Sei sulla pagina 1di 6

ESEMPIO 1: giunto a cerniera con squadrette danima

(Aggiornato al D.M. 14-1-2008)

Si determini la massima reazione che il giunto a cerniera mostrato in figura in grado di sopportare. Si illustrano due modelli di calcolo equilibrati con diverse posizioni della cerniera. Il modello di calcolo pi usato quello indicato con a).

Modello di calcolo a): cerniera in corrispondenza dellintersezione del piano verticale di simmetria della trave con lala della colonna. Questa soluzione la pi usata ed caratterizzata da bulloni che lavorano solo a taglio.

La reazione dappoggio R della trave si distribuisce in parti uguali sulle due squadrette. Quindi su ciascun foro si hanno le reazioni (vedi figura):
V1 = V2 = R 4 R 4

H1 =

R e1 2 d

sulla bullonatura 1-1

H2 =

R e2 2 d

sulla bullonatura 2-2

Poich e1=e2=50mm e d=60 mm, si ottiene


V1 = V2 = R / 4
di risultante: H1 = H 2 = R 50 2 60

2 F1 = F2 = H1 + V12 = 0.486 R

La verifica allo stato limite ultimo va eseguita in base a: 1. resistenza di progetto a taglio dei bulloni 2. resistenza di progetto a rifollamento
2

1. Resistenza di progetto a taglio dei bulloni [NTC DM 14-1-2008 eq. (4.2.57)] Fv , Rd = con ftb=500 N/mm2 Ares=157
M2=1.25

0.6 f tb A res = 37.68 kN M2

area resistente M16 coeff. di sicurezza delle unioni bullonate F1 = 0.486 R 37.68 kN R 77.53 kN

La forza che sollecita il bullone deve essere minore della resistenza:

2. Resistenza di progetto a rifollamento [NTC eq. (4.2.61)] La zona pi debole costituita dallanima della trave che ha uno spessore minore (6,5mm) ed soggetta alla forza di rifollamento maggiore, pari a 2F1.

Fb ,Rd =
con ftk=360 N/mm2 d=16 mm t=6.5 mm

k f tk d t = 62.4 kN M2

resistenza ultima dellacciaio trave diametro del bullone spessore dellanima della trave

e f 45 500 = min 1 = = 0.833; tb = = 1.39; 1 = 0.833 f tk 360 3 d 0 3 18 2.8e 2 2.8 65 k = min 1 .7 = 1.7 = 8.4; 2.5 =2.5 18 d0
essendo: d0=16+2=18 mm diametro del foro p1=60 mm e1=45 mm interasse fra i bulloni distanza dal centro del foro allestremit dellanima nella direzione della forza (>1.2d0).

Si noti che per e1 si utilizzata la distanza dal bordo in direzione orizzontale perch il bullone sollecitato dalla forza F1 e la rottura avviene secondo le linee tratteggiate. Si ricava quindi il valore massimo della reazione R che il giunto pu trasmettere:

2 F1 Fb , Rd

2 0.486 R 62.4 kN

R 64,2 kN

La condizione pi restrittiva la verifica a rifollamento dellanima della trave, e quindi la reazione massima allappoggio deve essere:

R E.d 64.2 kN
Poich condizionante la verifica a rifollamento dellanima della trave, potrebbe essere conveniente adottare il modello di calcolo con cerniera in corrispondenza della bullonatura 1-1 (schema b).

Modello di calcolo b): cerniera in corrispondenza della bullonatura 1-1.

Bullonatura 1-1: Bullonatura 2-2:

soggetta a taglio soggetta a taglio, torsione e flessione

Azioni su ciascun foro:


V1 = V2 = R 4

H2 =
F2 =

R e2 2 d

R e1 2 d

La verifica del giunto non pi governata, come nel caso a), dal rifollamento dellanima della trave, ma dalla verifica a trazione e taglio del bulloni 2-2. Infatti i bulloni 2-2 sono sollecitati da una forza di taglio uguale al caso precedente (risultante di V2 e H2) dovuta alla combinazione di taglio e torsione e dalla trazione F2 associata allazione flettente. La sezione del bullone 2 soggetta al taglio: Fv , Ed = H 2 + V22 = 0.486 R 2 E alla trazione:
Ft , Ed = R e1 R 50 = = 0.417 R 2 d 2 60

uguale a H2, essendo e1=e2. Utilizzando la relazione (4.2.65) delle NTC per azione combinata di taglio e trazione:

Fv , Ed Fv , Rd Poich:

Ft , Ed 1.4 Ft , Rd

Fv , Rd = 37.68 kN Ft , Rd = deve essere: 0.9 f tb A res 0.9 500 157 3 10 = 56.52 kN = 1.25 M2 0.417 0.486 + R 1 37.68 1.4 56.52 cio: NTC (4.2.62)

R 55 kN

Si dovrebbero inoltre verificare le squadrette per il momento Re1 che provoca torsione nelle ali delle squadrette collegate alla colonna. Il modello a) pi conveniente.