Sei sulla pagina 1di 22

I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a

In alcuni casi una struttura soggetta a carichi statici pu collassare con


un meccanismo diverso da quello del superamento dei limiti di resistenza
del materiale.
Uno di questi casi rappresentato dal cedimento in elementi di strutture
soggetti a carichi di compressione che danno luogo ad instabilit elastica
Tale collasso particolarmente pericoloso poich avviene a carichi inferiori
a quelli limite del materiale e, in vari casi, senza preavviso.
1
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
2
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
3
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
In pratica alcune combinazioni di geometria e carico danno luogo ad instabilit In pratica alcune combinazioni di geometria e carico danno luogo ad instabilit.
Spostamenti e rotazioni non sono linearmente proporzionali con il carico
Esempi nella progettazione di componenti meccanici: p p g p
biella
molle ad elica
viti di trasmissione
Allaumentare della lunghezza del componente, il ruolo della geometria e
della rigidezza diventa cruciale nellassicurare la resistenza
4
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Il caso pi semplice di elementi soggetti a carico di punta quello dellasta di
Eulero:
P
P
Condizioni iniziali:
trave perfettamente rettilinea trave perfettamente rettilinea
sollecitata a compressione
carico perfettamente assiale
omogenea
tensioni entro il limite elastico
L
L
e
5
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Si definisce carico critico (P
cr
) quel carico limite oltre il quale se si verifica (
cr
) q q
anche un minimo movimento dellasta, o dei supporti o del carico, la struttura
collassa .
P
x
P
x
y
y
y
L
M
P
6
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
l i l soluzione generale:
7
che ovviamente dipender dalle condizioni al contorno
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
formula di Eulero
per P < P cr situazione stabile configurazione rettilinea
8
con A = area sezione trave e w = raggio inerzia (di A)
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
per un acciaio strutturale: snerv. = 250 MPa E = 200 GPa
350
250
300
150
200

100
150
0 50 100 150 200 250
0
50
9
0 50 100 150 200 250
L/r
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
10
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Il carico unitario ha le stesse dimensioni di una sollecitazione ma si tratta
della resistenza di unasta specifica non del materiale della resistenza di unasta specifica non del materiale.
Raddoppiare la lunghezza (ad esempio) ha un drastico effetto sul valore del Raddoppiare la lunghezza (ad esempio) ha un drastico effetto sul valore del
carico unitario ma non influenza in alcun modo la resistenza del materiale di
cui fatta lasta
Il carico critico unitario dipende solo dal modulo di elasticit e dalla snellezza
e NON dal carico di snervamento o di rottura del materiale
11
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
per differenti condizioni al contorno:
12
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Nella progettazione di aste sottoposte a compressione, il progettista cercher
di fissare le estremit nel modo pi opportuno per realizzare le condizioni di di fissare le estremit nel modo pi opportuno per realizzare le condizioni di
vincolo desiderate (utilizzando ad es. saldature, perni, bulloni ecc.)
Si visto sperimentalmente che si possono verificare collassi (a causa di Si visto sperimentalmente che si possono verificare collassi (a causa di
eccentricit del carico e deformazioni localizzate) anche sotto la curva di Eulero
in prossimit del punto di intersezione con la retta di snervamento, perci tale
motivo quando la snellezza prossima a valori vicini al punto di intersezione motivo, quando la snellezza prossima a valori vicini al punto di intersezione
suddetto, non si dovrebbe impiegare n la curva di Eulero n il metodo di
compressione semplice
Un possibile approccio quello di scegliere un generico punto T sulla curva e
impiegare la relazione di Eulero solo se la snellezza superiore a quella
corrispondente al punto T. In caso contrario si devono utilizzare delle tecniche p p
alternative
13
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
14
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Per tenere conto delle evidenze sperimentali (che riportavano collassi anche per
combinazioni carico critico snellezzateoricamente sicure sono state proposte combinazioni carico critico-snellezzateoricamente sicure, sono state proposte
alcune modifiche empiriche alla relazione di EuleroUna delle pi utilizzate la
cosiddetta formula parabolica proposta da J.B. Johnson
la parabola sempre tangente alla curva di Eulero nel punto
15
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
16
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Il punto di tangenza pu aiutare a
distinguere le travi intermedie
(campo parabolico di J ohnson) da
quelle lunghe (campo Euleriano)
Le travi corte sono
comunemente definite come
quelle aventi snellezza inferiore a
10 I t il i 10. In questo caso il carico
unitario critico pu essere assunto
pari alla tensione di snervamento
Avolte i coefficienti della parabola A volte i coefficienti della parabola
di J ohnson vengono variati per
trovare un migliore accordo con i
dati sperimentali dati sperimentali
17
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Travi tozze
= 1
Eulero
J ohnson
18
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
19
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
20
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
21
I nst abi l i t el ast i c a I nst abi l i t el ast i c a
Esempi
22