Sei sulla pagina 1di 15

ESERCIZI SUL CILINDRO DI SAINT-VENANT

Il problema di Saint Venant studia un cilindro di materiale elastico, omogeneo, isotropo a


comportamento lineare.
Gli assi x e y sono baricentrici e principali dinerzia per la sezione.
Il cilindro di Saint-Venant libero e in equilibrio sotto lazione di forze applicate in
corrispondenza delle basi, ma lecito considerare il cilindro vincolato in corrispondenza
della base z = 0 e porre:
per z = 0
ux = u y = uz = 0
u z ,x = u z , y = u y ,x = 0

queste condizioni rappresentano le condizioni affinch siano impedite le traslazioni


secondo i tre assi e le rotazioni attorno ai tre assi ed escludono roto-traslazioni rigide del
cilindro.
Le forze di volume sono nulle e la superficie laterale del cilindro scarica.
Il tensore della tensione, in seguito allipotesi

xx = yy = xy = 0
risulta il seguente:

[ ij ]

= 0
zx

0
0

zy

xz

yz .
zz

Si noti che III = 0 stato di tensione piano .


Il piano in cui sono contenute le tensioni sempre parallelo a z : consideriamo un
elemento piano avente per normale z (ossia appartenente alla sezione del cilindro).

la risultante di zx e zy .

zz

zx
z

Il vettore della tensione S z ,


risultante di e di zz ,
appartiene al piano ,
parallelo a z .

Sn

zy
1

Lo studio generale del cilindro pu essere condotto attraverso la sovrapposizione dei


seguenti quattro casi.
Casi in cui presente solo zz
1. Forza normale semplice
N 0 M x = M y = Tx = T y = M t = 0
N

2. Flessione pura
M x 0 M y 0 N = Tx = T y = M t = 0

Casi in cui presente tensione normale zz e tensione tangenziale ( zx e zy )


3. Flessione e taglio

Tx 0 T y 0 M x 0 M y 0 N = M t = 0

Casi in cui presente solo tensione tangenziale ( zx e zy )


4. Torsione

Mt 0

MT

MT

N = Tx = T y = M x = M y = 0

1.Forza normale
ESERCIZIO 1

Determinare lo stato di deformazione in una trave soggetta a forza normale, lo stato di


spostamento e lenergia potenziale elastica .

zz =

N
A

y
2

zz =

1
N
zz =
;
E
EA

N
xx = yy = zz =
E

EA

Lallungamento della trave, di lunghezza iniziale L, dato da

NL
EA

L = zz dz =

La variazione di area della sezione A data da:


A = A( xx + yy ) = 2

N
,
E

mentre la variazione di volume la seguente:


V = V ( xx + yy + zz ) = (1 2 )

NL
.
E

Per determinare il campo di spostamento integro le equazioni di congruenza


1
(ux, y + u y , x ) = 0
2
1
yz = (u y , z + u z , y ) = 0
2
1
xz = (u x , z + u z , x ) = 0
2

N
;
EA
N
yy = u y , y =
;
EA
N
zz = u z , z =
;
EA

xx = u x , x =

xy =

e ottengo:
ux =

N
EA

x; u y =

N
EA

y; u z =

N
z .
EA

Per determinare lenergia potenziale elastica :


=

N2
1
1
1 N N
1
1 N 2L
dV
dV
dV
L
dA

=
=
=
=
ij ij
zz zz
2 V
2 V
2 V A EA
2 A EA 2
2 EA

Verifico che il teorema di Clapeyron soddisfatto. Infatti

Lest = N u z (L ) =

N 2L
;
EA

quindi si ha:
Lest = 2 .
ESERCIZIO 2

Tracciare il cerchio di Mohr nel caso di sola forza normale N.


