Sei sulla pagina 1di 40

Serie numeriche: esercizi svolti

Gli esercizi contrassegnati con il simbolo * presentano un grado di dicolt`a mag-


giore.
Esercizio 1. Dopo aver vericato la convergenza, calcolare la somma delle seguenti
serie:
a)

n=1
n
(n + 1)!
[1]
b)

n=1
1
n(n + 3)
_
11
18
_
c)

n=1
2n + 1
n
2
(n + 1)
2
[1]
d)

n=2
log
_
1
1
n
2
_
[log 2]
e)

n=1
1
4n
2
1
_
1
2
_
f)

n=1
_
1

n

1

n + 1
_
[1]
g)

n=1
1
n(n + 1)(n + 2)
_
1
4
_
Svolgimento
a) La serie

n=1
n
(n + 1)!
`e a termini positivi. Poich`e
n
(n + 1)!
=
n
(n + 1)n(n 1)!
=
1
(n + 1)(n 1)!
= o
_
1
n
2
_
, n +
1
2 Serie numeriche: esercizi svolti
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
2
, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge.
Calcoliamo la somma della serie. Osserviamo che
n
(n + 1)!
=
n + 1 1
(n + 1)!
=
1
n!

1
(n + 1)!
.
Ne segue che la serie data `e telescopica. La somma parziale n-esima della serie `e
S
n
=
n

k=1
k
(k + 1)!
=
n

k=1
_
1
k!

1
(k + 1)!
_
=
= 1
1
2!
+
1
2!

1
3!
+ +
1
n!

1
(n + 1)!
= 1
1
(n + 1)!
.
Ne segue che la somma della serie `e
S = lim
n
S
n
= lim
n
_
1
1
(n + 1)!
_
= 1.
Pertanto si ha

n=1
n
(n + 1)!
= 1.
b) La serie

n=1
1
n(n + 3)
`e a termini positivi. Poich`e
1
n(n + 3)

1
n
2
, n +
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
2
, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge.
Calcoliamo la somma della serie. Osserviamo che
1
n(n + 3)
=
A
n
+
B
n + 3
=
(A + B)n + 3A
n(n + 3)
=
_
A =
1
3
B =
1
3
.
Quindi
1
n(n + 3)
=
1
3
_
1
n

1
n + 3
_
.
Ne segue che la serie data non `e telescopica. Nonostante ci`o `e possibile calcolare
la somma della serie. Si ha che la somma parziale n-esima della serie `e
S
n
=
n

k=1
1
k(k + 3)
=
n

k=1
1
3
_
1
k

1
k + 3
_
=
=
1
3
_
1
1
4
+
1
2

1
5
+
1
3

1
6
+
1
4

1
7
+ +
1
n

1
n + 3
_
=
=
1
3
_
1 +
1
2
+
1
3

1
n + 3
_
=
1
3
_
11
6

1
n + 3
_
.
Serie numeriche: esercizi svolti 3
Ne segue che la somma della serie `e
S = lim
n
S
n
= lim
n
1
3
_
11
6

1
n + 3
_
=
11
18
.
Pertanto si ha

n=1
1
n(n + 3)
=
11
18
.
c) La serie

n=1
2n + 1
n
2
(n + 1)
2
`e a termini positivi. Poich`e
2n + 1
n
2
(n + 1)
2

2
n
3
, n +
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
3
, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge.
Calcoliamo la somma della serie. Osserviamo che 2n + 1 = (n + 1)
2
n
2
. Quindi
si ha che
2n + 1
n
2
(n + 1)
2
=
(n + 1)
2
n
2
n
2
(n + 1)
2
=
1
n
2

1
(n + 1)
2
.
Ne segue che la serie data `e telescopica. La somma parziale n-esima della serie `e
S
n
=
n

k=1
2k + 1
k
2
(k + 1)
2
=
n

k=1
_
1
k
2

1
(k + 1)
2
_
=
= 1
1
4
+
1
4

1
9
+ +
1
n
2

1
(n + 1)
2
=1
1
(n + 1)
2
.
Ne segue che la somma della serie `e
S = lim
n
S
n
= lim
n
_
1
1
(n + 1)
2
_
= 1.
Pertanto si ha

n=1
2n + 1
n
2
(n + 1)
2
= 1.
d) La serie

n=2
log
_
1
1
n
2
_
`e a termini negativi. Consideriamo la serie

n=2
_
log
_
1
1
n
2
__
.
`
E una serie a termini positivi. Poich`e log (1 + x) = x + o(x) per x 0, si ha che
log
_
1
1
n
2
_
=
1
n
2
+ o
_
1
n
2
_

1
n
2
, n +
4 Serie numeriche: esercizi svolti
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
2
, per il criterio del confronto asintotico la
serie

n=2
_
log
_
1
1
n
2
__
converge. Quindi per lalgebra delle serie, la serie data
converge.
Calcoliamo la somma della serie. Osserviamo che
log
_
1
1
n
2
_
= log
n
2
1
n
2
= log
(n + 1)(n 1)
n
2
= log
n + 1
n
log
n
n 1
.
Ne segue che la serie data `e telescopica. La somma parziale n-esima della serie `e
S
n
=
n

k=2
log
_
1
1
k
2
_
=
n

k=2
_
log
k + 1
k
log
k
k 1
_
=
= log
3
2
log 2 + log
4
3
log
3
2
+ + log
n + 1
n
log
n
n 1
=
= log 2 + log
n + 1
n
.
Ne segue che la somma della serie `e
S = lim
n
S
n
= lim
n
_
log 2 + log
n + 1
n
_
= log 2.
Pertanto si ha

n=2
log
_
1
1
n
2
_
= log 2.
e) La serie

n=1
1
4n
2
1
`e a termini positivi. Poich`e
1
4n
2
1)

1
4n
2
, n +
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
2
, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge.
Calcoliamo la somma della serie. Osserviamo che
1
4n
2
1
=
1
(2n 1)(2n + 1)
=
A
2n 1
+
B
2n + 1
=
(2A + 2B)n + AB
4n
2
1
=
_
A =
1
2
B =
1
2
.
Quindi
1
4n
2
1
=
1
2
_
1
2n 1

1
2n + 1
_
.
Serie numeriche: esercizi svolti 5
Ne segue che la serie data `e telescopica. La somma parziale n-esima della serie `e
S
n
=
n

k=1
1
4k
2
1
=
n

k=1
1
2
_
1
2k 1

1
2k + 1
_
=
=
1
2
_
1
1
3
+
1
3

1
5
+ +
1
2n 1

1
2n + 1
_
=
1
2
_
1
1
2n + 1
_
.
Ne segue che la somma della serie `e
S = lim
n
S
n
= lim
n
1
2
_
1
1
2n + 1
_
=
1
2
.
Pertanto si ha

n=1
1
4n
2
1
=
1
2
.
f) La serie

n=1
_
1

n

1

n + 1
_
`e a termini positivi. Poich`e
1

n

1

n + 1
=

n + 1

n + 1
=
1

n + 1
_

n + 1 +

n
_
1
2n
3
2
, n +
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
3
2
, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge.
Calcoliamo la somma della serie. Osserviamo che la serie data `e telescopica. La
somma parziale n-esima della serie `e
S
n
=
n

k=1
_
1

k + 1
_
=
= 1
1

2
+
1

2

1

3
+ +
1

n

1

n + 1
=1
1

n + 1
.
Ne segue che la somma della serie `e
S = lim
n
S
n
= lim
n
_
1
1

n + 1
_
= 1.
Pertanto si ha

n=1
_
1

n

1

n + 1
_
= 1.
g) La serie

n=1
1
n(n + 1)(n + 2)
`e a termini positivi. Poich`e
1
n(n + 1)(n + 2)

