Sei sulla pagina 1di 154

E

I
O
0
0
0
0
0
0
0
7
8
9
.
0
5
www.schneider-electric.com
SoMachine
EIO0000000789 04/2012
SoMachine
Introduzione
04/2012
2 EIO0000000789 04/2012

Questa documentazione contiene la descrizione generale e/o le caratteristiche
tecniche dei prodotti qui contenuti. Questa documentazione non destinata e non
deve essere utilizzata per determinare ladeguatezza o laffidabilit di questi prodotti
relativamente alle specifiche applicazioni dellutente. Ogni utente o specialista di
integrazione deve condurre le proprie analisi complete e appropriate del rischio,
effettuare la valutazione e il test dei prodotti in relazioni alluso o allapplicazione
specifica. N Schneider Electric n qualunque associata o filiale deve essere tenuta
responsabile o perseguibile per il cattivo uso delle informazioni ivi contenute. Gli
utenti possono inviarci commenti e suggerimenti per migliorare o correggere questa
pubblicazione.
vietata la riproduzione totale o parziale del presente documento in qualunque
forma o con qualunque mezzo, elettronico o meccanico, inclusa la fotocopiatura,
senza esplicito consenso scritto di Schneider Electric.
Durante linstallazione e luso di questo prodotto necessario rispettare tutte le
normative locali, nazionali o internazionali in materia di sicurezza. Per motivi di
sicurezza e per assicurare la conformit ai dati di sistema documentati, la
riparazione dei componenti deve essere effettuata solo dal costruttore.
Quando i dispositivi sono utilizzati per applicazioni con requisiti tecnici di sicurezza,
occorre seguire le istruzioni pi rilevanti.
Un utilizzo non corretto del software Schneider Electric (o di altro software
approvato) con prodotti hardware Schneider Electric pu costituire un rischio per
lincolumit personale o provocare danni alle apparecchiature.
La mancata osservanza di queste indicazioni pu costituire un rischio per
lincolumit personale o provocare danni alle apparecchiature.
2012 Schneider Electric. Tutti i diritti riservati.
EIO0000000789 04/2012 3
Indice
Informazioni di sicurezza. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
Informazioni su... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9
Parte I Introduzione generale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11
Capitolo 1 Introduzione generale al software SoMachine. . . . . . . . 13
Descrizione di SoMachine. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
Panoramica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17
Trasparenza macchina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Parte II Requisiti di sistema e installazione . . . . . . . . . . . . . 21
Capitolo 2 Requisiti di sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
Requisiti di sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
Capitolo 3 Installazione e registrazione di SoMachine . . . . . . . . . . 25
3.1 Installazione di base e registrazione di SoMachine . . . . . . . . . . . . . . . . . 26
di base di SoMachine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26
3.2 Installazioni indipendenti supplementari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30
Installazione del gateway per SoMachine. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
Installazione di CoDeSys OPC Server . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32
Installazione del client SESU . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
Capitolo 4 SoMachine Product Offer. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
SoMachine Contenuto dellofferta prodotti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35
Parte III Compatibilit e migrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39
Capitolo 5 Informazioni generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
Informazioni generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
Capitolo 6 Casi di compatibilit duso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45
6.1 Uso di una nuova versione del software SoMachine . . . . . . . . . . . . . . . . 46
Uso di progetti SoMachine esistenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47
Creazione di un progetto in una nuova versione di SoMachine . . . . . . . . 50
Uso di un dispositivo con una versione firmware precedente . . . . . . . . . . 51
6.2 Uso di una nuova versione del software Vijeo-Designer. . . . . . . . . . . . . . 52
Uso di una nuova versione del software Vijeo-Designer. . . . . . . . . . . . . . 52
6.3 Uso di un nuovo controller. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
Uso di un nuovo controller. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
4 EIO0000000789 04/2012
Capitolo 7 Considerazioni sulla migrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
Creazione di un archivio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
Parte IV Dispositivi supportati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
Capitolo 8 Controller ottimizzati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59
8.1 M238 Logic Controllers . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60
Modicon M238 Logic Controller Panoramica dei dispositivi. . . . . . . . . . . 61
Modulo Master AS-Interface per il controller M238 . . . . . . . . . . . . . . . . . 63
Gateway Ethernet per Modicon M238 Logic Controller . . . . . . . . . . . . . . 64
8.2 Moduli di espansione TM2. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
Moduli di espansione di ingresso e uscita digitali TM2 . . . . . . . . . . . . . . 66
Moduli di espansione di ingresso e uscita analogici TM2 . . . . . . . . . . . . 68
Moduli di espansione degli I/O TM2 - Conteggio ad alta velocit (HSC) . 70
8.3 XBTGC, XBTGT, XBTGK HMI Controllers . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71
Controller HMI XBTGC . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 72
Controller XBTGT/GK HMI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73
Moduli master CANopen per controller XBTGC, XBTGT e XBTGK HMI. 74
8.4 ATV IMC Drive Controller . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75
ATV IMC Drive Controller (Controller dazionamento) . . . . . . . . . . . . . . . 75
Capitolo 9 Controller prestazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77
9.1 M258 Logic Controllers . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
Modicon M258 Logic Controller . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
9.2 LMC058 Motion Controllers . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
Modicon LMC058 Motion Controller . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
9.3 TM5 - Moduli PCI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
TM5 - Moduli di comunicazione PCI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
9.4 Moduli di espansione TM5. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
TM5 - Moduli di espansione degli I/O compatti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85
TM5 - Moduli di espansione degli I/O digitali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88
TM5 - Moduli di espansione degli I/O analogici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
TM5 - Moduli di espansione Expert (HSC) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
TM5 - Moduli ricevitori e trasmettitori. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93
TM5 - Moduli di distribuzione dellalimentazione (PDM) . . . . . . . . . . . . . 94
TM5 - Moduli di distribuzione comune (CDM) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95
9.5 Blocchi di espansione TM7 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 96
Blocchi I/O TM7 digitali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 97
Blocchi I/O TM7 analogici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 98
Capitolo 10 Terminali HMI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101
10.1 Gamma terminali HMI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101
Terminali XBTGT HMI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 102
Terminali XBTGK HMI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
Terminale XBTGH HMI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
Piccoli morsetti HMI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106
Magelis GTO Terminali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 107
EIO0000000789 04/2012 5
Capitolo 11 Dispositivi distribuiti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 109
Controllo motore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 110
Moduli di I/O distribuiti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 112
Altri dispositivi distribuiti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 114
Appendici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115
Appendice A Compatibilit - Appendici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117
Compatibilit delle versioni del controller e della descrizione dispositivo . 118
Compatibilit delle versioni dellHMI e del controller . . . . . . . . . . . . . . . . . 119
Compatibilit delle versioni di SoMachine e Vijeo-Designer . . . . . . . . . . . 120
Glossario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 121
Indice
analitico
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
153
6 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 7

Informazioni di sicurezza
Informazioni importanti
AVVISO
Leggere attentamente queste istruzioni e osservare lapparecchiatura per
familiarizzare con i suoi componenti prima di procedere ad attivit di installazione,
uso o manutenzione. I seguenti messaggi speciali possono comparire in diverse
parti della documentazione oppure sullapparecchiatura per segnalare rischi o per
richiamare lattenzione su informazioni che chiariscono o semplificano una
procedura.
8 EIO0000000789 04/2012
NOTA
Manutenzione, riparazione, installazione e uso delle apparecchiature elettriche si
devono affidare solo a personale qualificato. Schneider Electric non si assume
alcuna responsabilit per qualsiasi conseguenza derivante dalluso di questi
prodotti.
Il personale qualificato in possesso di capacit e conoscenze specifiche sulla
costruzione, il funzionamento e linstallazione di apparecchiature elettriche ed
addestrato sui criteri di sicurezza da rispettare per poter riconoscere ed evitare le
condizioni a rischio.
EIO0000000789 04/2012 9
Informazioni su...
In breve
Scopo del documento
Questo documento fornisce informazioni generali sul software SoMachine.
Nota di validit
Questo documento stato aggiornato con la versione di SoMachine V3.1.
Commenti utente
Inviare eventuali commenti allindirzzo e-mail techcomm@schneider-electric.com.
10 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 11
I
SoMachine
Introduzione generale
EIO0000000789 04/2012
Introduzione generale
Introduzione generale
12 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 13
1
SoMachine
Introduzione generale al software SoMachine
EIO0000000789 04/2012
Introduzione generale al software
SoMachine
Panoramica
Questo capitolo contiene una panoramica delle funzioni specifiche fornite dal
software Somachine.
Contenuto di questo capitolo
Questo capitolo contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Descrizione di SoMachine 14
Panoramica 17
Trasparenza macchina 19
Introduzione generale al software SoMachine
14 EIO0000000789 04/2012
Descrizione di SoMachine
Presentazione
SoMachine una soluzione software open OEM (Original Equipment
Manufacturers), professionale ed efficiente che permette di sviluppare, configurare
e mettere in servizio lintera macchina in un unico ambiente (inclusa la logica, il
controllo motore, lHMI e le relative funzioni della rete di automazione di rete).
SoMachine permette di programmare e di mettere in servizio tutti gli elementi di
Flexible Machine Control di Schneider Electric in modo da ottenere la soluzione di
controllo ottimale per soddisfare i requisiti di ogni macchina di lavorazione.
Flexible Machine Control di Schneider Electric
Schneider Electric Flexible Machine Control di unofferta completa orientata a
soluzioni per gli OEM che include i seguenti elementi:
1 ambiente software
SoMachine
4 tipi di piattaforme di controllo hardware
HMI controller
logic controller
motion controller
drive controller
altri dispositivi
HMI
variatori di velocit
moduli di I/O distribuiti, ecc.
Introduzione generale al software SoMachine
EIO0000000789 04/2012 15
SoMachine versione 3.1 integra:
Controller HMI
Magelis XBTGC Controller HMI
Magelis XBTGT/GK CANopen Controller HMI
Controller logici
Modicon M238
Modicon M258
Controller di movimento
Modicon LMC058
Controller di azionamento
Altivar ATV IMC
Pannelli grafici HMI Magelis
Magelis XBTGT
Magelis XBTGK
Magelis XBTGH
Magelis GTO
Magelis STU
Magelis STO (HMI STO 511 / 512 / 531 / 532)
Altri pannelli grafici HMI sono supportati tramite connessione Modbus, che non
supporta il protocollo SoMachine completo.
Caratteristiche e funzionalit
SoMachine dispone delle seguenti caratteristiche e funzioni:
intera gamma di linguaggi IEC 61131-3
configuratori del bus di campo integrati
diagnostica e debug avanzati
schermata di visualizzazione
aggiornamento software tramite il sito Web www.schneider-electric.com
Finder di blocchi funzione integrato, per semplificare la programmazione
OPC Server integrato
installazione opzionale dello strumento di sviluppo applicazioni HMI Vijeo-
Designer
Semplificazione del flusso di lavoro dellutente
Con SoMachine possibile progettare una soluzione completa con solo:
1 software
1 file di progetto
1 cavo di collegamento
1 scaricamento
Introduzione generale al software SoMachine
16 EIO0000000789 04/2012
Librerie OEM dedicate
SoMachine integra librerie dellapplicazione esperte, supportate, documentate,
convalidate, testate dedicate a molte applicazioni OEM. La semplice metodologia di
configurazione accelera la progettazione, la messa in servizio, linstallazione e la
risoluzione dei problemi.
Le seguenti librerie sono fornite da SoMachine versione 3.1:
Librerie Motion e Drives per il controllo di dispositivi di movimento e azionamento
tramite CANopen
Libreria Toolbox che offre un set di utili funzioni per la programmazione, il
controllo dei dispositivi remoti e le funzioni di automazione (ad esempio il
controllo ad anello chiuso)
La soluzione di estensione di SoMachine fornisce ulteriori librerie per le seguenti
applicazioni eseguite con controller di tipo S:
Packaging
Hoisting
Conveying
Per ulteriori informazioni sulle differenze tra SoMachine versione 3.1 e la soluzione
di estensione SoMachine, consultare il capitolo Offerta prodotti SoMachine
(vedi pagina 35).
Introduzione generale al software SoMachine
EIO0000000789 04/2012 17
Panoramica
Interfaccia utente grafica visuale
Lo spostamento in SoMachine intuitivo e basato sulla visibilit.
La presentazione ottimizzata in modo che selezionando la fase di sviluppo del
progetto desiderato si rendono disponibili gli strumenti appropriati.
Linterfaccia utente fornisce i vantaggi seguenti:
garantisce che niente venga trascurato
suggerisce le operazioni da eseguire in tutto il ciclo di sviluppo del progetto
lo spazio di lavoro stato semplificato, quindi solo gli elementi necessari e relativi
alloperazione in corso sono presenti, evitando cos informazioni superflue
Centro apprendimento
Il menu Home contiene un Centro di apprendimento che fornisce gli strumenti
seguenti per iniziare con SoMachine.
Un file animato illustra in breve lambito e linterfaccia di SoMachine.
Un e-learning, interattivo con lutente, consente di eseguire una lezione di
autoapprendimento su SoMachine.
Una terza sezione d accesso a diversi esempi di programmazione documentati
di SoMachine.
Gestione progetto
Il principio di gestione del progetto implementato consente di sfogliare i progetti
esistenti senza doverli aprire prima di selezionarli.
possibile creare nuovi progetti da zero o sulle basi seguenti:
utilizzando architetture testate convalidate e documentate
utilizzando gli esempi forniti
utilizzando un progetto esistente
SoMachine fornisce accesso rapido ai progetti aperti di recente.
Propriet progetto
SoMachine consente di aggiungere i seguenti elementi a ogni progetto:
ulteriori informazioni di testo
allegare documenti
allegare la propria singola immagine
allegare unimmagine di configurazione
Configurazione
Linterfaccia utente grafica di SoMachine consente di creare con facilit la propria
architettura e di configurarne i dispositivi.
Introduzione generale al software SoMachine
18 EIO0000000789 04/2012
Programmazione
La programmazione una fase essenziale. Deve essere eseguita con attenzione
per essere il pi efficiente possibile.
Le funzioni HMI e di controllo avanzate rispondono alle esigenze dei tecnici OEM in
termini di creazione del sistema di visualizzazione e controllo. I test funzionali e di
progetto sono possibili in qualunque momento, simulando rapidamente il sistema
HMI o di controllo.
Messa in servizio
SoMachine fornisce una schermata Messa in servizio per una diagnostica
semplice e veloce.
Presenta lo stato online dellarchitettura in un editor grafico di configurazione che
indica se si collegati ai dispositivi visualizzati, oltre a indicare se sono in modalit
Run o Stop.
Documentazione
Poich i file stampati del progetto sono elementi importanti, SoMachine consente di
creare e personalizzare un rapporto di progetto seguendo questa procedura:
selezionare gli elementi da includere nel rapporto
organizzare le sezioni
definire il layout di pagina
avviare il processo di stampa
Introduzione generale al software SoMachine
EIO0000000789 04/2012 19
Trasparenza macchina
Protocollo SoMachine
Il protocollo SoMachine il protocollo preferito che fornisce un accesso trasparente
a HMI e controller della macchina.
Il protocollo SoMachine viene utilizzato per tutti gli scambi di dati
tra il software SoMachine (PC) e i sistemi di esecuzione del programma (runtime)
(controller, HMI)
tra controller e HMI integrati che supportano il protocollo SoMachine
Questo porta i vantaggi descritti qui di seguito:
una connessione con un solo cavo a 1 HMI o controller se la macchina fornisce
accesso ad altre HMI o controller della macchina
le variabili definite una volta diventano disponibili anche a tutte le altre HMI o
controller della macchina
Connessione con un solo cavo
Il protocollo trasparente SoMachine consente sempre laccesso a tutte le HMI o
controller facenti parte della macchina tramite la connessione del PC che dispone
del software SoMachine a un solo dispositivo della macchina. La connessione viene
poi distribuita a qualunque altro dispositivo collegato.
La connessione singola alla macchina rende pi facile il trasferimento dei dati
utilizzando lo stesso cavo dal PC alla macchina stessa.
1 connessione tra PC con SoMachine e controller
2 altra connessione tra il PC con SoMachine e HMI
3 logic controller
4 HMI
5 connessione con linea seriale tra il controller e HMI
2
4
5
3
1
Introduzione generale al software SoMachine
20 EIO0000000789 04/2012
La figura sopra illustra lo stesso modo di accedere. Questa significa che lo
scaricamento e la messa in servizio sul controller possono essere eseguiti in due
modi diversi:
collegando direttamente il PC con SoMachine al controller che, a sua volta,
passa le informazioni allHMI
o
collegando il PC con SoMachine allHMI che, a sua volta, passa le informazioni
al controller.
Definizione della variabile One-Shot
Il protocollo trasparente di SoMachine permette di definire le variabili del progetto
solo una volta e di renderle poi disponibili a tutti gli altri HMI o controller del progetto
tramite un meccanismo di pubblicazione-iscrizione basato sui nomi dei simboli. Una
volta che le variabili sono rese pubbliche, possono essere sottoscritte da altri HMI o
controller senza dover specificare di nuovo la loro definizione.
Queste offre allutente i seguenti vantaggi:
una sola definizione delle variabili condivise tra il controller e lHMI
pubblicazione e sottoscrizione delle variabili con una semplice selezione
definizione dello scambio di variabili indipendente dal supporto utilizzato (linea
seriale, ecc.)
Accesso trasparente ai dispositivi di bus di campo
La connessione singola tra il PC e il controller assicura puro accesso trasparente a
ogni dispositivo collegato su CANopen. Dallinterfaccia utente unica di SoMachine
possibile impostare dispositivi remoti offline e regolarli online.
EIO0000000789 04/2012 21
II
SoMachine
Requisiti di sistema e installazione
EIO0000000789 04/2012
Requisiti di sistema e
installazione
Contenuto di questa parte
Questa parte contiene i seguenti capitoli:
Capitolo Titolo del capitolo Pagina
2 Requisiti di sistema 23
3 Installazione e registrazione di SoMachine 25
4 SoMachine Product Offer 35
Requisiti di sistema e installazione
22 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 23
2
SoMachine
Requisiti di sistema
EIO0000000789 04/2012
Requisiti di sistema
Requisiti di sistema
Panoramica
In questa sezione sono descritti i requisiti hardware e software per linstallazione di
SoMachine nel PC.
Requisiti hardware
Il PC nel quale verr installato SoMachine deve soddisfare i seguenti requisiti
hardware:
Equipaggiamento Minimo Processore
consigliato Pentium V, 1,8 GHz,
Pentium M, 1,0 GHz
o equivalente
Pentium V, 3,0 GHz,
Pentium M, 1,5 GHz
o equivalente
RAM 2 GB 3 GB
spazio libero su disco 3,5 GB, incluso lo spazio di
memoria per linstallazione del
software, la spazio
temporaneo per lesecuzione e
lo spazio necessario per il
salvataggio delle applicazioni
4 GB
unit lettore DVD
display risoluzione: 1024 x 786 pixel risoluzione: 1280 x 1024 pixel
periferiche mouse o dispositivo di
puntamento compatibile
Interfaccia USB

