
0 4 k 8

Allora

%
%
%
% = k 2 + 11k 60 = (k 4) (k + 15).
%
%

rango(A) = 3 k "= 3

& k "= 15.

In questo caso il sistema `e compatibile perch`e il rango della matrice completa

1k k3
0 1
3
1 1 1
A|b =
0 4 k 8 0

`e ancora 3.
Le soluzioni, ottenute con la regola di Cramer sono
%
%
% 1 k3
0 %%
%
% 1
1 1 %%
%
% 0 4 k 8 %
7k 12
x=
= 2
,y =
2
k + 11k 60
k + 11k 60

%
%
% 1k 1
0 %%
%
%
3 1 1 %%
%
%
0 0 8 %
8k + 16
= 2
2
k + 11k 60
k + 11k 60

%
%
% 1k k3 1 %
%
%
%
3
1 1 %%
%
%
0 4k 0 %
k 2 + 2k + 8
z=
= 2
.
2
k + 11k 60
k + 11k 60
Bisogna esaminare i casi k = 4 e k = 15.
Caso k = 4
La matrice dei coefficienti `e

3
1
0
A = 3 1 1
0
0 8
e poich`e la sottomatrice

1
0
1 1

ha determinante diverso da zero, la matrice A ha rango 2.


Se consideriamo la matrice completa

3
1
0 1
A|b = 3 1 1 1 .
0
0 8 0
notiamo che la sottomatrice

1
0 1
1 1 1
0 8 0

ha determinante 16 ; allora la matrice completa ha rango 3 e quindi il sistema `e incompatibile.

Caso k = 15
La matrice dei coefficienti `e

e poich`e la sottomatrice

16 18
0
A = 3 1 1
0
19 8
)

16 18
3 1

ha determinante diverso da zero, la matrice A ha rango 2.


La matrice completa `e

16 18
0 1
A|b = 3 1 1 1 .
0
19 8 0
Poich`e la sottomatrice

16 18 1
3 1 1
0 19 0

ha determinante 104, la matrice completa ha rango 3 e quindi il sistema `e incompatibile.


3)Es.5
Studiare, al variare dei parametri reali k ed h, e quindi risolvere il sistema

x + ky = 2
x + 3y = h

2x + 6y = k

La matrice dei coefficienti

1 k
1 3
2 6

ha rango 2 se riusciamo a trovare una sottomatrice 2 2 con determinante diverso da zero. Le sotto
matrici che possiamo estrarre hanno determinante
%
%
%
%
%
%
% 1 3 %
%
%
%
%
%
% = 0 , % 1 k % = 3 k , % 1 k % = 6 2k = 2 (3 k).
% 2 6 %
% 1 3 %
% 2 6 %

Se k = 3 le tre sottomatrici hanno determinante nullo, quindi in questo caso rango di A =1. Se k "= 3,
ci sono due sottomatrici con determinante diverso da zero, quindi rango A =2.
Caso k "= 3.
La matrice completa

1 k 2
A|b = 1 3 h
2 6 k
ha determinante 2hk 6h k 2 + 3k. Pertanto rango A|b = 3 per i valori di h per cui risulta
2hk 6h k 2 + 3k = 0

2h(k 3) = k(k 3)

Quindi
rango A|b = 2 se
rango A|b = 3 se

h=
h "=

k
2
k
2

h=

k
2

(k "= 3)

Quindi se h "= k2 , il sistema non `e compatibile, mentre se h =


sono quelle del sistema

Caso k = 3.
Il sistema diventa

%
% 2 k
% k
%
3
x= 2
3k

il sistema `e compatibile e le sue soluzioni

x + ky = 2
x + 3y = k2

2x + 6y = k

ed essendo k "= 3, quelle del sistema

cio`e :

k
2

%
%
%
%

x + ky = 2
,
x + 3y = k2
%
% 1 2
%
% 1 k
2
y=
3k

6 k2
=
3k

%
%
%
%

2
.
3k
k
2

x + 3y = 2
x + 3y = h

2x + 6y = 3

e sappiamo che la matrice dei coefficienti ha rango


La matrice completa

1
A|b =
2
ha rango 2, h, perch`e la sottomatrice

1.

1 2
2 3

3 2
3 h
6 3
*

ha determinante diverso da zero. Quindi se k = 3 il sistema `e incompatibile, h R.


4)Es.17
Studiare, al variare del parametro reali k, e quindi risolvere il sistema

x ky 5z = 0
x 2y z
=0

kx + y 2z = 2

La matrice dei coefficienti

1 k 5
1 2 1
k
1 2

ha determinante

%
% 1 k 5
%
% 1 2 1
%
% k
1 2

Pertanto , poich`e detA = 0 k = 0

%
%
%
% = k 2 12k = k(k 12).
%
%

& k = 12, risulta

rango A = 3 k "= 0,
rango A = 2 k = 0,

k "= 12
k = 12

Caso k "= 0, k "= 12.


Poich`e la matrice completa `e

1 k 5 0
A|b = 1 2 1 0
k
1 2 2

il rango di A|b `e 3 ( contiene come sottomatrice la matrice quadrata A) e quindi il sistema `e compatibile
e le soluzioni si trovano con la regola di Cramer
%
% 0 k 5
%
% 0 2 1
%
% 2
1 2
x=
2
k 12k

%
%
%
%
%
%

Caso k = 0.
Il sistema diventa

2k 20
k 2 12k

%
% 1 0 5
%
% 1 0 1
%
% k 2 2
y=
k 2 12k

%
%
%
%
%
%

k2

8
12k

%
% 1 k 0
%
% 1 2 0
%
% k
1 2
z=
2
k 12k

%
%
%
%
%
%

2k 4
.
k 2 12k

x 5z
=0
x 2y z = 0

y 2z
=2

e sappiamo che la matrice A dei coefficienti ha rango


completa

1
0
A|b = 1 2
0
1

2. Dobbiamo vedere quale `e il rango della matrice

5 0
1 0 .
2 2

Vediamo che essa ha rango 3 poich`e vi `e la sottomatrice

1
0 0
1 2 0
0
1 2

ha determinante 4 "= 0, quindi il sistema `e incompatibile.


Caso k = 12.
Il sistema diventa

x 12y 5z = 0
x 2y z = 0

12x + y 2z = 2

e sappiamo che la matrice A dei coefficienti ha rango


completa

1 12
A|b = 1 2
12
1

2. Dobbiamo vedere quale `e il rango della matrice

5 0
1 0 .
2 2

Vediamo che essa ha rango 3 poich`e vi `e la sottomatrice

1 12 0
1 2 0
12
1 2

ha determinante 78 "= 0, quindi il sistema `e incompatibile.