Sei sulla pagina 1di 62
eel: Sui aw EA Paris 11 “Fronimo” thebenkiededs rivista trimestrale di chitarra e liuto diretta da Ruggero Chiesa PRESSO LE EDIZIONI SUVINI ZERBONI - MILANO anno decimottavo n. 70 - gennaio 1990 - L. 7.000 SOMMARIO Note di copertina di Ruggero Chiesa 3 Cover Notes by Ruggero Chiesa Incontri Encounters Intervista di Ruggero Chiesa a Emilia Interview with Emilia Segovia by Ruggero Segovia 5 Chiesa Intervista a David Starobin di Paola Interview with David Starobin by Paola Missale 10 Missale Chitarra e pianoforte. Breve storia della Guitar and Piano, Short History of Duo Lite- lecteratura del duo dall’Ottocento ai ature from the XIX Century up to now nostri giorni di Eugenio Becherucci 14 adays by Eugenio Becherucci I metodi per chitarra di Aguado. Risolto Aguado’s Guitar Methods. Solution of a My- un mistero? di Erie Stenstadvold 40 “stery? by Erik Stenstadvold In memoriam 48 In memoriam Idee a confronto 49 Exchange of Ideas and Opinions Recensioni Reviews Musiche 53 Music Dischi 55 Recordings Corsi e concorsi internazionali 58 International Courses and Competitions La bottega della chitarra 60 Guitar Shop Concerti in Italia 61 Concerts in Italy DIRETTORE RESPONSABILE: RUGGERO CHIESA REDATTORE CAPO: SILVIO CERUTTI - SEGRETARIA DI REDAZIONE: PAOLA MAZZINI DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE & PUBBLICITA: EDIZIONI SUVINI ZERBONE 20138 MILANO - VIA M. F. QUINTILIANO 40 - TEL. 50.84.365 AUTORIZZAZIONE: TRIBUNALE DI MILANO N. 331 DEL 13 SETTEMBRE 1972 TUTTI I DIRITTI RISERVATI - ALL RIGHTS RESERVED - PRINTED IN ITALY UN NUMERO: ITALIA L. 7.000 - ESTERO L. 10.000 - ABBONAMENTO ANNUO: ITALIA L. 25.000 - ESTERO L. 35.000 ‘MEDIANTE VERSAMENTO IN CONTO CORRENTE POSTALE CCP 37871209 NUMERI ARRETRATI DISPONIBILE ITALIA L. 7.000 - ESTERO L. 10.000 MANOSCRITTI E FOTOGRAFIE ANCHE SE NON PUBBLICATI NON VERRANNO RESTITUITI SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE GRUPPO IV FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI GENNAIO 1990 CON 1 TIPL DELLA MUSICOGRAFICA LOMBARDA DI BRUGHERIO ® ero ola ite- My- 55.00 NOTE DI COPERTINA D fee tempo é stata completata la realiz- zazione del Dizionario Enciclopedico Univer- sale della Musica e dei Musicisti (DEUMM), edi- to dalla UTET, consistente in 12 volumi, 4 dedicati al “Lessico”, gli altsi alle “Biografie” Era un lavoro atteso da tanti studiosi italiani, poiché nel nostro Paese si avvertiva la mancan- za di un testo del genere, in grado di sviscera- fe esaurientemente ogni aspetto della storia mu- sicale Immagino che alcuni nostri lettoriposseg- gano gia tutti i volumi, e che, tra Valero, si siano premurati di cercare nelle biografie i no- mi pitt famosi € anche meno noti di liutisti € chitarristi, per soddisfare una legittima curio- sit e per arricchire le proprie conoscenze. E quanto abbiamo fatto anche noi, allo sco- po soprattutto di vedere se, finalmente, un di- zionatio enciclopedico moderno rendesse giu- stizia dopo tutce quelle notizie approssimative che, almeno in Italia, avevano distinto le edi- zioni del passato. Ebene, non nascondiamo u- na forte delusione per cid che @ stato scriteo € ‘non scritto sul DEUMM. Omissioni, inesattez- ze e giudizi incompleti sono risultati pid fre- quenti delle voci equilibrate e ben fatte. Que- st'ultime non mancano, bisogna ticonoscerlo, ma si debbono quasi tutte a Gian Luigi Dardo, un attento studioso della musica antica, il qua- le, quando si @ trovato a commentate liutisti e vihuelisti, ha saputo, pur succintamente, scri- vere quello che ci si aspecta da un ritracto d'au- tore: note biogtafiche, caratteri stilistici ben in- setiti nel contesto storico, elenco esatto delle opere scritte, Cosi & avvenuto nei commenti firmati da Dardo su Spinacino, Dalza, France- sco da Milano, Gorzanis, Dalla Gostena, Moli- nato, Terzi, Bakfark, Milin, Valdertébano, Weiss, per citate gli esempi pid imporcanti. Un elenco non da poco, si dira, ma i liutisti ¢ i vibuelisti vissuti tra il XVI e il XVII seco- lo furono ben pid numerosi. Inoltre, non biso- gna dimenticare i chitarristi rinascimentali, ba- rocchi, classici, romantici e contemporanei Come vedremo, in questi settori le lacune la- mentate sono state davvero gravi. Cominciamo dai liutisti, ¢ dai nomi assenti Capirola, Domenico Bianchini, Marco da I'A- guila, Ochsenkun, Laurencini, Gianoncelli, Hagen, Kropffganss, Lauffensteiner, tutte f fe importanti, tra cui almeno due di grande autoriti, Capirola ¢ Laurencini. Ma non @ tut- to qui. La maggior parte dei nomi inseriti priva di ogni commento, e poco importer’ a chi desideri informarsi leggere aridi elenchi di opere, a volte neppure completi, senza riceve- re un pur piccolo giudizio di carattere artis co. Allora nessuno sapra, ad esempio, quale pe- so, grande o piccolo, abbiano avuto musicisti come Barbetta, Borrono, Caroso, Castaldi, Denss, Falckenhagen, Francisque, Michelange- lo Galilei, Gintzler, Heckel, Holborne (e cosf via: mi sono fermato alla lettera acca). Per con- to, ogni tanto capita di leggere panegitici spro- positati al reale valore di certi autoti, 0 pun- tualizzazioni inesatte. Sembrerebbe cost che Abondante e Morlaye, ambedue rattati da Fran- cesco Luisi, appartengano al névero degli otti- mi compositori, e non & vero; Daza, Pisador, Fuenllana, malgrado i titoli dei loro lavori met~ tano in evidenza la parola vihuela, sono defini- ti liutisti, e basta; Barberis viene ricordato a causa delle sue fantasie per chitarra a sette cor- de, senza spiegare che gli ordini erano soltan- “to quattro, di cui tre raddoppiati. Ancora, sem- pte a proposito di supervalutazioni, Hans Newsidler @ collocato in primo piano tra i liu- tisti tedeschi del ‘500, riprendendo la vecchia tesi dei primi studi compiuti su di lui nel se- colo scorso. A quando gli aggiornamenti? Passando ai chicarrsti, si precipita spesso nel- Ja pit assoluca vaghezza. Cominciano a farne le 3

Potrebbero piacerti anche