Sei sulla pagina 1di 2

GLI IDROSMALTI

DETTI ANCHE SMALTI ALLACQUA RAPPRESENTANO la nuova frontiera della pittura del legno. Si tratta di smalti di altissima qualit che utilizzano, al posto dei diluenti sintetici, la normale acqua. Il grande vantaggio di questi nuovi materiali sta nel fatto che non c pi il pericolo di sporcare o macchiare in quanto basta lacqua per pulire qualsiasi contenitore, eventuali macchie ed il pennello. Durante lasciugatura lo smalto all acqua non produce esalazioni nocive per cui possibile lavorare anche in ambienti chiusi senza alcun pericolo.

PAROLE UTILI
SATINATA: finitura del legno con vernice trasparente opaca. Si dice anche mat . STOPPINO O TAMPONE: serve per applicare gommalacca o altre sostanze liquide sul legno. E costituito da una pezzuola di lino al cui interno vi uno straccetto di lana e un batuffolo di cotone detto cuore . Si imbeve questo di liquido, quindi si chiudono sul cotone le due pezze formando il tampone per applicare il liquido al legno. ACQUARAGIA: liquido incolore che pu essere di tipo vegetale (essenza di trementina) e minerale ( dalla distillazione di oli minerali greggi); serve per diluire vernici e pulire attrezzi. ACRILICO: prodotto ottenuto dalla lavorazione degli idrocarburi: i colori acrilici sono brillanti e di rapida essicazione.

PITTURA
COME APPLICARE SMALTI, PITTURE E VERNICI SUL LEGNO

I PRODOTTI CONSIGLIATI

TIPO IMPREGNANTE FINITURA POLIURETANICA FLATTING CEMENFONDO SMALTO PRONTO SMALTO SUPER SMALTO INODORE

IMPIEGO

CARATTERISTICHE
470/2

Pittura per il legno che ne rispetta il naturale DILUIZIONE: si applica a pennello o a spruzzo senza aspetto poroso. Lo protegge dagli agenti esterni e alcuna diluizione. RESA: 2,5L per 2 mani su 15-17mq. ESSICAZIONE: al tatto: 1h.Sopraverniciabile: dopo 6h. non screpola. Vernice brillante e protettiva che colora il legno DILUIZIONE: per stesura a pennello: 5% di acquaragia. sottolineando le venature. Adatta per interni ed RESA: 2,5L per 2 mani su 15-18mq. ESSICAZIONE: al tatto: 2h. esterni. Vernice brillante che valorizza laspetto naturale del legno, proteggendolo. Trattamento di fondi per la preparazione delle superfici di legno, truciolare, masonite e pareti. Metallo, legno, pareti. Smalto brillante per interni. Smalto forte e coprente per esterni. Particolarmente brillante, non ingiallisce.
DILUIZIONE: per stesura a pennello il prodotto non va diluito. RESA: 2,5L per 2 mani su 15-18mq. ESSICAZIONE: al tatto: 2h. DILUIZIONE: per stesura a pennello: 5% di acquaragia. RESA: 2,5L per 2 mani su21-24mq. ESSICAZIONE: sopraverniciabile: dopo 8h. DILUIZIONE: per stesura a pennello: 8-10% di acquaragia. RESA: 2,5L per 2 mani su 11-12mq. ESSICAZIONE: al tatto: 1-2h. DILUIZIONE: per stesura a pennello: 5-10% di acquaragia. RESA: 2,5L per 2 mani su 15-17mq. ESSICAZIONE: al tatto: 1-2h.

PRENDI LE SCHEDE BRICOFARE SULLA PITTURA


1. COME PREPARARE LE SUPERFICI 2. COME APPLICARE SMALTI, PITTURE E VERNICI SUL LEGNO 3. COME DIPINGERE SUPERFICI METALLICHE 4. COME DIPINGERE PARETI E SOFFITTI 5. COME CONOSCERE SILICONI, SIGILLANTI E COLLE 6. COME PREPARARE LE SUPERFICI DI LEGNO

BRICOFARE
UN AIUTO TECNICO A CHI FA DA S

Smalto brillante indicato per luso in interni. DILUIZIONE: per stesura a pennello: pronto alluso. Diluibile con acqua, non infiammabile e asciuga RESA: 2,5L per 2 mani su 15-17mq. ESSICCAZIONE: al tatto: 1h. prontamente. Non ingiallisce.

IL MORDENTE
IL MORDENTE E UNA PITTURA (disponibile in diverse tonalit) che si trova in commercio in granuli. Per prepararlo si scioglie in alcool (ma esiste anche quello che si sciogle in acqua), secondo precise proporzioni. Mescolare molto bene.

LA VERNICE
LA COPERTURA DEL LEGNO CON UNA VERNICE trasparente consente di valorizzarne la venatura. Dopo unaccurata carteggiatura e spolveratura, in genere conviene applicare una mano preventiva di turapori. La vernice pu essere incolore o mordenzata.

IL FLATTING
LO SMALTO SINTETICO TRASPARENTE reperibile in diversi colori e numerose tonalit. Il barattolo va agitato diverse volte e lo smalto va miscelato con lapposito diluente nelle proporzioni corrette. Conviene non inspirare le esalazioni dei diluenti. LO SMALTO SI APPLICA SUL LEGNO con un pennello piatto facendo regolari e lente passate parallele lungo vena. Asportare immediatamente eventuali peli di setola staccatisi dal pennello. Quando la prima mano asciutta si applica una seconda mano. IN COMMERCIO SI TROVANO NUMEROSI TIPI DI SMALTO SPRAY che risultano particolarmente adatti per pitture su serramenti e mobili piccoli: la qualit della finitura eccellente data la assoluta uniformit della copertura realizzata.

LA GOMMALACCA

LA GOMMALACCA SI ACQUISTA SOTTO FORMA DI SCAGLIE che vanno sciolte in alcool. Per un litro di alcool a 95 gradi si utilizzano dai 150 ai 250 grammi di gommalacca. Le scaglie si lasciano in alcool per almeno due o tre giorni prima delluso. SI PREPARA LO STOPPINO E SI BAGNA IL CUORE con la soluzione di gommalacca. Il legno va pulito molto accuratamente prima delloperazione.

LAPPLICAZIONE DEL MORDENTE si effettua a pennello o con una spugna passandola sul legno secondo linee parallele. Con mordente ad alcool loperazione va fatta con una certa celerit. Il tipo ad acqua non va bene su legni molto assorbenti.

LA VERNICIATURA SI EFFETTUA MOLTO VANTAGGIOSAMENTE con la pistola a spruzzo elettrica che permette di stendere un velo sottilissimo di vernice, molto uniforme, anche su superfici irregolari. Lo spruzzo deve essere fine ed abbastanza largo per non fare colature.

QUANDO LA SUPERFICIE RISULTA perfettamente asciutta si passa su di essa con una cartavetro molto fine e, successivamente, si pulisce con una spazzola di saggina. Se il colore troppo chiaro si pu procedere con una mordenzatura ulteriore.

QUANDO LA PRIMA MANO DI VERNICE E ASCIUTTA si effettua una levigatura con cartavetro molto fine (N.300) per spianare eventuali peluzzi di legno alzati dalla pittura ed incorporati. Si pulisce e si stende una seconda e una terza mano.

SI APPOGGIA LO STOPPINO SUL LEGNO e si effettuano passate parallele. Ad ogni passata lo stoppino rilascia della gommalacca ed il legno risulta pi scuro. Loperazione va ripetuta molte volte fino ad ottenere la tonalit desiderata.