Sei sulla pagina 1di 3

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 5° CIRCOLO DI PISTOIA

Via Carlo Pisacane, 5


tel. 0573 903655
51100 PISTOIA fax 0573
903543
e – mail: circolodidattico.5.pt@virgilio.it

DOCUMENTAZIONE DEI PERCORSI DIDATTICI


DESCRIZIONE DELL’ESPERIENZA

TITOLO PERCORSO:
“Gli articoli non si trovano solo in grammatica”

TITOLO DESCRITTIVO:
Educazione all’intercultura attraverso lo studio della Convenzione Internazionale sui
diritti dell’Infanzia:-
 classe coinvolta IV elementare –
 a/s 2007/2008 –
 numero alunni: 25

DURATA:
Secondo quadrimestre: febbraio/giugno 2008

MOTIVAZIONI:
Fare esperienze significative che consentano di interiorizzare, assimilare il concreto
prendersi cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente e favoriscano forme di
cooperazione e di solidarietà, condizioni necessarie per una convivenza civile.

FINALITA’:
Interiorizzare il concetto di intercultura ed assimilare i principi base di una
educazione alla cittadinanza.

OGGETTI:
Collaborazione con:
 membri dell’UNICEF, sezione di Pistoia
 Biblioteca San Giorgio di Pistoia

AMBITI DISCIPLINARI COINVOLTI


PERCORSO METODOLOGICO:

Il POF del V Circolo didattico di Pistoia ha una sezione specifica dedicata al tema
dell’intercultura.
 La metodologia scelta prevede la raccolta di elaborati, testimonianze, disegni,
schede, articoli di giornale e materiali documentali sul tema dell’intercultura,
da inserirsi in un quaderno/raccoglitore (uno per ogni bambino ed uno da
tenersi in classe come documentazione del percorso).
 Una seconda fase prevede la scelta di alcuni articoli sanciti dalla Convenzione
Internazionale sui diritti dell’infanzia del 1989 e la realizzazione di quattro
disegni (formato 50x70) che li illustrino secondo le modalità grafiche scelte
dai bambini divisi in quattro gruppi di lavoro, ciascuno formato da sei/sette
componenti che si ritrovano nel laboratorio di attività espressive della scuola
con una cadenza periodica.
 I disegni vengono poi portati in tipografia per essere riprodotti nel formato
idoneo a realizzare il Calendario dei diritti 2009, insieme ai disegni di
alunni di altre scuole di Pistoia che hanno curato i restanti otto articoli.

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA’ PROPOSTE:


Il percorso inizia da due incontri preparatori con due operatrici dell’ UNICEF che
hanno così articolato il loro progetto:
1. Presentazione di sé e dei bambini (come mi chiamo, che carattere ho, cosa mi
piace, cosa non mi piace etc...)
2. Messa in luce dello scopo del progetto e dell’ importanza della conoscenza di
altre realtà legate al mondo dell’infanzia diverse dalla loro.
3. Visione di filmati/documento su alcuni viaggi in Africa fatti da volontari
UNICEF che mostrano situazioni di violazione dei diritti dei bambini.
4. Giochi collettivi ed a gruppi finalizzati alla socializzazione ed alla
collaborazione.
5. Visione del filmato “L’isola degli smemorati” di B. Pitzorno.
6. Riflessioni e commenti sui contenuti emersi dalla storia.
7. Realizzazione di un grande albero di polistirolo, l’albero dei diritti, a cui
attaccare, di volta in volta che vengono conosciuti ed analizzati, gli articoli
sanciti dalla Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia.
8. Scelta di quattro articoli maggiormente “sentiti” dagli alunni e divisione del
gruppo classe in quattro nuclei operativi per realizzare i disegni relativi agli
articoli scelti.
9. Ritrovo nel laboratorio di attività espressive della scuola sotto la guida
dell’insegnante per confrontarsi, scegliere o scartare soggetti e idee,
disegnare e colorare.

FONTI:
 Materiali ed informazioni raccolti da un progetto didattico trasversale
che coinvolge più discipline: geografia, lingua italiana, ed. all’immagine,
storia, attività alternative alla religione cattolica.
 Sito UNICEF
 “Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia” del 1989
 Materiale documentario fornito dalle operatrici UNICEF

MODALITA’ E STRUMENTI DI VERIFICA:


 Elaborati prodotti dagli alunni
 Riflessioni collettive (attività di brain-storming)
 Letture mirate

VALUTAZIONE (Riflessione sull’esperienza)


 Interesse mostrato dai destinatari: ALTO
 Grado di soddisfazione personale dei docenti coinvolti: ALTO
 Validità formativa soggettivamente percepita dai promotori: ALTISSIMA
 Verifica corrispondenza esiti formativi attesi ed ottenuti: ALTO
 Esperienza da ripetere: SI’
BIBLIOGRAFIA
 “Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia”
 Testo: “L’isola degli smemorati” di Bianca Pitzorno
 Brani scelti da “Amico Pinko” AAVV

SITOGRAFIA:
 WWW UNICEF.IT