Sei sulla pagina 1di 355

EAS00000

YP250 (P) 2002 MANUALE DI RIPARAZIONE 2002 Yamaha Motor Co., Ltd. 1.a Edizione, Gennaio 2002 Tutti i diritti riservati. La riproduzione o luso non autorizzati senza il permesso scritto rilasciato da Yamaha Motor Co., Ltd. sono severamente vietati.

EAS00002

AVVERTENZA
Questo manuale stato redatto dalla Yamaha Motor Company, Ltd. principalmente per essere utilizzato dai concessionari Yamaha e dai loro meccanici specializzati. Non possibile dare a un meccanico tutte le informazioni necessarie in un solo manuale. Si suppone perci che le persone che utilizzano questo libro per la manutenzione e la riparazione dei veicoli Yamaha abbiano una conoscenza elementare dei principi della meccanica e dei procedimenti inerenti alla tecnica di riparazione di questo tipo di veicoli. Senza tale conoscenza, la riparazione o la manutenzione di questo tipo di veicoli pu essere pericolosa e inefficiente. La Yamaha Motor Company, Ltd. persegue continuamente il miglioramento di tutti i modelli fabbricati. Le modifiche e i cambiamenti importanti nei dati tecnici o nei procedimenti saranno comunicati a tutti i concessionari Yamaha autorizzati e saranno pubblicati nelle edizioni future di questo manuale.

NOTA: I disegni e le specifiche sono soggetti a modifica senza preavviso.

EAS00005

INFORMAZIONI IMPORTANTI
Il testo di questo manuale contiene i seguenti richiami importanti.

Un simbolo di pericolo significa PRESTARE ATTENZIONE! PERICOLO! NE VA DELLA VOSTRA SICUREZZA!

AVVERTENZA

La mancata osservanza delle istruzioni che seguono questo simbolo potrebbe provocare gravi lesioni, quando non il decesso del pilota, delle persone presenti nelle vicinanze, o della persona intenta ad ispezionare o riparare lo scooter. Indica delle precauzioni particolari che debbono essere osservate per evitare danni allo scooter. Una NOTA fornisce informazionichiave volte a facilitare o rendere pi chiare le procedure.

ATTENZIONE:
NOTA:

EAS00007

COME UTILIZZARE IL PRESENTE MANUALE


Questo manuale vuole essere una guida di riferimento pratica, maneggevole-e-facile da usare per i meccanici. Le spiegazioni di tutte le procedure di installazione, rimozione, smontaggio, montaggio, riparazione e controllo sono organizzate in modo sequenziale, procedendo un passo per volta. 1 Il manuale diviso in capitoli. Unabbreviazione e un simbolo nellangolo superiore destro di ogni pagina indicano il capitolo corrente. Vedere il paragrafo SIMBOLI. 2 Ogni capitolo diviso in sezioni. Nella parte superiore di ciascuna pagina riportato il titolo della sezione corrente, eccezion fatta per il Capitolo 3 (ISPEZIONI E REGOLAZIONI PERIODICHE), in cui appare il titolo del paragrafo(-i). 3 I titoli -dei paragrafi sono scritti in caratteri pi piccoli rispetto al titolo di ciascuna sezione. 4 Per aiutare ad identificare le parti e rendere pi chiari i punti delle varie procedure, allinizio di ciascuna sezione relativa allo stacco ed allo smontaggio dei componenti sono riportati dei disegni esplosi. 5 La sequenza delle operazioni riportata sul disegno esploso attraverso una numerazione progressiva. Un numero racchiuso in un cerchio indica una fase di smontaggio. 6 Le parti da lubrificare o sostituire sono contrassegnate da simboli. Vedere il paragrafo SIMBOLI. 7 Il disegno esploso accompagnato da un diagramma con le istruzioni per lintervento, dov indicato lordine delle operazioni, il nome dei pezzi, le note relative al lavoro, ecc. 8 Gli interventi che richiedono una serie aggiuntiva di informazioni (per esempio gli attrezzi speciali e i dati tecnici) vengono descritti in sequenza. 6 2 1

3 4 5 8

EAS00008

SIMBOLI
I simboli sotto riportati non si riferiscono necessariamente a tutti i veicoli. I simboli da 1 a 9 indicano largomento di ciascun capitolo. 1 Informazioni generali 2 Specifiche 3 Ispezioni e regolazioni periodiche 4 Telaio 5 Motore 6 Sistema di raffreddamento 7 Carburatore(i) 8 Sistema elettrico 9 Ricerca e riparazione dei guasti

GEN INFO
3

SPEC
4

CHK ADJ
5

CHAS
6

ENG
7

COOL
8

CARB
9

ELEC
10

I simboli da 10 a 17 indicano quanto segue.


10 11 12 13 14 15 16 17

TRBL SHTG
11 12

Intervento possibile con motore montato Aggiungere fluido Lubrificante Attrezzo speciale Coppia di serraggio Limite dusura, gioco Regime del motore Dati relativi a valori elettrici

13

14

15

16

17

18

19

20

I simboli da 18 a 23 nei disegni esplosi indicano il tipo di lubrificante ed il punto di lubrificazione.


18 19 20 21 22 23

21

22

23

Olio motore Olio per ingranaggi Olio al bisolfuro di molibdeno Grasso per cuscinetti ruota Grasso a base di sapone di litio Grasso al bisolfuro di molibdeno

24

25

I simboli da 24 a 25 nei disegni esplosi indicano quanto segue.


24 Applicare un agente bloccante (LOCTITE) 25 Sostituire la parte

EAS00010

INDICE
INFORMAZIONI GENERALI SPECIFICHE ISPEZIONI E REGOLAZIONI PERIODICHE TELAIO MOTORE SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO CARBURATORE IMPIANTO ELETTRICO IDENTIFICAZIONE E RIPARAZIONE DEI GUASTI
GEN INFO

1 2 3 4 5 6 7 8 9

SPEC

CHK ADJ

CHAS

ENG

COOL

CARB

ELEC

TRBL SHTG

GEN INFO
CAPITOLO 1 INFORMAZIONI GENERALI
IDENTIFICAZIONE DELLO SCOOTER . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1 NUMERO DI SERIE DEL VEICOLO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1 ETICHETTA DEL MODELLO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1 CARATTERISTICHE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-2 FUNZIONI DELLA STRUMENTAZIONE E DEI CONTROLLI . . . . . . . . 1-2 INFORMAZIONI IMPORTANTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PREPARATIVI PER LE OPERAZIONI DI RIMOZIONE E SMONTAGGIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PEZZI DI RICAMBIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . GUARNIZIONI, PARAOLIO E O-RING . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ROSETTE/PIASTRE DI SICUREZZA E COPPIGLIE . . . . . . . . . . . . . . . CUSCINETTI E PARAOLIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ANELLI ELASTICI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-7 1-7 1-7 1-7 1-8 1-8 1-8

CONTROLLO DEI COLLEGAMENTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-9 ATTREZZI SPECIALI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-10

GEN INFO

IDENTIFICAZIONE DELLO SCOOTER


EAS00015

GEN INFO

INFORMAZIONI GENERALI
IDENTIFICAZIONE DELLO SCOOTER
EAS00017

NUMERO DI SERIE DEL VEICOLO Il numero di serie del veicolo 1 stampigliato sul lato destro del telaio.

EAS00018

ETICHETTA DEL MODELLO Letichetta con il codice del modello 2 attaccata al vano portaoggetti principale. Questa informazione necessaria per ordinare pezzi di ricambio.

1-1

CARATTERISTICHE

GEN INFO

CARATTERISTICHE
FUNZIONI DELLA STRUMENTAZIONE E DEI CONTROLLI Indicatore temperatura refrigerante Questo indicatore indica la temperatura del refrigerante quando linterruttore principale acceso. La temperatura di funzionamento del motore varia con il variare delle condizioni atmosferiche e del carico del motore. Se la lancetta si sposta sulla zona rossa, arrestare lo scooter e lasciare raffreddare il motore. 1. Indicatore temperatura refrigerante 2. Zona rossa

ATTENZIONE:
Non azionare il motore se surriscaldato. Display di visualizzazione multipla Il display di visualizzazione multipla equipaggiato con i seguenti strumenti: S un parzializzatore (che indica la distanza percorsa dallultimo azzeramento) S un parzializzatore per la riserva carburante (che indica la distanza percorsa dal momento in cui il livello del carburante raggiunge circa i 2,0 L) S un contachilometri (che indica il numero totale di chilometri percorsi) S un orologio S un display per la temperatura esterna S un display per la tensione (che indica la tensione della batteria) 1. Parzializzatore 2. Contachilometri, indicatore livello carburante 3. Orologio, display con la temperatura esterna e display con lindicatore della tensione

NOTA: S Quando si gira la chiave su ON, tutti i segmenti del display si accendono per alcuni secondi. Durante questo tempo, il display di visualizzazione multipla esegue un autotest. S Ricordare di girare la chiave su ON prima di usare i tasti SELECT e RESET.

1-2

CARATTERISTICHE

GEN INFO

Cambio del modo Quando il contachilometri appare nella parte centrale del display di visualizzazione multipla: Premendo il tasto SELECT, ad ogni pressione il modo di visualizzazione cambia.
Orologio

Display della temperatura esterna La voce Trip inizia a lampeggiare

Display della tensione

Quando il parzializzatore per la riserva carburante appare nella parte centrale del display di visualizzazione multipla: Premendo il tasto SELECT, ad ogni pressione il modo di visualizzazione cambia.
Orologio

La voce Trip inizia a lampeggiare

Display della temperatura esterna


La voce Trip F comincia a lampeggiare

Display della tensione

Parzializzatore Trip Per azzerare il parzializzatore: 1. Premere il tasto SELECT finch non appare il display della tensione, quindi premere il tasto SELECT ancora una volta e la voce Trip inizia a lampeggiare. 2. Premere il tasto RESET per almeno un secondo per azzerare il parzializzatore.

1-3

CARATTERISTICHE

GEN INFO

NOTA: S Il modo di resettaggio del parzializzatore si annulla automaticamente dopo cinque secondi. Per tornare al modo di resettaggio, premere nuovamente il tasto SELECT finch la voce Trip non inizia a lampeggiare. S Per annullare il modo di resettaggio del parzializzatore, premere il tasto SELECT . S Se il parzializzatore indica ----, fare controllare o riparare il display di visualizzazione multipla da un concessionario Yamaha, in quanto potrebbe essere guasto.

Contachilometri Odo Il contachilometri ha due funzioni. S Indica la distanza totale percorsa. S Esso passa automaticamente al modo parzializzatore per la riserva carburante Trip F quando nel serbatoio rimangono allincirca 2.0 L di carburante. (Vedere Parzializzatore per la riserva carburante per maggiori dettagli).

NOTA: Se il contachilometri indica ------, fare controllare o riparare il display di visualizzazione multipla da un concessionario Yamaha, in quanto potrebbe essere guasto.

Parzializzatore per la riserva carburante Trip F Se il livello del carburante raggiunge allincirca i 2,0 L, il display del contachilometri passa automaticamente alla modalit parzializzatore riserva di carburante Trip F ed inizia a contare la distanza percorsa da tale punto. Dopo avere fatto nuovamente rifornimento e aver percorso 5 km, il display del contachilometri ritorna a Odo.

1-4

CARATTERISTICHE

GEN INFO

Per ritornare al modo contachilometri prima di fare rifornimento, premere il tasto SELECT finch la voce Trip F non inizia a lampeggiare (la voce Trip F lampegger soltanto per cinque secondi). Mentre la voce Trip F lampeggia, premere il tasto RESET per almeno un secondo e il display ritorner al modo contachilometri. Da quel momento, sul display apparir sia il valore Trip (parzializzatore) che il valore Odo (contachilometri totale) finch non sar fatto di nuovo rifornimento e non si saranno percorsi altri 5 km.

NOTA: Non possibile riportare il display a visualizzare la voce Trip F dopo che stato premuto il tasto RESET .

Orologio Impostazione dellorologio 1. Premere il tasto SELECT finch non viene visualizzato lorologio. 2. Premere il tasto SELECT e il tasto RESET insieme per almeno due secondi.

3. Quando le due cifre dellora iniziano a lampeggiare, premere il tasto RESET per regolare lora.

4. Premere il tasto SELECT, e le due cifre dei minuti inizieranno a lampeggiare. 5. Premere il tasto RESET per modificare le cifre dei minuti. 6. Premere quindi il tasto SELECT e lasciarlo andare per far partire lorologio.

1-5

CARATTERISTICHE

GEN INFO

Display della temperatura esterna Questo display mostra la temperatura esterna da 10,0_C a 50,0_C con incrementi di 0,5_ . S Quando la temperatura esterna scende sotto a 10,0_C, viene visualizzata la voce --_C . S Quando la temperatura esterna sale oltre i 50,0_C, si mette a lampeggiare il valore 50,0 .

NOTA: Se viene visualizzato il valore --_C oppure il valore 50,0 lampeggia mentre la temperatura esterna compresa tra 10,0_C e 50,0_C, c un problema nel circuito elettrico. Fare controllare o riparare il circuito elettrico da un concessionario Yamaha.

Display della tensione Questo display mostra la tensione della batteria.

ATTENZIONE:
Se il display della tensione indica LO oppure HI, potrebbe esserci un problema al circuito di ricarica della batteria oppure la batteria potrebbe essere difettosa. Se sul display appare la voce LO oppure HI, fare controllare o riparare lo scooter da un concessionario Yamaha.

1-6

INFORMAZIONI IMPORTANTI
EAS00020

GEN INFO

INFORMAZIONI IMPORTANTI
PREPARATIVI PER LE OPERAZIONI DI RIMOZIONE E SMONTAGGIO 1. Rimuovere ogni traccia di sporco, fango, polvere e corpi estranei prima di iniziare lo rimozione e smontaggio.

2. Utilizzare attrezzi ed apparecchiature di pulizia adeguati. Vedere il paragrafo ATTREZZI SPECIALI. 3. Durante lo smontaggio del veicolo, si raccomanda di tenere sempre assieme le parti accoppiate. Fra queste vi sono ingranaggi, cilindri, pistoni ed altre parti, le cui superfici attraverso la normale usura da lavoro si saranno accoppiate. I pezzi accoppiati devono essere sempre riutilizzati o sostituiti in gruppo. 4. Durante le operazioni di smontaggio, pulire tutte le parti e posarle in un vassoio, rispettando lordine di smontaggio. Ci riduce i tempi di rimontaggio e permette di installare correttamente tutti i pezzi. 5. Le parti vanno sempre tenute tutte lontane da eventuali fiamme.

EAS00021

PEZZI DI RICAMBIO Per tutte le sostituzioni utilizzare soltanto ricambi originali Yamaha. Per la lubrificazione, utilizzare olio e grasso raccomandato dalla Yamaha. Altre marche possono essere simili nella funzione e nellaspetto, ma inferiori nella qualit.

EAS00022

GUARNIZIONI, PARAOLIO E O-RING 1. Sostituire sempre tutte le guarnizioni, i paraolio e gli O-ring durante gli interventi di riparazione sul motore. Le superfici delle guarnizioni, i labbri dei paraolio e gli O-ring debbono essere sempre puliti. 2. Durante il rimontaggio, oliare adeguatamente tutte le parti soggette ad accoppiamento e i cuscinetti, e lubrificare i labbri dei paraolio con grasso.

1-7

INFORMAZIONI IMPORTANTI
EAS00023

GEN INFO

ROSETTE /PIASTRE DI SICUREZZA E COPPIGLIE Dopo la rimozione, sostituire tutte le rosette / piastre di sicurezza 1 e le coppiglie. Una volta serrato un bullone o un dado alla coppia prescritta, ripiegare le linguette della rosetta di sicurezza e le estremit della coppiglia lungo il fianco.

EAS00024

CUSCINETTI E PARAOLIO 1. Installare i cuscinetti e i paraolio in modo tale che il marchio o il numero del costruttore sia ben visibile. Per installare i paraolio, lubrificarne i labbri con un velo di grasso a base di sapone di litio. Quando si installano i cuscinetti, oliarli abbondantemente se appropriato. 1 Paraolio

ATTENZIONE:
Non usare laria compressa per asciugare i cuscinetti facendoli girare, poich questo ne danneggerebbe la superficie. 1 Cuscinetto

EAS00025

ANELLI ELASTICI Prima di rimontarli, controllare accuratamente tutti gli anelli elastici e sostituire quelli danneggiati o deformati. Sostituire sempre gli anelli elastici dello spinotto del pistone dopo averli utilizzati una volta. Se si installa un anello elastico 1 , badare a che lo spigolo affilato 2 sia posizionato dallaltra parte rispetto alla spinta 3 che esso riceve. 4 Albero

1-8

CONTROLLO DEI COLLEGAMENTI


EAS00026

GEN INFO

CONTROLLO DEI COLLEGAMENTI


Verificare lassenza di macchie, ruggine, umidit, ecc. sui cavi, i dispositivi di accoppiamento e i connettori. 1. Scollegare: S il filo S il dispositivo di accoppiamento S il connettore

2. Controllare: S il filo S il dispositivo di accoppiamento S il connettore Se vi sono tracce dumidit ! Asciugare con una pistola ad aria. In presenza di ruggine/macchie ! Collegare e scollegare le parti diverse volte.

3. Controllare: S tutte le connessioni Se vi sono connessioni allentate ! Collegarle adeguatamente.

NOTA: Se il piedino 1 del terminale piegato, risollevarlo.

4. Collegare: S il filo S il dispositivo di accoppiamento S il connettore NOTA: Verificare che tutte le connessioni siano saldamente installate. 5. Controllare: S la continuit (con il tester tascabile) Tester tascabile 90890-03112

NOTA: S Se non c continuit, pulire i terminali. S Per il controllo del fascio cavi, seguire la procedura descritta nei punti da (1) a (3). S Come rimedio veloce, suggeriamo di usare un prodotto specifico per i contatti, reperibile presso i negozi di ricambi.

1-9

ATTREZZI SPECIALI
EAS00027

GEN INFO

ATTREZZI SPECIALI
Gli attrezzi speciali sotto riportati servono per lesecuzione completa ed accurata delle operazioni di messa a punto e montaggio. Il loro utilizzo contribuir ad evitare danni causati dalluso di attrezzi inadatti o di tecniche improvvisate. Attrezzi speciali, numeri di catalogo o entrambe le indicazioni possono essere diverse a seconda del paese. Al momento di compilare un ordine, consultare lelenco riportato sotto, per evitare errori. No. attrezzo 90890-01084 -01085 Nome attrezzo/Funzione Peso Bullone per estrazione albero bilancieri Questi attrezzi sono da utilizzare per rimuovere o installare gli alberi dei bilancieri. Attrezzo di bloccaggio rotore Questo attrezzo serve a staccare il magnete del volano. Chiave per ghiera Questo attrezzo serve ad allentare ed a serrare la ghiera dello scarico e dello sterzo. Set di attrezzi per lestrazione dello spinotto pistone Questo attrezzo serve a staccare lo spinotto del pistone. Attrezzo per la regolazione delle valvole Questo strumento serve per regolare il gioco delle valvole. Indicatore di livello del carburante Questo attrezzo serve a misurare il livello del carburante nella camera del galleggiante. Tester del tappo radiatore Adattatore Questi attrezzi sono necessari per controllare il sistema di raffreddamento. Maniglia a T Attrezzo di ritegno asta ammortizzatore Questi attrezzi sono necessari per trattenere lattrezzo di ritegno dellasta ammortizzatore quando si rimuove o si installa lasta dellammortizzatore. Compressore per molla della frizione Braccio dellattrezzo di ritegno per molla frizione Questi attrezzi sono necessari per rimuovere il dado mentre si trattiene la molla di compressione. Illustrazione

90890-01235

90890-01268

90890-01304

90890-01311

90890-01312

90890-01325 -01352

90890-01326 -04084

90890-01337 -01464

1-10

ATTREZZI SPECIALI
No. attrezzo 90890-01348 Nome attrezzo/Funzione Chiave per controdadi Questo attrezzo viene usato per rimuovere o installare il dado della puleggia secondaria. Estrattore del volano Questo attrezzo serve a staccare il rotore. Installatore della guarnizione forcella Accessorio dellinstallatore della guarnizione della forcella (33) Questo attrezzo viene utilizzato per installare la guarnizione della forcella. Guida paraolio Questo attrezzo serve a proteggere il labbro del paraolio quando si installa la puleggia di scorrimento secondaria. Chiave per ghiera Questo attrezzo serve ad allentare ed a serrare la ghiera dello sterzo. Portapulegge Questo attrezzo serve a tenere ferma la puleggia secondaria. Set installatore per scodellino cilindro Questo attrezzo viene utilizzato per installare lo scodellino del cilindro sul pistone del cilindro maestro. 90890-03008 Micrometro (50~75 mm)

GEN INFO
Illustrazione

90890-01362

90890-01367 -01368

90890-01384

90890-01403

90890-01701

90890-01996

90890-03079

Questo attrezzo serve a misurare il diametro della canna del pistone. Spessimetro Questo attrezzo serve a misurare il gioco delle valvole. Set di misurazione della compressione Questi attrezzi servono a misurare la compressione del motore. Contagiri motore Questo strumento serve per rilevare il regime motore.

90890-03081

90890-03113

1-11

ATTREZZI SPECIALI
No. attrezzo 90890-03141 Nome attrezzo/Funzione Lampada stroboscopica Questo strumento serve per rilevare la messa in fase dellaccensione. Tester tascabile Questo strumento risulta utilissimo per controllare limpianto elettrico. Lappatrice per valvole Questo attrezzo serve a staccare e riattaccare lalzavalvola e a lappare la valvola. Compressore delle molle delle valvole Accessorio Questi attrezzi sono da utilizzare per rimuovere o installare la valvola e la relativa molla. Attrezzo di piantaggio per cuscinetto dellalbero semicondotto Dispositivo di montaggio della tenuta meccanica Questi attrezzi servono ad installare la guarnizione di tenuta meccanica. Estrattore per guide valvola (5,5 mm) Questo attrezzo serve a staccare o riattaccare le guide valvola. Installatore per guide valvola (5,5 mm)

GEN INFO
Illustrazione

90890-03132

90890-04101

90890-04019 -04108

90890-04058 -04078

90890-01122

90890-04015

90890-04066

Questo attrezzo serve ad installare le guide valvola. Alesatore per guide valvola (6 mm)

90890-06754

Questo attrezzo serve a rialesare le nuove guide valvola. Tester dellaccensione Questo strumento serve per controllare i componenti del sistema daccensione. Yamaha bond No. 1215 Questo sigillante (di giunzione) viene utilizzato sulle superfici di accoppiamento del basamento, ecc.

90890-85505

1-12

ATTREZZI SPECIALI
No. attrezzo 90890-01135 Nome attrezzo/Funzione Attrezzo separatore del basamento

GEN INFO
Illustrazione

Questo attrezzo serve a staccare lalbero motore. Installatore 90890-01274 Bullone 90890-01275 Adattatore 90890-01280 90890-01478 Distanziale 90890-01016 90890-01288 1 2 3 4 5 6 Questi attrezzi servono ad installare lalbero motore. Installatore/bullone/adattatore/distanziale per albero motore

1-13

SPEC
CAPITOLO 2 SPECIFICHE
SPECIFICHE GENERALI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-1 DATI TECNICI DEL MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-2 SPECIFICHE DEL TELAIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-10 SPECIFICHE DELLIMPIANTO ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-13 TABELLA DI CONVERSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-16 SPECIFICHE GENERALI DELLE COPPIE DI SERRAGGIO . . . . . . . . . . . 2-16 COPPIE DI SERRAGGIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-17 COPPIE DI SERRAGGIO DEL MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-17 COPPIE DI SERRAGGIO DEL TELAIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-20 PUNTI DI LUBRIFICAZIONE E TIPI DI LUBRIFICANTE . . . . . . . . . . . . . . . 2-22 MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-22 TELAIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-23 PASSAGGIO DEI CAVI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-24

SPEC

SPECIFICHE GENERALI

SPEC

SPECIFICHE
SPECIFICHE GENERALI
Voce Codice modello Dimensioni Lunghezza complessiva Larghezza complessiva Altezza complessiva Altezza della sella Passo Altezza minima da terra Raggio di sterzata minimo Standard YP250 (P) : 5SJ2 (EUR) 5SJ8 (OCE) 2.145 mm 770 mm 1.350 mm 730 mm 1.535 mm 120 mm 2.700 mm Limite SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

Peso Con i rifornimenti (riserva dolio e il 170 kg serbatoio carburante pieno) A secco (senza riserva dolio e senza 158 kg carburante) Carico massimo (comprensivo di 185 kg bagaglio, guidatore, passeggero e accessori)

2-1

DATI TECNICI DEL MOTORE

SPEC

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Motore Tipo di motore Cilindrata Disposizione dei cilindri Alesaggio corsa Rapporto di compressione Regime di minimo del motore Depressione al minimo del motore Pressione di compressione standard (a livello del mare) Carburante Carburante consigliato Capacit del serbatoio carburante Totale (inclusa riserva) Olio motore Sistema di lubrificazione Olio consigliato Standard Raffreddato a liquido, a 4 tempi, con singolo albero a camme in testa (SOHC) 249 cm3 69,0 66,8 mm 10,1 1.350 X 1.450 giri/min 29,3 X 36,0 kPa (220 X 270 mmHg) 1.400 kPa (14,0 kg/cm2) a 500 giri/min SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS Limite

Solo benzina verde normale 12 L Con coppa serbatoio

SSS SSS SSS SSS

SAE10W30 API service tipo SE, SF, SG o superiore

SSS

Quantit Quantit totale Cambio olio periodico

1,4 L 1,2 L

SSS SSS

2-2

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Pompa olio Tipo di pompa olio Tolleranza tra la punta del rotore interno e la punta del rotore esterno Tolleranza tra il rotore esterno e lalloggiamento della pompa olio Tolleranza tra il rotore interno ed esterno e lalloggiamento della pompa Sistema di raffreddamento Capacit del radiatore Pressione di apertura tappo radiatore Nucleo del radiatore Larghezza Altezza Profondit Vaschetta del refrigerante Capacit Pompa acqua Tipo di pompa acqua Rapporto di riduzione Tipo di sistema dellavviamento Candele daccensione Modello (costruttore) quantit Distanza tra gli elettrodi Testata cilindri Svergolamento massimo Standard Ingranaggio trocoide 0,10 X 0,34 mm 0,013 X 0,036 mm 0,04 X 0,09 mm

SPEC
Limite SSS 0,40 mm 0,15 mm 0,15 mm

1,4 L 110 X 140 kPa (1,1 X 1,4 kg/cm2) 140 mm 238 mm 24 mm 0,4 L Pompa centrifuga ad aspirazione singola 37/22 25/37 (1,136) Avviamento elettrico DR8EA/NGK 0,6 X 0,7 mm SSS 1

SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

SSS SSS 0,05 mm

2-3

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Alberi a camme Sistema di comando Dimensioni lobi albero a camme lato aspirazione Standard Trasmissione a catena (sinistra)

SPEC
Limite SSS

Misura A Misura B Dimensioni lobi albero a camme lato scarico

36,545 X 36,645 mm 30,021 X 30,121 mm

36,450 mm 29,920 mm

Misura A Misura B Fuori piano massimo albero a camme

36,547 X 36,647 mm 30,067 X 30,167 mm SSS

36,450 mm 29,170 mm 0,03 mm

Bilancieri/albero dei bilancieri Diametro interno dei bilancieri Diametro esterno albero dei bilancieri Gioco tra bilancieri e albero dei bilancieri

12,000 X 12,018 mm 11,981 X 11,991 mm 0,009 X 0,037 mm

12,030 mm 11,950 mm 0,08 mm

2-4

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Catena della distribuzione Modello/numero di maglie Sistema di messa in tensione Valvole, sedi valvola, guide valvola Gioco valvole (a freddo) Aspirazione Scarico Dimensioni delle valvole Standard SC.A-0404A SDH/104 Automatico

SPEC
Limite SSS SSS

0,08 X 0,12 mm 0,16 X 0,20 mm

SSS SSS

Diametro testa

Larghezza superficie di contatto

Larghezza sede

Spessore bordo fungo valvola

Diametro A della testa della valvola Aspirazione Scarico Larghezza B superficie di contatto valvola Aspirazione Scarico Larghezza C sede valvola Aspirazione Scarico Spessore D bordo fungo valvola Aspirazione Scarico Diametro stelo valvola Aspirazione Scarico Diametro interno guida valvola Aspirazione Scarico Gioco tra stelo valvola e guida valvola Aspirazione Scarico Fuori piano stelo valvola

33,9 X 34,1 mm 28,4 X 28,6 mm 3,394 X 3,960 mm 3,394 X 3,960 mm 0,9 X 1,1 mm 0,9 X 1,1 mm 0,8 X 1,2 mm 0,8 X 1,2 mm 5,975 X 5,990 mm 5,960 X 5,975 mm 6,000 X 6,012 mm 6,000 X 6,012 mm 0,010 X 0,037 mm 0,025 X 0,052 mm SSS

SSS SSS SSS SSS 1,6 mm 1,6 mm 0,5 mm 0,5 mm 5,940 mm 5,920 mm 6,050 mm 6,050 mm 0,08 mm 0,1 mm 0,01 mm

Larghezza sede valvola Aspirazione Scarico

0,9 X 1,1 mm 0,9 X 1,1 mm

1,6 mm 1,6 mm

2-5

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Molle valvola Lunghezza libera Aspirazione (lato interno) (lato esterno) Scarico (lato interno) (lato esterno) Lunghezza installata (valvola chiusa) Aspirazione (lato interno) (lato esterno) Scarico (lato interno) (lato esterno) Forza della molla compressa (installata) Aspirazione (lato interno) (lato esterno) Scarico (lato interno) (lato esterno) Standard

SPEC
Limite

38,10 mm 36,93 mm 38,10 mm 36,93 mm

36,10 mm 35,00 mm 36,10 mm 35,00 mm

30,10 mm 31,60 mm 30,10 mm 31,60 mm

SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

76,5 X 88,3 N (7,8 X 9,0 kg) a 30,1 mm 365 X 420 N (37,22 X 42,83 kg) a 31,6 mm 76,5 X 88,3 N (7,8 X 9,0 kg) a 30,1 mm 365 X 420 N (37,22 X 42,83 kg) a 31,6 mm

Inclinazione molla

Lato interno Lato esterno

SSS SSS

2,5_/1,7 mm 2,5_/1,6 mm

Direzione di avvolgimento (vista dallalto) Lato interno Lato esterno Cilindri Disposizione dei cilindri Alesaggio corsa Rapporto di compressione Alesaggio Conicit massima Ovalizzazione massima

In senso antiorario In senso orario Cilindro unico, inclinato in avanti 69,0 66,8 mm 10,1 69,000 69,005 mm SSS SSS

SSS SSS SSS SSS SSS 69,10 mm 0,05 mm 0,03 mm

2-6

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Pistone Luce tra pistone e cilindro Diametro D Standard 0,02 X 0,04 mm 68,965 X 68,980 mm

SPEC
Limite 0,15 mm SSS

Altezza H Alesaggio per lo spinotto (nel pistone) Diametro Sfalsamento Direzione di sfalsamento Spinotto pistone Diametro esterno Luce tra spinotto pistone e relativo alesaggio Fasce pistone Fascia superiore

5 mm 17,004 X 17,015 mm 0,5 mm Lato aspirazione 16,991 X 17,000 mm 0,004 X 0,024 mm

SSS 17,045 mm SSS SSS 16,975 mm 0,070 mm

Tipo di fascia Dimensioni (B T) Luce tra le estremit (da installata) Luce laterale fascia 2a fascia

A sezione cilindrica 1,0 2,6 mm 0,15 X 0,30 mm 0,04 X 0,08 mm

SSS SSS 0,45 mm 0,12 mm

Tipo di fascia Dimensioni (B T) Luce tra le estremit (da installata) Luce laterale fascia Anello raschiaolio

Rastremata 1,0 2,9 mm 0,30 X 0,45 mm 0,03 X 0,07 mm

SSS SSS 0,7 mm 0,12 mm

Dimensioni (B T) Luce tra le estremit (da installata) Luce laterale fascia

1,5 2,5 mm 0,2 X 0,7 mm 0,06 X 0,15 mm

SSS SSS SSS

2-7

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Biella Lunghezza biella Albero motore Standard 107,4 X 107,6 mm

SPEC
Limite SSS

Larghezza A Fuori piano massimo C Gioco laterale testa di biella D Gioco radiale testa di biella E Frizione centrifuga automatica Spessore del pattino frizione Lunghezza libera molla del pattino frizione Diametro interno campana frizione Altezza libera molla di compressione Diametro esterno contrappeso No. giri frizione innestata No. giri con stallo frizione Qualit olio per filtro aria Cinghia a V Larghezza della cinghia a V

59,95 X 60,00 mm SSS 0,35 X 0,85 mm 0,010 X 0,025 mm 3,3 mm 28,1 mm 145 mm 102,4 mm 20 mm 2.250 X 2.850 giri/min 3.700 X 4.700 giri/min Olio per filtro aria del tipo in schiuma oppure olio SAE10W30SE 22,6 mm

SSS 0,03 mm SSS SSS 2,0 mm SSS 145,5 mm 90 mm 19,5 mm SSS SSS SSS

21,0 mm

2-8

DATI TECNICI DEL MOTORE


Voce Trasmissione Sistema di riduzione primario Rapporto di riduzione primario Sistema di riduzione secondario Rapporto di riduzione secondario Tipo di frizione Tipo di trasmissione Azionamento Automatica, monomarcia Olio per scatola ingranaggio terminale Quantit totale Tipo di filtro aria Pompa del carburante Tipo di pompa Modello (costruttore) Pressione in uscita Carburatore Modello (costruttore) quantit Gioco cavo acceleratore (alla flangia della manopola dellacceleratore) Marchio didentificazione Getto principale Getto aria principale Spillo del getto Getto a spillo Getto di regolazione del minimo 1 Uscita del minimo Getto di regolazione del minimo Bypass 1 Bypass 2 Bypass 3 N. di rotazioni svitamento vite di regolazione del minimo Dimensione sede valvola Getto avviamento 1 Getto avviamento 2 Dimensioni valvola a farfalla Co% Livello del carburante (al di sotto della linea riportata sulla camera del galleggiante) Standard A ingranaggio elicoidale 40/15 (2,666) A ingranaggio elicoidale 38/15 (2,533) A secco, centrifuga automatica Automatica, con cinghia a V Tipo automatico centrifugo 2,44 X 0,83 : 1 0,25 L Elemento umido Impianto elettrico 2GV (MITSUBISHI) 12,5 kPa (0,13 kg/cm2) Y28V-1E (TEIKEI) 3 X 5 mm 1

SPEC
Limite SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

5GM1 10 #128 0,9 5D9B-3/5 #85 1,2 0,8 #43 0,7 0,7 0,7 2-1/2 1,4 0,5 0,5 11 0,5 X 2,0 % 4,5 X 6,5 mm

2-9

SPECIFICHE DEL TELAIO

SPEC

SPECIFICHE DEL TELAIO


Voce Telaio Tipo di telaio Angolo dincidenza Avancorsa Ruota anteriore Tipo di ruota Cerchio Dimensioni Materiale Corsa della ruota Scentratura della ruota Eccentricit massima della ruota Errore massimo di ortogonalit rispetto al piano Ruota posteriore Tipo di ruota Cerchio Dimensioni Materiale Corsa della ruota Scentratura della ruota Eccentricit massima della ruota Errore massimo di ortogonalit rispetto al piano Pneumatico anteriore Tipo di pneumatico Dimensioni Modello (costruttore) Pressione pneumatici (a freddo) 0 X 90 kg 90 X 197 kg Marcia a velocit molto elevata Profondit minima scolpiture del battistrada Standard Sottotelaio in tubo dacciaio 28_ 103 mm In lega 12 MT2,75 Alluminio 100 mm SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS 1 mm 1 mm Limite

In lega 12 MT3,50 Alluminio 90 mm SSS SSS

SSS SSS SSS SSS 1 mm 1 mm

Tubeless 110/90-12 64 L MB67 (IRC) BOPPER (MICHELIN) 175 kPa (1,75 kgf/cm2, 1,75 bar) 200 kPa (2,00 kgf/cm2, 2,00 bar) 200 kPa (2,00 kgf/cm2, 2,00 bar) SSS

SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS 1,6 mm

2-10

SPECIFICHE DEL TELAIO


Voce Pneumatico posteriore Tipo di pneumatico Dimensioni Modello (costruttore) Pressione pneumatici (a freddo) 0 X 90 kg 90 X 197 kg Marcia a velocit molto elevata Profondit minima scolpiture del battistrada Freno anteriore Tipo di freno Azionamento Fluido consigliato Dischi freno Diametro spessore Spessore minimo Flessione massima Spessore guarnizioni pastiglie freno Standard Tubeless 130/70-12 62 L MB67 (IRC) BOPPER (MICHELIN) 200 kPa (2,00 kgf/cm2, 2,00 bar) 225 kPa (2,25 kgf/cm2, 2,25 bar) 225 kPa (2,25 kgf/cm2, 2,25 bar) SSS

SPEC
Limite SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS 1,6 mm

Freno monodisco Azionamento con la mano destra DOT 4 245 4 mm SSS SSS 5,4 mm

SSS SSS SSS SSS 3,5 mm 0,15 mm 0,8 mm

Diametro interno cilindro maestro Diametro interno cilindro pinza Freno posteriore Tipo di freno Azionamento Fluido consigliato Dischi freno Diametro spessore Spessore minimo Flessione massima Spessore guarnizioni pastiglie freno

12,7 mm 25,4 mm e 30,1 mm Freno monodisco Azionamento con la mano sinistra DOT 4 230 5 mm SSS SSS 5,3 mm

SSS SSS SSS SSS SSS SSS 4,5 mm 0,15 mm 0,8 mm

Diametro interno cilindro maestro Diametro interno cilindro pinza

11,0 mm 22,2 mm

SSS SSS

2-11

SPECIFICHE DEL TELAIO


Voce Sospensione anteriore Tipo di sospensione Tipo di forcella anteriore Escursione forcella anteriore Molla Lunghezza libera Lunghezza installata Flessibilit (K1) Flessibilit (K2) Corsa della molla (K1) Corsa della molla (K2) Molla optional disponibile Olio per forcella Olio consigliato Quantit (per ciascun tubo della forcella anteriore) Livello (dalla sommit del tubo interno, con il tubo interno completamente compresso, e senza la molla della forcella) Diametro esterno del tubo interno Limite di flessione del tubo interno Sterzo Tipo di cuscinetti per lo sterzo Sospensione posteriore Tipo di sospensione Tipo di complessivo ammortizzatore posteriore Corsa del complessivo ammortizzatore posteriore Molla Lunghezza libera Lunghezza installata Flessibilit (K1) Flessibilit (K2) Flessibilit (K3) Corsa della molla (K1) Corsa della molla (K2) Corsa della molla (K3) Molla optional disponibile Standard

SPEC
Limite SSS SSS SSS 263,3 mm SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

A forcella telescopica Molla elicoidale/Ammortizzatore ad olio 100 mm 268,3 mm 253,3 mm 4,82 N/mm (0,49 kg/mm) 8,84 N/mm (0,9 kg/mm) 0 X 40 mm 40 X 100 mm No Olio per forcelle 15 W o equivalente 145 cm3 91 mm

33 mm SSS Cuscinetti a sfere angolari Braccio di oscillazione Molla elicoidale/Ammortizzatore ad olio 106 mm

SSS 0,2 mm SSS SSS SSS SSS

262 mm 232 mm 7,57 N/mm (0,77 kg/mm) 14 N/mm (1,43 kg/mm) 26,39 N/mm (2,69 kg/mm) 0 X 40 mm 40 X 70 mm 70 X 106 mm No

257 mm SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

2-12

SPECIFICHE DELLIMPIANTO ELETTRICO

SPEC

SPECIFICHE DELLIMPIANTO ELETTRICO


Voce Tensione dellimpianto Sistema daccensione Tipo di sistema daccensione Messa in fase dellaccensione Tipo di anticipo Resistenza /colore della bobina trasduttrice Modello dellunit daccensione a bobina transistorizzata (costruttore) Bobine di accensione Modello (costruttore) Distanza minima tra gli elettrodi Resistenza bobina primaria Resistenza della bobina secondaria Sensore posizione farfalla Tensione in entrata Tensione duscita Sistema di ricarica Tipo di sistema Modello (costruttore) Uscita nominale Resistenza bobina dello statore Raddrizzatore /regolatore Tipo di regolatore Modello (costruttore) Tensione regolata (c.c.) in assenza di (c c ) carico Capacit del raddrizzatore (c.c.) Tensione di collaudo Batteria Tipo di batteria (costruttore) Tensione/capacit batteria Tipo di proiettore Lampadine (tensione/watt Proiettore quantit) 12 V 60 W/55 W (EUR) 12 V 55 W/ 2 (OCE) 12 V 5 W 1 12 V 21 W/5W 2 12 V 21 W 2 12 V 18 W 2 SSS SSS SSS SSS SSS SSS 12 V T.C.I. 10_ prima del PMS a 1.400 giri/min Digitale 189 X 231 /Y-L J4T136 (MITSUBISHI) Standard SSS SSS SSS SSS SSS SSS Limite

F6T507 (MITSUBISHI) 6 mm 3,57 X 4,83 10,71 X 14,49 k 5 V (L B) 0,73 X 0,63 V (Y B) Magnete a c.a. F4T370 (MITSUBISHI) 14 V/19,5 A a 5.000 giri/min 0,3663 X 0,4477 W W A semiconduttore, tipo a cortocircuito SH678-11 (SHINDENGEN) 14,1 14 1 X 14,9 V 14 9 22 A 200 V GT7B-4 (GS) 12V/6,5Ah A lampadina alogena

SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

Luce ausiliaria Luce di posizione posteriore/luce freno Indicatore di direzione (anteriore) Indicatore di direzione (posteriore)

2-13

SPECIFICHE DELLIMPIANTO ELETTRICO


Voce Luce targa Luce quadro strumenti Spia proiettore abbagliante Spia per il cambio dellolio Spia indicatori di direzione Sistema davviamento elettrico Tipo di sistema Motorino davviamento Modello (costruttore) Potenza erogata Spazzole Lunghezza complessiva Forza della molla Resistenza bobina dellindotto Diametro commutatore Intaglio nella mica Rel del motorino di avviamento Modello (costruttore) Amperaggio Resistenza della bobina Avvisatore acustico Tipo di avvisatore acustico Modello (costruttore) quantit Amperaggio massimo Rel indicatori di direzione/luci demergenza Tipo di rel Modello (costruttore) Dispositivo di autoannullamento incorporato Frequenza di lampeggiamento indicatori di direzione Watt Standard 12 V 5 W 1 12 V 1,7 W 4 12 V 1,7 W 1 12 V 1,7 W 1 12 V 3,4 W 2 In presa costante SM-13 (MITSUBA) 0,65 kW 10 mm 8,82 N (899 gf) 0,0017 X 0,0027 28 mm 0,7 mm MS5F-421 (JIDECO) 180 A 4,18 X 4,62 Piano YF-12 (NIKKO) 3A

SPEC
Limite SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS 4,0 mm SSS SSS 27 mm SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

Interamente a transistor FE246BH (DENSO) No 75 X 95 cicli/min 21 W 2 + 18 W 2 + 3,4 W

Rel dinterruzione del-circuito davviamento Modello (costruttore) ACA12115-1 (MATSUSHITA) Resistenza 72 X 88 Trasmettitore livello del carburante Modello (costruttore) Resistenza (Serbatoio pieno) (Serbatoio vuoto) Rel del cavalletto laterale Modello Resistenza della bobina Pompa del carburante Amperaggio massimo Rel pompa carburante Modello (costruttore) Resistenza Interruttore termostatico Modello (costruttore) 5GM (NIPPON SEIKI) 4 X 10 90 X 100 ACA12115-1 (MATSUSHITA) 72 X 88 1A ACA12115-1 (MATSUSHITA) 72 X 88 5GH, 5GM (NIPPON THERMOSTAT)

2-14

SPECIFICHE DELLIMPIANTO ELETTRICO


Voce Unit termostatica Modello (costruttore) Resistenza Termistore Modello (costruttore) Resistenza Fusibili (amperaggio quantit) Fusibile principale Fusibile proiettore Fusibile sistema di segnalazione Fusibile dellaccensione Fusibile ventilatore radiatore Fusibile di backup (contachilometri) Fusibile di riserva Standard 46 X (NIPPON SEIKI) 69 a 80_C 37,2 a 100_C JT2 (NIPPON SEIKI) 4,1857 X 4,6263 k a 50_C 30 A 1 15 A 1 15 A 1 7,5 A 1 4A 1 10 A 1 30 A 1 15 A 1 10 A 1 7,5 A 4A

SPEC
Limite SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS SSS

2-15

TABELLA DI CONVERSIONE/ SPECIFICHE GENERALI DELLE COPPIE DI SERRAGGIO


EAS00028 EAS00029

SPEC

TABELLA DI CONVERSIONE
Tutti i dati relativi alle specifiche, contenuti nel presente manuale, sono espressi in UNITA del SISTEMA IMPERIALE e UNITA del SISTEMA METRICO-DECIMALE. Utilizzare la presente tabella per passare dal SISTEMA METRICO al SISTEMA IMPERIALE. Es. SIST. METR. DEC. ** mm 2 mm MOLTIPLICATORE 0,03937 0,03937 SIST. IMPER.

SPECIFICHE GENERALI DELLE COPPIE DI SERRAGGIO


Questa tabella indica la coppia di serraggio per gli elementi di fissaggio normali provvisti di filettatura con passo secondo la norma ISO. Le coppie di serraggio dei pezzi o dei gruppi speciali si trovano nei relativi capitoli del presente manuale. Per quanto riguarda i complessivi con elementi di fissaggio multipli, al fine di evitare il rischio di svergolamento, eseguire il serraggio in modo incrociato, in passate successive, fino a raggiungere la coppia prescritta. Salvo indicazioni diverse, le coppie di serraggio indicate si intendono con filettature pulite ed asciutte. I componenti devono essere a temperatura ambiente.