Accesso Internet Nessun accesso a Internet Per registrare il software via


Web e per ripristinare le
notifiche di aggiornamento via
il client Schneider Electric
Software Update (SESU)
Requisiti di sistema
24 EIO0000000789 04/2012
Requisiti software
Il software SoMachine supporta i seguenti sistemi operativi:
Microsoft Windows XP Professional Edition 32 bit Service Pack 3
Microsoft Windows 7 Professional Edition 32 bit
Microsoft Windows 7 Professional Edition 64 bit
SoMachine La documentazione relativa a contiene documenti PDF che richiedono
linstallazione di Adobe Reader
TM
. Adobe Reader non compreso nellinstallazione
di SoMachine ma pu essere scaricato da
http://www.www.adobe.com/go/getreader.
EIO0000000789 04/2012 25
3
SoMachine
Installazione e registrazione di SoMachine
EIO0000000789 04/2012
Installazione e registrazione di
SoMachine
Contenuto di questo capitolo
Questo capitolo contiene le seguenti sezioni:
Sezione Argomento Pagina
3.1 Installazione di base e registrazione di SoMachine 26
3.2 Installazioni indipendenti supplementari 30
Installazione e registrazione di SoMachine
26 EIO0000000789 04/2012
3.1 Installazione di base e registrazione di SoMachine
di base di SoMachine
Panoramica
Questa sezione descrive la procedura necessaria per installare SoMachine e per
eseguire la registrazione.
Raccomandazioni generali
Prima di avviare linstallazione SoMachine, come prima cosa rimuovere
(disinstallare) le versioni esistenti di SoMachine e tutti i suoi componenti dal PC. Per
ulteriori informazioni vedere Disinstallazione di SoMachine (vedi pagina 29).
SoMachine Tipi di installazione
Per SoMachine sono disponibili i seguenti tipi di installazione:
Tipica: verr installato un set standard di componenti di SoMachine in grado di
coprire le funzioni tipicamente utilizzate.
Completa: verranno installati tutti i componenti di SoMachine.
Compatta: verr installato un set minimo di componenti di SoMachine.
Personalizzata: verranno installati i componenti di SoMachine selezionati
dallutente, per creare uninstallazione adatta alle esigenze personali.
La tabella sottostante elenca i componenti di SoMachine che saranno installati con
i diversi tipi di installazione di SoMachine:
Componente di SoMachine Tipi di installazione
Completa Tipica Compatta Personalizzata
Componenti di base, controller s s s s
Vijeo-Designer e HMI s s no opzionale
Gateway s s s opzionale
Guida in linea e
documentazione
Inglese s s s s
lingua utente s s no opzionale
altre lingue s no no opzionale
Supporto situazione
precedente, librerie e
dispositivi
versione
precedente
s s no opzionale
tutte le versioni
1
no no no opzionale
Centro apprendimento s s no opzionale
Architetture TVD s s no opzionale
DTM s no no opzionale
Installazione e registrazione di SoMachine
EIO0000000789 04/2012 27
1
Per ulteriori dettagli fare riferimento al capitolo sulla Compatibilit e Migrazione
nel menu di Windows Start Schneider Electric SoMachine
Documentation.
Installazione di SoMachine
Per installare il software SoMachine con le funzioni di base, inserire il DVD con il
software standard SoMachine nellunit DVD del PC.
Se abilitata la funzione Autorun, il menu Supporti di SoMachine viene aperto
automaticamente. Per aprirlo manualmente, fare doppio clic sul file MediaMenu.exe
nella cartella root del DVD con il software standard di SoMachine.
Il menu Supporti consente di selezionare linstallazione dei componenti software
desiderati. Prima dellinstallazione, sono inoltre facilmente accessibili le
informazioni e la documentazione disponibili nel DVD.
OPC Server s no no opzionale
Schneider Electric Software Update (SESU) client s s no opzionale
Componente di SoMachine Tipi di installazione
Completa Tipica Compatta Personalizzata
Installazione e registrazione di SoMachine
28 EIO0000000789 04/2012
Nella scheda Installazione del software del menu Supporti, selezionare la voce
Software SoMachine per installare il software SoMachine. I restanti componenti
software di questo elenco sono parte dellinstallazione SoMachine (per informazioni
sul tipo di installazione che occorre selezionare per installarli, vedere la tabella
sopra riportata). Sono inoltre fornite come installazioni singole per poterle installare
su computer diversi, in modo indipendente dallinstallazione di SoMachine.
Viene avviata una procedura guidata di installazione di SoMachine che guida
lutente attraverso tutte le fasi del processo di installazione.
Per utilizzare le funzioni di SoMachine dedicate a soluzioni specifiche, installare
anche Solution Extension SoMachine dopo linstallazione del software standard
SoMachine. Per questo scopo, inserire il DVD Solution Extension SoMachine
nellunit DVD del PC. Il setup viene avviato automaticamente se stata abilitata la
funzione Autorun. Altrimenti avviare il setup manualmente facendo clic sul file
Setup.exe.
Viene avviata una procedura guidata di installazione che descrive tutte le fasi del
processo di installazione.
Per ulteriori informazioni sulle funzioni supportate dai prodotti standard e di
soluzione SoMachine, consultare il capitolo Contenuto dellofferta (vedi pagina 35).
Firewall installato su PC con SoMachine
possibile installare SoMachine su PC dotato di firewall, che non sia configurato
per bloccare le porte utilizzate da SoMachine per la comunicazione con in controller.
Il firewall in esecuzione sul PC con SoMachine deve consentire le connessioni in
entrata sulle seguenti porte UDP:
1740
1741
1742
1743
Registrazione
Per convertire linstallazione dalla modalit trial alluso illimitato con licenza,
riavviare la procedura di installazione guidata e inserire il numero di riferimento e il
numero di serie fornito sul proprio documento di licenza di SoMachine. vivamente
consigliato registrare il software SoMachine e in alcuni paesi la registrazione pu
essere obbligatoria. possibile registrare linstallazione selezionando la finestra di
dialogo SoMachine, scheda Contratto di licenza e facendo clic sul pulsante
Registrazione in linea.
Installazione e registrazione di SoMachine
EIO0000000789 04/2012 29
possibile aprire questa finestra di dialogo in modi diversi:
dal menu Funzioni generali (vedi SoMachine, Guida alla programmazione)
eseuendo il task Informazioni su
dalla scheda Programma tramite il menu Guida Informazioni su
inoltre possibile avviare la Registrazione in linea direttamente selezionando
Start Programmi Schneider Electric SoMachine License Manager.
Aggiornamento SoMachine tramite il client Schneider Electric Software Update (SESU)
Con SoMachine versione 3.0 e successive, viene installato automaticamente il
client Schneider Electric Software Update (SESU). Verifica la disponibilit di
aggiornamenti del software SoMachine sul Web.
Il client SESU non viene avviato automaticamente. Per eseguire una ricerca degli
aggiornamenti di SoMachine disponibili, possibile lanciarla manualmente facendo
doppio clic sullicona Schneider Electric Software Update sul desktop del computer
oppure selezionando Start Programmi Schneider Electric
Aggiornamento del software Schneider Electric.
inoltre possibile configurare la frequenza con cui verr eseguita la ricerca in SESU
Impostazioni. Per maggiori informazioni fare riferimento alla guida in linea di
Schneider Electric Software Update.
Per vedere quali aggiornamenti SoMachine sono installati sul computer in uso,
accedere al menuStart Pannello di controllo Programmi e funzionalit e
selezionare lopzione Visualizza aggiornamenti installati.
Disinstallazione di SoMachine
Per disinstallare SoMachine dal computer selezionare Start Pannello di
controllo Disinstalla o modifica.
Installazione e registrazione di SoMachine
30 EIO0000000789 04/2012
3.2 Installazioni indipendenti supplementari
Panoramica
Questa sezione descrive le installazioni indipendenti dei componenti software che
sono inclusi nel DVD SoMachine relativo allofferta.
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Installazione del gateway per SoMachine 31
Installazione di CoDeSys OPC Server 32
Installazione del client SESU 34
Installazione e registrazione di SoMachine
EIO0000000789 04/2012 31
Installazione del gateway per SoMachine
Informazioni generali
Nel caso sia necessario disporre di un singolo accesso PC dedicato ai controller con
SoMachine e / o lOPC Server, possibile installare il gateway in modo
indipendente dal software SoMachine.
Procedura di installazione
Per installare il gateway, selezionare la voce Gateway per SoMachine nel
SoMachine menu Supporti (vedi pagina 27). Verr avviata linstallazione automatica
del gateway.
NOTA: Nel caso linstallazione del gateway non funzioni o sia stata danneggiata da
altro software, ad esempio software di terzi, eseguire nuovamente la procedura di
installazione del gateway.
Installazione e registrazione di SoMachine
32 EIO0000000789 04/2012
Installazione di CoDeSys OPC Server
Panoramica
possibile installare lCoDeSysOPC Server in 2 modi diversi su piattaforme diverse:
durante linstallazione di SoMachine sul PC SoMachine
avviando uninstallazione separata di OPC Server CoDeSys, su un PC separato
in cui SoMachine non in esecuzione
Installazione sul PC SoMachine
OPC Server parte dellinstallazione di SoMachine.
possibile installarlo con i seguenti SoMachine tipi di installazione (vedi pagina 26)
sul PC SoMachine:
Completa: installazione automatica di OPC Server
Personalizzata: selezione della voce OPC Server nella elenco di funzioni
installabili del programma.
Per installare OPC Server su un PC diverso, su cui SoMachine non eseguito,
procedere come descritto alla sezione successiva per soddisfare i requisiti richiesti
di disponibilit elevata.
Installazione separata su un PC diverso
Per poter installare su un altro PC un server OPC indipendente dallinstallazione di
SoMachine, fornita uninstallazione separata del server OPC nel menu Media
SoMachine.
Installazione e registrazione di SoMachine
EIO0000000789 04/2012 33
Selezionare la voce OPC Server dal SoMachine menu Supporti e seguire le
istruzioni a video per installare OPC Server.
Linstallazione di OPC Server installa automaticamente il gateway SoMachine
indipendente. Fornisce accesso ai controller remoti tramite lOPC Server.
possibile eliminare manualmente il gateway in un secondo momento se al suo posto
si desidera utilizzare un gateway remoto.
Risoluzione dei problemi
Linstallazione configura lOPC Server come server COM sul PC, che pu essere
avviato da qualsiasi client locale o remoto. Nella pratica, lavvio di un OPC Server
mediante esecuzione remota, la ricerca dello spazio per gli indirizzi e il trasferimento
di dati sono spesso condizionati da impostazioni di autorizzazione DCOM
incomplete o non corrette sul server e/o sul client. Per maggiori informazioni fare
riferimento alla documentazione sullargomento fornita da Microsoft.
Accesso allOPC Server CoDeSys
Dopo linstallazione di OPC Server, possibile accedervi mediante un client OPC.
Per collegarsi allOPC Server, utilizzare la funzione di navigazione del client OPC
oppure inserire il nome server CoDeSys.OPC.DA.
Non appena il client stabilisce una connessione, lOPC Server viene automati-
camente avviato dal sistema operativo. Pu interagire con pi client in parallelo. Non
appena lultimo client si disconnette, lOPC Server viene automaticamente
arrestato.
Installazione e registrazione
Eseguire il comando WinCoDeSysOPC/RegServer per registrare il server come
server COM. La posizione corrente del file WinCoDeSysOPC.exe sar utilizzata
come percorso di memorizzazione. La chiamata potr quindi essere eseguita solo
da un percorso locale.
Registrazione come servizio
Eseguire il comando WinCoDeSysOPC/RegServer per registrare il server come
server COM. Una volta avviato, il servizio rester in esecuzione fino a quando il
sistema non viene arrestato. La comunicazione con i controller configurati resta
attiva. Il servizio viene installato anche nella directory in cui salvato il file
WinCoDeSysOPC.exe.
Disinstallazione dellOPC Server CoDeSys
Eseguire il comando WinCoDeSysOPC/UnRegServer per eliminare le voci
dellOPC Server dal registro. I file installati non verranno eliminati.
Installazione e registrazione di SoMachine
34 EIO0000000789 04/2012
Installazione del client SESU
Informazioni generali
Nel caso si desideri utilizzare un PC separato per controllare i server Schneider
Electric per verificare la disponibilit di aggiornamenti software di SoMachine e/o
altro software Schneider Electric, possibile installare il client Schneider Electric
Software Update (SESU) come prodotto "stand-alone".
Una volta installato e avviato, il client SESU informer lutente degli aggiornamenti
disponibili e di altre informazioni importanti. possibile scaricare i file forniti da
Schneider Electric nel PC utilizzando il client SESU. quindi possibile trasferire gli
aggiornamenti e i file ad altri PC. Questa funzione pu essere utile per la gestione
centralizzata degli aggiornamenti da parte dei reparti IT in organizzazioni di grandi
dimensioni.
Procedura di installazione
Per installare il client SESU, selezionare la voce Software SESU dal SoMachine
menu Supporti (vedi pagina 27) e seguire le istruzioni a video.
EIO0000000789 04/2012 35
4
SoMachine
Offerta di prodotti SoMachine
EIO0000000789 04/2012
SoMachine Product Offer
SoMachine Contenuto dellofferta prodotti
Panoramica
disponibile la seguente offerta di prodotti SoMachine:
SoMachine Software standard con funzioni base
SoMachine Estensione della soluzione con funzioni SoMachine supplementari,
dedicate a soluzioni specifiche
Differenze tra il software standard e lestensione della soluzione
La tabella seguente elenca le differenze tra le 2 offerte di prodotti:
SoMachine Versione 3.1 Estensione della soluzione
SoMachine versione 3.1
Lestensione della soluzione viene
installata successivamente sul PC
dove gi installato SoMachine.
Controller M238 Dispositivi generici
M238
TM238LDA24DR
TM238LDD24DT
TM238LFAC24DR
TM238LFDC24DT
Aggiunge dispositivi di tipo S:
M238
TM238LFAC24DRS0
TM238LFDC24DTS0
Controller M258 Dispositivi generici
M258
TM258LD42DT
TM258LD42DT4L
TM258LF42DR
TM258LF42DT
TM258LF42DT4L
TM258LF66DT4L
Aggiunge dispositivi di tipo S:
M258
TM258LF42DRS0
TM258LF42DT4LS0
TM258LF42DTS0
TM258LF66DT4LS0
Offerta di prodotti SoMachine
36 EIO0000000789 04/2012
Morsetto piccolo HMI Dispositivi generici
HMISTU655, HMISTU855
HMISTO511, HMISTO512,
HMISTO531, HMISTO532

Controller XBTGC Dispositivi generici


XBTGC
XBTGC1100
XBTGC2120
XBTGC2230
CANopen Modulo master per
XBTGC
XBTZGCCAN
Aggiunge dispositivi di tipo S:
CANopen Modulo master di tipo S
per XBTGC
XBTZGCCANS0
Controller XBTGT/GK Dispositivi generici
XBTGT/GK con controllo
XBTGK2120 con controllo
XBTGT7340 con controllo
XBTGT7340 con controllo
XBTGT2110 con controllo
XBTGT2120 con controllo
XBTGT2130 con controllo
XBTGT2220 con controllo
XBTGT2330 con controllo
XBTGT2430 con controllo
XBTGT2930 con controllo
XBTGT4230 con controllo
XBTGT4330 con controllo
XBTGT5230 con controllo
XBTGT5330 con controllo
XBTGT5340 con controllo
XBTGT5430 con controllo
XBTGT6330 con controllo
XBTGT6340 con controllo
XBTGT7340 con controllo
Modulo CANopen Master per
XBTGT/GK
XBTZGCANM
Aggiunge dispositivi di tipo S:
Modulo CANopen Master tipo S per
XBTGT/GK
XBTZGCANMS0
Controller LMC058 Dispositivi generici
LMC058
LMC058LF424
LMC058LF42
Aggiunge i seguenti controller LMC058
di tipo S:
LMC058
LMC058LF424S0
LMC058LF42S0
SoMachine Versione 3.1 Estensione della soluzione
SoMachine versione 3.1
Offerta di prodotti SoMachine
EIO0000000789 04/2012 37
Controller ATV IMC Dispositivi generici
ATV IMC
VW3A3521
Aggiunge il seguente controller
ATV IMC di tipo S:
ATV IMC
VW3A3521S0
Librerie delle applicazioni Libreria casella degli strumenti
Energy Efficiency
Libreria casella degli strumenti
Modbus Energy Efficiency
Libreria Machine Energy Dashboard
Aggiunge le librerie applicazione:
Libreria Packaging
Libreria Conveying
Libreria Hoisting
Librerie di Comunicazione Libreria di comunicazione PLC
Libreria Modem

Librerie generiche Libreria Toolbox


Libreria DataLogging
Libreria SE_NetVarUdp
Libreria SysTime
Libreria Casella degli strumenti
avanzata

Librerie dei dispositivi Libreria TeSys


Libreria Altivar
Libreria Lexium integrata
Libreria Lexium
Libreria Lexium CANmotion
Libreria PLCSystem M238
Libreria HSC M238
Libreria PTOPWM M238
Libreria XBT PLCSystem
Libreria XBTGC HSC
Libreria XBTGC PTOPWM
Libreria PLCSystem ATV IMC
Libreria HSC ATV IMC
Libreria UserLib ATV IMC
Libreria PLCSystem M258
Llibreria I/O Expert HSC M258
Llibreria I/O Expert PWM M258
Libreria sistema PLC LMC058
Llibreria I/O Expert HSC LMC058
Llibreria I/O Expert PWM LMC058
Libreria moduli Expert PTOLib TM5
Libreria moduli di espansione
StrainedGaugeLib TM5

SoMachine Versione 3.1 Estensione della soluzione


SoMachine versione 3.1
Offerta di prodotti SoMachine
38 EIO0000000789 04/2012
La seguente tabella elenca le varie Guide utente del sistema e i Modelli di progetto
di architetture testate, convalidate e documentate (TVDA) tra 2 offerte di prodotti:
SoMachine Versione 3.1 Estensione della soluzione SoMachine versione 3.1
Sono fornite le seguenti TVDA generiche: Aggiunge le seguenti TVDA dapplicazione:
TVDA TVDA U.S.A. TVDA TVDA U.S.A.
HW XBTGC ottimizzato Ottimizzato HW XBTGC
(U.S.)
Hoisting ottimizzato
CANopen ATV IMC (solo
modello di progetto)
Hoisting ottimizzato
CANopen ATV IMC (U.S.)
(solo modello di progetto)
CANopen XBTGC
ottimizzato
CANopen XBTGC
ottimizzato (U.S.A.)
Packaging ottimizzato
CANopen M238 (solo
modello di progetto)
Packaging ottimizzato
CANopen M238 (U.S.)
(solo modello di progetto)
M238 HW ottimizzato M238 HW ottimizzato
(U.S.A.)
Prestazioni di packaging
CANopen M258 (solo
modello di progetto)
Packaging di prestazione
CANopen M258 (U.S.)
(solo modello di progetto)
CANopen M238 ottimizzato CANopen M238 ottimizzato
(U.S.A.)
Prestazioni packaging
CANmotion LMC058 (solo
modello di progetto)
Packaging di prestazione
LMC058 (U.S.) (solo
modello di progetto)
M258 - Prestazioni HW M258 - Prestazioni HW
(U.S.A.)
Prestazioni Conveying
CANopen LMC058
Prestazioni Conveying
CANopen LMC058 (U.S.A.)
Prestazioni di CANopen
M258
Prestazioni di CANopen
M258 (U.S.A.)
Hoisting ottimizzato
CANopen M238
CANopen M238 Hoisting
ottimizzato (U.S.A.)
Prestazioni CANmotion
LMC058
Prestazioni CANmotion
LMC058 (U.S.A.)

CANopen ATV IMC
ottimizzato
CANopen ATV IMC
ottimizzato (U.S.A.)

