Sei sulla pagina 1di 96
sition rel WV mata ° ¢ = | il “Fronimo’ on Aria ata : phepenitedese 9 rivista trimestrale di chitarra e liuto diretta da Ruggero Chiesa chi rel cura one. nta- arra adi PRESSO LE EDIZIONI SUVINI ZERBONI - MILANO anno decimoterzo n. 50 - gennaio 1985 - L. 4.000 SOMMARIO Il cinquantesimo numero del « Fronimo » La chitarra nei conservatori. Decreto mini- steriale immutato Incontti Intervista ad Anthony Bailes di Patrizia Lup- Tntervsta a Roberto Aussel di Roberto Pin ciroli Appunti sulle didattica IIL. Sergio Notaro Luigi, Valentino ¢ Francesco Molino di Ma- rio’ Dell’Ara Storia della letteratura del liuto e della chi tarra di Ruggero Chiesa L. Tl Cinquecento Luys de Narvéez Le musica per chitarra nel secolo XX di An- gelo Gilardino X. I concerti per chitarza e orchestra Studio introduttivo sul Burwell Lute Tutor di Franco Rossi Capitol V-XVI Le composizioni per chitarra di Bruno Ma- derna di Aldo Vianello Idee a confronto La bottega della chitarra Corsi e concorsi internazionali T concerti in Italia Recensioni Libri Musics Dischi 10 14 The 50th Issue of the « Fronimo » The Guitar in the Conservatory. The Mini. sterial Decree Encounters Interview with Anthony Bailes by Patricia Luppi Interview with Roberto Aussel by Roberto Pinciroli Didactic Notes IIL. Sergio Notaro Luigi, Valentino and Francesco Molino by Mario Dell’Ara History of the Literature of the Lute and Guitar by Ruggero Chiesa L. The Sixteenth Century Luys de Narvdex The Guitar Music in the XXth Century by Angelo Gilardino X. The Guitar Concertos Introduction to the Burwell Lute Tutor by Franco Rossi Chapters V-XVI The Guitar Compositions of Bruno Maderna by Aldo Vianello Exchange of Ideas and Opinions Guitar Shop International Courses and Competitions Concerts in Italy Review Books Music Records DIRETTORE RESPONSABILE: RUGGERO CHIESA ‘REDATTORE CAPO; SILVIO CERUTTI SEGRETARIA DI REDAZIONE: PAOLA MAZZINI DIREZIONE, AMMINISTRAZIONE E PUBSLICITA': EDIZIONI SUVINI ZERBONI 20138 MILANO AUTORIZZAZIONE: TRIBUN TUTTI I DIRITTI RISERVATT VIA ME. QUINTILIANO 40 TEL, 5084365 ILE DI MILANO N, 331 DEL 15 SETTEMBRE 1972 ALL RIGHTS RESERVED - PRINTED IN ITALY MANOSCRITIT E FOTOGRAFIE ANCHE SE NON PUBBLICATI NON VERRANNO RESTITUITI UN NUMERO: ITALIA 1, 4000 - ESTERO L. ow ABBONAMENTO ANNUO: ITALIA L. 13.000 - ESTERO L. 23.000 MEDIANTE VERSAMENTO IN CONTO CORRENTE POSTALE CCP 37871209 NUMERI ARRETRATI DISPONIBILE: 17 JA L. 4000 - ESTERO 1. 7.000 SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE GRUPPO IV FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI GENNAIO 1985 CON I TIPI DELLA MUSIOOGRAFICA LOMBARDA DI BRUGHERIO Mini: atria oberto no by ‘e and ury by tor by aderna ns IL CINQUANTESIMO NUMERO DEL “FRONIMO” 1 50° numero del « Fronimo », che entra nel T ‘sto tredicesimo anno di vite, costivusce una ‘ircostanza per riflettere sul lavoro svolto, e per compiere qualche considerazione. Ci asteniamo dalle parole di circostanza, quali il compiaci- mento per cid che @ stato attuato e il proposito di un pid profondo impegno futuro — questo bun obbligo scontato — anche se non vogliamo tacere alcuni fatti oggettivi. Come dato pit rilevante, possiamo afferma- re che il « Fronimo » rappresenta oggi, in Ita- lia, Funico punto di riferimento culturale pet coloro che si interessano alla chitarra e al liu- toe