= =

** in 0,08 in

TABELLA DI CONVERSIONE DA UNIT METRICHE A IMP. Unit metrica mSkg


Coppia di mSkg serraggio cmSkg

Moltiplicatore 7,233 86,794 0,0723 0,8679 2,205 0,03527 0,6214 0,6214 3,281 1,094 0,3937 0,03937 0,03527 0,06102 0,8799 0,2199

Unit imp. ftSlb inSlb ftSlb inSlb lb oz mph mi ft yd in in oz (IMP liq.) cuSin qt (IMP liq.) gal (IMP liq.)
lb / in psi (lb / in2) Fahrenheit (_F)

cmSkg Peso Velocit kg g km/ora km m m cm mm


cc (cm3) cc (cm3) lt (litri) lt (litri)

A: Apertura chiave B: Diametro del filetto A (dado)


10 mm

Distanza

B (bullone) 6 mm 8 mm 10 mm 12 mm 14 mm 16 mm

Coppie di serraggio in generale


Nm 6 15 30 55 85 130 mSkg 0,6 1,5 3,0 5,5 8,5 13,0

Volume/ Capacit

12 mm 14 mm 17 mm 19 mm 22 mm

Varie

kg/mm 55,997 kg/cm2 14,2234 Centigradi 9/5+32 (_C)

2-16

COPPIE DI SERRAGGIO

SPEC

COPPIE DI SERRAGGIO
COPPIE DI SERRAGGIO DEL MOTORE Nome parte arte Bullone Dado Bullone Bullone Dado Dado Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Vite Bullone Bullone Dado Bullone Vite Dado Bullone Bullone Vite Vite Dado Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Bullone Vite Coppia di FilettaQuan- serraggio turaOsservazioni tit dimens. Nm mSkg M6 M8 M6 M12 M6 M8 M6 M6 M16 M6 M6 M10 M6 M8 M6 M6 M6 M6 M5 M6 M3 M35 M6 M6 M6 M5 M8 M10 M8 M6 M6 M6 M6 M6 M6 M12 M8 M14 M8 M6 M5 M6 M6 M6 1 2 2 1 2 4 2 5 1 2 2 1 2 1 1 3 2 2 1 2 1 1 2 2 2 7 2 3 1 2 3 2 2 2 9 1 1 1 6 8 3 1 3 10 7 13 10 18 10 22 10 10 80 14 8 60 10 8 10 10 7 10 5 7 1 32 10 10 7 1 20 53 14 10 10 12 10 7 10 20 22 3 16 10 1,2 7 7 10 0,7 1,3 1,0 1,8 1,0 2,2 1,0 1,0 8,0 1,4 0,8 6,0 1,0 0,8 1,0 1,0 0,7 1,0 0,5 0,7 0,1 3,2 1,0 1,0 0,7 0,1 2,0 5,3 1,4 1,0 1,0 1,2 1,0 0,7 1,0 2,0 2,2 0,3 1,6 1,0 0,12 0,7 0,7 1,0

Voce Bullone controllo olio Bullone prigioniero tubazione di scarico Bullone prigioniero tubazione sistema dinduzione aria Candela daccensione Coperchio ingranaggio albero a camme Testata cilindri e cilindro Testata cilindri e cilindro (lato catena della distribuzione) Coperchio valvole Rotore dellalternatore Controdado vite di regolazione delle valvole Ritegno dellalbero a camme Ingranaggio albero a camme Tendicatena della distribuzione (Carrozzeria) (Inserto) Arresto 2 per guida Coperchio alloggiamento pompa acqua Giunto tubo flessibile Coperchio del termostato Supporto bocchettone di riempimento Complessivo pompa olio Coperchio pompa olio Coperchio elemento filtrante olio Giunto del carburatore Giunto e carburatore Complessivo filtro aria Coperchio filtro aria Assieme tubazione di scarico Silenziatore Silenziatore e tubazione di scarico Riparo (tubazione di scarico) Riparo (tappo terminale silenziatore) Tubazione sistema dinduzione aria Assieme sistema dinduzione aria Assieme filtro aria sistema dinduzione aria Basamento (sinistro e destro) Bullone di scarico (olio motore) Bullone di scarico (olio trasmissione) Bocchettone di riempimento olio Coperchio scatola trasmissione Coperchio carter per cinghia a V (sinistro) Coperchio filtro per carter cinghia a V Protezione coperchio carter per cinghia aV Protezione coperchio carter per cinghia aV Coperchio dellalternatore

2-17

COPPIE DI SERRAGGIO
Nome parte arte Bullone Inserto Bullone Bullone Vite Dado Dado Bullone Bullone Bullone Bullone

SPEC

Voce Coperchio (pompa olio) Inserto controllo messa in fase Frizione dellavviamento Campana frizione Arresto per il grasso (puleggia primaria) Puleggia primaria fissa Complessivo frizione Staffa Bobina dello statore Bobina trasduttrice Motorino di avviamento Interruttore termostatico Unit termostatica

Coppia di FilettaQuan- serraggio Osservazioni turatit dimens. Nm mSkg M6 M16 M8 M14 M4 M14 M36 M6 M5 M6 M18 Pt 1/8 2 1 3 1 4 1 1 4 3 2 2 2 1 12 8 30 60 3 80 90 22 10 7 10 23 8 1,2 0,8 3,0 6,0 0,3 8,0 9,0 2,2 1,0 0,7 1,0 2,3 0,8

2-18

COPPIE DI SERRAGGIO
Sequenza di serraggio basamento:

SPEC

Sequenza di serraggio testata cilindri:

2-19

COPPIE DI SERRAGGIO
COPPIE DI SERRAGGIO DEL TELAIO Voce Telaio e staffa motore Staffa motore, asta di compressione e motore Asta di compressione e telaio Cavalletto laterale (bullone e telaio) Cavalletto laterale (bullone e dado) Staffa poggiapiedi posteriore Braccio della sospensione Ammortizzatore posteriore e telaio Ammortizzatore posteriore e motore Ghiera dello sterzo Supporto inferiore manubrio e albero sterzo Supporto superiore e supporto inferiore del manubrio Tubo flessibile freno e cilindro maestro Serbatoio del carburante (davanti) (dietro) Trasmettitore livello del carburante Filtro Vano portaoggetti Vano portaoggetti (staffa) Impugnatura di appiglio Assieme dispositivo di bloccaggio sella Parti di plastica e coperchio Supporto pannello fisso anteriore Corpo pannello fisso anteriore Pannello del poggiapiedi Complessivo del proiettore Complessivo luce di posizione posteriore/luce freno Asse e dado ruota anteriore Asse e dado ruota posteriore Staffa pinza freno anteriore e forcella anteriore Disco freno e mozzo Bullone della pinza freno anteriore Bullone della pinza freno posteriore Tubo flessibile freno e pinza Pinza freno e vite di spurgo Staffa della pinza freno posteriore e braccio della sospensione Ghiera di chiusura forcella anteriore Bullone di fermo staffa inferiore Bullone del complessivo asta ammortizzatore Parabrezza Dimensione filettatura M12 M10 M10 M10 M10 M6 M8 M10 M8 M25 M20 M8 M10 M6 M6 M5 M6 M6 M8 M8 M6 M5 M8 M6 M6 M6 M6 M14 M14 M10 M8 M10 M10 M10 M7 M10 M30 M8 M6 M5

SPEC

Coppia di serraggio Nm 59 32 64 40 40 7 35 40 20 75 155 23 30 10 7 3 7 10 16 16 10 2 16 7 7 7 7 70 135 50 23 27 27 30 6 40 45 23 23 0,4 mSkg 5,9 3,2 6,4 4,0 4,0 0,7 3,5 4,0 2,0 7,5 15,5 2,3 3,0 1,0 0,7 0,3 0,7 1,0 1,6 1,6 1,0 0,2 1,6 0,7 0,7 0,7 0,7 7,0 13,5 5,0 2,3 2,7 2,7 3,0 0,6 4,0 4,5 2,3 2,3 0,04

Osservazioni

Vedere la NOTA

2-20

COPPIE DI SERRAGGIO

SPEC

NOTA: 1. Serrare innanzitutto la ghiera (inferiore) a circa 38 Nm (3,8 mSkg) con la chiave dinamometrica, quindi allentare la ghiera di 1/4 di giro. 2. Serrare quindi la ghiera (inferiore) a circa 22 Nm (2,2 mSkg) con la chiave dinamometrica, quindi serrare la ghiera (centrale) con le dita. Allineare gli intagli delle due ghiere ed installare la rondella di bloccaggio. 3. Infine, tenendo ferme le ghiere (inferiore e centrale), serrare la ghiera (superiore) a 75 Nm (7,5 mSkg) con la chiave dinamometrica.

2-21

PUNTI DI LUBRIFICAZIONE E TIPI DI LUBRIFICANTE


EAS00031

SPEC

PUNTI DI LUBRIFICAZIONE E TIPI DI LUBRIFICANTE


MOTORE Punto di lubrificazione Labbri del paraolio O-ring (eccetto unit comando cinghia a V) Superficie di montaggio dado serraggio testata cilindro Spina di riferimento testata cilindri Supporto di biella, esterno Superficie di spinta testa della biella Superficie interna filtro girevole Superficie interna ingranaggio conduttore Superficie interna ingranaggio esterno catena della distribuzione Spinotto pistone Esterno pistone e scanalatura per fasce Profilo camme albero a camme Stelo valvola (ASP., SCAR.) Estremit stelo valvola (ASP., SCAR.) Albero dei bilancieri Superficie interna bilancieri valvole Albero Albero (complessivo pompa olio) Guarnizione (complessivo pompa olio) Supporto Superfici di spinta ingranaggio di rinvio 1 Albero 1 Superfici di spinta ingranaggio di rinvio 2 Superficie interna ingranaggio di rinvio 2 Superfici di spinta albero primario Dentatura a denti di sega albero primario e albero secondario Superfici di accoppiamento basamento Tappo di sfiato basamento Gommino statore Tubo daspirazione Sigillante Yamaha No. 1215 Sigillante Yamaha No. 1215 Simbolo

2-22

PUNTI DI LUBRIFICAZIONE E TIPI DI LUBRIFICANTE


Punto di lubrificazione Peso della puleggia primaria Perno di guida puleggia secondaria

SPEC
Simbolo

Grasso Shell BT grease 3 Lubrificante per assemblaggi BELRAY assembly lube

EAS00032

TELAIO Punto di lubrificazione Labbri paraolio ruota anteriore (sinistro/destro) Labbri paraolio braccio sospensione (sinistro/destro) Cuscinetto tubo piantone dello sterzo (superiore/inferiore) Labbri parapolvere tubo piantone dello sterzo (superiore /inferiore) Superficie interna guida tubo (manopola acceleratore) Superficie di scorrimento bullone supporto e leva freno Superficie di scorrimento cavalletto laterale Superficie di scorrimento cavalletto centrale e bullone di montaggio Albero imperniamento fermo cavalletto centrale Simbolo

2-23

PASSAGGIO DEI CAVI

SPEC

PASSAGGIO DEI CAVI


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Cavi dellacceleratore Rel Gruppo interruttori Tubo flessibile di scarico carburante dal carburatore Tubo flessibile di scarico refrigerante dal carburatore Tubo flessibile aerazione carburatore Tubi flessibili del refrigerante Interruttore cavalletto laterale Filo elettrico del motore del ventilatore radiatore Filo dellinterruttore termostatico Candela di accensione Filo del sensore di velocit Tubo flessibile del freno anteriore Cavo di comando dispositivo di bloccaggio sella

15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

Cerniera Pannello del poggiapiedi Vano portaoggetti principale Coperchio inferiore manubrio Manubrio Coperchio superiore manubrio Filo interruttore sulla manopola destra Filo interruttore luce del freno anteriore Filo interruttore sulla manopola sinistra Filo interruttore luce del freno posteriore

2-24

PASSAGGIO DEI CAVI


A Far passare i cavi dellacceleratore e il complessivo tubo flessibile del freno posteriore nella guida che porta al manubrio. B Assicurare il tubo flessibile del freno anteriore, il complessivo del tubo flessibile freno posteriore e i cavi dellacceleratore con un elemento di fissaggio in plastica, posizionando lestremit dellelemento di fissaggio in avanti. C Assicurare il complessivo del tubo flessibile freno posteriore e i cavi dellacceleratore con un elemento di fissaggio in plastica, posizionando lestremit dellelemento di fissaggio allindietro. D Bloccare il complessivo del tubo flessibile del freno posteriore. E Assicurare il cavo del dispositivo di bloccaggio della sella, i cavi dellacceleratore e il fascio cavi con una fascetta, posizionando lestremit di questultima verso linterno. F 10 X 15 mm

SPEC

G Assicurare il filo del complessivo dellinterruttore con la fascetta. Rivolgere la punta della fascetta verso il basso del telaio e tagliarne lestremit, lasciando un tratto inferiore a 5 mm. H Posizionamento dei cordoni di saldatura I Assicurare i cavi dellacceleratore con la fascetta. Assicurare la fascetta in corrispondenza dei cordoni di saldatura per il posizionamento sul telaio. Rivolgere lestremit della fascetta verso il basso del telaio e tagliarla lasciando un tratto inferiore a 5 mm. Il serraggio della fascetta di fronte ai cordoni NON VA BENE. J Montare i cavi dellacceleratore in modo che questi non interferiscano luno con laltro a questaltezza. K Lato trazione cavo acceleratore. (Dado bianco) L Lato spinta cavo acceleratore. (Dado bianco e nero) M Bloccare il tubo flessibile del carburante sul telaio. N Far passare il tubo flessibile di scarico del refrigerante del carburatore e il tubo flessibile di scarico del carburante del carburatore attraverso il morsetto.

2-25

PASSAGGIO DEI CAVI


O Far passare il tubo flessibile di scarico del carburatore nel gancio della molla del cavalletto centrale. P Bloccare il filo dellinterruttore del cavalletto laterale. Q Portare a contatto il tubo di protezione con la pompa del carburante. R Avvolgere il nastro per fissare il tubo di protezione al filo della pompa del carburante. S Bloccare il filo della pompa del carburante e il filo dellinterruttore del cavalletto laterale. T Assicurare il fascio cavi, il filo dellinterruttore termostatico e il filo del motorino del ventilatore del radiatore con un elemento di fissaggio in plastica, passando lestremit di questultimo verso linterno. U Per quanto riguarda il filo dellinterruttore del cavalletto laterale, bloccare la punta del tubo di protezione in una posizione ubicata a 40 o 50 cm dal morsetto.

SPEC

V Assicurare i cavi dellacceleratore e il cavo del dispositivo di bloccaggio della sella con un elemento di fissaggio in plastica e rivolgere allindietro lestremit di questultimo. W Lubrificare con grasso siliconico prima di fissare assieme i cavi e i tubi flessibili. X Far passare il cavo del dispositivo di bloccaggio della sella attraverso il pannello del poggiapiedi. (Sinistro e destro) Y Far passare il filo dellinterruttore della manopola sinistra allinterno del coperchio inferiore del manubrio. Far passare il filo dellinterruttore della manopola destra allinterno del coperchio inferiore del manubrio. Z Evitare di imprigionare il cavo del dispositivo di bloccaggio della sella tra il pannello del poggiapiedi e il vano portaoggetti. (Sinistro e destro) AA Pi di 10 mm.

2-26

PASSAGGIO DEI CAVI


BB Far passare il filo dellinterruttore della manopola sinistra e il filo dellinterruttore della luce freno posteriore allesterno del tubo flessibile del freno anteriore. CC Far passare il complessivo del tubo flessibile del freno posteriore in modo che si trovi al di sopra del tubo flessibile del freno anteriore. DD Far passare il filo dellinterruttore della luce freno anteriore e quindi il filo dellinterruttore sulla manopola destra nel morsetto di plastica. EE Far passare il tubo flessibile del freno anteriore nel foro di destra del coperchio inferiore del manubrio.

SPEC

FF Far passare il tubo flessibile del freno posteriore nel foro di sinistra del coperchio inferiore del manubrio. GG Per assemblare il coperchio del manubrio, prestare attenzione a non esercitare troppa forza, in quanto si potrebbe piegare il fascio cavi che passa nel coperchio del manubrio, e a non provocare interferenze con altre parti o schiacciare dei cavi. HH Fissare al manubrio il filo dellinterruttore sulla manopola sinistra e il filo dellinterruttore della luce freno posteriore utilizzando un elemento di fissaggio in plastica; tagliare lestremit dellelemento di fissaggio lasciandone solo 5 mm o meno.

2-27

PASSAGGIO DEI CAVI


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

SPEC

Luce del vano portaoggetti Raddrizzatore / regolatore Filtro del sistema dinduzione dellaria Fascio cavi Complessivo cavo di comando dispositivo di bloccaggio sella Pannello Elemento di ritegno Complessivo sensore ruota anteriore Filo del positivo della batteria Filo del negativo della batteria Batteria Rel indicatori di direzione Vaschetta del refrigerante

14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

Bobina daccensione Sistema dinduzione dellaria Staffa del motore Complessivo tubo flessibile del freno posteriore Filo del magnete a c.a. Filo del motorino davviamento Filo di massa del motore Cavo di comando dispositivo di bloccaggio sella Riparo per le gambe Parafango interno Termistore Tubo Pannello del poggiapiedi

2-28

PASSAGGIO DEI CAVI


A Fissare il fascio cavi al telaio con un elemento di fissaggio di plastica. B Far passare il complessivo del tubo flessibile del freno posteriore nel morsetto della staffa del motore. C Fissare il cavo di comando del dispositivo di bloccaggio della sella al vano portaoggetti. D Bloccare il complessivo del tubo flessibile del freno posteriore. E Assicurare il cavo di comando del dispositivo di bloccaggio della sella e il fascio cavi con un elemento di fissaggio in plastica e rivolgere allinterno lestremit di questultimo. F Eliminare il rigonfiamento della giunzione del fascio cavi verso lesterno. G Assicurare il fascio cavi al telaio con un elemento di fissaggio in plastica, rivolgendo verso linterno lestremit di questultimo.

SPEC

H 80 mm I Bloccare il tubo flessibile della vaschetta del refrigerante. J Fissare il fascio cavi al supporto 1 servendosi di una fascetta; lestremit della fascetta devessere rivolta allindietro. K Far passare il filo dellinterruttore della manopola destra e il filo dellinterruttore della luce freno anteriore allesterno del supporto 1. L Far passare il filo del complessivo del quadro strumenti allinterno del supporto 1. M Fissare il filo del sensore di velocit al supporto 1. N Far passare il filo del sensore di velocit e il tubo flessibile del freno anteriore attraverso il morsetto. Posizionare il filo del sensore di velocit nel lato anteriore e il tubo flessibile del freno anteriore nel lato posteriore. O 110 X 130 mm

2-29

PASSAGGIO DEI CAVI


P Bloccare il filo del sensore di velocit al tubo flessibile del freno anteriore. Per quanto riguarda lorientamento del morsetto di bloccaggio: montarlo in modo tale che il filo del sensore di velocit non rimanga troppo teso, posizionando la parte inferiore del morsetto allinterno del telaio e la parte superiore sul davanti del telaio. Q Al momento di montare il filo del sensore di velocit, non lasciarlo allentato. R Bloccare il filo del sensore di velocit al ritegno. S 20 X 30 mm T Far passare il filo del sensore di velocit tra la guida e il tubo flessibile del freno anteriore. U Installare il rel del motorino davviamento sulla pedana poggiapiedi. V Bloccare il tubo flessibile della vaschetta del refrigerante e il filo del motorino davviamento sul telaio, usando una fascetta di plastica.

SPEC

W Installare la scatola dei fusibili sulla pedana. X Ricordare di installare sufficientemente a fondo il filo del positivo della batteria. Y Assicurare il filo del motorino davviamento e il filo di massa del motore al telaio, servendosi della fascetta di plastica. Z Far passare il complessivo del tubo flessibile del freno posteriore nel ritegno del tubo flessibile del freno. AA Bloccare il filo del magnete a c.a. BB Allacciare il filo del motorino davviamento allineando la sezione con il nastro bianco al morsetto. Verificare che il filo del magnete c.a. e il filo di massa del motore abbiano un gioco sufficiente, quindi bloccarli. CC Inserire il termistore sul tubo. Allineare lestremit dei tubi allestremit posteriore dei terminali del termistore.

2-30

PASSAGGIO DEI CAVI


DD Bloccare il termistore. Allineare lestremit del morsetto allestremit posteriore dei terminali del termistore. EE Bloccare il filo del termistore.

SPEC

2-31

PASSAGGIO DEI CAVI


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

SPEC

Cavo di comando dispositivo di bloccaggio sella Pannello 1 Pannello del poggiapiedi Tubo flessibile di sfiato vaschetta del refrigerante Tubo del vuoto Filo del sensore posizione farfalla Dispositivo di bloccaggio sella (destro) Filo del dispositivo automatico di avviamento a freddo Complessivo tubo flessibile del freno posteriore Filo del magnete a c.a. Filo del motorino davviamento Filo di massa del motore Scatola del filtro aria Dispositivo di messa in tensione

15 16 17 18

Dispositivo di bloccaggio sella (sinistro) Tubo di sfiato del basamento Unit dinvio livello carburante Cavi dellacceleratore

2-32

PASSAGGIO DEI CAVI


A Fissare il fascio cavi al telaio con un morsetto di plastica. B Bloccare il filo del motorino davviamento alla staffa del serbatoio carburante con un morsetto di plastica. C Montare il filo del rel del motorino davviamento verso il centro del telaio. D Montare il filo del negativo della batteria verso il centro del telaio. E Far passare il filo dellunit termostatica facendogli fare il percorso pi breve; invece di arrotolare un altro filo, allentare il filo dellunit termostatica. F Far passare lallacciamento del filo del dispositivo automatico di avviamento a freddo, del filo del sensore di posizione farfalla e del filo dellunit termostatica al di sopra del telaio. G Far passare il cavo esterno nero del dispositivo di bloccaggio della sella attraverso il lato destro del telaio.

SPEC

H Ricordarsi di assicurare i 3 fili, il filo del magnete c.a., il filo del motorino davviamento e il filo di massa del motore con il morsetto ubicato sulla staffa del motore. I Far passare il tubo flessibile di sfiato del basamento nel foro della scatola del filtro aria. J Durante il fissaggio del tubo flessibile, non girare la vite di regolazione del minimo. K Far passare il cavo esterno grigio del dispositivo di bloccaggio della sella attraverso il lato sinistro del telaio. L Disporre il filo dellunit dinvio livello carburante e il fascio cavi. M Assicurare il fascio cavi al telaio con una fascetta, la cui estremit dovr conformarsi al gomito dellintelaiatura del serbatoio. N Fissare il cavo del dispositivo di bloccaggio della sella lungo la guida del pannello.

2-33

PASSAGGIO DEI CAVI


1 Rel 2 Indicatore di direzione anteriore

SPEC

(sinistro)
3 Complessivo tubo flessibile del

freno posteriore
4 Filo dellavvisatore acustico 5 6 7 8 9 10 11 12

(toni alti) Avvisatore acustico (toni alti) Cavi dellacceleratore Filo del sensore di velocit Tubo flessibile del freno anteriore Filo elettrico luce ausiliaria Avvisatore acustico (toni bassi) Supporto Indicatore di direzione anteriore (destro)

A Non allentare il tubo flessibile del freno quando lo si fissa. B Allineare il segno bianco H del complessivo del proiettore con il nastro bianco del filo del connettore C Far passare il filo del sensore di velocit attraverso il supporto del tubo flessibile del freno. D Bloccare in prossimit del terminale lato connettore del filo della luce ausiliaria. E Al proiettore. F Fissare il tubo flessibile del freno anteriore al relativo supporto. G Installarlo nel supporto 1.

2-34

CHK ADJ
CAPITOLO 3 ISPEZIONI E REGOLAZIONI PERIODICHE
INTRODUZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-1 MANUTENZIONE PERIODICA/INTERVALLI DI LUBRIFICAZIONE . . . . . 3-1 COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SELLA DEL PASSEGGERO E COPERCHI LATERALI . . . . . . . . . . . . . SELLA DEL GUIDATORE E VANO PORTAOGGETTI PRINCIPALE . . COPERCHIO SAGOMATO E PANNELLO DEL POGGIAPIEDI . . . . . . PANNELLO FISSO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIPARO PER LE GAMBE E SERBATOIO CARBURANTE . . . . . . . . . . MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . REGOLAZIONE GIOCO VALVOLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . REGOLAZIONE DEL REGIME DI MINIMO DEL MOTORE . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . REGOLAZIONE DEL GIOCO DEL CAVO ACCELERATORE . . . . . . . . CONTROLLO DELLA CANDELE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO FASATURA ACCENSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MISURAZIONE DELLA PRESSIONE DI COMPRESSIONE . . . . . . . . . CONTROLLO DEL LIVELLO DELLOLIO MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . CAMBIO DELLOLIO MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA PRESSIONE DELLOLIO MOTORE . . . . . . . . . . CAMBIO DELLOLIO DELLA TRASMISSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PULIZIA DELLA CARTUCCIA DEL FILTRO DELLARIA . . . . . . . . . . . . PULIZIA DEL FILTRO ARIA DEL CARTER DELLA CINGHIA A V . . . . CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL CARBURANTE E DEL VUOTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL CARBURANTE E DEL FILTRO DEL CARBURANTE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL TUBO DI SFIATO DEL BASAMENTO . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL SISTEMA DI SCARICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL LIVELLO DEL REFRIGERANTE . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO . . . . . . . . . . . . . CAMBIO DEL REFRIGERANTE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . TELAIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . REGOLAZIONE DEL FRENO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . REGOLAZIONE DEL FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLE PASTIGLIE DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO . . . . . . . . . . . . . . . 3-3 3-3 3-4 3-6 3-7 3-8 3-9 3-9 3-11 3-12 3-13 3-15 3-16 3-17 3-18 3-20 3-21 3-23 3-24 3-25 3-26 3-27 3-27 3-28 3-28 3-29 3-30 3-30 3-33 3-33 3-34 3-35 3-36 3-36 3-37

CHK ADJ
CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL CANNOTTO DELLO STERZO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA FORCELLA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . REGOLAZIONE DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLE RUOTE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO E LUBRIFICAZIONE DEI CAVI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . LUBRIFICAZIONE DELLE LEVE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . LUBRIFICAZIONE DEL CAVALLETTO LATERALE . . . . . . . . . . . . . . . . . LUBRIFICAZIONE DEL CAVALLETTO CENTRALE . . . . . . . . . . . . . . . . LUBRIFICAZIONE DELLA SOSPENSIONE POSTERIORE . . . . . . . . . IMPIANTO ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEI FUSIBILI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SOSTITUZIONE DELLE LAMPADINE DEL PROIETTORE . . . . . . . . . . REGOLAZIONE ASSETTO PROIETTORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-39 3-41 3-41 3-42 3-45 3-46 3-46 3-46 3-47 3-47 3-48 3-48 3-54 3-56 3-57

INTRODUZIONE
EAS00036

CHK ADJ

ISPEZIONI E REGOLAZIONI PERIODICHE


INTRODUZIONE
Questo capitolo comprende tutte le informazioni necessarie per eseguire le ispezioni e le regolazioni consigliate. Queste procedure di manutenzione preventiva, se rispettate, garantiranno un funzionamento pi affidabile, una maggiore durata del veicolo e limiteranno la necessit di costose operazioni di revisione. Le presenti informazioni valgono sia per i veicoli gi in funzione, sia per i veicoli nuovi in preparazione per la vendita. Tutte le persone preposte alla manutenzione devono conoscere bene le istruzioni contenute nel presente capitolo.

MANUTENZIONE PERIODICA/INTERVALLI DI LUBRIFICAZIONE


NOTA: S I controlli annuali devono essere eseguiti ogni anno, tranne nel caso in cui venga gi effettuato un controllo di manutenzione basato sul sistema dei tagliandi collegati alla percorrenza chilometrica. S Raggiunti i 50.000 km, ripetere i tagliandi di manutenzione iniziando da quello dei 10.000 km. S Per gli interventi relativi alle voci contrassegnate con un asterisco, si consiglia di rivolgersi ad un concessionario Yamaha, dato che necessario disporre di attrezzi speciali, informazioni particolari e capacit tecniche specifiche.
INDICAZIONE DEL CONTACHILOMETRI ( 1.000 km) 1 1 * Tubazione del carburante (Vedere pagina 3-27) Candela daccensione (Vedere pagina 3-16) * Valvole (Vedere pagina 3-9) Elemento del filtro aria (Vedere pagina 3-25) Filtro aria carter cinghia a V (Vedere pagina 3-26) * Freno anteriore (vedere pagina 3-35 36) 3-35, Freno posteriore (vedere pagina 3-35 36) 3-35, Tubi flessibili del freno (Vedere pagina 3-36) Ruote (Vedere pagina 3-45) Pneumatici (Vedere pagina 3-42) Cuscinetti delle ruote (Vedere pagina 4-7) Cuscinetti dello sterzo (Vedere pagina 3-39) Elementi di fissaggio del telaio (Vedere pagina 2-20) Cavalletto laterale, cavalletto centrale (Vedere pagina 3-46, 47) Interruttore cavalletto laterale (Vedere pagina 8-2) Forcella anteriore (Vedere pagina 3-41) Complessivi ammortizzatori (Vedere pagina 3-41) Carburatore (Vedere pagina 3-11) S Controllare i tubi flessibili del carburante e il tubo del vuoto, verificando leventuale presenza di crepe o danni. S Controllarne la condizione. S Pulire e ripristinare la distanza tra gli elettrodi. S Sostituire. S Controllarne il gioco. S Regolare. S Pulire. S Sostituire. S Pulire. S Controllare il funzionamento, il livello del fluido e verificare che non vi siano perdite di fluido dal veicolo. S Sostituire le pastiglie freno. S Controllare il funzionamento, il livello del fluido e verificare che non vi siano perdite di fluido dal veicolo. S Sostituire le pastiglie freno. S Verificare leventuale presenza di crepe o danni. S Sostituire. S Controllare che non siano scentrate o danneggiate. S Controllare la profondit delle scolpiture del battistrada e verificare che non siano danneggiati. S Sostituire se necessario. S Controllare la pressione di gonfiaggio. S Correggere se necessario. S Controllare che i cuscinetti non siano allentati o danneggiati. S Verificare il gioco dei cuscinetti e controllare che lo sterzo funzioni in modo scorrevole. S Lubrificare con grasso a base di sapone di litio. S Controllare che tutti i dadi, i bulloni e le viti siano adeguatamente serrati. S Controllarne il funzionamento. S Lubrificare. S Controllarne il funzionamento. S Controllarne il funzionamento e verificare che non vi siano perdite di olio. S Controllarne il funzionamento e verificare che non presentino perdite dolio. S Regolare il regime di minimo del motore. Ogni 20.000 km Ogni 4 anni. Se consumate fino al limite Se consumate fino al limite 10 20 30 40 CONTROLLO ANNUALE

NO.

VOCE

CONTROLLI O INTERVENTI DI MANUTENZIONE

3 4 5

8 9

* *

10 *

11 *

12 *

13 * 14 15 * 16 * 17 * 18 *

3-1

MANUTENZIONE PERIODICA/INTERVALLI DI LUBRIFICAZIONE


NO. VOCE CONTROLLI O INTERVENTI DI MANUTENZIONE

CHK ADJ
20 30 40 CONTROLLO ANNUALE

INDICAZIONE DEL CONTACHILOMETRI ( 1.000 km) 1 10

19

Olio motore (vedere pagina 3-20, 21)

S Cambiare. S Controllare il livello dellolio e verificare che non vi siano perdite di olio dal veicolo. S Pulire. S Controllare il livello del refrigerante e verificare che non vi siano perdite di refrigerante dal veicolo. S Cambiare. S Verificare che non vi siano perdite di olio. S Cambiare. S Sostituire. S Controllarne il funzionamento.

Quando la spia del cambio olio si illumina (ogni 3.000 km) Ogni 3.000 km

20 *

Elemento filtrante olio motore (Vedere pagina 3-21) Sistema di raffreddamento (Vedere pagina 3-29, 30) 3-29 Olio della trasmissione finale (Vedere pagina 3-24) Cinghia a V (Vedere pagina 5-39) Interruttori del freno anteriore e posteriore (Vedere pagina 8-2) Parti e cavi soggetti a movimento (Vedere pagina 2-22) Alloggiamento manopola dellacceleratore e cavo (Vedere pagina 3-15) Luci, dispositivi di segnalazione e interruttori (Vedere pagina 3-57)

21 *

Ogni 3 anni

22

23 *

Ogni 20.000 km

24 *

25

S Lubrificare. S Controllarne il funzionamento e il gioco. S Se necessario, regolare il gioco del cavo acceleratore. S Lubrificare lalloggiamento della manopola dellacceleratore e il cavo. S Controllarne il funzionamento. S Regolare il fascio di luce del proiettore.
EAU03884

26 *

27 *

NOTA: D Se si usa il veicolo in climi particolarmente umidi o in aree molto polverose, sar necessario intervenire ad intervalli pi ravvicinati sul filtro dellaria. D Impianto frenata idraulico S Controllare con regolarit il livello del fluido freni e, se necessario, effettuare dei rabbocchi. S Ogni due anni sostituire i componenti interni del cilindro maestro dei freni e delle pinze, e cambiare il fluido freni. S Sostituire i tubi dei freni ogni quattro anni, oppure prima se crepati o danneggiati.

3-2

SELLA DEL PASSEGGERO E COPERCHI LATERALI


EAS00038

CHK ADJ

COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA


SELLA DEL PASSEGGERO E COPERCHI LATERALI

16 Nm (1,6 mSkg)

8 Nm (0,8 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della sella del passeggero e dei coperchi laterali Sella del passeggero Barra di appiglio Coperchio posteriore Coperchietto Coperchi laterali (sinistro e destro)

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4 5

1 1 1 2 2 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

3-3

SELLA DEL GUIDATORE E VANO PORTAOGGETTI PRINCIPALE

CHK ADJ

SELLA DEL GUIDATORE E VANO PORTAOGGETTI PRINCIPALE

13 Nm (1,3 mSkg) 16 Nm (1,6 mSkg) 7 Nm (0,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della sella del guidatore e del vano portaoggetti principale Tappo del serbatoio carburante Coperchio Sella del guidatore Coperchio superiore Fermaglio Complessivo smorzatore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4 5 6

1 1 1 1 1 1

NOTA: Installare il complessivo dello smorzatore sulla scocca con il lato asta rivolto allindietro e le etichette rivolte verso lalto.
Scollegare.

7 8

Connettore del filo dellinterruttore della sella Perno

1 1

3-4

SELLA DEL GUIDATORE E VANO PORTAOGGETTI PRINCIPALE

CHK ADJ

13 Nm (1,3 mSkg) 16 Nm (1,6 mSkg) 7 Nm (0,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Flangia inferiore Staffa Connettore del filo per la luce del vano portaoggetti principale Dispositivo di bloccaggio sella Vano portaoggetti principale

Q.t 1 1 1 2 1

Osservazioni

9 10 11 12 13

Scollegare.

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

3-5

COPERCHIO SAGOMATO E PANNELLO DEL POGGIAPIEDI


EAS00040

CHK ADJ

COPERCHIO SAGOMATO E PANNELLO DEL POGGIAPIEDI

7 Nm (0,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del coperchio laterale sagomato e del pannello del poggiapiedi. Tappetino (pannello poggiapiedi) (sinistro e destro) Coperchio (pannello poggiapiedi) (sinistro e destro) Coperchio 2 Filo del negativo () della batteria Filo del positivo (+) della batteria Batteria Rel indicatori di direzione Scatola fusibili Rel dellavviamento Coperchio sagomato laterale (sinistro e destro) Pannello del poggiapiedi

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

2 2 1 1 1 1 1 1 1 2 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

3-6

PANNELLO FISSO ANTERIORE


EAS00042

CHK ADJ

PANNELLO FISSO ANTERIORE

7 Nm (0,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del pannello fisso anteriore Coperchio superiore Parabrezza Pannello interno Gruppo del quadro strumenti Connettore del filo elettrico del quadro strumenti Coperchio del manubrio Connettore del filo del proiettore Connettore del filo degli indicatori di direzione (sinistro e destro) Pannello fisso anteriore

Q.t 1 1 1 1 1 1 2 2 1

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9

Scollegare.

Scollegare.

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

3-7

RIPARO PER LE GAMBE E SERBATOIO CARBURANTE


EAS00043

CHK ADJ

RIPARO PER LE GAMBE E SERBATOIO CARBURANTE

10 Nm (1,0 mSkg) 7 Nm (0,7 mSkg)

16 Nm (1,6 mSkg) 7 Nm (0,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del riparo per le gambe e del serbatoio carburante Riparo per le gambe Parafango interno Staffa inferiore anteriore Staffa del serbatoio carburante Tubo flessibile del carburante Filo del connettore dellunit dinvio livello carburante Serbatoio carburante Rivetto Coperchio

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9

1 1 1 1 1 1 1 1 1

Scollegare.

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

3-8

REGOLAZIONE GIOCO VALVOLE


EAS00049

CHK ADJ

MOTORE
REGOLAZIONE GIOCO VALVOLE Il seguente procedimento si applica a tutte le valvole. NOTA: S La regolazione del gioco delle valvole devessere eseguita a motore freddo ed a temperatura ambiente. S Se si deve misurare oppure regolare il gioco delle valvole, il pistone si deve trovare al punto morto superiore (PMS) nella fase di compressione. 1. Rimuovere: S il riparo per le gambe S i coperchi sagomati S il serbatoio del carburante Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Rimuovere: S il coperchio della scatola del filtro aria S il coperchio del filtro per il carter della cinghia a V 1 S lelemento del filtro per il carter della cinghia a V 3. Rimuovere: S la candela S i coperchi delle valvole (aspirazione e scarico) 4. Rimuovere: S il tappo di messa in fase 5. Misurare: S il gioco delle valvole Se fuori specifica ! Regolare. Gioco valvole (a freddo) Valvola lato aspirazione 0,08 X 0,12 mm Valvola lato scarico 0,16 X 0,20 mm a. Ruotare lalbero motore in senso antiorario. b. Con il pistone al PMS della corsa di compressione, allineare il segno a dellingranaggio di comando dellalbero a camme con il segno fisso b della testata cilindri. c. Allineare il segno del PMS c sul rotore dellalternatore con la lancetta fissa d sul coperchio del basamento. d. Misurare il gioco delle valvole con uno spessimetro 1 . Se fuori specifica ! Regolare.

3-9

REGOLAZIONE GIOCO VALVOLE


6. Regolare: S il gioco delle valvole

CHK ADJ

a. Allentare il controdado 1 . b. Inserire uno spessimetro tra lestremit della vite di regolazione e la punta della valvola. c. Girare la vite di regolazione 2 nella direzione a oppure b fino ad ottenere il gioco valvola specificato. Direzione a Direzione b Il gioco delle valvole aumenta. Il gioco delle valvole diminuisce.

Attrezzo per la regolazione delle valvole 90890-01311 S Trattenendo la vite di regolazione per impedirle di muoversi, serrare il controdado al valore specificato. Controdado 14 Nm (1,4 mSkg) d. Misurare nuovamente il gioco delle valvole. e. Se il gioco delle valvole fosse ancora fuori specifica, ripetere lintera procedura di regolazione fino ad ottenere il gioco valvole corretto. 7. Installare: S il tappo di messa in fase 8. Installare: 18 Nm (1,8 mSkg) S la candela S i coperchi delle valvole 1 (aspirazione e scarico) 10 Nm (1,0 mSkg) S O-ring 2 New 9. Installare: S lelemento del filtro per il carter della cinghia a V S il coperchio del filtro per il carter della cinghia a V 7 Nm (0,7 mSkg) S il coperchio della scatola del filtro aria 10. Installare: S il serbatoio del carburante S i coperchi sagomati S il riparo per le gambe

3-10

REGOLAZIONE DEL REGIME DI MINIMO DEL MOTORE


EAS00054

CHK ADJ

REGOLAZIONE DEL REGIME DI MINIMO DEL MOTORE NOTA: Prima di procedere con la regolazione del regime di minimo del motore, necessario pulire il filtro dellaria e verificare che il motore abbia una compressione adeguata. 1. Avviare il motore e lasciarlo scaldare per alcuni minuti. 2. Collegare: S il contagiri per il motore (sul filo della candela del cilindro) Contagiri per il motore 90890-03113 3. Controllare: S il regime di minimo del motore Se fuori specifica ! Regolare. Regime di minimo del motore 1.350 X 1.450 giri/min 4. Regolare: S il regime di minimo del motore a. Ruotare la vite di regolazione del minimo 1 , avvitandola o svitandola per farla entrare leggermente nella sua sede. b. Svitare la vite di regolazione del minimo per il numero di giri specificato. Vite di regolazione del minimo Svitare di 2 giri e 1/2 c. Ruotare la vite di arresto della farfalla 2 nella direzione a oppure b fino ad ottenere il regime di minimo del motore specificato. Direzione a Direzione b Il regime di minimo del motore aumenta. Il regime di minimo del motore diminuisce.

5. Regolare: S il gioco del cavo acceleratore Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL GIOCO DEL CAVO DELLACCELERATORE. Gioco cavo acceleratore (alla flangia della manopola dellacceleratore) 3 X 5 mm

3-11

CONTROLLO DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO

CHK ADJ

CONTROLLO DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO (Misurazione del gas di scarico al minimo [quando il sistema dinduzione aria in funzione]) 1. Parcheggiare lo scooter in piano. NOTA: S Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato. S Assicurarsi che lo scooter sia in posizione eretta. 2. Installare: S il tester tascabile 1 (sul bullone di scarico dellolio motore) S il contagiri per il motore (sul filo della candela daccensione) Tester tascabile 90890-03132 Contagiri per il motore 90890-03113 3. Avviare il motore e farlo scaldare, fino a raggiungere la temperatura specificata per lolio. Temperatura olio 65 X 75_C 4. Misurare: S il regime di minimo del motore Se fuori specifica ! Regolare. Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL REGIME DI MINIMO DEL MOTORE. Regime di minimo del motore 1.350 X 1.450 giri/min 5. Installare: S il tester per lossido di carbonio e gli idrocarburi 1 S la sonda di campionamento 2 NOTA: S Dato che necessario inserire la sonda di campionamento per 600 mm nel tubo di scarico, ricordare di utilizzare un tubo di gomma resistente al calore, come illustrato nella figura. S Ricordare di posizionare il tubo di gomma resistente al calore in modo tale che non possano formarsi delle fughe di gas di scarico. S Prima di utilizzare il tester per lossido di carbonio e gli idrocarburi, ricordare di leggere il manuale istruzioni. 6. Misurare: S la densit di ossido di carbonio S la densit degli idrocarburi

3-12

CONTROLLO DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO/ CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO

CHK ADJ

Densit dellossido di carbonio (quando il sistema dinduzione dellaria in funzione) 0,3 X 1,8% (Valore di riferimento) Se fuori specifica ! Controllare il sistema dinduzione dellaria. Vedere il paragrafo SISTEMA DI INDUZIONE DELLARIA al capitolo 7. CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO (Misurazione del gas di scarico al minimo [quando il sistema dinduzione aria non in funzione]) 1. Parcheggiare lo scooter in piano. NOTA: S Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato. S Assicurarsi che lo scooter sia in posizione eretta. S Lelemento del filtro aria devessere pulito, e il motore deve avere una compressione adeguata. 2. Staccare: S la sella del guidatore S il vano portaoggetti principale Vedere il paragrafo SELLA DEL GUIDATORE E VANO PORTAOGGETTI PRINCIPALE.

3. Installare: S il tester tascabile 1 (sul bullone di scarico dellolio motore) S il contagiri per il motore (sul filo della candela daccensione) Tester tascabile 90890-03132 Contagiri per il motore 90890-03113 4. Interrompere il funzionamento del sistema dinduzione aria. NOTA: Strozzare il tubo flessibile a tra la valvola principale e la valvola dinterruzione del flusso daria, per evitare che questultima entri in funzione. Strozzare il tubo flessibile con cautela, per evitare di danneggiarlo.

3-13

CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL GAS DI SCARICO AL MINIMO

CHK ADJ

5. Avviare il motore e farlo scaldare, fino a raggiungere la temperatura specificata per lolio. Temperatura olio 65 X 75 _C 6. Misurare: S il regime di minimo del motore Se fuori specifica Regolare. Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL REGIME DI MINIMO DEL MOTORE. Regime di minimo del motore 1.350 X 1.450 giri/min

7. Installare: S il tester per CO/HC 1 (sullaccessorio per il sistema di scarico) 8. Misurare: S la densit di ossido di carbonio Se fuori specifica ! Regolare. Se rientra nella specifica ! Controllo del sistema dinduzione dellaria. Vedere il paragrafo SISTEMA DI INDUZIONE DELLARIA al capitolo 7. Densit dellossido di carbonio (quando il sistema dinduzione aria non in funzione) 3,5 X 4,5% 9. Regolare: S la vite di regolazione del minimo Vite di regolazione del minimo Svitare di 2 giri e 1/2 Qualora fosse impossibile eseguire la regolazione svitando la vite di regolazione del minimo del numero di giri indicato, eseguire unispezione procedendo come segue. S Revisionare il carburatore. S Controllare il filtro dellaria. Se non vi sono problemi a nessuno dei componenti oggetto dellispezione sopra descritta, sostituire il complessivo del silenziatore.

3-14

REGOLAZIONE DEL GIOCO DEL CAVO ACCELERATORE


EAS00058

CHK ADJ

REGOLAZIONE DEL GIOCO DEL CAVO ACCELERATORE NOTA: Prima di regolare il gioco del cavo dellacceleratore, si deve regolare il regime di minimo del motore. 1. Controllare: S gioco cavo acceleratore a Se fuori specifica ! Regolare. Gioco cavo acceleratore (alla flangia della manopola dellacceleratore) 3 X 5 mm 2. Staccare: S pannello del poggiapiedi Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 3. Regolare: S il gioco del cavo acceleratore Lato carburatore a. Allentare il controdado 1 sul cavo di decelerazione. b. Ruotare il dado di regolazione 2 nella direzione a oppure b per ricuperare eventuali allentamenti del cavo di decelerazione. c. Allentare il controdado 3 sul cavo dellacceleratore. d. Ruotare il dado di regolazione 4 nella direzione a oppure b fino ad ottenere il gioco del cavo acceleratore specificato. Direzione a Direzione b Il gioco del cavo acceleratore aumenta. Il gioco del cavo acceleratore diminuisce.

c. Serrare il controdado. NOTA: Se non si riesce ad ottenere il gioco specificato del cavo dellacceleratore dal lato carburatore, agire sul dado di regolazione lato manubrio. Lato manubrio a. Allentare il controdado 1 . b. Ruotare il dado di regolazione 2 nella direzione a oppure b fino ad ottenere il gioco del cavo acceleratore specificato. Direzione a Direzione b Il gioco del cavo acceleratore aumenta. Il gioco del cavo acceleratore diminuisce.

3-15

REGOLAZIONE DEL GIOCO DEL CAVO ACCELERATORE/ CONTROLLO DELLE CANDELE


c. Serrare il controdado.

CHK ADJ

AVVERTENZA
Dopo la regolazione del gioco del cavo dellacceleratore, avviare il motore e girare il manubrio a destra o a sinistra, accertandosi che il regime del minimo del motore non cambi.