1
n
3
, n +
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
3
, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge.
6 Serie numeriche: esercizi svolti
Calcoliamo la somma della serie. Osserviamo che
1
n(n + 1)(n + 2)
=
A
n(n + 1)
+
B
(n + 1)(n + 2)
=
(A + B)n + 2A
n(n + 1)(n + 2)
=
_
A =
1
2
B =
1
2
.
Quindi
1
n(n + 1)(n + 2)
=
1
2
_
1
n(n + 1)

1
(n + 1)(n + 2)
_
.
Ne segue che la serie data `e telescopica. La somma parziale della serie `e
S
n
=
n

k=1
1
k(k + 1)(k + 2)
=
n

k=1
1
2
_
1
k(k + 1)

1
(k + 1)(k + 2)
_
=
=
1
2
_
1
2

1
6
+
1
6

1
12
+ +
1
n(n + 1)

1
(n + 1)(n + 2)
_
=
=
1
2
_
1
2

1
(n + 1)(n + 2)
_
.
Ne segue che la somma della serie `e
S = lim
n
S
n
= lim
n
1
2
_
1
2

1
(n + 1)(n + 2)
_
=
1
4
.
Pertanto si ha

n=1
1
n(n + 1)(n + 2)
=
1
4
.
Esercizio 2. Determinare il carattere delle seguenti serie:
a)

n=2
1
log (n + 1)
[diverge positivamente]
b)

n=1
log n
n
4
[converge]
c)

n=1
log n
n
3
2
[converge]
d)

n=1
log
_
n + 1
n
2
_
[diverge negativamente]
e)

n=1
arctan
1

n
[diverge positivamente]
f)

n=2

n + 2

n 2
n
[converge]
Serie numeriche: esercizi svolti 7
g)

n=1
log
1

n
[diverge negativamente]
h)

n=2
log
1

n
3
[diverge negativamente]
k)

n=1
1
2
log n
[diverge positivamente]
i)

n=2
1

n log n
3
[diverge positivamente]
j)

n=1
1
2
log (n!)
[converge]
l)

n=1
3
2n
cos
n
(n) [indeterminata]
m)

n=1
3
n
2
(n!)
n
[converge]
n)

n=1
n
43
6
n
[converge]
o)

n=1
1
_
4n
3n
_ [converge]
p)

n=1
2
_
3n+2
3n
_ [converge]
q)

n=2
1
n

log n
[diverge positivamente]
r)

n=0
_
1
n + 2
_
n
[converge]
s)

n=1
sin(4n
3
)
n(n + 1)
[converge assolutamente]
t)

n=1
1
5
n
_
n + 2
n
_
n
2
[diverge positivamente]
u)

n=2
3
n
_
n 2
n
_
n
2
[converge]
v)

n=2
1
(log n)
log n
[converge]
8 Serie numeriche: esercizi svolti
w)

n=1
n
n
(2n)!
[converge]
x)

n=1
n
_
1 +
4
n
3
[diverge positivamente]
y)

n=1
n
n+
1
n
_
n +
1
n
_
n
[diverge positivamente]
z)

n=1
_
1
n
sin
1
n
_
[converge]
Svolgimento
a) La serie

n=2
1
log (n + 1)
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positi-
vamente).
Poich`e log (n + 1) = o(n + 1) per n +, si ha che
1
n + 1
= o
_
1
log (n + 1)
_
, n +
ed essendo la serie

n=2
1
n + 1
divergente, per il criterio del confronto asintotico
anche la serie data `e divergente.
b) La serie

n=1
log n
n
4
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Poich`e log n = o(n) per n +, si ha che
log n
n
4
= o
_
1
n
3
_
, n +
ed essendo la serie

n=1
1
n
3
convergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie data `e convergente.
c) La serie

n=1
log n
n
3
2
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Poich`e log n = o
_
n
1
3
_
per n +, si ha che
log n
n
3
2
= o
_
1
n
7
6
_
, n +
Serie numeriche: esercizi svolti 9
ed essendo la serie

n=1
1
n
7
6
convergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie data `e convergente.
d) La serie

n=1
log
_
n + 1
n
2
_
`e a termini negativi. Infatti,
n+1
n
2
< 1. Quindi o converge
o diverge (negativamente).
Osserviamo che
lim
n
log
_
n + 1
n
2
_
= .
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che la serie data `e divergente.
e) La serie

n=1
arctan
1

n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positi-
vamente).
Poich`e arctanx = x + o(x) per x 0, si ha che
arctan
1

n
=
1

n
+ o
_
1

n
_

1
n
1
2
, n +
ed essendo la serie

n=1
1
n
1
2
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie data `e divergente.
f) La serie

n=2

n + 2

n 2
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge
(positivamente).
Si ha che

n + 2

n 2
n
=
4
n
_

n + 2 +

n 2
_
2
n
3
2
, n +
ed essendo la serie

n=1
2
n
3
2
convergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie data `e convergente.
g) La serie

n=1
log
1

n
`e a termini negativi. Infatti log
1

n
= log

n. Quindi o
converge o diverge (negativamente).
Osserviamo che
lim
n
log

n = +.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che la serie data `e divergente.
10 Serie numeriche: esercizi svolti
h) La serie

n=2
log
1

n
3
`e a termini negativi. Infatti log
1

n
3
= log

n
3
. Quindi o
converge o diverge (negativamente).
Osserviamo che
lim
n
log

n
3
= +.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che la serie data `e divergente.
k) La serie

n=1
1
2
log n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Osserviamo che
a, b > 0, a
log b
= b
log a
.
Infatti, poich`e se N > 0 si ha che N = e
log N
, allora se a, b > 0 si ha che
a
log b
= e
log (a
log b
)
= e
log b log a
= e
log (b
log a
)
= b
log a
.
Pertanto si ha che

n=1
1
2
log n
=

n=1
1
n
log 2
.
Poich`e log 2 < 1, ne segue che la serie data `e divergente.
i) La serie

n=2
1

n log n
3
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positi-
vamente).
Poich`e log n = o (

n) per n +, si ha che

n log n
3
= 3

n log n = o(n), n +.
Quindi si ha che
1
n
= o
_
1

n log n
3
_
, n +
ed essendo la serie

n=2
1
n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie data `e divergente.
j) La serie

n=1
1
2
log (n!)
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Serie numeriche: esercizi svolti 11
Poich`e n! n
2
per ogni n 4, si ha che per ogni n 4
1
2
log (n!)

1
2
log (n
2
)
=
1
2
2 log n
=
1
4
log n
.
Osserviamo che
a, b > 0, a
log b
= b
log a
.
Infatti, poich`e se N > 0 si ha che N = e
log N
, allora se a, b > 0 si ha che
a
log b
= e
log (a
log b
)
= e
log b log a
= e
log (b
log a
)
= b
log a
.
Pertanto si ha che

n=1
1
4
log n
=

n=1
1
n
log 4
.
Poich`e log 4 > 1, ne segue che questa serie converge e per il criterio del confronto
la serie data `e convergente.
l) La serie

n=1
3
2n
cos
n
(n) `e a termini di segno alterno. Infatti, essendo cos (n) =
(1)
n
, si ha che

n=1
3
2n
cos
n
(n) =

n=1
(1)
n
9
n
=

n=1
(9)
n
.
Ne segue che la serie data `e una serie geometrica con ragione 9 < 1. Quindi `e
indeterminata.
m) La serie

n=1
3
n
2
(n!)
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Si ha che
lim
n
n

3
n
2
(n!)
n
= lim
n
3
n
n!
= 0 < 1.
Quindi per il criterio della radice la serie data converge.
n) La serie

n=1
n
43
6
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positivamente).
Si ha che
lim
n
n

n
43
6
n
= lim
n
n

n
43
6
=
1
6
< 1.
Quindi per il criterio della radice la serie data converge.
12 Serie numeriche: esercizi svolti
o) La serie

n=1
1
_
4n
3n
_ `e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positivamente).
Posto
a
n
=
1
_
4n
3n
_ =
(3n)! n!
(4n)!
,
si ha che
a
n+1
a
n
=
[3(n + 1)]! (n + 1)!
[4(n + 1)]!