Il tensore della tensione risulta in questo caso:

[ ]
ij

0 0 0
= 0 0 0
0 0 zz

dove zz =

N
.
A

Conosciamo a priori i valori delle tensioni principali: si tratta infatti di uno stato di tensione
mono-assiale (III = 0; II = 0) in cui lunica tensione principale non nulla proprio
N
I = zz =
A
e il piano della sezione, avente per normale z corrisponde alla prima giacitura principale.
Tracciamo il cerchio di Mohr:

n
II giacitura principale
I direzione principale

zz

I giacitura principale
II direzione principale

zz

zz

zz

;0 ; R =
C =
2
2

M I

2.Flessione

s f

s
x

Mx

n f
G

f
x

M
My
y

s
y

zz =
y=

M
Mx
y y x
Jx
Jy

M y Jx
x
Mx Jy

asse neutro n;

tg n =

M y Jx
Mx Jy

assi x e y principali d' inerzia


Mx
M

y y x
E
E J x
J y
M
1
1M
zz = zz = x y y x
Jy
E
E Jx
xy = xz = yz = 0

xx = yy = zz =

asse di flessione f perpendicolare asse neutro : f n

M J
asse di flessione f :
tg f = x = x y
y
M y Jx
asse di sollecitazione s :

tg s =

Mx
My

ESERCIZIO 3

Nella sezione pi sollecitata di una trave il momento massimo ha valore M x .


Si effettui la verifica di sicurezza, essendo nota la tensione ammissibile del materiale amm ,
le dimensioni della sezione rettangolare e la direzione dellasse di sollecitazione s .
s f
M x = 8000 daN m
x

B = 25cm

Mx

H = 40cm

amm = 50daN / cm 2

zz
y

Abbiamo flessione retta perch lasse di sollecitazione s coincide con un asse principale
dinerzia della sezione, in questo caso s y .
Quando si ha flessione retta gli assi di sollecitazione e di flessione coincidono:

Jx =

BH 3
= 133.333,3 cm4
12

Si ha flessione retta perch s coincide con un asse principale dinerzia.


Nel caso di flessione retta lasse di sollecitazione e lasse di flessione coincidono, quindi
s f .

La tensione zz espressa da

zz =

Mx
y
Jx
H Mx H
= 120 daN/cm 2
=
2 Jx 2
H M H
= zz = x = 120 daN/cm 2
2 Jx 2

zz max = zz
zz min

zz max = zz min > amm


La verifica di sicurezza non quindi soddisfatta.
ESERCIZIO 4

Verificare una sezione costituita da una HE B 200 soggetta a un momento flettente


M = 5 10 5 daN cm , inclinato di 30 rispetto allasse x , e determinare lequazione dellasse
neutro.
amm = 2400 daN / cm 2 ; J x = 5.696cm 4 , J y = 2.003cm 4

M x = M cos 30 = 5 105 daN cm 0,866 = 4,33 105 daN cm


M y = M sen30 = 5 105 daN cm 0,5 = 2,5 105 daN cm

zz =

My
Mx
433.000
250.000
y
x=
y
x
Jx
Jy
5.696
2003

Asse di sollecitazione
M
433.000
tg s = x =
= .1,732 s = 60
M y 250.000
s

y = 1,732 x equazione dellasse di sollecitazione

Asse di flessione

M Jy
433.000 2003
tg f = x = x
=
= 0 ,609 f = 3120
y
250.000 5695
M y Jx
6

y = 0 ,609 x

equazione asse di flessione

zz min

A(10 ,10 )

f
Mx
x

zz max

M
B( 10,10 )
n
s

Asse neutro
M y Jx
y=
x
Mx Jy
tg n = 1,642

n = 5840

y = 1,642 x

equazione asse neutro

La tensione massima in B, dove entrambi i termini che compongono zz sono positivi.

zz max = 760,182 + 1248,127 = 2008,31 daN cm 2


N.B.: bench M y abbia intensit minore di M x , il suo contributo alla determinazione di

zz maggiore poich J y < J x .