EAS00060

CONTROLLO DELLE CANDELE 1. Scollegare: S il cappuccio della candela 2. Staccare: S la candela

ATTENZIONE:
Prima di staccare la candela, rimuovere la sporcizia eventualmente accumulata nellincavo della sede con un getto di aria compressa, per evitare che questa possa cadere nel cilindro. 3. Controllare: S tipo di candela Se valore errato ! Cambiare. Tipo di candela (costruttore) DR8EA (NGK) 4. Controllare: S lelettrodo 1 In presenza di danni/usura ! Sostituire la candela. S la parte isolante 2 In presenza di un colore anomalo ! Sostituire la candela. Il colore normalmente un marroncino mediochiaro. 5. Pulire: S la candela (con un prodotto detergente per candele o con una spazzola di metallo) 6. Misurare: S la distanza fra gli elettrodi a (con uno spessimetro) Se fuori specifica ! Ripristinare la distanza corretta. Distanza tra gli elettrodi 0,6 X 0,7 mm

3-16

CONTROLLO DELLA CANDELA/ CONTROLLO FASATURA ACCENSIONE


7. Installare: S la candela

CHK ADJ
18 Nm (1,8 mSkg)

NOTA: Prima dinstallarla, pulire la candela e la superficie a contatto con la guarnizione. 8. Collegare: S il cappuccio della candela

EAS00064

CONTROLLO FASATURA ACCENSIONE NOTA: Prima di controllare la fasatura dellaccensione, verificare la corretta connessione dei fili dellintero sistema dellaccensione. Assicurarsi che le connessioni siano tutte correttamente eseguite e prive di tracce di corrosione. 1. Staccare: S il tappo di messa in fase 2. Installare: S luce stroboscopica 1 S contagiri per il motore 2 (collegandolo al filo candela del cil.) Luce stroboscopica 90890-03141 Contagiri per il motore 90890-03113 3. Controllare: S la fasatura dellaccensione a. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi lasciarlo girare al regime di giri specificato per il minimo. Regime di minimo del motore 1.350 X 1.450 giri/min

3-17

CONTROLLO FASATURA ACCENSIONE/ MISURAZIONE DELLA PRESSIONE DI COMPRESSIONE

CHK ADJ

b. Verificare che la lancetta fissa a si trovi nel campo di accensione b sul rotore dellalternatore. Gamma di accensione non corretta ! Controllare il sistema di accensione. NOTA: La fasatura dellaccensione non regolabile.

4. Installare: S il tappo di messa in fase

EAS00067

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE DI COMPRESSIONE NOTA: Se la pressione di compressione insufficiente, questo dar luogo ad un deterioramento delle prestazioni. 1. Staccare: S i coperchi laterali (sinistro e destro) S il pannello del poggiapiedi Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Misurare: S il gioco delle valvole Se fuori specifica ! Regolare Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL GIOCO DELLE VALVOLE. 3. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 4. Scollegare: S il cappuccio della candela 5. Staccare: S la candela

ATTENZIONE:
Prima di staccare la candela, rimuovere la sporcizia eventualmente accumulata nel pozzetto con un getto di aria compressa, per evitare che questa possa cadere nel cilindro.

3-18

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE DI COMPRESSIONE

CHK ADJ

6. Installare: S il misuratore di compressione 1 Misuratore di compressione 90890-03081 7. Misurare: S la pressione di compressione Se fuori specifica ! Vedere i punti (c) e (d). Pressione di compressione (a livello del mare) Minima 1.120 kPa (11,2 kg/cm2, 11,2 bar) Standard 1.400 kPa (14,0 kg/cm2, 14,0 bar) Massima 1.570 kPa (15,7 kg/cm2, 15,7 bar) a. Girare linterruttore principale su ON. b. Con la valvola a farfalla completamente aperta, fare girare il motore per lavviamento finch il valore rilevato dal misuratore di compressione non si stabilizzato.

AVVERTENZA
Per evitare che vengano prodotte delle scintille, mettere a massa il cavo della candela prima di fare girare il motore per lavviamento. c. Se la pressione di compressione superiore al valore massimo consentito, controllare che non vi siano depositi carboniosi sulla testa del cilindro, sulle superfici delle valvole e sul cielo del pistone. Se vi sono depositi carboniosi ! Eliminare. d. Se la pressione di compressione inferiore al valore minimo specificato, versare un cucchiaino di olio motore nel foro candela, e ripetere la misurazione. Consultare la tabella che segue. Pressione di compressione (dopo avere versato un po di olio nel cilindro) Lettura Diagnosi Valore superiore a Usura delle fasce quello rilevato senza pistone o olio danneggiamento ! Riparare. Stesso valore di Pistone, valvole, quello senza olio testa del cilindro guarnizione o pistone potrebbero essere difettosi ! Riparare.

3-19

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE DI COMPRESSIONE/ CONTROLLO DEL LIVELLO DELLOLIO MOTORE

CHK ADJ

7. Installare: S la candela 18 Nm (1,8 mSkg) 8. Collegare: S il cappuccio della candela 9. Installare: S il pannello del poggiapiedi S i coperchi laterali (sinistro e destro)

EAS00070

CONTROLLO DEL LIVELLO DELLOLIO MOTORE 1. Parcheggiare lo scooter in piano. NOTA: S Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato. S Assicurarsi che lo scooter sia in posizione eretta. 2. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 3. Controllare: S il livello dellolio motore Pulire lastina graduata 1 , inserirla nel foro di rifornimento olio (senza avvitarla), ed estrarla nuovamente per controllare il livello. Il livello dellolio motore devessere compreso tra le tacche del livello minimo a e massimo b. Se inferiore alla tacca del livello minimo ! Effettuare un rabbocco con lolio motore consigliato, per ottenere il livello corretto. Olio consigliato Consultare la tabella dei tipi di olio motore pi adatti a seconda della temperatura atmosferica. Norma API qualit SE o superiore Norma ACEA G4 o G5

ATTENZIONE:
Evitare di lasciare entrare nel basamento dei corpi estranei. NOTA: Prima di eseguire il controllo del livello, attendere alcuni minuti per lasciare il tempo allolio di rifluire verso il basso.

3-20

CONTROLLO DEL LIVELLO DELLOLIO MOTORE/ CAMBIO DELLOLIO MOTORE

CHK ADJ

4. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 5. Controllare nuovamente il livello dellolio motore. NOTA: Prima di eseguire il controllo del livello, attendere alcuni minuti per lasciare il tempo allolio di rifluire verso il basso.

EAS00076

CAMBIO DELLOLIO MOTORE 1. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 2. Inserire un recipiente sotto il bullone di scarico dellolio motore. 3. Staccare: S il tappo di rifornimento dellolio motore 1 S il bullone di scarico dellolio motore 2 (insieme alla guarnizione) 4. Scaricare: S lolio motore (facendolo uscire tutto dal basamento)

2 5. Se si deve sostituire anche il filtro dellolio, procedere come segue. a. Rimuovere il coperchio del filtro olio 1 e il filtro olio 2 . b. Sostituire lO-ring 3 . c. Installare il coperchio del filtro olio. Coperchio del filtro olio 32 Nm (3,2 mSkg)

6. Installare: S il bullone di scarico dellolio motore (insieme alla nuova guarnizione)


10 Nm (1,0 mSkg)

3-21

CAMBIO DELLOLIO MOTORE

CHK ADJ

7. Riempire: S il basamento (con la quantit specificata di olio motore raccomandato) Quantit Quantit totale 1,4 L Cambio olio periodico 1,2 L 8. Installare: S il tappo di rifornimento dellolio motore 9. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 10. Controllare: S il motore (verificando leventuale presenza di perdite dolio) 11. Controllare: S il livello dellolio motore Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DELLOLIO MOTORE. 12. Controllare: S la pressione dellolio motore Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA PRESSIONE DELLOLIO MOTORE. 13. Resettare: S La spia del cambio olio. Procedere come segue. 1. Girare linterruttore principale su ON. 2. Mantenere premuto il tasto di resettaggio per due cinque secondi. 3. Rilasciare il tasto di resettaggio 1: la spia del cambio olio si spegner. NOTA: Se lolio del motore viene sostituito prima che si accenda la relativa spia (cio prima che sia stato raggiunto lintervallo previsto per la sostituzione), necessario resettare la spia dopo aver effettuato il cambio olio, affinch la spia possa segnalare quando giunto il momento del cambio olio successivo. Per resettare la spia del cambio olio prima che venga raggiunto lintervallo previsto per il cambio olio successivo, seguire la procedura sopra, ma ricordare che tale spia si deve illuminare per 1,4 secondi dopo che stato rilasciato il tasto di resettaggio, altrimenti ripetere la procedura.

3-22

CONTROLLO DELLA PRESSIONE DELLOLIO MOTORE

CHK ADJ

CONTROLLO DELLA PRESSIONE DELLOLIO MOTORE 1. Staccare: S il bullone del passaggio olio 1 2. Controllare: S la pressione dellolio motore a. Avviare il motore e lasciarlo girare al minimo finch dallapertura del bullone del passaggio olio non inizia a formarsi un trafilamento di olio. Se dopo un minuto non si ha alcuna fuoriuscita di olio, spegnere il motore per evitarne il grippaggio. b. Controllare i passaggi dellolio motore, la cartuccia del filtro e la pompa olio, verificando leventuale presenza di danni o perdite. Vedere il paragrafo POMPA DELLOLIO al capitolo 5. c. Avviare il motore dopo avere risolto il(i) problema(i) e ricontrollare la pressione dellolio motore. d. Serrare il bullone del passaggio olio al valore specificato. Bullone passaggio olio 10 Nm (1,0 mSkg)

3-23

CAMBIO DELLOLIO DELLA TRASMISSIONE

CHK ADJ

CAMBIO DELLOLIO DELLA TRASMISSIONE 1. Parcheggiare lo scooter in piano. NOTA: S Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato. S Assicurarsi che lo scooter sia in posizione eretta. 2. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 3. Inserire un recipiente sotto alla trasmissione. 4. Staccare: S il tappo di rifornimento dellolio S il bullone di scarico dellolio della trasmissione 1 Scaricare lolio della trasmissione. 5. Installare: S il bullone di scarico dellolio della trasmissione.
22 Nm (2,2 mSkg)

6. Riempire: S la trasmissione con olio (con la quantit specificata di olio per trasmissione raccomandato) Olio consigliato: SAE 10W30 Quantit 0,25 L

7. Installare: S il tappo di rifornimento dellolio 1 S lO-ring 2 8. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi controllare leventuale presenza di perdite dolio.

3-24

PULIZIA DELLA CARTUCCIA DEL FILTRO DELLARIA


EAS00089

CHK ADJ

PULIZIA DELLA CARTUCCIA DEL FILTRO DELLARIA NOTA: Sul fondo della scatola del filtro aria presente un tubo flessibile di raccolta. Se in questo tubo si raccolgono polvere, acqua o entrambi gli elementi, pulire la cartuccia del filtro e la scatola del filtro aria.

1. Staccare: S il coperchio della scatola del filtro aria 1 S la cartuccia del filtro aria

2. Pulire: S la cartuccia del filtro aria 1 (con solvente)

AVVERTENZA
Non usare mai solventi con un basso punto dinfiammabilit, per esempio la benzina, per pulire lelemento del filtro aria. Tali solventi possono causare incendi o esplosioni. NOTA: Dopo la pulizia, spremere delicatamente la cartuccia del filtro aria per rimuovere le quantit di solvente in eccesso.

ATTENZIONE:
Evitare di torcere la cartuccia mentre la si spreme. 3. Controllare: S la cartuccia del filtro aria In presenza di danni ! Sostituire. 4. Applicare lolio raccomandato sullintera superficie della cartuccia del filtro aria e spremere lolio in eccesso. La cartuccia del filtro dellaria deve essere umido ma non gocciolante. Olio consigliato Olio motore

3-25

PULIZIA DELLA CARTUCCIA DEL FILTRO DELLARIA/ PULIZIA DEL FILTRO ARIA DEL CARTER DELLA CINGHIA A V

CHK ADJ

5. Riattaccare: S la cartuccia del filtro aria S il coperchio della scatola del filtro aria

ATTENZIONE:
Non azionare mai il motore se il filtro dellaria non installato. Laria non filtrata provoca una rapida usura delle parti del motore e potrebbe danneggiare il motore. Inoltre, il funzionamento del motore senza la cartuccia del filtro influisce sulla carburazione, con conseguente calo delle prestazioni del motore e possibilit di surriscaldamento.

EAS00091

PULIZIA DEL FILTRO ARIA DEL CARTER DELLA CINGHIA A V 1. Staccare: S il coperchio della scatola del filtro aria 2. Staccare: S il coperchio del filtro aria per il carter della cinghia a V 1 S la cartuccia del filtro aria per il carter della cinghia a V 3. Pulire: S la cartuccia del filtro aria per il carter della cinghia a V 1 Applicare un getto di aria compressa sulla superficie esterna della cartuccia del filtro aria del carter per la cinghia a V. 4. Controllare: S la cartuccia del filtro aria per il carter della cinghia a V In presenza di danni ! Sostituire.

ATTENZIONE:
Dato che la cartuccia del filtro aria per il carter della cinghia a V del tipo a secco, evitare di macchiarlo con grasso o acqua. 5. Installare: S la cartuccia del filtro aria per il carter della cinghia a V S il coperchio del filtro aria per il carter della cinghia a V S la vite del coperchio del filtro aria per il carter della cinghia a V 7 Nm (0,7 mSkg) 6. Installare: S il coperchio della scatola del filtro aria

3-26

CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL CARBURANTE E DEL VUOTO / CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL CARBURANTE E DEL FILTRO DEL CARBURANTE
EAS00096

CHK ADJ

CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL CARBURANTE E DEL VUOTO La seguente procedura si applica a tutti i flessibili del carburante e della depressione. 1. Staccare: S i coperchi sagomati laterali (sinistro e destro) S il riparo per le gambe Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Controllare: S il tubo del vuoto 1 S il tubo flessibile del carburante 2 In presenza di crepe/danni ! Sostituire. Se vi sono connessioni allentate ! Collegarle adeguatamente. 3. Installare: S il riparo per le gambe S i coperchi sagomati

EAS00097

CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL CARBURANTE E DEL FILTRO DEL CARBURANTE La seguente procedura si applica a tutti i flessibili del carburante. 1. Staccare: S i coperchi sagomati laterali (sinistro e destro) S il pannello del poggiapiedi Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Controllare: S il tubo flessibile del carburante 1 In presenza di crepe/danni ! Sostituire. S il filtro del carburante 2 In presenza di sostanze contaminanti/danni ! Sostituire. NOTA: S Svuotare e lavare con getti abbondanti il serbatoio del carburante se sono presenti tracce evidenti di danni dovuti ad abrasione sui componenti della tubazione del carburante. S La freccia sul filtro carburante devessere puntata verso la pompa del carburante 3 come illustrato. 3. Installare: S il pannello del poggiapiedi S i coperchi sagomati laterali (sinistro e destro)

3-27

CONTROLLO DEL TUBO DI SFIATO DEL BASAMENTO/ CONTROLLO DEL SISTEMA DI SCARICO
EAS00098

CHK ADJ

CONTROLLO DEL TUBO DI SFIATO DEL BASAMENTO 1. Staccare: S i coperchi sagomati laterali (sinistro e destro) S il pannello del poggiapiedi Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Controllare: S il tubo di sfiato del basamento 1 In presenza di crepe/danni ! Sostituire. Se vi sono connessioni allentate ! Collegarle adeguatamente.

ATTENZIONE:
Verificare che il percorso del tubo di sfiato del basamento sia corretto. 3. Installare: S i coperchi sagomati laterali (sinistro e destro) S il pannello del poggiapiedi
EAS00100

CONTROLLO DEL SISTEMA DI SCARICO La seguente procedura si applica a tutti i tubi di scarico, alle marmitte e alle guarnizioni. 1. Staccare: S il coperchio sagomato laterale (destro) Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Controllare: S il tubo di scarico 1 S il silenziatore 2 In presenza di crepe/danni ! Sostituire. S la guarnizione In presenza di perdite di gas di scarico ! Sostituire. 3. Controllare: S la coppia di serraggio Dado del tubo di scarico 3 20 Nm (2,0 mSkg) Tubo di scarico e silenziatorebullone 4 14 Nm (1,4 mSkg) Silenziatore e relativa staffabullone 5 53 Nm (5,3 mSkg) 4. Installare: S il coperchio sagomato laterale (destro)

3-28

CONTROLLO DEL LIVELLO DEL REFRIGERANTE


EAS00103

CHK ADJ

CONTROLLO DEL LIVELLO DEL REFRIGERANTE 1. Parcheggiare lo scooter in piano. NOTA: S Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato. S Assicurarsi che lo scooter sia in posizione eretta. 2. Staccare: S il coperchio sagomato laterale (destro) Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 3. Controllare: S il livello del refrigerante Il livello del refrigerante devessere compreso tra la tacca del livello massimo a e la tacca del livello minimo b . Se inferiore alla tacca del livello minimo ! Effettuare un rabbocco con il refrigerante consigliato, per ottenere il livello corretto.

ATTENZIONE:
S Aggiungendo acqua invece di refrigerante si abbassa la percentuale di antigelo contenuta nel refrigerante. Se si usa lacqua al posto del refrigerante, controllare ed eventualmente correggere la concentrazione di antigelo nel liquido. S Aggiungere solo acqua distillata. Si pu comunque utilizzare dellacqua dolce se lacqua distillata non disponibile. 4. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 5. Controllare: S il livello del refrigerante NOTA: Prima di controllare il livello del refrigerante, attendere alcuni minuti per dargli il tempo di raccogliersi nella vaschetta. 6. Installare: S il coperchio sagomato laterale (destro)

3-29

CONTROLLO DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO/ CAMBIO DEL REFRIGERANTE


EAS00104

CHK ADJ

CONTROLLO DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO 1. Staccare: S il parafango interno S i coperchi sagomati S il pannello del poggiapiedi S il riparo per le gambe Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Controllare: S il radiatore 1 S il tubo flessibile dentrata radiatore 2 S il tubo flessibile duscita radiatore 3 S il tubo flessibile di rifornimento radiatore 4 In presenza di crepe/danni ! Sostituire. 3. Installare: S il riparo per le gambe S il pannello del poggiapiedi S il parafango interno S i coperchi sagomati
EAS00105

CAMBIO DEL REFRIGERANTE 1. Staccare: S il coperchio sagomato laterale (destro) Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. 2. Scollegare: S il tubo flessibile della vaschetta del refrigerante 1 3. Scaricare: S il refrigerante (dalla relativa vaschetta) 4. Staccare: S il rivetto 2 S il coperchio 3 S il tappo del radiatore

AVVERTENZA
Se il radiatore molto caldo, il liquido allinterno sar sotto pressione. Perci non togliere il tappo del radiatore a motore caldo. Si potrebbe verificare la fuoriuscita di fluido bollente, che potrebbe provocare infortuni gravi. Quando il motore si raffreddato, aprire il tappo del radiatore nel modo seguente: Appoggiare uno straccio di tessuto spesso sul tappo del radiatore, ruotandolo quindi lentamente in senso antiorario verso larresto, per fare uscire leventuale pressione residua. Quando non si sente pi il sibilo caratteristico, premere sul tappo del radiatore e svitarlo in senso antiorario per rimuoverlo. La seguente procedura si applica a tutti i bulloni di scarico del refrigerante e alle rondelle di rame.

3-30

CAMBIO DEL REFRIGERANTE

CHK ADJ

5. Staccare: S il bullone di scarico del refrigerante (pompa acqua) 1 (insieme alla rondella di rame) 6. Scaricare: S il refrigerante (dal motore e dal radiatore)

7. Controllare: S la rondella di rame 1 New (bullone di scarico del refrigerante-pompa dellacqua 2 ) 8. Installare: S il bullone di scarico del refrigerante (pompa acqua) (insieme alla nuova rondella di rame)
10 Nm (1,0 mSkg)

9. Allentare: S la vite 1 (spurgo del carburatore) NOTA: S Allentare il bullone di scarico del carburatore per scaricare laria dalla tubazione. S Dopo aver eseguito il rabbocco di refrigerante, controllare che dal foro del bullone di scarico del carburatore fuoriesca il refrigerante, quindi serrare il bullone di scarico. 10. Collegare: S il tubo flessibile della vaschetta del refrigerante 11. Riempire: S il radiatore (al livello specificato 1 ) (con la quantit specificata di refrigerante consigliato) Antigelo consigliato Liquido antigelo di alta qualit a base di glicole etilenico contenente agenti inibitori della corrosione per i motori in alluminio Rapporto di miscelazione: 1:1 (antigelo:acqua) Quantit Quantit totale 1,4 L Capacit vaschetta del refrigerante 0,4 L

3-31

CAMBIO DEL REFRIGERANTE

CHK ADJ

Osservazioni per la manipolazione del refrigerante Il refrigerante potenzialmente nocivo e dovrebbe essere maneggiato con particolare attenzione.

AVVERTENZA
S Se il refrigerante dovesse venire a contatto con gli occhi, lavarli accuratamente con acqua e rivolgersi ad un medico. S Se il refrigerante viene a contatto con gli indumenti, passare immediatamente dellacqua per rimuovere il liquido, quindi lavare con acqua e sapone. S In caso di ingestione del refrigerante, indurre il vomito e rivolgersi immediatamente ad un medico.

ATTENZIONE:
S Aggiungendo acqua invece di refrigerante si abbassa la percentuale di antigelo contenuta nel refrigerante. Se si usa lacqua al posto del refrigerante, controllare ed eventualmente correggere la concentrazione di antigelo nel liquido. S Aggiungere solo acqua distillata. Si pu comunque utilizzare dellacqua dolce se lacqua distillata non disponibile. S Se il refrigerante viene a contatto con una superficie verniciata, lavarla immediatamente con acqua. S Non mischiare assieme tipi diversi di antigelo. 12. Installare: S il tappo del radiatore 13. Riempire: S la vaschetta del refrigerante (con il refrigerante consigliato fino alla tacca del livello massimo a ) 14. Serrare: S la vite (spurgo del carburatore) 15. Installare: S il tappo della vaschetta del refrigerante 16. Avviare il motore, lasciarlo scaldare per alcuni minuti, quindi spegnerlo. 17. Controllare: S il livello del refrigerante Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL REFRIGERANTE. NOTA: Prima di controllare il livello del refrigerante, attendere alcuni minuti per dargli il tempo di raccogliersi nella vaschetta.

3-32

CAMBIO DEL REFRIGERANTE/ REGOLAZIONE DEL FRENO ANTERIORE

CHK ADJ

18. Installare: S il coperchio sagomato laterale (destro) Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. S il coperchio S il rivetto

EAS00108

TELAIO
REGOLAZIONE DEL FRENO ANTERIORE 1. Controllare: S il gioco delle leva del freno a Se fuori specifica ! Regolare. Gioco della leva del freno (allestremit della leva del freno) 2 X 5 mm 2. Regolare: S il gioco delle leva del freno a. Allentare il controdado 1 . b. Ruotare il bullone di regolazione 2 nella direzione b oppure c fino ad ottenere il gioco della leva del freno specificato. Direzione b Direzione c Il gioco della leva freno aumenta. Il gioco della leva freno diminuisce.

c. Serrare il controdado.

AVVERTENZA
Se la leva freno si presenta morbida o spugnosa al tocco, questo pu essere sintomo della presenza di aria nel sistema di frenata. Prima di utilizzare il veicolo necessario rimuovere laria eseguendo lo spurgo del sistema frenante. La presenza di aria nel sistema frenante riduce in maniera considerevole le prestazioni del sistema e potrebbe provocare in ultima analisi la perdita del controllo del veicolo e possibili incidenti. Pertanto controllare e, se necessario, spurgare il sistema frenante.

ATTENZIONE:
Dopo aver regolato il gioco della leva del freno, accertarsi che non vi sia incollamento dei freni.

3-33

REGOLAZIONE DEL FRENO POSTERIORE


EAS00108

CHK ADJ

REGOLAZIONE DEL FRENO POSTERIORE 1. Controllare: S il gioco delle leva del freno a Se fuori specifica ! Regolare. Gioco della leva del freno (allestremit della leva del freno) 2 X 5 mm 2. Regolare: S il gioco delle leva del freno a. Allentare il controdado 1 . b. Ruotare il bullone di regolazione 2 nella direzione b oppure c fino ad ottenere il gioco della leva del freno specificato. Direzione b Direzione c Il gioco della leva freno aumenta. Il gioco della leva freno diminuisce.

c. Serrare il controdado.

AVVERTENZA
Se la leva freno si presenta morbida o spugnosa al tocco, questo pu essere sintomo della presenza di aria nel sistema di frenata. Prima di utilizzare il veicolo necessario rimuovere laria eseguendo lo spurgo del sistema frenante. La presenza di aria nel sistema frenante riduce in maniera considerevole le prestazioni del sistema e potrebbe provocare in ultima analisi la perdita del controllo del veicolo e possibili incidenti. Pertanto controllare e, se necessario, spurgare il sistema frenante.

ATTENZIONE:
Dopo aver regolato il gioco della leva del freno, accertarsi che non vi sia incollamento dei freni.

3-34

CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI


EAS00116

CHK ADJ

CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI 1. Parcheggiare lo scooter in piano. NOTA: S Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato. S Assicurarsi che lo scooter sia in posizione eretta. 2. Controllare: S il livello del fluido freni Se inferiore alla tacca del livello minimo a ! Effettuare un rabbocco con il fluido freni consigliato, per ottenere il livello corretto. Fluido freni consigliato DOT 4 Freno anteriore e freno posteriore

AVVERTENZA
S Utilizzare solo il fluido freni designato. Altri liquidi dei freni possono essere causa di deterioramento per le guarnizioni in gomma, provocando perdite e un funzionamento non adeguato del sistema frenante. S Effettuare i rabbocchi usando lo stesso tipo di fluido freni gi presente nel sistema. La miscelazione di liquidi dei freni diversi pu determinare una reazione chimica dannosa, in grado di determinare un cattivo funzionamento del sistema frenante. S Al momento di aggiungere fluido nella vaschetta, prestare attenzione a non fare entrare acqua. La presenza di acqua ridurr in modo considerevole il punto debollizione del fluido freni e potrebbe dare luogo alla formazione di un tampone di vapore.

ATTENZIONE:
Il fluido freni pu danneggiare le superfici verniciate e le parti di plastica. Pertanto, bene sempre rimuovere immediatamente ogni traccia di fluido freni eventualmente versato.

NOTA: Per assicurare la corretta lettura del livello del fluido freni, necessario che la sommit della vaschetta sia orizzontale.

3-35

CONTROLLO DELLE PASTIGLIE DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE / CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE

CHK ADJ

EAS00122

CONTROLLO DELLE PASTIGLIE DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE La seguente procedura si applica a tutte le pastiglie dei freni. 1. Azionare il freno. 2. Controllare: S le pastiglie del freno anteriore S le pastiglie del freno posteriore Se la scanalatura del segnalatore dusura 1 quasi scomparsa ! Sostituire le pastiglie freno in blocco. Vedere il paragrafo SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE DEL FRENO ANTERIORE e SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE DEL FRENO POSTERIORE al capitolo 4. A Freno anteriore B Freno posteriore

EAS00132

CONTROLLO DEI TUBI FLESSIBILI DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE La seguente procedura si applica a tutti i tubi dei freni e ai morsetti dei tubi dei freni. 1. Controllare: S il tubo flessibile del freno 1 In presenza di crepe/danni /tracce dusura ! Sostituire. A Anteriore B Posteriore 2. Controllare: S il morsetto del tubo flessibile del freno Se allentato ! Serrare il bullone del morsetto. 3. Mantenere lo scooter in posizione eretta ed applicare il freno parecchie volte. 4. Controllare: S il tubo flessibile del freno In presenza di perdite di fluido freni ! Sostituire il tubo flessibile danneggiato. Vedere il paragrafo FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE al capitolo 4.

3-36

SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO


EAS00134

CHK ADJ

SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO

AVVERTENZA
Spurgare il sistema di frenata idraulico ogni volta che: S il sistema stato smontato. S si allenta, si scollega o si sostituisce un tubo flessibile del freno. S Il livello del fluido freni si abbassa in modo considerevole. S I freni funzionano in modo difettoso. NOTA: S Prestare attenzione a non rovesciare il fluido freni o a non riempire eccessivamente la vaschetta del cilindro maestro o la vaschetta del fluido freni fino a farla traboccare. S Durante lo spurgo del sistema di frenata idraulico, verificare che vi sia sempre una quantit sufficiente di fluido prima di applicare il freno. Se si tralasciasse di rispettare tale precauzione, potrebbe entrare aria nel sistema di frenata idraulico, e questo allungherebbe notevolmente la procedura di spurgo. S Se loperazione di spurgo dovesse risultare difficoltosa, potrebbe essere necessario lasciare riposare il fluido freni per alcune ore. Ripetere la procedura di spurgo una volta che le bollicine siano scomparse dal tubo flessibile. 1. Spurgare: S il sistema di frenata idraulico a. Riempire la vaschetta del fluido freni al livello corretto, utilizzando il fluido freni consigliato. b. Installare il diaframma (vaschetta del cilindro maestro del freno o del fluido freni). c. Collegare un tubo di plastica trasparente 1 inserendolo saldamente sulla vite di spurgo 2 . Anteriore A B Posteriore d. Inserire laltra estremit del tubo in un recipiente. e. Inserire lentamente il freno per diverse volte. f. Tirare completamente la leva del freno, o premere a fondo il pedale del freno, mantenendo la posizione raggiunta. g. Allentare la vite di spurgo. NOTA: Allentando la vite di spurgo si rilascia la pressione e si permette alla leva del freno di arrivare a toccare la manopola dellacceleratore, oppure si permette al pedale del freno di arrivare fino a fondo corsa.

3-37

SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO

CHK ADJ

h. Serrare la vite di spurgo e quindi rilasciare la leva o il pedale del freno. i. Ripetere i punti da (e) ad (h) finch le bolle daria non saranno scomparse definitivamente dal fluido freni visibile nel tubo di plastica. j. Serrare la vite di spurgo al valore specificato. Vite di spurgo 6 Nm (0,6 mSkg) k. Riempire la vaschetta del fluido freni al livello corretto, utilizzando il fluido freni consigliato. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI.

AVVERTENZA
Dopo avere spurgato il sistema di frenata idraulico, controllare il funzionamento dei freni.

3-38

CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL CANNOTTO DELLO STERZO


EAS00148

CHK ADJ

CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL CANNOTTO DELLO STERZO 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere. NOTA: Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota anteriore sia sollevata. 2. Controllare: S il cannotto dello sterzo Fare oscillare delicatamente la forcella anteriore afferrandola per lestremit dei tubi. Punti di inceppamento/allentamento ! Regolare il cannotto dello sterzo. 3. Staccare: S il coperchio del manubrio Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA. S il manubrio Vedere il paragrafo MANUBRIO al capitolo 4. 4. Staccare; S lelemento di ritegno inferiore del manubrio Vedere il paragrafo CANNOTTO DELLO STERZO al capitolo 4. 5. Regolare: S il cannotto dello sterzo a. Togliere la ghiera superiore 1 , la rondella di bloccaggio 2 , la ghiera di centraggio 3 e la rondella di gomma. b. Allentare la ghiera inferiore 4 , quindi serrarla al valore specificato con lapposita chiave 5 . NOTA: Posizionare la chiave dinamometrica ad angolo retto con la chiave per la ghiera. Chiave per ghiera 90890-01403 Ghiera inferiore (coppia di serraggio iniziale) 38 Nm (3,8 mSkg) c. Allentare completamente la ghiera inferiore 4 , quindi serrarla al valore specificato con lapposita chiave.

3-39

CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL CANNOTTO DELLO STERZO AVVERTENZA

CHK ADJ

Non serrare eccessivamente la ghiera inferiore.

Ghiera inferiore (coppia di serraggio finale) 22 Nm (2,2 mSkg) d. Verificare che il cannotto dello sterzo non sia allentato e non presenti punti dinceppamento, girando la forcella anteriore in entrambe le direzioni, fino a fondo corsa. Se si avverte un eventuale inceppamento, togliere il supporto inferiore e controllare i cuscinetti superiore e inferiore. Vedere il paragrafo CANNOTTO DELLO STERZO al capitolo 4. e. Installare la rondella di gomma. f. Installare la ghiera di centraggio. g. Stringere con le dita la ghiera di centraggio, quindi allineare le feritoie delle due ghiere. Se necessario, tenere ferma la ghiera inferiore e serrare la ghiera centrale fino a che le fessure non sono allineate. NOTA: Per allineare le feritoie, ruotare la ghiera centrale nel senso di serraggio. h. Installare la rondella di bloccaggio 1 . NOTA: Verificare che le linguette della rondella di bloccaggio a sinstallino correttamente nelle feritoie delle ghiere b . i. Tenere ferma la ghiera inferiore e la ghiera centrale con una chiave apposita, quindi serrare la ghiera superiore con una chiave adatta. Chiave per ghiera 90890-01403

Ghiera superiore 75 Nm (7,5 mSkg)

6. Installare: S lelemento di ritegno inferiore del manubrio S il manubrio S il coperchio del manubrio

3-40

CONTROLLO DELLA FORCELLA ANTERIORE/REGOLAZIONE DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI


EAS00151

CHK ADJ

CONTROLLO DELLA FORCELLA ANTERIORE 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere. 2. Controllare: S il tubo interno In presenza di danni/rigature ! Sostituire. S il paraolio In presenza di perdite dolio ! Sostituire. 3. Mantenere lo scooter in posizione eretta ed applicare il freno anteriore. 4. Controllare: S il funzionamento della forcella anteriore Spingere con forza sul manubrio diverse volte e controllare che la forcella anteriore torni indietro in modo scorrevole. Se il movimento non scorrevole ! Riparare. Vedere il paragrafo FORCELLA ANTERIORE al capitolo 4.

EAS00160

REGOLAZIONE DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI La seguente procedura si applica a entrambi i gruppi ammortizzatori posteriori.

AVVERTENZA
S Sostenere la moto con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere. S Regolare sempre in modo uniforme entrambi i complessivi degli ammortizzatori posteriori. Una regolazione disuguale pu determinare difficolt di manovrabilit e perdita di stabilit.

3-41

REGOLAZIONE DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI/CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI


Precarico della molla

CHK ADJ

ATTENZIONE:
Non oltrepassare mai le posizioni di regolazione minima o massima. 1. Regolare: S il precarico della molla a. Inserire un cacciavite nel foro 1 nella sede della molla. b. Ruotare la sede della molla 1 nella direzione a oppure b . Direzione a Il precarico della molla aumenta (la sospensione pi rigida). Il precarico della molla diminuisce (la sospensione pi molleggiata).

Direzione b

Posizioni di regolazione Minima: 1 Standard: 4 Massima: 7

EAS00163

CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI La procedura sotto riportata applicabile ad entrambi gli pneumatici. 1. Controllare: S la pressione degli pneumatici Se fuori specifica ! Regolarla.

AVVERTENZA
S La pressione degli pneumatici devessere controllata e regolata solo quando la temperatura delle ruote uguale alla temperatura ambiente. S La pressione degli pneumatici e la sospensione debbono essere regolate in base al peso totale (incluso il bagaglio, il guidatore, il passeggero e gli accessori) e tenendo conto della velocit di marcia prevista. S Luso di uno scooter sovraccarico potrebbe causare danni agli pneumatici, con il rischio di un incidente o di lesioni alle persone. NON SOVRACCARICARE MAI LO SCOOTER.

3-42

CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI


Peso in ordine di marcia (con riserva dolio e il pieno di carburante) Massimo carico* Pressione pneumatici a freddo Fino a 90 kg carico*

CHK ADJ
170 kg

185 kg Anteriore Posteriore

175 kPa 200 kPa (1,75 kgf/cm2, (2,00 kgf/cm2, 1,75 bar) 2,00 bar) 90 kg X 200 kPa 225 kPa carico (2,00 kgf/cm2, (2,25 kgf/cm2, 2,00 bar) 2,25 bar) massimo* 200 kPa 225 kPa Guida ad alta (2,00 kgf/cm2, (2,25 kgf/cm2, velocit 2,00 bar) 2,25 bar) * Peso complessivo includente bagaglio, guidatore, passeggero ed accessori

AVVERTENZA
pericoloso guidare con il battistrada consumato. Se il battistrada raggiunge il limite dusura, lo pneumatico devessere sostituito immediatamente. 2. Controllare: S la superficie degli pneumatici In presenza di danni/usura ! Sostituire lo pneumatico. Profondit minima scolpiture del battistrada 1,6 mm 1 Profondit scolpiture del battistrada 2 Parete laterale 3 Segnalatore dusura

AVVERTENZA
S Non usare pneumatici tipo tubeless su cerchi progettati solo per accogliere pneumatici con camera daria, onde evitare il rischio della rottura dello pneumatico con conseguenti lesioni alle persone causate dallimprovviso sgonfiaggio. S Se si utilizzano pneumatici con camera daria, ricordare che devessere installata una camera daria di tipo corretto. S Sostituire sempre in blocco sia lo pneumatico che la camera daria.

3-43

CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI


A B

CHK ADJ

S Per evitare di pizzicare la camera daria, assicurarsi che la banda del cerchio e la camera daria siano centrati correttamente nella scanalatura della ruota. S Si sconsiglia di eseguire rattoppi della camera daria in caso di foratura. Nel caso fosse assolutamente necessario eseguire un rattoppo, prestare la massima attenzione e sostituire la camera daria non appena possibile con una parte di ricambio di buona qualit. A Pneumatico B Ruota Ruota per pneumatici con camera daria Solo pneumatico con camera daria

Ruota senza camera Pneumatico con o daria senza camera daria S Dopo aver effettuato collaudi approfonditi, la Yamaha Motor Co., Ltd. ha omologato i seguenti tipi di pneumatici per lequipaggiamento di questo modello. Gli pneumatici anteriore e posteriore debbono essere sempre della stessa marca e devono avere lo stesso disegno del battistrada. La Yamaha declina ogni responsabilit circa la manovrabilit dello scooter nel caso di utilizzo di una combinazione di pneumatici diversa da quella omologata. Pneumatico anteriore Fabbricante MICHELIN IRC Misura 110/90-12 64L 110/90-12 64L Modello BOPPER MB67

Pneumatico posteriore Fabbricante MICHELIN IRC Misura 130/70-12 62L 130/70-12 62L Modello BOPPER MB 67

3-44

CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI/ CONTROLLO DELLE RUOTE AVVERTENZA

CHK ADJ

Se gli pneumatici sono nuovi, avranno una presa relativamente modesta sul fondo stradale finch non si saranno consumati leggermente. Pertanto, si raccomanda di guidare per i primi 100 km a velocit normale, prima di passare alle alte velocit. NOTA: Pneumatici con lindicazione del senso di rotazione 1 : S Installare lo pneumatico con il segno rivolto nella direzione di rotazione della ruota. S Allineare il segno 2 con il punto dinstallazione della valvola.

EAS00168

CONTROLLO DELLE RUOTE La procedura sotto riportata applicabile ad entrambe le ruote. 1. Controllare: S la ruota Danneggiamento/ovalizzazione ! Sostituire.

AVVERTENZA
Non tentare mai riparazioni di qualsiasi genere sulla ruota. NOTA: Se si sostituito oppure staccato e rimontato uno pneumatico o una ruota, necessario rifare sempre lequilibratura della ruota.

3-45

CONTROLLO E LUBRIFICAZIONE DEI CAVI/LUBRIFICAZIONE DELLE LEVE/LUBRIFICAZIONE DEL CAVALLETTO LATERALE


EAS00170

CHK ADJ

CONTROLLO E LUBRIFICAZIONE DEI CAVI La procedura sotto riportata applicabile a tutti i cavi interni ed esterni.

AVVERTENZA
Se un cavo esterno danneggiato, si potrebbe corrodere e dare luogo ad interferenza nel movimento. Sostituire non appena possibile il cavo esterno e i cavi interni se danneggiati. 1. Controllare: S il cavo esterno In presenza di danni ! Sostituire. 2. Controllare: S il funzionamento dei cavi Se il movimento non scorrevole ! Lubrificare. Lubrificante consigliato Olio motore o un lubrificante adatto per i cavi NOTA: Mantenendo lestremit del cavo rivolta verso lalto, versare alcune gocce di lubrificante nella guaina oppure servirsi di un dispositivo di lubrificazione apposito.

EAS00171

LUBRIFICAZIONE DELLE LEVE Lubrificare i punti di rotazione e le parti metalliche delle leve soggette a contatto in movimento. Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio

EAS00172

LUBRIFICAZIONE DEL CAVALLETTO LATERALE Lubrificare i punti di rotazione e le parti metalliche del cavalletto laterale soggette a contatto in movimento. Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio

3-46

LUBRIFICAZIONE DEL CAVALLETTO CENTRALE/ LUBRIFICAZIONE DELLA SOSPENSIONE POSTERIORE


EAS00173

CHK ADJ

LUBRIFICAZIONE DEL CAVALLETTO CENTRALE Lubrificare i punti di rotazione e le parti metalliche del cavalletto centrale soggette a contatto in movimento. Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio

EAS00174

LUBRIFICAZIONE DELLA SOSPENSIONE POSTERIORE Lubrificare i punti di rotazione e le parti metalliche della sospensione posteriore soggette a contatto in movimento. Lubrificante consigliato Grasso al bisolfuro di molibdeno

3-47

CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA


EAS00179

CHK ADJ

IMPIANTO ELETTRICO
CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA

AVVERTENZA
Le batterie generano un gas esplosivo a base dazoto e contengono lelettrolito, che composto da acido solforico, sostanza velenosa ed altamente caustica. Si raccomanda pertanto di rispettare sempre le seguenti misure preventive: S Indossare gli occhiali di protezione quando si maneggia una batteria o si lavora in prossimit di questa. S Ricaricare le batterie in unarea adeguatamente ventilata. S Tenere le batterie lontano da fuoco, scintille o fiamme libere (per esempio: attrezzi di saldatura, sigarette accese). S NON FUMARE se si ricarica o si maneggia una batteria. S TENERE LE BATTERIE E LELETTROLITO FUORI DALLA PORTATA DEI BAMBINI. S Evitare che lelettrolito possa venire a contatto con parti del corpo, in quanto pu causare gravi ustioni o lesioni permanenti agli occhi. INTERVENTO DI PRONTO SOCCORSO IN CASO DI CONTATTO CON PARTI DEL CORPO: CONTATTO ESTERNO S Pelle Lavare con acqua. S Occhi Lavare con getti di acqua corrente per 15 minuti e rivolgersi immediatamente ad un medico. INGESTIONE S Bere grandi quantit di acqua o latte, quindi latte di magnesia, uova sbattute od olio vegetale. Fare intervenire subito un medico.

ATTENZIONE:
S Questa batteria sigillata. Non togliere mai i tappi che sigillano la batteria, in quanto si guasterebbe lequilibrio tra una cella e laltra e le prestazioni della batteria risulterebbero deteriorate. S Il tempo di ricarica, lamperaggio e la tensione per la ricarica di una batteria MF sono differenti da quelli delle batteria convenzionali. La batteria MF devessere ricaricata come illustrato nelle figure. Se la batteria viene sovraccaricata, il livello dellelettrolito cala in modo considerevole. Pertanto, si raccomanda di prestare particolare attenzione durante le operazioni di ricarica della batteria.

3-48

CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA

CHK ADJ

NOTA: Dato che le batterie MF sono sigillate, non possibile verificarne lo stato di carica misurando la densit relativa dellelettrolito. Pertanto, si dovr controllare la carica della batteria misurando la tensione ai morsetti. 1. Staccare: S il tappetino (destro) S il coperchio (scatola della batteria) 2. Scollegare: S i cavi della batteria (dai morsetti)

ATTENZIONE:
Scollegare per primo il cavo negativo della batteria 1 , quindi il cavo positivo 2 . 3. Staccare: S la batteria 4. Controllare: S la carica della batteria a. Collegare un tester tascabile ai morsetti della batteria. Puntale positivo del tester ! morsetto positivo della batteria Puntale negativo del tester ! morsetto negativo della batteria
Tensione a circuito aperto (V) Relazione tra la tensione a circuito aperto e il tempo di ricarica a 20_C

13,0 12,5 12,0 11,5

5 6,5 10 Tempo di ricarica (ore) Questi valori variano col variare della temperatura, della condizione delle piastre della batteria e del livello di elettrolito.

NOTA: S Lo stato di carica di una batteria MF pu essere verificato misurando la sua tensione a circuito aperto (cio la tensione esistente quando scollegato il terminale positivo). S Se la tensione a circuito aperto uguale o superiore a 12,8 V, non necessaria alcuna ricarica. b. Controllare la carica della batteria, come illustrato nelle tabelle dellesempio che segue. Esempio c. Tensione a circuito aperto = 12,0 V d. Tempo di ricarica = 6,5 ore e. Carica della batteria = 20 X 30%

3-49

CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA


Ricarica Tensione a circuito aperto (V) Temperatura ambiente 20_C

CHK ADJ

5. Ricarica: S la batteria (vedere la figura con il metodo di ricarica appropriato)

AVVERTENZA
Non sottoporre la batteria a ricarica rapida.
Tempo (minuti) Controllare la tensione a circuito aperto.

ATTENZIONE:
S Non togliere mai i tappi che sigillano la batteria MF. S Non usare caricabatterie rapidi, dal momento che questi apparecchi immettono nella batteria, ad una velocit elevata, una corrente di elevato amperaggio, per cui la batteria si pu surriscaldare e i suoi elementi si potrebbero danneggiare. S Nel caso fosse impossibile regolare la corrente di ricarica del caricabatterie, prestare attenzione a non sovraccaricare la batteria. S Per la ricarica, la batteria devessere staccata dallo scooter. (Nel caso fosse necessario effettuare la ricarica con la batteria montata sullo scooter, scollegare il cavo del negativo dal terminale della batteria.) S Per ridurre leventualit che vengano prodotte delle scintille, collegare il caricabatterie alla rete dalimentazione solo dopo averne collegato i cavi alla batteria. S Prima di staccare le clip dei cavi del caricabatterie dai terminali della batteria, ricordare di spegnere il caricabatterie. S Assicurarsi che i morsetti dei cavi del caricabatterie siano completamente a contatto con i terminali della batteria e non siano in cortocircuito. Un morsetto corroso potrebbe generare calore nellarea di contatto, mentre un morsetto con la molla snervata potrebbe produrre delle scintille. S Se la batteria si riscalda troppo in un qualsiasi momento del processo di ricarica, scollegare il caricabatterie e lasciarla raffreddare prima di continuare loperazione. Le batterie che si riscaldano possono esplodere! S Come illustrato nelle figure che seguono, la tensione a circuito aperto di una batteria MF si stabilizza allincirca 30 minuti dopo la conclusione della ricarica. Pertanto, attendere 30 minuti dopo la conclusione della ricarica, prima di misurare la tensione a circuito aperto.

Tensione a circuito aperto (V)

Temperatura ambiente 20_C

Condizione di carica della batteria (%)

3-50

CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA


Metodo di ricarica con un caricabatterie del tipo a corrente (tensione) variabile
Caricabatterie Amperometro

CHK ADJ

Misurare la tensione a circuito aperto prima di procedere con la ricarica. Collegare un caricabatterie ed un amperometro alla batteria ed iniziare la ricarica. Lamperaggio pi elevato dellamperaggio di ricarica standard indicato sulla batteria?

NOTA:
Lasciare riposare la batteria per pi di 30 minuti prima di misurarne la tensione a circuito aperto.