(4n)!
(3n)! n!
=
(3n + 3)! (n + 1)!
(4n + 4)!

(4n)!
(3n)! n!
=
=
(3n + 3)(3n + 2)(3n + 1) (3n)! (n + 1) n!
(4n + 4)(4n + 3)(4n + 2)(4n + 1) (4n)!

(4n)!
(3n)! n!
=
=
(3n + 3)(3n + 2)(3n + 1)(n + 1)
(4n + 4)(4n + 3)(4n + 2)(4n + 1)
.
Ne segue che
lim
n
a
n+1
a
n
= lim
n
(3n + 3)(3n + 2)(3n + 1)(n + 1)
(4n + 4)(4n + 3)(4n + 2)(4n + 1)
=
27
256
< 1.
Quindi per il criterio del rapporto la serie data converge.
p) La serie

n=1
2
_
3n+2
3n
_ `e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Si ha che
2
_
3n+2
3n
_ =
4 (3n)!
(3n + 2)!
=
4 (3n)!
(3n + 2)(3n + 1) (3n)!
=
4
(3n + 2)(3n + 1)
.
Poich`e
4
(3n + 2)(3n + 1)

4
9n
2
, n +
ed essendo la serie

n=1
1
n
2
convergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie data `e convergente.
q) La serie

n=2
1
n

log n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Poich`e
n

log n log n, si ha che per ogni n 1


1
n

log n

1
log n
ed essendo (vedi Eserczio 2 a)) la serie

n=2
1
log n
divergente, per il criterio del
confronto anche la serie data `e divergente.
Serie numeriche: esercizi svolti 13
r) La serie

n=0
_
1
n + 2
_
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positi-
vamente).
Si ha che
lim
n
n

_
1
n + 2
_
n
= lim
n
1
n + 2
= 0 < 1.
Quindi per il criterio della radice la serie data converge.
s) La serie

n=1
sin(4n
3
)
n(n + 1)
`e a termini di segno variabile.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
| sin(4n
3
)|
n(n + 1)
.
Essendo | sin(4n
3
)| 1, si ha che per ogni n 1
| sin(4n
3
)|
n(n + 1)

1
n(n + 1)
.
Poich`e
1
n(n+1)

1
n
2
per n + ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
2
, per il
criterio del confronto asintotico anche la serie

n=1
1
n(n + 1)
converge. Quindi per il
criterio del confronto anche la serie

n=1
| sin(4n
3
)|
n(n + 1)
converge. Ne segue che la serie
data converge assolutamente e di conseguenza converge.
t) La serie

n=1
1
5
n
_
n + 2
n
_
n
2
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge
(positivamente).
Si ha che
lim
n
n

1
5
n
_
n + 2
n
_
n
2
= lim
n
1
5
_
n + 2
n
_
n
= lim
n
1
5
_
1 +
2
n
_
n
=
e
2
5
> 1.
Quindi per il criterio della radice la serie data diverge.
u) La serie

n=2
3
n
_
n 2
n
_
n
2
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (po-
sitivamente).
Si ha che
lim
n
n

3
n
_
n 2
n
_
n
2
= lim
n
3
_
n 2
n
_
n
= lim
n
3
_
1
2
n
_
n
=
3
e
2
< 1.
Quindi per il criterio della radice la serie data converge.
14 Serie numeriche: esercizi svolti
v) La serie

n=2
1
(log n)
log n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positi-
vamente).
Osserviamo che per ogni 0 si ha che n

= o (log n)
log n
, per n +. Infatti,
lim
n
n

(log n)
log n
= lim
n
e
log n
(log n)
log n
=
posto t = log n,
= lim
t+
e
t
t
t
= lim
t+
_
e

t
_
t
= lim
t+
e
t log
e

t
= lim
t+
e
t(log t)
= 0.
Ne segue che per ogni 0
1
(log n)
log n
= o
_
1
n

_
, n +.
Considerando > 1, essendo la serie

n=1
1
n

convergente, per il criterio del con-


fronto asintotico anche la serie data `e convergente.
w) La serie

n=1
n
n
(2n)!
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Posto a
n
=
n
n
(2n)!
, si ha che
a
n+1
a
n
=
(n + 1)
(n+1)
[2(n + 1)]!

(2n)!
n
n
=
(n + 1)
n
(n + 1)
(2n + 2)!

(2n)!
n
n
=
=
(n + 1)
n
(n + 1)
(2n + 2)(2n + 1) (2n)!

(2n)!
n
n
=
_
n + 1
n
_
n

n + 1
(2n + 2)(2n + 1)
.
Ne segue che
lim
n
a
n+1
a
n
= lim
n
_
n + 1
n
_
n

n + 1
(2n + 2)(2n + 1)
= 0 < 1.
Quindi per il criterio del rapporto la serie data converge.
x) La serie

n=1
n
_
1 +
4
n
3
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positi-
vamente).
Osserviamo che
lim
n
n
_
1 +
4
n
3
= +.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che la serie data `e divergente.
Serie numeriche: esercizi svolti 15
y) La serie

n=1
n
n+
1
n
_
n +
1
n
_
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positi-
vamente).
Osserviamo che
lim
n
n
n+
1
n
_
n +
1
n
_
n
= lim
n
n
n+
1
n
n
n
_
1 +
1
n
2
_
n
= lim
n
n
1
n
_
1 +
1
n
2
_
n
= 1.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che la serie data `e divergente.
z) La serie

n=1
_
1
n
sin
1
n
_
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (posi-
tivamente).
Poich`e
sinx = x
1
6
x
3
+ o(x
3
), x 0,
si ha che
1
n
sin
1
n
=
1
n

_
1
n

1
6n
3
+ o
_
1
n
3
__
=
1
6n
3
+ o
_
1
n
3
_

1
6n
3
, n +
ed essendo la serie

n=1
1
n
3
convergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie data `e convergente.
Esercizio 3. Stabilire se convergono, convergono assolutamente o non convergono le
seguenti serie:
a)

n=2
(1)
n
1
log (n + 1)
[converge ma non assolutamente]
b)

n=1
(1)
n
log n
n
4
[converge assolutamente]
c)

n=1
(1)
n
log n
n
3
2
[converge assolutamente]
d)

n=1
(1)
n
log
_
n + 1
n
2
_
[non converge]
e)

n=1
(1)
n
arctan
1

n
[converge ma non assolutamente]
16 Serie numeriche: esercizi svolti
f)

n=1
(1)
n
log
1

n
[non converge]
g)

n=1
(1)
n
n + 1
n
2
+ 1
[converge ma non assolutamente]
h)

n=1
cos (n + 1)

n + log n
3
[converge ma non assolutamente]
k)

n=1
(1)
n
n
(2n + 1)
2
[converge ma non assolutamente]
i)

n=1
(1)
n
1
log (n + 1) log n
[non converge]
j)

n=1
(1)
n
tan
1
n
[converge ma non assolutamente]
l)

n=1
3
n
2
(n!)
n
cos n [converge assolutamente]
m)

n=1
(1)
n
n
43
6
n
[converge asssolutamente]
n)

n=1
(1)
n
_
3n+2
3n
_ [converge asssolutamente]
o)

n=1
n
23
(2)
n
[converge asssolutamente]
p)

n=1
_
2 arctan(n + 1)
_
cos [(n + 1)] [converge ma non assolutamente]
q)

n=1
sin
_
n
2
+ n + 1
n + 1

_
[converge ma non assolutamente]
r)

n=1
cos (n)
log n
n + 1
[converge ma non assolutamente]
*s)

