Sei sulla pagina 1di 46
il “Fronimo’ tivista trimestrale di chitarra e liuto directa da Ruggero Chiesa PRESSO LE IZIONI SUVINI ZERBONI - MILANO. anno decimo n. 41 - ottobre 1982 - L. 3.000 SOMMARIO Incontti Encounters Intervista a Goffredo Petrassi di Silvio Ce. 3 Interview wit Jo Petrassi by Silvio rutti Corutti Lattivita concertistica di Luigi Legnani nei The Concert Activity of Luigi Legnani as resoconti dei giornali dell’epoca di Danilo Reported in the Chronicles of his Time Prefumo 8 by Danilo Prefumo Storia della letteratura del liuto ¢ della chi History of the Literature of the Lute and tarra, di Ruggero Chiesa 24 Guitar, by Ruggero Chiesa XXXMI. Il Cinguecento XXXXI. The Sixteenth Century Luys Mildn 24 Lays Mili Idee a confronto 33 Exchange of Ideas and Opinions Corsi ¢ concorsi internazionali 40 International Courses and Competitions La bottega della chitarra 41 The Guiter Shop Recensioni Reviews “Musica 41 Masie Dischi 43 Records DIRETTORE RESPONSABILE: RUGGERO CHIESA REDATTORE CAPO: SILVIO CERUTTI DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE E PUBBLICITA': EDIZIONI SUVINI ZERHONE 20138 MILANO - VIA MF. QUINTILIANO 40 - TEL. 5084 AUTORIZZAZIONE: TRIBUNALE DI MILANO N, 531 DEL 13 SETTEMBRE 1972 TUTTT I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED - PRINTED IN ITALY MANOSCRITTI E FOTOGRAFIE ANCHE SE NON PUBBLICATI NON VERRANNO RESTITUITT UN NUMERO: ITALIA L, 3000 - ESTERO §3,50 ABBONAMENTO ANNUO: ITALIA E. 10.000 - ESTERO $12 MEDIANTE VERSAMENTO IN CONTO CORRENTE POSTALE CCP 37871209 ‘NUMERI ARRETRATI DISPONIBILI: ITALIA L, 3000 - ESTERO $ 350 SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE GRUPPO 1V FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI OTTOBRE 1982 CON 1 TIPE DELL'ARCHETIPOGRAFIA DI MILANO nme 4 | | i j INCONTRI Inrervista pi Sitvio Cerurri A GorrREDo Perrasst. San FELICE Cinceo, 18 GruGno "82 S.C.: Caro Maestro, dieci anni or sono, quando il « Fronimo » inizid, Le facemmo la prima in- ista. Ora la rubrica « Incontri » ospitera nuovo un colloguio con Lei, e la musica per chitarra che ha scritto wel frattempo sara Var gomento principale. Si tratta di Grand Septuor @ Sestina d'autunno, ma anche, benché meno e, di Mias, per chitarra ¢ cembalo. Che tha spinta ad cccostarsi ancora al nostro strumento? GP: L’amore, Pamore per lo strumento che, nonostante tutto, ancora rimane per me miste- tioso. E il fascino che ho subito anni fa & rima sto inalterato; benché abbia poi esercitato la mia invenzione con la chitarra, questo amore non si esaurito. Ci sono ritomato sopra al cune volte, come Lei ha ricordato, sempre na turalmente con il pid grande interesse € ogni volta mi ripropongo di mettere fine al mio col loquio con la chitarra, ma ogni volta ci ricasco, perché quando immagino qualche insieme stru mentale c’® sempre quel timbro, 2 cosf inten: samente-dentro di me che ogni volta rispunta fuori. Quindi il ritorno alla chitarra @ ritornare su un ato d’amore! S.C.: Ma il linguaggio di Alias in che cosa dif. jerisce da Nunc ¢ da Suoni notturni? G.P.: Non mi pare che ci siano differenze. Dif: ferenze ci potranno essere forse tra Suomi not turni ¢ Nunc, perché nei Suoni notturni cera ancora il tentativo di avvicinarmi alla chitarra Era uno strumento che non possedevo, come del resto non lo posseggo tuttora, ma chi, quale compositore pud dire di possedere la chitarra? Forse un compositore che sia chitarrista stesso. Altrimenti credo che nessun musicista che non la sappia suonare, ma profondamente, possa dire di conoscere questo strumento. Ri peto, & uno strumento misterioso S.C. Llosservazione mi pare molto pertinente, pero allora mi deve dire in che cosa differisce Puso della chitarra in Grand Septuor e in Se- stina dautunno rispetto ad Alias ¢ a Nunc. G.P.: Mah, la differenza & proprio nella funzio- nalita: Nunc & chitarra sola e Alias & per chi: tarra e clavicembalo — e La prego di seguitare a dire clavicembalo ¢ non cembalo — ecco, menire l'uso della chitarra, Pimpiego in Grand Septuor © in ultimo nella Sestina d'autunno & una chitarra immessa in un complesso timbri- co — quindi non @ pid solista — e Ia chitarra che deve fare? deve tener conto degli altri sttumenti, insomma % uno strumento concer- tante, proprio come gli altri. A me sembra perd che V'uso che Lei ba fatto della chitarra nel Grand Septuor sia un uso molto pit moderno, molto piti audace an- che, sembra quasi che abbia tentato di creare un nuovo linguaggio per lo strumento o forse di adeguarlo al ruoto degli altri sei strumenti del Septuor G.P.: Ma evidentemente, ecco, dice bene, & una questione di adeguamento agli altri strumenti, ma non per questo io ho cercato di creare un linguaggio diverso per la chitarra, perché que- sto linguaggio non si differenzia da quello di Alias; insomma non posso dire che il linguag: gio sia sempre lo stesso, ogni pezzo ha un suo carattete che io devo rispettare, indipendente mente dame, in un certo senso, ¢ quindi la chitarra si comporteri secondo quel carattere; 3