NOTA:
Impostare la tensione di carica a 16 X 17 V. (Se la tensione di carica fosse inferiore, il risultato sarebbe insufficiente, mentre se la tensione di carica fosse superiore, si otterrebbe una batteria sovraccarica).

NO

Regolare la tensione di ricarica su 20 X 25 V. Monitorare lamperaggio per 3 X 5 minuti. Lamperaggio di carica standard risulta superato? NO

Regolare la tensione per ottenere la corrente di carica standard.

Impostare il temporizzatore in base al tempo di ricarica adatto stabilito con la tensione a circuito aperto. Vedere il paragrafo CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA.

Se lamperaggio non supera lamperaggio di ricarica standard dopo 5 minuti, sostituire la batteria.

Se il tempo di ricarica necessario supera le 5 ore, trascorso tale tempo consigliabile controllare lamperaggio di ricarica. Nel caso si fosse verificata una variazione dellamperaggio, regolare nuovamente la tensione per ottenere lamperaggio di ricarica standard.

Lasciare riposare la batteria per pi di 30 minuti prima di misurarne la tensione a circuito aperto. 12,8 V ! La ricarica completata. 12,0 X 12,7 V ! Ricarica necessaria. Inferiore a 12,0 V ! Sostituire la batteria.

3-51

CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA


Metodo di ricarica con un caricabatterie del tipo a tensione costante

CHK ADJ

Misurare la tensione a circuito aperto prima di procedere con la ricarica.

NOTA:
Lasciare riposare la batteria per pi di 30 minuti prima di misurarne la tensione a circuito aperto.

Collegare un caricabatterie ed un amperometro alla batteria ed iniziare la ricarica.

Lamperaggio pi elevato dellamperaggio di ricarica standard indicato sulla batteria?

NO

Caricare la batteria finch la tensione di ricarica non sar di 15 V.


NOTA:
Impostare il tempo di ricarica a 20 ore (massimo).

Questo tipo di caricabatterie non pu essere utilizzato per ricaricare le batterie MF. Si consiglia luso di un caricabatterie a tensione variabile.

Lasciare riposare la batteria per pi di 30 minuti prima di misurarne la tensione a circuito aperto. 12,8 V ! La ricarica completata. 12,0 X 12,7 V ! Ricarica necessaria. Inferiore a 12,0 V ! Sostituire la batteria.

Caricabatterie Amperometro Voltometro

ATTENZIONE:
I caricabatterie con un amperaggio costante non sono indicati per la ricarica delle batterie MF.

3-52

CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA


6. Installare: S la batteria 7. Collegare: S i cavi della batteria (ai morsetti della batteria)

CHK ADJ

ATTENZIONE:
Collegare per primo il cavo positivo della batteria 1 , quindi il cavo negativo 2 . 8. Controllare: S i morsetti della batteria In presenza di sporcizia ! Pulire con una spazzola metallica. Se vi sono connessioni allentate ! Collegarle adeguatamente. 9. Lubrificare: S i morsetti della batteria Lubrificante consigliato Grasso dielettrico 10. Installare: S il coperchio (scatola della batteria) S il tappetino (destro)

3-53

CONTROLLO DEI FUSIBILI


EAS00181

CHK ADJ

CONTROLLO DEI FUSIBILI La procedura sotto riportata applicabile a tutti i fusibili.

ATTENZIONE:
Per evitare un cortocircuito, spegnere sempre linterruttore principale girandolo su OFF se si devono controllare o sostituire dei fusibili. 1. Staccare: S il tappetino (destro) S il coperchio (scatola della batteria) 2. Controllare: S il fusibile a. Collegare il tester tascabile al fusibile e controllarne la continuit. NOTA: Impostare il selettore del tester tascabile su 1.

Tester tascabile 90890-03112 b. Se il tester tascabile indica , sostituire il fusibile. 3. Sostituire: S il fusibile bruciato a. Girare linterruttore principale su OFF. b. Installare un nuovo fusibile con lamperaggio corretto. c. Accendere gli interruttori per verificare che il circuito elettrico funzioni. d. Se il fusibile si brucia subito, controllare il circuito elettrico.

3-54

CONTROLLO DEI FUSIBILI


Fusibili Principale Proiettore Sistema di segnalazione Accensione Retromarcia Motore del ventilatore radiatore

CHK ADJ
Quantit 1 1 1 1 30 A 15 A 15 A 7,5 A 10 A 4A 30 A 15 A 10 A 7,5 A 4A 1 1 1 1 1 1

Amperaggio

Riserva

AVVERTENZA
Non utilizzare mai un fusibile di amperaggio diverso da quello specificato. Luso di tecniche improvvisate o di fusibili con un amperaggio differente potrebbe provocare danni irreversibili allimpianto elettrico, dare luogo a difetti di funzionamento del sistema delle luci e dellaccensione, ed eventualmente causare un incendio.

4. Installare: S il coperchio (scatola della batteria) S il tappetino (destro)

3-55

SOSTITUZIONE DELLE LAMPADINE DEL PROIETTORE


EAS00183

CHK ADJ

SOSTITUZIONE DELLE LAMPADINE DEL PROIETTORE La procedura sotto riportata applicabile ad entrambe le lampadine del proiettore. 1. Scollegare: S il connettore del proiettore 1 2. Staccare: S il coperchio del portalampada del proiettore 2

3. Staccare: S il portalampada del proiettore 1 4. Staccare: S la lampadina del proiettore 2

AVVERTENZA
Dato che la lampadina del proiettore raggiunge temperature molto elevate, si raccomanda di tenere lontano da questa eventuali prodotti infiammabili e le mani, finch non si sar raffreddata. 5. Installare: S la lampadina del proiettore New Fissare la nuova lampadina del proiettore con il relativo portalampada.

ATTENZIONE:
Evitare di toccare la parte di vetro della lampadina, per mantenerla pulita da ogni traccia di olio. In caso contrario, ne potrebbero risentire sia la trasparenza del vetro, sia la vita di servizio della lampadina, sia la luminosit del fascio di luce proiettato. Se la lampadina si sporca, pulirla accuratamente con un panno inumidito con alcool o diluente per smalto. 6. Installare: S il portalampada del proiettore S il coperchio del portalampada del proiettore 7. Collegare: S il connettore del proiettore

3-56

REGOLAZIONE ASSETTO PROIETTORI


EAS00185

CHK ADJ

REGOLAZIONE ASSETTO PROIETTORI La procedura sotto riportata applicabile ad entrambi i proiettori. 1. Regolare: S il fascio di luce del proiettore (in verticale) a. Ruotare la vite di regolazione 1 nella direzione a oppure b . Direzione a Direzione b Il fascio di luce del proiettore si alza. Il fascio di luce del proiettore si abbassa.

2. Regolare: S il fascio di luce del proiettore (in orizzontale) a. Ruotare il pomello di regolazione 2 nella direzione a oppure b . Proiettore sinistro Direzione a Il fascio di luce del proiettore si sposta verso destra. Il fascio di luce del proiettore si sposta verso sinistra.

Direzione b

Proiettore destro Direzione a Il fascio di luce del proiettore si sposta verso sinistra. Il fascio di luce del proiettore si sposta verso destra.

Direzione b

3-57

CHAS
CAPITOLO 4 TELAIO
RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . STACCO DELLA RUOTA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DELLA RUOTA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DEI DISCHI DEI FRENI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EQUILIBRATURA DELLA RUOTA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DELLA RUOTA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO DELLA RUOTA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLA RUOTA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RUOTA POSTERIORE E DISCO FRENO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . STACCO DELLA RUOTA POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DELLA RUOTA POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EQUILIBRATURA DELLA RUOTA POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLA RUOTA POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PASTIGLIE FRENO ANTERIORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PASTIGLIE DEL FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE DEL FRENO ANTERIORE . . . . . SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE DEL FRENO POSTERIORE . . . CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . CILINDRO MAESTRO DEL FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PINZA DEL FRENO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PINZA FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DELLA PINZA FRENO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DELLA PINZA FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLE PINZE DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DELLA PINZA DEL FRENO ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DELLA PINZA FRENO POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FORCELLA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . STACCO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE . . . . . . . . . CONTROLLO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE . . . . . . . . . . 4-1 4-3 4-3 4-4 4-5 4-7 4-7 4-8 4-9 4-10 4-10 4-11 4-11 4-12 4-12 4-13 4-14 4-17 4-19 4-21 4-23 4-24 4-25 4-26 4-29 4-32 4-34 4-36 4-37 4-38 4-39 4-41 4-43 4-46 4-47 4-48

CHAS
MONTAGGIO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE . . . . . . . . . . 4-49 INSTALLAZIONE DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE . . . . . . . 4-52 MANUBRIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . STACCO DEL MANUBRIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DEL MANUBRIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DEL MANUBRIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . TESTA DELLO STERZO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . STACCO DELLA STAFFA INFERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DELLA TESTA DELLO STERZO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLA TESTA DELLO STERZO . . . . . . . . . . . . . . . . AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . STACCO DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL COMPLESSIVO DELLAMMORTIZZATORE POSTERIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . STACCO DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE . . . . . . . . . . 4-53 4-54 4-55 4-55 4-58 4-60 4-61 4-62

4-63 4-64 4-64 4-65 4-65 4-66 4-66 4-66 4-66

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO


EAS00513

CHAS

TELAIO
RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO

70 Nm (7,0 mSkg)

23 Nm (2,3 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco della ruota anteriore e del disco freno

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

NOTA: Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota anteriore sia sollevata da terra.
1 2 3 4 5 6 Dado dellasse della ruota anteriore Asse ruota anteriore Complessivo ruota anteriore Sensore di velocit Collare Disco freno anteriore
1 1 1 1 1 1

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-1

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO


EAS00518

CHAS

Sequenza

Intervento/nome della parte Smontaggio della ruota anteriore Paraolio Cuscinetto Collare Cuscinetto

Q.t 1 1 1 1

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4

Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

4-2

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO


EAS00520

CHAS

STACCO DELLA RUOTA ANTERIORE 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere. 2. Sollevare: S la ruota anteriore NOTA: Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota anteriore sia sollevata. 3. Staccare: S il dado dellasse ruota anteriore S lasse ruota anteriore 4. Staccare: S la ruota anteriore S il sensore di velocit S il collare

EAS00525

ISPEZIONE DELLA RUOTA ANTERIORE 1. Controllare: S lasse ruota Fare rotolare lasse della ruota su una superficie piana. In presenza di deformazioni ! Sostituire.

AVVERTENZA
Non cercare di raddrizzare lasse della ruota se deformato. 2. Controllare: S lo pneumatico S la ruota anteriore In presenza di danni/usura ! Sostituire. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI e CONTROLLO DELLE RUOTE al capitolo 3.

4-3

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO

CHAS

3. Misurare: S leccentricit della ruota 1 S lerrore di ortogonalit eccessivo della ruota rispetto al piano 2 Se il limite specificato risulta superato ! Sostituire. Limite di eccentricit della ruota 1,0 mm Limite di errore di ortogonalit della ruota rispetto al piano 1,0 mm 4. Controllare: S i cuscinetti ruota Se la ruota anteriore gira in modo irregolare o allentata ! Sostituire i cuscinetti ruota. S i paraolio In presenza di danni/usura ! Sostituire. Vedere il paragrafo SMONTAGGIO DELLA RUOTA ANTERIORE e MONTAGGIO DELLA RUOTA ANTERIORE.
EAS00532

ISPEZIONE DEI DISCHI DEI FRENI La seguente procedura si applica a tutti i dischi freno. 1. Controllare: S il disco freno In presenza di danni/escoriazioni ! Sostituire. 2. Misurare: S la flessione del disco freno Se fuori specifica ! Correggere la flessione oppure sostituire il disco freno. Limite di flessione del disco freno (massimo) Anteriore: 0,15 mm Posteriore: 0,15 mm

a Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota sia sollevata. b. Prima di misurare la flessione del disco freno anteriore, girare il manubrio verso destra o verso sinistra, per assicurarsi che la ruota anteriore sia ferma. c. Staccare la pinza freno. d. Tenere il comparatore ad angolo retto rispetto alla superficie del disco freno. e. Misurare la flessione 2 X 3 mm al di sotto del bordo del disco freno.

4-4

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO

CHAS

3. Misurare: S lo spessore del disco freno Misurare lo spessore del disco freno in alcuni punti diversi. Se fuori specifica ! Sostituire. Limite dello spessore del disco freno (minimo) Anteriore: 3,5 mm Posteriore: 4,5 mm 4. Regolare: S la flessione del disco freno a. Staccare il disco freno. b. Ruotare il disco freno spostandolo di un foro per bullone. c. Installare il disco freno.

NOTA: Serrare i bulloni del disco freno in passate successive e procedendo in maniera incrociata.
Bullone del disco freno Anteriore e posteriore 23 Nm (2,3 mSkg) LOCTITE d. Misurare la flessione del disco freno. e. Se fuori specifica, ripetere la procedura di regolazione finch la flessione non rientra nei valori specificati. f. Se non fosse possibile riportare nei valori specificati la flessione del disco freno, sostituirlo.

EAS00548

EQUILIBRATURA DELLA RUOTA ANTERIORE

NOTA: S Dopo aver sostituito lo pneumatico, la ruota, o entrambi, si deve rifare lequilibratura della ruota anteriore. S Regolare lequilibratura della ruota anteriore con il disco freno installato.

4-5

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO

CHAS

1. Staccare: S peso(i) dequilibratura 2. Trovare: S il punto sbilanciato (pi pesante) della ruota anteriore

NOTA: Mettere la ruota anteriore su un banco dequilibratura adeguato.

a. Fare girare velocemente la ruota anteriore. b. Quando la ruota anteriore si ferma, apporre una X1 sulla parte della ruota rimasta in basso. c. Girare la ruota anteriore di 90_ in modo tale che la X1 risulti posizionata come illustrato nella figura. d. Lasciare andare la ruota anteriore. e. Quando la ruota anteriore si ferma, apporre una X2 sulla parte della ruota rimasta in basso. f. Ripetere i punti (d) a (f) diverse volte, finch i segni applicati non andranno a fermarsi sempre nel medesimo punto. g. Il punto in cui tutti segni applicati vanno a fermarsi rappresenta il punto sbilanciato (pi pesante) X della ruota.

3. Regolare: S lequilibratura della ruota anteriore a. Installare un peso dequilibratura 1 sul cerchio nel punto diametralmente opposto al punto sbilanciato (pi pesante) X.

NOTA: Iniziare con il peso pi leggero.


b. Girare la ruota anteriore di 90_ in modo tale che il punto sbilanciato (pi pesante) risulti posizionato come illustrato nella figura. c. Se il punto sbilanciato non si mantiene nella posizione data, installare un peso pi pesante. d. Ripetere i punti (b) e (c) fino ad ottenere lequilibratura della ruota anteriore.

4-6

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO

CHAS

4. Controllare: S lequilibratura della ruota anteriore a. Fare girare la ruota anteriore e verificare che rimanga ferma in ciascuna delle posizioni illustrate. b. Se non rimane ferma in ciascuna posizione data, ripetere lequilibratura.

EAS00523

SMONTAGGIO DELLA RUOTA ANTERIORE 1. Staccare: S i paraolio S i cuscinetti ruota a. Pulire lesterno del mozzo della ruota anteriore. b. Staccare i paraolio 1 servendosi di un cacciavite a testa piatta.

NOTA: Per evitare di danneggiare la ruota, applicare uno straccio 2 tra il cacciavite e la superficie della ruota.
c. Staccare i cuscinetti della ruota 3 con un estrattore generico per cuscinetti .

EAS00539

MONTAGGIO DELLA RUOTA ANTERIORE 1. Installare: S i cuscinetti ruota S i paraolio New a. Installare i nuovi cuscinetti della ruota e i paraolio invertendo lordine delle operazioni di smontaggio.

ATTENZIONE:
Non toccare la pista centrale 1 o le sfere 2 dei cuscinetti della ruota. Il contatto deve avvenire soltanto con la pista esterna 3 .

NOTA: Usare una chiave 4 che si adatti al diametro della pista esterna del cuscinetto ruota e del relativo paraolio.

4-7

RUOTA ANTERIORE E DISCO DEL FRENO


EAS00542

CHAS

INSTALLAZIONE DELLA RUOTA ANTERIORE 1. Lubrificare: S lasse ruota anteriore S i cuscinetti ruota S i labbri del paraolio Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio

2. Installare: S il sensore di velocit

NOTA: Verificare che il sensore di velocit e il mozzo ruota siano installati con le due sporgenze innestate nelle due rispettive feritoie.

3. Installare: S la ruota anteriore

NOTA: Verificare che la feritoia a del sensore di velocit sinstalli di misura sullarresto b posto sul tubo esterno.
4. Serrare: S il dado dellasse ruota anteriore
70 Nm (7,0 mSkg)

AVVERTENZA
Verificare che il percorso del cavo del freno sia corretto.

ATTENZIONE:
Prima di serrare il dado dellasse della ruota, spingere con forza sul manubrio diverse volte e controllare che la forcella anteriore torni indietro in modo scorrevole.

4-8

RUOTA POSTERIORE E DISCO FRENO


EAS00552

CHAS

RUOTA POSTERIORE E DISCO FRENO

23 Nm (2,3 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco della ruota posteriore e del disco freno

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota anteriore sia sollevata da terra. Vedere il paragrafo AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE.

Silenziatore Braccio della sospensione 1 2 Ruota posteriore Disco freno 1 1

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-9

RUOTA POSTERIORE E DISCO FRENO


EAS00561

CHAS

STACCO DELLA RUOTA POSTERIORE 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere.

NOTA: Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota posteriore sia sollevata.
2. Staccare: S la pinza freno 1 e la relativa staffa S il silenziatore

NOTA: Non tirare la leva del freno mentre si stacca la pinza freno.
3. Staccare: S il dado dellasse posteriore S il braccio della sospensione Vedere il paragrafo AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE. 4. Staccare: S la piastra S la ruota posteriore

EAS00565

ISPEZIONE DELLA RUOTA POSTERIORE 1. Controllare: S i cuscinetti ruota S i paraolio Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA RUOTA ANTERIORE. 2. Controllare: S lo pneumatico S la ruota posteriore In presenza di danni/usura ! Sostituire. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI PNEUMATICI e CONTROLLO DELLE RUOTE al capitolo 3. 3. Misurare: S leccentricit della ruota S lerrore di ortogonalit della ruota rispetto al piano Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA RUOTA ANTERIORE.

4-10

RUOTA POSTERIORE E DISCO FRENO


EAS00575

CHAS

EQUILIBRATURA DELLA RUOTA POSTERIORE

NOTA: S Dopo aver sostituito lo pneumatico, la ruota, o entrambi, si deve rifare lequilibratura della ruota posteriore. S Regolare lequilibratura della ruota posteriore con il disco freno installato.
1. Regolare: S lequilibratura della ruota posteriore Vedere il paragrafo EQUILIBRATURA DELLA RUOTA ANTERIORE.

EAS00572

INSTALLAZIONE DELLA RUOTA POSTERIORE 1. Lubrificare: S il cuscinetto della ruota S i labbri del paraolio Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio

2. Installare: S la ruota posteriore S la piastra S il braccio della sospensione S il dado dellasse posteriore

NOTA: Verificare che la feritoia a nella piastra sinstalli di misura sullarresto b posto sul braccio della sospensione.

3. Serrare: S il dado dellasse posteriore 1


135 Nm (13,5 mSkg)

4. Installare: S il silenziatore Vedere il paragrafo AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE.

4-11

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00577

CHAS

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


PASTIGLIE FRENO ANTERIORI

27 Nm (2,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione delle pastiglie del freno anteriore Bullone della pinza freno anteriore Pastiglia Molla delle pastiglie freno

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3

1 2 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-12

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

PASTIGLIE DEL FRENO POSTERIORE

27 Nm (2,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione delle pastiglie del freno posteriore Bullone della pinza posteriore Pinza freno posteriore Pastiglia Supporto per pastiglia

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4

2 1 2 2 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-13

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00579

CHAS

ATTENZIONE:
Raramente si presenta la necessit di smontare i componenti del freno a disco. Si raccomanda pertanto di rispettare sempre le seguenti misure preventive: S Non smontare mai i componenti del freno a meno che non sia assolutamente necessario. S Se si stacca una delle connessioni del sistema di frenata idraulico, necessario smontare, svuotare, pulire, riempire adeguatamente e spurgare (dopo il rimontaggio) lintero sistema di frenata. S Non usare assolutamente solventi sui componenti interni del freno. S Utilizzare esclusivamente fluido freni pulito o nuovo per pulire i componenti del freno. S Il fluido freni pu danneggiare le superfici verniciate e le parti in plastica. Pertanto, bene sempre rimuovere immediatamente ogni traccia di fluido freni eventualmente versato. S Evitare di portare il fluido freni a contatto con gli occhi, in quanto pu causare gravi lesioni. INTERVENTO DI PRIMO SOCCORSO NEL CASO IN CUI IL FLUIDO FRENI DOVESSE VENIRE A CONTATTO CON GLI OCCHI: S Lavare con getti di acqua corrente per 15 minuti e rivolgersi immediatamente ad un medico.

EAS00581

SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE DEL FRENO ANTERIORE

NOTA: Per la sostituzione delle pastiglie freno, non necessario scollegare il tubo flessibile, n smontare la pinza freno.
1. Staccare: S il bullone della pinza freno 1 2. Staccare: S la pinza freno 2

NOTA: Spostare la pinza freno in direzione della freccia.

4-14

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


3. Staccare: S le pastiglie freno 1

CHAS

4. Misurare: S il limite dusura delle pastiglie freno a Se fuori specifica ! Sostituire le pastiglie freno in blocco. Limite dusura delle pastiglie freno 0,8 mm

5. Installare: S le pastiglie freno 1 S la molla delle pastiglie freno

NOTA: Installare sempre, in serie, delle nuove pastiglie freno ed una nuova molla.

a. Collegare un tubo di plastica trasparente 1 inserendolo saldamente sulla vite di spurgo 2 . Introdurre laltra estremit del tubo flessibile in un recipiente aperto. b. Allentare la vite di spurgo e con il dito spingere i pistoni nella pinza freno. c. Serrare la vite di spurgo. Vite di spurgo 6 Nm (0,6 mSkg) d. Installare delle nuove pastiglie freno ed una nuova molla.

4-15

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

6. Lubrificare: S bullone della pinza freno anteriore Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio

ATTENZIONE:
S Evitare che il grasso venga a contatto con le pastiglie freno. S Rimuovere ogni traccia di grasso in eccesso. 7. Installare: S il bullone della pinza freno
27 Nm (2,7 mSkg)

8. Controllare: S il livello del fluido freni Se inferiore alla tacca del livello minimo a ! Effettuare un rabbocco con il fluido freni consigliato, per ottenere il livello corretto. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI al capitolo 3. 9. Controllare: S il funzionamento della leva freno Se la leva freno si presenta morbida o spugnosa al tocco ! Spurgare il sistema di frenata. Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3.

4-16

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00583

CHAS

SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE DEL FRENO POSTERIORE

NOTA: Per la sostituzione delle pastiglie freno, non necessario scollegare il tubo flessibile, n smontare la pinza freno.
1. Staccare: S la pinza freno 1 S i bulloni della pinza freno 2 2. Staccare: S le pastiglie freno 1 (insieme ai relativi lamierini)

3. Misurare: S il limite dusura delle pastiglie freno a Se fuori specifica ! Sostituire le pastiglie freno in blocco. Limite dusura delle pastiglie freno 0,8 mm

4. Installare: S i lamierini delle pastiglie freno (sulle pastiglie freno) S le pastiglie freno 1

NOTA: Installare sempre, in serie, delle pastiglie freno, dei lamierini ed un supporto nuovi.

a. Collegare un tubo di plastica trasparente 1 inserendolo saldamente sulla vite di spurgo 2 . Introdurre laltra estremit del tubo flessibile in un recipiente aperto. b. Allentare la vite di spurgo e con il dito spingere i pistoni nella pinza freno. c. Serrare la vite di spurgo. Vite di spurgo 6 Nm (0,6 mSkg)

4-17

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

d. Installare un nuovo lamierino su ciascuna pastiglia freno nuova. 5. Lubrificare: S il bullone della pinza freno Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio

6. Installare: S la pinza freno 1 S i bulloni della pinza freno 2


27 Nm (2,7 mSkg)

7. Controllare: S il livello del fluido freni Se inferiore alla tacca del livello minimo a ! Effettuare un rabbocco con il fluido freni consigliato, per ottenere il livello corretto. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI al capitolo 3. 8. Controllare: S il funzionamento della leva freno Se si presenta morbida o spugnosa al tocco Spurgare il sistema di frenata. Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3.

4-18

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00584

CHAS

CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

26 Nm (2,6 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Scaricare.

1 2 3 4 5 6 7 8

Stacco del cilindro maestro del freno anteriore Fluido freni 1 Specchietto retrovisore Leva freno anteriore/molla di compressione 1/1 1 Interruttore della luce freno anteriore 1 Bullone di raccordo 2 Rondella di rame 1 Tubo flessibile del freno anteriore Staffa cilindro maestro del freno anteriore 1 1 Complessivo del cilindro maestro

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-19

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00585

CHAS

Sequenza

Intervento/nome della parte Smontaggio del cilindro maestro del freno anteriore Parapolvere Anello elastico Kit per cilindro maestro Molla

Q.t

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4

1 1 1 1 Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-20

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00586

CHAS

CILINDRO MAESTRO DEL FRENO POSTERIORE

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

26 Nm (2,6 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Scaricare.

1 2 3 4 5 6 7 8

Stacco del cilindro maestro del freno posteriore Fluido freni 1 Specchietto retrovisore 1/1 Leva freno posteriore/molla di compressione 1 Interruttore della luce freno posteriore 1 Bullone di raccordo 2 Rondella di rame 1 Tubo flessibile del freno Staffa cilindro maestro del freno posteriore 1 1 Complessivo del cilindro maestro

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-21

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00587

CHAS

Sequenza

Intervento/nome della parte Smontaggio del cilindro maestro del freno posteriore Parapolvere Anello elastico Kit per cilindro maestro Molla

Q.t

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4

1 1 1 1 Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

4-22

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00588

CHAS

SMONTAGGIO DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE

NOTA: Prima di smontare il cilindro maestro del freno anteriore, scaricare il fluido freni dallintero sistema di frenata.
1. Staccare: S il coperchio del manubrio Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. 2. Scollegare: S linterruttore della luce freno anteriore

3. Staccare: S il bullone di raccordo 1 S le rondelle di rame 2 S il tubo flessibile del freno 3

NOTA: Per raccogliere il fluido freni eventualmente rimasto nellimpianto, inserire un recipiente sotto al cilindro maestro ed allestremit del tubo flessibile del freno.
4. Staccare: S la leva del freno anteriore S la staffa del cilindro maestro del freno anteriore S il complessivo del cilindro maestro del freno anteriore 5. Staccare: S lanello elastico S il kit del cilindro maestro

4-23

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00589

CHAS

SMONTAGGIO DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO POSTERIORE

NOTA: Prima di smontare il cilindro maestro del freno posteriore, scaricare il fluido freni dallintero sistema di frenata.
1. Staccare: S il coperchio del manubrio Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. 2. Scollegare: S interruttore luce del freno posteriore

3. Staccare: S il bullone di raccordo 1 S le rondelle di rame 2 S il tubo flessibile del freno 3

NOTA: Per raccogliere il fluido freni eventualmente rimasto nellimpianto, inserire un recipiente sotto al cilindro maestro ed allestremit del tubo flessibile del freno.
4. Staccare: S la leva del freno posteriore S la staffa del cilindro maestro del freno posteriore S il complessivo del cilindro maestro del freno posteriore 5. Staccare: S lanello elastico S il kit del cilindro maestro

4-24

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


A B
EAS00592

CHAS

CONTROLLO DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE La procedura sotto riportata applicabile a tutti i cilindri maestri dei freni. 1. Controllare: S il cilindro maestro del freno 1 In presenza di danni/rigature/tracce dusura ! Sostituire. S i passaggi di mandata del fluido freni (corpo del cilindro maestro del freno) In presenza di ostruzioni ! Rimuovere lostacolo con un getto di aria compressa. A Anteriore B Posteriore 2. Controllare: S il kit di componenti del cilindro maestro del freno 1 In presenza di danni/rigature/tracce dusura ! Sostituire. Anteriore e posteriore 3. Controllare: S la vaschetta del cilindro maestro del freno anteriore In presenza di crepe/danni ! Sostituire. S il diaframma della vaschetta del cilindro maestro del freno anteriore 1 In presenza di crepe/danni ! Sostituire. 4. Controllare: S la vaschetta del cilindro maestro del freno posteriore In presenza di crepe/danni ! Sostituire. S il diaframma della vaschetta del cilindro maestro del freno posteriore 1 In presenza di danni/usura ! Sostituire. 5. Controllare: S i tubi flessibili del freno In presenza di crepe/danni /tracce dusura ! Sostituire.

4-25

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00596

CHAS

MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO ANTERIORE

AVVERTENZA
S Prima dellinstallazione, pulire tutti i componenti interni del freno, lubrificandoli con fluido freni pulito oppure nuovo. S Non usare assolutamente solventi sui componenti interni del freno.

Fluido freni consigliato DOT 4 1. Installare: S la molla 1 S il kit del cilindro maestro 2

NOTA: Installare la molla con il suo diametro pi piccolo sul kit del cilindro maestro.
2. Installare: S lanello elastico 1 New S il parapolvere 2

3. Installare: S il cilindro maestro 1 S la staffa del cilindro maestro 2


10 Nm (1,0 mSkg)

AVVERTENZA
S Installare il supporto del cilindro maestro del freno con il segno UP rivolto verso lalto. S Allineare lestremit dellelemento di ritegno del cilindro maestro del freno con la punzonatura a del manubrio. S Innanzitutto, serrare il bullone superiore, quindi il bullone inferiore.

4-26

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

4. Installare: S le rondelle di rame 1 New S il tubo flessibile del freno 2 S il bullone di raccordo 3
30 Nm (3,0 mSkg)

AVVERTENZA
Per avere la garanzia della sicurezza dello scooter, essenziale che il percorso del tubo flessibile del freno sia corretto. Vedere il paragrafo PASSAGGIO DEI CAVI.

NOTA: S Tenendo fermo il tubo flessibile del freno, serrare il bullone di raccordo come illustrato. S Girare il manubrio a destra e a sinistra, per verificare che il tubo flessibile del freno non tocchi altre parti (per esempio il fascio cavi, i cavi metallici, i fili elettrici). Correggere se necessario.
5. Riempire: S la vaschetta del cilindro maestro del freno (con la quantit specificata di fluido freni consigliato) Fluido freni consigliato DOT 4

AVVERTENZA
S Utilizzare solo il fluido freni designato. Altri liquidi dei freni possono essere causa di deterioramento per le guarnizioni in gomma, provocando perdite e un funzionamento non adeguato del sistema frenante. S Effettuare i rabbocchi usando lo stesso tipo di fluido freni gi presente nel sistema. La miscelazione di liquidi dei freni diversi pu determinare una reazione chimica dannosa, in grado di determinare un cattivo funzionamento del sistema frenante. S Al momento di aggiungere fluido nella vaschetta del cilindro maestro del freno, prestare attenzione a non fare entrare acqua. La presenza di acqua ridurr in modo considerevole il punto debollizione del fluido freni e potrebbe dare luogo alla formazione di un tampone di vapore.

ATTENZIONE:
Il fluido freni pu danneggiare le superfici verniciate e le parti di plastica. Pertanto, bene sempre rimuovere immediatamente ogni traccia di fluido freni eventualmente versato.

4-27

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

6. Spurgare: S il sistema di frenata Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3. 7. Controllare: S il livello del fluido freni Se inferiore alla tacca del livello minimo a ! Effettuare un rabbocco con il fluido freni consigliato, per ottenere il livello corretto. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI al capitolo 3. 8. Controllare: S il funzionamento della leva freno Se la leva freno si presenta morbida o spugnosa al tocco ! Spurgare il sistema di frenata. Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3. 9. Installare: S linterruttore della luce freno anteriore S il coperchio superiore del manubrio

4-28

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00596

CHAS

MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DEL CILINDRO MAESTRO DEL FRENO POSTERIORE

AVVERTENZA
S Prima dellinstallazione, pulire tutti i componenti interni del freno, lubrificandoli con fluido freni pulito oppure nuovo. S Non usare assolutamente solventi sui componenti interni del freno.

Fluido freni consigliato DOT 4 1. Installare: S la molla 1 S il kit del cilindro maestro 2

NOTA: Installare la molla con il suo diametro pi piccolo sul kit del cilindro maestro.
2. Installare: S lanello elastico 1 New S il parapolvere 2

3. Installare: S il cilindro maestro 1 S la staffa del cilindro maestro 2


10 Nm (1,0 mSkg)

AVVERTENZA
S Installare il supporto del cilindro maestro del freno con il segno UP rivolto verso lalto. S Allineare lestremit dellelemento di ritegno del cilindro maestro del freno con la punzonatura a del manubrio. S Innanzitutto, serrare il bullone superiore, quindi il bullone inferiore.

4-29

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

4. Installare: S le rondelle di rame 1 New S il tubo flessibile del freno 2 S il bullone di raccordo 3
30 Nm (3,0 mSkg)

AVVERTENZA
Per avere la garanzia della sicurezza dello scooter, essenziale che il percorso del tubo flessibile del freno sia corretto. Vedere il paragrafo PASSAGGIO DEI CAVI.

ATTENZIONE:
Allineare la tacca sulla rondella di rame e quella sul bordo del cilindro maestro a per lassemblaggio.

NOTA: S Tenendo fermo il tubo flessibile del freno, serrare il bullone di raccordo come illustrato. S Girare il manubrio a destra e a sinistra, per verificare che il tubo flessibile del freno non tocchi altre parti (per esempio il fascio cavi, i cavi metallici, i fili elettrici). Correggere se necessario.
5. Riempire: S la vaschetta del cilindro maestro del freno (con la quantit specificata di fluido freni consigliato) Fluido freni consigliato DOT 4

AVVERTENZA
S Utilizzare solo il fluido freni designato. Altri liquidi dei freni possono essere causa di deterioramento per le guarnizioni in gomma, provocando perdite e un funzionamento non adeguato del sistema frenante. S Effettuare i rabbocchi usando lo stesso tipo di fluido freni gi presente nel sistema. La miscelazione di liquidi dei freni diversi pu determinare una reazione chimica dannosa, in grado di determinare un cattivo funzionamento del sistema frenante. S Al momento di aggiungere fluido nella vaschetta del cilindro maestro del freno, prestare attenzione a non fare entrare acqua. La presenza di acqua ridurr in modo considerevole il punto debollizione del fluido freni e potrebbe dare luogo alla formazione di un tampone di vapore.

4-30

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE ATTENZIONE:

CHAS

Il fluido freni pu danneggiare le superfici verniciate e le parti di plastica. Pertanto, bene sempre rimuovere immediatamente ogni traccia di fluido freni eventualmente versato.

6. Spurgare: S il sistema di frenata Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3. 7. Controllare: S il livello del fluido freni Se inferiore alla tacca del livello minimo a ! Effettuare un rabbocco con il fluido freni consigliato, per ottenere il livello corretto. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI al capitolo 3. 8. Controllare: S il funzionamento della leva freno Se la leva freno si presenta morbida o spugnosa al tocco ! Spurgare il sistema di frenata. Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3. 9. Installare: S linterruttore della luce freno anteriore S il coperchio superiore del manubrio

4-31

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00612

CHAS

PINZA DEL FRENO ANTERIORE

30 Nm (3,0 mSkg)

27 Nm (2,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della pinza del freno anteriore Fluido freni Elemento di ritegno tubo flessibile del freno Bullone di raccordo Rondella di rame Tubo flessibile del freno anteriore Bullone della pinza freno anteriore Complessivo pinza freno anteriore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Scaricare.

1 2 3 4 5 6

1 1 2 1 2 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-32

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00614

CHAS

6 Nm (0,6 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte

Q.t

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4 5

Smontaggio della pinza del freno anteriore 2 Pastiglie 1 Molla delle pastiglie freno 2 Pistone della pinza freno Kit guarnizioni del pistone della pinza freno 2 1/1 Vite di spurgo/Cappuccio

Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

4-33

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00616

CHAS

PINZA FRENO POSTERIORE

30 Nm (3,0 mSkg)

7 Nm (0,7 mSkg)

27 Nm (2,7 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco della pinza del freno posteriore Fluido freni Elemento di ritegno tubo flessibile del freno Bullone di raccordo Rondella di rame Tubo flessibile del freno posteriore Bullone della pinza freno posteriore Complessivo pinza freno posteriore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Scaricare.

1 2 3 4 5 6

1 1 2 1 2 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-34

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00617

CHAS

6 Nm (0,6 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte

Q.t

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4 5

Smontaggio della pinza del freno posteriore 2 Pastiglie 2 Supporto pastiglie 2 Pistone della pinza freno Kit guarnizioni del pistone della pinza freno 2 1/1 Vite di spurgo/Cappuccio

Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

4-35

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00619

CHAS

SMONTAGGIO DELLA PINZA FRENO ANTERIORE

NOTA: Prima di smontare la pinza freno, scaricare il fluido freni dallintero sistema di frenata.

1. Staccare: S il bullone di raccordo 1 S le rondelle di rame 2 S il tubo flessibile del freno 3 S il bullone della pinza freno 4 S la pinza freno 5

NOTA: Inserire lestremit del tubo flessibile del freno in un recipiente ed estrarre lentamente il fluido freni pompandolo.
2. Staccare: S i pistoni della pinza freno 1 S le guarnizioni dei pistoni della pinza freno 2 a. Soffiare un po di aria compressa nellapertura di giunzione a per il tubo flessibile del freno, per fare uscire a forza i pistoni dalla pinza freno.

AVVERTENZA
S Coprire i pistoni della pinza freno con uno straccio. Prestare attenzione a non farsi male quando i pistoni vengono espulsi dalla pinza freno. S Non tentare mai di estrarre i pistoni dalla pinza facendo leva. b. Rimuovere le guarnizioni dei pistoni della pinza freno.

4-36

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00627

CHAS

SMONTAGGIO DELLA PINZA FRENO POSTERIORE

NOTA: Prima di smontare la pinza freno, scaricare il fluido freni dallintero sistema di frenata.
1. Staccare: S il bullone di raccordo 1 S le rondelle di rame 2 S il tubo flessibile del freno 3 S il bullone della pinza freno 4 S la pinza freno 5

NOTA: Inserire lestremit del tubo flessibile del freno in un recipiente ed estrarre lentamente il fluido freni pompandolo.

2. Staccare: S i pistoni della pinza freno 1 S le guarnizioni dei pistoni della pinza freno 2 a. Soffiare un po di aria compressa nellapertura di giunzione a per il tubo flessibile del freno, per fare uscire a forza i pistoni dalla pinza freno.

AVVERTENZA
S Coprire il pistone della pinza freno con uno straccio. Prestare attenzione a non farsi male quando i pistoni vengono espulsi dalla pinza freno. S Non tentare mai di estrarre i pistoni dalla pinza facendo leva. b. Rimuovere le guarnizioni dei pistoni della pinza freno.

4-37

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00633

CHAS

CONTROLLO DELLE PINZE DEL FRENO ANTERIORE E POSTERIORE Programma di sostituzione consigliato per i componenti del freno Pastiglie dei freni Guarnizioni dei pistoncini Tubi flessibili del freno Fluido freni Se necessario Ogni due anni Ogni quattro anni Ogni due anni ed ogni volta che il freno viene smontato

1. Controllare: S i pistoncini della pinza freno 1 In presenza di ruggine/rigature/tracce dusura ! Sostituire i pistoncini della pinza freno. S i cilindri della pinza freno 2 In presenza di rigature/tracce dusura ! Sostituire il complessivo della pinza freno. S corpo della pinza freno 3 In presenza di crepe/danni ! Sostituire il complessivo della pinza freno. S i passaggi di mandata del fluido freni (corpo della pinza freno) In presenza di ostruzioni ! Rimuovere lostacolo con un getto di aria compressa.

AVVERTENZA
Ogni volta che si smonta la pinza freno, sostituire le guarnizioni dei pistoni. A Anteriore B Posteriore 2. Controllare: S le staffe della pinza freno In presenza di crepe/danni ! Sostituire.

4-38

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00635

CHAS

MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DELLA PINZA DEL FRENO ANTERIORE

AVVERTENZA
S Prima dellinstallazione, pulire tutti i componenti interni del freno, lubrificandoli con fluido freni pulito oppure nuovo. S Non usare mai solventi sui componenti interni del freno, in quanto le guarnizioni dei pistoni tenderebbero a gonfiare e deformarsi. S Ogni volta che si smonta la pinza freno, sostituire le guarnizioni dei pistoni. Fluido freni consigliato DOT 4 1. Installare: S le guarnizioni dei pistoni della pinza freno 1 New S i parapolvere 2 New 2. Installare: S i pistoncini della pinza freno 1 3. Installare: S la molla delle pastiglie freno S le pastiglie freno

4. Installare: S la pinza freno 1 (provvisoriamente) S le rondelle di rame 2 New S il tubo flessibile del freno 3 S il bullone di raccordo 4
30 Nm (3,0 mSkg)

S i bulloni della pinza freno 5


27 Nm (2,7 mSkg)

AVVERTENZA
Per avere la garanzia della sicurezza dello scooter, essenziale che il percorso del tubo flessibile del freno sia corretto. Vedere il paragrafo PASSAGGIO DEI CAVI.

ATTENZIONE:
Per installare il tubo flessibile del freno sulla pinza 1 , assicurarsi che la tubazione del freno a tocchi la sporgenza b presente sulla pinza.

4-39

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

5. Riempire: S la vaschetta del cilindro maestro del freno (con la quantit specificata di fluido freni consigliato) Fluido freni consigliato DOT 4

AVVERTENZA
S Utilizzare solo il fluido freni designato. Altri liquidi dei freni possono essere causa di deterioramento per le guarnizioni in gomma, provocando perdite e un funzionamento non adeguato del sistema frenante. S Effettuare i rabbocchi usando lo stesso tipo di fluido freni gi presente nel sistema. La miscelazione di liquidi dei freni diversi pu determinare una reazione chimica dannosa, in grado di determinare un cattivo funzionamento del sistema frenante. S Al momento di aggiungere fluido nella vaschetta del cilindro maestro del freno, prestare attenzione a non fare entrare acqua. La presenza di acqua ridurr in modo considerevole il punto debollizione del fluido freni e potrebbe dare luogo alla formazione di un tampone di vapore.

ATTENZIONE:
Il fluido freni pu danneggiare le superfici verniciate e le parti di plastica. Pertanto, bene sempre rimuovere immediatamente ogni traccia di fluido freni eventualmente versato. 6. Spurgare: S il sistema di frenata Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3. 7. Controllare: S il livello del fluido freni Se inferiore alla tacca del livello minimo a ! Effettuare un rabbocco con il fluido freni consigliato, per ottenere il livello corretto. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI al capitolo 3. 8. Controllare: S il funzionamento della leva freno Se la leva freno si presenta morbida o spugnosa al tocco ! Spurgare il sistema di frenata. Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3.

4-40

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE


EAS00635

CHAS

MONTAGGIO E INSTALLAZIONE DELLA PINZA FRENO POSTERIORE

AVVERTENZA
S Prima dellinstallazione, pulire tutti i componenti interni del freno, lubrificandoli con fluido freni pulito oppure nuovo. S Non usare mai solventi sui componenti interni del freno, in quanto le guarnizioni dei pistoni tenderebbero a gonfiare e deformarsi. S Ogni volta che si smonta la pinza freno, sostituire le guarnizioni dei pistoni.

Fluido freni consigliato DOT 4 1. Installare: S le guarnizioni dei pistoni della pinza freno 1 New S i parapolvere 2 New 2. Installare: S i pistoncini della pinza freno 1 3. Installare: S la molla delle pastiglie freno S le pastiglie freno

4. Installare: S la pinza freno 1 (provvisoriamente) S le rondelle di rame 2 New S il tubo flessibile del freno 3 S il bullone di raccordo 4
30 Nm (3,0 mSkg)

S i bulloni della pinza freno 5


27 Nm (2,7 mSkg)

AVVERTENZA
Per avere la garanzia della sicurezza dello scooter, essenziale che il percorso del tubo flessibile del freno sia corretto. Vedere il paragrafo PASSAGGIO DEI CAVI.

ATTENZIONE:
Per installare il tubo flessibile del freno sulla pinza 1 , assicurarsi che la tubazione del freno a tocchi la sporgenza b presente sulla pinza.

4-41

FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE

CHAS

5. Riempire: S la vaschetta del cilindro maestro del freno (con la quantit specificata di fluido freni consigliato) Fluido freni consigliato DOT 4

AVVERTENZA
S Utilizzare solo il fluido freni designato. Altri liquidi dei freni possono essere causa di deterioramento per le guarnizioni in gomma, provocando perdite e un funzionamento non adeguato del sistema frenante. S Effettuare i rabbocchi usando lo stesso tipo di fluido freni gi presente nel sistema. La miscelazione di liquidi dei freni diversi pu determinare una reazione chimica dannosa, in grado di determinare un cattivo funzionamento del sistema frenante. S Al momento di aggiungere fluido nella vaschetta del cilindro maestro del freno, prestare attenzione a non fare entrare acqua. La presenza di acqua ridurr in modo considerevole il punto debollizione del fluido freni e potrebbe dare luogo alla formazione di un tampone di vapore.

ATTENZIONE:
Il fluido freni pu danneggiare le superfici verniciate e le parti di plastica. Pertanto, bene sempre rimuovere immediatamente ogni traccia di fluido freni eventualmente versato. 6. Spurgare: S il sistema di frenata Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3. 7. Controllare: S il livello del fluido freni Se inferiore alla tacca del livello minimo a ! Effettuare un rabbocco con il fluido freni consigliato, per ottenere il livello corretto. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL LIVELLO DEL FLUIDO FRENI al capitolo 3. 8. Controllare: S il funzionamento della leva freno Se la leva freno si presenta morbida o spugnosa al tocco ! Spurgare il sistema di frenata. Vedere il paragrafo SPURGO DEL SISTEMA DI FRENATA IDRAULICO al capitolo 3.

4-42

FORCELLA ANTERIORE
EAS00646

CHAS

FORCELLA ANTERIORE

45 Nm (4,5 mSkg)

23 Nm (2,3 mSkg)

50 Nm (5,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco dei tubi della forcella anteriore Ruota anteriore Pannello fisso anteriore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il capitolo RUOTA ANTERIORE E DISCO FRENO. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3.

1 2 3 4 5

Pinza freno anteriore Parafango anteriore Ghiera di chiusura Bullone di fermo staffa inferiore Forcella anteriore

1 1 1 2 1

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni stacco.