EIO0000000789 04/2012 39
III
SoMachine
Compatibilit e migrazione
EIO0000000789 04/2012
Compatibilit e migrazione
Panoramica
Questa sezione fornisce informazioni utili per gestire laggiornamento dei vari
elementi del sistema: applicazione SoMachine, progetto SoMachine, firmware
dispositivo, applicazione Vijeo-Designer, descrizione dispositivo ecc..
Contenuto di questa parte
Questa parte contiene i seguenti capitoli:
Capitolo Titolo del capitolo Pagina
5 Informazioni generali 41
6 Casi di compatibilit duso 45
7 Considerazioni sulla migrazione 55
Compatibilit e migrazione
40 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 41
5
SoMachine
Informazioni generali
EIO0000000789 04/2012
Informazioni generali
Informazioni generali
Panoramica
SoMachine e i dispositivi supportati da SoMachine vengono migliorati
continuamente. Pertanto, vengono rese disponibili con regolarit versioni
aggiornate di SoMachine e dei dispositivi associati.
Il software SoMachine permette, nella maggior parte dei casi, di migrare nella
versione corrente in modo semplice e intuitivo i progetti creati con versioni
precedenti di SoMachine.
NOTA:
Schneider Electric raccomanda di lanciare con regolarit il software Schneider
Electric Software Update (SESU) (vedi pagina 29) per ottenere gli aggiornamenti
SoMachine pi recenti.
Schneider Electric raccomanda di visitare il sito web di Schneider Electric
www.schneider-electric.com per scaricare le versioni del firmware dispositivo pi
aggiornate.
In casi specifici, possibile che si verifichino problemi di compatibilit in relazione a
questi aggiornamenti e di conseguenza necessario adottare azioni specifiche per
garantire la coerenza con il sistema esistente e i file del progetto per quanto riguarda
i seguenti elementi:
file SoMachine creati con una versione SoMachine precedente (progetti, archivi,
esportazione)
versioni del firmware dispositivo (controller, terminali HMI)
software associato (Vijeo-Designer)
Informazioni generali
42 EIO0000000789 04/2012
Software SoMachine
Quando si installa una nuova versione di SoMachine (vedi pagina 26), i componenti
di SoMachine vengono aggiornati con lultima versione disponibile, che include:
Componente Descrizione
Versione del
compilatore
Il compilatore il software che converte il progetto nel codice binario
che viene scaricato ed eseguito nel controller.
Viene eseguito quando si esegue unazione Compila, Compila tutto,
Ricompila o Generare il codice in SoMachine. La versione del
compilatore indipendente dalla versione di SoMachine e pu essere
definita selezionando: Progetto Impostazioni progetto Opzioni
del compilatore
Per impostazione predefinita, viene selezionata lultima versione del
compilatore. Si raccomanda di mantenere questimpostazione.
Versione della
descrizione del
dispositivo
La descrizione del dispositivo definisce le propriet di un dispositivo
come la configurabilit, la programmabilit e le connessioni possibili
con altri dispositivi.
Quando si inserisce un dispositivo allinterno di un progetto,
SoMachine utilizza la descrizione del dispositivo per definire le
propriet del dispositivo.
La versione della descrizione del dispositivo visualizzata nella
scheda Informazioni del dispositivo del progetto:
Versione della
libreria
Una libreria un contenitore di elenchi di variabili, strutture dati (DUT),
funzioni e blocchi funzione (POU) che possono essere utilizzati nei
progetti. Le versioni delle librerie utilizzate in unapplicazione sono
visibili nel Gestore libreria:
Informazioni generali
EIO0000000789 04/2012 43
SoMachine crea due tipi di file di progetto:
I seguenti elementi possono provocare problemi di compatibilit tra diverse versioni
di SoMachine:
File di progetto (vedi pagina 47)
File di archivio (vedi pagina 47)
Firmware dispositivo (vedi pagina 51)
Vijeo-Designer Software (vedi pagina 120)
Firmware dispositivo
Il firmware il software integrato nel controller.
La versione del firmware viene visualizzata nella scheda Servizi che si apre facendo
doppio clic sul controller nella finestra della scheda Messa in servizio:
Tipo di file Descrizione
*.project La versione di un file di progetto SoMachine determinata dalla
versione del file dellapplicazione e dal profilo applicazione.
versione del file dellapplicazione: La versione del file
dellapplicazione definita dalla versione di SoMachine con cui
stato salvato questo file applicazione. Funziona come un
contenitore che specifica il formato di memorizzazione per il
contenuto dellapplicazione.
profilo dellapplicazione: Il profilo dellapplicazione contiene le
versioni delle descrizioni del dispositivo e le versioni delle librerie
utilizzate, la versione del compilatore e il profilo di visualizzazione.
Il profilo dellapplicazione vale per tutte le applicazioni del progetto.
Quando un progetto SoMachine ha unapplicazione Vijeo-Designer,
viene salvato nel file *.project.
*.projectarchive possibile creare un archivio del progetto utilizzando SoMachine e
salvarlo nel PC come file *.projectarchive. Questo file contiene un
progetto e pu includere file di informazioni sul download, dispositivi e
librerie referenziati.
possibile anche eseguire uno scaricamento origine per creare un
archivio come file Archive.prj nel controller.
Informazioni generali
44 EIO0000000789 04/2012
Software Vijeo-Designer
Il software Vijeo-Designer unapplicazione Windows che consente di creare le
applicazioni HMI.
Linstallazione di SoMachine include linstallazione di Vijeo-Designer, ma questo
software indipendente da SoMachine e pu essere installato o aggiornato senza
il software SoMachine.
Per informazioni sulla compatibilit con Vijeo-Designer, fare riferimento a
Compatibilit delle versioni di SoMachine e Vijeo-Designer (vedi pagina 120)
EIO0000000789 04/2012 45
6
SoMachine
Casi di compatibilit duso
EIO0000000789 04/2012
Casi di compatibilit duso
Panoramica
Questo capitolo fornisce informazioni sui problemi di compatibilit che possono
presentarsi quando si installa una nuova versione del software SoMachine, si
acquisisce un nuovo dispositivo o una nuova versione del software Vijeo-Designer.
Contenuto di questo capitolo
Questo capitolo contiene le seguenti sezioni:
Sezione Argomento Pagina
6.1 Uso di una nuova versione del software SoMachine 46
6.2 Uso di una nuova versione del software Vijeo-Designer 52
6.3 Uso di un nuovo controller 53
Casi di compatibilit duso
46 EIO0000000789 04/2012
6.1 Uso di una nuova versione del software
SoMachine
Panoramica
Questa sezione descrive i casi di compatibilit di uso che si possono presentare
quando si installa una nuova versione di SoMachine.
Fare riferimento allinstallazione e alla registrazione di SoMachine per informazioni
sulla procedura di installazione (vedi pagina 26).
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Uso di progetti SoMachine esistenti 47
Creazione di un progetto in una nuova versione di SoMachine 50
Uso di un dispositivo con una versione firmware precedente 51
Casi di compatibilit duso
EIO0000000789 04/2012 47
Uso di progetti SoMachine esistenti
Panoramica
possibile utilizzare progetti esistenti creati con una versione SoMachine
precedente eseguendo varie azioni:
Apri un file *.project
Estrai archivio di un file *.projectarchive
Carica origine di un file *.prj dal controller
Quando si apre un progetto creato con una versione di SoMachine precedente
rispetto a quella in uso, viene visualizzato il seguente messaggio:
Uso di progetti SoMachine con aggiornamento
Per poter sfruttare le caratteristiche e le funzionalit pi recenti della nuova versione
di SoMachine, necessario aggiornare i progetti.
Fare clic su S per aggiornare il progetto alla nuova versione di SoMachine.
Vengono aggiornati i seguenti elementi:
la versione del file di progetto al salvataggio del progetto
il profilo dellapplicazione (descrizioni del dispositivo e librerie) e
il profilo di visualizzazione.
Dopo laggiornamento necessario eseguire la compilazione e il download del
progetto nel controller.
NOTA:
Dopo aver aggiornato il progetto,
possono verificarsi problemi di compatibilit del firmware del dispositivo
(vedi pagina 51),
non possibile aprire il progetto in una versione precedente di SoMachine.
AVVISO
PERDITA DI DATI
Eseguire sempre un backup del file di progetto prima di utilizzarlo con una nuova
versione di SoMachine.
Il mancato rispetto di queste istruzioni pu provocare danni alle apparec-
chiature.
Casi di compatibilit duso
48 EIO0000000789 04/2012
Uso di progetti SoMachine senza aggiornamento
Fare clic su No se si dispone di una nuova versione di SoMachine ma non si
desidera apportare modifiche al progetto.
NOTA: Se non si aggiorna il progetto, le funzionalit pi recenti di SoMachine non
sono disponibili.
Se durante la procedura di installazione stata selezionata lopzione Supporto
situazione precedente, possibile compilare e scaricare la vecchia applicazione
nel controller.
NOTA: Lopzione Supporto versioni precedenti viene selezionata automati-
camente nellinstallazione tipica e completa (vedi pagina 26).
possibile accedere al controller senza compilare e scaricare il progetto solo se
stato creato un File dinformazione per il download (*.compileinfo) nella stessa
directory del progetto sul PC.
In ogni caso, se il progetto stato modificato o se la versione del compilatore nel
progetto stata selezionata manualmente necessario ricompilare il progetto.
Vedere la sezione raccomandazioni sulla migrazione (vedi pagina 55) per maggiori
informazioni su come ridurre leffetto di una nuova versione di SoMachine sui
progetti.
NOTA: Se i progetti includono o sono basati sullHMI, il runtime HMI viene
aggiornato durante il download del progetto (vedi pagina 119).
Progetti che utilizzano HMI Controllers
Il software Vijeo-Designer ha regole proprie, che sono definite nella
documentazione di Vijeo-Designer: 3.0 Prima di iniziare 3.2 Compatibilit
Vijeo-Designer pu aprire unapplicazione creata con una versione precedente e
convertire automaticamente questapplicazione nella nuova versione.
NOTA: Lapplicazione convertita non pu pi essere aperta con una versione
precedente di Vijeo-Designer.
Scaricando la parte dellapplicazione HMI con SoMachine V3.1 (o con Vijeo-
Designer), lHMI Runtime sul dispositivo viene aggiornato.
NOTA: Laccesso a questo HMI controller con una versione precedente di
SoMachine non pi possibile.
Casi di compatibilit duso
EIO0000000789 04/2012 49
Progetti con elementi esterni
Se non ci si attiene alle raccomandazioni sulla migrazione (vedi pagina 55) quando
si utilizzano versioni SoMachine precedenti, si possono incontrare i seguenti
problemi con elementi esterni:
un progetto che contiene una descrizione dispositivo installata da un file EDS: il
dispositivo non pu essere riconosciuto dalla nuova versione di SoMachine. Il
dispositivo deve essere installato nel Repository dispositivi.
un progetto che contiene una libreria che non fa parte dellinstallazione
SoMachine: la libreria non pu essere riconosciuta dalla nuova versione di
SoMachine. necessario aggiungere la libreria nel Gestore libreria.
Casi di compatibilit duso
50 EIO0000000789 04/2012
Creazione di un progetto in una nuova versione di SoMachine
Panoramica
Quando si crea un progetto in SoMachine,
possono verificarsi problemi di compatibilit del firmware del dispositivo
(vedi pagina 51).
non possibile aprire il progetto in una versione precedente di SoMachine.
Casi di compatibilit duso
EIO0000000789 04/2012 51
Uso di un dispositivo con una versione firmware precedente
Panoramica
Quando si accede a un nuovo progetto o a un progetto aggiornato o lo si scarica con
una versione di SoMachine pi recente, possono verificarsi problemi di compatibilit
con il firmware corrente del controller:
In questa finestra a comparsa, la versione richiesta la versione della descrizione
dispositivo dellapplicazione attiva; la versione online la versione del firmware del
controller.
In questo caso, necessario laggiornamento del firmware del dispositivo. I firmware
del dispositivo sono disponibili nellambito dellinstallazione di SoMachine oppure
nel sito web di Schneider Electric: www.schneider-electric.com.
Attenersi alle raccomandazioni sulla migrazione (vedi pagina 55) per capire come
evitare questa situazione in versioni future di SoMachine.
Casi di compatibilit duso
52 EIO0000000789 04/2012
6.2 Uso di una nuova versione del software Vijeo-
Designer
Uso di una nuova versione del software Vijeo-Designer
Panoramica
SoMachine viene fornito con una versione specifica di Vijeo-Designer. Non
utilizzare una versione diversa del software Vijeo-Designer.
Per maggiori informazioni vedere il capitolo Compatibilit delle versioni di
SoMachine e Vijeo-Designer nellAppendice (vedi pagina 120).
Casi di compatibilit duso
EIO0000000789 04/2012 53
6.3 Uso di un nuovo controller
Uso di un nuovo controller
Panoramica
Il controller viene aggiornato di frequente con nuove caratteristiche e funzionalit
aggiornate. Di conseguenza, potrebbero esservi differenze tra la versione che si
riceve come nuovo prodotto, ossia la versione in corso di produzione, e la versione
dellinstallazione SoMachine in uso.
In sostanza possono verificarsi 2 situazioni diverse:
Si riceve un controller con una versione firmware pi vecchia di quella
corrispondente alla descrizione dispositivo del progetto SoMachine: In
questo caso, necessario laggiornamento del firmware del controller. I firmware
del controller sono disponibili nellambito dellinstallazione di SoMachine oppure
nel sito web di Schneider Electric: www.schneider-electric.com.
Se non si aggiorna il controller, laccesso al controller sar possibile solo se
vengono rispettate le regole di compatibilit (vedi pagina 118).
Si riceve un controller con una versione firmware pi recente di quella
corrispondente alla descrizione dispositivo del progetto SoMachine: Non
necessario alcun aggiornamento. Si pu scaricare direttamente lapplicazione
nel nuovo controller.
Casi di compatibilit duso
54 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 55
7
SoMachine
Considerazioni sulla migrazione
EIO0000000789 04/2012
Considerazioni sulla migrazione
Creazione di un archivio
Panoramica
Prima di installare una nuova versione del software SoMachine o una volta che il
progetto finalizzato, si deve creare un archivio del progetto.
La creazione di un archivio pu contribuire a ridurre i problemi di compatibilit con
le versioni pi recenti di SoMachine.
Creazione di un archivio sul computer locale
Quando si crea un archivio, si possono salvare pi informazioni che normalmente
non verrebbero inserite in un file *.project:
file dinformazione per il download
librerie di terze parti
file EDS
Quando si estrae larchivio in SoMachine, tutti i file contenuti nellarchivio vengono
installati automaticamente nella versione corrente di SoMachine.
Per creare un archivio sul computer locale, selezionare File Archivio del
progetto Salva/Invia archivio...
Viene visualizzata la seguente finestra:
Considerazioni sulla migrazione
56 EIO0000000789 04/2012
I seguenti elementi possono influire sulla compatibilit e quindi devono essere
selezionati:
NOTA: Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla parte CoDeSys della guida in
linea SoMachine.
Creazione di un archivio sul controller
Si pu creare un archivio per il progetto sul controller utilizzando il comando: Online
Scarica origine nel dispositivo collegato
Per definire gli elementi da aggiungere nellarchivio, selezionare Progetto
Impostazioni progetto Scarica origine File supplementari
Viene visualizzata la seguente finestra:
Per maggiori informazioni vedere la tabella precedente.
Informazioni Descrizione
File dinformazione per il
download
Quando questa voce selezionata, tutte le informazioni relative
alla compilazione (il file *.compileinfo) vengono salvate con il file
del progetto.
Questo permette di accedere ai controller con il progetto
archiviato, senza doverlo ricompilare.
Dispositivi referenziati Quando questa voce selezionata, tutti i dispositivi contenuti
nel Repository dispositivi del progetto vengono salvati
nellarchivio con le loro versioni correnti.
Sono inclusi i dispositivi installati con file EDS.
Librerie dei codici di
riferimento
Quando questa voce selezionata, tutti i dispositivi contenuti
nel Repository librerie del progetto vengono salvati
nellarchivio con le loro versioni correnti.
Sono incluse le librerie di terze parti.
EIO0000000789 04/2012 57
IV
SoMachine
Dispositivi supportati
EIO0000000789 04/2012
Dispositivi supportati
Introduzione
Questo capitolo contiene informazioni sui dispositivi che possono essere configurati
e programmati da SoMachine.
Contenuto di questa parte
Questa parte contiene i seguenti capitoli:
Capitolo Titolo del capitolo Pagina
8 Controller ottimizzati 59
9 Controller prestazioni 77
10 Terminali HMI 101
11 Dispositivi distribuiti 109
Dispositivi supportati
58 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 59
8
SoMachine
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012
Controller ottimizzati
Contenuto di questo capitolo
Questo capitolo contiene le seguenti sezioni:
Sezione Argomento Pagina
8.1 M238 Logic Controllers 60
8.2 Moduli di espansione TM2 65
8.3 XBTGC, XBTGT, XBTGK HMI Controllers 71
8.4 ATV IMC Drive Controller 75
Controller ottimizzati
60 EIO0000000789 04/2012
8.1 M238 Logic Controllers
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Modicon M238 Logic Controller Panoramica dei dispositivi 61
Modulo Master AS-Interface per il controller M238 63
Gateway Ethernet per Modicon M238 Logic Controller 64
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 61
Modicon M238 Logic Controller Panoramica dei dispositivi
Panoramica
The Schneider Electric Modicon M238 Logic Controller dispone di diverse potenti
funzionalit. Questo controller supporta una vasta gamma di applicazioni.
Funzioni principali
Il Modicon M238 Logic Controller supportato e programmato con il SoMachine
Software di Programmazione, che comprende i seguenti linguaggi di
programmazione IEC61131-3:
IL: Elenco istruzioni
ST: Testo strutturato
FBD: Diagramma blocchi funzione
SFC: Grafico funzione sequenziale
LD: Diagramma ladder
CFC: Grafico funzione continua
Modicon M238 Logic Controller pu gestire al massimo 7 task (1 task MAST e max.
6 altri task).
Lalimentazione elettrica di Modicon M238 Logic Controller :
24 Vdc
100...240 Vac
Modicon M238 Logic Controller con alimentazione DC comprende le seguenti
caratteristiche:
14 ingressi digitali, tra cui 8 ingressi rapidi
10 uscite digitali, tra cui 4 uscite rapide
Modicon M238 Logic Controller con alimentazione CA comprende le seguenti
caratteristiche:
14 ingressi digitali, tra cui 8 ingressi rapidi
10 uscite digitali, tra cui 6 uscite rel
Controller ottimizzati
62 EIO0000000789 04/2012
Range del Modicon M238 Logic Controller
La tabella seguente descrive lM238 intervallo (vedi M238 Logic Controller, Guida
hardware) e le funzioni:
(1) Gli ingressi veloci possono essere usati come ingressi regolari oppure come
ingressi veloci per funzioni di conteggio o di eventi.
(2) Le uscite veloci possono essere usate come uscite regolari per le funzioni PTO
(Pulse Train Output), HSC (High Speed Counter), PWM (Pulse Width Modulation),
o FG (Frequency Generator).
Riferimento Alimentatore Porte seriali Master
CANopen
Ingressi
digitali
Uscite
digitali
Dimensione
della
memoria
M238 Campo DC
TM238LFDC24DT
24 Vdc
SL1:
RS232/RS485
SL2: RS485
S 8 ingressi
veloci
(1)
+
6 ingressi
standard
4 uscite
veloci
transistor
(2)
+
6 uscite
transistor
regolari
2 MB
TM238LDD24DT
24 Vdc
SL1:
RS232/RS485
No
1 MB
M238 Campo AC
TM238LFAC24DR
100...240 Vac
SL1:
RS232/RS485
SL2: RS485
S
8 ingressi
veloci
(1)
+
6 ingressi
standard
4 uscite
transistor
+
6 uscite rel
2 MB
TM238LDA24DR
100...240 Vac
SL1:
RS232/RS485
No
1 MB
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 63
Modulo Master AS-Interface per il controller M238
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca il Modulo Master AS-Interface per M238 supportato da
SoMachine con la relativa descrizione.
Modulo Master AS-Interface per il controller M238
Il seguente modulo Modulo Master AS-Interface disponibile per il controller M238 :
Il Modulo Master AS-Interface descritto nella Modulo master Modicon
TWDNOI10M3 AS-Interface - Guida hardware (vedi Modicon TWDNOI10M3,
Modulo master AS-Interface, Guida hardware).
Ciascun controller M238 supporta un massimo di 2 Modulo Master AS-Interface.
Codice di riferimento Descrizione
TWDNOI10M3 Il modulo Modulo Master AS-Interface gestisce tutti gli scambi
di dati sulla rete AS-Interface.
Controller ottimizzati
64 EIO0000000789 04/2012
Gateway Ethernet per Modicon M238 Logic Controller
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca i Gateway Ethernet supportati da SoMachine con le
relative descrizioni.
NOTA: Per ulteriori informazioni a Collegamento e configurazione del gateway
Ethernet (vedi Controller Modicon M238 Logic, Guida alla programmazione).
Gateway Ethernet per Modicon M238 Logic Controller
Il seguente modulo Gateway Ethernet disponibile per Modicon M238 Logic
Controller.
Il modulo gateway Ethernet descritto nel documento Modulo 499TWD01100
Ethernet/Modbus per M238 - Guida hardware
Codice di riferimento Descrizione
499TWD01100 Il gateway /Modbus Ethernet deve essere utilizzato con il
Modicon M238 Logic Controller. Il gateway viene utilizzato per
collegare un singolo dispositivo controller Modbus/RTU
(RS485) e il livello fisico delle reti Modbus/TCP. Il modulo
gateway supporta solo la modalit slave.
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 65
8.2 Moduli di espansione TM2
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Moduli di espansione di ingresso e uscita digitali TM2 66
Moduli di espansione di ingresso e uscita analogici TM2 68
Moduli di espansione degli I/O TM2 - Conteggio ad alta velocit (HSC) 70
Controller ottimizzati
66 EIO0000000789 04/2012
Moduli di espansione di ingresso e uscita digitali TM2
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli di I/O digitali TM2 per Modicon M238 Logic
Controller e Controller HMI XBTGC supportati da SoMachine con nome completo e
codice di riferimento.
NOTA: Per aggiungere un modulo digitale, consultare Aggiunta dei moduli di
espansione (vedi Controller Modicon M238 Logic, Guida alla programmazione).
Moduli supportati
Il Modicon M238 Logic Controller e il Controller HMI XBTGC supportano i seguenti
moduli di I/O:
Riferimento
modulo
Canali Tipo di canale Tensione /
Corrente
Morsettiera
Moduli di ingresso
TM2DAI8DT 8 ingressi 120 Vac
7,5 mA
rimovibile a vite
TM2DDI8DT 8 ingressi 24 Vdc
7 mA
rimovibile a vite
TM2DDI16DT 16 ingressi 24 Vdc
7 mA
rimovibile a vite
TM2DDI16DK 16 ingressi 24 Vdc
5 mA
Connettore HE10
TM2DDI32DK 32 ingressi 24 Vdc
5 mA
Connettore HE10
Moduli di uscita
TM2DRA8RT 8 uscite
rel
30 Vdc/230 Vac
2 A max
rimovibile a vite
TM2DRA16RT 16 uscite
rel
30 Vdc/230 Vac
2 A max
rimovibile a vite
TM2DD08UT 8 uscite
transistor sink
24 Vdc
0,3 A max per uscita
rimovibile a vite
TM2DD08TT 8 uscite
transistor source
24 Vdc
0,5 A max per uscita
rimovibile a vite
TM2DDO16UK 16 uscite
transistor sink
24 Vdc
0,1 A max per uscita
Connettore HE10
TM2DDO16TK 16 uscite
transistor source
24 Vdc
0,4 A max per uscita
Connettore HE10
TM2DDO32UK 32 uscite
transistor sink
24 Vdc
0,1 A max per uscita
Connettore HE10
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 67
TM2DDO32TK 32 uscite
transistor source
24 Vdc
0,4 A max per uscita
Connettore HE10
Moduli misti
TM2DMM8DRT 4
4
ingressi
uscite
rel
24 Vdc/7 mA
30 Vdc/230Vac
2 A max
rimovibile a vite
TM2DMM24DRF 16
8
ingressi
uscite
rel
24 Vdc/7 mA
30 Vdc/230Vac
2 A max
a molla non
rimovibile
Riferimento
modulo
Canali Tipo di canale Tensione /
Corrente
Morsettiera
Controller ottimizzati
68 EIO0000000789 04/2012
Moduli di espansione di ingresso e uscita analogici TM2
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli di I/O analogici per Modicon M238 Logic
Controller e Controller HMI XBTGC supportati da SoMachine con nome completo e
codice di riferimento.
NOTA: Per aggiungere un modulo analogico, consultare il capitolo Aggiunta dei
moduli di espansione nella SoMachine Guida di programmazione (vedi Controller
Modicon M238 Logic, Guida alla programmazione).
Moduli supportati
Il Modicon M238 Logic Controller e il Controller HMI XBTGC supportano i seguenti
moduli di I/O:
Riferimento
modulo
Canali Tipo di canale Tensione / Corrente Morsettiera
Moduli di ingresso
TM2AMI2HT 2 ingressi di livello
alto
0...10 Vdc
da 4 a 20 mA
rimovibile a vite
TM2AMI2LT 2 ingressi di livello
basso
Termocoppia tipo J, K, T rimovibile a vite
TM2AMI4LT 4 ingressi 0...10 Vdc
da 0 a 20 mA
PT100/1000
Ni100/1000
rimovibile a vite
TM2AMI8HT 8 ingressi da 0 a 20 mA
0...10 Vdc
rimovibile a vite
TM2ARI8HT 8 ingressi NTC / PTC rimovibile a vite
TM2ARI8LRJ 8 ingressi PT100/1000 Connettore RJ11
TM2ARI8LT 8 ingressi PT100/1000 rimovibile a vite
Moduli di uscita
TM2AMO1HT 1 uscita 0...10 Vdc
da 4 a 20 mA
rimovibile a vite
TM2AVO2HT 2 uscite +/- 10 Vdc rimovibile a vite
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 69
Moduli misti
TM2AMM3HT 2