che, in tali settori, la rivista si pone tra le poche autorevoli esistenti nel mondo. Se questo esito 2 stato raggiunto lo dobbiamo non soltanto al prezioso aiuto di tutti coloto che hanno voluto scrivere per noi, ma anche ai nostri lettori, molti dei quali ci seguono fin dal primo numero, Senza il loro sostegno que sto lungo camino non avrebbe mai potuto ef- fertuatsi, e ad essi ci rivolgiamo ora per met- redial corrente dei compiti che intendiamo svolgere, o meglio di cid che ci sara consentito realizare. B una risposta che dobbiamo, oltre tuto, alle numerose persone che hanno rac- colto Vinvito di inviarci il “Questionario” inse- rito nel numero 47 dell’aprile 1984, Siamo perfettamente consapevoli del fatto che una rivista impegnata su fronti cost com- plessi non possa sempre esaurire tutti gli argo- enti che meriterebbero di essere trattati. Una delle ragioni risiede anche nella scadenza tri- mestrale, che non consente, ad esempio, di de- dicare una rubrica pid. sostanziosa allinforma aione sulle attualita, quale un tempestivo ca- lendario dei concerti. Le ripetute sollecitazioni a trasformare il « Fronimo > in una pubblica- zione bimestrale non possono per il momento essere accolte, e questo & il rammarico pit grinde che dobbiamo confessare. Sei numeri Tanno renderebbero ben pitt intenso il contat- to con i lettori, oltre a permettere di ospitare una maggior mole di scritti. Per supplire ad alcuni di questi inconvenienti, il « Fronimo > & passato dalle 32 pagine iniziali ad un nume- ro da tempo stabilizzato sulle 56. Ci sono sta- te poi ecxezioni con numeri molto piti corposi, che cercheremo di ripetere con maggiore fre quenza. Ma il vero “peso” di una rivista risiede prin cipalmente nella qualita degli articoli, e sulla loro scelta abbiamo sempre cercato di costrui- re il nostro punto di forza. Per ottenere questi risultati ci siamo avvalsi dei musicologi e dei critici italiani ¢ stranieti pit qualificati, i cui nomi non hanno bisogno di commento. Non si sorprendano alcuni, perd, per l'assenza di qual che firma. Abbiamo sempre rifuggito i condi. zionamenti ideologici, ¢ Vinvito a collaborare con i] « Fronimo » é stato costantemente rivolto agli esponenti delle piii diverse tendenze. Alcu ni hanno preferito tacere, tutto qui. Circa i let tori, a volte essi ci hanno suggerito di insistere su temi che erano stati sfiorati, 0 comunque non approfonditi, e di questi consigli terremo certamente conto. Sappiamo quale sia I'am: piezza dei problemi legati alla chitarra e al liu- fo, ma non sempre essi possono venire risolti con facilita. Certi argomenti si affacciano solo cra sulle pagine del « Fronimo » perché, fino a pochi anni or sono, non era possibile delinear Ii in modo del tutto soddisfacente. Per citare un caso, le attualitestimonianze sulla didattica avevano forse bisogno, per esprimersi compiu: tamente, diuna indispensabile esperienza da parte degli insegnanti, conseguenza di lunghi anni del loro lavoro. La futura impostazione della rivista cercherd cosi di ospitare temi della massima variet®, con- solidando nello stesso tempo il suo aspetto fon- damentale, di natura musicologica. Ai lettori formuliamo Vinvito a scriverci piti spesso, a manifestarci opinioni, critiche, commenti. La rubrica “Idee a confronto” & stata creata per Toro, € questo spazio deve diventare il centro 3