4-43

FORCELLA ANTERIORE
EAS00648

CHAS

23 Nm (2,3 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Smontaggio dei tubi della forcella anteriore O-ring Rondella Molla della forcella Parapolvere Fermaglio del paraolio Paraolio Rondella Bullone dellasta ammortizzatore/ Rondella di rame Asta ammortizzatore Molla

Q.t

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9
10

1 1 1 1 1 1 1 1/1 1 1

4-44

FORCELLA ANTERIORE

CHAS

23 Nm (2,3 mSkg)

Sequenza 11 12 13 14 15 16

Intervento/nome della parte Boccola del tubo esterno Tubo interno Boccola del tubo interno Arresto del flusso dolio Collare Tubo esterno

Q.t 1 1 1 1 1 1

Osservazioni

Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

4-45

FORCELLA ANTERIORE
EAS00649

CHAS

STACCO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE La procedura sotto riportata applicabile ad entrambi i tubi della forcella anteriore. 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere.

NOTA: Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota anteriore sia sollevata.
2. Staccare: S il pannello fisso anteriore Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. S la ruota anteriore Vedere il capitolo RUOTA ANTERIORE E DISCO FRENO. S il parafango anteriore S la pinza freno anteriore Vedere il capitolo FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE. 3. Staccare: S la ghiera di chiusura S la rondella 4. Allentare: S il bullone di fermo staffa inferiore 1

AVVERTENZA
Prima di allentare i bulloni di fermo della staffa inferiore, installare un supporto che sostenga il tubo della forcella anteriore. 5. Staccare: S il tubo della forcella anteriore

4-46

FORCELLA ANTERIORE
EAS00652

CHAS

SMONTAGGIO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE La procedura sotto riportata applicabile ad entrambi i tubi della forcella anteriore. 1. Staccare: S la molla della forcella 2. Staccare: S il parapolvere 1 S il fermaglio del paraolio 2 (con un cacciavite a testa piatta)

ATTENZIONE:
Non rigare il tubo interno. 3. Scaricare: S lolio della forcella

NOTA: Muovere su e gi il tubo esterno diverse volte, per scaricare completamente lolio della forcella.
4. Staccare: S il bullone del complessivo asta ammortizzatore 1 S lasta ammortizzatore S la molla di arresto del movimento di allungamento

NOTA: Tenendo fermo il complessivo dellasta dellammortizzatore con lattrezzo di ritegno 3 e la maniglia a T 2 , allentare il bullone dellasta dellammortizzatore.
Attrezzo di ritegno asta ammortizzatore 90890-04084 Maniglia a T 90890-01326 5. Staccare: S il tubo interno a. Trattenere il tubo della forcella anteriore in posizione orizzontale. b. Bloccare saldamente in una morsa dalle ganasce imbottite la staffa della pinza freno. c. Separare il tubo interno dal tubo esterno esercitando una trazione decisa ma delicata sul tubo interno.

4-47

FORCELLA ANTERIORE ATTENZIONE:

CHAS

S Se si esercita una forza eccessiva, questo dannegger il paraolio e la boccola. Se il paraolio o la boccola sono danneggiati, devono essere sostituiti. S Evitare che il tubo interno arrivi fino in fondo al tubo esterno, toccandolo, durante la suddetta procedura, in quanto larresto del flusso dolio potrebbe rimanere danneggiato.

6. Staccare: S larresto del flusso dolio S il collare S la boccola del tubo esterno S la boccola del tubo interno

EAS00657

CONTROLLO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE La procedura sotto riportata applicabile ad entrambi i tubi della forcella anteriore. 1. Controllare: S il tubo interno 1 S il tubo esterno 2 In presenza di deformazioni/danni /rigature ! Sostituire.

AVVERTENZA
Non tentare di raddrizzare il tubo interno se deformato in quanto, indebolendosi, potrebbe rappresentare un pericolo. 2. Misurare: S la lunghezza libera della molla a Se fuori specifica ! Sostituire. Altezza libera della molla 268,3 mm <Limite>: 263,3 mm

4-48

FORCELLA ANTERIORE

CHAS

3. Controllare: S lasta ammortizzatore 1 In presenza di danni/usura ! Sostituire. In presenza di ostruzioni ! Liberare tutti i passaggi olio con aria compressa. S arresto del flusso dolio 2 In presenza di danni ! Sostituire.

ATTENZIONE:
S Il tubo della forcella anteriore provvisto di unasta di regolazione dellammortizzatore incorporata e di una struttura interna molto sofisticata, che sono particolarmente sensibili ai corpi estranei. S Durante lo smontaggio e il rimontaggio del tubo della forcella anteriore, non lasciare entrare corpi estranei nella forcella anteriore. 4. Controllare: S lO-ring della ghiera di chiusura In presenza di danni/usura ! Sostituire.
EAS00659

MONTAGGIO DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE La procedura sotto riportata applicabile ad entrambi i tubi della forcella anteriore.

AVVERTENZA
S Verificare che il livello dellolio sia uguale in entrambi i tubi della forcella anteriore. S Se il livello dellolio non uguale, la manovrabilit del mezzo potrebbe risultare difficoltosa e causare una perdita di stabilit.

NOTA: S Durante il rimontaggio del tubo della forcella anteriore, ricordare di sostituire le parti seguenti: -la boccola del tubo interno -la boccola del tubo esterno -il paraolio -il parapolvere S Prima di montare il tubo della forcella anteriore, verificare che tutti i componenti siano puliti.
1. Installare: S il complessivo dellasta ammortizzatore 1 S la molla di arresto del movimento di allungamento 2

ATTENZIONE:
Lasciare scorrere lentamente lasta dellammortizzatore gi per il tubo interno 3 , finch non sporge dal fondo di questultimo. Prestare attenzione a non danneggiare il tubo interno.

4-49

FORCELLA ANTERIORE

CHAS

2. Lubrificare: S la superficie esterna del tubo interno Lubrificante consigliato Olio per forcelle 15W o equivalente 3. Installare: S il tubo interno 1 (nel tubo esterno 2 ) S larresto del flusso dolio 3 S il collare 4 4. Installare: S la rondella di rame 1 New S il bullone dellasta ammortizzatore 2

5. Serrare: S il bullone del complessivo asta ammortizzatore 1


23 Nm (2,3 mSkg) LOCTITER

NOTA: Tenendo ferma lasta dellammortizzatore con lattrezzo di ritegno 2 e la maniglia a T 3 , serrare il bullone dellasta dellammortizzatore.
Attrezzo di ritegno asta ammortizzatore 90890-04084 Maniglia a T 90890-01326

6. Installare: S la boccola del tubo esterno 1 New (con il peso dellattrezzo di piantaggio guarnizione forcella 3 e laccessorio per lattrezzo di piantaggio guarnizione forcella 4 ) S la rondella 2 Peso dellattrezzo di piantaggio della guarnizione della forcella 90890-01367 Accessorio dellattrezzo di piantaggio della guarnizione della forcella 90890-01368

4-50

FORCELLA ANTERIORE

CHAS

7. Installare: S la rondella S il paraolio 1 (con il peso dellattrezzo di piantaggio guarnizione forcella 2 e laccessorio per lattrezzo di piantaggio guarnizione forcella 3 )

ATTENZIONE:
Verificare che il lato numerato del paraolio sia rivolto verso lalto.

NOTA: S Prima dinstallare il paraolio, lubrificarne i labbri con grasso a base di sapone di litio. S Lubrificare la superficie esterna del tubo interno con olio per forcelle. S Prima dinstallare il paraolio, coprire la sommit del tubo della forcella anteriore con un sacchetto di plastica 4 per proteggere il paraolio durante linstallazione.
8. Installare: S il fermaglio del paraolio 1

NOTA: Regolare il fermaglio del paraolio in modo tale che sinstalli nella scanalatura del tubo esterno.

9. Installare: S il parapolvere 1 (con il peso dellattrezzo di piantaggio della guarnizione della forcella 2 ) Peso dellattrezzo di piantaggio della guarnizione della forcella 90890-01367 10. Riempire: S il tubo della forcella anteriore (con la quantit specificata di olio per forcelle raccomandato) Quantit (per ciascun tubo della forcella anteriore) 0,145 L Olio consigliato Olio Yamaha per forcelle ed ammortizzatori 15W o prodotto equivalente

4-51

FORCELLA ANTERIORE

CHAS

Livello olio nel tubo della forcella anteriore a (dalla sommit del tubo interno, con il tubo interno completamente compresso e senza la molla della forcella) 91 mm

NOTA: S Durante lo riempimento del tubo della forcella anteriore, mantenerlo in posizione eretta. S Una volta riempito il tubo della forcella anteriore, pomparlo su e gi per distribuire lolio nella forcella.
11. Installare: S la molla 1

NOTA: Installare la molla con lestremit dal passo pi piccolo rivolta verso lalto.
EAS00663

INSTALLAZIONE DEI TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE La procedura sotto riportata applicabile ad entrambi i tubi della forcella anteriore. 1. Installare: S il tubo della forcella anteriore 1 S la ghiera di chiusura

NOTA: S Tirare verso lalto il tubo interno finch non si arresta, quindi installare la ghiera di chiusura. S Prima dinstallare la ghiera di chiusura, lubrificare lO-ring con del grasso.
2. Serrare: S la ghiera di chiusura 1
45 Nm (4,5 mSkg)

S il bullone di fermo staffa inferiore 2


23 Nm (2,3 mSkg)

4-52

MANUBRIO
EAS00664

CHAS

MANUBRIO

23 Nm (2,3 mSkg) 10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco del manubrio Coperchio superiore del manubrio

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Specchietto retrovisore (destro e sinistro) Staffa del cilindro maestro del freno Cilindro maestro del freno anteriore Estremit manopola Interruttore sulla manopola destra Cavo dellacceleratore Manopola dellacceleratore Cilindro maestro freno posteriore Interruttore sulla manopola sinistra Manopola Elemento di ritegno superiore del manubrio Manubrio

2 2 1 2 1 2 1 1 1 1 2 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-53

MANUBRIO
EAS00666

CHAS

STACCO DEL MANUBRIO 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere. 2. Staccare: S il coperchio superiore del manubrio Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3.

3. Staccare: S linterruttore della manopola destra 1 S la manopola dellacceleratore 2 S il cilindro maestro del freno anteriore 3

4. Staccare: S il cilindro maestro del freno posteriore 1 S linterruttore del manubrio di sinistra 2

5. Staccare: S lestremit della manopola S la manopola di sinistra 1

NOTA: Dirigere un getto daria compressa tra il manubrio e la manopola, per sfilarla gradualmente dal manubrio.

4-54

MANUBRIO
EAS00668

CHAS

ISPEZIONE DEL MANUBRIO 1. Controllare: S il manubrio 1 In presenza di deformazioni/crepe /danni ! Sostituire.

AVVERTENZA
Non tentare di raddrizzare il manubrio se deformato in quanto, indebolendosi, potrebbe rappresentare un pericolo.
EAS00671

INSTALLAZIONE DEL MANUBRIO 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere. 2. Installare: S il manubrio 1 S lelemento di ritegno superiore del manubrio 2
23 Nm (2,3 mSkg)

ATTENZIONE:
S Serrare innanzitutto i bulloni sulla parte anteriore dellelemento di ritegno del manubrio, quindi sulla parte posteriore. S Girare il manubrio a sinistra e a destra, fino a fondo corsa. Se il manubrio tocca il serbatoio del carburante, regolarne la posizione.

NOTA: S Gli elementi di ritegno superiori del manubrio debbono essere installati con le frecce a rivolte in avanti A . S Allineare i segni di riferimento corrispondenti b sul manubrio con la superficie superiore dellelemento di ritegno inferiore.
3. Installare: S la manopola di sinistra 1 S lestremit della manopola sinistra 2

NOTA: Ci deve essere un gioco di 2,5 mm a tra il tratto terminale del manubrio e lestremit della manopola sinistra.

4-55

MANUBRIO

CHAS

4. Installare: S linterruttore del manubrio di sinistra 1

NOTA: Allineare la sporgenza a dellinterruttore sul manubrio con il foro b sul manubrio.

5. Installare: S il cilindro maestro del freno posteriore 1

NOTA: Allineare le superfici di accoppiamento del cilindro maestro del freno posteriore con la punzonatura a del manubrio.

6. Installare: S la manopola dellacceleratore 1 S linterruttore della manopola destra 2 S i cavi dellacceleratore 3

NOTA: S Lubrificare linterno della manopola dellacceleratore con un velo di grasso a base di sapone di litio ed installarla sul manubrio 4 . S Allineare la sporgenza a dellinterruttore sul manubrio con il foro b sul manubrio.

AVVERTENZA
Verificare che la manopola dellacceleratore funzioni in modo scorrevole.

4-56

MANUBRIO

CHAS

7. Installare: S il cilindro maestro del freno anteriore 1 S lestremit della manopola destra 2

NOTA: S Allineare le superfici di accoppiamento del cilindro maestro del freno anteriore con la punzonatura a del manubrio. S Ci deve essere un gioco di 2,5 mm b a tra la manopola dellacceleratore 3 e lestremit della manopola destra 2 .
8. Regolare: S il gioco del cavo acceleratore Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL GIOCO DEL CAVO DELLACCELERATORE al capitolo 3. Gioco cavo acceleratore (alla flangia della manopola dellacceleratore) 3 X 5 mm 9. Installare: S il coperchio superiore del manubrio

4-57

TESTA DELLO STERZO


EAS00675

CHAS

TESTA DELLO STERZO


155 Nm (15,5 mSkg) 1.a 2.a 38 Nm (3,8 mSkg) 22 Nm (2,2 mSkg)

75 Nm (7,5 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco della staffa inferiore Ruota anteriore Forcella anteriore Parabrezza Gruppo del quadro strumenti Manubrio Dado stelo dello sterzo Elemento di ritegno inferiore del manubrio Linguetta Woodruff Ghiera superiore Rosetta di sicurezza Ghiera centrale Rondella di gomma Ghiera inferiore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il capitolo RUOTA ANTERIORE E DISCO FRENO. Vedere il paragrafo FORCELLA ANTERIORE. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Vedere il paragrafo MANUBRIO.

1 2 3 4 5 6 7 8

1 1 1 1 1 1 1 1

4-58

TESTA DELLO STERZO

CHAS

155 Nm (15,5 mSkg) 1.a 2.a 38 Nm (3,8 mSkg) 22 Nm (2,2 mSkg)

75 Nm (7,5 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Coperchio del cuscinetto Pista interna del cuscinetto superiore Staffa inferiore Cuscinetto superiore Cuscinetto inferiore Pista esterna del cuscinetto superiore Pista esterna del cuscinetto inferiore Pista interna del cuscinetto inferiore

Q.t 1 1 1 1 1 1 1 1

Osservazioni

9 10 11 12 13 14 15 16

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-59

TESTA DELLO STERZO


EAS00678

CHAS

STACCO DELLA STAFFA INFERIORE 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere. 2. Staccare: S lelemento di ritegno inferiore del manubrio 1 S la linguetta Woodruff 2

NOTA: Staccare lelemento di ritegno inferiore del manubrio allentando gradualmente la ghiera superiore 3.

3. Staccare: S la ghiera superiore S la rosetta di sicurezza 1 S la ghiera centrale 2 S la rondella di gomma

4. Staccare: S la ghiera 1 (con la chiave per ghiere 2 ) Chiave per ghiera 90890-01268

AVVERTENZA
Sostenere saldamente la staffa inferiore, in modo tale che non possa cadere.

4-60

TESTA DELLO STERZO


EAS00681

CHAS

ISPEZIONE DELLA TESTA DELLO STERZO 1. Lavare: S i cuscinetti S le piste dei cuscinetti Solvente consigliato Cherosene

2. Controllare: S i cuscinetti 1 S le piste dei cuscinetti 2 In presenza di danni/vaiolatura ! Sostituire.

3. Sostituire: S i cuscinetti S le piste dei cuscinetti a. Staccare le piste dei cuscinetti dal tubo della testa dello sterzo utilizzando una lunga asta 1 e un martello. b. Staccare la pista del cuscinetto dalla staffa inferiore con uno scalpello 2 e un martello. c. Installare una nuova guarnizione di gomma e delle nuove piste per cuscinetti.

ATTENZIONE:
Se non si installa correttamente una pista per cuscinetti, si potrebbe danneggiare il tubo della testa dello sterzo.

NOTA: S I cuscinetti e le relative piste debbono essere sempre sostituiti in blocco. S Ogniqualvolta si smonta la testa dello sterzo, necessario sostituire la guarnizione di gomma.

4. Controllare: S lelemento di ritegno inferiore del manubrio S la staffa inferiore (insieme allo stelo dello sterzo) In presenza di deformazioni/crepe /danni ! Sostituire.

4-61

TESTA DELLO STERZO


EAS00684

CHAS

INSTALLAZIONE DELLA TESTA DELLO STERZO 1. Lubrificare: S il cuscinetto superiore S il cuscinetto inferiore S le piste dei cuscinetti Lubrificante consigliato Grasso a base di sapone di litio 2. Installare: S il cuscinetto superiore

ATTENZIONE:
Per installare il cuscinetto superiore, prestare attenzione a non invertire lorientamento (verso lalto/verso il basso) del cuscinetto superiore. S il cuscinetto inferiore S la staffa inferiore 3. Installare: S la ghiera inferiore 1 S la rondella di gomma S la ghiera centrale 2 S la rosetta di sicurezza 3 S la ghiera superiore Vedere il paragrafo CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL PIANTONE DELLO STERZO al capitolo 3.

4. Installare: S la linguetta Woodruff 1 S lelemento di ritegno inferiore del manubrio 2


155 Nm (15,5 mSkg)

NOTA: Allineare la lingutta Woodruff con il segno a sullelemento di ritegno inferiore del manubrio.

4-62

AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE


EAS00685

CHAS

AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE

40 Nm (4,0 mSkg)

20 Nm (2,0 mSkg)

40 Nm (4,0 mSkg) 135 Nm (13,5 mSkg)

35 Nm (3,5 mSkg) 53 Nm (5,3 mSkg) 14 Nm (1,4 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco dellammortizzatore posteriore e del braccio della sospensione Coperchi laterali (sinistro e destro)

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Allentare.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Bullone Silenziatore Dado dellasse posteriore Ammortizzatore posteriore Pinza freno posteriore Braccio della sospensione Collare Paraolio Cuscinetto Paraolio Flangia

1 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

4-63

AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE


EAS00693

CHAS

STACCO DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere.

NOTA: Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota posteriore sia sollevata.
2. Staccare: S i coperchi laterali (sinistro e destro) Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. 3. Staccare: S i bulloni (superiori) dei complessivi degli ammortizzatori posteriori 1 S i bulloni (inferiori) dei complessivi degli ammortizzatori posteriori 2
EAS00696

CONTROLLO DEL COMPLESSIVO DELLAMMORTIZZATORE POSTERIORE 1. Controllare: S lasta dellammortizzatore posteriore In presenza di deformazioni/danni ! Sostituire il complessivo dellammortizzatore posteriore. S lammortizzatore posteriore In presenza di perdite di olio ! Sostituire il complessivo dellammortizzatore posteriore. S la molla In presenza di danni/usura ! Sostituire il complessivo dellammortizzatore posteriore. S le boccole In presenza di danni/usura ! Sostituire. S i parapolvere In presenza di danni/usura ! Sostituire. S i bulloni In presenza di deformazioni/danni/tracce dusura ! Sostituire.

4-64

AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE


EAS00699

CHAS

INSTALLAZIONE DEI COMPLESSIVI DEGLI AMMORTIZZATORI POSTERIORI 1. Installare: S i bulloni (superiori) dei complessivi degli ammortizzatori posteriori 1
40 Nm (4,0 mSkg)

S i bulloni (inferiori) dei complessivi degli ammortizzatori posteriori 2


20 Nm (2,0 mSkg)

2. Installare: S i coperchi laterali (sinistro e destro) Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3.
EAS00703

STACCO DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE 1. Parcheggiare lo scooter in piano.

AVVERTENZA
Sostenere lo scooter con supporti adeguati, in modo tale che non possa cadere.

NOTA: Mettere lo scooter su un cavalletto di supporto adeguato, in modo tale che la ruota posteriore sia sollevata.
2. Staccare: S il silenziatore 1 S lammortizzatore posteriore (destro) 2 S la pinza freno posteriore 3. Staccare: S il dado dellasse posteriore 4. Staccare: S il braccio della sospensione

4-65

AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE


EAS00707

CHAS

ISPEZIONE DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE 1. Controllare: S il braccio della sospensione In presenza di deformazioni/crepe /danni ! Sostituire.

SMONTAGGIO DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE 1. Staccare: S il collare 1 S il paraolio 2 S il cuscinetto 3 2. Controllare: S il paraolio In presenza di danni/usura ! Sostituire. S il cuscinetto In presenza di danni/vaiolatura ! Sostituire. MONTAGGIO DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE 1. Installare: S il cuscinetto S il paraolio New S il collare a. Installare i nuovi cuscinetti e i paraolio invertendo lordine delle operazioni di smontaggio.

NOTA: Usare una chiave che si adatti al diametro della pista esterna del cuscinetto e del relativo paraolio.

INSTALLAZIONE DEL BRACCIO DELLA SOSPENSIONE 1. Lubrificare: S il paraolio 2. Installare: S il collare 3. Installare: S il braccio della sospensione S la pinza freno posteriore
27 Nm (2,7 mSkg)

S lammortizzatore posteriore (destro)


40 Nm (4,0 mSkg)

S il dado dellasse posteriore 1


135 Nm (13,5 mSkg)

S il silenziatore

4-66

ENG
CAPITOLO 5 MOTORE
MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FILI ELETTRICI E TUBI FLESSIBILI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DEL MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . TESTATA CILINDRI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DELLA TESTATA CILINDRI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA TESTATA CILINDRI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLINGRANAGGIO DELLALBERO A CAMME . . . . . CONTROLLO DEL TENDICATENA DELLA DISTRIBUZIONE . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLA TESTATA CILINDRI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ALBERO A CAMME E BILANCIERI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DEI BILANCIERI E DELLALBERO A CAMME . . . . . . . . . CONTROLLO DELLALBERO A CAMME . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEI BILANCIERI E DEGLI ALBERI DEI BILANCIERI . . INSTALLAZIONE DELLALBERO A CAMME E DEI BILANCIERI . . . . . VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DELLE VALVOLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLE VALVOLE E DELLE RELATIVE GUIDE . . . . . . . CONTROLLO DELLE SEDI DELLE VALVOLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLE MOLLE DELLE VALVOLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLE VALVOLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CILINDRO E PISTONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DEL CILINDRO E DEL PISTONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL CILINDRO E DEL PISTONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLE FASCE ELASTICHE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLO SPINOTTO PISTONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DEL PISTONE E DEL CILINDRO . . . . . . . . . . . . . . . . COMANDO CINGHIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . COPERCHIO DEL CARTER PER LA CINGHIA A V . . . . . . . . . . . . . . . . CINGHIA A V, FRIZIONE E PULEGGIA PRIMARIA/SECONDARIA . . PULEGGIA SECONDARIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DELLA PULEGGIA PRIMARIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DELLA PULEGGIA SECONDARIA E DELLA CINGHIA A V . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DELLA PULEGGIA SECONDARIA . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA CINGHIA A V . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEI CONTRAPPESI DELLA PULEGGIA PRIMARIA . . CONTROLLO DELLA PULEGGIA SECONDARIA . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL PATTINO DELLA FRIZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-1 5-1 5-3 5-4 5-5 5-7 5-8 5-9 5-9 5-10 5-13 5-14 5-15 5-16 5-17 5-18 5-19 5-20 5-22 5-24 5-25 5-27 5-28 5-29 5-31 5-32 5-33 5-34 5-34 5-35 5-37 5-38 5-38 5-39 5-39 5-40 5-40 5-41

ENG
MONTAGGIO DELLA PULEGGIA PRIMARIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-41 MONTAGGIO DELLA PULEGGIA SECONDARIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-42 INSTALLAZIONE DEL COMANDO CINGHIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-43 FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . COPERCHIO ALTERNATORE E BOBINA DELLO STATORE . . . . . . . . FRIZIONE DELLAVVIAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DELLALTERNATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DELLA FRIZIONE DELLAVVIAMENTO . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA FRIZIONE DELLAVVIAMENTO . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLA FRIZIONE DELLAVVIAMENTO . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLALTERNATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . POMPA OLIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA POMPA OLIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO DELLA POMPA OLIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLA POMPA OLIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-45 5-45 5-46 5-47 5-47 5-48 5-49 5-49 5-50 5-51 5-52 5-52

TRASMISSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-53 ALBERO MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . COMPLESSIVO ALBERO MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DEL BASAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RIMOZIONE DEL COMPLESSIVO ALBERO MOTORE . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DELLA CATENA DELLA DISTRIBUZIONE E DELLA RELATIVA GUIDA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLALBERO MOTORE E DELLA BIELLA . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL BASAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEI CUSCINETTI E DEI PARAOLIO . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEGLI ANELLI ELASTICI DI SICUREZZA E DELLE RONDELLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLALBERO MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO DEL BASAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-55 5-55 5-57 5-58 5-58 5-59 5-60 5-60 5-60 5-61 5-62

MOTORE
EAS00188

ENG

MOTORE
MOTORE
FILI ELETTRICI E TUBI FLESSIBILI
7 Nm (0,7 mSkg) 10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione dei fili elettrici e dei tubi flessibili Cavo del positivo della batteria Cavo del negativo della batteria

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

ATTENZIONE:
Scollegare innanzitutto il cavo del negativo dalla batteria, e quindi il cavo del positivo. Per il ricollegamento, invertire lordine osservato per lo scollegamento.

Sella del guidatore Coperchi sagomati laterali Pannello del poggiapiedi Serbatoio carburante Parafango interno Refrigerante Carburatore

Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Scaricare. Vedere il paragrafo CAMBIO DEL REFRIGERANTE al capitolo 3. Vedere il paragrafo CARBURATORE al capitolo 7.

5-1

MOTORE

ENG

7 Nm (0,7 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Cappuccio della candela Connettore filo dellunit termostatica Connettore del filo del magnete C.A. Filo del motorino davviamento Filo di massa del motore Scatola del filtro aria Elemento di ritegno del cavo Tubo del vuoto Tubo flessibile dentrata Tubo flessibile duscita

Q.t 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Scollegare. Scollegare.

Osservazioni

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-2

MOTORE
EAS00191

ENG

MOTORE
32 Nm (3,2 mSkg) 19 Nm (1,9 mSkg)

19 Nm (1,9 mSkg)

64 Nm (6,4 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del motore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. NOTA: Inserire un cavalletto di sostegno adeguato sotto al telaio ed al motore. Vedere il capitolo FRENO ANTERIORE E FRENO POSTERIORE al capitolo 4.

Pinza freno posteriore

1 2 3 4 5 6

Bullone dellammortizzatore posteriore (sinistro e destro) Bullone/dado/rondella del supporto motore Bullone/rondella Asta Motore Staffa del supporto motore

2 1/1/1 1/2 1 1 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione. Vedere il paragrafo INSTALLAZIONE DEL MOTORE.

5-3

MOTORE

ENG

NOTA: Ricordare di resettare la spia del cambio olio una volta effettuato il cambio dellolio motore. Vedere il paragrafo CAMBIO DELLOLIO MOTORE al capitolo 3.

EAS00192

INSTALLAZIONE DEL MOTORE 1. Installare: S la staffa del motore 1 S lasta 2

NOTA: I bulloni della staffa del motore e il bullone dellasta devono essere serrati provvisoriamente.
2. Installare: S il motore 3. Serrare: S il bullone dellasta 1
64 Nm (6,4 mSkg)

LOCTITE

S il bullone di supporto del motore 2


32 Nm (3,2 mSkg)

4. Serrare: S il bullone della staffa motore 1 S i bulloni dellammortizzatore posteriore


19 Nm (1,9 mSkg)

5-4

TESTATA CILINDRI
EAS00221

ENG

TESTATA CILINDRI
10 Nm (1,0 mSkg)

12 Nm (1,2 mSkg) 22 Nm (2,2 mSkg) 60 Nm (6,0 mSkg)

8 Nm (0,8 mSkg) 10 Nm (1,0 mSkg) 10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della testata cilindri Refrigerante Coperchi laterali Vano portaoggetti principale Pannello del poggiapiedi Parafango interno Carburatore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Scaricare. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Vedere il paragrafo CARBURATORE al capitolo 7.

1 2 3 4 5 6 7

Filo dellunit termostatica Cappuccio candela Tubo flessibile Tubo flessibile duscita (testata cilindri) Tubo del vuoto Tubo di sfiato Giunto carburatore

1 1 2 1 1 1 1

5-5

TESTATA CILINDRI

ENG

10 Nm (1,0 mSkg)

12 Nm (1,2 mSkg) 22 Nm (2,2 mSkg) 60 Nm (6,0 mSkg)

8 Nm (0,8 mSkg) 10 Nm (1,0 mSkg) 10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Guarnizione O-ring Coperchio del filtro aria del carter della cinghia a V Tubazione sistema dinduzione aria Guarnizione Tappo/O-ring Coperchio ingranaggio albero a camme/O-ring Coperchio valvole/O-ring Complessivo tendicinghia della distribuzione Guarnizione Piastra ingranaggio albero a camme Ingranaggio albero a camme Testata cilindri Guarnizione della testata cilindri Spina di riferimento

Q.t 1 1 1 1 1 1/1 1/1 2/2 1 1 1 1 1 1 2

Osservazioni

8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-6

TESTATA CILINDRI
EAS00225

ENG

RIMOZIONE DELLA TESTATA CILINDRI 1. Rimuovere: S il coperchio dellingranaggio dellalbero a camme S il coperchio del filtro per il carter della cinghia a V 2. Allineare: S il segno I a sul rotore dellalternatore (con la freccia fissa b sul coperchio dellalternatore) a Ruotare la puleggia primaria in senso antiorario. b. Con il pistone al PMS della corsa di compressione, allineare il segno I c dellingranaggio dellalbero a camme con il segno d della testata cilindri. 3. Allentare: S il bullone 1 4. Rimuovere: S il tendicatena della distribuzione (insieme alla guarnizione) S la piastra dellingranaggio albero a camme 2 S lingranaggio dellalbero a camme 3 S la catena della distribuzione 4

NOTA: S Per evitare che la catena della distribuzione possa cadere nel basamento, assicurarla con un filo. S Trattenendo il bullone del rotore dellalternatore con una chiave, togliere il bullone 1 .
5. Rimuovere: S la testata cilindri

NOTA: S Allentare i dadi e i bulloni nella sequenza corretta, come illustrato. S Allentare ciascun dado di 1/2 giro alla volta. Dopo avere allentato completamente tutti i dadi, toglierli. S Nello staccare la testata cilindri, rimuovere innanzitutto i bulloni dalla parte inferiore degli ammortizzatori posteriori destro e sinistro, quindi staccare la testata dopo aver posizionato il motore in modo che questa sia rivolta leggermente verso lalto.

5-7

TESTATA CILINDRI
EAS00229

ENG

CONTROLLO DELLA TESTATA CILINDRI 1. Eliminare: S i depositi carboniosi dalla camera di combustione (con un raschietto arrotondato)

NOTA: Non usare strumenti affilati, per evitare di provocare danni o rigature:
S la filettatura dei fori delle candele S le sedi delle valvole 2. Controllare: S la testata cilindri In presenza di danni/rigature ! Sostituire. S la camicia dacqua della testata cilindri Depositi di minerale/ruggine ! Eliminare. 3. Misurare: S lo svergolamento della testata cilindri Se fuori specifica ! Ripristinare la superficie della testata cilindri. Svergolamento massimo della testata cilindri 0,05 mm

a. Appoggiare una squadra di riscontro ed uno spessimetro di traverso alla testata cilindri. b. Misurare lo svergolamento. c. Se il valore limite risulta superato, ripristinare la superficie della testata cilindri come segue. d. Posizionare della carta vetrata bagnata grana 400 X 600 sulla piastra di lavorazione e spianare la superficie della testata cilindri eseguendo delle passate con una configurazione ad 8.

NOTA: Per essere certi di ottenere una superficie uniforme, ruotare alcune volte la testata cilindri.

5-8

TESTATA CILINDRI
EAS00207

ENG

CONTROLLO DELLINGRANAGGIO DELLALBERO A CAMME 1. Controllare: S lingranaggio dellalbero a camme Se pi di 1/4 di ciascun a dente risulta usurato ! Sostituire in blocco la catena della distribuzione e lingranaggio di comando albero a camme. a 1 / 4 di dente b Correggere 1 Rullo della catena della distribuzione 2 Ingranaggio albero a camme

EAS00210

CONTROLLO DEL TENDICATENA DELLA DISTRIBUZIONE 1. Controllare: S il tendicatena della distribuzione In presenza di crepe/danni ! Sostituire. 2. Controllare: S il funzionamento unidirezionale delle camme Se il movimento non scorrevole ! Sostituire lalloggiamento del tendicatena della distribuzione. 3. Controllare: S la ghiera di chiusura S la rondella di rame New S la molla S la camma unidirezionale S la guarnizione New S lasta del tendicatena della distribuzione In presenza di danni/usura ! Sostituire le parti difettose.

5-9

TESTATA CILINDRI

ENG

INSTALLAZIONE DELLA TESTATA CILINDRI 1. Installare: S le spine di riferimento S la guarnizione della testata cilindri New 2. Installare: S la testata cilindri

NOTA: Far passare la catena della distribuzione attraverso la relativa cavit.


3. Serrare: S i dadi della testata cilindri 1
22 Nm (2,2 mSkg)

S i bulloni della testata cilindri 2


10 Nm (1,0 mSkg)

NOTA: S Applicare olio motore sulla filettatura dei dadi della testata cilindri. S Serrare i dadi della testata cilindri rispettando la sequenza di serraggio corretta illustrata, e procedendo in due passate successive.
4. Installare: S lingranaggio dellalbero a camme 1 S la catena della distribuzione 2 a Ruotare la puleggia primaria in senso antiorario. b. Allineare il segno I a sul rotore dellalternatore con la lancetta fissa b sul coperchio del basamento. c. Allineare il segno I c sullingranaggio dellalbero a camme con la lancetta fissa d sulla testata cilindri. d. Posizionare la catena della distribuzione sullingranaggio dellalbero a camme, quindi installare questultimo sullalbero a camme.

NOTA: S Per installare lingranaggio dellalbero a camme, ricordare di mantenere la catena della distribuzione il pi possibile tesa dal lato scarico. S Allineare la spina dellalbero a camme con la feritoia posta nellingranaggio.

ATTENZIONE:
Non ruotare lalbero motore durante linstallazione dellalbero a camme, per evitare danni o di mettere fuori fase la fasatura delle valvole.

5-10

TESTATA CILINDRI

ENG

e. Tenendo fermo lalbero a camme, serrare provvisoriamente i bulloni del relativo ingranaggio. f. Togliere il filo metallico dalla catena della distribuzione. 3. Installare: S la piastra dellingranaggio albero a camme 1 S la rondella 2 S il bullone dellingranaggio albero a camme 3

4. Installare: S il tendicatena della distribuzione a. Togliere la ghiera di chiusura 1 e le molle 2 . b. Rilasciare la camma unidirezionale del tendicatena della distribuzione 3 e spingere completamente lasta del tendicatena 4 nel relativo alloggiamento. c. Installare il tendicinghia della distribuzione e la guarnizione 5 sul cilindro. Bullone tendicatena della distribuzione 10 Nm (1,0 mSkg) d. Installare le molle 2 e la ghiera di chiusura 1 . Ghiera di chiusura 8 Nm (0,8 mSkg)

5. Ruotare: S lalbero motore (facendogli compiere diversi giri in senso antiorario) 6. Controllare: S il segno I Allineare il segno I sul rotore dellalternatore con la lancetta fissa sul coperchio del basamento. S il segno I Allineare il segno I sullingranaggio dellalbero a camme con la lancetta fissa posta sulla testata cilindri. Se fuori allineamento ! Correggere. Consultare la procedura di installazione sopra riportata.

5-11

TESTATA CILINDRI

ENG

7. Serrare: S il bullone dellingranaggio albero a camme


60 Nm (6,0 mSkg)

ATTENZIONE:
Ricordare di serrare il bullone dellingranaggio albero a camme alla coppia specificata, per evitare la possibilit che questo si allenti e possa danneggiare il motore. 8. Misurare: S il gioco delle valvole Se fuori specifica ! Regolare. Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL GIOCO DELLE VALVOLE al capitolo 3.

5-12

ALBERO A CAMME E BILANCIERI


EAS00195

ENG

ALBERO A CAMME E BILANCIERI


14 Nm (1,4 mSkg)

8 Nm (0,8 mSkg)

14 Nm (1,4 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione dellalbero a camme e dei bilancieri Testata cilindri Piastra di bloccaggio Ritegno dellalbero a camme Albero dei bilancieri (aspirazione) Albero dei bilancieri (scarico) Bilanciere Albero a camme Controdado Vite di regolazione O-ring

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo TESTATA CILINDRI.

1 2 3 4 5 6 7 8 9

1 1 1 1 2 1 2 2 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-13

ALBERO A CAMME E BILANCIERI


EAS00202

ENG

RIMOZIONE DEI BILANCIERI E DELLALBERO A CAMME 1. Allentare: S i controdadi S le viti di regolazione 2. Rimuovere: S il ritegno dellalbero a camme 1 S la piastra di bloccaggio 2 New S i bulloni 3 3. Rimuovere: S lalbero a camme 1

NOTA: Avvitare un bullone da 10 mm 2 nellestremit filettata dellalbero a camme, quindi estrarre lalbero a camme.

4. Rimuovere: S lalbero dei bilancieri lato aspirazione S lalbero dei bilancieri lato scarico S il bilanciere lato aspirazione S il bilanciere lato scarico

NOTA: Rimuovere gli alberi dei bilancieri con il bullone del martello a cursore 1 e il contrappeso 2 .
Bullone del martello a cursore 90890-01085 Contrappeso 90890-01084

5-14

ALBERO A CAMME E BILANCIERI


EAS00205

ENG

CONTROLLO DELLALBERO A CAMME 1. Controllare: S i lobi dellalbero a camme In presenza di scoloriture blu/vaiolatura/rigature ! Sostituire lalbero a camme.

2. Misurare: S le dimensioni dei lobi dellalbero a camme a e b Se fuori specifica ! Sostituire lalbero a camme. Limite dimensionale dei lobi dellalbero a camme Aspirazione a 36,545 X 36,645 mm <Limite>: 36,450 mm b 30,021 X 30,121 mm <Limite>: 29,920 mm Scarico a 36,547 X 36,647 mm <Limite>: 36,45 mm b 30,067 X 30,167 mm <Limite>: 29,17 mm 3. Controllare: S il passaggio olio dellalbero a camme In presenza di ostruzioni ! Rimuovere lostacolo con un getto di aria compressa.

5-15

ALBERO A CAMME E BILANCIERI


EAS00206

ENG

CONTROLLO DEI BILANCIERI E DEGLI ALBERI DEI BILANCIERI La procedura sotto riportata applicabile a tutti i bilancieri ed ai relativi alberi. 1. Controllare: S il bilanciere (la superficie di contatto dei lobi dellalbero a camme 1 ) S la superficie della vite di regolazione 2 In presenza di danni/usura ! Sostituire. 2. Controllare: S lalbero dei bilancieri In presenza di scoloriture blu/usura eccessiva/vaiolatura/rigature ! Sostituire o controllare il sistema di lubrificazione. 3. Misurare: S il diametro interno dei bilancieri Se fuori specifica ! Sostituire. Diametro interno dei bilancieri 12,000 X 12,018 mm <Limite>: 12,030 mm 4. Misurare: S il diametro esterno dellalbero dei bilancieri Se fuori specifica ! Sostituire. Diametro esterno albero dei bilancieri 11,981 X 11,991 mm <Limite>: 11,950 mm 5. Calcolare: S la luce tra bilanciere ed albero

NOTA: Calcolare la luce sottraendo il diametro esterno dellalbero bilancieri dal diametro interno del bilanciere.
Superiore a 0,08 mm ! Sostituire le parti difettose. Luce tra bilanciere ed albero 0,009 X 0,037 mm <Limite>: 0,08 mm

5-16

ALBERO A CAMME E BILANCIERI


EAS00220

ENG

INSTALLAZIONE DELLALBERO A CAMME E DEI BILANCIERI 1. Lubrificare: S lalbero a camme 1 Lubrificante consigliato Albero a camme: Olio al bisolfuro di molibdeno Cuscinetto albero a camme: Olio motore 2. Lubrificare: S gli alberi dei bilancieri Lubrificante consigliato Olio al bisolfuro di molibdeno 3. Installare: S il bilanciere lato scarico 1 S lalbero dei bilancieri lato scarico 2

NOTA: Verificare che lalbero dei bilancieri lato scarico sia inserito completamente nella testata cilindri.
4. Installare: S il bilanciere lato aspirazione 1 S lalbero dei bilancieri lato aspirazione 2

NOTA: Inserire una guida (8 mm) 3 nel foro del prigioniero della testata cilindri ed installare lalbero dei bilancieri lato aspirazione come illustrato.

ATTENZIONE:
Assicurarsi che la parte filettata dellalbero dei bilancieri sia rivolta verso lesterno.

5. Installare: S il ritegno dellalbero a camme 1 S la piastra di bloccaggio New 2 S i bulloni 3 8 Nm (0,8 mSkg)

NOTA: Piegare la linguetta della piastra di bloccaggio lungo il fianco piatto del bullone 3 .

5-17

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE


EAS00236

ENG

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione delle valvole e delle relative molle Testata cilindri Bilanciere e albero dei bilancieri Albero a camme Semicono della valvola Scodellino per molla valvola Molla valvola (interna) Molla valvola (esterna) Valvola (lato aspirazione) Valvola (lato scarico) Guarnizione dello stelo valvola Piattello della molla valvola Guida della valvola

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo TESTATA CILINDRI. Vedere il paragrafo ALBERO A CAMME E ALBERI DEI BILANCIERI.

1 2 3 4 5 6 7 8 9

4 2 2 2 1 1 2 2 2 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-18

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE


EAS00237

ENG

RIMOZIONE DELLE VALVOLE La procedura sotto riportata applicabile a tutte le valvole ed ai relativi componenti. NOTA: Prima di rimuovere le parti interne della testata cilindri (per esempio: valvole, molle delle valvole, sedi delle valvole), verificare che le valvole abbiano una tenuta adeguata. 1. Controllare: S la tenuta delle valvole In presenza di perdite dalla sede delle valvole ! Controllare la superficie di contatto, la sede e la larghezza della sede delle valvole. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE SEDI DELLE VALVOLE. a. Versare del solvente pulito a nelle porte di aspirazione e scarico. b. Controllare che le valvole abbiano una tenuta adeguata. NOTA: Non vi dovrebbero essere perdite dalla sede delle valvole 1 .

2. Rimuovere: S i semiconi delle valvole 1 NOTA: Rimuovere i semiconi delle valvole comprimendo la molla di ciascuna valvola con lapposito attrezzo di compressione e il relativo accessorio 2 . Attrezzo di compressione delle molle valvola 90890-04019 Attrezzo di compressione delle molle valvola-accessorio 90890-04108 3. Rimuovere: S il semicono della valvola 1 S il ritegno della molla della valvola 2 S la molla della valvola esterna 3 S la molla della valvola interna 4 S la guarnizione dello stelo della valvola 5 S lo scodellino della molla della valvola 6 S la valvola 7

NOTA: Identificare accuratamente la posizione di ciascuna parte, in modo da poterla rimontare correttamente.

5-19

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE


EAS00239

ENG

CONTROLLO DELLE VALVOLE E DELLE RELATIVE GUIDE La procedura sotto riportata applicabile a tutte le valvole ed alle relative guide. 1. Misurare: S il gioco tra stelo e guida della valvola Gioco tra stelo valvola e guida valvola = Diametro interno guida valvola a Diametro stelo valvola b Se fuori specifica ! Sostituire la guida della valvola. Gioco tra stelo valvola e guida valvola Aspirazione 0,010 X 0,037 mm <Limite>: 0,08 mm Scarico 0,025 X 0,052 mm <Limite> 0,1 mm 2. Sostituire: S la guida della valvola

NOTA: Per facilitare loperazione di rimozione e installazione delle guide valvola, e per mantenere il montaggio corretto, riscaldare in un forno la testata cilindri portandola ad una temperatura di 100_C.

a. Rimuovere la guida della valvola con un estrattore apposito 1 . b. Installare la nuova guida valvola con lapposito installatore 2 ed estrattore 1 . c. Dopo aver installato la guida della valvola, alesarla con un alesatore 3 per ottenere il corretto gioco tra stelo e guida della valvola.

NOTA: Dopo avere rimontato la guida della valvola, ripassare la sede.


Estrattore per guide valvola (5,5 mm) 90890-01122 Installatore per guide valvola (5,5 mm) 90890-04015 Alesatore per guide valvola (6 mm) 90890-04066

5-20

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE

ENG

3. Eliminare: S i depositi carboniosi (dalla superficie di contatto e dalla sede della valvola) 4. Controllare: S la superficie di contatto della valvola In presenza di vaiolature/usura ! Rettificare la superficie di contatto della valvola. S lestremit dello stelo della valvola In presenza di una sagoma o di un diametro del fungo maggiore del corpo dello stelo valvola ! Sostituire la valvola. 5. Misurare: S lo spessore del bordo del fungo della valvola a Se fuori specifica ! Sostituire la valvola. Spessore del bordo fungo valvola 0,5 mm

6. Misurare: S il fuori piano dello stelo della valvola Se fuori specifica ! Sostituire la valvola.

NOTA: S Se si installa una nuova valvola, sostituire sempre la relativa guida. S Se si rimuove o si rimonta la valvola, sostituire sempre il paraolio.
Fuori piano stelo valvola 0,01 mm

5-21

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE


EAS00240

ENG

CONTROLLO DELLE SEDI DELLE VALVOLE La procedura sotto riportata applicabile a tutte le valvole ed alle relative sedi. 1. Eliminare: S i depositi carboniosi (dalla superficie di contatto e dalla sede della valvola) 2. Controllare: S la sede della valvola In presenza di vaiolature/usura ! Sostituire la testata del cilindro. 3. Misurare: S la larghezza della sede della valvola a Se fuori specifica ! Sostituire la testata del cilindro. Larghezza sede valvola Aspirazione 0,9 X 1,1 mm <Limite>: 1,6 mm Scarico 0,9 X 1,1 mm <Limite>: 1,6 mm a. Applicare un po di colorante blu (Dykem) per meccanici b sulla superficie di contatto della valvola. b. Installare la valvola nella testata del cilindro. c. Spingere la valvola nella guida e contro la sua sede per lasciare unimpronta ben definita. d. Misurare la larghezza della sede della valvola.

NOTA: Nellarea in cui la sede e la superficie di contatto sono venute a contatto luna con laltra, il blu sar stato rimosso.

4. Lappare: S la superficie di contatto della valvola S la sede della valvola NOTA: Dopo avere sostituito la testata del cilindro o la valvola e la relativa guida, si debbono lappare la sede e la superficie di contatto della valvola.

a. Applicare una pasta per lappare grossolana a sulla superficie di contatto della valvola.