1
ingressi

uscita
0...10 Vdc 4...20 mA
0...10 Vdc 4...20 mA
rimovibile a vite
TM2AMM6HT 4

2
ingressi

uscite
0...10 Vdc 4...20 mA
0...10 Vdc 4...20 mA
rimovibile a vite
TM2ALM3LT 2

1
ingressi di livello
basso

uscita
Termocoppia J, K, T,
PT100
0...10 Vdc 4...20 mA
rimovibile a vite
Riferimento
modulo
Canali Tipo di canale Tensione / Corrente Morsettiera
Controller ottimizzati
70 EIO0000000789 04/2012
Moduli di espansione degli I/O TM2 - Conteggio ad alta velocit (HSC)
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli di espansione HSC per Modicon M238 Logic
Controller supportati da SoMachine con la relativa descrizione.
NOTA: Per aggiungere un modulo di espansione, consultare Aggiunta dei moduli di
espansione (vedi Controller Modicon M238 Logic, Guida alla programmazione).
Moduli supportati
I moduli HSC sono disponibili solo con il Modicon M238 Logic Controller.
Ciascun Modicon M238 Logic Controller supporta un massimo di 3 moduli di
espansione HSC.
Codice di riferimento Descrizione
TM200HSC206DT 2 HSC, frequenza 60 kHz, modulo di espansione, morsettiera
a vite removibile (fornita)
TM200HSC206DF 2 HSC, frequenza 60 kHz, modulo di espansione, morsettiera
a molla removibile (fornita)
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 71
8.3 XBTGC, XBTGT, XBTGK HMI Controllers
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Controller HMI XBTGC 72
Controller XBTGT/GK HMI 73
Moduli master CANopen per controller XBTGC, XBTGT e XBTGK HMI 74
Controller ottimizzati
72 EIO0000000789 04/2012
Controller HMI XBTGC
Introduzione
La descrizione della configurazione del software e dellhardware disponibile nei
seguenti manuali:
Controller HMI XBTGC Guida hardware (vedi Magelis XBTGC HMI Controller,
Guida hardware)
Controller HMI XBTGC Guida alla programmazione (vedi Magelis XBTGC HMI
Controller, Guida alla programmazione)
Caratteristiche principali
I Controller HMI XBTGC supportano i seguenti linguaggi di programmazione
IEC61131-3:
IL: Instruction List
ST: Structured Text
FBD: Function Block Diagram
SFC: Sequential Function Chart
LD: Ladder Diagram
CFC: Continuous Function Chart
I Controller HMI XBTGC possono gestire fino a 3 task:
possibile configurare 1 task MAST unico e obbligatorio in modalit "a
esecuzione libera (vedi Magelis XBTGC HMI Controller, Guida alla
programmazione)" o "ciclica (vedi Magelis XBTGC HMI Controller, Guida alla
programmazione)".
possibile configurare 2 altri task in modalit "a esecuzione libera" in (solo se il
task MAST non configurato in esecuzione libera), "ciclica" o "evento
(vedi Magelis XBTGC HMI Controller, Guida alla programmazione)".
Range del Controller HMI XBTGC
La tabella seguente descrive il Controller HMI XBTGC
XBTGC 1100 XBTGC 2120 XBTGC 2230
Ingressi integrati 12 16 16
Uscite integrate 6 16 16
Tipo di schermo Monocromatico Giallo/Rosso LCD LCD monocromatico STN LCD a colori
Moduli di espansione 2 max 3 max 3 max
Interfaccia Ethernet Non disponibile Non disponibile Disponibile
Interfaccia seriale
(COM1)
Non disponibile Interfaccia seriale
RS232/RS422/RS485.
Connettore SUB-D a 9 pin.
Interfaccia seriale
RS232/RS422/RS485.
Connettore SUB-D a 9 pin.
Interfaccia USB Disponibile Disponibile Disponibile
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 73
Controller XBTGT/GK HMI
Introduzione
XBTGT/GK I terminali HMI (vedi pagina 101) diventano controller quando
collegato a un modulo CANopen (vedi pagina 74).
La descrizione della configurazione del software e dellhardware disponibile nei
seguenti manuali:
Magelis XBTGT, XBTGK, XBTGH - Guida hardware
Controller Magelis XBTGT, XBTGK HMI - Guida alla programmazione
XBTGT/GK Caratteristiche principali
I controller XBTGT/GK HMI supportano i seguenti linguaggi di programmazione
IEC61131-3:
IL: Instruction List
ST: Structured Text
FBD: Function Block Diagram
SFC: Sequential Function Chart
LD: Ladder Diagram
CFC: Continuous Function Chart
I controller XBTGT/GK HMI possono gestire fino a 3 task:
possibile configurare 1 task MAST unico e obbligatorio in modalit "a
esecuzione libera (vedi Magelis XBT GT, HMI Controller, Guida alla
programmazione)" o "ciclica (vedi Magelis XBT GT, HMI Controller, Guida alla
programmazione)".
possibile configurare 2 altri task in modalit "a esecuzione libera" in (solo se il
task MAST non configurato in esecuzione libera), "ciclica" o "evento
(vedi Magelis XBT GT, HMI Controller, Guida alla programmazione)".
Gamma terminali XBTGT/GK
Per le caratteristiche principali oltre a un elenco della gamma di terminali
XBTGT/GK HMI consultare il capitolo Terminali HMI di questo documento
(vedi pagina 101).
Controller ottimizzati
74 EIO0000000789 04/2012
Moduli master CANopen per controller XBTGC, XBTGT e XBTGK HMI
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli master CANopen / master CANopen di tipo S
supportati da SoMachine e le relative descrizioni.
CANopen Modulo master per il Controller HMI XBTGC
I seguenti moduli master CANopen (XBTZGCCAN e XBTZGCCANS0) sono
disponibili per il Controller HMI XBTGC:
NOTA: Per ulteriori informazioni, consultare il manuale Magelis
XBTGC HMI Controller - Guida alla programmazione.
Modulo master CANopen per il controller XBTGT/GK HMI
I seguenti moduli master CANopen (XBTZGCANM e XBTZGCANMS0) sono
disponibili per il controller XBTGT/GK HMI:
NOTA: Per ulteriori informazioni, consultare il manuale Magelis XBTGT, XBTGK
HMI Controller - Guida alla programmazione.
Codice di riferimento Descrizione
XBTZGCCAN
XBTZGCCANS0 (da
utilizzare se richiesto il
controller di tipo S)
Il modulo master CANopen conforme con la normativa
EN61000-6-2, 5 Vdc, 2.4 Wmax, modulo di comunicazione,
connettore di estensione, multiconnessione, trasmissione
seriale half duplex.
Codice di riferimento Descrizione
XBTZGCANM
XBTZGCANMS0 (da
utilizzare se richiesto il
controller di tipo S)
Il modulo master CANopen conforme con la normativa
EN61000-6-2, 5 Vdc, 2.4 Wmax, modulo di comunicazione,
connettore di estensione, multiconnessione, trasmissione
seriale half duplex.
Controller ottimizzati
EIO0000000789 04/2012 75
8.4 ATV IMC Drive Controller
ATV IMC Drive Controller (Controller dazionamento)
Introduzione
ATV IMC Drive Controller (ATV IMC: Altivar Integrated Machine Controller) una
scheda opzionale che pu essere installata nel variatore Altivar 61 o Altivar 71. Pu
essere combinata con unaltra scheda opzionale (estensione I/O o comunicazione).
NOTA: LATV IMC compatibile con le unit contenenti una versione del firmware
superiore o pari a V3.3ie43.
Su un variatore pu essere installata solo una scheda opzionale ATV IMC Drive
Controller.
ATV IMC Drive Controller viene utilizzata per adattare il variatore di velocit ad
applicazioni specifiche integrando funzioni del sistema di controllo.
Funzioni chiave
ATV IMC Drive Controller supporta i seguenti linguaggi di programmazione
IEC61131-3 con il software SoMachine:
IL: Instruction List
ST: Structured Text
FBD: Function Block Diagram
SFC: Sequential Function Chart
LD: Ladder Diagram
CFC: Continuous Function Chart
ATV IMC Drive Controller pu gestire fino a 9 task.
ATV IMC Drive Controller include le seguenti funzioni con il software SoMachine:
10 ingressi digitali (2 ingressi utilizzabili per 2 contatori o 2 ingressi utilizzabili per
2 encoder incrementali)
2 ingressi analogici
6 uscite digitali
2 uscite analogiche
Una porta master per il bus CANopen
Una porta mini-USB B per la programmazione con il software SoMachine
Una porta Ethernet da usare per la programmazione con il software SoMachine
o la comunicazione TCP Modbus TCP.
Controller ottimizzati
76 EIO0000000789 04/2012
ATV IMC Drive Controller pu anche utilizzare:
Gli I/O del variatore
La scheda di estensione I/O (I/O base e I/O estesi)
Il contatore di impulsi della scheda di interfaccia encoder
I parametri del variatore (velocit, corrente, coppia, ecc.)
Il tastierino remoto del variatore (come interfaccia applicazione).
Schede opzionali compatibili
La seguente tabella fornisce i codici prodotto delle schede opzionali ATV 61/71
compatibili con ATV IMC Drive Controller:
Caratteristiche del controller azionamento ATV IMC
La tabella seguente elenca le caratteristiche del controller azionamento ATV IMC:
Codice prodotto Descrizione della scheda opzionale
VW3A3201 Scheda logica I/O
VW3A3202 Scheda I/O estesi
VW3A3303 Scheda di comunicazione Modbus ASCII
VW3A3310D Scheda Ethernet Modbus TCP/IP collegamento a margherita
VW3A3304 Scheda di comunicazione Interbus
VW3A3316 Scheda di comunicazione Ethernet IP
VW3A3309 Scheda di comunicazione DeviceNet
VW3A3307 Scheda di comunicazione Profibus DP
VW3A3307S371 Scheda di comunicazione Profibus DP V1
Codice di
riferimento
Alimen-
tatore
Interfaccia
Ethernet
CANopen
Master
Ingress
i digitali
Uscite
digitali
Ingressi
analogici
Uscite
analogiche
Dimensione
della memoria
VW3A3521 24 Vcc s s 10 6 2 2 3 MB
EIO0000000789 04/2012 77
9
SoMachine
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012
Controller prestazioni
Contenuto di questo capitolo
Questo capitolo contiene le seguenti sezioni:
Sezione Argomento Pagina
9.1 M258 Logic Controllers 78
9.2 LMC058 Motion Controllers 81
9.3 TM5 - Moduli PCI 83
9.4 Moduli di espansione TM5 84
9.5 Blocchi di espansione TM7 96
Controller prestazioni
78 EIO0000000789 04/2012
9.1 M258 Logic Controllers
Modicon M258 Logic Controller
Panoramica
La descrizione della configurazione del software e dellhardware disponibile nei
seguenti manuali:
Modicon M258 Logic Controller guida alla programmazione (vedi Modicon M258
Logic Controller, Guida alla programmazione)
Modicon M258 Logic Controller guida hardware (vedi Modicon M258, Logic
Controller, Guida hardware)
Il controller Modicon M258 Logic Controller Schneider Electric un controller dotato
di numerose potenti funzioni. Questo controller in grado di controllare unampia
gamma di applicazioni.
La procedura di configurazione del software descritta nella Guida alla
programmazione di (vedi Modicon M258 Logic Controller, Guida alla
programmazione)SoMachine.
Caratteristiche principali
Il software SoMachine compatibile con Modicon M258 Logic Controller fornisce i
seguenti linguaggi di programmazione IEC61131-3:
IL: Instruction List
ST: Structured Text
FBD: Function Block Diagram
SFC: Sequential Function Chart
LD: Ladder Diagram
CFC: Continuous Function Chart
Tutti i controller includono:
CANopen Master
Ethernet
Linea seriale
Funzioni Expert (conteggio, uscite riflesse...)
I/O integrati
Tutti i controller supportano fino a 20 task con le seguenti limitazioni:
4 task ciclici: uno configurato per impostazione predefinita (Mast)
1 task a ruota libera
8 task governati da evento software
8 task governati da evento hardware
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 79
Gamma controller
PCI CAN USB A USB Pgr Eth SL
TM258LD42DT (vedi Modicon
M258, Logic Controller, Guida
hardware)
0 0 1 1 1 1
TM258LD42DT4L
(vedi Modicon M258, Logic
Controller, Guida hardware)
2 0 1 1 1 1
TM258LF42DT (vedi Modicon
M258, Logic Controller, Guida
hardware)
0 1 1 1 1 1
TM258LF42DT4L
(vedi Modicon M258, Logic
Controller, Guida hardware)
2 1 1 1 1 1
TM258LF66DT4L
(vedi Modicon M258, Logic
Controller, Guida hardware)
2 1 1 1 1 1
TM258LF42DR
(vedi Modicon M258, Logic
Controller, Guida hardware)
2 1 1 1 1 1
I/O Expert integrato I/O standard integrato
Ingressi
veloci
Uscite
rapide
Ingressi
standard
Ingressi
digitali
Uscite
digitali
Ingressi
analogici
TM258LD42DT
(vedi Modicon M258,
Logic Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 1x 12 12 0
TM258LD42DT4L
(vedi Modicon M258,
Logic Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 1x 12 12 4
TM258LF42DT
(vedi Modicon M258,
Logic Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 1x 12 12 0
TM258LF42DT4L
(vedi Modicon M258,
Logic Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 1x 12 12 4
Controller prestazioni
80 EIO0000000789 04/2012
TM258LF66DT4L
(vedi Modicon M258,
Logic Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 2x 12 12 4
TM258LF42DR
(vedi Modicon M258,
Logic Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 2x 6 6 rel 0
I/O Expert integrato I/O standard integrato
Ingressi
veloci
Uscite
rapide
Ingressi
standard
Ingressi
digitali
Uscite
digitali
Ingressi
analogici
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 81
9.2 LMC058 Motion Controllers
Modicon LMC058 Motion Controller
Introduzione
Panoramica
La descrizione della configurazione del software e dellhardware disponibile nei
seguenti manuali:
Modicon LMC058 Motion Controller guida alla programmazione
(vedi Modicon LMC058 Motion Controller, Guida alla programmazione)
Modicon LMC058 Motion Controller guida hardware (vedi Modicon LMC058,
Motion Controller, Guida hardware)
Il controller Modicon LMC058 Motion Controller Schneider Electric un controller
dotato di numerose potenti funzioni. Rappresenta la soluzione ottimizzata per il
posizionamento degli assi, grazie a un software che integra funzioni di automazione
e uninterfaccia ergonomica per la configurazione degli assi (software SoMachine).
Questo controller in grado di controllare unampia gamma di applicazioni. In
combinazione con servoazionamenti Lexium o azionamenti passo-passo Lexium
SD3, consente di progettare e avviare facilmente le applicazioni.
Caratteristiche principali
Il software SoMachine compatibile con il controller fornisce i seguenti linguaggi di
programmazione IEC61131-3:
IL: Instruction List
ST: Structured Text
FBD: Function Block Diagram
SFC: Sequential Function Chart
LD: Ladder Diagram
CFC: Continuous Function Chart
Tutti i controller includono:
CANopen Master
Master encoder
Ethernet
Linea seriale
Funzioni Expert (conteggio, uscite riflesse...)
I/O integrati
Controller prestazioni
82 EIO0000000789 04/2012
Tutti i controller supportano fino a 21 task con le seguenti limitazioni:
1 task motion, ovvero movimento sincronizzato con CANmotion Master
4 task ciclici: uno configurato per impostazione predefinita (Mast)
1 task a ruota libera
8 task governati da evento software
8 task governati da evento hardware
1 task governato da evento hardware CANmotion Master, dedicato alla sincroniz-
zazione del dispositivo di movimento
Gamma controller
PCI CAN USB A USB Pgr Eth SL ENC
LMC058LF42
(vedi Modicon LMC058,
Motion Controller, Guida
hardware)
0 2 1 1 1 1 1
LMC058LF424
(vedi Modicon LMC058,
Motion Controller, Guida
hardware)
2 2 1 1 1 1 1
I/O Expert integrato I/O standard integrato
Ingressi
veloci
Uscite
rapide
Ingressi
standard
Ingressi
digitali
Uscite
digitali
Ingressi
analogici
LMC058LF42
(vedi Modicon LMC058,
Motion Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 1x 12 12 0
LMC058LF424
(vedi Modicon LMC058,
Motion Controller, Guida
hardware)
2x 5 2 2 1x 12 12 4
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 83
9.3 TM5 - Moduli PCI
TM5 - Moduli di comunicazione PCI
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli di comunicazione supportati da SoMachine
con la relativa descrizione.
Vedere Modicon TM5 - Moduli di comunicazione PCI - Guida hardware
(vedi Modicon TM5, Moduli PCI, Guida hardware).
Moduli supportati
La tabella seguente elenca le funzioni dei moduli di comunicazione disponibili con il
Modicon M258 Logic Controller e Modicon LMC058 Motion Controller:
NOTA:
Per informazioni sulle regole di compatibilit tra i moduli PCI e i controller,
consultare la documentazione seguente:
Modicon M258 Logic Controller - Guida hardware
Modicon LMC058 Motion Controller - Guida hardware
Codice di riferimento Descrizione
TM5PCRS2 (vedi Modicon TM5,
Moduli PCI, Guida hardware)
Modulo di interfaccia TM5, 1 porta seriale RS232,
elettricamente isolato
TM5PCRS4 (vedi Modicon TM5,
Moduli PCI, Guida hardware)
Modulo di interfaccia TM5, 1 porta seriale RS485,
elettricamente isolato
TM5PCDPS Modulo di interfaccia TM5, 1 slave Profibus DP, RS485,
elettricamente isolato
Controller prestazioni
84 EIO0000000789 04/2012
9.4 Moduli di espansione TM5
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
TM5 - Moduli di espansione degli I/O compatti 85
TM5 - Moduli di espansione degli I/O digitali 88
TM5 - Moduli di espansione degli I/O analogici 90
TM5 - Moduli di espansione Expert (HSC) 92
TM5 - Moduli ricevitori e trasmettitori 93
TM5 - Moduli di distribuzione dellalimentazione (PDM) 94
TM5 - Moduli di distribuzione comune (CDM) 95
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 85
TM5 - Moduli di espansione degli I/O compatti
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca i moduli di I/O TM5 compatti supportati da SoMachine
con i codici prodotto e i nomi completi.
Vedere Modicon TM5 Moduli di I/O compatti - Guida hardware (vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti, Guida hardware).
Moduli supportati
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti moduli di I/O:
Codice di
riferimento
Numero e tipo di canale
Ingressi
digitali
Uscite digitali Ingressi analogici Uscite analogiche
TM5C24D18T
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
2x12In 24 3x6Out 18 0 0
TM5C12D8T
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
3x4In 12 2x4Out 8 0 0
TM5C24D12R
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
2x12In 24 2x6Rel 12 rel 0 0
TM5CAI8O8VL
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
- 0 - 0 2x4AI 10 V 8 2x4AO 10 V 8
TM5CAI8O8CL
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
- 0 - 0 2x4AI 0-20 mA / 4-20 mA 8 2x4AO 0-20 mA 8
TM5CAI8O8CVL - 0 - 0 1x4AI 10 V 4 1x4AO 10 V 4
1x4AI 0-20 mA / 4-20 mA 4 1x4AO 0-20 mA 4
TM5C12D6T6L
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
2x6In 12 1x6Out 6 1x 4AI 10 V / 0-20 mA /
4-20 mA
4 1x2AO 10 V /
0-20 mA
2
Controller prestazioni
86 EIO0000000789 04/2012
Funzioni dei moduli elettronici di ingresso e uscita digitali
Nella tabella seguente vengono illustrate le funzioni dei moduli elettronici di ingresso
e uscita digitali con il tipo di canale e la tensione/corrente corrispondenti
Codice di
riferimento
Numero di
canali
Tensione /
Corrente
Cablaggio Tipo di
segnale
Moduli elettronici di ingresso digitali
4In (vedi Modicon
TM5, Moduli I/O
compatti, Guida
hardware)
4 24 Vdc / 3,75 mA 3 fili sink
6In (vedi Modicon
TM5, Moduli I/O
compatti, Guida
hardware)
6 24 Vdc / 3,75 mA 2 fili sink
12In
(vedi Modicon
TM5, Moduli I/O
compatti, Guida
hardware)
12 24 Vdc / 3,75 mA 1 filo sink
Moduli elettronici di uscita digitali
4Out
(vedi Modicon
TM5, Moduli I/O
compatti, Guida
hardware)
4 24 Vdc / 0,5 A 3 fili source
6Out
(vedi Modicon
TM5, Moduli I/O
compatti, Guida
hardware)
6 24 Vdc / 0,5 A 2 fili source
Moduli elettronici di uscita rel digitali
6Rel
(vedi Modicon
TM5, Moduli I/O
compatti, Guida
hardware)
6 30 Vdc / 2 A
240 Vac / 2 A
6 rel a contatti
normalmente
aperti
sink/source
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 87
Funzioni dei moduli elettronici di ingresso e uscita analogici
Nella tabella seguente vengono illustrate le funzioni dei moduli elettronici di ingresso
e uscita analogici:
Codice di riferimento Numero di
canali
Risoluzione
convertitore digitale
Tensione / Corrente
Modulo elettronico di ingresso analogico
4AI 10 V (vedi Modicon
TM5, Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
4 12 bit da 0 a 10 Vdc
4AI 0-20 mA / 4-20 mA
(vedi Modicon TM5, Moduli
I/O compatti, Guida
hardware)
4 12 bit da 0 a 20 mA
4AI 10 V / 0-20 mA / 4-20
mA (vedi Modicon TM5,
Moduli I/O compatti, Guida
hardware)
4 12 bit + il segno
12 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA/4...20 mA
Modulo elettronico di uscita analogico
4AO 10 V (vedi Modicon
TM5, Moduli I/O compatti,
Guida hardware)
4 12 bit da 0 a 10 Vdc
4AO 0-20 mA
(vedi Modicon TM5, Moduli
I/O compatti, Guida
hardware)
4 12 bit da 0 a 20 mA
2AO 10 V / 0-20 mA
(vedi Modicon TM5, Moduli
I/O compatti, Guida
hardware)
2 12 bit + il segno
12 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA
Controller prestazioni
88 EIO0000000789 04/2012
TM5 - Moduli di espansione degli I/O digitali
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca i moduli di espansione I/O digitali supportati da
SoMachine con i codici prodotto e i nomi completi.
Vedere Modicon TM5 Moduli di I/O digitali - Guida hardware (vedi Modicon TM5,
Moduli di I/O digitali, Guida hardware).
Moduli supportati
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti moduli di I/O:
Codice di riferimento Numero di canali Tensione / Corrente
Moduli di ingresso
TM5SDI2D 2 24 Vdc / 3,75 mA
TM5SDI4D (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
4 24 Vdc / 3,75 mA
TM5SDI6D (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
6 24 Vdc / 3,75 mA
TM5SDI12D (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
12 24 Vdc / 3,75 mA
TM5SDI2A (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
2 100...240 Vac
TM5SDI4A (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
4 100...240 Vac
TM5SDI6U (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
6 100...120 Vac
Moduli di uscita
TM5SDO2T (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
2 24 Vdc / 0,5 A
TM5SDO4T (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
4 24 Vdc / 0,5 A
TM5SDO4TA (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
4 24 Vdc / 2 A
TM5SDO6T (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
6 24 Vdc / 0,5 A
TM5SDO8TA (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
8 24 Vdc / 2 A
TM5SDO12T (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
12 24 Vdc / 0,5 A
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 89
TM5SDO2R (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
2 30 Vdc / 230 Vac 5 A
C/O
TM5SDO4R (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
4 30 Vdc 1 A / 230 Vac
5 A N/O
TM5SDO2S (vedi Modicon TM5, Moduli di I/O
digitali, Guida hardware)
2 230 Vac / 1 A
Moduli misti
TM5SDM12DT (vedi Modicon TM5, Moduli di
I/O digitali, Guida hardware)
8
4
24 Vdc / 3,75 mA
24 Vdc / 0,5 A
TM5SMM6D2L 4 ingressi digitali 24 Vdc / 3,3 mA
2 uscite digitali 24 Vdc / 0,5 A
1 ingresso
analogico
da -10 a +10 Vdc
da 0 a 20 mA / da 4 a
20 mA
1 uscita analogica da -10 a +10 Vdc
da 0 a 20 mA
Codice di riferimento Numero di canali Tensione / Corrente
Controller prestazioni
90 EIO0000000789 04/2012
TM5 - Moduli di espansione degli I/O analogici
Introduzione
I seguenti paragrafi elencano i moduli di espansione I/O analogici supportati da
SoMachine con i codici e i nomi completi.
Vedere Modicon TM5 Moduli di I/O analogici - Guida hardware (vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici, Guida hardware).
Moduli supportati
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti moduli di I/O analogici:
Codice di riferimento Numero di
canali
Risoluzione
convertitore digitale
Tensione / Corrente
Moduli di ingresso
TM5SAI2L
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
2 12 bit + il segno
12 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA/4...20 mA
TM5SAI4L
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
4 12 bit + il segno
12 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA/4...20 mA
TM5SAI2H
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
2 15 bit + il segno
15 bit
-10...+10 Vdc
4 ... 20 mA
TM5SAI4H
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
4 15 bit + il segno
15 bit
-10...+10 Vdc
4 ... 20 mA
TM5SEAISG 1 24 bit 1 estensimetro full
bridge
Moduli di uscita
TM5SAO2L
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
2 12 bit + il segno
12 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA
TM5SAO4L
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
4 12 bit + il segno
12 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 91
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti moduli di temperatura analogici:
TM5SAO2H
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
2 15 bit + il segno
15 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA
TM5SAO4H
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
4 15 bit + il segno
15 bit
-10...+10 Vdc
0...20 mA
Codice di riferimento Numero di
canali
Risoluzione
convertitore digitale
Tipo di sonda
TM5SAI2PH
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
2 16 bit PT 100/1000
TM5SAI4PH
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
4 16 bit PT 100/1000
TM5SAI2TH
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
2 16 bit Termocoppia J, K, N, S
TM5SAI6TH
(vedi Modicon TM5,
Moduli I/O analogici,
Guida hardware)
6 16 bit Termocoppia J, K, N, S
Codice di riferimento Numero di
canali
Risoluzione
convertitore digitale
Tensione / Corrente
Controller prestazioni
92 EIO0000000789 04/2012
TM5 - Moduli di espansione Expert (HSC)
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca i moduli di espansione Expert (per conteggio ad alta
velocit) supportati da SoMachine con la relativa descrizione.
Vedere Modicon TM5 - Moduli Expert (HSC) - Guida hardware (vedi Modicon TM5,
Moduli Expert (HSC), Guida hardware).
Moduli supportati
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti moduli di I/O:
Codice di riferimento Canali
numero
Tipo di encoder Ingressi encoder Risoluzione
contatore
Frequenza
dingresso
TM5SE1IC02505 (vedi Modicon
TM5, Moduli Expert (HSC), Guida
hardware)
1 Incrementale 5 Vdc simmetrico 16/32 bit 250 kHz
TM5SE1IC01024 (vedi Modicon
TM5, Moduli Expert (HSC), Guida
hardware)
1 Incrementale 24 Vdc asimmetrico 16/32 bit 100 kHz
TM5SE2IC01024 (vedi Modicon
TM5, Moduli Expert (HSC), Guida
hardware)
2 Incrementale 24 Vdc asimmetrico 16/32 bit 100 kHz
TM5SE1SC10005 (vedi Modicon
TM5, Moduli Expert (HSC), Guida
hardware)
1 SSI assoluto 5 Vdc simmetrico 32 bit 1 MHz
TM5SDI2DF (vedi Modicon TM5,
Moduli Expert (HSC), Guida
hardware)
2 Contatore eventi,
misurazione gate

Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 93
TM5 - Moduli ricevitori e trasmettitori
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli di espansione ricevitori e trasmettitori che
sono supportati da SoMachine con le relative descrizioni.
I moduli ricevitore e trasmettitore sono descritti nella documentazione Modicon
Moduli trasmettitori e ricevitori TM5 - Guida hardware (vedi Modicon TM5, Moduli
trasmettitori e ricevitori, Guida hardware).
Moduli supportati
La tabella seguente elenca le funzioni dei moduli trasmettitori e ricevitori TM5
disponibili con il Modicon M258 Logic Controller e
Modicon LMC058 Motion Controller:
Alimentatore Descrizione modulo
TM5SBET1 (vedi Modicon TM5, Moduli
trasmettitori e ricevitori, Guida hardware)
Trasmette sul bus dati TM5.
TM5SBET7 (vedi Modicon TM5, Moduli
trasmettitori e ricevitori, Guida hardware)
Trasmette sul bus dati TM7 e fornisce il bus di
alimentazione TM7 ai blocchi I/O di espansione
TM7.
TM5SBER2 (vedi Modicon TM5, Moduli
trasmettitori e ricevitori, Guida hardware)
Riceve i dati dal bus dati TM5, fornisce
alimentazione al segmento di alimentazione I/O
24 Vdc e fornisce il bus di alimentazione TM5 ai
moduli di I/O di espansione TM5.
Controller prestazioni
94 EIO0000000789 04/2012
TM5 - Moduli di distribuzione dellalimentazione (PDM)
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli di distribuzione dellalimentazione supportati
da SoMachine con la relativa descrizione.
I moduli di distribuzione dellalimentazione sono descritti nella documentazione
Modicon Sistema TM5 Guida allinstallazione e pianificazione (vedi Modicon
TM5 / TM7 Flexible System, Guida dinstallazione e pianificazione del sistema).
Moduli supportati
La tabella seguente elenca le funzioni dei moduli di distribuzione alimentazione TM5
(PDM) disponibili con il Modicon M258 Logic Controller e
Modicon LMC058 Motion Controller:
Riferimento Sorgente
alimentazione
nominale
Corrente
massima fornita
sul segmento di
alimentazione
degli I/O 24 Vdc
Corrente
generata dal bus
alimentazione
TM5
Moduli di distribuzione dellalimentazione TM5
TM5SPS1 (vedi Modicon
TM5 / TM7 Flexible System, Guida
dinstallazione e pianificazione del
sistema)
24 Vdc 10 A No
TM5SPS1F (vedi Modicon
TM5 / TM7 Flexible System, Guida
dinstallazione e pianificazione del
sistema)
24 Vdc 6,3 A No
TM5SPS2 (vedi Modicon
TM5 / TM7 Flexible System, Guida
dinstallazione e pianificazione del
sistema)
24 Vdc 10 A 1,136 A
TM5SPS2F (vedi Modicon
TM5 / TM7 Flexible System, Guida
dinstallazione e pianificazione del
sistema)
24 Vdc 6,3 A 1,136 A
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 95
TM5 - Moduli di distribuzione comune (CDM)
Introduzione
Il paragrafo seguente elenca i moduli di comunicazione comuni supportati da
SoMachine con la relativa descrizione.
I moduli di distribuzione comune sono descritti nella documentazione Modicon
Sistema TM5 Guida allinstallazione e pianificazione (vedi Modicon TM5 / TM7
Flexible System, Guida dinstallazione e pianificazione del sistema).
Moduli supportati
La tabella seguente elenca le funzioni dei moduli di distribuzione comune TM5
(CDM) disponibili con il Modicon M258 Logic Controller e
Modicon LMC058 Motion Controller:
Riferimento 24 Vdc
nominali
0 Vdc
nominali
Sorgente di
alimentazione
Moduli di distribuzione comune TM5
TM5SPDG12F 0 12 Segmento di
alimentazione I/O
24 Vdc
TM5SPDD12F (vedi Modicon
TM5 / TM7 Flexible System, Guida
dinstallazione e pianificazione del
sistema)
12 0 Segmento di
alimentazione I/O
24 Vdc
TM5SPDG5D4F (vedi Modicon
TM5 / TM7 Flexible System, Guida
dinstallazione e pianificazione del
sistema)
5 5 Alimentatore
esterno 24 Vdc
TM5SPDG6D6F 6 6 Segmento di
alimentazione I/O
24 Vdc
Controller prestazioni
96 EIO0000000789 04/2012
9.5 Blocchi di espansione TM7
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Blocchi I/O TM7 digitali 97
Blocchi I/O TM7 analogici 98
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 97
Blocchi I/O TM7 digitali
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca i blocchi I/O TM7 digitali supportati da SoMachine con
i codici prodotto e i nomi completi.
Vedere Modicon TM7 Blocchi I/O digitali - Guida hardware (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O digitali, Guida hardware).
Blocchi supportati
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti blocchi I/O:
Codice di riferimento Numero di
canali
Tensione /
Corrente
Cablaggio
Blocchi di ingressi
TM7BDI8B (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O digitali, Guida
hardware)
8 24 Vdc / 7 mA Connettori M8
TM7BDI16A (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O digitali, Guida
hardware)
16 24 Vdc / 7 mA Connettori M12
TM7BDI16B (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O digitali, Guida
hardware)
16 24 Vdc / 7 mA Connettori M8
Blocco di uscite
TM7BDO8TAB (vedi Modicon
TM7, Blocchi di I/O digitali, Guida
hardware)
8 24 Vdc / 2 A max. Connettore M8
Blocchi I/O misti
TM7BDM8B (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O digitali, Guida
hardware)
8 I/O
configurabili,
qualsiasi
combinazione
24 Vdc / 4,4 mA Connettore M8
24 Vdc / 0,5 A max. Connettore M8
TM7BDM16A (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O digitali, Guida
hardware)
16 ingressi 24 Vdc / 4,4 mA Connettore M12
16 uscite 24 Vdc / 0,5 A max. Connettore M12
TM7BDM16B (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O digitali, Guida
hardware)
16 ingressi 24 Vdc / 4,4 mA Connettore M8
16 uscite 24 Vdc / 0,5 A max. Connettore M8
Controller prestazioni
98 EIO0000000789 04/2012
Blocchi I/O TM7 analogici
Introduzione
I seguenti paragrafi elencano i blocchi I/O TM7 analogici supportati da SoMachine
con i codici e i nomi completi.
Vedere Modicon TM7 Blocchi I/O analogici - Guida hardware (vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O analogici, Guida hardware).
Blocchi supportati
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti blocchi I/O analogici:
Codice di riferimento Numero di
canali
Risoluzione
convertitore
digitale
Tensione /
Corrente
Connettori
sensore/at-
tuatore
Blocchi di ingressi
TM7BAI4VLA (vedi Modicon
TM7, Blocchi di I/O analogici,
Guida hardware)
4 11 bit + il segno -10...+10 Vdc M12
TM7BAI4CLA (vedi Modicon
TM7, Blocchi di I/O analogici,
Guida hardware)
4 12 bit 0...20 mA M12
Blocchi di uscite
TM7BAO4VLA
(vedi Modicon TM7, Blocchi
di I/O analogici, Guida
hardware)
4 11 bit + il segno -10...+10 Vdc M12
TM7BAO4CLA
(vedi Modicon TM7, Blocchi
di I/O analogici, Guida
hardware)
4 12 bit 0...20 mA M12
Blocchi I/O misti
TM7BAM4VLA
(vedi Modicon TM7, Blocchi
di I/O analogici, Guida
hardware)
2 ingressi 11 bit + il segno -10...+10 Vdc M12
2 uscite 11 bit + il segno -10...+10 Vdc M12
TM7BAM4CLA
(vedi Modicon TM7, Blocchi
di I/O analogici, Guida
hardware)
2 ingressi 12 bit 0...20 mA M12
2 uscite 12 bit 0...20 mA M12
Controller prestazioni
EIO0000000789 04/2012 99
Il Modicon M258 Logic Controller e il Modicon LMC058 Motion Controller
supportano i seguenti blocchi di temperatura analogici:
Codice di riferimento Numero
di canali
Risoluzione
convertitore
digitale
Tipo di sonda Connettori
del sensore
TM7BAI4TLA
(vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O analogici,
Guida hardware)
4 16 bit PT100 / 1000
KTY10 / KTY84
(sensore Silicon)
M12
TM7BAI4PLA
(vedi Modicon TM7,
Blocchi di I/O analogici,
Guida hardware)
4 16 bit Termocoppia J, K, S M12
Controller prestazioni
100 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 101
10
SoMachine
Terminali HMI
EIO0000000789 04/2012
Terminali HMI
10.1 Gamma terminali HMI
Contenuto di questa sezione
Questa sezione contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Terminali XBTGT HMI 102
Terminali XBTGK HMI 104
Terminale XBTGH HMI 105
Piccoli morsetti HMI 106
Magelis GTO Terminali 107
Terminali HMI
102 EIO0000000789 04/2012
Terminali XBTGT HMI
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca le famiglie di terminali XBTGT HMI supportati da
SoMachine.
I terminali XBTGT HMI possono essere configurati come controller quando
collegata ununit CANopen (XBTZGCANM).
Lunit XBTZGCANM compatibile con:
XBTGT 2
XBTGT 4
XBTGT 5
XBTGT 6
XBTGT 7
NOTA: LXBTGT 1 non compatibile con lunit XBTZGCANM.
Per informazioni dettagliate, vedere la guida online di Vijeo-Designer.
Gamma terminali a pannello tattile XBTGT HMI
La tabella seguente descrive i terminali XBTGT HMI HMI:
Terminali HMI Tipo di schermo Dimensione
schermo
Porta
video
Interfaccia
Ethernet
Interfaccia
seriale
Interfaccia
USB
Interfaccia
CF Card
XBTGT1100 Giallo QVGA/STN 9,6 cm
(3.8 in)
No No
S
(1)
No No
XBTGT 1105 Giallo QVGA/STN 9,6 cm
(3.8 in)
No No
S
(1)
S No
XBTGT1130 Giallo QVGA/STN 9,6 cm
(3.8 in)
No S
S
(1)
No No
XBTGT 1135 Giallo QVGA/STN 9,6 cm
(3.8 in)
No S
S
(1)
S No
XBTGT 1335 Giallo QVGA/STN 9,6 cm
(3.8 in)
No S
S
(1)
S No
XBTGT 2110 Monocromo
QVGA/STN
14,4 cm
(5.7 in)
No No
S
(2)
S No
XBTGT 2120 Monocromo
QVGA/STN
14,4 cm
(5.7 in)
No No
S
(2)
S S
XBTGT 2130 Monocromo
QVGA/STN
14,4 cm
(5.7 in)
No S
S
(2)
S S
XBTGT 2220 Colore QVGA/STN 14,4 cm
(5.7 in)
No No
S
(2)
S S
Terminali HMI
EIO0000000789 04/2012 103
XBTGT 2330 Colore QVGA/TFT 14,4 cm
(5.7 in)
No S
S
(2)
S S
XBTGT 4230 Colore VGA/STN 14,4 cm
(5.7 in)
No S
S
(2)
S S
XBTGT 4330 Colore VGA/TFT 14,4 cm
(5.7 in)
No S
S
(2)
S S
XBTGT 4340 Colore VGA/TFT 19,1 cm
(7.5 in)
No S
S
(2)
S S
XBTGT 5230 Colore VGA/STN 19,1 cm
(7.5 in)
No S
S
(2)
S S
XBTGT 5330 Colore VGA/TFT 19,1 cm
(7.5 in)
S S
S
(2)
S S
XBTGT 5340 Colore VGA/TFT 26,4 cm
(10.4 in)
No S
S
(2)
S S
XBT GT 6330 Colore SVGA/TFT 26,4 cm
(10.4 in)
No S
S
(2)
S S
XBTGT 6340 Colore SVGA/TFT 26,4 cm
(10.4 in)
S S
S
(2)
S S
XBTGT 7340 Colore XGA/TFT 26,4 cm
(10.4 in)
No S
S
(2)
S S
Legenda
1
Interfaccia seriale RS232/RS485 connettore RJ45
2
Interfaccia seriale RS232/RS422/RS485 connettore SUB-D 9-pin e interfaccia seriale RS485
connettore RJ45
Terminali HMI Tipo di schermo Dimensione
schermo
Porta
video
Interfaccia
Ethernet
Interfaccia
seriale
Interfaccia
USB
Interfaccia
CF Card
Terminali HMI
104 EIO0000000789 04/2012
Terminali XBTGK HMI
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca le famiglie di terminali XBTGK HMI supportati da
SoMachine.
Il terminale XBTGK HMI pu essere configurato come controller quando collegata
ununit CANopen (XBTZGCANM).
Lunit XBTZGCANM compatibile con:
XBTGK 2
XBTGK 5
Per informazioni dettagliate, vedere la guida online di Vijeo-Designer.
Gamma terminali con tastiera e tattili XBTGK HMI
La tabella seguente descrive i terminali XBTGK HMI HMI:
HMI
Terminali
Tipo di
schermo
Dimensione
schermo
Porta
video
Interfaccia
Ethernet
Interfaccia
seriale
Interfaccia
USB
Interfaccia
CF Card
XBTGK 2120 Monocromo
QVGA/STN
14,4 cm
(5.7 in)
No No
S
(1)
S S
XBTGK 2330 Colore
QVGA/TFT
14,4 cm
(5.7 in)
No S
S
(1)
S S
XBTGK 5330 Colore VGA/TFT 26,4 cm
(10.4 in)
No S
S
(1)
S S
Legenda
1
Interfaccia seriale RS232/RS422/RS485. Connettore 9 pin SUB-D e connettore RS485 RJ45
Terminali HMI
EIO0000000789 04/2012 105
Terminale XBTGH HMI
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca le famiglie di terminali XBTGH HMI supportati da
SoMachine.
Terminale XBTGH HMI
Nella tabella seguente vengono descritti i diversi terminali XBTGH HMI:
Terminale HMI Dimensione
schermo
Risoluzione
pixel
Mono/Colori Tecnologia
schermo
Porta
video
Porta
Ethernet
Interfaccia
seriale
XBTGH2460 14,4 cm
(5.7 in)
VGA Colore TFT No S
S
(1)
Legenda
1
Interfaccia seriale RS232/RS422/RS485 connettore SUB-D 9-pin
Terminali HMI
106 EIO0000000789 04/2012
Piccoli morsetti HMI
HMI STU 655 / 855 Serie di pannelli
Lunit HMI STU 655 / 855 uninterfaccia uomo macchina con una tensione di
esercizio di 24 Vdc.
La tabella seguente descrive le caratteristiche di HMI STU 655 / 855:
Serie di pannelli HMI STO 5
La seguente sezione presenta la serie di prodotti HMI (Human Machine Interface)
HMI STO 5. I prodotti hanno una tensione di servizio di 24 Vdc
e presentano le funzioni e i vantaggi elencati di seguito:
dimensioni dello schermo
risoluzione dello schermo
tecnologia e colore dello schermo
porte di comunicazione
La tabella seguente descrive i diversi prodotti HMI STO:
NOTA: HMI STO 501 non incluso nellelenco dei dispositivi SoMachine.
Codice di
riferimento
Dimensione
schermo
Risoluzione
dello schermo
(pixel)
Mono/Colori Tecnologia
schermo
Porta
seriale
Porta
Ethernet
HMI STU 655 8,9 cm
(3,5 pollici)
320x240
(QVGA)
65 K colori e
retroilluminazione a
LED
TFT s s
HMI STU 855 14,48 cm
(5,7 pollici)
320x240
(QVGA)
65 K colori e
retroilluminazione a
LED
TFT s s
TFT: tecnologia Thin-Film Transistor
Codice di
riferimento
Dimensione
schermo
Risoluzione
dello schermo
(pixel)
Mono/Colori Tecnologia
schermo
Porta
seriale
Porta
Ethernet
HMI STO 511/531 8,9 cm
(3,5 pollici)
200x80 monocromatico con
retroilluminazione
verde/arancione/rossa
STN s no per 511
s per 531
HMI STO 512/532 8,9 cm
(3,5 pollici)
200x80 monocromatico con
retroilluminazione
bianca/rosa/rossa
STN s no per 512
s per 532
STN: Scan Twisted Neumatic, anche nota come matrice passiva
Terminali HMI
EIO0000000789 04/2012 107
Magelis GTO Terminali
Introduzione
Il seguente paragrafo elenca le famiglie di terminali Magelis GTO supportati da
SoMachine.
Per informazioni dettagliate, vedere la guida online di Vijeo-Designer.
Gamma terminali Touch Panel Magelis GTO
La tabella seguente descrive i terminali Magelis GTO HMI:
Terminali HMI Tipo di schermo Dimensione
schermo
Interfaccia
Ethernet
Interfaccia
seriale
Interfaccia
USB
Interfaccia
scheda SD
HMI GTO1300 LCD a colori TFT 8,9 cm (3.5 in) No S S No
HMI GTO1310 LCD a colori TFT 8,9 cm (3.5 in) S S S No
HMI GTO 2300 LCD a colori TFT 14,4 cm (5.7 in) No S S No
HMI GTO 2310/2315 LCD a colori TFT 14,4 cm (5.7 in) No S S S
HMI GTO 3510 LCD a colori TFT 19,1 cm (7.5 in) S S S S
HMI GTO 4310 LCD a colori TFT 17,8 cm (7 in) S S S S
HMI GTO 5310/5315 LCD a colori TFT 26,4 cm (10.4 in) S S S S
HMI GTO 6310/6315 LCD a colori TFT 30,7 cm (12.1 in) S S S S
Terminali HMI
108 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 109
11
SoMachine
Dispositivi distribuiti
EIO0000000789 04/2012
Dispositivi distribuiti
Panoramica
SoMachine offre un elenco di vari dispositivi da collegare ai controller attraverso un
bus di campo. Questo elenco pu essere ampliato con altri dispositivi utilizzando
leditor Repository dispositivi.
Contenuto di questo capitolo
Questo capitolo contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Controllo motore 110
Moduli di I/O distribuiti 112
Altri dispositivi distribuiti 114
Dispositivi distribuiti
110 EIO0000000789 04/2012
Controllo motore
TeSys U
TeSys U una gamma di controller avviatori motore fino a 32 A / 15 kW che consiste
di:
una base di potenza da 45 mm: 2 livelli, 1 o 2 sensi di marcia, funzioni di
interruttore di corrente e soppressione delle interferenze integrate
ununit di controllo a scatto (CU), su una scelta di 3
CU standard (protezione dai sovraccarichi di corrente e dai cortocircuiti)
CU espandibile (con differenziazione errori e allarmi aggiuntivi)
CU multifunzione (controllo in tempo reale del carico del motore, diagnostica
locale o remota e impostazione parametri)
un modulo di controllo automazione a scatto per connessione con bus di campo:
Modbus, CANopen, AS-Interface, ecc.
due funzioni di potenza opzionali da 45 mm
limitatore-isolatore
rel commutazione
TeSys T
TeSys T un sistema di gestione del motore che comprende:
un controller che assicura funzioni di protezione e controllo principali
un modulo di estensione che completa le funzioni del controller tramite
monitoraggio e protezione da tensione
ununit di controllo operatore per lettura, diagnostica e modifica dei parametri
monitorati
TeSys T incorpora uninterfaccia di comunicazione per supervisione e controllo
remoti del motore su Modbus, CANopen, ecc.
Altivar
Altivar la gamma di azionamenti a velocit variabili per il controllo dei motori.
Gli azionamenti Altivar offrono comunicazione integrata Modbus e CANopen.
ATV31 e ATV312: motori asincroni trifase da 0,18 a 15 kW
ATV71: motori sincroni e asincroni trifase da 0,37 a 630 kW
Dispositivi distribuiti
EIO0000000789 04/2012 111
Lexium
Lexium la gamma di azionamenti per il controllo dei motori che possibile
collegare a CANopen e ad altri bus di campo.
Lexium SD3: azionamenti per controllo motore passo passo
Lexium integrato: azionamenti integrati per il controllo dei motori, con motori
servo-(gamma ILA), passo passo-(gamma ILS) o brushless DC (gamma ILE
range)
Lexium05: servoazionamenti ottimizzati per servomotori da 0,4 a 6 kW
Lexium32: servoazionamenti ad alte prestazioni di dimensioni ridotte per
servomotori da 0,15 a 7 kW
Dispositivi distribuiti
112 EIO0000000789 04/2012
Moduli di I/O distribuiti
Advantys OTB
La soluzione Advantys OTB un sistema di I/O ottimizzato ed economico IP20. Il
modulo interfaccia di rete OTB con ingressi e uscite integrati si collega al bus di
campo CANopen e accetta fino a 7 moduli di espansione I/O TM2.
NOTA:
Advantys OTB offre 2 altri codici prodotto con le stesse caratteristiche degli I/O:
OTB1E0DM9LP: modulo interfaccia di rete Ethernet Modbus TCP
OTB1S0DM9LP: modulo interfaccia di rete Modbus Seriale
Advantys FTB
Advantys FTB un modulo di I/O monoblocco distribuito IP67 che offre unampia