n=2
(1)
n
n + (1)
n
[converge ma non assolutamente]
*t)

n=1
(1)
n
_
1
n
+
(1)
n
n
2
_
[converge ma non assolutamente]
*u)

n=1
(1)
n
_
1

n
+
(1)
n
n
_
[non converge]
Serie numeriche: esercizi svolti 17
*v)

n=1
(1)
n
b
n
, b
n
=
_
1
n
2
se n `e pari,
1
n
se n `e dispari
[non converge]
Svolgimento
a) La serie

n=2
(1)
n
1
log (n + 1)
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=2
1
log (n + 1)
. Per lEsercizio 2 a) questa serie diverge. Quindi la serie data
non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
=
1
log (n+1)
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
1
log (n + 1)
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti,
log (n + 1) < log (n + 2) = b
n+1
=
1
log (n + 2)
<
1
log (n + 1)
= b
n
.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
b) La serie

n=1
(1)
n
log n
n
4
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
log n
n
4
. Per lEsercizio 2 b) questa serie converge. Quindi la serie data con-
verge assolutamente e di conseguenza converge.
c) La serie

n=1
(1)
n
log n
n
3
2
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
log n
n
3
2
. Per lEsercizio 2 c) questa serie converge. Quindi la serie data con-
verge assolutamente e di conseguenza converge.
d) La serie

n=1
(1)
n
log
_
n + 1
n
2
_
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
_
log
_
n + 1
n
2
__
=

n=1
log
_
n + 1
n
2
_
. Per lEsercizio 2 d) questa serie diverge.
Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Osserviamo che
lim
n
(1)
n
log
_
n + 1
n
2
_
.
18 Serie numeriche: esercizi svolti
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che la serie data non converge.
e) La serie

n=1
(1)
n
arctan
1

n
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
arctan
1

n
. Per lEsercizio 2 e) questa serie diverge. Quindi la serie data
non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
= arctan
1

n
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
arctan
1

n
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti
1

n + 1
<
1

n
= b
n+1
= arctan
1

n + 1
< arctan
1

n
= b
n
.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
f) La serie

n=1
(1)
n
log
1

n
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
_
log
1

n
_
=

n=1
log
1

n
. Per lEsercizio 2 g) questa serie diverge. Quindi
la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Osserviamo che
lim
n
(1)
n
log
1

n
.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che la serie data non converge.
g) La serie

n=1
(1)
n
n + 1
n
2
+ 1
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
n + 1
n
2
+ 1
.
`
E una serie a termini positivi. Poich`e
n + 1
n
2
+ 1

1
n
, n +
ed essendo la serie

n=1
1
n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=1
n + 1
n
2
+ 1
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
=
n+1
n
2
+1
, si ha che:
Serie numeriche: esercizi svolti 19
1) lim
n
b
n
= lim
n
n + 1
n
2
+ 1
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti, se consideriamo la funzione f asso-
ciata alla successione (b
n
), f(x) =
x+1
x
2
+1
ristretta allintervallo [1, +), si ha
che f `e derivabile con
f

(x) =
x
2
2x + 1
(x
2
+ 1)
2
.
Poich`e per ogni x [1, +) si ha f

(x) < 0, allora f `e decrescente su [1, +).


Ne segue che la successione (b
n
) `e decrescente.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
h) La serie

n=1
cos (n + 1)

n + log n
3
`e a termini di segno alterno. Infatti, essendo cos (n + 1) =
(1)
n+1
, la serie `e

n=1
(1)
n+1

n + log n
3
.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
1

n + log n
3
.
`
E una serie a termini positivi. Poich`e log n
3
= o (

n) per
n +, si ha che
1

n + log n
3
=
1

n + o (

n)

1

n
, n +
ed essendo la serie

n=1
1

n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=1
1

n + log n
3
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
=
1

n+log n
3
=
1

n+3 log n
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
1

n + 3 log n
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti,

n+3 log n <

n + 1+3 log (n + 1)
implica
b
n+1
=
1

n + 1 + 3 log (n + 1)
<
1

n + 3 log n
= b
n
.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
k) La serie

n=1
(1)
n
n
(2n + 1)
2
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
n
(2n + 1)
2
.
`
E una serie a termini positivi. Poich`e
n
(2n + 1)
2

1
4n
, n +
20 Serie numeriche: esercizi svolti
ed essendo la serie

n=1
1
4n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=1
n
(2n + 1)
2
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
=
n
(2n+1)
2
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
n
(2n + 1)
2
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti, se consideriamo la funzione f asso-
ciata alla successione (b
n
), f(x) =
x
(2x+1)
2
ristretta allintervallo [1, +), si
ha che f `e derivabile con
f

(x) =
1 2x
(2x + 1)
3
.
Poich`e per ogni x [1, +) si ha f

(x) < 0, allora f `e decrescente su [1, +).


Ne segue che la successione (b
n
) `e decrescente.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
i) La serie

n=1
(1)
n
1
log (n + 1) log n
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
1
log (n + 1) log n
=

n=1
1
log
n+1
n
. Osserviamo che
lim
n
1
log
n+1
n
= +.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che questa serie diverge. Quindi la serie data non converge assolu-
tamente.
Studiamo ora la convergenza. Per quanto appena osservato, anche la serie di
partenza non verica la condizione necessaria per la convergenza della serie. Infatti,
lim
n
(1)
n
1
log
n+1
n
.
Ne segue che la serie data non converge.
j) La serie

n=1
(1)
n
tan
1
n
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
tan
1
n
.
`
E una serie a termini positivi. Poich`e tanx = x + o(x) per x 0,
si ha che
tan
1
n
=
1
n
+ o
_
1
n
_

1
n
, n +
Serie numeriche: esercizi svolti 21
ed essendo la serie

n=1
1
n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=1
tan
1
n
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
= tan
1
n
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
tan
1
n
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti, essendo 0 <
1
n
<

2
per ogni n 1,
si ha che
n < n + 1 = tan
1
n + 1
< tan
1
n
.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
l) La serie

n=1
3
n
2
(n!)
n
cos n `e a termini di segno alterno. Infatti, essendo cos n =
(1)
n
, la serie `e

n=1
(1)
n
3
n
2
(n!)
n
.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
3
n
2
(n!)
n
. Per lEsercizio 2 m) questa serie converge. Quindi la serie data converge
assolutamente e di conseguenza converge.
m) La serie

n=1
(1)
n
n
43
6
n
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
n
43
6
n
. Per lEsercizio 2 n) questa serie converge. Quindi la serie data converge
assolutamente e di conseguenza converge.
n) La serie

n=1
(1)
n
_
3n+2
3n
_ `e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
1
_
3n+2
3n
_. Per lEsercizio 2 p) questa serie converge. Quindi la serie data converge
assolutamente e di conseguenza converge.
o) La serie

n=1
n
23
(2)
n
`e a termini di segno alterno. Infatti, si pu`o scrivere come

n=1
(1)
n
n
23
2
n
.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
n
23
2
n
.
22 Serie numeriche: esercizi svolti
`
E una serie a termini positivi. Si ha che
lim
n
n

n
23
2
n
= lim
n
n

n
23
2
=
1
2
< 1.
Quindi per il criterio della radice la serie

n=1
n
23
2
n
converge. Ne segue che la serie
data converge assolutamente e di conseguenza converge.
p) La serie

n=1
_
2 arctan(n + 1)
_
cos [(n + 1)] `e a termini di segno alterno. In-
fatti, essendo cos (n + 1) = (1)
n+1
, la serie `e

n=1
(1)
n+1
_
2 arctan(n + 1)
_
=

n=1
(1)
n
_
2 arctan(n + 1)
_
.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
_
2 arctan(n + 1)
_
. Si ha che
arctan(n + 1) =