ATTENZIONE:
Evitare che la pasta per lappare penetri nello spazio tra lo stelo della valvola e la guida.

5-22

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE

ENG

b. Applicare olio al bisolfuro di molibdeno sullo stelo della valvola. b. Installare la valvola nella testata del cilindro. d. Ruotare la valvola finch la superficie di contatto e la sede di questa non si sono lucidate in modo uniforme, quindi rimuovere tutta la pasta per lappare.

NOTA: Per ottenere i migliori risultati di lappatura, picchiettare leggermente la sede della valvola mentre si ruota questultima avanti e indietro con la mano.
e. Applicare una pasta per lappare fine sulla superficie di contatto della valvola e ripetere la procedura suddetta. f. Dopo ogni operazione di lappatura importante rimuovere ogni traccia di pasta per lappare dalla superficie di contatto e dalla sede della valvola. g. Applicare del colorante blu (Dykem) per meccanici b sulla superficie di contatto della valvola. h. Installare la valvola nella testata del cilindro. i. Spingere la valvola nella guida e contro la sua sede per lasciare unimpronta ben definita. j. Misurare nuovamente la larghezza della sede della valvola. Se la larghezza della sede della valvola fuori specifica, ripassare e lappare la sede della valvola.

5-23

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE


EAS00241

ENG

CONTROLLO DELLE MOLLE DELLE VALVOLE La procedura sotto riportata applicabile a tutte le molle delle valvole. 1. Misurare: S lunghezza libera delle molle delle valvole a Se fuori specifica ! Sostituire la molla della valvola. Lunghezza libera molla della valvola Molla valvola interna lato aspirazione e lato scarico 38,10 mm <Limite: 36,10 mm> Molla valvola lato aspirazione e lato scarico 36,93 mm <Limite: 35,00 mm>

2. Misurare: S la forza della molla valvola compressa a Se fuori specifica ! Sostituire la molla della valvola. b Lunghezza installata Forza della molla valvola compressa (installata) Molla valvola interna lato aspirazione e lato scarico 76,5 X 88,3 N (7,8 X 9,0 kg) a 30,1 mm Molla valvola esterna lato aspirazione e lato scarico 115 X 133 N (11,7 X 13,5 kg) a 31,6 mm

3. Misurare: S linclinazione delle molle delle valvole a Se fuori specifica ! Sostituire la molla della valvola. Limite dinclinazione della molla Molla valvola interna lato aspirazione e lato scarico 1,7 mm Molla valvola esterna lato aspirazione e lato scarico 1,6 mm

5-24

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE


EAS00245

ENG

INSTALLAZIONE DELLE VALVOLE La procedura sotto riportata applicabile a tutte le valvole ed ai relativi componenti. 1. Sbavare: S lestremit dello stelo della valvola (con una pietra per affilare ad olio)

2. Lubrificare: S lo stelo della valvola 1 S la guarnizione dello stelo della valvola 2 (con il lubrificante consigliato) Lubrificante consigliato Olio al bisolfuro di molibdeno

3. Installare: S la valvola 1 S lo scodellino della molla della valvola 2 S la guarnizione dello stelo della valvola 3 S la molla della valvola interna 4 S la molla della valvola esterna 5 S il ritegno della molla della valvola 6 S il semicono della valvola 7

NOTA: Installare la molla valvola con lestremit dal passo pi grande a rivolta verso lalto.
b Estremit con il passo pi piccolo

5-25

VALVOLE E MOLLE DELLE VALVOLE


4. Installare: S i semiconi delle valvole 1

ENG

NOTA: Riattaccare i semiconi delle valvole comprimendo la molla di ciascuna valvola con lapposito attrezzo di compressione e il relativo accessorio 2 .
Attrezzo di compressione delle molle valvola 90890-04019 Attrezzo di compressione delle molle valvola-accessorio 90890-04108 5. Per fissare i semiconi sugli steli delle valvole, picchiare delicatamente sulla punta della valvola con un martello di materiale morbido.

ATTENZIONE:
Se per si colpisce la punta della valvola con una forza eccessiva, questo potrebbe danneggiare la valvola.

5-26

CILINDRO E PISTONE
EAS00251

ENG

CILINDRO E PISTONE

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del cilindro e del pistone Testata cilindri Giunzione O-ring Guida della catena della distribuzione (lato scarico) Cilindro Spina di riferimento Guarnizione del cilindro Anello elastico Spinotto pistone Pistone Serie di fasce elastiche

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo TESTATA CILINDRI.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

1 2 1 1 2 1 2 1 1 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-27

CILINDRO E PISTONE
EAS00253

ENG

RIMOZIONE DEL CILINDRO E DEL PISTONE 1. Rimuovere: S il fermaglio dello spinotto pistone 1 S lo spinotto pistone 2 S il pistone 3

ATTENZIONE:
Non utilizzare il martello per fare uscire lo spinotto del pistone.

NOTA: S Prima di togliere il fermaglio dello spinotto del pistone, coprire lapertura del basamento con uno straccio pulito, per evitare che il fermaglio possa cadervi dentro. S Prima di rimuovere lo spinotto, sbavare larea della scanalatura del fermaglio e dellalesaggio dello spinotto del pistone. Se, pur avendo sbavato le due superfici, lo spinotto dovesse ancora risultare difficoltoso da rimuovere, utilizzare un set di attrezzi specifico per lestrazione di tale spinotto 4 .
Set di attrezzi per lestrazione dello spinotto pistone 90890-01304

2. Rimuovere: S la fascia superiore S la 2.a fascia S lanello raschiaolio

NOTA: Per rimuovere una fascia del pistone, allargare la luce fra le due estremit con le dita e sollevare il lato opposto della fascia, facendola passare al di sopra della sommit del pistone.

5-28

CILINDRO E PISTONE
EAS00259

ENG

CONTROLLO DEL CILINDRO E DEL PISTONE 1. Controllare: S la parete del pistone S la parete del cilindro In presenza di rigature verticali ! Rialesare o sostituire il cilindro, e sostituire in blocco il pistone e le relative fasce. 2. Misurare: S la luce tra pistone e cilindro a. Misurare lalesaggio del cilindro C con il calibro apposito.

NOTA: Misurare lalesaggio del cilindro C eseguendo la misurazione tra un fianco e laltro e tra il fronte e il retro del cilindro. Poi, ricavare la media dei valori misurati.

Alesaggio cilindro C Limite di usura Limite di rastremazione T Ovalizzazione R

69,000 X 69,005 mm 69,1 mm 0,05 mm 0,03 mm

C = massimo di D1 X D2 T = massimo di D1 o D2 massimo di D 5 o D6 R= massimo di D1, D3 oppure D5 minimo di D2, D4 oppure D6 b. Se fuori specifica, rialesare o sostituire il cilindro, e sostituire in blocco il pistone e le relative fasce. c. Misurare il diametro del mantello del pistone P con il micrometro. a 5 mm dal bordo inferiore del pistone. Micrometro 90890-03008 Dimensione del pistone P Standard 68,965 X 68,980 mm

d. Se fuori specifica, sostituire in blocco il pistone e le relative fasce. e. Calcolare la luce tra pistone e cilindro con la seguente formula.

5-29

CILINDRO E PISTONE

ENG

Luce tra pistone e cilindro = Alesaggio cilindro C Diametro mantello del pistone P

Luce tra pistone e cilindro 0,02 X 0,04 mm <Limite>: 0,15 mm f. Se fuori specifica, rialesare o sostituire il cilindro, e sostituire in blocco il pistone e le relative fasce.

5-30

CILINDRO E PISTONE
EAS00264

ENG

CONTROLLO DELLE FASCE ELASTICHE 1. Misurare: S la luce laterale tra una fascia pistone e laltra Se fuori specifica ! Sostituire in blocco il pistone e le relative fasce.

NOTA: Prima di misurare la luce laterale tra le fasce pistone, eliminare gli eventuali depositi carboniosi dalle fasce pistone e dalle relative scanalature.
Luce laterale tra le fasce pistone Fascia superiore 0,04 X 0,08 mm <Limite>: 0,12 mm 2.a fascia 0,03 X 0,07 mm <Limite>: 0,12 mm 2. Installare: S la fascia elastica (nel cilindro)

NOTA: Livellare la fascia pistone nel cilindro, usando la sommit del pistone.
a 5 mm 3. Misurare: S la luce tra le due estremit della fascia elastica Se fuori specifica ! Sostituire la fascia elastica.

NOTA: La luce tra le estremit del distanziale espansore dellanello raschiaolio non pu essere misurata. Se la luce della fascia raschiaolio presenta un gioco eccessivo, sostituire tutte e tre le fasce elastiche.
Luce tra le due estremit della fascia elastica Fascia superiore 0,15 X 0,30 mm <Limite>: 0,45 mm 2.a fascia 0,35 X 0,45 mm <Limite>: 0,70 mm Anello raschiaolio 0,20 X 0,70 mm

5-31

CILINDRO E PISTONE
EAS00266

ENG

CONTROLLO DELLO SPINOTTO PISTONE 1. Controllare: S lo spinotto pistone In presenza di scoloriture blu/scanalature ! Sostituire lo spinotto del pistone e quindi controllare il sistema di lubrificazione.

2. Misurare: S il diametro esterno dello spinotto pistone a Se fuori specifica ! Sostituire lo spinotto del pistone. Diametro esterno dello spinotto del pistone 16,991 X 17,000 mm <Limite>: 16,975 mm

3. Misurare: S il diametro dellalesaggio dello spinotto pistone b (nel pistone) Se fuori specifica ! Sostituire lo spinotto del pistone. Diametro alesaggio dello spinotto del pistone 17,004 X 17,015 <Limite>: 17,045 mm 4. Calcolare: S la luce tra spinotto pistone e relativo alesaggio nel pistone Se fuori specifica ! Sostituire lo spinotto del pistone. Luce tra spinotto pistone e relativo alesaggio = Diametro alesaggio dello spinotto del pistone (nel pistone) Diametro esterno dello spinotto del pistone

Luce tra spinotto pistone e relativo alesaggio 0,004 X 0,024 mm <Limite>: 0,072 mm

5-32

CILINDRO E PISTONE
EAS00267

ENG

INSTALLAZIONE DEL PISTONE E DEL CILINDRO 1. Installare: S lanello raschiaolio inferiore S lespansore per anello raschiaolio S lanello raschiaolio superiore S la 2.a fascia S la fascia superiore NOTA: Ricordare dinstallare le fasce pistone in modo tale che il marchio o il numero del costruttore sia rivolto verso lalto. 2. Installare: S il pistone 1 S lo spinotto pistone 2 S il fermaglio dello spinotto pistone New 3 NOTA: S Applicare un po di olio motore sullo spinotto del pistone. S Verificare che la freccia a sul pistone sia rivolta verso il lato scarico del cilindro. S Prima di installare il fermaglio dello spinotto del pistone, coprire lapertura del basamento con uno straccio pulito, per evitare che il fermaglio possa cadervi dentro. 3. Installare: S la guarnizione del cilindro New S le spine di riferimento 4. Lubrificare: S il pistone S le fasce pistone S il cilindro (con il lubrificante consigliato) Lubrificante consigliato Olio motore 5. Posizionare in modo sfalsato: S la luce tra le due estremit di ciascuna fascia pistone rispetto allaltra a Fascia superiore b Anello raschiaolio inferiore c Anello raschiaolio superiore d 2.a fascia A lato aspirazione 6. Installare: S il cilindro NOTA: S Comprimendo le fasce pistone con una mano, installare il cilindro con laltra. S Far passare la catena della distribuzione e la relativa guida (lato scarico) nella relativa cavit. 7. Installare: S la guida della catena della distribuzione (lato scarico)

5-33

COMANDO CINGHIA
EAS00316

ENG

COMANDO CINGHIA
COPERCHIO DEL CARTER PER LA CINGHIA A V

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del coperchio del carter per la cinghia a V Coperchio laterale (sinistro)

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3.

1 2 3 4

Coperchio filtro per carter cinghia a V Protezione coperchio carter per cinghia a V Coperchio carter per cinghia a V Guarnizione coperchio carter per cinghia aV

1 1 1 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

5-34

COMANDO CINGHIA

ENG

CINGHIA A V, FRIZIONE E PULEGGIA PRIMARIA/ SECONDARIA

* Grasso Shell BT grease 3 (Grasso YAMAHA G 90890-40010)

3 Nm (0,3 mSkg)

22 Nm (2,2 mSkg) 60 Nm (6,0 mSkg) 60 Nm (6,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Stacco della cinghia a V, della frizione e della puleggia primaria/secondaria Dado/rondella della puleggia primaria Puleggia fissa primaria Staffa Dado della puleggia secondaria Distanziale/O-ring Campana frizione Complessivo puleggia secondaria Cinghia a V Puleggia scorrevole primaria Collare Coperchietto puleggia primaria Camma Contrappeso

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

1/1 1 1 1 1/1 1 1 1 1 1 1 1 8

5-35

COMANDO CINGHIA

ENG

3 Nm (0,3 mSkg)

22 Nm (2,2 mSkg) 60 Nm (6,0 mSkg) 60 Nm (6,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Cursore Distanziale Paraolio

Q.t 4 4 1

Osservazioni

14 15 16

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di stacco.

5-36

COMANDO CINGHIA

ENG

PULEGGIA SECONDARIA

** Applicare un po di lubrificante per complessivi BEL-RAY assembly lube

90 Nm (9,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Smontaggio della puleggia secondaria Dado del complessivo frizione Complessivo frizione Molla del pattino frizione Molla di compressione Scodellino della molla Perno di guida Puleggia scorrevole secondaria O-ring Paraolio Puleggia fissa secondaria

Q.t

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9
10

1 1 3 1 1 4 1 2 2 1 Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

5-37

COMANDO CINGHIA
EAS00317

ENG

RIMOZIONE DELLA PULEGGIA PRIMARIA 1. Rimuovere: S il coperchio del filtro per il carter della cinghia a V S la protezione del carter per la cinghia a V S il coperchio del carter per la cinghia a V S la staffa 2. Rimuovere: S il dado 1 (puleggia primaria) S la rondella S puleggia fissa primaria 2 NOTA: Mantenendo ferma la puleggia fissa primaria con lattrezzo di ritegno del rotore 3 , allentare il dado della puleggia fissa primaria.

Attrezzo di ritegno del rotore: 90890-01235

EAS00318

RIMOZIONE DELLA PULEGGIA SECONDARIA E DELLA CINGHIA A V 1. Rimuovere: S la staffa S il dado della puleggia secondaria 1 S la campana frizione 2 NOTA: Tenendo ferma la campana frizione con lattrezzo portapulegge 3 , allentare il dado della puleggia secondaria. Portapulegge: 90890-01701 2. Allentare: S il dado del complessivo frizione 1

ATTENZIONE:
Non togliere in questa fase il dado del complessivo frizione. Trattenendo il complessivo frizione con lattrezzo di ritegno del rotore 2 , allentare il dado del complessivo frizione di un giro completo, con la chiave per controdadi 3 . Attrezzo di ritegno del rotore: 90890-01235 Chiave per controdadi: 90890-01348

5-38

COMANDO CINGHIA
3. Rimuovere: S la puleggia secondaria 1 S la cinghia a V 2

ENG

NOTA: Rimuovere la cinghia a V e il complessivo frizione dal lato della puleggia primaria.

EAS00319

SMONTAGGIO DELLA PULEGGIA SECONDARIA 1. Rimuovere: S il dado del complessivo frizione 1 S distanziale (diametro = 30 mm, spessore = 2 X 3 mm) 4

NOTA: Installare lattrezzo di ritegno molla frizione 2 e il relativo braccio 3 sulla puleggia secondaria, come illustrato. Quindi, comprimere la molla, e rimuovere il dado del complessivo frizione 1 .
Attrezzo di ritegno per molla frizione 90890-01337 Braccio dellattrezzo di ritegno per molla frizione 90890-01464

EAS00320

CONTROLLO DELLA CINGHIA A V 1. Controllare: S la cinghia a V 1 In presenza di crepe/danni/tracce dusura ! Sostituire. In presenza di tracce di grasso/olio ! Pulire la puleggia primaria e la puleggia secondaria. 2. Misurare: S la larghezza della cinghia a V 2 Se fuori specifica ! Sostituire. Larghezza della cinghia a V 23,0 mm <Limite>: 22,3 mm

5-39

COMANDO CINGHIA
EAS00321

ENG

CONTROLLO DEI CONTRAPPESI DELLA PULEGGIA PRIMARIA La seguente procedura si applica a tutti i contrappesi della puleggia primaria. 1. Controllare: S il contrappeso della puleggia primaria In presenza di crepe/danni/tracce dusura ! Sostituire. 2. Misurare: S il diametro esterno del contrappeso della puleggia primaria Se fuori specifica ! Sostituire. Diametro esterno del contrappeso della puleggia primaria 20,0 mm <Limite>: 19,5 mm

EAS00322

CONTROLLO DELLA PULEGGIA SECONDARIA 1. Controllare: S la puleggia fissa secondaria S la puleggia scorrevole secondaria In presenza di crepe/danni/tracce dusura ! Sostituire in blocco la puleggia fissa e la puleggia scorrevole secondaria. 2. Controllare: S la scanalatura della camma di torsione 1 In presenza di danni/usura ! Sostituire in blocco la puleggia fissa e la puleggia scorrevole secondaria. 3. Controllare: S la spina di guida 2 In presenza di danni/usura ! Sostituire in blocco la puleggia fissa e la puleggia scorrevole secondaria.

5-40

COMANDO CINGHIA

ENG

CONTROLLO DEL PATTINO DELLA FRIZIONE 1. Misurare: S il pattino della frizione In presenza di rigature ! Lucidare la superficie con carta smeriglio a grana grossa. In presenza di usura/danni ! Sostituire Spessore del pattino frizione: 33 mm <Limite>: 2,0 mm

NOTA: S Dopo aver passato la carta smeriglio, rimuovere le particelle sciolte. S Ispezionare gli altri pattini frizione. S Sostituirli in blocco tutte tre.

EAS00323

MONTAGGIO DELLA PULEGGIA PRIMARIA 1. Pulire: S la puleggia fissa primaria 1 S la puleggia scorrevole secondaria 2 S il collare 3 S i contrappesi della puleggia primaria 4 S la superficie della camma della puleggia scorrevole secondaria 5 2. Installare: S i contrappesi della puleggia primaria 1 S il distanziale 2

NOTA: Prima dinstallare i contrappesi della puleggia primaria, lubrificare linterno e lesterno di ciascun contrappeso con grasso Shell BT grease 3R.
Lubrificante consigliato Grasso Shell BT grease 3

5-41

COMANDO CINGHIA

ENG

3. Installare: S il distanziale 1 S il cursore 2 S la camma 3 S il coperchietto della puleggia scorrevole primaria 3 Nm (0,3 mSkg)

EAS00324

MONTAGGIO DELLA PULEGGIA SECONDARIA 1. Lubrificare: S la superficie interna 1 della puleggia fissa secondaria S la superficie interna 2 della puleggia scorrevole secondaria S i paraolio S i cuscinetti (con il lubrificante consigliato) Lubrificante consigliato lubrificante per complessivi BEL-RAY assembly lubeR 2. Installare: S la puleggia scorrevole secondaria 1

NOTA: Installare la puleggia scorrevole secondaria sulla puleggia fissa secondaria 2 con la guida del paraolio 3 .
Guida per paraolio 90890-01384 3. Installare: S la spina di guida 1

4. Lubrificare: S la scanalatura della spina di guida 1 S il paraolio New 2 (con il lubrificante consigliato) Lubrificante consigliato lubrificante per complessivi BEL-RAY assembly lubeR

5-42

COMANDO CINGHIA

ENG

5. Installare: S il complessivo della puleggia secondaria 1 S la molla di compressione S il complessivo frizione 2 S distanziale 6 (diametro = 30 mm, spessore = 2 X 3 mm)

NOTA: Installare lattrezzo di ritegno molla frizione 3 e il relativo braccio 4 sulla puleggia secondaria, come illustrato. Quindi, comprimere la molla, e serrare il dado del complessivo frizione 5 .
Attrezzo di ritegno per molla frizione 90890-01337 Braccio dellattrezzo di ritegno per molla frizione 90890-01464

EAS00325

INSTALLAZIONE DEL COMANDO CINGHIA 1. Installare: S la cinghia a V 1 S il complessivo della frizione 2

ATTENZIONE:
Evitare che il grasso possa venire a contatto con la cinghia a V, o il complessivo della puleggia secondaria.

NOTA: Installare la cinghia a V sul lato puleggia primaria.


2. Installare: S il dado del complessivo frizione 1
90 Nm (9,0 mSkg)

NOTA: Trattenendo il complessivo frizione con lattrezzo di ritegno del rotore 2 , serrare il dado del complessivo frizione con la chiave per controdadi 3 .
Attrezzo di ritegno del rotore 90890-01235 Chiave per controdadi 90890-01348

5-43

COMANDO CINGHIA

ENG

3. Installare: S la campana frizione 1 S il dado della puleggia secondaria 2

NOTA: Serrare il dado della puleggia secondaaria con il portapulegge 3 .


Portapulegge 90890-01701 4. Posizione: S la cinghia a V

NOTA: Posizionare la cinghia a V nella puleggia primaria 1 (con la puleggia nella sua posizione pi larga) e nella puleggia secondaria 2 (con la puleggia nella sua posizione pi stretta), e verificare che la cinghia a V sia tesa.
5. Installare: S la staffa 22 Nm (2,2 mSkg) LOCTITE 6. Installare: S il coperchio del carter per la cinghia a V S la protezione del carter per la cinghia a V S il coperchio del filtro per il carter della cinghia a V

5-44

FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE


EAS00341

ENG

FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE


COPERCHIO ALTERNATORE E BOBINA DELLO STATORE
7 Nm (0,7 mSkg)

20 Nm (2,0 mSkg)

7 Nm (0,7 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del coperchio dellalternatore e della bobina dello statore Coperchio laterale Olio motore Silenziatore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Scaricare. Vedere il paragrafo AMMORTIZZATORE POSTERIORE E BRACCIO DELLA SOSPENSIONE al capitolo 4. Scollegare.

1 2 3 4 5 6 7 8

Connettore del filo del magnete C.A. Tubo di scarico Guarnizione di scarico Coperchio dellalternatore Guarnizione Spina di riferimento Bobina dello statore Bobina trasduttrice

1 1 1 1 1 2 1 1

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-45

FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE


EAS00342

ENG

FRIZIONE DELLAVVIAMENTO

10 Nm (1,0 mSkg)

80 Nm (8,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della frizione dellavviamento Rotore dellalternatore Albero dellingranaggio di rinvio Ingranaggio di rinvio Frizione dellavviamento Linguetta Woodruff Ingranaggio frizione dellavviamento

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4 5 6

1 1 1 1 1 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-46

FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE


EAS00347

ENG

RIMOZIONE DELLALTERNATORE 1. Rimuovere: S coperchio dellalternatore S dado del rotore dellalternatore 1 S la rondella

NOTA: S Tenendo fermo il rotore dellalternatore 2 con lattrezzo portapulegge 3 , allentare il dado del rotore dellalternatore. S Evitare che il portapulegge venga a contatto con la sporgenza del rotore dellalternatore.
Portapulegge 90890-01701 2. Rimuovere: S il rotore dellalternatore 1 (con lestrattore per volano 2 e lattrezzo accessorio) S linguetta Woodruff

ATTENZIONE:
Per proteggere lestremit dellalbero motore, posizionare una bussola di dimensioni appropriate tra il bullone centrale del set estrattore per volano e lalbero motore.

NOTA: Verificare che lestrattore del volano sia centrato sul rotore dellalternatore.
Estrattore per volano 90890-01362
EAS00344

RIMOZIONE DELLA FRIZIONE DELLAVVIAMENTO 1. Rimuovere: S i bulloni della frizione dellavviamento 1

NOTA: S Tenendo fermo il rotore dellalternatore 2 con il portapulegge 3 , rimuovere i bulloni della frizione dellavviamento. S Evitare che il portapulegge venga a contatto con la sporgenza del rotore dellalternatore.
Portapulegge 90890-01701

5-47

FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE


EAS00351

ENG

CONTROLLO DELLA FRIZIONE DELLAVVIAMENTO 1. Controllare: S i rulli della frizione dellavviamento 1 In presenza di danni/usura ! Sostituire. 2. Controllare: S lingranaggio di rinvio della frizione dellavviamento S lingranaggio della frizione dellavviamento In presenza di bava/trucioli/rugosit/usura ! Sostituire le parti difettose. 3. Controllare: S le superfici di contatto dellingranaggio della frizione davviamento In presenza di danni/vaiolatura/tracce dusura ! Sostituire lingranaggio della frizione dellavviamento. 4. Controllare: S il funzionamento della frizione dellavviamento a. Installare lingranaggio conduttore 1 sulla frizione dellavviamento 2 e trattenere questultima. b. Ruotando in senso orario A lingranaggio conduttore della frizione dellavviamento, questi due componenti si debbono impegnare; in caso contrario, la frizione dellavviamento difettosa e devessere sostituita. c. Ruotando in senso antiorario B lingranaggio conduttore della frizione dellavviamento, questo deve girare liberamente; in caso contrario, la frizione dellavviamento difettosa e devessere sostituita.

5-48

FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE


EAS00355

ENG

INSTALLAZIONE DELLA FRIZIONE DELLAVVIAMENTO 1. Installare: S i bulloni della frizione dellavviamento 1 10 Nm (1,0 mSkg)

NOTA: S Tenendo fermo il rotore dellalternatore 2 con il portapulegge 3 , serrare il bullone della frizione dellavviamento. S Evitare che il portapulegge venga a contatto con la sporgenza del rotore dellalternatore.
Portapulegge 90890-01701

EAS00354

INSTALLAZIONE DELLALTERNATORE 1. Installare: S lingranaggio della frizione dellavviamento 1 S la linguetta Woodruff 2 S il rotore dellalternatore 3 S la rondella S il dado del rotore dellalternatore

NOTA: S Pulire la porzione rastremata dellalbero motore e il mozzo del rotore dellalternatore. S Nellinstallare il rotore dellalternatore, assicurarsi del fatto che la linguetta Woodruff sia correttamente installata nella sede sullalbero motore.

2. Serrare: S il dado del rotore dellalternatore 1

80 Nm (8,0 mSkg)

NOTA: S Tenendo fermo il rotore dellalternatore 2 con lattrezzo portapulegge 3 , serrarne il bullone. S Evitare che il portapulegge venga a contatto con la sporgenza del rotore dellalternatore.
Portapulegge 90890-01701

5-49

POMPA OLIO
EAS00357

ENG

POMPA OLIO

7 Nm (0,7 mSkg)

12 Nm (1,2 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della pompa olio Rotore dellalternatore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE.

1 2 3 4 5 6 7 8

Coperchio Ingranaggio condotto pompa olio Perno Complessivo pompa olio Guarnizione Ingranaggio albero della girante Perno Albero

1 1 1 1 1 1 1 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-50

POMPA OLIO
EAS00364

ENG

CONTROLLO DELLA POMPA OLIO 1. Controllare: S lingranaggio conduttore della pompa olio S lingranaggio condotto della pompa olio 1 S lalloggiamento della pompa olio S il coperchio dellalloggiamento della pompa olio In presenza di crepe/danni/tracce dusura ! Sostituire le parti difettose.

2. Misurare: S la tolleranza tra il rotore interno e il rotore esterno A S la tolleranza tra il rotore esterno e lalloggiamento della pompa olio B S la tolleranza tra lalloggiamento della pompa olio, il rotore interno e il rotore esterno C Se fuori specifica ! Sostituire la pompa olio. 1 Rotore interno 2 Rotore esterno 3 Alloggiamento pompa olio Tolleranza tra la punta del rotore interno e la punta del rotore esterno 0,10 X 0,34 mm <Limite>: 0,40 mm Tolleranza tra il rotore esterno e lalloggiamento della pompa olio 0,013 X 0,036 mm <Limite>: 0,10 mm Tolleranza tra alloggiamento della pompa olio e rotore interno ed esterno 0,04 X 0,09 mm <Limite>: 0,15 mm

3. Controllare: S il funzionamento della pompa olio Se il movimento non scorrevole ! Ripetere i punti (1) e (2) oppure sostituire la(e) parte(i) difettosa(e).

5-51

POMPA OLIO
EAS00375

ENG

MONTAGGIO DELLA POMPA OLIO 1. Lubrificare: S il rotore interno S il rotore esterno S lalbero della pompa olio (con il lubrificante consigliato) Lubrificante consigliato Olio motore 2. Installare: S lalbero della pompa olio 1 (fino al coperchio della pompa olio 2 ) S la spina 3 S il rotore interno 4 S il rotore esterno 5 S lalloggiamento della pompa olio 6
1 Nm (0,1 mSkg)

NOTA: Per installare il rotore interno, allineare la spina 3 nellalbero della pompa olio con la scanalatura a sul rotore interno 4 .
3. Controllare: S il funzionamento della pompa olio Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA POMPA OLIO.

EAS00376

INSTALLAZIONE DELLA POMPA OLIO 1. Installare: S la guarnizione S la pompa olio 1 7 Nm (0,7 mSkg)

ATTENZIONE:
Dopo aver serrato i bulloni, verificare che la pompa olio giri in modo scorrevole.

5-52

TRASMISSIONE

ENG

TRASMISSIONE

16 Nm (1,6 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della trasmissione Ruota posteriore Olio della trasmissione Coperchio del basamento Comando della cinghia Coperchio scatola trasmissione Guarnizione Spina di riferimento Ingranaggio conduttore primario Rondella Rondella Ingranaggio di 1.a

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo RUOTA POSTERIORE al capitolo 4. Scaricare. Vedere il paragrafo COMANDO DELLA CINGHIA.

1 2 3 4 5 6 7

1 1 2 1 1 1 1

5-53

TRASMISSIONE

ENG

16 Nm (1,6 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rondella elastica conica Albero secondario Albero primario Rondella elastica conica Ingranaggio condotto primario Rondella

Q.t 1 1 1 1 1 1

Osservazioni

8 9 10 11 12 13

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-54

ALBERO MOTORE
EAS00381

ENG

ALBERO MOTORE
COMPLESSIVO ALBERO MOTORE

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del complessivo dellalbero motore Motore Testata cilindri Cilindro e pistone Comando della cinghia Frizione dellavviamento e alternatore Pompa olio Pompa acqua Trasmissione Bullone O-ring

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo MOTORE. Vedere il paragrafo TESTATA CILINDRI. Vedere il paragrafo CILINDRO E PISTONE. Vedere il paragrafo COMANDO DELLA CINGHIA. Vedere il paragrafo FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ALTERNATORE. Vedere il paragrafo POMPA OLIO. Vedere il paragrafo POMPA DELLACQUA al capitolo 6. Vedere il paragrafo TRASMISSIONE.

1 2

1 1

5-55

ALBERO MOTORE

ENG

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Guida della catena della distribuzione (lato aspirazione) Basamento (destro) Spina di riferimento Complessivo albero motore Catena della distribuzione Basamento (sinistro) Paraolio

Q.t 1 1 2 1 1 1 1

Osservazioni

3 4 5 6 7 8 9

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

5-56

ALBERO MOTORE
EAS00385

ENG

SMONTAGGIO DEL BASAMENTO 1. Rimuovere: S i bulloni del basamento NOTA: S Allentare ciascun bullone 1/4 di un giro alla volta, in passate successive e seguendo una configurazione incrociata. Dopo avere allentato completamente tutti i bulloni, rimuoverli.

2. Rimuovere: S il basamento destro 1 NOTA: S Rimuovere il basamento destro con lattrezzo per separare il basamento 2 . S Assicurarsi che lattrezzo per separare il basamento sia centrato sul complessivo dellalbero motore.

Attrezzo separatore del basamento 90890-01135

5-57

ALBERO MOTORE
EAS00389

ENG

RIMOZIONE DEL COMPLESSIVO ALBERO MOTORE 1. Rimuovere: S la guida della catena della distribuzione (lato aspirazione) S la catena della distribuzione 1

NOTA: S Prima di staccare il complessivo dellalbero motore, rimuovere la catena della distribuzione dallingranaggio dellalbero motore. S Il complessivo dellalbero motore non pu essere staccato se la catena della distribuzione installata sul suo ingranaggio.
2. Rimuovere: S il complessivo dellalbero motore 1

NOTA: S Rimuovere il complessivo albero motore con lattrezzo per separare il basamento 2 . S Assicurarsi che lattrezzo per separare il basamento sia centrato sul complessivo dellalbero motore.

ATTENZIONE:
Non battere sullalbero motore.

Attrezzo per separare lalbero motore 90890-01135


EAS00207

ISPEZIONE DELLA CATENA DELLA DISTRIBUZIONE E DELLA RELATIVE GUIDE 1. Controllare: S la catena della distribuzione In presenza di danni/mancanza di flessibilit ! Sostituire in blocco la catena della distribuzione e lingranaggio di comando albero a camme. 2. Controllare: S la guida della catena della distribuzione (lato aspirazione) In presenza di danni/usura ! Sostituire le parti difettose.

5-58

ALBERO MOTORE
EAS00394

ENG

CONTROLLO DELLALBERO MOTORE E DELLA BIELLA 1. Misurare: S il fuori piano dellalbero motore Se fuori specifica ! Sostituire lalbero motore, il cuscinetto o entrambi.

NOTA: Ruotare lentamente lalbero motore.


Fuori piano dellalbero motore Minore di 0,03 mm 2. Misurare: S il gioco laterale testa di biella Se fuori specifica ! Sostituire il cuscinetto della testa della biella, il supporto di biella o la biella. Gioco laterale testa di biella 0,35 X 0,85 mm 3. Misurare: S la larghezza dellalbero motore Se fuori specifica ! Sostituire lalbero motore. Larghezza albero motore 59,95 X 60,00 mm

4. Controllare: S lingranaggio di comando dellalbero motore 1 In presenza di danni/usura ! Sostituire lalbero motore. S il cuscinetto 2 In presenza di crepe/danni/tracce dusura ! Sostituire lalbero motore. S lingranaggio di comando della pompa 3 In presenza di danni/usura ! Sostituire lalbero motore. 5. Controllare: S il passaggio olio del supporto di banco In presenza di ostruzioni ! Rimuovere lostacolo con un getto di aria compressa.

5-59

ALBERO MOTORE
EAS00399

ENG

CONTROLLO DEL BASAMENTO 1. Lavare scrupolosamente le due met del basamento, immergendole in un solvente neutro. 2. Pulire scrupolosamente tutte le superfici di accoppiamento destinate ad accogliere le guarnizioni e le superfici di accoppiamento del basamento. 3. Controllare: S il basamento In presenza di crepe/danni ! Sostituire. S i passaggi di mandata dellolio In presenza di ostruzioni ! Rimuovere lostacolo con un getto di aria compressa.
EAS00401

CONTROLLO DEI CUSCINETTI E DEI PARAOLIO 1. Controllare: S i cuscinetti Pulire e lubrificare i cuscinetti, quindi ruotare la pista interna con il dito. Se il movimento non scorrevole ! Sostituire. 2. Controllare: S i paraolio In presenza di danni/usura ! Sostituire.
EAS00402

CONTROLLO DEGLI ANELLI ELASTICI DI SICUREZZA E DELLE RONDELLE 1. Controllare: S gli anelli elastici In presenza di deformazioni/danni /allentamenti ! Sostituire. S le rondelle In presenza di deformazioni/danni ! Sostituire.

5-60

ALBERO MOTORE
EAS00408

ENG

INSTALLAZIONE DELLALBERO MOTORE 1. Installare: S la catena della distribuzione 1

NOTA: Installare la catena della distribuzione in modo tale che non risulti visibile attraverso lapertura a nel basamento sinistro 2 .

2. Installare: S il complessivo dellalbero motore 1 S il basamento sinistro 2

NOTA: Installare il complessivo dellalbero motore con lattrezzo installatore specifico 3 , il bullone dellattrezzo installatore 4 , ladattatore 5 , e il distanziale 6 .
Attrezzo installatore dellalbero motore 90890-01274 Bullone installatore dellalbero motore 90890-01275 Adattatore 90890-01478 Distanziale 90890-01016

ATTENZIONE:
Per evitare di rigare lalbero motore e facilitare la procedura dinstallazione, applicare del grasso a base di sapone di litio sui labbri dei paraolio ed applicare olio motore su ciascun cuscinetto.

NOTA: Mantenere la biella al punto morto superiore (PMS) con una mano, mentre con laltra si gira il dado dellattrezzo installatore dellalbero motore. Ruotare il bullone dellinstallatore albero motore fino a quando la zona inferiore del gruppo albero motore non raggiunge la bronzina.
3. Installare: S la guida della catena della distribuzione (lato aspirazione)

5-61

ALBERO MOTORE
EAS00418

ENG

MONTAGGIO DEL BASAMENTO 1. Pulire scrupolosamente tutte le superfici di accoppiamento destinate ad accogliere le guarnizioni e le superfici di accoppiamento del basamento. 2. Applicare: S del sigillante (sulle superfici di accoppiamento del basamento) Yamaha bond No. 1215 90890-85505

NOTA: Evitare che il sigillante possa venire a contatto con il passaggio olio.
3. Installare: S il basamento destro 1 Installare il complessivo dellalbero motore con lattrezzo installatore specifico 2 , il bullone dellattrezzo installatore 3 , ladattatore 4 , e il distanziale 5 . Attrezzo installatore dellalbero motore 90890-01274 Bullone installatore per albero motore 3 90890-01275 Adattatore 4 90890-01280 Distanziatore 5 90890-01288

5-62

COOL
CAPITOLO 6 SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
RADIATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-1 CONTROLLO DEL RADIATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-2 INSTALLAZIONE DEL RADIATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-3 TERMOSTATO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-4 CONTROLLO DEL TERMOSTATO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-5 INSTALLAZIONE DEL TERMOSTATO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-5 POMPA DELLACQUA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SMONTAGGIO DELLA POMPA DELLACQUA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA POMPA DELLACQUA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO DELLA POMPA DELLACQUA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DELLA POMPA DELLACQUA . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-6 6-8 6-9 6-9 6-11

COOL

RADIATORE
EAS00454

COOL

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
RADIATORE
23 Nm (2,3 mSkg)

23 Nm (2,3 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del radiatore Serbatoio del carburante Pannello del poggiapiedi Riparo per le gambe Pannello fisso anteriore Refrigerante Filo del motore del ventilatore radiatore Connettore del filo dellinterruttore termostatico Tubo flessibile di riempimento del radiatore Tubo flessibile duscita radiatore Tubo flessibile dentrata radiatore Radiatore

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Scaricare. Scollegare. Scollegare.

1 2 3 4 5 6

1 2 1 1 1 1

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

6-1

RADIATORE
EAS00455

COOL

CONTROLLO DEL RADIATORE 1. Controllare: S le alette del radiatore In presenza di ostruzioni ! Pulire. Applicare un getto di aria compressa sulla parte posteriore del radiatore. In presenza di danni ! Riparare o sostituire.

NOTA: Raddrizzare le alette eventualmente schiacciate con un cacciavite sottile a testa piatta.
2. Controllare: S i tubi flessibili del radiatore S le tubazioni del radiatore In presenza di crepe/danni ! Sostituire.

3. Misurare: S la pressione di apertura tappo radiatore Se inferiore alla pressione specificata ! Sostituire il tappo del radiatore. Pressione di apertura tappo radiatore 110 X 140 kPa (1,1 X 1,4 kg/cm2) a. Installare il tester 1 e ladattatore 2 sul tappo del radiatore 3 . Tester per tappo del radiatore 90890-01325 Adattatore del tester per tappo del radiatore 90890-01352 b. Applicare la pressione specificata per dieci secondi, controllando che non si verifichi alcun calo di pressione. 4. Controllare: S il ventilatore del radiatore In presenza di danni ! Sostituire. Se il funzionamento difettoso ! Controllare e riparare. Vedere il paragrafo SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO al capitolo 8.

6-2

RADIATORE
EAS00456

COOL

INSTALLAZIONE DEL RADIATORE 1. Riempire: S il sistema di raffreddamento (con la quantit specificata di refrigerante consigliato) Vedere il paragrafo CAMBIO DEL REFRIGERANTE al capitolo 3.

2. Controllare: S il sistema di raffreddamento In presenza di perdite ! Riparare o sostituire le parti difettose. a. Attaccare il tester per il tappo 1 al radiatore. Tester per tappo del radiatore 90890-01325 Adattatore del tester per tappo del radiatore 90890-01352 b. Applicare una pressione di 100 kPa (1,0 kg/cm2). c. Misurare la pressione con il manometro. 3. Misurare: S la pressione di apertura tappo radiatore Se inferiore alla pressione specificata ! Sostituire il tappo del radiatore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL RADIATORE.

6-3

TERMOSTATO
EAS00460

COOL

TERMOSTATO

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del termostato Coperchio laterale Serbatoio carburante Refrigerante Fermaglio Tubo flessibile di uscita del carburatore Morsetto del tubo flessibile Tubo flessibile duscita termostato Coperchio del termostato Termostato

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Scaricare.

1 2 3 4 5 6

1 1 1 1 1 1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

6-4

TERMOSTATO
EAS00462

COOL

CONTROLLO DEL TERMOSTATO 1. Controllare: S il termostato Se non si apre a 80,5 X 83,5_C ! Sostituire. a. Immergere il termostato in un recipiente pieno dacqua. b. Riscaldare lentamente lacqua. c. Immergere un termometro nellacqua. d. Rimescolando lacqua, tenere docchio il termostato e la temperatura indicata dal termometro. 1 2 3 4 A B
Termostato Recipiente Termometro Acqua Completamente chiuso Completamente aperto

NOTA: Se si dovesse dubitare della precisione del termostato, sar meglio sostituirlo. Un termostato difettoso pu causare notevoli surriscaldamenti o surraffreddamenti. 2. Controllare: S il coperchio dellalloggiamento del termostato In presenza di crepe/danni ! Sostituire. 80,5_C 83,5_C

EAS00466

INSTALLAZIONE DEL TERMOSTATO 1. Installare: S il termostato 1 S il coperchio del termostato 2. Riempire: S il sistema di raffreddamento (con la quantit specificata di refrigerante consigliato) Vedere il paragrafo CAMBIO DEL REFRIGERANTE al capitolo 3. 3. Controllare: S il sistema di raffreddamento In presenza di perdite ! Riparare o sostituire le parti difettose. 4. Misurare: S la pressione di apertura tappo radiatore Se inferiore alla pressione specificata ! Sostituire il tappo del radiatore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL RADIATORE.

6-5

POMPA DELLACQUA

COOL

POMPA DELLACQUA
Lato pompa olio

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione della pompa dellacqua

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Non necessario staccare la pompa dellacqua, a meno che il livello del refrigerante non sia estremamente basso oppure il refrigerante non contenga olio motore. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Vedere il paragrafo FRIZIONE DELLAVVIAMENTO E ROTORE DELLALTERNATORE al capitolo 5. Scaricare.

Coperchio sagomato laterale (sinistro) Rotore dellalternatore

1 2 3 4

Refrigerante Ingranaggio albero della girante Spina di riferimento/Rondella Albero Tubo flessibile dentrata (pompa acqua)

1 1/1 1 1

6-6

POMPA DELLACQUA

COOL

Lato pompa olio

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Supporto Coperchio alloggiamento pompa acqua Guarnizione Alloggiamento pompa acqua Albero della girante O-ring O-ring

Q.t 1 1 1 1 1 1 1

Osservazioni

5 6 7 8 9 10 11

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

6-7

POMPA DELLACQUA
EAS00471

COOL

SMONTAGGIO DELLA POMPA DELLACQUA 1. Staccare: S la girante S la guarnizione di tenuta della pompa dellacqua 1

NOTA: Staccare la guarnizione di tenuta dallinterno dellalloggiamento della pompa acqua, per farla uscire.
2 Alloggiamento pompa acqua 2. Staccare: S il cuscinetto 2 S il paraolio 1 (con un cacciavite a testa piatta e sottile)

NOTA: S Staccare il cuscinetto dallinterno dellalloggiamento della pompa acqua. S Staccare il paraolio dallinterno dellalloggiamento della pompa acqua.
3. Staccare: S lelemento di ritegno dello smorzatore di gomma 1 S lo smorzatore di gomma 2 (dalla girante, con un cacciavite sottile, a testa piatta)

NOTA: Non rigare lalbero della girante.

6-8

POMPA DELLACQUA
EAS00474

COOL

CONTROLLO DELLA POMPA DELLACQUA 1. Controllare: S il coperchio dellalloggiamento della pompa acqua S lalloggiamento della pompa acqua S la girante 1 S lo smorzatore di gomma S lelemento di ritegno dello smorzatore di gomma In presenza di crepe/danni /tracce dusura ! Sostituire. 2. Controllare: S la guarnizione di tenuta della pompa dellacqua 1 S il paraolio In presenza di crepe/danni /tracce dusura ! Sostituire. 3. Controllare: S il cuscinetto Se il movimento non scorrevole ! Sostituire. 4. Controllare: S lingranaggio dellalbero della girante 1 In presenza di vaiolature/usura ! Sostituire. 5. Controllare: S la tubazione dentrata pompa acqua S tubo flessibile duscita radiatore In presenza di crepe/danni /tracce dusura ! Sostituire.

EAS00475

MONTAGGIO DELLA POMPA DELLACQUA 1. Installare: S il paraolio 1 New (nellalloggiamento della pompa acqua 3 ) S il cuscinetto 2

NOTA: S Prima dinstallare il paraolio, fare scorrere dellacqua di rubinetto o del refrigerante sulla sua superficie esterna. S Installare il paraolio con una chiave a tubo della stessa misura del diametro esterno del paraolio.
2. Installare: S la guarnizione di tenuta della pompa dellacqua 1 New

ATTENZIONE:
Non applicare mai olio o grasso sulla superficie di tenuta della pompa acqua.

6-9

POMPA DELLACQUA

COOL

NOTA: S Installare la guarnizione della pompa acqua con lapposito attrezzo di installazione. S Prima di installare la guarnizione di tenuta della pompa acqua, applicare del sigillante Yamaha bond No.1215 2 sullalloggiamento della pompa 3 .
Dispositivo di montaggio della tenuta meccanica 4 90890-04078 Attrezzo di piantaggio per cuscinetto dellalbero 5 90890-04058 Yamaha bond No.1215 90890-85505 A Premere verso il basso.

3. Installare: S lo smorzatore di gomma 1 New S lelemento di ritegno dello smorzatore di gomma 2 New

NOTA: Prima dinstallare lo smorzatore di gomma, fare scorrere dellacqua di rubinetto o del refrigerante sulla sua superficie esterna.

4. Misurare: S linclinazione dellalbero della girante Se fuori specifica ! Ripetere i punti (3) e (4) della procedura.

ATTENZIONE:
Verificare che lo smorzatore di gomma e il relativo attrezzo di ritegno siano a filo con la girante.