selezione di 16 composizioni di canali (8 connettori M12) che si collega a CANopen.
Codice di riferimento Canale Tipo di canale Tipo di I/O Alimentatore
OTB1C0DM9LP 12 ingressi 24 VDC 24 VDC
6 uscite rel 24 VDC
2 uscite 24 VDC source
transistor
24 VDC
Codice di riferimento Tipo Canali dingresso Canali di uscita Canali I/O
FTB1CN08E08SP0 Plastica 8 8
FTB1CN12E04SP0 Plastica 12 4
FTB1CN16EP0 Plastica 16
FTB1CN16EM0 Metallo 16
FTB1CN16CP0 Plastica 16
FTB1CN16CM0 Metallo 16
FTB1CN08E08CM0 Metallo 8 8
Dispositivi distribuiti
EIO0000000789 04/2012 113
Dispositivi AS-Interface
possibile collegare un set completo di dispositivi ad AS-Interface:
Gamma 20M ASI interfaccia I/O distribuiti IP20 Advantys
Gamma 67F ASI interfaccia I/O distribuiti IP67 Advantys
Gamma LUF ASI controller avviatore motore TeSys U
Gamma LF avviatore motore diretto
Gamma stazione di controllo Harmony XALS
Gamma XVBC banco indicatore illuminato
Monitor di sicurezza ASI SAFEMON
Interfacce di sicurezza ASI S
Dispositivi distribuiti
114 EIO0000000789 04/2012
Altri dispositivi distribuiti
Encoder
OsiCoder (offerta OsiSense XCC) una gamma di encoder a rotazione.
possibile collegare encoder multigiri assoluti a CANopen per una lettura di velocit
e posizione assoluta.
Controller di sicurezza
Preventa XPSMC una gamma di controller di sicurezza configurabili:
Categoria 4 conforme con IEC 947-1 e SIL3 conforme con EN 61508
Versioni a 16 e 32 ingressi
4 (2 x 2 NO) uscite rel e 6 uscite a stato solido
30 funzioni di sicurezza certificate per rispondete ai requisiti specifici
dellapplicazione
comunicazione con i controller logici tramite Modbus, CANopen ecc.
EIO0000000789 04/2012 115
SoMachine
EIO0000000789 04/2012
Appendici
116 EIO0000000789 04/2012
EIO0000000789 04/2012 117
A
SoMachine
Compatibilit - Appendici
EIO0000000789 04/2012
Compatibilit - Appendici
Panoramica
Questa sezione contiene le appendici relative alla compatibilit tra le versioni di
SoMachine.
Contenuto di questo capitolo
Questo capitolo contiene le seguenti sottosezioni:
Argomento Pagina
Compatibilit delle versioni del controller e della descrizione dispositivo 118
Compatibilit delle versioni dellHMI e del controller 119
Compatibilit delle versioni di SoMachine e Vijeo-Designer 120
Compatibilit - Appendici
118 EIO0000000789 04/2012
Compatibilit delle versioni del controller e della descrizione dispositivo
Panoramica
Le versioni firmware del logic controller e della descrizione dispositivo sono
composte da 4 cifre: X.Y.Z.T.
Un firmware del controller compatibile con una descrizione dispositivo significa che
un file Application.app pu essere scaricato nel controller.
Regole di compatibilit
Il firmware del controller e la descrizione dispositivo sono compatibili se vengono
rispettate le seguenti regole:
Le cifre X.Y devono essere identiche
La cifra Z del controller deve essere superiore o uguale alla cifra Z della
descrizione dispositivo.
La cifra T non rilevante.
Esempio
Una versione della descrizione dispositivo 2.0.20.30 di un controller M238
compatibile con le seguenti versioni firmware del controller:
2.0.20.11
2.0.20.14
2.0.20.30
2.0.30.13
2.0.31.3
Tuttavia non compatibile con le versioni firmware 2.0.10.8.
Compatibilit - Appendici
EIO0000000789 04/2012 119
Compatibilit delle versioni dellHMI e del controller
Panoramica
Quando si crea una soluzione con una serie di HMI e di controller che comunicano
tra di loro, si raccomanda di utilizzare controller e dispositivi HMI con lo stesso livello
di compatibilit firmware / runtime.
Queste versioni firmware devono essere quelle utilizzate nella versione di
SoMachine con la quale sono stati creati e scaricati progetti nei controller e negli
HMI.
Quando si scarica unapplicazione con un HMI da SoMachine, il runtime dellHMI
viene aggiornato automaticamente alla versione pi recente.
La seguente tabella indica la relazione tra la versione di SoMachine, del firmware
del controller e del runtime HMI:
AVVISO
INTERRUZIONE DELLA COMUNICAZIONE
Non utilizzare una versione firmware del controller diversa o un runtime HMI
diverso da quelli indicati nella seguente tabella per la versione di SoMachine.
Il mancato rispetto di queste istruzioni pu provocare danni alle apparec-
chiature.
Versione di SoMachine
utilizzata
V2.0 RL1 V2.0 RL2 V2.0 RL2 V3.0
Runtime HMI V5.1.1.1179 V5.1.11.1200 V5.1.20.1404 V6.0.0.212
Versione firmware M238 V2.0.20.11 V2.0.20.14 V2.0.20.30 V2.0.30.13
Versione firmware M258 V2.0.1.2 V2.0.1.14 V2.0.1.36 V2.0.2.32
Versione firmware LMC058 V2.0.1.2 V2.0.1.14 V2.0.1.36 V2.0.2.32
Versione firmware ATV IMC V1.1ie01 V1.1ie01 V1.1ie03 V1.1ie19
patch 2
Compatibilit - Appendici
120 EIO0000000789 04/2012
Compatibilit delle versioni di SoMachine e Vijeo-Designer
Panoramica
Per poter utilizzare Vijeo-Designer con SoMachine, non si deve utilizzare una
versione diversa da quella fornita con SoMachine.
Nella seguente tabella indicata la versione di Vijeo-Designer corrispondente ad
ogni versione di SoMachine:
Se sul computer si dispone di uninstallazione standalone di Vijeo-Designer
precedente a quella fornita con SoMachine V3.1, linstallazione di SoMachine
aggiorner automaticamente la versione di Vijeo-Designer in uso disinstallando la
versione precedente di Vijeo-Designer e installando quella nuova.
NOTA: Il service pack Vijeo-Designer pu essere installato senza creare problemi
di compatibilit con SoMachine.
Versione SoMachine V1.0 V1.1 V2.0 RL1 V2.0 RL2 V3.0
Versione Vijeo-Designer 5.0.1 5.0.2 5.1 S20R8 5.1 S20R9 6.0
EIO0000000789 04/2012 121
SoMachine
Glossario
EIO0000000789 04/2012
Glossario
0-9
%I
In base allo standard IEC, %I rappresenta un bit di ingresso (ad esempio un oggetto
di linguaggio di tipo IN digitale).
%IW
In base allo standard IEC, %W rappresenta un registro di parole di ingresso (ad
esempio un oggetto di linguaggio di tipo IN analogico).
%MW
In base allo standard IEC, %MW rappresenta un registro di parole di memoria (ad
esempio un oggetto di linguaggio di tipo parola di memoria).
%Q
In base allo standard IEC, %Q rappresenta un bit di uscita (ad esempio un oggetto
di linguaggio di tipo OUT digitale).
%QW
In base allo standard IEC, %QW rappresenta un registro di parole di uscita (ad
esempio un oggetto di linguaggio di tipo OUT analogico).
A
ADC
convertitore analogico/digitale
Glossario
122 EIO0000000789 04/2012
AFB
Application Function Block (Blocco funzione applicazione)
AMOA
Un indirizzo Modbus di una scheda applicazione opzionale installata
sullazionamento.
Apparecchiatura
Unapparecchiatura un componente di una macchina.
applicazione di avvio
File che contengono parametri dipendenti dalla macchina:
nome macchina
nome dispositivo o indirizzo IP
indirizzo linea seriale Modbus
tabella di instradamento
ARP
LARP (Address Resolution Protocol) il protocollo del livello di rete IP per Ethernet
che associa un indirizzo IP a un indirizzo MAC (hardware)
ARRAY
Un ARRAY una tabella di elementi dello stesso tipo. La sintassi la seguente:
ARRAY [<limiti>] OF <Tipo>
Esempio 1: ARRAY [1..2] OF BOOL una tabella a una dimensione composta
da due elementi di tipo BOOL.
Esempio 2: ARRAY [1..10, 1..20] OF INT una tabella a due dimensioni
composta da 10x20 elementi di tipo INT.
ARW
anti-reset windup
ASCII
Acronimo di American Standard Code for Information Interchange. un protocollo
di comunicazione per la rappresentazione di caratteri alfanumerici, in particolare
lettere, figure e alcuni caratteri grafici e di controllo.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 123
ATC
Analog Tension Control (Controllo tensione analogica)
ATV
ATV il prefisso del modello per le unit Altivar (ad esempio, "ATV312" si riferisce
variatore di velocit variabile Altivar 312).
AWG
Lo standard AWG (American Wire Gauge) specifica le sezioni dei fili in America del
Nord.
B
base bus
Una base bus un dispositivo di montaggio progettato per alloggiare un modulo
elettronico su una guida DIN e per collegarlo al bus TM5 per controller M258 e
LMC058. Ogni base bus estende i dati TM5 ai bus di alimentazione e al segmento
di alimentazione I/O 24 Vdc. I moduli elettronici sono aggiunti al sistema TM5
tramite inserimento sulla base bus. La base bus alimenta anche il punto di
articolazione per le morsettiere.
BCD
Il formato Binary Coded Decimal rappresenta i numeri decimali compresi tra 0 e 9
con un set di 4 bit (un mezzo byte). In questo formato, i 4 bit utilizzati per codificare
i numeri decimali hanno un intervallo di combinazioni non utilizzato. Ad esempio, il
numero 2.450 codificato 0010 0100 0101 0000
Blocco funzione (FB)
Vedere FB.
BOOL
Un tipo booleano il tipo di dati di base in informatica. Una variabile BOOL pu avere
uno di questi valori: 0 (FALSE), 1 (TRUE). Un bit estratto da una parola di tipo BOOL,
ad esempio: %MW10.4 un quinto bit del numero della parola di memoria 10.
Glossario
124 EIO0000000789 04/2012
BOOTP
Il BOOTP (bootstrap protocol) un protocollo di rete UDP che pu essere utilizzato
da un client di rete per ottenere automaticamente un indirizzo IP (ed eventualmente
altri dati) da un server. Il client si identifica per il server con lindirizzo MAC del client.
Il server, che mantiene una tabella preconfigurata di indirizzi MAC di dispositivi client
e relativi indirizzi IP, invia al client il suo indirizzo IP preconfigurato. Originariamente,
BOOTP era utilizzato come metodo per consentire lavvio remoto di host senza
disco tramite rete. Il processo BOOTP assegna gli indirizzi IP per un periodo di
tempo indefinito. Il servizio BOOTP utilizza le porte UDP 67 e 68.
bps
bps (bit per second, bit al secondo) un indice della velocit di trasmissione, fornito
anche in combinazione con i moltiplicatori kilo (kbps) e mega (mbps).
BSH
BSH un servomotore Lexium di Schneider Electric.
bus di espansione
Il bus di espansione un bus di comunicazione elettronico tra i moduli di espansione
e una CPU.
BYTE
Un gruppo di 8 bit definito BYTE. Si pu immettere un BYTE in modalit binaria o
in base 8. Il tipo BYTE codificato in formato a 8 bit che va da 16#00 a 16#FF (in
formato esadecimale).
C
Calibrazione
Operazione che consiste a graduare una parte dello strumento di misura.
CAN
Il protocollo CAN(Controller Area Network), ISO 11898, per le reti di bus seriali
stato progettato per linterconnessione di dispositivi smart (di vari costruttori) in
sistemi smart per applicazioni industriali in tempo reale. Originariamente sviluppato
per lindustria automobilistica, CAN ora utilizzato in molte applicazioni per il
controllo dei processi di automazione industriali.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 125
CANmotion
CANmotion un bus di movimento basato su CANopen dotato un meccanismo
aggiuntivo che fornisce la sincronizzazione tra il controller di movimento e gli
azionamenti.
CANopen
CANopen un protocollo di comunicazione aperto di standard industriale e una
specifica del profilo dispositivo.
cavo di derivazione
Un cavo di derivazione il cavo senza terminazione utilizzato per collegare un TAP
a un dispositivo.
cavo di distribuzione
Un cavo di distribuzione il cavo principale terminato ad entrambe le estremit
fisiche con resistenze di fine linea.
CFC
Il linguaggio CFC (Continuous Function Chart), unestensione dello standard
IEC61131-3, un linguaggio di programmazione grafica strutturato come un
diagramma di flusso. A complemento dei blocchi logici semplici (AND, OR, ecc.),
ogni funzione o blocco funzione del programma rappresentato in questa forma
grafica. Per ogni blocco, gli ingressi si trovano a sinistra e le uscite a destra.
possibile collegare le uscite dei blocchi agli ingressi di altri blocchi per formare
espressioni complesse.
CiA
CiA (CAN in Automation) unorganizzazione di produttori e utenti senza scopo di
lucro impegnata nello sviluppo e nel supporto dei protocolli di pi alto livello basati
su CAN.
CIP
Quando implementato nel livello di applicazione di una rete, il protocollo CIP pu
comunicare senza interruzioni con altre reti basate su CIP a prescindere dal
protocollo. Ad esempio, limplementazione di CIP nel livello applicazione di una rete
TCP/IP Ethernet crea un ambiente EtherNet/IP. Analogamente, limplementazione
di CIP nel livello applicazione di una rete CAN crea un ambiente DeviceNet. In
questo caso, i dispositivi di rete EtherNet/IP possono comunicare con i dispositivi di
rete DeviceNet attraverso bridge o router CIP.
Glossario
126 EIO0000000789 04/2012
CMU
Lunit di misura di corrente permette di convertire il valore relativo di corrente (%)
fornito da TeSys in un valore ISO reale (A).
configurazione
La configurazione include la disposizione e linterconnessione dei componenti
hardware di un sistema e le scelte hardware e software che determinano le caratteri-
stiche di funzionamento del sistema.
contatore 1-fase
Il contatore 1-fase utilizza un ingresso hardware come ingresso contatore. In genere
effettua il conteggio avanti o indietro quando presente un segnale dimpulsi
sullingresso.
contatore 2-fasi
Il contatore 2-fasi utilizza la differenza di fase tra due segnali del contatore
dingresso per contare avanti o indietro.
controller
Un controller, o PLC (Programmable Logic Controller), viene utilizzato per
automatizzare i processi industriali.
CPDM
Controller Power Distribution Module (modulo di distribuzione dellalimentazione)
CRC
Un campo CRC (controllo di ridondanza ciclico) di un messaggio di rete contiene un
numero ridotto di bit che producono una checksum. Il messaggio viene calcolato dal
trasmettitore in funzione del contenuto del messaggio. In seguito i nodi riceventi
ricalcolano il campo. Qualsiasi discrepanza tra i due campi CRC indica che il
messaggio trasmesso e il messaggio ricevuto sono diversi.
CSA
La Canadian Standards Association definisce e gestisce gli standard per
apparecchiature elettroniche industriali in ambienti a rischio.
CTS
Clear to send un segnale di trasmissione dati che riconosce il segnale RDS
proveniente dalla stazione di trasmissione.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 127
D
dati persistenti
Il valore dei dati persistenti viene utilizzato alla modifica di applicazione o allavvio a
caldo successivi. Vengono reinizializzati solo al riavvio di un controller o al ripristino
delle impostazioni iniziali. La particolarit che mantengono i loro valori dopo un
download.
dati ritenuti
Un valore di dato ritenuto un valore che viene utilizzato allaccensione o al riavvio
a caldo successivi. Questo valore viene mantenuto anche dopo uninterruzione
imprevista dellalimentazione del controller o lo spegnimento normale del controller.
DCE
I dispositivi DCE (Data Communications Equipment) sono dispositivi (spesso
modem) che avviano, arrestano e mantengono le sessioni di rete.
DHCP
Il DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) unestensione avanzata del
BOOTP. Il DHCP pi avanzato, ma sia il DHCP che il BOOTP sono comuni (il
DHCP pu gestire richieste client BOOTP).
DIN
Il DIN (Deutsches Institut fr Normung) unistituto tedesco che definisce standard
ingegneristici e dimensionali.
DINT
Il tipo intero doppio codificato in un formato a 32 bit.
Dispositivo di predefinizione della tara
Un dispositivo che consente di sottrarre un valore di tara predefinito da un valore di
peso lordo e che indica il risultato del calcolo. Lintervallo dei valori del carico, di
conseguenza, risulta ridotto.
Dispositivo di tara
Dispositivo che consente di spostare a zero lindicazione degli strumenti quando si
posiziona un carico sul ricevitore del carico:
Glossario
128 EIO0000000789 04/2012
Dispositivo ricevitore del carico
Parte dello strumento che ricever il carico.
Divisione della scala
Valore in unit di massa che esprime la differenza tra due valori consecutivi di
unindicazione numerica.
DNS
Il DNS (Domain Name System) il sistema di assegnazione dei nomi per computer
e dispositivi collegati a una LAN o a Internet.
DSR
DSR (Data Set Ready) un segnale per la trasmissione dei dati.
DTM
Con i DTM (Device Type Managers) che rappresentano il dispositivo di campo in
SoMachine, possibile realizzare comunicazioni dirette verso ogni singolo
dispositivo di campo tramite SoMachine, il controller e il bus di campo, eliminando
cos la necessit di connessioni individuali.
Durata minima aggiornamento I/O
La durata minima aggiornamento I/O il tempo minimo necessario per la chiusura
del ciclo del bus allo scopo di forzare un aggiornamento degli I/O ad ogni ciclo.
DWORD
Un tipo double word codificato in formato a 32 bit.
E
EDS
Un file EDS (Electronic Data Sheet) contiene le propriet di un dispositivo, ad
esempio i parametri e le impostazioni di un azionamento.
EEPROM
La EEPROM (Electrically Erasable Programmable Read-Only Memory) una
memoria di tipo non volatile nella quale vengono memorizzati i dati da salvare in
caso di interruzione dellalimentazione.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 129
EIA
La EIA (Electronic Industries Association, Associazione industrie elettroniche)
lorganizzazione commerciale che stabilisce gli standard elettrici/elettronici e di
comunicazione dati (inclusi RS-232 e RS-485) negli Stati Uniti.
EN
La sigla EN identifica uno dei molti standard europei gestiti da CEN (European
Committee for Standardization), CENELEC (European Committee for Electrote-