2
arctan
1
n + 1
.
Poich`e arctanx = x + o(x) per x 0, ne segue che
2 arctan(n + 1) = 2 arctan
1
n + 1
=
2
n + 1
+o
_
1
n + 1
_

2
n + 1
, n +.
Essendo la serie

n=1
1
n + 1
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=1
_
2 arctan(n + 1)
_
`e divergente. Quindi la serie data non converge
assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
= 2 arctan(n + 1) = 2 arctan
1
n+1
, si
ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
2 arctan
1
n + 1
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti,
n < n + 1 = b
n+1
= 2 arctan
1
n + 2
< 2 arctan
1
n + 1
= b
n
.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
q) La serie

n=1
sin
_
n
2
+ n + 1
n + 1

_
`e a termini di segno alterno. Infatti,
sin
_
n
2
+ n + 1
n + 1

_
= sin
_
n +

n + 1
_
= cos (n) sin
_

n + 1
_
= (1)
n
sin

n + 1
.
Serie numeriche: esercizi svolti 23
Quindi la serie `e

n=1
(1)
n
sin

n + 1
.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
sin

n + 1
.
`
E una serie a termini positivi. Poich`e sinx = x +o(x) per x 0, si
ha che
sin

n + 1
=

n + 1
+ o
_
1
n + 1
_


n + 1
, n +
ed essendo la serie

n=1

n + 1
divergente, per il criterio del confronto asintotico an-
che la serie

n=1
sin

n + 1
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
= sin

n+1
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
sin

n + 1
= 0;
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti, essendo 0 <

n+1


2
per ogni
n 1, si ha che
n < n + 1 = sin

n + 2
< sin

n + 1
.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
r) La serie

n=1
cos (n)
log n
n + 1
`e a termini di segno alterno. Infatti, essendo cos (n) =
(1)
n
, la serie `e

n=1
(1)
n
log n
n + 1
.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
log n
n + 1
.
`
E una serie a termini positivi. Poich`e
1
n + 1
= o
_
log n
n + 1
_
, n +
ed essendo la serie

n=1
1
n + 1
divergente, per il criterio del confronto asintotico
anche la serie

n=1
log n
n + 1
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
=
log n
n+1
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
log n
n + 1
= 0;
24 Serie numeriche: esercizi svolti
2) la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti, se consideriamo la funzione f asso-
ciata alla successione (b
n
), f(x) =
log x
x+1
ristretta allintervallo [1, +), si ha
che f `e derivabile con
f

(x) =
x+1
x
log x
(x + 1)
2
.
Poich`e
lim
x+
_
x + 1
x
log x
_
= ,
esiste N N tale che per ogni x N si ha f

(x) < 0. Quindi f `e decrescente


su [N, +). Ne segue che la successione (b
n
) `e decrescente per ogni n N.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge.
*s) La serie

n=2
(1)
n
n + (1)
n
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=2
1
n + (1)
n
. Si ha che
1
n + (1)
n

1
n
, n +
ed essendo la serie

n=2
1
n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=2
1
n + (1)
n
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Posto b
n
=
1
n+(1)
n
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
1
n + (1)
n
= 0;
2) la successione (b
n
) non `e decrescente. Infatti,
b
2n+1
=
1
2n + 1 + (1)
2n+1
=
1
2n
>
1
2n + 1
=
1
2n + (1)
2n
= b
2n
.
Quindi non si pu`o applicare il criterio di Leibiniz. Per stabilire se la serie data
converge, osserviamo che
(1)
n
n + (1)
n
= (1)
n
1
n + (1)
n
= (1)
n
1
n + (1)
n
n (1)
n
n (1)
n
=
= (1)
n
n (1)
n
n
2
1
= (1)
n
n
n
2
1

1
n
2
1
.
Allora la serie data diventa

n=2
(1)
n
n + (1)
n
=

n=2
_
(1)
n
n
n
2
1

1
n
2
1
_
.
Serie numeriche: esercizi svolti 25
La serie

n=2
(1)
n
n
n
2
1
`e convergente. Infatti, `e una serie a termini di segno
alterno che non converge assolutamente, essendo
n
n
2
1

1
n
per n +, ma
converge per il criterio di Leibiniz, essendo
n
n
2
1
0 per n + e la successione
a
n
=
n
n
2
1
decrescente (si osservi che la funzione associata f(x) =
x
x
2
1
ha derivata
f

(x) =
x
2
+1
(x
2
1)
2
< 0 su [2, +)). Inoltre la serie

n=2
1
n
2
1
`e convergente,
essendo
1
n
2
1

1
n
2
per n +. Poich`e il termine generale della serie data `e
dierenza del termine generale di due serie convergenti, per lalgebra delle serie ne
segue che la serie data converge e possiamo scrivere

n=2
(1)
n
n + (1)
n
=

n=2
(1)
n
n
n
2
1

n=2
1
n
2
1
.
*t) La serie

n=1
(1)
n
_
1
n
+
(1)
n
n
2
_
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
_
1
n
+
(1)
n
n
2
_
. Si ha che
1
n
+
(1)
n
n
2

1
n
, n +
ed essendo la serie

n=1
1
n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche la
serie

n=1
_
1
n
+
(1)
n
n
2
_
diverge. Quindi la serie data non converge assolutamente.
Studiamo ora la convergenza. Osserviamo che

n=1
(1)
n
_
1
n
+
(1)
n
n
2
_
=

n=1
_
(1)
n
n
+
1
n
2
_
.
Le serie

n=1
(1)
n
n
e

n=1
1
n
2
convergono entrambe. Quindi per lalgebra delle serie,
anche la serie data converge.
Osservazione
a) In questo caso non si pu`o applicare il criterio di Leibiniz. Infatti, posto
b
n
=
1
n
+
(1)
n
n
2
, si ha che:
1) lim
n
b
n
= lim
n
_
1
n
+
(1)
n
n
2
_
= 0;
26 Serie numeriche: esercizi svolti
2) la successione (b
n
) non `e decrescente. Infatti,
b
2n
=
1
2n
+
(1)
2n
(2n)
2
=
1
2n
+
1
(2n)
2
=
2n + 1
(2n)
2
,
b
2n+1
=
1
2n + 1
+
(1)
2n+1
(2n + 1)
2
=
1
2n + 1

1
(2n + 1)
2
=
2n
(2n + 1)
2
,
b
2n+2
=
2n + 3
(2n + 2)
2
.
Ne segue che b
2n+1
< b
2n
ma b
2n+2
> b
2n+1
.
b) Abbiamo osservato che b
n

1
n
per n +. Di conseguenza si ha che
(1)
n
b
n

(1)
n
n
per n +.
`
E errato dire che poich`e la serie

n=1
(1)
n
n
`e convergente, allora per il criterio del confronto asintotico anche la serie

n=1
(1)
n
b
n
`e convergente. Infatti, il criterio del confronto asintotico si applica
solo alle serie a termini positivi.
*u) La serie

n=1
(1)
n
_
1

n
+
(1)
n
n
_
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, cio`e la convergenza della serie

n=1
_
1

n
+
(1)
n
n
_
. Si ha che
1

n
+
(1)
n
n

1

n
, n +
ed essendo la serie

n=1
1

n
divergente, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=1
_
1

n
+
(1)
n
n
_
diverge. Quindi la serie data non converge assoluta-
mente.
Studiamo ora la convergenza. Osserviamo che

n=1
(1)
n
_
1

n
+
(1)
n
n
_
=

n=1
_
(1)
n

n
+
1
n
_
.
La serie

n=1
(1)
n

n
converge, mentre la serie

n=1
1
n
diverge. Quindi per lalgebra
delle serie, la serie data diverge.
Osservazione
a) In questo caso non si pu`o applicare il criterio di Leibiniz. Infatti, posto
b
n
=
1

n
+
(1)
n
n
, si ha che:
Serie numeriche: esercizi svolti 27
1) lim
n
b
n
= lim
n
_
1

n
+
(1)
n
n
_
= 0;
2) la successione (b
n
) non `e decrescente. Infatti,
b
2n
=
1