Limite dinclinazione dellalbero della girante 0,15 mm 1 Squadra di riscontro 2 Girante

6-10

POMPA DELLACQUA
5. Installare: S la girante 1 S lanello elastico 2 New

COOL

NOTA: Dopo linstallazione, controllare che lalbero della girante giri in modo scorrevole.
6. Installare: S coperchio della pompa dellacqua
10 Nm (1,0 mSkg)

7. Installare: S lO-ring 1 New

NOTA: Lubrificare lO-ring con un velo di grasso a base di sapone di litio.

INSTALLAZIONE DELLA POMPA DELLACQUA 1. Installare: S lalbero 1

NOTA: Al momento di eseguire linstallazione, allineare la feritoia sullalbero della girante con la sporgenza sullalbero.
2. Installare: S il complessivo della pompa dellacqua
10 Nm (1,0 mSkg)

3. Riempire: S il sistema di raffreddamento (con la quantit specificata di refrigerante consigliato) Vedere il paragrafo CAMBIO DEL REFRIGERANTE al capitolo 3. 4. Controllare: S il sistema di raffreddamento In presenza di perdite ! Riparare o sostituire le parti difettose. 5. Misurare: S la pressione di apertura tappo radiatore Se inferiore alla pressione specificata ! Sostituire il tappo del radiatore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL RADIATORE.

6-11

CARB
CAPITOLO 7 CARBURATORE
CARBURATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL CARBURATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO DEL CARBURATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . INSTALLAZIONE DEL CARBURATORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MISURAZIONE E REGOLAZIONE DEL LIVELLO DEL CARBURANTE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL DISPOSITIVO AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL SENSORE DI POSIZIONE FARFALLA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA POMPA DEL CARBURANTE . . . . . . . . . . . . . . . . 7-1 7-4 7-6 7-7 7-8 7-9 7-10 7-11

SISTEMA DINDUZIONE DELLARIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7-12 CONTROLLO DEL SISTEMA DINDUZIONE DELLARIA . . . . . . . . . . . 7-13

CARB

CARBURATORE
EAS00480

CARB

CARBURATORE
CARBURATORE

10 Nm (1,0 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. Scaricare. Scollegare. Scollegare.

1 2 3 4 5 6

Rimozione del carburatore Coperchio laterale Vano portaoggetti principale Refrigerante Connettore filo del dispositivo automatico 1 di avviamento a freddo Connettore del filo del sensore posizione 1 farfalla Tubo flessibile di entrata/uscita 1/1 Tubo flessibile del carburante 1 Cavo dellacceleratore 2 Giunto del filtro aria 1

ATTENZIONE:
Non piegare il morsetto del giunto del filtro aria al momento di installare il carburatore.

Complessivo carburatore

1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

7-1

CARBURATORE
EAS00483

CARB

Sequenza

Intervento/nome della parte Smontaggio del carburatore Dispositivo automatico di avviamento a freddo Vite di fermo farfalla/molla Assieme vite di regolazione del minimo Coperchio della camera del vuoto Molla della valvola a pistone Valvola a pistone Kit per spillo del getto Dispositivo di arricchimento in decelerazione Pompa di accelerazione Camera del galleggiante Perno galleggiante Galleggiante Valvola a spillo

Q.t 1 1/1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Osservazioni Smontare le parti nellordine dato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13

7-2

CARBURATORE

CARB

Sequenza

Intervento/nome della parte Sede per valvola a spillo Getto principale Getto aria principale Getto di regolazione del minimo Sensore posizione farfalla

Q.t 1 1 1 1 1

Osservazioni

14 15 16 17 18

Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

7-3

CARBURATORE
EAS00485

CARB

CONTROLLO DEL CARBURATORE 1. Controllare: S il corpo del carburatore S la camera del galleggiante S lalloggiamento del getto In presenza di crepe/danni ! Sostituire.

2. Controllare: S i passaggi del carburante In presenza di ostruzioni ! Pulire. a. Lavare il carburatore immergendolo in un solvente a base di petrolio. Non usare soluzioni detergenti caustiche per pulire il carburatore. b. Liberare tutti i passaggi e i getti usando laria compressa.

3. Controllare: S il corpo della camera del galleggiante In presenza di sporcizia ! Pulire. 4. Controllare: S la guarnizione di gomma della camera del galleggiante 1 In presenza di crepe/danni/tracce dusura ! Sostituire.

5. Controllare: S il galleggiante In presenza di danni ! Sostituire.

6. Controllare: S la valvola a spillo 1 S la sede della valvola a spillo 2 In presenza di danni/corpi estranei/tracce dusura ! Sostituire in blocco la valvola a spillo, la sede e lO-ring. 7. Controllare: S lO-ring 3 In presenza di danni/usura ! Sostituire in blocco la valvola a spillo, la sede e lO-ring.

7-4

CARBURATORE

CARB

8. Controllare: S la valvola a pistone 1 In presenza di danni/rigature/tracce dusura ! Sostituire. S il diaframma della valvola a pistone 2 In presenza di crepe/strappi ! Sostituire.

9. Controllare: S il coperchio della camera del vuoto 1 S la molla della valvola a pistone 2 In presenza di crepe/danni ! Sostituire.

10. Controllare: S lo spillo del getto 1 S il getto principale 2 S il getto principale 3 S il getto di regolazione del minimo 4 S la vite di regolazione del minimo 5 S il getto a spillo 6 In presenza di deformazioni/danni/tracce dusura ! Sostituire. In presenza di ostruzioni ! Pulire. Liberare gli orifizi dei getti con aria compressa. 11. Controllare: S il movimento della valvola a pistone Inserire la valvola a pistone nel corpo del carburatore e spostarla su e gi. Se il movimento risulta difficoltoso o impedito ! Sostituire la valvola a pistone.

12. Controllare: S i tubi flessibili del carburante In presenza di crepe/danni /tracce dusura ! Sostituire. In presenza di ostruzioni ! Pulire. Liberare i tubi flessibili con laria compressa.

7-5

CARBURATORE
EAS00487

CARB

MONTAGGIO DEL CARBURATORE

ATTENZIONE:
S Prima di montare il carburatore, lavare tutte le sue parti in un solvente a base di petrolio. S Usare sempre una nuova guarnizione. 1. Installare: S il getto principale 1 S il getto principale 2 S il getto di regolazione del minimo 3

2. Installare: S la sede della valvola a spillo 1 S il galleggiante 2 S la valvola a spillo 3 S il perno del galleggiante 4

NOTA: Installare il perno del galleggiante dal lato opposto alla freccia.
3. Installare: S la guarnizione di gomma della camera del galleggiante New S la camera del galleggiante S la vite di regolazione del minimo Vite di regolazione del minimo Svitare di 2 giri e 1/2

4. Installare: S il diaframma del dispositivo di arricchimento in decelerazione 1

NOTA: Allineare la linguetta a sul diaframma del dispositivo di arricchimento in decelerazione con la feritoia b del corpo del carburatore.

7-6

CARBURATORE

CARB

5. Installare: S la molla di compressione 1 S il coperchio 2 6. Installare: S la pompa di accelerazione 7. Installare: S la valvola a pistone S il kit dello spillo del getto 8. Installare: S il coperchio della camera del vuoto 9. Installare: S il dispositivo automatico di avviamento a freddo S il sensore posizione farfalla

EAS00492

INSTALLAZIONE DEL CARBURATORE 1. Regolare: S il regime di minimo del motore Regime di minimo del motore 1.350 X 1.450 giri/min Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL REGIME DI MINIMO DEL MOTORE al capitolo 3. 2. Regolare: S il gioco del cavo acceleratore Gioco cavo acceleratore (alla flangia della manopola dellacceleratore) 3 X 5 mm Vedere il paragrafo REGOLAZIONE DEL GIOCO DEL CAVO DELLACCELERATORE al capitolo 3.

7-7

CARBURATORE
EAS00497

CARB

MISURAZIONE E REGOLAZIONE DEL LIVELLO DEL CARBURANTE 1. Misurare: S il livello del carburante a Se fuori specifica ! Regolare. Livello del carburante (al di sotto della linea riportata sulla camera del galleggiante) 5 X 6 mm a. Parcheggiare la moto in piano. b. Posizionare la moto su un cavalletto di supporto adeguato, per assicurarne la posizione eretta. c. Installare il gruppo di misurazione del livello del carburante 1 sul tubo di scarico del carburante 2 . Gruppo misurazione livello carburante 90890-01312 d. Allentare la vite di scarico del carburante 3 . e. Mantenere il gruppo di misurazione del livello carburante in posizione verticale accanto alla linea riportata sulla camera del galleggiante. f. Misurare il livello del carburante a .

NOTA: Le rilevazioni del livello carburante devono essere uguali su entrambi i lati del gruppo carburatore.
2. Regolare: S il livello del carburante a. Rimuovere il complessivo del carburatore. b. Controllare la valvola a spillo e la relativa sede. c. Se una delle due consumata, sostituirle in blocco. d. Se sono entrambe in buone condizioni, regolare il livello del galleggiante piegando leggermente la sua linguetta 1 . e. Installare il complessivo del carburatore. f. Misurare nuovamente il livello del carburante. g. Ripetere i punti (a) ad (f) finch il livello del carburante non rientra nella specifica.

7-8

CARBURATORE
EAS00503

CARB

CONTROLLO DEL DISPOSITIVO AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO

NOTA: Per controllare il dispositivo automatico di avviamento a freddo, necessario che la temperatura ambiente sia inferiore a 45_C.
1. Rimuovere: S il carburatore 2. Controllare: S il dispositivo automatico di avviamento a freddo a. Collegare un tubo flessibile da 3,3 mm 2 al passaggio dellaria del motorino davviamento 1 e soffiare nel tubo.

NOTA: Con lo stantuffo dellavviamento aperto, dovrebbe uscire aria dallaltro lato del passaggio.

Lo stantuffo dellavviamento si apre Eseguire la procedura del punto (3). Lo stantuffo dellavviamento si chiude Sostituire il dispositivo automatico di avviamento a freddo.

3. Controllare: S il dispositivo automatico di avviamento a freddo (con la batteria) a. Collegare i fili del dispositivo automatico di avviamento a freddo ad una batteria da 12,0 V per cinque minuti. Cavo positivo della batteria 1 ! nero Cavo negativo della batteria 2 ! nero b. Collegare un tubo flessibile da 3,3 mm 4 al passaggio dellaria del motorino davviamento 3 e soffiare nel tubo. Lo stantuffo dellavviamento si apre. Sostituire il dispositivo automatico di avviamento a freddo. Lo stantuffo dellavviamento si chiude Il dispositivo automatico di avviamento a freddo OK.

7-9

CARBURATORE
EB600071

CARB

CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL SENSORE DI POSIZIONE FARFALLA

NOTA: S Prima di regolare il sensore di posizione farfalla, necessario registrare correttamente il regime di minimo del motore. S Al momento di riattaccare il sensore di posizione farfalla, regolarne langolo in base al regime di giri che viene visualizzato sul contagiri. Vedere la procedura di regolazione sotto riportata.
1. Controllare: S il sensore posizione farfalla a. Girare linterruttore principale su ON. b. Collegare il tester tascabile (20 V cc) al sensore di posizione farfalla. Filo positivo del tester ! blu 1 Filo negativo del tester ! nero 2 c. Verificare la tensione dentrata del sensore di posizione farfalla. Se fuori specifica ! Controllare il fascio cavi tra la batteria e la candela daccensione, oppure tra la candela daccensione e il sensore di posizione farfalla. Tensione dentrata del sensore posizione farfalla 5 V (blu nero)

2. Regolare: S langolo del sensore posizione farfalla a. Allentare le viti del sensore di posizione farfalla 1. b. Ruotare il sensore di posizione farfalla nella direzione a oppure b fino a quando il tester tascabile non indicher la tensione duscita specificata per il sensore di posizione farfalla. c. Collegare il tester tascabile (20 V cc) al sensore di posizione farfalla. Filo positivo del tester ! giallo 3 Filo negativo del tester ! nero 2 d. Verificare la tensione duscita del sensore di posizione farfalla. Se fuori specifica ! Regolare o sostituire.

7-10

CARBURATORE

CARB

Tensione duscita del sensore posizione farfalla 0,73X0,63V (giallo nero)

NOTA: Per controllare il sensore di posizione farfalla, necessario che il suo connettore sia collegato al fascio cavi.

3. Serrare: S le viti del sensore di posizione farfalla

EAS00504

CONTROLLO DELLA POMPA DEL CARBURANTE 1. Staccare S il coperchio laterale (sinistro) Vedere il paragrafo COPERCHIO E PANNELLO CARROZZERIA al capitolo 3. 2. Controllare: S la pompa del carburante 1 a. Scollegare il tubo flessibile 2 che dalla pompa carburante porta al carburatore. b. Inserire un recipiente sotto allestremit del tubo flessibile del carburante. c. Avviare il motore e controllare se esce carburante dal tubo flessibile 2 . Esce carburante. Non esce carburante. La pompa del carburante OK. Sostituire la pompa del carburante.

d. Spegnere il motore e controllare se il carburante cessa di uscire dal tubo flessibile 2 . Il carburante cessa di uscire. Esce carburante. La pompa del carburante OK. Sostituire la pompa del carburante.

3. Installare: S il coperchio laterale (sinistro)

7-11

SISTEMA DINDUZIONE DELLARIA

CARB

SISTEMA DINDUZIONE DELLARIA

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del sistema dinduzione aria Tubo flessibile (dal filtro dellaria) Tubo del vuoto Tubo flessibile (alla testata cilindri) Complessivo valvola desclusione flusso aria

Q.t 1 1 1 1

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato.

1 2 3 4

Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

7-12

SISTEMA DINDUZIONE DELLARIA


EAS00510

CARB

CONTROLLO DEL SISTEMA DINDUZIONE DELLARIA 1. Controllare: S i tubi flessibili Se vi sono connessioni allentate ! Collegarle adeguatamente. In presenza di crepe/danni ! Sostituire. S tubazioni In presenza di crepe/danni ! Sostituire. 2. Controllare: S la valvola a lamelle 1 S il fermo della valvola a lamelle S sede valvola a lamelle In presenza di crepe/danni ! Sostituire la valvola a lamelle.

3. Misurare: S il limite di curvatura delle lamelle a Se fuori specifica ! Sostituire la valvola a lamelle. Limite di curvatura lamelle 0,2 mm 1 Lamierino superficiale

4. Controllare: S la valvola desclusione flusso aria

NOTA: Applicando una pressione negativa alla parte 1 , verificare che la continuit in direzione della freccia si annulli completamente. Senza applicazione della pressione negativa, si ottiene invece la presenza di continuit.
In presenza di crepe/danni ! Sostituire.

7-13

ELEC
CAPITOLO 8 IMPIANTO ELETTRICO
COMPONENTI ELETTRICI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-1 INTERRUTTORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-2 CONTROLLO DELLA CONTINUIT DEGLI INTERRUTTORI . . . . . . . 8-2 CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-3 CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA . . . . . . . . . . TIPI DI LAMPADINE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA CONDIZIONE DELLE LAMPADINE . . . . . . . . . . CONTROLLO DELLA CONDIZIONE DEI PORTALAMPADA . . . . . . . . 8-4 8-4 8-5 8-6

SISTEMA DACCENSIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-7 SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-7 RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-8 SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA DINTERRUZIONE DEL CIRCUITO DAVVIAMENTO-FUNZIONAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MOTORINO DAVVIAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DEL MOTORINO DAVVIAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MONTAGGIO DEL MOTORINO DAVVIAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-11 8-11 8-12 8-13 8-16 8-17 8-18

SISTEMA DI RICARICA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-20 SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-20 RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-21 SISTEMA DELLE LUCI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL SISTEMA DELLE LUCI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA DI SEGNALAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CONTROLLO DEL SISTEMA DI SEGNALAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . 8-23 8-23 8-24 8-26 8-29 8-29 8-31 8-31

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-38 SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-38 RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-39

ELEC
SISTEMA DELLA POMPA CARBURANTE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . FUNZIONAMENTO DEL CIRCUITO DELLA POMPA CARBURANTE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ISPEZIONE DELLA POMPA DEL CARBURANTE . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-42 8-42 8-43 8-44 8-46

SISTEMA AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO . . . . . . . . . . . . . . . 8-47 SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-47 RICERCA GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8-48

COMPONENTI ELETTRICI
EB800000

ELEC

IMPIANTO ELETTRICO
COMPONENTI ELETTRICI
1 Interruttore luce del freno anterio2 3 4 5 6 7

re Interruttore luce del freno posteriore Unit dinvio livello carburante Bobina daccensione Cappuccio candela Raddrizzatore/regolatore Fascio cavi

8 9 10 11 12 13 14 15 16

Unit termostatica Bobina trasduttrice Bobina dello statore Pompa del carburante Interruttore cavalletto laterale Rel indicatori di direzione Batteria Scatola fusibili Rel dellavviamento

17 18 19 20 21 22 23 24

Ventilatore radiatore Candela di accensione Sensore di velocit Rel dinterruzione del circuito dellavviamento Avvisatore acustico Rel pompa del carburante Rel proiettore (per EUR) Interruttore principale

8-1

INTERRUTTORI
EAS00730

ELEC

INTERRUTTORI
CONTROLLO DELLA CONTINUIT DEGLI INTERRUTTORI Controllare la continuit di ciascun interruttore con il tester tascabile. Se il valore rilevato per la continuit non corretto, controllare le connessioni dei fili elettrici e, se necessario, sostituire linterruttore.

ATTENZIONE:
Non introdurre mai i puntali del tester nelle fessure dei terminali del connettore a . I puntali devono essere sempre inseriti dallestremit opposta del connettore, badando a non allentare o danneggiare i cavi elettrici.

Tester tascabile 90890-03132

NOTA: S Prima di controllare la continuit, regolare il tester tascabile sullo 0 e sulla gamma 1 . S Per controllare la continuit, azionare ciascun interruttore alcune volte, portandolo sulle diverse posizioni di commutazione.
I collegamenti dei terminali per gli interruttori (p.e. interruttore principale, interruttore di arresto motore) sono simili a quelli ritratti nella figura sulla sinistra. Nella prima colonna a sinistra sono illustrate le posizioni dellinterruttore a , mentre nella riga in alto della tabellina riportata accanto allinterruttore sono indicati i colori dei fili dellinterruttore b .

NOTA: indica la presenza di continuit tra i ter minali dellinterruttore (cio un circuito chiuso nella rispettiva posizione dellinterruttore).
Lesempio sulla sinistra indica che: C continuit tra i fili nero e nero/bianco quando linterruttore girato su OFF. C continuit tra i fili rosso e marrone quando linterruttore girato su ON.

8-2

CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI


EAS00731

ELEC

CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI


Controllare ciascun interruttore verificando leventuale presenza di danni o usura, che le connessioni siano adeguate, e che vi sia continuit tra i terminali. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA CONTINUIT DEGLI INTERRUTTORI. In presenza di danni/usura ! Riparare o sostituire. Se collegato in modo non corretto ! Collegare adeguatamente. Se la continuit rilevata non corretta ! Sostituire linterruttore.

1 2 3 4

Interruttore del freno posteriore Interruttore avvisatore acustico Interruttore commutatore Interruttore di segnalazione

5 6 7 8

Interruttore indicatori di direzione Interruttore principale Interruttore luce del freno anteriore Interruttore di arresto del motore

9 10 11 12

Interruttore dellavviamento Interruttore cavalletto laterale Fusibile Interruttore sedile

8-3

CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA


EAS00733

ELEC

CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA


Controllare ciascuna lampadina e ciascun portalampada, verificando leventuale presenza di danni o usura, che le connessioni siano adeguate, e che vi sia continuit tra i terminali. In presenza di danni/usura ! Riparare o sostituire la lampadina, il portalampada, o entrambi. Se collegato in modo non corretto ! Collegare adeguatamente. Se non c continuit ! Riparare o sostituire la lampadina, il portalampada, o entrambi.

TIPI DI LAMPADINE Le lampadine utilizzate su questo scooter sono riportate nella figura a sinistra. S Le lampadine A e B vengono utilizzate per i proiettori e solitamente, prima di poterle rimuovere, necessario staccare il portalampada. La maggior parte di queste lampadine pu essere rimossa dal rispettivo portalampada con una rotazione in senso antiorario. S La lampadina C viene utilizzata per gli indicatori di direzione e le luci di posizione posteriore/freno e pu essere rimossa dal portalampada premendo e ruotando contemporaneamente in senso antiorario. S Le lampadine D e E vengono utilizzate per le luci del quadro strumenti e le spie, e possono essere rimosse dal rispettivo portalampada tirandole delicatamente verso lesterno.

8-4

CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA

ELEC

CONTROLLO DELLA CONDIZIONE DELLE LAMPADINE La procedura sotto riportata applicabile a tutte le lampadine. 1. Staccare: S la lampadina

AVVERTENZA
Dato che la lampadina del proiettore raggiunge temperature molto elevate, si raccomanda di tenere lontano da questa eventuali prodotti infiammabili e le mani, finch non si sar raffreddata.

ATTENZIONE:
Per rimuovere la lampadina, importante trattenere saldamente il relativo portalampada. Non tirare mai facendo presa sul filo elettrico, altrimenti questo potrebbe sfilarsi dal terminale nel connettore.

NOTA: Evitare di toccare la parte di vetro della lampadina, per mantenerla pulita da ogni traccia di olio. In caso contrario, ne potrebbero risentire sia la trasparenza del vetro, sia la vita di servizio della lampadina, sia la luminosit del fascio di luce proiettato. Se la lampadina si sporca, pulirla accuratamente con un panno inumidito con alcool o diluente per smalto.
2. Controllare: S la lampadina (per la continuit) (con il tester tascabile) Se non c continuit ! Sostituire. Tester tascabile 90890-03132

NOTA: Prima di controllare la continuit, regolare il tester tascabile sullo 0 e sulla gamma 1 .

a. Collegare il puntale positivo del tester al terminale 1 e il puntale negativo al terminale 2 , e controllare la continuit. b. Collegare il puntale positivo del tester al terminale 1 e il puntale negativo al terminale 3 , e controllare la continuit. c. Se nessuno dei valori letti indica la presenza di continuit, sostituire la lampadina.

8-5

CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA

ELEC

CONTROLLO DELLA CONDIZIONE DEI PORTALAMPADA La procedura sotto riportata applicabile a tutti i portalampada. 1. Controllare: S il portalampada (per la continuit) (con il tester tascabile) Se non c continuit ! Sostituire. Tester tascabile 90890-03132

NOTA: Controllare ciascun portalampada, verificando leventuale presenza di continuit, allo stesso modo descritto nel paragrafo relativo alle lampadine. Si prega per di notare quanto segue.

a. Installare nel portalampada una lampadina funzionante. b. Collegare i puntali del tester tascabile ai rispettivi fili del portalampada. c. Controllare se c continuit sul portalampada. Se nessuno dei valori letti indica la presenza di continuit, sostituire il portalampada.

8-6

SISTEMA DACCENSIONE
EAS00734

ELEC

SISTEMA DACCENSIONE
SCHEMA ELETTRICO
Bobina trasduttrice Interruttore principale Batteria Fusibile principale Candela di accensione Bobina daccensione Candela Interruttore cavalletto laterale Interruttore di arresto del motore 25 Fusibile dellaccensione 62 Allarme
2 4 6 7 14 15 16 21 23

8-7

SISTEMA DACCENSIONE
EAS00736 EAS00739

ELEC

RICERCA GUASTI Il sistema daccensione non funziona (assenza di scintille, o scintille intermittenti). Controllare: 1. il fusibile principale e il fusibile dellaccensione 2. la batteria 3. la candela 4. la distanza tra gli elettrodi 5. la resistenza del cappuccio candela 6. la resistenza della bobina daccensione 7. la resistenza della bobina trasduttrice 8. linterruttore principale 9. linterruttore di arresto del motore 10. linterruttore del cavalletto laterale 11. i collegamenti elettrici (dellintero sistema di accensione)

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA al capitolo 3. Tensione minima a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti: 1. Pannello del poggiapiedi 2. Pannello fisso anteriore S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali.
Attrezzo di controllo dellaccensione 90890-06754 Tester tascabile 90890-03132
EAS00738

EAS00740

3. Candela S Controllare la condizione della candela. S Controllare il tipo di candela. S Misurare la distanza tra gli elettrodi della candela. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE CANDELE al capitolo 3. Candela standard DR8EA (NGK) Distanza tra gli elettrodi 0,6 X 0,7 mm S Se la candela in buone condizioni, del tipo corretto? E la distanza tra i suoi elettrodi rientra nel valore specificato? S NO Ripristinare la distanza tra gli elettrodi oppure sostituire la candela.

1. Il fusibile principale e il fusibile dellaccensione S Controllare la continuit del fusibile principale e del fusibile dellaccensione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al capitolo 3. S Il fusibile principale e il fusibile dellaccensione sono OK? S NO Sostituire i fusibili.

8-8

SISTEMA DACCENSIONE
EAS00742

ELEC
NO Sostituire il cappuccio della candela.

4. Distanza tra gli elettrodi S Scollegare il cappuccio dalla candela. S Collegare lattrezzo di controllo dellaccensione 1 come illustrato. S 2 Cappuccio della candela. S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la distanza tra gli elettrodi della candela a . S Fare girare il motore per avviarlo, premendo linterruttore dellavviamento, ed aumentare gradualmente la distanza tra gli elettrodi finch non si produce unaccensione irregolare.

EAS00746

6. Resistenza della bobina daccensione S Scollegare i connettori delle bobine daccensione dai relativi terminali. S Collegare il tester tascabile ( 1) alla bobina daccensione, come illustrato. Puntale positivo del tester ! rosso/bianco Puntale negativo del tester ! arancione

Distanza minima tra gli elettrodi 6 mm S C la scintilla? La distanza tra gli elettrodi rientra nella specifica ? NO S Il sistema dellaccensione OK.
EAS00744

S Misurare la resistenza della bobina primaria. Resistenza bobina primaria 3,57 X 4,83 a 20_C S Collegare il tester tascabile ( 1k) alla bobina daccensione, come illustrato. Puntale negativo del tester ! filo della candela 1 Puntale positivo del tester ! rosso/bianco 2

5. Resistenza del cappuccio candela S Scollegare il cappuccio dal filo della candela. S Collegare il tester tascabile (gamma 1k) al cappuccio della candela, come illustrato. S Misurare la resistenza del cappuccio della candela.

S Misurare la resistenza della bobina secondaria. Resistenza della bobina secondaria 10,71 X 14,49 k a 20_C S La bobina daccensione OK? S Resistenza del cappuccio della candela 10 k a 20_C S Il cappuccio della candela OK? NO Sostituire la bobina daccensione.

8-9

SISTEMA DACCENSIONE
EAS00748 EAS00750

ELEC

7. Resistenza della bobina trasduttrice S Scollegare dal fascio cavi il connettore della bobina trasduttrice. S Collegare il tester tascabile ( 1K) al terminale della bobina trasduttrice, come illustrato. Puntale positivo del tester ! giallo 1 Puntale negativo del tester ! blu 2

9. Interruttore di arresto del motore S Controllare la continuit dellinterruttore di arresto del motore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore di arresto del motore OK? S NO Sostituire linterruttore sulla manopola destra.

EAS00752

S Misurare la resistenza della bobina trasduttrice. Resistenza della bobina trasduttrice 189 X 231 a 20_C S La bobina trasduttrice OK? S NO Sostituire la bobina trasduttrice.

10. Interruttore del cavalletto laterale S Controllare la continuit dellinterruttore del cavalletto laterale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore del cavalletto laterale OK? S NO Sostituire linterruttore del cavalletto laterale.

EAS00749

8. Interruttore principale S Controllare la continuit dellinterruttore principale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore principale OK? S NO Sostituire linterruttore principale.
EAS00754

11. Cablaggio S Controllare il cablaggio dellintero sistema daccensione. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema daccensione collegato correttamente e senza difetti? S Sostituire la candela di accensione. NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del sistema daccensione.

8-10

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


EAS00755

ELEC

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


SCHEMA ELETTRICO
Interruttore principale Batteria Fusibile principale Rel dellavviamento Motorino davviamento Diodo Rel dinterruzione del circuito dellavviamento 21 Interruttore cavalletto laterale
4 6 7 8 9 10 11

Interruttore dellavviamento Interruttore di arresto del motore Fusibile dellaccensione Fusibile del sistema di segnalazione 33 Interruttore luce freno 62 Allarme
22 23 25 30

8-11

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


EAS00756

ELEC

SISTEMA DINTERRUZIONE DEL CIRCUITO DAVVIAMENTO-FUNZIONAMENTO Se linterruttore darresto del motore in posizione e linterruttore principale in posizione ON (entrambi gli interruttori sono chiusi), il motorino davviamento pu funzionare S La leva dellinterruttore della luce freno tirata contro la manopola (linterruttore della luce freno chiuso) e il cavalletto laterale sollevato (linterruttore del cavalletto laterale chiuso). 1 Batteria 2 Fusibile (principale) 3 Interruttore principale 4 Fusibile (indicatori di direzione) 5 Interruttore della luce freno anteriore 6 Interruttore della luce freno posteriore 7 Interruttore di esclusione del circuito davviamento 8 Fusibile dellaccensione 9 Interruttore di arresto del motore
10 Interruttore del cavalletto laterale 11 Interruttore dellavviamento 12 Rel dellavviamento 13 Motorino davviamento 14 Diodo

8-12

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


EAS00757 EAS00739

ELEC

RICERCA GUASTI Il motorino davviamento non gira. Controllare: 1. il fusibile principale e il fusibile dellaccensione 2. la batteria 3 il motorino davviamento 4. il rel dinterruzione del circuito dellavviamento 5 il rel dellavviamento 6 linterruttore principale 7 linterruttore di arresto del motore 8. linterruttore della luce freno (anteriore e posteriore) 9. linterruttore del cavalletto laterale 10. linterruttore dellavviamento 11. il diodo 12. i collegamenti elettrici (dellintero sistema dellavviamento)

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA al capitolo 3. Tensione minima a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti: 1. Pannello laterale 2. Coperchio della coda 3. Vano portaoggetti S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali.

EAS00758

3. Motorino davviamento S Collegare il terminale del positivo della batteria 1 e il filo del motorino davviamento 2 con un cavo per collegamenti volanti 3 .

Tester tascabile 90890-03132


EAS00738

1. Il fusibile principale e il fusibile dellaccensione S Controllare la continuit del fusibile principale e del fusibile dellaccensione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al capitolo 3. S Il fusibile principale e il fusibile dellaccensione sono OK? S NO Sostituire i fusibili.

AVVERTENZA AVVERTIMENTO S Il filo utilizzato per il collegamento volante


deve avere almeno la stessa capacit (o una capacit superiore) del cavo della batteria, altrimenti potrebbe bruciarsi. S Dato che probabilmente con questo tipo di controllo si produrranno delle scintille, assicurarsi che non vi siano materiali infiammabili nelle vicinanze. S Il motorino davviamento gira? S NO Riparare o sostituire il motorino di avviamento.

8-13

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


EAS00759

ELEC

4. Rel dinterruzione del circuito davviamento S Scollegare il connettore del rel dinterruzione circuito davviamento dal fascio cavi. S Collegare il tester tascabile ( 1) e la batteria (12 V) al connettore del rel dinterruzione del circuito davviamento, come illustrato. Terminale positivo della batteria ! rosso/bianco 1 Terminale negativo della batteria ! blu/giallo 2 Puntale positivo del tester ! verde/giallo 3 Puntale negativo del tester ! verde/giallo 4

S C continuit nel rel dellavviamento tra il rosso e il nero? S NO Sostituire il rel del motorino di avviamento.
EAS00749

6. Interruttore principale S C continuit nel rel dinterruzione del circuito dellavviamento tra il verde/giallo e il verde/giallo? S NO Sostituire il rel dinterruzione del circuito davviamento. S Controllare la continuit dellinterruttore principale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore principale OK? S NO Sostituire linterruttore principale.
EAS00750

EAS00761

5. Rel dellavviamento S Scollegare il connettore del rel dellavviamento dallaltro connettore. S Collegare il tester tascabile ( 1) e la batteria (12 V) al connettore del rel dellavviamento, come illustrato. Terminale positivo della batteria ! verde/giallo 1 Terminale negativo della batteria ! blu/bianco 2 Puntale positivo del tester ! rosso 3 Puntale negativo del tester ! nero 4

7. Interruttore di arresto del motore S Controllare la continuit dellinterruttore di arresto del motore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI.

S Linterruttore di arresto del motore OK?


S NO Sostituire linterruttore sulla manopola destra.

8-14

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


EAS00751

ELEC

8. Linterruttore della luce freno (anteriore e posteriore)

11. Diodo
S Rimuovere il diodo dal fascio cavi. S Controllare se c continuit, come segue: Puntale positivo del tester ! verde/giallo 1 Puntale negativo del tester ! blu/bianco 2 Puntale positivo del tester ! blu/bianco 2 Puntale negativo del tester ! verde/giallo 1

S Controllare la continuit dellinterruttore della luce freno. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore del freno OK?
S NO Sostituire linterruttore della luce freno.

Continuit

No Continuit

EAS00752

9. Interruttore del cavalletto laterale

NOTA: Invertendo i fili e + del tester tascabile digitale, i valori della tabella sopra risulteranno invertiti.

S Controllare la continuit dellinterruttore del cavalletto laterale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore del cavalletto laterale OK?
S NO Sostituire linterruttore del cavalletto laterale.

S Il diodo OK? S NO Sostituire il diodo.

EAS00764

10. Interruttore dellavviamento


S Controllare la continuit dellinterruttore dellavviamento. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore dellavviamento OK? S NO Sostituire linterruttore sulla manopola destra.

EAS00766

12. Cablaggio S Controllare il cablaggio dellintero sistema dellavviamento. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema dellavviamento collegato correttamente e senza difetti? S Il circuito del sistema dellavviamento OK? NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del sistema davviamento.

8-15

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


MOTORINO DAVVIAMENTO
7 Nm (0,7 mSkg) 7 Nm (0,7 mSkg) 10 Nm (1,0 mSkg)

ELEC

5 Nm (0,5 mSkg)

Sequenza

Intervento/nome della parte Rimozione del motorino davviamento Scatola del filtro aria

Q.t

Osservazioni Rimuovere i pezzi nellordine indicato. Vedere il paragrafo FILI ELETTRICI E TUBI FLESSIBILI al capitolo 5.

Motorino di avviamento

1 Per linstallazione, invertire lordine delle operazioni di rimozione.

1 2 3 4 5 6 7 8 9

Smontaggio del motorino davviamento Staffa anteriore Anello Spessori Staffa posteriore Anello Spessori Set portaspazzole Complessivo dellindotto Complessivo dello statore

Smontare le parti nellordine dato. 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Vedere il capitolo MONTAGGIO DEL MOTORINO DAVVIAMENTO

Per il montaggio, invertire lordine delle operazioni di smontaggio.

8-16

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


EAS00770

ELEC

ISPEZIONE DEL MOTORINO DAVVIAMENTO 1. Controllare: S il commutatore In presenza di sporcizia ! Pulire con carta vetrata grana 600. 2. Misurare: S il diametro del commutatore a Se fuori specifica ! Sostituire il motorino davviamento. Limite dusura del commutatore 27 mm 3. Misurare: S lintaglio nella mica a Se fuori specifica ! Raschiare la mica per ottenere la quota corretta, servendosi di un seghetto modificato per potersi adattare al commutatore. Intaglio nella mica 0,7 mm

NOTA: La mica del commutatore deve presentare un intaglio per garantire il corretto funzionamento del commutatore.

4. Misurare: S la resistenza del complessivo dellindotto (commutatore e parte isolante) Se fuori specifica ! Sostituire il motorino davviamento. a. Misurare la resistenza del complessivo dellindotto con il tester tascabile. Tester tascabile 90890-03132

Bobina dellindotto Resistenza del commutatore 1 0,0017 X 0,0027 a 20_C Resistenza della parte isolante 2 Superiore a 1 M a 20_C b. Se uno dei valori della resistenza non rientra nella specifica, sostituire il motorino davviamento.

8-17

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO

ELEC

5. Misurare: S la lunghezza della spazzola a Se fuori specifica ! Sostituire le spazzole in blocco. Limite dusura spazzole nel senso della lunghezza 4,0 mm

6. Misurare: S la forza della molla della spazzola Se fuori specifica ! Sostituire le molle delle spazzole in blocco. Forza della molla della spazzola 7,65 X 10,01 N 7. Controllare: S i denti dellingranaggio In presenza di danni/usura ! Sostituire lingranaggio. 8. Controllare: S il cuscinetto 1 S il paraolio 2 S la boccola 3 In presenza di danni/usura ! Sostituire le parti difettose.

EAS00772

MONTAGGIO DEL MOTORINO DAVVIAMENTO 1. Installare: S la sede della spazzola 1

2. Installare: S le rondelle 1 S la bobina dellindotto 2 S lO-ring 3 S il pattino del motorino davviamento 4

NOTA: Per evitare di danneggiare le spazzole durante linstallazione, spingere verso il basso le molle delle spazzole.

8-18

SISTEMA DAVVIAMENTO ELETTRICO


3. Installare: S lO-ring 1 New S le rondelle 2 S la staffa anteriore 3 S lO-ring 4 New

ELEC

NOTA: Allineare i segni di riferimento corrispondenti a del pattino con i segni di riferimento corrispondenti b delle staffe.

4. Installare: S i bulloni 1

5 Nm (0,5 mSkg)

8-19

SISTEMA DI RICARICA
EAS00773

ELEC

SISTEMA DI RICARICA
SCHEMA ELETTRICO

1 3 6 7

Magnete a c.a. Raddrizzatore/regolatore Batteria Fusibile principale

8-20

SISTEMA DI RICARICA
EAS00774 EAS00739

ELEC

RICERCA GUASTI La batteria non si ricarica. Controllare: 1. il fusibile principale 2. la batteria 3. la tensione di ricarica 4. la resistenza della bobina dello statore 5. i collegamenti elettrici (dellintero sistema di ricarica)

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA BATTERIA al CAPITOLO 3. Tensione a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti: 1. Pannelli laterali 2. Coperchio della coda S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali.

Contagiri per il motore 90890-03113 Tester tascabile 90890-03132


EAS00738

EAS00775

3. Tensione di ricarica S Collegare il contagiri del motore al filo della candela del cilindro. S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) alla batteria, come illustrato. Puntale positivo del tester ! terminale positivo della batteria Puntale negativo del tester ! terminale negativo della batteria S Avviare il motore e lasciarlo girare allincirca a 5.000 giri/min. S Misurare la tensione di ricarica. Tensione di carica 14 V a 5.000 giri/min Verificare che la batteria sia stata ricaricata completamente. S La tensione di ricarica rientra nella specifica? NO S Il circuito di ricarica OK.

1. Fusibili principali S Controllare la continuit dei fusibili. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al CAPITOLO 3. S I fusibili sono OK? S NO Sostituire il(i) fusibile(i).

8-21

SISTEMA DI RICARICA
EAS00776

ELEC

4. Resistenza bobina dello statore S Staccare il coperchio dellalternatore. S Collegare il tester tascabile ( 1) alle bobine dello statore, come illustrato. Puntale positivo del tester ! bianco 1 Puntale negativo del tester ! bianco 2 Puntale positivo del tester ! bianco 1 Puntale negativo del tester ! bianco 3

S Misurare la resistenza delle bobine dello statore. Resistenza bobina dello statore 0,367 X 0,447 a 20_C S La bobina dello statore OK? S NO Sostituire il complessivo della bobina dello statore.

EAS00779

5. Cablaggio S Controllare il cablaggio dellintero sistema di ricarica. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema di ricarica collegato correttamente e senza difetti? S Sostituire il raddrizzatore/regolatore. NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del sistema di ricarica.

8-22

SISTEMA DELLE LUCI


EAS00780

ELEC

SISTEMA DELLE LUCI


SCHEMA ELETTRICO
4 5 6 7 14 21 26 27 28 36

Interruttore principale Fusibile di backup Batteria Fusibile principale Candela di accensione Interruttore cavalletto laterale Interruttore sedile Luce del vano portaoggetti Fusibile del proiettore Rel del proiettore

40 41 43 44 47 48 49 51 52

Interruttore commutatore Interruttore di segnalazione Luce targa Luce di posizione posteriore / Luce freno Proiettore (anabbagliante) Proiettore (abbagliante) Luce ausiliaria Spia luce abbagliante Luci quadro strumenti

8-23

SISTEMA DELLE LUCI


EAS00781 EB802401

ELEC

RICERCA GUASTI Non si accende una delle seguenti luci: proiettore, spia luce abbagliante, luce di posizione posteriore, luce ausiliaria o luce del quadro strumenti Controllare: 1. il fusibile principale, il fusibile di backup e il fusibile del proiettore 2. la batteria 3. linterruttore principale 4. linterruttore delle luci 5. linterruttore del commutatore 6. linterruttore di segnalazione 7. linterruttore del sedile 8. il diodo 9. i collegamenti elettrici (dellintero sistema delle luci)

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA al capitolo 3. Tensione a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti: 1. Coperchio della coda 2. Corpo pannello fisso anteriore S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali.
Tester tascabile 90890-03132
EB802400

EB802411

3. Interruttore principale S Controllare la continuit dellinterruttore principale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore principale OK? S NO Sostituire linterruttore principale.

1. Fusibile principale, fusibile di backup e fusibile del proiettore S Controllare la continuit del fusibile principale e del fusibile del proiettore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al capitolo 3. S Il fusibile principale, di backup e quello del proiettore sono OK? S NO Sostituire il(i) fusibile(i).

EB805400

4. Interruttore delle luci (per lEuropa) S Controllare la continuit dellinterruttore delle luci. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore delle luci OK? S NO Linterruttore delle luci guasto. Sostituire linterruttore sulla manopola destra.

8-24

SISTEMA DELLE LUCI


EB805401

ELEC
No Continuit

5. Interruttore del commutatore S Controllare la continuit dellinterruttore del commutatore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore del commutatore OK? S NO Linterruttore del commutatore guasto. Sostituire linterruttore sulla manopola sinistra.
EB805404

Puntale positivo del tester ! blu/nero 1 Puntale negativo del tester ! bianco/nero 2 Puntale positivo del tester ! bianco/nero 2 Puntale negativo del tester ! blu/nero 1

Continuit

NOTA: Invertendo i fili e + del tester tascabile digitale, i valori della tabella sopra risulteranno invertiti.

6. Interruttore di segnalazione S Controllare la continuit dellinterruttore di segnalazione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore di segnalazione OK? S NO Linterruttore di segnalazione guasto. Sostituire linterruttore sulla manopola sinistra. 9. Cablaggio
EB805403

S Il diodo OK? S NO Sostituire il diodo.

7. Interruttore del sedile S Controllare la continuit dellinterruttore della frizione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore del sedile OK? S NO Sostituire linterruttore della luce del vano portaoggetti.

S Controllare il cablaggio dellintero sistema delle luci. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema delle luci collegato correttamente e senza difetti? S Controllare la condizione di ogni circuito del sistema delle luci. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL SISTEMA DELLE LUCI. NO Collegare adeguatamente o riparare il cablaggio del sistema delle luci.

8. Diodo S Rimuovere il diodo dal fascio cavi. S Controllare se c continuit, come segue:

8-25

SISTEMA DELLE LUCI


EAS00788

ELEC

CONTROLLO DEL SISTEMA DELLE LUCI 1. Il proiettore e la spia della luce abbagliante non si accendono. 1. Lampadina e portalampada del proiettore S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada del proiettore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA. S La lampadina e il portalampada del proiettore sono OK? S NO Sostituire la lampadina del proiettore, il portalampada, o entrambi.

3. Tensione S Collegare il tester tascabile (CC 20 V) ai connettori del proiettore e della spia della luce abbagliante, come illustrato. A Con linterruttore del commutatore girato su B Con linterruttore del commutatore girato su Connettore del proiettore (lato fascio cavi) B A

Connettore luce del quadro strumenti (lato fascio cavi) 2. Lampadina e portalampada della spia della luce abbagliante S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada della spia della luce abbagliante. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA. S La lampadina e il portalampada della spia della luce abbagliante sono OK? S NO Sostituire la lampadina della spia della luce abbagliante, il portalampada, o entrambi. Proiettore Puntale positivo del tester ! giallo 1 o verde 2 Puntale negativo del tester ! nero 3 Spia proiettore abbagliante Puntale positivo del tester ! giallo 4 Puntale negativo del tester ! nero 5 S Girare linterruttore principale su ON. S Girare linterruttore del commutatore su oppure . S Misurare la tensione (12 V c.c.) del giallo 1 (verde 2 ) del connettore del proiettore (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S Questo circuito OK. NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore del proiettore guasto e devessere riparato.

8-26

SISTEMA DELLE LUCI


EAS00789 EAS00790

ELEC

2. La luce del quadro strumenti non si accende. 1. Lampadina e portalampada di illuminazione del quadro strumenti. S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADE. S La lampadina e il portalampada del quadro strumenti sono OK? S NO Sostituire la lampadina dilluminazione del quadro strumenti, il portalampada, o entrambi. 2. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore della luce del quadro strumenti (lato fascio cavi), come illustrato. Puntale positivo del tester ! blu 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

3. La luce di posizione posteriore/luce freno non si accende. 1. Lampadina e portalampada della luce di posizione posteriore/luce freno S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada della luce di posizione posteriore /luce freno. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA. S La lampadina e il portalampada della luce di posizione posteriore/luce freno sono OK? S NO Sostituire la lampadina della luce di posizione posteriore/luce freno, il relativo portalampada, o entrambi. 2. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore della luce di posizione posteriore/luce freno (lato fascio cavi), come illustrato. Puntale positivo del tester ! blu/rosso 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del blu 1 sul connettore della luce quadro strumenti (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S Questo circuito OK. NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore della luce del quadro strumenti guasto e devessere riparato.

S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del blu/rosso 1 sul connettore della luce di posizione posteriore/luce freno (lato luce posizione posteriore/luce freno). S La tensione rientra nella specifica? S Questo circuito OK. NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore della luce di posizione posteriore/luce freno guasto e devessere riparato.

8-27

SISTEMA DELLE LUCI


EAS00791 EAS00792

ELEC

4. Se la luce ausiliaria non si accende. 1. Lampadina e portalampada della luce ausiliaria. S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada della luce ausiliaria. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA. S La lampadina e il portalampada della luce ausiliaria sono OK? S NO Sostituire la lampadina della luce ausiliaria, il portalampada, o entrambi.

5. La luce targa non si accende. 1. Lampadina e portalampada della luce targa. S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada della luce targa. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADE. S La lampadina e il portalampada della luce targa sono OK? S NO Sostituire la lampadina della luce targa, il portalampada, o entrambi.

2. Tensione 2. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore della luce ausiliaria (lato luce ausiliaria), come illustrato. Puntale positivo del tester ! blu/rosso 1 Puntale negativo del tester ! nero 2 S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore della luce targa (lato luce targa), come illustrato. Puntale positivo del tester ! blu/rosso 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del blu/rosso 1 sul connettore della luce ausiliaria (lato luce ausiliaria). S La tensione rientra nella specifica? S Questo circuito OK. NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore della luce ausiliaria guasto e devessere riparato.