chnical Standardization) o ETSI (European Telecommunications Standards
Institute).
encoder
Un encoder un dispositivo per la misura della lunghezza o angolare (encoder
lineari o rotatori).
ERC
Eccentric Roller Conveyor (Nastro trasportatore a rulli eccentrici)
ESD
scarica elettrostatica
esecuzione periodica
Il task master viene eseguito ciclicamente o periodicamente. In modalit periodica,
lutente determina un intervallo di tempo specifico (periodo) nel quale deve essere
eseguito il task master. Se il tempo di esecuzione del task master pi breve, viene
generato un tempo di attesa prima del ciclo successivo. Se il tempo di esecuzione
pi lungo, un sistema di controllo segnala loverrun. Se loverrun troppo elevato,
il controller si arresta.
Ethernet
Ethernet una tecnologia di livello fisico e di collegamento dati per LAN, noto anche
come IEE 802.3.
EtherNet/IP
Il protocollo industriale Ethernet un protocollo di comunicazione aperto per la
produzione di soluzioni di automazione nei sistemi industriali. EtherNet/IP fa parte
di una famiglia di reti che implementa il protocollo CIP ai livelli superiori. ODVA,
lorganizzazione che promuove questo protocollo, definisce EtherNet/IP per
ottenere unadattabilit globale e lindipendenza del supporto.
Glossario
130 EIO0000000789 04/2012
F
FB
Un blocco funzione (FB) esegue una funzione di automazione specifica, ad esempio
il controllo della velocit, degli intervalli, o il conteggio. Un blocco funzione
comprende i dati di configurazione e un insieme di parametri operativi.
FBD
Un diagramma blocco funzione un linguaggio di programmazione a grafici,
conforme allo standard IEC 61131-3. basato su una serie di reti, ognuna delle
quali contiene una struttura grafica composta da quadrati e linee di collegamento
che rappresentano unespressione logica o aritmetica, il richiamo di un blocco
funzione, un salto o unistruzione di ritorno.
FDT
Field device tool per le comunicazioni standardizzate tra i dispositivi di campo e
SoMachine.
FE
La messa a terra funzionale il punto di un sistema o dispositivo che deve essere
messo a terra per evitare danni allapparecchiatura.
FG
generatore di frequenza
filtro di ingresso
Un filtro di ingresso una funzione speciale che filtra i disturbi di ingresso. utile
per eliminare i disturbi di ingresso e le vibrazioni degli interruttori di fine corsa. Tutti
gli ingressi forniscono un livello di filtraggio dellingresso tramite lhardware. Il
software di programmazione o di configurazione permette di configurare unulteriore
azione di filtraggio via software.
firmware
Il firmware rappresenta il sistema operativo di un controller.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 131
FTP
Il protocollo FTP (File Transfer Protocol) un protocollo di rete standard (basato su
unarchitettura client-server) che permette lo scambio e la gestione di file attraverso
reti basate su TCP/IP.
funzione
Una funzione:
una POU che restituisce un risultato immediato
richiamata direttamente con il suo nome (anzich tramite unistanza)
non ha uno stato persistente da una chiamata alla chiamata successiva
pu essere utilizzata come operando nelle espressioni
Esempi: operatori booleani (AND), calcoli, conversioni (BYTE_TO_INT)
FWD
In avanti
G
GVL
Lelenco GVL (Global Variable List) gestisce le variabili globali disponibili in ogni
POU dellapplicazione.
H
HE10
Connettore rettangolare per i segnali elettrici con frequenze inferiori a 3MHz,
conforme allo standard IEC60807-2.
HMI
UnHMI (Human-Machine Interface, Interfaccia uomo-macchina) uninterfaccia
operatore, in genere grafica, per le apparecchiature di uso industriale.
HSC
contatore ad alta velocit
Glossario
132 EIO0000000789 04/2012
HVAC
Le applicazioni HVAC (Heating Ventilation and Air Conditioning permettono di
monitorare e controllare gli ambienti chiusi.
I
I/O
ingresso/uscita
I/O digitale
Un ingresso digitale o un uscita digitale ha un collegamento circuitale individuale
con il modulo elettronico che corrisponde direttamente al bit della tabella dati che
contiene il valore del segnale in corrispondenza di quel circuito di I/O. Permette alla
logica di controllo di disporre di un accesso digitale ai valori di I/O.
I/O Expert
Gli I/O Expert sono moduli o canali dedicati per funzioni avanzate. Queste funzioni
sono generalmente integrate nel modulo, evitando cos di utilizzare le risorse del
controller PLC e consentendo un tempo di risposta rapido, a seconda della funzione.
Dal punto di vista della funzione, potrebbe essere considerato come un modulo
"stand alone", perch la funzione indipendente dal ciclo di elaborazione del
controller, ma scambia solo alcune informazioni con la CPU del controller.
I/O veloce
Gli I/O veloci sono I/O specifici con alcune caratteristiche elettriche (ad es. il tempo
di risposta), ma il trattamento di questi canali viene effettuato dalla CPU del
controller.
ICMP
Il protocollo ICMP ICMP (Internet Control Message Protocol) riporta gli errori e
fornisce informazioni relative allelaborazione dei datagrammi.
IEC
LIEC (International Electrotechnical Commission) unorganizzazione
internazionale non governativa senza scopo di lucro che redige e pubblica gli
standard internazionali relativi a tutte le tecnologie elettriche, elettroniche e
correlate.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 133
IEC 61131-3
Lo standard IEC 61131-3 una norma della commissione elettrotecnica
internazionale relativa ai dispositivi di automazione industriale (come i controller). Lo
standard IEC 61131-3 riguarda i linguaggi di programmazione dei controller e
definisce due normative per i linguaggi di programmazione grafici e due per i
linguaggi testuali:
linguaggi grafici: diagramma ladder, diagramma blocchi funzione
linguaggi testuali: testo strutturato, lista di istruzioni
IEEE
LIEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) un ente senza scopo di
lucro per la valutazione degli standard internazionali e delle conformit al fine di
apportare miglioramenti in tutti i campi delle tecnologie elettroniche.
IEEE 802.3
IEEE 802.3 un insieme di standard IEEE che definiscono il livello fisico e il
sottolivello MAC (Media Access Control) del livello datalink dei collegamenti
Ethernet.
IL
Un programma scritto nel linguaggio Lista di istruzioni composto da una serie di
istruzioni eseguite in modo sequenziale dal controller. Ogni istruzione composta
da un numero di riga, un codice istruzione e un operando. (Il linguaggio IL
conforme alla norma IEC 61131-3).
indirizzamento immediato
Lindirizzamento immediato il metodo diretto per indirizzare gli oggetti di memoria,
inclusi gli I/O fisici, impiegati nelle istruzioni di programmazione come operandi e
parametri mediante luso del loro indirizzo diretto, ad esempio %Iwx o %QWx.
Lutilizzo dellindirizzamento immediato nel programma pu evitare la necessit di
creare simboli per questi oggetti, ma vi sono anche svantaggi. Se, ad esempio, si
modifica la configurazione del programma aggiungendo o eliminando dispositivi
oppure moduli o slice I/O, gli indirizzi immediati utilizzati come operandi e/o
parametri di istruzione di programmazione non sono aggiornati e devono essere
corretti manualmente; questo pu provocare rilevanti modifiche del programma e
istruzioni di programmazione non corrette. (Vedere indirizzamento simbolico.)
Glossario
134 EIO0000000789 04/2012
indirizzamento simbolico
Lindirizzamento simbolico il metodo indiretto per indirizzare gli oggetti di memoria,
compresi ingressi e uscite fisici, utilizzato nelle istruzioni di programmazione, quali
gli operandi e i parametri, e prevede che si definiscano dapprima i simboli per questi
stessi parametri, quindi si utilizzino i simboli in associazione alle istruzioni del
programma.
A differenza dellindirizzamento immediato, questo il metodo raccomandato
perch, se la configurazione del programma cambia, i simboli vengono automati-
camente aggiornati con le loro nuove associazioni di indirizzo immediato, al
contrario di quanto accade con gli indirizzi immediati utilizzati come operandi e
parametri. (Vedere indirizzamento immediato).
Indirizzo MAC
Lindirizzo MAC (Media Access Control) un numero univoco a 48 bit associato a
un componente hardware specifico. Lindirizzo MAC viene programmato in ogni
scheda di rete o dispositivo alla produzione.
Ingresso analogico
Un modulo di ingresso analogico contiene circuiti che convertono un segnale di
ingresso analogico DC in un valore digitale che pu essere manipolato dal
processore. Implicitamente lingresso analogico di solito diretto. Questo significa
che il valore di una tabella dati riflette direttamente il valore del segnale analogico.
ingresso di cattura (latch)
Un modulo con ingresso di cattura si interfaccia con dispositivi che trasmettono
messaggi in impulsi brevi. Gli impulsi in entrata vengono letti e registrati per essere
successivamente analizzati dallapplicazione.
ingresso sink
Un ingresso sink una soluzione di cablaggio nella quale il dispositivo fornisce
corrente al modulo elettronico di ingresso. Il riferimento a un ingresso sink avviene
a 0 Vdc.
INT
Un intero singolo codificato a 16 bit.
IP
Il protocollo internet fa parte della famiglia di protocolli TCP/IP che individua gli
indirizzi Internet dei dispositivi, instrada i messaggi in uscita e riconosce i messaggi
in ingresso.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 135
IP 20
Grado di protezione ingressi in base a IEC 60529. I moduli IP20 sono protetti contro
la penetrazione e il contatto di oggetti di larghezza superiore a 12,5 mm. Il modulo
non protetto contro la penetrazione dannosa di acqua.
IP 67
Grado di protezione ingressi secondo IEC 60529. I moduli IP67 sono
completamente protetti dallingresso di polvere e dal contatto. Lingresso di acqua
in quantit dannosa non possibile quando linvolucro immerso in acqua profonda
fino a 1m.
K
Kd
Guadagno derivativo
Ki
Guadagno integrale
Kp
Guadagno proporzionale
L
LAN
Una LAN (Local Area Network) una rete di comunicazione a breve distanza
implementata in unabitazione, un ufficio o unorganizzazione.
LCD
Liquid Crystal Display, Display a cristalli liquidi
LD
Un programma scritto in linguaggio a schema ladder (LD), ossia una rappresen-
tazione grafica delle istruzioni di un programma del controller con simboli che
rappresentano i contatti, le bobine e i blocchi funzione in una serie di reti (rung)
eseguite in modo sequenziale da un controller. Questo linguaggio conforme allo
standard IEC 61131-3.
Glossario
136 EIO0000000789 04/2012
LED
Un LED (light emitting diode) un indicatore che si accende quando viene
attraversato dallelettricit.
Linguaggio a schema ladder
Vedere LD.
Linguaggio FBD (Function Block Diagram, diagramma blocco funzione)
Vedere FBD.
linguaggio Lista di istruzioni (IL)
Vedere IL.
LINT
Long integer una variabile a 64 bit (4 volte INT o due volte DINT).
LMC
Lexium Motion Control
LRC
Longitudinal Redundancy Checking, Controllo di ridondanza longitudinale
LREAL
Long real una variabile a 64 bit.
LSB
Il bit meno significativo (o byte meno significativo) la parte di un numero, un
indirizzo o un campo scritto nella posizione pi a destra in notazione esadecimale o
binaria convenzionale.
LWORD
Un tipo long word codificato in formato a 64 bit.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 137
M
Macchina
Una macchina composta da un insieme di funzioni e/o apparecchiature.
Macchina di stato NMT
Una macchina di stato per la gestione della rete definisce il comportamento della
comunicazione di qualsiasi dispositivo CANopen. La macchina di stato CANopen
NMT consiste di uno stato di inizializzazione, uno stato preoperativo, uno stato
operativo e uno stato di arresto. Dopo unaccensione o un reset, il dispositivo entra
in stato di inizializzazione. Una volta che linizializzazione del dispositivo
terminata, il dispositivo entra automaticamente in stato preoperativo e segnala la
transizione di stato inviando il messaggio di avvio. In questo modo, il dispositivo
indica che pronto per il funzionamento. Un dispositivo che resta in stato
preoperativo pu iniziare a trasmettere messaggi SYNC, Time Stamp o Heartbeat.
In questo stato il dispositivo non pu comunicare attraverso un PDO, ma deve
utilizzare un SDO. In stato operativo, il dispositivo pu utilizzare tutti gli oggetti di
comunicazione supportati.
Magelis
Magelis il nome commerciale della gamma di terminali HMI di Schneider Electric.
MAST
Un task master (MAST) un processo del processore eseguito mediante il proprio
software di programmazione. Il task MAST presenta due sezioni:
IN: gli ingressi sono copiati nella sezione IN prima dellesecuzione del task
MAST.
OUT: le uscite sono copiate nella sezione OUT dopo lesecuzione del task
MAST.
master/slave
La direzione univoca di controllo in una rete che implementa il modello master/slave
sempre da un dispositivo o processo master a uno o pi dispositivi slave.
Memoria flash
La memoria flash una memoria non volatile che pu essere sovrascritta.
contenuta in una memoria EEPROM speciale che pu essere cancellata e
riprogrammata.
Glossario
138 EIO0000000789 04/2012
MIB
Le informazioni MIB (Management Information Base) costituiscono un database di
oggetti monitorato da un sistema di gestione di rete come SNMP. SNMP effettua il
monitoraggio dei dispositivi definiti dalle rispettive MIB. Schneider ha ottenuto una
MIB privata, groupeschneider (3833).
Modbus
Il protocollo di comunicazione Modbus permette la comunicazione tra pi dispositivi
collegati alla stessa rete.
Modbus SL
Linea seriale Modbus
modulo despansione degli I/O
Un modulo di espansione degli ingressi o delle uscite un modulo digitale o
analogico che aggiunge degli I/O al controller di base.
modulo elettronico
In un sistema a controller programmabili, un modulo elettronico si connette
direttamente ai sensori, agli attuatori e ai dispositivi esterni della
macchina/processo. Questo modulo elettronico il componente che si monta in una
base di bus e che fornisce le connessioni elettriche tra il controller e i dispositivi di
campo. I moduli elettronici sono disponibili in vari tipi di livelli e capacit del segnale.
Alcuni moduli elettronici non sono interfacce I/O, come ad es. i moduli di
distribuzione dellalimentazione e i moduli trasmettitore/ricevitore.
morsetti di alimentazione
A questi morsetti si collega lalimentazione diretta al controller.
morsettiera
La morsettiera il componente che si monta in un modulo elettronico e che fornisce
le connessioni elettriche tra il controller e i dispositivi di campo.
morsetto dingresso
Un morsetto di ingresso sul lato anteriore di un modulo di espansione degli I/O
collega i segnali di ingresso provenienti da dispositivi di ingresso (come sensori,
pulsanti e finecorsa). Su alcuni moduli, i morsetti di ingresso accettano segnali di
ingresso DC sia sink che source.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 139
morsetto di uscita
Un morsetto di uscita collega i segnali di uscita ai dispositivi di uscita (come rel
elettromeccanici ed elettrovalvole).
Morsetto I/O
Un morsetto di ingresso/uscita sul lato anteriore di un modulo di espansione degli
I/O collega i segnali di ingresso e di uscita.
MSB
Il bit pi significativo (o byte pi significativo) la parte di un numero, un indirizzo o
un campo scritto nella posizione pi a sinistra in notazione esadecimale o binaria
convenzionale.
N
NAK
riconoscimento negativo
NC
Un contatto NC (normally closed, normalmente chiuso) una coppia di contatti
chiusa quando lattuatore non alimentato e aperta quando lattuatore alimentato.
NEC
Lo standard NEC (National Electric Code) detta i requisiti per linstallazione sicura
del cablaggio e delle apparecchiature elettriche.
NEMA
NEMA (National Electrical Manufacturers Association) lente preposto alla
pubblicazione degli standard relativi alle caratteristiche di cabinet elettrici di diverse
classi. Gli standard NEMA riguardano la resistenza alla corrosione, la capacit di
protezione dalla pioggia e dallimmersione, ecc. Per gli stati la cui legislazione
aderisce alle normative IEC, lo standard IEC 60529 classifica il grado di tenuta dei
cabinet.
Nibble
Un nibble corrisponde a mezzo byte (ovvero 4 bit di un byte).
Glossario
140 EIO0000000789 04/2012
NMT
I protocolli di gestione di rete NMT (Network Management) forniscono servizi per
linizializzazione della rete, il controllo degli errori e il controllo dello stato dei
dispositivi.
NO
Un contatto NO (Normally Open, normalmente aperto) una coppia di contatti
aperta quando lattuatore non alimentato e chiusa quando lattuatore alimentato.
nodo
Un nodo un dispositivo indirizzabile in una rete di comunicazione.
O
ODVA
Il consorzio ODVA (Open DeviceNet Vendors Association) supporta la famiglia di
tecnologie di rete basate su CIP (EtherNet/IP, DeviceNet e CompoNet).
Ora di sistema
Un orologio interno fornisce lora di sistema a un dispositivo.
orologio in tempo reale (RTC)
Vedere RTC
OSI
Il modello di riferimento OSI (Open System Interconnection) un modello a 7 livelli
che descrive le comunicazioni del protocollo di rete. Ogni livello astratto riceve
servizi dal livello sottostante e fornisce servizi al livello superiore.
OTB
Optimized Terminal Block, utilizzato nel contesto dei moduli di I/O distribuiti
Advantys