La tensione minima in A, dove entrambi i termini che compongono zz sono negativi:

zz min = 760 ,182 1248 ,127 = 2008 ,31 Kg / cm 2


La verifica di sicurezza

zz max amm
7

risulta verificata.
3 Flessione e taglio

Per la determinazione della zz , legata alla flessione, si veda il punto 2.


Per la determinazione delle tensioni tangenziali legate al taglio si ricorre alla teoria
approssimata di Jourawski.
La tensione tangenziale zy dovuta al taglio T y espressa dalla formula:

zy =

T y S x

bJ x

b( y )

Nella formula precedente i singoli termini rappresentano


1) T y = valore del taglio nella sezione considerat a; fissata la sezione il taglio T risulta costante.
2) S x = momento statico della porzione di sezione A sottostant e alla corda b considerat a,

calcolato rispetto all' asse x baricentrico (variabile quindi sulla sezione).


3) b = lunghezza della corda generica MN , parallela all' asse x, considerat a sulla sezione (variabile).
4) J x = momento d' inerzia dell' intera sezione calcolato rispetto all' asse x baricentrico (costante).

La componente zx della tensione tangenziale invece fornita dalla relazione

zx = zy tg

langolo formato tra RQ e l' asse y . Il punto Q individuato dallincontro delle tangenti
alla sezione condotte dai punti M e N (La sezione stata ipotizzata simmetrica rispetto
allasse y ).

ESERCIZIO 5

Determinare la tensione tangenziale zy max nella seguente trave

H
2s

P = 1000daN

s = 4mm

H
x

L = 2m
H = 14cm

2s

Il taglio T y costante lungo lasse della trave. Quindi T y max = P .


H4 1
3
Jx =
(H 2 s )(H 4 s ) = 1104cm 4 .
12 12
A causa delle discontinuit della sezione lequazione del momento statico S x data da:

H
H
2s < y
2
2
per
H
1 H

S x = H y y +
2
2 2

b( y ) = cos t . = H

H
H
+ 2s < y < - 2s
2
2
per
1H
H

S x = H 2 s s + 2s 2s y y + 2 s y
2 2

b(h ) = cos t . = 2 s

La simmetria della sezione rispetto allasse x implica la simmetria rispetto a x anche del
diagramma della tensione tangenziale zy .

zy max = 103,7 daN / cm 2


y

La tensione risulta massima in corrispondenza dellasse baricentrico, dove S x massimo


( zy max si calcola sostituendo nella formula il valore y che rende nulla la derivata prima
della funzione calcolata rispetto a y )

zy max = 103,7 daN / cm 2 .


ESERCIZIO 6

Determinare le tensioni principali e le direzioni principali della tensione nei punti indicati
della trave seguente

q
x

z
l
y
h
1) A1 0 , ,0
2
b

2) A2 ,0 ,0
2

h l

3) A3 0 , ,
2 2

1)

ql
2
stato di tensione bi - assiale ( y , z )
zz = 0 zy = 0
M x = 0 Ty =

C (0 ,0 ) R = 0
I = II = 0

OC

Il cerchio di Mohr si riduce a un punto. Tutte le tensioni principali


sono nulle.
10

2)
ql
2
stato di tensione bi - assiale ( y , z )
M x = 0 Ty =

3ql
4bh
zz + yy
3ql
1
3ql

C =
,0 = (0 ,0) , M zz , zy = M 0 ,
zz yy 2 + 4 zy2 =
, R =
2
4bh
2
4bh

2 zy
3ql
3ql
I =
II =
tg 2 0 =
=
2 0 = 90
0 = 45
4bh
4bh
zz yy

zz = 0 zy =

n
II giacitura

I giacitura

II

II

0 = 45

n
II

3)

II direzione
ql 2
Mx =
Ty = 0
8
3ql 2
zz =
zy = 0
4bh 2
3ql 2
3ql 2
3ql 2

=
C
,
M

,
,
R
0
,
0
2

4bh 2
8bh 2
8bh

2 zy
3ql 2
I = 0 II =
tg

=
=0
2 0 = 0
2
0
zz yy
4bh 2

II giacitura

I direzione

0 = 0

n
I = 0

II

II

n I giacitura pr . II

I
y

11

4 Torsione

= 0 in A
,x n x + , y n y = yn x xn y

t =

zx

zy = G t ( , y + x )
zx = t ( , x y )