2n
+
(1)
2n
2n
=
1

2n
+
1
2n
=

2n + 1
2n
,
b
2n+1
=
1

2n + 1
+
(1)
2n+1
2n + 1
=
1

2n + 1

1
2n + 1
=

2n + 1 1
2n + 1
,
b
2n+2
=

2n + 2 + 1
2n + 2
.
Ne segue che b
2n+1
< b
2n
ma b
2n+2
> b
2n+1
.
b) Abbiamo osservato che b
n

1

n
per n +. Di conseguenza si ha che
(1)
n
b
n

(1)
n

n
per n +. La serie

n=1
(1)
n

n
converge, mentre la
serie

n=1
(1)
n
b
n
non converge. Ci`o `e in accordo col fatto che il criterio del
confronto asintotico si applica solo alle serie a termini positivi.
*v) La serie

n=1
(1)
n
b
n
, dove b
n
=
_
1
n
2
se n `e pari,
1
n
se n `e dispari
`e a termini di segno alterno.
Studiamo la convergenza. Per stabilire se la serie data converge, consideriamo la
somma parziale n-esima della serie
S
n
=
n

k=1
(1)
k
b
k
.
Studiamo la convergenza della successione (S
n
). Osserviamo che
S
2m
=
2m

k=1
(1)
k
b
k
= 1 +
1
4

1
3
+
1
16
+
1
2m1
+
1
(2m)
2
=
=
_
1 +
1
3
+ +
1
2m1
_
+
_
1
4
+
1
16
+ +
1
(2m)
2
_
=
=
m

k=1
1
2k 1
+
m

k=1
1
(2k)
2
.
Poich`e la serie

k=1
1
2k 1
diverge, allora la successione
S

2m
=
m

k=1
1
2k 1
28 Serie numeriche: esercizi svolti
diverge a ; poich`e la serie

k=1
1
(2k)
2
converge, allora la successione
S

2m
=
m

k=1
1
(2k)
2
converge. Ne segue che la successione S
2m
= S

2m
+ S

2m
diverge a . Inoltre, si
ha che
S
2m+1
= S
2m

1
2m + 1
.
Quindi anche
lim
m
S
2m+1
= .
Poich`e la successione (S
n
) `e
S
n
=
_
S
2m
se n = 2m,
S
2m+1
se n = 2m + 1,
si ha che
lim
n
S
n
= .
Quindi la serie data diverge.
Osservazione
a) In questo caso non si pu`o applicare il criterio di Leibiniz. Infatti, si ha che:
1) lim
n
b
n
= 0;
2) la successione (b
n
) non `e decrescente. Infatti,
b
2n+1
=
1
2n + 1
>
1
(2n)
2
= b
2n
.
b) Anche se
b
n
=
_
1
n
2
se n `e pari,
1
n
se n `e dispari,
`e errato dire che

n=1
(1)
n
b
n
=
_

n=1
(1)
n
1
n
2
se n `e pari,

n=1
(1)
n
1
n
se n `e dispari
=
_

n=1
1
(2n)
2
= converge,

n=1
1
2n + 1
= diverge
e concludere di conseguenza che la serie diverge.
c) Si osserva che b
n

1
n
e b
n

1
n
2
per n +.
Serie numeriche: esercizi svolti 29
Esercizio 4. Determinare per quali valori del parametro Rconvergono o convergono
assolutamente le seguenti serie:
a)

n=1
cos
2
(n)
n(n + 1)
[converge assolutamente per ogni R]
b)

n=1
2 + sinn
n

[converge, anche assolutamente, se > 1]


c)

n=1
log n
n

[converge, anche assolutamente, se > 1]


d)

n=0

2
arctann
(n + 1)

[converge, anche assolutamente, se > 0]


e)

n=1
n
n + 1

n
[converge, anche assolutamente, se || < 1]
*f)

n=1
(1)
n
n

_
1 e
1
n
_
_
converge assolutamente se < 0,
converge ma non assolutamente se 0 < 1
_
g)

n=0
(1)
n
(tan)
2n
_
converge, anche assolutamente, se

4
+ k < <

4
+ k, k Z
_
h)

n=2
(1)
n
n

n
5
_
converge assolutamente se < 1,
converge ma non assolutamente se 1 < 0
_
k)

n=0
e
n
4
+n
[converge assolutamente per ogni R]
Svolgimento
a) La serie

n=1
cos
2
(n)
n(n + 1)
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Poich`e cos
2
(n) 1 per ogni n e per ogni , si ha che
cos
2
(n)
n(n + 1)

1
n(n + 1)

1
n
2
, n +.
Essendo convergente la serie

n=1
1
n
2
, per il criterio del confronto asintotico anche
la serie

n=1
1
n(n + 1)
converge. Per il criterio del confronto la serie data converge
per ogni R.
30 Serie numeriche: esercizi svolti
b) La serie

n=1
2 + sinn
n

`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-


mente).
Poich`e 1 2 + sinn 3 per ogni n, si ha che
1
n


2 + sinn
n


3
n

.
Essendo la serie

n=1
1
n

convergente se > 1 e divergente se 1, per il criterio


del confronto la serie data converge se > 1.
c) La serie

n=1
log n
n

`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positivamente).


Poich`e log n = o
_
n

_
per n + per ogni > 0, si ha che
log n
n

= o
_
1
n

_
, n +.
Essendo la serie

n=1
1
n

convergente se e solo se > 1, per il criterio del


confronto asintotico la serie data converge se > 1 + , per ogni > 0. Quindi
per ogni > inf{1 + : > 0} = 1 la serie data converge.
Consideriamo ora 0 < 1. Poich`e
1
n

= o
_
log n
n

_
, n +
ed essendo divergente la serie

n=1
1
n

con 1, per il criterio del confronto


asintotico la serie data diverge.
Inne se 0 non `e vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie e di conseguenza la serie data diverge. Quindi la serie data converge se > 1.
d) La serie

n=0

2
arctann
(n + 1)

`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (posi-


tivamente).
Si ha che
arctann =

2
arctan
1
n
.
Poich`e arctanx = x + o(x) per x 0, ne segue che

2
arctann
(n + 1)

=
arctan
1
n
(n + 1)

=
1
n
+1
+ o
_
1
n
+1
_

1
n
+1
, n +.
Serie numeriche: esercizi svolti 31
Essendo la serie

n=1
1
n
+1
convergente se e solo se > 0, per il criterio del confronto
asintotico la serie data converge se > 0.
e) La serie

n=1
n
n + 1

n
`e a termini positivi se > 0, `e nulla se = 0 ed `e a termini
di segno alterno se < 0. Consideriamo quindi = 0.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, ossia la convergenza della serie

n=1
n
n + 1
||
n
.
Poich`e
n
n + 1
||
n
||
n
, n +
ed essendo la serie geometrica

n=1
||
n
convergente se e solo se || < 1, per il
criterio del confronto asintotico la serie

n=1
n
n + 1
||
n
converge se e solo se || < 1.
Quindi la serie data converge assolutamente se e solo se || < 1.
Consideriamo ora || 1 e studiamo la convergenza. Osserviamo che
lim
n
n
n + 1

n
=
_

_
1 se = 1,
+ se > 1,
se 1.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, ne segue che per || 1 la serie data non converge. Quindi la serie data
converge se || < 1.
*f) La serie

n=1
(1)
n
n

_
1 e
1
n
_
=

n=1
(1)
n+1
n

_
e
1
n
1
_
`e a termini di segno
alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, ossia la convergenza della serie

n=1
n

_
e
1
n
1
_
.
Poich`e e
x
= 1 + x + o(x) per x 0, si ha che
n

_
e
1
n
1
_
= n

_
1
n
+ o
_
1
n
__
=
1
n
1
+ o
_
1
n
1
_

1
n
1
, n +.
Essendo la serie

n=1
1
n
1
convergente se e solo se < 0, per il criterio del confronto
asintotico la serie

n=1
n

_
e
1
n
1
_
converge se e solo se < 0. Quindi la serie data
converge assolutamente se e solo se < 0.
32 Serie numeriche: esercizi svolti
Consideriamo ora 0 e studiamo la convergenza. Poniamo b
n
= n