Glossario
EIO0000000789 04/2012 141
P
pallet
Un pallet una piattaforma portatile utilizzata per immagazzinare o per spostare
materiali.
PCI
Un bus PCI (Peripheral Component Interconnect) un bus standard industriale per
il collegamento di periferiche.
PDM
Un PDM (Power Distribution Module, modulo di distribuzione dellalimentazione)
distribuisce alimentazione di campo AC o DC a un gruppo di moduli I/O.
PDO
Un PDO (Process Data Object, Oggetto dati di processo) trasmesso come
messaggio di trasmissione non confermato o inviato da un dispositivo generatore a
un dispositivo utilizzatore in una rete basata su CAN. Il PDO trasmesso dal
dispositivo generatore possiede un identificativo specifico che corrisponde al PDO
ricevuto dai dispositivi utilizzatori.
PDU
Protocol Data Unit, Unit dati protocollo
PE
La messa a terra protettiva una linea di ritorno attraverso il bus per la protezione
dalle correnti di guasto generate a livello di un sensore o di un attuatore nel sistema
di controllo.
Peso lordo
Indicazione del peso lordo su uno strumento quando non stato utilizzato un
dispositivo di tara o di predefinizione della tara.
Peso massimo
Capacit di misura massima senza tener conto dei valori aggiuntivi della tara.
Glossario
142 EIO0000000789 04/2012
Peso minimo
Valore del carico al di sotto del quale i risultati della misura possono risultare sfalsati
a causa di un errore relativo rilevato troppo elevato.
Peso netto (net)
Indicazione del peso di un carico collocato su uno strumento dopo che stato
utilizzato un dispositivo di tara.
Peso netto = peso lordo - tara
PI
Controllo Proporzionale-Integrale
PID
Controllo Proporzionale-Integrativo-Derivativo
PLC
Il PLC il centro di elaborazione di un processo di produzione industriale. Utilizzato
in sostituzione dei sistemi controllati da rel, effettua lautomatizzazione del
processo. I PLC sono computer adatti a resistere alle difficili condizioni
dellambiente industriale.
PLCopen
Lo standard PLCopen garantisce efficienza, flessibilit e indipendenza dai singoli
produttori nellautomazione e nel controllo industriale mediante la standardizzazione
di strumenti, librerie e approcci modulari alla programmazione software.
PLI
Ingresso latch di impulsi
Post-configurazione
I file di post-configurazione contengono parametri indipendenti dalla macchina,
come ad esempio:
nome macchina
nome dispositivo o indirizzo IP
indirizzo linea seriale Modbus
tabella di indirizzamento
Glossario
EIO0000000789 04/2012 143
POU
Ununit di organizzazione dei programmi che include una dichiarazione di variabili
nel codice sorgente e il set di istruzioni corrispondente. Le POU semplificano il
riutilizzo modulare di programmi software, funzioni e blocchi funzione. Una volta
dichiarate, le POU sono reciprocamente disponibili. La programmazione di
SoMachine richiede lutilizzo delle POU.
POU FB
I tipi Blocco funzione di unit organizzazione programma sono programmi utente
che possono essere definiti nei linguaggi ST, IL, LD o FBD. I tipi POU FB possono
essere utilizzati in unapplicazione per:
semplificare la progettazione e la stesura del programma
accrescere la leggibilit del programma
semplificare il debug
diminuire il volume del codice creato
Profibus DP
Periferica decentrata Profibus
Un sistema di bus aperto che utilizza una rete elettrica basata su una linea a 2 fili o
una rete ottica basata su un cavo a fibra ottica. La trasmissione DP consente lo
scambio di dati ciclico ad alta velocit tra la CPU del controller e i dispositivi di I/O
distribuiti.
protocollo
Un protocollo una convenzione, o standard, che controlla o abilita la connessione,
la comunicazione e il trasferimento di dati tra due punti finali di una rete informatica.
Pt100/Pt1000
I termometri a resistenza di platino sono caratterizzati dalla resistenza nominale R0
alla temperatura di 0 C.
Pt100 (R0 = 100 Ohm)
Pt1000 (R0 = 1 kOhm)
PTO
Le uscite a treno di impulsi (Pulse Train Outputs) permettono di controllare, ad
esempio, i motori passo passo in anello aperto.
Glossario
144 EIO0000000789 04/2012
PWM
La modulazione ad ampiezza di impulsi (Pulse Width Modulation) viene utilizzata
per i processi di regolazione (ad esempio gli attuatori per il controllo della
temperatura) nei quali un segnali impulsi viene modulato nella sua lunghezza. Per
questo tipo di segnali vengono utilizzate le uscite transistor.
R
rack EIA
Un rack EIA (Electronic Industries Alliance) un sistema standardizzato (EIA 310-
D, IEC 60297 e DIN 41494 SC48D) nel quale possono essere montati pi moduli
elettronici inpilati, o a rack, largo 482,6 mm (19 pollici).
RAM
Random Access Memory
REAL
Real un dato di tipo numerico. Il tipo REAL (reale) un tipo codificato a 32 bit.
registro dati
Il controller registra gli eventi relativi allapplicazione utente in un registro dati.
rete
Una rete comprende una serie di dispositivi interconnessi che condividono un
percorso dati e un protocollo di comunicazione comune.
RFID
LRFID (identificazione di radiofrequenze) un metodo di identificazione automatica
basato sulla memorizzazione e sul richiamo a distanza dei dati per mezzo di
dispositivi denominati etichette RFID o risponditori.
Riduzione del valore nominale
Il degrado delle prestazioni (derating) descrive una riduzione in una specifica
operativa. Per i dispositivi si tratta solitamente di una riduzione specificata
dellenergia nominale per facilitare il funzionamento in condizioni ambientali come
temperature pi elevate o altitudini maggiori.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 145
RJ-45
Questo connettore standardizzato un connettore modulare comunemente
impiegato nelle reti di comunicazione.
RPDO
Un PDO di ricezione invia i dati a un dispositivo in una rete basata su CAN.
RPM
Rivoluzioni al minuto
RPS
Rivoluzioni al secondo
RS-232
RS-232 (noto anche come EIA RS-232C o V.24) un tipo standard di bus di
comunicazione seriale, basato su tre fili.
RS-485
RS-485 (noto anche come EIA RS-485) un tipo standard di bus di comunicazione
seriale, basato su due fili.
RTC
Lopzione orologio in tempo reale (RTC, real-time clock) unopzione che permette
di mantenere lindicazione oraria per un periodo di tempo limitato quando il controller
non sotto tensione.
RTS
Request to send un segnale di trasmissione dati che viene riconosciuto dal
segnale CTS proveniente dal nodo di destinazione.
RTU
Un dispositivo RTU (Remote Terminal Unit) interfaccia oggetti del mondo reale con
un sistema di controllo distribuito o sistema SCADA, mediante trasmissione di dati
di telemetria al sistema e/o lalterazione dello stato degli oggetti collegati in base ai
messaggi di controllo ricevuti dal sistema.
RxD
ricezione dati (segnale di trasmissione dati)
Glossario
146 EIO0000000789 04/2012
S
SCADA
Un sistema SCADA (Supervisory Control And Data Acquisition, controllo e
acquisizione dati) esegue il monitoraggio e la gestione delle applicazioni o dei
processo industriali.
scansione
Un programma di analisi di un controller esegue 3 funzioni di base: [1] legge gli
ingressi e salva i valori letti nella memoria; [2] esegue il programma applicazione
unistruzione alla volta e salva i risultati nella memoria; [3] utilizza i risultati per
aggiornare le uscite.
Scansione I/O
Una scansione degli I/O ha la funzione di interrogare continuamente i moduli di I/O
per raccogliere informazioni riguardanti i bit di dati, lo stato, gli errori e la diagnostica.
Questo processo monitora gli ingressi e controlla le uscite.
SDO
Un messaggio SDO (Service Data Object, Oggetto dati del servizio) usato dal
master del bus di campo per accedere (in lettura/scrittura) alle directory oggetto dei
nodi di rete nelle reti basate su CAN. I tipi SDO includono SDO servizio (SSDO)
SDO client (CSDO).
SEL-V
Un sistema conforme alle direttive IEC 61140 per Safety Extra Low Voltage
(tensione di sicurezza ultra bassa) protetto in modo tale che la tensione tra due
parti accessibili (o tra una parte accessibile e il morsetto PE per apparecchiature di
classe 1) non superi un determinato valore in condizioni normali o in condizioni di
errore singolo.
Sequential Function Chart
Vedere SFC.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 147
SFC
Un programma scritto in un linguaggio grafico di funzione sequenziale o SFC pu
essere utilizzato per i processi che possono essere suddivisi in fasi. Il linguaggio
SFC costituito da passi a cui sono associate azioni e transizioni logiche con
relative condizioni logiche e collegamenti diretti tra passi e transizioni. Lo standard
SFC definito nella norma IEC 848 ed conforme alla norma IEC 61131-3.
simbolo
Un simbolo una stringa di un massimo di 32 caratteri alfanumerici, il primo dei quali
alfabetico. Un simbolo permette di personalizzare un oggetto controller per
facilitare la mantenibilit dellapplicazione.
SINT
Signed integer un valore a 16 bit.
SL
linea seriale
SMS
Il servizio SMS (Short Message Service) un servizio di comunicazione standard
utilizzato nei telefoni (o altri dispositivi) per linvio di brevi messaggi di testo su
sistemi di comunicazione mobile.
SNMP
Il protocollo SNMP (Simple Network Management Protocol) in grado di controllare
una rete in remoto interrogando i dispositivi per ottenerne lo stato, eseguire test sulla
sicurezza e visualizzare informazioni relative alla trasmissione dati. Pu anche
essere utilizzato per gestire software e database a distanza. Questo protocollo
consente inoltre di eseguire task di gestione attivi, come la modifica e lapplicazione
di una nuova configurazione.
SO
Sistema operativo. Pu essere utilizzato per il firmware caricabile/scaricabile
dallutente.
sorgente applicazione
Il file sorgente dellapplicazione pu essere caricato nel PC per riaprire un progetto
SoMachine. Il file sorgente pu supportare un progetto SoMachine completo (ad
esempio, un progetto che include lapplicazione HMI).
Glossario
148 EIO0000000789 04/2012
sostituzione a caldo
La sostituzione a caldo (hot swapping) la sostituzione di un componente con un
componente analogo mentre il sistema resta in funzione. Il nuovo componente inizia
a funzionare automaticamente non appena installato.
SSI
SSI (Serial Synchronous Interface) uninterfaccia di uso comune per i sistemi di
misura assoluti come gli encoder.
ST
Vedere testo strutturato.
STN
Scan Twisted Neumatic (noto anche come matrice passiva)
STRING
Una variabile di tipo STRING costituita da una stringa di caratteri ASCII.
T
TAP
Un Terminal Access Point una scatola di derivazione collegata al cavo principale
che consente di collegare i cavi di derivazione.
Tara
Carico collocato sul ricevitore del carico insieme al prodotto da pesare.
Taratura
Operazione che consente di spostare a zero lindicazione degli strumenti quando si
posiziona un carico sul ricevitore del carico.
task
un gruppo di sezioni o subroutine eseguite ciclicamente o periodicamente per il
task MAST, o periodicamente per il task FAST.
Un task possiede un livello di priorit ed collegato agli ingressi e alle uscite del
controller. Questi I/O vengono aggiornati di conseguenza.
Un controller pu avere pi task.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 149
task ciclico
Il tempo di scansione ciclico ha una durata fissa (intervallo) specificata dallutente.
Se la durata della scansione corrente minore del tempo di scansione ciclico, il
controller attende che il tempo di scansione ciclico sia trascorso prima di avviare una
nuova scansione.
Task FAST
Il task FAST un task periodico ad alta priorit e di breve durata, eseguito su un
processore tramite il relativo software di programmazione. Lalta velocit di
esecuzione del task fa s che esso non interferisca con lesecuzione dei task master
(MAST) di priorit inferiore. Un task FAST utile quando si rende necessario
monitorare modifiche periodiche veloci negli ingressi digitali.
TCP
Un protocollo TCP (Transmission Control Protocol) un protocollo di livello di
trasporto basato su una connessione che permette una trasmissione dei dati
bidirezionale simultanea e affidabile. TCP fa parte della serie di protocolli TCP/IP.
Testo strutturato
Un programma scritto in linguaggio di testo strutturato ST include istruzioni
complesse e istruzioni annidate (come loop di iterazione, esecuzioni condizionali o
funzioni). ST conforme allo standard IEC 61131-3.
TFT
Thin Film Transmission, noto anche come matrice attiva.
TP
TP (Touch Probe) una cattura di posizione attivata da un segnale di ingresso
veloce (sensore veloce). Sul fronte di salita dellingresso touch probe la posizione di
un encoder viene catturata. Esempio: questa funzione usata dalle macchine
confezionatrici per catturare la posizione di un segno di stampa su una pellicola per
effettuare il taglio sempre nella stessa posizione.
TPDO
Un PDO di trasmissione legge i dati provenienti da un dispositivo in una rete basata
su CAN.
TVDA
Tested Validated Documented Architectures (architetture testate, convalidate e
documentate)
Glossario
150 EIO0000000789 04/2012
TxD
TxD rappresenta un segnale di trasmissione.
U
UDINT
Un Unsigned double Integer codificato a 32 bit.
UDP
Il protocollo UDP (User Datagram Protocol) un protocollo in modalit senza
connessione (definito da IETF RFC 768) nel quale i messaggi sono trasmessi in un
datagramma (telegramma dati) a un computer di destinazione su una rete IP. Il
protocollo UDP tipicamente raggruppato con il protocollo Internet. I messaggi
UDP/IP non attendono una risposta e sono perci ideali per le applicazioni in cui i
pacchetti scartati non richiedono una ritrasmissione (come nel caso di streaming
video e delle reti che richiedono prestazioni in tempo reale).
UINT
Un Unsigned Integer codificato a 16 bit.
UL
Underwriters Laboratories, ente statunitense che si occupa di test dei prodotti e
certificazioni di sicurezza.
Uscita analogica
Un modulo di uscita analogica contiene circuiti di trasmissione di un segnale
analogico DC proporzionale a un valore di ingresso digitale, inviato dal processore
al modulo. Implicitamente queste uscite analogiche sono di solito dirette. Ci
significa che il valore di una tabella dati controlla direttamente il valore del segnale
analogico.
uscita della soglia
Le uscite di soglia sono controllate direttamente dallHSC secondo i valori impostati
durante la configurazione.
Glossario
EIO0000000789 04/2012 151
uscita di stato controller
Luscita di stato controller una funzione speciale usata nei circuiti esterni al
controller che controllano lalimentazione dei dispositivi di uscita o lalimentazione
del controller.
uscita riflessa
In una modalit di conteggio, il valore corrente del contatore ad alta velocit viene
misurato rispetto alle soglie configurate per determinare lo stato di queste uscite
dedicate.
uscita source
Unuscita source una soluzione di cablaggio nella quale il modulo elettronico di
uscita fornisce corrente al dispositivo. Il riferimento a unuscita source avviene a +24
Vdc.
UTC
Tempo universale coordinato
V
Valore di tara
Valore di peso di un carico, determinato da un modulo elettronico estensimetro full-
bridge.
variabile assegnata
Una variabile "assegnata" se la sua posizione nella memoria del controller pu
essere nota. Ad esempio, la variabile Pressione_acqua assegnata grazie alla
sua associazione con la posizione di memoria %MW102.Pressione_acqua.
variabile di sistema
Una struttura della variabile di sistema fornisce i dati del controller e informazioni di
diagnostica e consente linvio di comandi al controller.
variabile identificata
Una variabile identificata ha un indirizzo. (Vedere variabile non identificata).
variabile non identificata
Una variabile non identificata non ha un indirizzo. (Vedere variabile identificata).
Glossario
152 EIO0000000789 04/2012
VSD
Variatore di velocit
W
WORD
Il tipo WORD codificato in un formato a 16 bit.
EIO0000000789 04/2012 153
C
B
A
SoMachine
Indice analitico
EIO0000000789 04/2012
Indice analitico
C
Caratteristiche, 14
Contatore ad alta velocit, 92
Controller di prestazione
moduli di espansione I/O analogici, 90
moduli di espansione I/O digitali, 88
controller di prestazione
TM5 - moduli di comunicazione PCI, 83
Controller di prestazione
TM5 - moduli di distribuzione comuni, 95
TM5 - moduli di espansione Expert
(HSC), 92
TM5 - moduli ricevitori e trasmettitori, 93
TM5- moduli di espansione I/O digitali,
85
Controller di prestazioni
TM5 - moduli di distribuzione dellalimen-
tazione, 94
Controller prestazioni
blocchi I/O TM7 analogici, 98
blocchi I/O TM7 digitali, 97
Modicon LMC058, 81
Controller XBTGC HMI
caratteristiche, 72
Controller, prestazioni
controller XBTGC HMI, 72
Modicon M258, 78
E
e registrazione, 26
F
FTB, 112
Funzioni, 14
funzioni
funzioni chiave, 61
funzioni principali, 61
H
HMI STO, 106
HMI STU, 106
I
Installazione , 26
Installazione di OPC Server, 32
Installazione SESU, 34
L
linguaggi di programmazione
IL, ST, FBD, SFC, LD, CFC, 61
M
Modicon LMC058
caratteristiche, 81
Modicon M258
caratteristiche, 78
Moduli di comunicazione
modulo TWD AS-Interface, 63
Indice analitico
154 EIO0000000789 04/2012
O
Offerta di prodotti SoMachine, 35
OTB , 112
P
panoramica, 61
R
Requisiti
sistema, 23
Requisiti di sistema, 23
T
Tecnologia DTM, 19
Tecnologia FDT, 19
Terminali HMI
Magelis GTO, 107
XBTGH, 105
XBTGK, 104
XBTGT, 102
Trasparenza, 19