S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del blu/rosso 1 sul connettore della luce targa (lato luce targa). S La tensione rientra nella specifica? S Questo circuito OK. NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore della luce targa guasto e devessere riparato.

8-28

SISTEMA DI SEGNALAZIONE

ELEC

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
SCHEMA ELETTRICO

8-29

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
EAS00793

ELEC

4 5 6 7 14 18 30 33 34 35 38 39 44 45 46 50 53 54 55 56 57 59 60 61

Interruttore principale Fusibile di backup Batteria Fusibile principale Candela di accensione Sensore di velocit Fusibile del sistema di segnalazione Interruttore luce freno Rel indicatori di direzione Avvisatore acustico Interruttore indicatori di direzione Interruttore avvisatore acustico Luce di posizione posteriore / Luce freno Indicatori di direzione posteriori Indicatori di direzione anteriori Spie indicatori di direzione Spia dellolio Indicatore livello carburante Indicatore temperatura refrigerante Contagiri Tachimetro Unit dinvio livello carburante Unit termostatica Termistore

8-30

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
EAS00794 EAS00749

ELEC

RICERCA GUASTI S Non si accende una delle seguenti luci: indicatore di direzione, luce freno o una spia. S Lavvisatore acustico non emette alcun suono. Controllare: 1. il fusibile di backup, il fusibile principale e il fusibile del sistema di segnalazione 2. la batteria 3. linterruttore principale 4. i collegamenti elettrici (dellintero sistema di segnalazione) NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti: 1. Corpo pannello fisso anteriore 2. Pannelli laterali S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali. Tester tascabile 90890-03132
EAS00738

3. Interruttore principale S Controllare la continuit dellinterruttore principale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore principale OK? S NO Sostituire linterruttore principale.

EAS00795

4. Cablaggio S Controllare il cablaggio dellintero sistema di segnalazione. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema di segnalazione collegato correttamente e senza difetti? S Controllare la condizione di ogni circuito del sistema di segnalazione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEL SISTEMA DI SEGNALAZIONE. NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del sistema di segnalazione.

1. Fusibile di backup, fusibile principale e fusibile del sistema di segnalazione S Controllare la continuit del fusibile di backup, del fusibile principale e del fusibile degli indicatori di direzione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al CAPITOLO 3. S Il fusibile di backup, il fusibile principale e quello degli indicatori di direzione sono OK? S NO Sostituire il(i) fusibile(i).
EAS00796 EAS00739

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA BATTERIA al CAPITOLO 3. Tensione a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

CONTROLLO DEL SISTEMA DI SEGNALAZIONE 1. Se lavvisatore acustico non funziona. 1. Interruttore dellavvisatore acustico S Controllare la continuit dellinterruttore dellavvisatore acustico. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore dellavvisatore acustico OK? S NO Sostituire linterruttore sulla manopola sinistra.

8-31

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
2. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore dellavvisatore acustico sul relativo terminale, come illustrato. Puntale positivo del tester ! marrone 1 Puntale negativo del tester ! massa
Br P

ELEC
NO Sostituire lavvisatore acustico.

4. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore dellavvisatore acustico sul terminale rosa, come illustrato. Puntale positivo del tester ! rosa 1 Puntale negativo del tester ! massa
B r P

S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del marrone al terminale dellavvisatore acustico. S La tensione rientra nella specifica? S NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore dellavvisatore acustico guasto e devessere riparato. S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del rosa 1 al terminale dellavvisatore acustico. S La tensione rientra nella specifica? S Riparare o sostituire il filo rosa o il filo di massa.
EAS00797

NO Sostituire lavvisatore acustico.

3. Avvisatore acustico S Scollegare il connettore rosa al terminale dellavvisatore acustico. S Collegare un cavo per collegamenti volanti 1 al terminale dellavvisatore acustico e mettere a massa il cavo per collegamenti volanti. S Girare linterruttore principale su ON. S Lavvisatore acustico funziona?
Br

2. La luce di posizione posteriore/luce freno non si accende. 1. Lampadina e portalampada della luce di posizione posteriore/luce freno S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada della luce di posizione posteriore /luce freno. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA. S La lampadina e il portalampada della luce di posizione posteriore/luce freno sono OK? S NO Sostituire la lampadina della luce di posizione posteriore/luce freno, il relativo portalampada, o entrambi.

8-32

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
EAS00799

ELEC

2. Interruttori della luce freno S Controllare la continuit degli interruttori della luce freno. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore della luce freno OK? S NO Sostituire linterruttore della luce freno.

3. Un indicatore di direzione, una spia degli indicatori di direzione o entrambi non lampeggiano. 1. Lampadina e portalampada della spia dellindicatore di direzione. S Controllare se c continuit sulla lampadina e sul portalampada dellindicatore di direzione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLE LAMPADINE E DEI PORTALAMPADA. S La lampadina e il portalampada dellindicatore di direzione sono OK? S NO Sostituire la lampadina dellindicatore di direzione, il portalampada o entrambi.

3. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore della luce di posizione posteriore/luce freno (lato fascio cavi), come illustrato. Puntale positivo del tester ! verde/giallo 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

2. Interruttore degli indicatori di direzione S Controllare la continuit dellinterruttore degli indicatori di direzione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore degli indicatori di direzione OK? S NO Sostituire linterruttore sulla manopola sinistra.

S Girare linterruttore principale su ON. S Tirare le leve dei freni. S Misurare la tensione (12 V cc) del verde/giallo 1 sul connettore della luce di posizione posteriore/luce freno (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S Questo circuito OK. NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore della luce di posizione posteriore/luce freno guasto e devessere riparato.

3. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore del rel degli indicatori di direzione (lato fascio cavi), come illustrato. Puntale positivo del tester ! marrone 1 Puntale negativo del tester ! massa

8-33

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del marrone 1 sul connettore del rel indicatori di direzione (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore del rel degli indicatori di direzione guasto e devessere riparato. 5. Tensione

ELEC

S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore degli indicatori di direzione (lato fascio cavi), come illustrato. A Indicatore di direzione anteriore B Luce indicatore di direzione posteriore Indicatore di direzione sinistro Puntale positivo del tester ! color cioccolato 1 Puntale negativo del tester ! massa Indicatore di direzione destro Puntale positivo del tester ! verde scuro 2 Puntale negativo del tester ! massa A B

4. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore del rel degli indicatori di direzione (lato fascio cavi), come illustrato. Puntale positivo del tester ! marrone/bianco 1 Puntale negativo del tester ! massa

S Girare linterruttore principale su ON. S Girare linterruttore degli indicatori di direzione su o . S Misurare la tensione (12 V cc) del filo color cioccolato 1 o verde scuro 2 al connettore dellindicatore di direzione (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S NO Il circuito di collegamento tra linterruttore e il connettore degli indicatori di direzione guasto e devessere riparato.

S Girare linterruttore principale su ON. S Girare linterruttore degli indicatori di direzione su o . S Misurare la tensione (12 V cc) del marrone /bianco 1 sul connettore del rel indicatori di direzione (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S NO Il rel degli indicatori di direzione guasto e devessere sostituito.

Questo circuito OK.

8-34

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
EAS00804

ELEC

6. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore del complessivo quadro strumenti (lato fascio cavi), come illustrato. Spia indicatore di direzione sinistro Puntale positivo del tester ! color cioccolato 1 Puntale negativo del tester ! massa Spia indicatore di direzione destro Puntale positivo del tester ! verde scuro 2 Puntale negativo del tester ! massa

4. Il gruppo di misurazione livello carburante non funziona. 1. Unit dinvio livello carburante S Staccare lunit dinvio livello carburante dal serbatoio. S Collegare il tester tascabile al connettore dellunit dinvio livello carburante (lato fascio cavi) come illustrato. Puntale positivo del tester ! verde 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

S Girare linterruttore principale su ON. S Girare linterruttore degli indicatori di direzione su o . S Misurare la tensione (12 V ) del filo color cioccolato 1 o verde scuro 2 sul connettore del complessivo quadro strumenti (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S Questo circuito OK. NO Il circuito di collegamento tra linterruttore degli indicatori di direzione e il connettore del complessivo quadro strumenti (lato fascio cavi) guasto e devessere riparato.

S Misurare la resistenza dellunit dinvio livello carburante. Resistenza dellunit dinvio livello carburante (posizione superiore full (pieno)) ( 1) 4 X 10 a 20_C Resistenza dellunit dinvio livello carburante (posizione inferiore empty (vuoto)) ( 10) 90 X 100 a 20_C S Lunit dinvio livello carburante OK? S NO Sostituire lunit dinvio livello carburante.

8-35

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
2. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore del complessivo quadro strumenti (lato fascio cavi), come illustrato. Puntale positivo del tester ! marrone 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

ELEC

S La lancetta dellunit dinvio livello carburante si muove correttamente? S Questo circuito OK. NO Sostituire il gruppo di misurazione livello carburante.

5. Lindicatore della temperatura refrigerante non funziona S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V cc) del marrone 1 sul connettore del complessivo quadro strumenti (lato fascio cavi). S La tensione rientra nella specifica? S NO Controllare le connessioni del cablaggio dellintero sistema di segnalazione. 1. Unit termostatica S Staccare lunit termostatica dalla testata cilindri. S Collegare il tester tascabile ( 10) allunit termostatica. Puntale positivo del tester ! Terminale dellunit termostatica 1 Puntale negativo del tester ! Corpo dellunit termostatica 2

3. Gruppo misurazione livello carburante S Girare linterruttore principale su ON. S Spostare il galleggiante su 1 o gi 2 . S Verificare che la lancetta dellindicatore del livello carburante si sposti su F o su E. S Misurare la resistenza dellunit termostatica. Resistenza dellunit termostatica: 69 a 80_C 37,2 a 100_C S Lunit termostatica OK? S NO Sostituire lunit termostatica.

NOTA: Prima di leggere il gruppo di misurazione livello carburante, lasciare il galleggiante in una posizione (in alto o in basso) per almeno tre minuti.

8-36

SISTEMA DI SEGNALAZIONE
2. Tensione S Collegare il tester tascabile (20 V c.c.) al connettore del complessivo quadro strumenti (lato fascio cavi), come illustrato. Puntale positivo del tester ! marrone 1 Puntale negativo del tester ! nero 2 1. Termistore S Questo circuito OK.

ELEC
NO Sostituire lindicatore di temperatura del refrigerante.

6. Termometro della temperatura esterna

S Scollegare il connettore del termistore. S Collegare il tester tascabile ( 1k) al connettore del termistore (lato termistore), come illustrato. S Girare linterruttore principale su ON. S Misurare la tensione (12 V) del marrone 1 sul connettore del complessivo quadro strumenti. (lato fascio cavi) S La tensione rientra nella specifica? S NO Il circuito di collegamento tra il fusibile degli indicatori di direzione e il connettore del complessivo quadro strumenti (lato fascio cavi) guasto e devessere riparato. Puntale positivo del tester ! nero 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

S Misurare la resistenza del termistore. Resistenza del termistore 4,186 X 4,626 k a 50_C S Il termistore OK? S NO Sostituire il termistore.

3. Indicatore temperatura refrigerante S Scollegare il connettore dellunit termostatica. S Girare linterruttore principale su ON. S Collegare il filo verde/rosso 1 del connettore dellunit termostatica e la massa con un filo per collegamenti volanti 2 come illustrato.

2. Cablaggio S Controllare il cablaggio dellintero sistema di segnalazione. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema di segnalazione collegato correttamente e senza difetti? S Sostituire il complessivo del quadro strumenti. NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del sistema di segnalazione.

S Lindicatore della temperatura del refrigerante OK?

8-37

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
EAS00807

ELEC

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
SCHEMA ELETTRICO
4 6 7 29 31 32

Interruttore principale Batteria Fusibile principale Fusibile del ventilatore radiatore Interruttore termostatico (ventilatore) Motore del ventilatore radiatore

8-38

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
EAS00808 EB002401

ELEC

RICERCA GUASTI S Il motore del ventilatore del radiatore non gira. S La lancetta dellindicatore di temperatura dellacqua non si muove se il motore caldo. Controllare: 1. il fusibile principale e il fusibile del motore ventilatore del radiatore 2. la batteria 3. linterruttore principale 4. il motore del ventilatore radiatore 5. linterruttore termostatico 6. i collegamenti elettrici (intero sistema di raffreddamento)

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO E RICARICA DELLA BATTERIA al capitolo 3. Tensione a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti: 1. Pannello laterale 2. Pannello del poggiapiedi 3. Coperchio inferiore 4. Scaricare il refrigerante S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali.
Tester tascabile 90890-03132
EB002400

EB802411

3. Interruttore principale S Controllare la continuit dellinterruttore principale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore principale OK? S NO Sostituire linterruttore principale.

1. Fusibile principale e fusibile del motore ventilatore del radiatore S Controllare la continuit del fusibile principale e del fusibile del motore del ventilatore radiatore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al capitolo 3. S Il fusibile principale e il fusibile del motore del ventilatore radiatore sono OK? S NO Sostituire il(i) fusibile(i).

8-39

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
EB807400 EAS00811

ELEC

4. Motore del ventilatore del radiatore (prova 1) S Scollegare dal fascio cavi il connettore del motore del ventilatore radiatore. S Collegare la batteria (12 V) come illustrato. Cavo positivo della batteria ! blu 1 Cavo negativo della batteria ! nero 2

6. Interruttore termostatico S Staccare linterruttore termostatico dal radiatore. S Collegare il tester tascabile ( 1) allinterruttore termostatico 1 come illustrato. S Immergere linterruttore termostatico in un recipiente pieno di refrigerante 2 . S Introdurre un termometro 3 nel refrigerante. S Riscaldare lentamente il refrigerante, quindi lasciarlo raffreddare alla temperatura specificata. S Controllare la continuit dellinterruttore termostatico alle temperature indicate sotto.
Procedura di prova Temperatura del refrigerante

Interruttore termostatico 0 X 92 3_C Maggiore di 98 3_C 98 3_C a 92 3_C Minore di 92 3_C

Continuit NO S S NO

1 S Il motore del ventilatore del radiatore gira? S NO Il motore del ventilatore del radiatore guasto e devessere sostituito.
EB807400

2 *3* *4*

Fasi della prova 1 e 2: fase di riscaldamento Fasi della prova 3* e 4*: fase di raffreddamento

5. Motore del ventilatore del radiatore (prova 2) S Scollegare il connettore dellinterruttore termostatico. S Girare linterruttore principale su ON. S Collegare i terminali marrone 1 e blu 2 con un filo per collegamenti volanti 3 come illustrato.

S Il motore del ventilatore del radiatore gira? S NO Il circuito di collegamento tra linterruttore principale e il connettore del motore del ventilatore radiatore guasto e devessere riparato.

AVVERTENZA
S Maneggiare con particolare cautela linterruttore termostatico. S Non sottoporre mai a urti violenti linterruttore termostatico. Se si lascia cadere linterruttore termostatico, sostituirlo. Interruttore termostatico 23 Nm (2,3 mSkg) Three bond sealock 10

8-40

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
A Il circuito dellinterruttore termostatico aperto e il ventilatore del radiatore spento. B Il circuito dellinterruttore termostatico chiuso e il ventilatore del radiatore acceso.

ELEC

92 3 _C

98 3 _C

S Linterruttore termostatico funziona correttamente come descritto sopra? S NO Sostituire linterruttore termostatico.

EAS00813

7. Cablaggio S Controllare i collegamenti dellintero sistema di raffreddamento. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema di raffreddamento collegato correttamente e senza difetti? S Il circuito OK. NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del sistema di raffreddamento.

8-41

SISTEMA DELLA POMPA CARBURANTE


EAS00814

ELEC

SISTEMA DELLA POMPA CARBURANTE


SCHEMA ELETTRICO

4 6 7 14 19 20 23 25

Interruttore principale Batteria Fusibile principale Candela di accensione Pompa del carburante Rel pompa del carburante Interruttore di arresto del motore Fusibile dellaccensione

8-42

SISTEMA DELLA POMPA CARBURANTE


EB808010

ELEC

FUNZIONAMENTO DEL CIRCUITO DELLA POMPA CARBURANTE 1 Batteria Il circuito della pompa carburante comprende il re2 Fusibile principale l, la pompa carburante, linterruttore di arresto 3 Interruttore principale del motore e la candela di accensione. 4 Fusibile dellaccensione La candela daccensione include lunit di control5 Interruttore di arresto del motore lo per la pompa del carburante.
6 Candela di accensione 7 Rel pompa del carburante 8 Pompa del carburante

8-43

SISTEMA DELLA POMPA CARBURANTE


EAS00816 EAS00739

ELEC

RICERCA GUASTI Se la pompa carburante non funziona. Controllare: 1. Il fusibile principale e il fusibile dellaccensione 2. Batteria 3. Interruttore principale 4. Interruttore di arresto del motore 5. Rel pompa carburante 6. Pompa carburante 7. Collegamenti elettrici (intero sistema di alimentazione)

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA BATTERIA al CAPITOLO 3. Tensione a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti: 1. Sella del guidatore 2. Sella del passeggero 3. Vano portaoggetti 4. Riparo per le gambe S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali.
Tester tascabile 90890-03132
EAS00738

EAS00749

3. Interruttore principale S Controllare la continuit dellinterruttore principale. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore principale OK? S NO Sostituire linterruttore principale.

1. Fusibile principale e fusibile dellaccensione S Controllare la continuit del fusibile principale e del fusibile dellaccensione. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al CAPITOLO 3. S Il fusibile principale e il fusibile dellaccensione sono OK?
EAS00750

NO Sostituire il(i) fusibile(i).

4. Interruttore di arresto del motore S Controllare la continuit dellinterruttore di arresto del motore. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEGLI INTERRUTTORI. S Linterruttore di arresto del motore OK? S NO Sostituire linterruttore sulla manopola destra.

8-44

SISTEMA DELLA POMPA CARBURANTE


EAS00759

ELEC

5. Rel pompa carburante S Scollegare il connettore del rel della pompa carburante dal fascio cavi. S Collegare il tester tascabile ( 1) e la batteria (12 V) al connettore del rel della pompa carburante, come illustrato. Terminale positivo della batteria ! rosso/bianco 1 Terminale negativo della batteria ! blu/rosso 4 Puntale positivo del tester ! rosso/bianco 3 Puntale negativo del tester ! blu/nero 2

Resistenza della pompa del carburante 11 X 13 a 20_C S La pompa carburante OK? S NO Sostituire la pompa del carburante.

EAS00818

7. Cablaggio S Controllare il cablaggio dellintero sistema della pompa carburante. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del sistema dalimentazione collegato correttamente e senza difetti? S S C continuit nel rel della pompa carburante tra il rosso/nero e il blu/nero? S NO Sostituire il rel della pompa del carburante.
EAS00817

NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del sistema di alimentazione.

Sostituire la candela di accensione.

6. Resistenza della pompa carburante S Scollegare il connettore della pompa carburante dal fascio cavi. S Collegare il tester tascabile ( 1) al connettore della pompa carburante, come illustrato. Puntale positivo del tester ! nero/blu 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

S Misurare la resistenza della pompa del carburante.

8-45

SISTEMA DELLA POMPA CARBURANTE


EAS00819

ELEC

ISPEZIONE DELLA POMPA DEL CARBURANTE

AVVERTENZA
La benzina estremamente infiammabile e, in determinate circostanze, pu esservi il rischio di esplosione o incendio. Si raccomanda la massima cautela, e si prega di osservare quanto segue: S Spegnere il motore prima di fare rifornimento. S Non fumare, tenere lontano le eventuali fiamme libere, le scintille o qualsiasi altra causa di un possibile incendio. S Se si dovesse rovesciare accidentalmente della benzina, pulire immediatamente il prodotto versato. S Se la benzina viene a contatto con il motore quando questo ancora caldo, si potrebbe sviluppare un incendio. Pertanto, si raccomanda di verificare che il motore si sia completamente raffreddato prima di eseguire la seguente prova. 1. Controllare: S Funzionamento della pompa carburante a. Riempire il serbatoio del carburante. b. Introdurre lestremit del tubo flessibile del carburante in un recipiente aperto. c. Ruotare il rubinetto del carburante su ON oppure RES. d. Collegare la batteria (12 V cc) al connettore della pompa carburante, come illustrato. Cavo positivo della batteria ! nero/blu 1 Cavo negativo della batteria ! nero 2 e. Se esce carburante dal relativo tubo flessibile, la pompa OK. Se non esce carburante, sostituire la pompa.

8-46

SISTEMA AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO


EAS00820

ELEC

SISTEMA AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO


SCHEMA ELETTRICO

Fusibile di backup Batteria Fusibile principale Interruttore termostatico Dispositivo automatico di avviamento a freddo 14 Candela di accensione
5 6 7 12 13

8-47

SISTEMA AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO


EAS00821 EAS00739

ELEC

RICERCA GUASTI Il sistema automatico di avviamento a freddo non funziona. Controllare: 1. Il fusibile principale e il fusibile di backup 2. La batteria 3. Linterruttore principale 4. Linterruttore termostatico 5. Il dispositivo automatico di avviamento a freddo 6. La candela di accensione 7. I collegamenti elettrici (dellintero sistema di riscaldamento del carburatore)

2. Batteria S Controllare la condizione della batteria. Vedere il paragrafo CONTROLLO DELLA BATTERIA al CAPITOLO 3. Tensione a circuito aperto 12,8 V o superiore a 20_C S La batteria OK? S NO S Pulire i terminali della batteria. S Ricaricare o sostituire la batteria.

NOTA: S Prima di procedere con lidentificazione e riparazione dei guasti, staccare le parti seguenti:
3. Interruttore termostatico 1. Serbatoio carburante 2. Pannello del poggiapiedi 3. Corpo pannello fisso anteriore S Effettuare lidentificazione e riparazione dei guasti con i seguenti attrezzi speciali. Tester tascabile 90890-03132
EAS00738

S Staccare linterruttore termostatico dal cilindro. S Collegare il tester tascabile ( 1) allinterruttore termostatico 1 come illustrato. S Immergere linterruttore termostatico in un recipiente pieno di refrigerante 2 . NOTA: Assicurarsi che i terminali dellinterruttore termostatico non si bagnino. S Introdurre un termometro 3 nel refrigerante. S Riscaldare lentamente il refrigerante, quindi lasciarlo raffreddare alla temperatura specificata, come indicato sulla tabella. S Controllare la continuit dellinterruttore termostatico alle temperature indicate nella tabella.
Procedura di prova Temperatura del refrigerante

1. Fusibile principale e fusibile di backup S Controllare la continuit del fusibile principale e del fusibile di backup. Vedere il paragrafo CONTROLLO DEI FUSIBILI al CAPITOLO 3. S Il fusibile principale e il fusibile di backup sono OK? S NO Sostituire il(i) fusibile(i).

Interruttore termostatico 0 X 68_C Maggiore di 75_C 3_C 75_C 3_C a 68_C Minore di 68_C

Continuit NO S S NO

1 2 3* 4*

Fasi di prova 1 e 2 : fase di riscaldamento Fasi di prova 3* e 4*: fase di raffreddamento

8-48

SISTEMA AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO


EAS00825

ELEC

La procedura che segue si applica a tutti i dispositivi automatici di avviamento a freddo. 4. Dispositivo automatico di avviamento a freddo S Staccare il dispositivo automatico di avviamento a freddo dal carburatore. S Collegare il tester tascabile al connettore del dispositivo automatico di avviamento a freddo, come illustrato. Puntale positivo del tester ! nero 1 Puntale negativo del tester ! nero 2

AVVERTENZA
S Maneggiare con particolare cautela linterruttore termostatico. S Non sottoporre mai a urti violenti linterruttore termostatico. Se si lascia cadere linterruttore termostatico, sostituirlo. Interruttore termostatico 23 Nm (2,3 mSkg) Three bond sealock 10 A RAFFREDDAMENTO B RISCALDAMENTO

S Misurare la resistenza del dispositivo automatico di avviamento a freddo. Resistenza del dispositivo automatico di avviamento a freddo 16 X 24 a 20_C S Il dispositivo automatico di avviamento a freddo OK? S NO Sostituire il dispositivo automatico di avviamento a freddo.

68 _C

75 3 _C

5. La candela di accensione Quando il motore gira ad un regime di almeno 800 giri/min. OK se uno dei dispositivi automatici di avviamento a freddo inserito. NO Sostituire la candela di accensione.

S Linterruttore termostatico funziona correttamente come descritto sopra? S NO Sostituire linterruttore termostatico.

8-49

SISTEMA AUTOMATICO DI AVVIAMENTO A FREDDO


EAS00826

ELEC

6. Cablaggio S Controllare il cablaggio dellintero dispositivo automatico di avviamento a freddo. Vedere il paragrafo SCHEMA ELETTRICO. S Il cablaggio del dispositivo automatico di avviamento a freddo collegato correttamente e senza difetti? NO Collegare adeguatamente oppure riparare il cablaggio del dispositivo automatico di avviamento a freddo.

8-50

TRBL SHTG
CAPITOLO 9 RICERCA GUASTI
MANCATO AVVIAMENTO/AVVIAMENTO DIFFICOLTOSO . . . . . . . . . . . . MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA DI ALIMENTAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . REGIME DI MINIMO DEL MOTORE NON CORRETTO . . . . . . . . . . . . . . . . MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA DIALIMENTAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-1 9-1 9-1 9-2 9-2 9-2 9-2 9-2

SCARSE PRESTAZIONI A VELOCIT MEDIO-ALTA . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-3 MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-3 SISTEMA DIALIMENTAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-3 FRIZIONE DIFETTOSA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IL MOTORE FUNZIONA MA LO SCOOTER NON SI MUOVE . . . . . . . LA FRIZIONE SLITTA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SCARSE PRESTAZIONI ALLAVVIAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SCARSE PRESTAZIONI IN VELOCIT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SURRISCALDAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MOTORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA DIALIMENTAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SISTEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-3 9-3 9-3 9-3 9-3 9-4 9-4 9-4 9-4 9-4

RAFFREDDAMENTO ECCESSIVO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-4 SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-4 SCARSE PRESTAZIONI DEL FRENI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-4 TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE DIFETTOSI . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-5 PERDITA DI OLIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-5 FUNZIONAMENTO DIFETTOSO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-5 INSTABILIT DELLA MANOVRA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-5 SISTEMA DELLE LUCI O DI SEGNALAZIONE DIFETTOSO . . . . . . . . . . . IL PROIETTORE NON SI ACCENDE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . LAMPADINA DEL PROIETTORE BRUCIATA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . LA LUCE DI POSIZIONE POSTERIORE/LUCE FRENO NON SI ACCENDE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . LAMPADINA LUCE DI POSIZIONE POSTERIORE/LUCE FRENO BRUCIATA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . LINDICATORE DI DIREZIONE NON SI ACCENDE . . . . . . . . . . . . . . . . LINDICATORE DI DIREZIONE LAMPEGGIA LENTAMENTE . . . . . . . . LINDICATORE DI DIREZIONE RIMANE ACCESO . . . . . . . . . . . . . . . . LINDICATORE DI DIREZIONE LAMPEGGIA RAPIDAMENTE . . . . . . . LAVVISATORE ACUSTICO NON FUNZIONA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9-6 9-6 9-6 9-6 9-6 9-6 9-6 9-6 9-6 9-6

TRBL SHTG

MANCATO AVVIAMENTO/AVVIAMENTO DIFFICOLTOSO


EAS00845

TRBL SHTG

RICERCA GUASTI
NOTA: La seguente guida allidentificazione e riparazione dei guasti non tratta tutte le possibili cause di guasto. Tuttavia, essa pu servire da guida per una ricerca guasti di base. Consultare la relativa procedura riportata nel presente manuale per il controllo, la regolazione e la sostituzione delle parti.

MANCATO AVVIAMENTO/AVVIAMENTO DIFFICOLTOSO


MOTORE Cilindro(i) e testata cilindri S Candela allentata S Testata cilindri o cilindro allentata S Guarnizione della testata cilindri danneggiata S Guarnizione di un cilindro danneggiata S Cilindro usurato o danneggiato S Gioco delle valvole non corretto S Tenuta delle valvole non corretta S Errato contatto tra valvola e relativa sede S Errata messa in fase delle valvole S Molla della valvola guasta S Valvola grippata Pistone(i) e relativa(e) fascia(e) S Fascia elastica installata in modo non corretto S Fascia elastica danneggiata, logora o snervata S Fascia elastica grippata S Pistone grippato o danneggiato Filtro aria S Filtro aria installato in modo non corretto S Elemento del filtro aria otturato Basamento e albero motore S Basamento assemblato in modo errato S Albero motore grippato SISTEMA DI ALIMENTAZIONE Serbatoio del carburante S serbatoio carburante vuoto S Foro di sfiato del tappo serbatoio carburante otturato S Carburante deteriorato o contaminato S Tubo flessibile del carburante otturato o danneggiato Pompa del carburante S Pompa del carburante guasta S Rel della pompa del carburante guasto S Tubo del vuoto danneggiato S Percorso non corretto del tubo flessibile Carburatore S Carburante deteriorato o contaminato S Getto di regolazione del minimo intasato S Passaggio aria del minimo otturato S Aria risucchiata S Galleggiante danneggiato S Valvola a spillo usurata S Sede della valvola a spillo installata in modo non corretto S Livello del carburante non corretto S Regolazione inadeguata della vite di regolazione aria del minimo S Getto di regolazione del minimo installato in modo non corretto S Getto avviamento intasato S Tubo emulsione otturato Dispositivo automatico di avviamento a freddo S Stantuffo dellavviamento guasto S Cavo dellavviamento regolato in modo errato S Candela di accensione difettosa S Interruttore termostatico difettoso

9-1

MANCATO AVVIAMENTO/AVVIAMENTO DIFFICOLTOSO/ REGIME DI MINIMO DEL MOTORE NON CORRETTO


SISTEMA ELETTRICO La batteria S Batteria scarica S Batteria guasta Fusibile(i) S Fusibile bruciato, danneggiato o di tipo non corretto S Fusibile installato in modo errato Candela daccensione S Distanza fra gli elettrodi non corretta S Gamma di temperature della candela non corretta S Candela sporca S Elettrodo usurato o danneggiato S Parte isolante usurata o danneggiata S Cappuccio candela difettoso Bobina daccensione S Corpo della bobina daccensione crepato o rotto S Bobina primaria o bobina secondaria rotta o in cortocircuito S Cavo della candela difettoso

TRBL SHTG

Sistema daccensione S Candela di accensione difettosa S Bobina trasduttrice guasta S Linguetta Woodruff del rotore dellalternatore rotta Interruttori e cablaggi S Interruttore principale difettoso S Interruttore di arresto del motore difettoso S Cablaggio rotto o in cortocircuito S Interruttore luce freno anteriore, interruttore luce freno posteriore, o entrambi, difettosi S Interruttore dellavviamento difettoso S Interruttore del cavalletto laterale difettoso S Circuito messo a terra in modo non corretto S Connessioni allentate Sistema davviamento S Motorino davviamento guasto S Rel dellavviamento guasto S Rel dinterruzione del circuito dellavviamento difettoso S Frizione dellavviamento guasta

EAS00847

REGIME DI MINIMO DEL MOTORE NON CORRETTO


MOTORE Cilindro e testata cilindri S Gioco delle valvole non corretto S Componenti del set di valvole danneggiati Filtro aria S Elemento del filtro aria otturato SISTEMA DI ALIMENTAZIONE Carburatore S Stantuffo dellavviamento guasto S Getto di regolazione del minimo allentato o intasato S Getto di regolazione del minimo allentato o intasato S Giunto del carburatore danneggiato o allentato S Regolazione impropria del regime di minimo (vite di arresto farfalla) S Gioco del cavo acceleratore non adeguato S Quantit eccessiva di carburante nel carburatore Dispositivo automatico di avviamento a freddo S Stantuffo dellavviamento guasto S Cavo dellavviamento regolato in modo errato S Candela di accensione difettosa SISTEMA ELETTRICO Batteria S Batteria scarica S Batteria guasta Candela daccensione S Distanza fra gli elettrodi non corretta S Gamma di temperature della candela non corretta S Candela sporca S Elettrodo usurato o danneggiato S Parte isolante usurata o danneggiata S Cappuccio candela difettoso Bobina daccensione S Cavo della candela difettoso Sistema daccensione S Candela di accensione difettosa S Bobina trasduttrice guasta

9-2

SCARSE PRESTAZIONI A VELOCIT MEDIO-ALTA/ FRIZIONE DIFETTOSA


EAS00849

TRBL SHTG

SCARSE PRESTAZIONI A VELOCIT MEDIO-ALTA


Vedere il paragrafo PROBLEMI DI MANCATO AVVIAMENTO. SISTEMA DI ALIMENTAZIONE MOTORE Carburatore Filtro aria S Diaframma guasto S Elemento del filtro aria otturato S Livello del carburante non corretto Sistema di aspirazione aria S Getto principale allentato o intasato S Tubo flessibile di ventilazione del carburatore Pompa del carburante piegato, otturato o scollegato S Pompa del carburante guasta S Condotto dellaria otturato o con perdite

EAS00853

FRIZIONE DIFETTOSA
IL MOTORE FUNZIONA MA LO SCOOTER NON SI MUOVE Cinghia a V S Cinghia a V piegata, danneggiata o logora S Slittamento della cinghia a V Camma e cursore della puleggia primaria S Camma puleggia primaria danneggiata o logora S Cursore puleggia primaria danneggiato o logoro Molla(e) frizione S Molla della frizione danneggiata Ingranaggi della trasmissione S Ingranaggio della trasmissione danneggiato LA FRIZIONE SLITTA Molla(e) del pattino della frizione S Molla del pattino frizione danneggiata, allentata o logora Pattino(i) frizione S Pattino frizione danneggiato o logoro Puleggia primaria scorrevole S Puleggia primaria scorrevole grippata SCARSE PRESTAZIONI ALLAVVIAMENTO Cinghia a V S la cinghia a V slitta S Presenza di olio o grasso sulla cinghia a V Puleggia scorrevole primaria S Funzionamento difettoso S Scanalatura della spina usurata S Spina usurata Pattino(i) frizione S Pattino frizione piegato, danneggiato o logoro SCARSE PRESTAZIONI IN VELOCIT Cinghia a V S Presenza di olio o grasso sulla cinghia a V Contrappeso/i puleggia primaria S Funzionamento difettoso S Contrappeso della puleggia primaria usurato Puleggia primaria fissa S Puleggia primaria fissa usurata Puleggia primaria scorrevole S Puleggia primaria scorrevole usurata Puleggia secondaria fissa S Puleggia secondaria fissa usurata Puleggia secondaria scorrevole S Puleggia secondaria scorrevole

9-3

SURRISCALDAMENTO/RAFFREDDAMENTO ECCESSIVO/ SCARSE PRESTAZIONI DEI FRENI


EAS00855

TRBL SHTG

SURRISCALDAMENTO
MOTORE Passaggi refrigerante intasati S Testata cilindri e pistone(i) S Accumulo consistente di depositi carboniosi Olio motore S Livello dellolio non corretto S Viscosit dellolio non corretta S Qualit dellolio insufficiente SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO Refrigerante S Livello del refrigerante insufficiente Radiatore S Radiatore danneggiato o con perdite S Tappo del radiatore guasto S Aletta del radiatore piegata o danneggiata Pompa dellacqua S Pompa acqua danneggiata o difettosa S Termostato S Il termostato rimane chiuso S Radiatore olio S Radiatore olio otturato o danneggiato S Tubo(i) flessibile(i) e tubazione(i) S Tubo flessibile danneggiato S Errata connessione del tubo flessibile S Tubazione danneggiata S Errata connessione della tubazione SISTEMA DI ALIMENTAZIONE Carburatore S Regolazione non corretta del getto principale S Livello del carburante non corretto S Giunto del carburatore danneggiato o allentato Filtro aria S Elemento del filtro aria otturato TELAIO Freno(i) S Strisciamento dei freni SISTEMA ELETTRICO Candela daccensione S Distanza fra gli elettrodi non corretta S Gamma di temperature della candela non corretta Sistema daccensione S Candela di accensione difettosa

EAS00856

RAFFREDDAMENTO ECCESSIVO
SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO Termostato S Il termostato rimane aperto

EAS00857

SCARSE PRESTAZIONI DEI FRENI


S Pastiglie freno consumate S Disco freno usurato S Presenza di aria nel sistema di frenata idraulico S Perdita di fluido freni S Kit della pinza freno difettoso S Guarnizione della pinza freno difettosa S Bullone di raccordo allentato S Tubo flessibile del freno danneggiato S Presenza di olio o grasso sul disco freno S Presenza di olio o grasso sulle pastiglie freno S Livello non corretto del fluido freni

9-4

TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE DIFETTOSI/ INSTABILIT NELLA MANOVRA


EAS00861

TRBL SHTG

TUBI DELLA FORCELLA ANTERIORE DIFETTOSI


PERDITA DI OLIO S Tubo interno piegato, danneggiato o arrugginito S Tubo esterno crepato o danneggiato S Paraolio installato in modo errato S Labbro del paraolio danneggiato S Livello dellolio non corretto (alto) S Bullone allentato del complessivo asta ammortizzatore S Rondella di rame del bullone asta ammortizzatore danneggiata S O-ring della ghiera di chiusura crepato o danneggiato FUNZIONAMENTO DIFETTOSO S Tubo interno piegato o danneggiato S Tubo esterno piegato o danneggiato S Molla della forcella danneggiata S Boccola del tubo esterno usurata o danneggiata S Asta ammortizzatore piegata o danneggiata S Viscosit dellolio non corretta S Livello dellolio non corretto

EAS00862

INSTABILIT DELLA MANOVRA


Manubrio S Manubrio deformato o installato in modo errato Componenti della testa dello sterzo S Staffa superiore installata in modo errato S Staffa inferiore installata in modo errato (errato serraggio della ghiera) S Stelo dello sterzo deformato S Cuscinetto a sfere o pista danneggiati Tubo(i) forcella anteriore S Livello olio non uniforme (tra un tubo e laltro della forcella anteriore) S Tensione non uniforme della molla della forcella (sui due tubi della forcella anteriore) S Molla della forcella rotta S Tubo interno piegato o danneggiato S Tubo esterno piegato o danneggiato Braccio della sospensione S Cuscinetto o boccola usurati S Braccio della sospensione piegato o danneggiato Complessivo(i) ammortizzatore(i) posteriore(i) S Molla dellammortizzatore posteriore difettosa S Perdita di olio o gas Pneumatico(i) S Pressione pneumatici non uniforme (davanti e dietro) S Pressione pneumatici non corretta S Usura non uniforme degli pneumatici Ruota(e) S Equilibratura ruote non corretta S Cerchio in lega deformato S Cuscinetto ruota danneggiato S Asse ruota deformato o allentato S Scentratura eccessiva della ruota Telaio S Telaio deformato S Tubo testa dello sterzo danneggiato S Pista del cuscinetto installata in modo errato

9-5

SISTEMA DELLE LUCI O DI SEGNALAZIONE DIFETTOSO


EAS00866

TRBL SHTG

SISTEMA DELLE LUCI O DI SEGNALAZIONE DIFETTOSO


IL PROIETTORE NON SI ACCENDE S Lampadina del proiettore di tipo errato S Troppi accessori elettrici S Ricarica troppo rapida S Errata connessione S Circuito messo a terra in modo non corretto S Contatti difettosi (interruttore principale o delle luci) S Lampadina del proiettore bruciata LAMPADINA DEL PROIETTORE BRUCIATA S Lampadina del proiettore di tipo errato S Batteria guasta S Raddrizzatore /regolatore difettoso S Circuito messo a terra in modo non corretto S Interruttore principale difettoso S Interruttore delle luci difettoso S Vita di servizio della lampadina proiettore terminata LA LUCE DI POSIZIONE POSTERIORE/ LUCE FRENO NON SI ACCENDE S Lampadina luce di posizione posteriore/luce freno di tipo errato S Troppi accessori elettrici S Errata connessione S Lampadina luce di posizione posteriore/luce freno bruciata LAMPADINA LUCE DI POSIZIONE POSTERIORE/LUCE FRENO BRUCIATA S Lampadina luce di posizione posteriore/luce freno di tipo errato S Batteria guasta S Errata regolazione dellinterruttore luce del freno posteriore S Vita di servizio lampadina luce di posizione posteriore/luce freno terminata LINDICATORE DI DIREZIONE NON SI ACCENDE S Interruttore indicatori di direzione difettoso S Rel indicatori di direzione difettoso S Lampadina indicatore di direzione bruciata S Errata connessione S Fascio cavi danneggiato o difettoso S Circuito messo a terra in modo non corretto S Batteria guasta S Fusibile bruciato, danneggiato o di tipo non corretto LINDICATORE DI DIREZIONE LAMPEGGIA LENTAMENTE S Rel indicatori di direzione difettoso S Interruttore principale difettoso S Interruttore indicatori di direzione difettoso S Lampadina indicatore di direzione di tipo errato LINDICATORE DI DIREZIONE RIMANE ACCESO S Rel indicatori di direzione difettoso S Lampadina indicatore di direzione bruciata LINDICATORE DI DIREZIONE LAMPEGGIA RAPIDAMENTE S Lampadina indicatore di direzione di tipo errato S Rel indicatori di direzione difettoso S Lampadina indicatore di direzione bruciata LAVVISATORE ACUSTICO NON FUNZIONA S Errata regolazione dellavvisatore acustico S Avvisatore acustico danneggiato o difettoso S Interruttore principale difettoso S Interruttore dellavvisatore acustico difettoso S Batteria guasta S Fusibile bruciato, danneggiato o di tipo non corretto S Fascio cavi difettoso

9-6

YP250 2002 SCHEMA ELETTRICO (per EUR)

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33

Magnete a c.a. Bobina trasduttrice Raddrizzatore/regolatore Interruttore principale Fusibile di backup Batteria Fusibile principale Rel dellavviamento Motorino d avviamento Diodo Rel dinterruzione del circuito dellavviamento Interruttore termostatico (dispositivo automatico davviamento a freddo) Dispositivo automatico di avviamento a freddo Candela di accensione Bobina daccensione Candela Sensore posizione farfalla Sensore di velocit Pompa del carburante Rel pompa del carburante Interruttore cavalletto laterale Interruttore dellavviamento Interruttore di arresto del motore Interruttore sulla manopola destra Fusibile dellaccensione Interruttore sedile Luce del vano portaoggetti Fusibile del proiettore Fusibile del ventilatore Fusibile del sistema di segnalazione Interruttore termostatico (ventilatore) Motore del ventilatore radiatore Interruttore luce freno

34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65

Rel indicatori di direzione Avvisatore acustico Rel del proiettore Diodo Interruttore indicatori di direzione Interruttore avvisatore acustico Interruttore commutatore Interruttore di segnalazione Interruttore sulla manopola sinistra Luce targa Luce di posizione posteriore / Luce freno Indicatori di direzione posteriori Indicatori di direzione anteriori Proiettore (anabbagliante) Proiettore (abbagliante) Luce ausiliaria Spia indicatori di direzione Spia luce abbagliante Luce quadro strumenti Spia dellolio Indicatore livello carburante Indicatore temperatura refrigerante Contagiri Tachimetro Complessivo quadro strumenti Unit dinvio livello carburante Unit termostatica Termistore Allarme Interruttore riscaldatore manopole (OPTIONAL) Riscaldatore manopole (OPTIONAL) Massa

CODICE COLORE
B ........ Br . . . . . . . Ch . . . . . . Dg . . . . . . G ....... L ........ O ....... P ........ R........ Y ........ W ....... B/R . . . . . B/W . . . . . Br / L . . . . . Nero Marrone Color cioccolato Verde scuro Verde Blu Arancione Rosa Rosso Giallo Bianco Nero / Rosso Nero / Bianco Marrone / Blu Br / W . . . . G/R . . . . . G/Y . . . . . L/B . . . . . . L/G . . . . . L/R . . . . . L/Y . . . . . . L/W . . . . . R/G . . . . . R/Y . . . . . R/W . . . . . Y/R . . . . . Y/L . . . . . . W/G . . . . . Marrone / Bianco Verde / Rosso Verde / Giallo Blu / Nero Blu / Verde Blu / Rosso Blu / Giallo Blu / Bianco Rosso / Verde Rosso / Giallo Rosso / Bianco Giallo / Rosso Giallo / Blu Bianco / Verde

YP250P 2002 SCHEMA ELETTRICO (per OCE)

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Magnete a c.a. Bobina trasduttrice Raddrizzatore/regolatore Interruttore principale Fusibile di backup Batteria Fusibile principale Rel dellavviamento Motorino d avviamento Diodo Rel dinterruzione del circuito dellavviamento Interruttore termostatico (dispositivo automatico davviamento a freddo) Dispositivo automatico di avviamento a freddo Candela di accensione Bobina daccensione Candela Sensore posizione farfalla Sensore di velocit Pompa del carburante Rel pompa del carburante Interruttore cavalletto laterale Interruttore dellavviamento Interruttore di arresto del motore Interruttore sulla manopola destra Fusibile dellaccensione Interruttore sedile Luce del vano portaoggetti Fusibile del proiettore Fusibile del ventilatore Fusibile del sistema di segnalazione Interruttore termostatico (ventilatore)

32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60

Motore del ventilatore radiatore Interruttore luce freno Rel indicatori di direzione Avvisatore acustico Interruttore indicatori di direzione Interruttore avvisatore acustico Interruttore commutatore Interruttore di segnalazione Interruttore sulla manopola sinistra Luce targa Luce di posizione posteriore / Luce freno Indicatori di direzione posteriori Indicatori di direzione anteriori Proiettore Spia indicatori di direzione Spia luce abbagliante Luce quadro strumenti Spia dellolio Indicatore livello carburante Indicatore temperatura refrigerante Contagiri Tachimetro Complessivo quadro strumenti Unit dinvio livello carburante Unit termostatica Termistore Interruttore riscaldatore manopole (OPTIONAL) Riscaldatore manopole (OPTIONAL) Massa

CODICE COLORE
B ........ Br . . . . . . . Ch . . . . . . Dg . . . . . . G ....... L ........ O ....... P ........ R........ Y ........ W ....... B/R . . . . . B/W . . . . . Br / L . . . . . Nero Marrone Color cioccolato Verde scuro Verde Blu Arancione Rosa Rosso Giallo Bianco Nero / Rosso Nero / Bianco Marrone / Blu Br / W . . . . G/R . . . . . G/Y . . . . . L/B . . . . . . L/G . . . . . L/R . . . . . L/Y . . . . . . L/W . . . . . R/G . . . . . R/Y . . . . . R/W . . . . . Y/R . . . . . Y/L . . . . . . W/G . . . . . Marrone / Bianco Verde / Rosso Verde / Giallo Blu / Nero Blu / Verde Blu / Rosso Blu / Giallo Blu / Bianco Rosso / Verde Rosso / Giallo Rosso / Bianco Giallo / Rosso Giallo / Blu Bianco / Verde