_
e
1
n
1
_
.
Per quanto osservato in precedenza, si ha che b
n

1
n
1
per n +. Allora si
ha che:
1) lim
n
b
n
=
_

_
0 se 0 < 1,
1 se = 1,
+ se > 1.
Quindi se 1 non `e vericata la condizione necessaria per la convergenza
della serie e di conseguenza la serie data non converge.
Limitiamoci ora a considerare il caso 0 < 1.
2) Per 0 < 1 la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti, se consideriamo
la funzione f associata alla successione (b
n
), f(x) = x

_
e
1
x
1
_
ristretta
allintervallo [1, +), si ha che f `e derivabile con
f

(x) = x
2
_
e
1
x
(x 1) x
_
.
Poich`e e
t
= 1 + t + o(t) per t 0, si osserva che
lim
x+
_
e
1
x
(x 1) x
_
= lim
x+
__
1 +
1
x
+ o
_
1
x
__
(x 1) x
_
=
= lim
x+
_
x 1 +
1
x
+ o(1) x
_
= 1 < 0.
Ne segue che esiste N N tale che per ogni x N si ha e
1
x
(x1) x < 0.
Di conseguenza per ogni x N si ha f

(x) < 0 e quindi f `e decrescente su


[N, +). Ne segue che la successione (b
n
) `e decrescente per ogni n N.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge, non assolutamente, se
0 < 1. In denitiva converge se < 1.
g) La serie

n=0
(1)
n
(tan)
2n
`e a termini di segno alterno.
Osserviamo che

n=0
(1)
n
(tan)
2n
=

n=0
_
tan
2

_
n
.
Quindi `e una serie geometrica con ragione tan
2
. Pertanto converge, anche
assolutamente, se e solo se tan
2
< 1, cio`e per

4
+ k < <

4
+ k, per ogni
k Z.
Serie numeriche: esercizi svolti 33
h) La serie

n=2
(1)
n
n

n
5
`e a termini di segno alterno.
Studiamo inizialmente la convergenza assoluta, ossia la convergenza della serie

n=2
n

n
5
=

n=2
n
+
5
n
.
Poich`e
n
+
5
n
n

, n +
ed essendo la serie

n=2
n

convergente se e solo se < 1, per il criterio del


confronto asintotico la serie

n=2
n
+
5
n
converge se e solo se < 1 e di conseguenza
la serie data converge assolutamente se e solo se < 1.
Consideriamo ora 1 e studiamo la convergenza. Poniamo b
n
= n

n
5
=
n
+
5
n
. Per quanto osservato in precedenza, si ha che b
n
n

per n +. Allora
si ha che:
1) lim
n
b
n
=
_

_
0 se 1 < 0,
1 se = 0,
+ se > 0.
Quindi se 0 non `e vericata la condizione necessaria per la convergenza
della serie e di conseguenza la serie data non converge.
Limitiamoci ora a considerare il caso 1 < 0.
2) Per 1 < 0 la successione (b
n
) `e decrescente. Infatti, se consideriamo la
funzione f associata alla successione (b
n
), f(x) = x
+
5
x
ristretta allintervallo
[2, +), si ha che f `e derivabile con
f

(x) = x
+
5
x
_
5
x
2
(1 log x) +

x
_
.
Essendo < 0 si ha che si ha f

(x) < 0 per x 3. Quindi f `e decrescente su


[3, +). Ne segue che la successione (b
n
) `e decrescente per ogni n 3.
Quindi per il criterio di Leibiniz la serie data converge, non assolutamente, se
1 < 0. In denitiva converge se < 0.
k) La serie

n=0
e
n
4
+n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positiva-
mente).
Poich`e per ogni R si ha che
e
n
4
+n
= o
_
1
n
2
_
, n +
34 Serie numeriche: esercizi svolti
ed essendo convergente la serie

n=1
1
n
2
, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge per ogni R.
Esercizio 5. Determinare per quali valori di x R convergono le seguenti serie e per
tali valori calcolarne la somma:
a)

n=0
3
n
x
n
(x 6)
n
_

_
converge se x < 3 2

3,
3

6 < x < 3 +

6, x > 3 + 2

3;
somma:
x
2
6x
x
2
6x 3
_

_
b)

n=1
x
n
(1 x)
n
_

_
converge se x <
1
2
;
somma:
x
1 2x
_

_
c)

n=1
_
1
1 log |x|
_
n
_

_
converge se x < e
2
,
1 < x < 0, 0 < x < 1, x > e
2
;
somma:
1 2 log |x|
log |x|
_

_
d)

n=1
(3x)
nx
_

_
converge se 0 < x <
1
3
;
somma:
(3x)
x
1 (3x)
x
_

_
e)

n=0
(6 2x)
n
2
n
(x 1)
2n
_
_
converge se x < 1, x > 2,
somma:
(x 1)
2
x
2
x 2
_
_
Svolgimento
a) La serie

n=0
3
n
x
n
(x 6)
n
=

n=0
_
3
x(x 6)
_
n
`e una serie di potenze con ragione
3
x(x 6)
. Quindi converge quando

3
x(x 6)

< 1, cio`e se
x < 3 2

3, 3

6 < x < 3 +

6, x > 3 + 2

3.
Per tali x si ha che la somma `e
S(x) =

n=0
_
3
x(x 6)
_
n
=
1
1
3
x(x 6)
=
x
2
6x
x
2
6x 3
.
Serie numeriche: esercizi svolti 35
b) La serie

n=1
x
n
(1 x)
n
=

n=1
_
x
1 x
_
n
`e una serie di potenze con ragione
x
1 x
.
Quindi converge quando

x
1 x

< 1, cio`e se x <


1
2
. Per tali x si ha che la somma
`e
S(x) =

n=1
_
x
1 x
_
n
=

n=0
_
x
1 x
_
n
1 =
1
1
x
1 x
1 =
x
1 2x
.
c) La serie

n=1
_
1
1 log |x|
_
n
`e una serie di potenze con ragione
1
1 log |x|
. Quindi
converge quando

1
1 log |x|

< 1, cio`e se
x < e
2
, 1 < x < 0, 0 < x < 1, x > e
2
.
Per tali x si ha che la somma `e
S(x) =

n=1
_
1
1 log |x|
_
n
=

n=0
_
1
1 log |x|
_
n
1 =
=
1
1
1
1 log |x|
1 =
1 2 log |x|
log |x|
.
d) La serie

n=1
(3x)
nx
=

n=1
[(3x)
x
]
n
`e una serie di potenze con ragione (3x)
x
. Quindi
converge quando (3x)
x
< 1, cio`e se 0 < x <
1
3
. Per tali x si ha che la somma `e
S(x) =

n=1
(3x)
nx
=

n=0
(3x)
nx
1 =
1
1 (3x)
x
1 =
(3x)
x
1 (3x)
x
.
e) La serie

n=0
(6 2x)
n
2
n
(x 1)
2n
=

n=0
_
3 x
(x 1)
2
_
n
`e una serie di potenze con ragione
3 x
(x 1)
2
. Quindi converge quando