Mt
x

zx = G t ( , x y )

qM t
GJ 0

1
2
1
= t ,y + x
2

zy

u x = t zy

zy

u y = t zx

u z = t ( x , y )

ESERCIZIO 6

Verificare la resistenza di un elemento a sezione circolare soggetto a un momento


torcente M t = 150daN m . La sezione dellelemento ha diametro d = 40mm ed in acciaio

= 2.200daN / cm 2 ; E = 2.100.000daN / cm 2 . Calcolare la curvatura torsionale .

amm

max
Nel caso della sezione circolare si ha

q =1

t =

Mt

=0
x

Mt
GJ 0

Quindi:

zx =

Mt
y
J0

= zx2 + zy2 =
J0 =

R 4
2

zy =

Mt
J0

Mt
x.
J0

y2 + x2 =

Mt
r
J0

per 0 r R

= 25 ,13cm 4

quindi:

max = (R ) =

Mt
R = 1194daN / cm 2 .
J0

12

Applicando il criterio di resistenza di von Mises

id = 2 + 3 2 amm
abbiamo:

id = 3 2 = 2.068daN / cm 2
e quindi

id amm verificata.
t =

Mt
= 7 ,46 10 4 cm 1
GJ 0

dove G =

curvatura torsionale

E
= 800.000kg / cm 2 .
2(1 + )

ESERCIZIO 7

Tracciare i diagrammi delle caratteristiche di sollecitazione e determinare la tensione


tangenziale massima nella trave rappresentata in figura

H = 14cm
s = 4mm
L = 2m
M t = 7000daN cm

H
2s
s

H
x

Mt

2s

Lunica caratteristica di sollecitazione presente nella mensola il momento torcente, che


risulta costante.:

MT = 7000 daN.cm

13

Poich la trave un cilindro cavo a sezione sottile possiamo ricorrere alla teoria
approssimata della torsione di Bredt. La tensione tangenziale quindi calcolabile
attraverso la formula:

Mt
2 s

in cui

l' area racchiusa dalla linea media fra i due contorni esterno e interno
lo spessore della sezione nel punto considerato

= (H s )(H 2 s ) = 179 ,2cm 2


s = 0 ,4cm
La tensione tangenziale risulta massima nei punti in cui lo spessore s della sezione
minimo; infatti nella formula inversamente proporzionale a s

max =

7000
= 48,70dan / cm 2 .
2 179,52 0,4

ESERCIZIO 8

Verificare la sezione rappresentata in figura e soggetta al momento torcente


M T = 60daN m . Calcolare inoltre la rotazione unitaria e il lavoro di deformazione

Dati:

t
a

a = 5 cm
b = 6 cm
c = 5,5 cm

amm = 1600 daN cm 2

E = 2,1 10 6 daN cm 2
G = 800000 daN / cm 2

c
b
La tensione tangenziale massima si calcola nel modo seguente:

= 5,75 5,5 = 31,625cm 2


14

max =

MT
60 10 2 daN cm
=
= 379,45 daN cm 2
2
2s 2 31,625cm 0,23cm

Se verifichiamo con il criterio di Mises

id = 3 2 = 625 daN cm 2 amm


la sezione risulta verificata.
Calcolo la rotazione unitaria con la formula

T =

MT
4G 2

dC
.
s
C

dC
5,75cm 5,5cm
= 2(
+
) = 67
C s
0,5cm 0,25cm

T =

6 10 3 daN cm
4 8 10 daN cm
5

(31,625cm )

2 2

67 = 1,256 10 4 cm 1

Il lavoro di deformazione per unit di lunghezza dato da:

1
daN cm
M T T = 0,382
2
cm

15