3 x
(x 1)
2

< 1, cio`e se x < 1, x > 2. Per tali


x si ha che la somma `e
S(x) =

n=0
_
3 x
(x 1)
2
_
n
=
1
1
3 x
(x 1)
2
=
(x 1)
2
x
2
x 2
.
Esercizio 6. Sia (a
n
) una successione positiva e crescente. Stabilire se convergono o
non convergono le seguenti serie:
36 Serie numeriche: esercizi svolti
a)

n=0
a
n
[diverge]
b)

n=0
(1)
n
a
n
[non converge]
Svolgimento
a) La serie

n=0
a
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positivamente).
Poich`e (a
n
) `e crescente, per le propriet`a delle successioni monotone si ha che
lim
n
a
n
= l > 0. Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la con-
vergenza della serie, si ha che la serie data diverge.
b) La serie

n=0
(1)
n
a
n
`e a termini di segno alterno. Poich`e (a
n
) `e crescente, per le
propriet`a delle successioni monotone si ha che lim
n
a
n
= l > 0. Ne segue che
lim
n
(1)
n
a
n
= 0.
Quindi non essendo vericata la condizione necessaria per la convergenza della
serie, si ha che la serie data non converge.
Osservazione
Essendo una serie a termini di segno alterno, una condizione suciente per la
convergenza `e il criterio di Leibiniz, in base al quale se lim
n
a
n
= 0 e la successione
(a
n
) `e decrescente, allora la serie data converge.
Poich`e questo criterio costituisce una condizione suciente, `e errato dire che la
serie data non converge perch`e la successione (a
n
) non `e decrescente. Inoltre, negli
Esercizi 3 s) e t) le serie convergono anche se (a
n
) non `e decrescente.
* Esercizio 7. Sia (a
n
) una successione positiva tale che
lim
n
a
n
n
= ]0, +].
Determinare il carattere della serie

n=0
1
e
a
n
. [converge]
Serie numeriche: esercizi svolti 37
Svolgimento
La serie

n=0
1
e
a
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positivamente).
Poich`e lim
n
a
n
n
= ]0, +], allora si ha che lim
n
a
n
= +. Quindi a
p
n
= o (e
a
n
) per
n + per ogni p > 0. Distinguiamo due casi:
1) se = +, allora a
n
n per n +. Quindi

2
n
2
a
2
n
= o (e
a
n
) =
1
e
a
n
= o
_
1
n
2
_
, n +.
Poich`e la serie

n=1
1
n
2
converge, per il criterio del confronto asintotico anche la
serie data converge.
2) se = +, allora n = o(a
n
) per n +. Quindi
n
2
= o(a
2
n
) = o (e
a
n
) =
1
e
a
n
= o
_
1
n
2
_
, n +.
Poich`e la serie

n=1
1
n
2
converge, per il criterio del confronto asintotico anche la
serie data converge.
Osservazione
Nel caso in cui = 0 non si pu`o concludere nulla, come mostra lEsercizio 8.
* Esercizio 8. Sia (a
n
) una successione positiva tale che
lim
n
a
n
log n
= [0, +].
Dimostrare che la serie

n=0
1
e
a
n
diverge se < 1, converge se > 1, mentre per = 1
non si pu`o concludere nulla.
Svolgimento
La serie

n=0
1
e
a
n
`e a termini positivi. Quindi o converge o diverge (positivamente).
Distinguiamo due casi:
1) se = +, allora per la denizione di limite, esiste N > 1 tale che per ogni n N
si ha
a
n
log n
> 2. Quindi a
n
> log n
2
per n N e di conseguenza
1
e
a
n
<
1
n
2
, n N.
38 Serie numeriche: esercizi svolti
Poich`e la serie

n=1
1
n
2
converge, per il criterio del confronto anche la serie data
converge.
2) se = +, allora per la denizione di limite, preso > 0 esiste N

> 1 tale che


per ogni n N

si ha <
a
n
log n
< +. Quindi () log n < a
n
< (+) log n
per n N

e di conseguenza
1
n
+
<
1
e
a
n
<
1
n

, n N

.
Consideriamo separatamente i casi < 1, > 1 e = 1.
a) Se < 1, allora per 0 < < 1 si ha che + < 1. Poich`e la serie

n=1
1
n
+
diverge, per il criterio del confronto anche la serie data diverge.
b) Se > 1, allora per 0 < < 1 si ha che > 1. Poich`e la serie

n=1
1
n

converge, per il criterio del confronto anche la serie data converge.


c) Se = 1, allora per > 0 si ha che
1
n
1+
<
1
e
a
n
<
1
n
1
, n N

.
La serie

n=1
1
n
1
diverge mentre la serie

n=1
1
n
1+
converge, ma non `e possibile
applicare il criterio del confronto.
In questo caso si ha che a
n
log n per n +. Quindi a
n
= log n+o(log n)
per n + e di conseguenza
e
a
n
= e
log n+o(log n)
= ne
o(log n)
= ne
log no(1)
= nn
o(1)
= n
1+o(1)
, n +
da cui
1
e
a
n
=
1
n
1+o(1)
, n +.
Tutto ci`o non consente di concludere nulla sullordine di innitesimo di
1
e
a
n
per n + e quindi non `e suciente per stabilire ne che la serie converge
ne che la serie diverge.
Se per esempio si considera a
n
= log n(log n)
1/2
, allora a
n
= log n+o(log n)
per n + e
e
a
n
= e
log n(log n)
1/2
= ne
(log n)
1/2
= o(n), n +.
Serie numeriche: esercizi svolti 39
Quindi
1
n
= o
_
1
e
a
n
_
, n +.
Poich`e la serie

n=1
1
n
diverge, per il criterio del confronto asintotico anche la
serie data diverge.
Se invece si considera a
n
= log n + (log n)
1/2
, allora a
n
= log n + o(log n) per
n + e
e
a
n
= e
log n+(log n)
1/2
= ne
(log n)
1/2
.
Essendo x
p
= o(e
x
) per x + per ogni p > 0, si ha anche che
log
p
n = o
_
e
(log n)
1/2
_
, n +, p > 0.
Quindi per ogni p > 0 si ha
1
e
a
n
=
1
ne
(log n)
1/2
= o
_
1
n log
p
n
_
, n +.
La serie

n=2
1
n log
p
n
converge se e solo se p > 1. Infatti, posto b
n
=
1
n log
p
n
consideriamo la funzione f(x) =
1
x log
p
x
associata a b
n
, cio`e tale che f(n) = b
n
per ogni n N, n 2. Si ha che f `e positiva e decrescente su [2, +). Quindi
per il criterio di McLaurin la serie

n=2
b
n
converge se e solo se lintegrale
improprio
_
+
2
f(x) dx converge. Si ha che
_
+
2
f(x) dx =
_
+
2
1
x log
p
x
dx = lim
c+
_
c
2
1
x log
p
x
dx =
posto t = log x, da cui dt =
1
x
dx, si ottiene
= lim
c+
_
log c
log 2
1
t
p
dt =
_
+
log 2
1
t
p
dt :
_
diverge se p 1,
converge se p > 1.
Quindi se si considera p > 1, essendo
1
e
a
n
= o
_
1
n log
p
n
_
, n +,
e la serie

n=2
1
n log
p
n
convergente, per il criterio del confronto asintotico la
serie data converge.
Questi due esempi mostrano che se lim
n
a
n
log n
= 1 non possiamo concludere
nulla.
40 Serie numeriche: esercizi svolti
Osservazione
Non `e vero che
a
n
b
n
, n + = e
a
n
e
b
n
, n +.
Infatti, nei due esempi visti precedentemente si ha
log n (log n)
1/2
log n + (log n)
1/2
, n +
e
e
log n(log n)
1/2
= o
_
e
log n+(log n)
1/2
_
, n +.
Quindi se 0 < < + non `e vero che
a
n
log n, n + = e
a
n
e
log n
= n

, n +.
Pertanto `e errato dire che se 0 < < +, allora
a
n
log n, n + = e
a
n
e
log n
= n

, n +
e di conseguenza concludere che
1
e
a
n

1
n

, n +.