Sei sulla pagina 1di 4

LO SPIRITO Sin dalla notte dei tempi, osservando un cielo stellato, luomo si sempre chiesto chi abbia mai

i creato tutto ci. Ma tale domanda purtroppo talmente ardita, anche per le nostre conoscenze attuali, da continuare a rimanere senza risposta. Iniziamo il nostro cammino con un forte desiderio nel cuore, comprendere il mistero che avvolge lorigine della creazione e delluomo e, per fare ci, leggiamo insieme alcune frasi assiomatiche che il grande Ermete Trismegisto ha inciso nella Tavola Smeraldina : Ci che in basso come ci che in alto e ci che in alto come ci che in basso per fare i miracoli della cosa una. E poich tutte le cose sono e provengono da una, per la mediazione di una, cos tutte le cose sono nate da questa cosa unica mediante adattamento. Ma cos questa Cosa unica? Quando analizziamo la materia ad una scala sempre pi piccola, osserviamo che le energie in gioco aumentano enormemente. Lenergia gravitazionale molto pi debole dellenergia elettromagnetica dellatomo la quale a sua volta molto pi debole dellenergia nucleare. Andando su scale ancora pi piccole emerge un mare di energia pressoch infinito. Questa energia non immediatamente osservabile e fruibile, in quanto si trova allo stato di energia potenziale, essa immobile e costituisce un campo scalare e per poterla utilizzare occorre metterla in movimento. Sebbene a scuola ci abbiano insegnato che l'universo sia fatto di materia inerte, dallosservazione dello stesso emerge un ordine ed unarmonia tale da far pensare che ogni singola particella abbia intelligenza propria ed a questo principio creativo diamo il nome di Spirito. Allo Spirito usiamo sovente associare il nome

15

Dio o Coscienza Cosmica. Secondo il pi grande chiaroveggente del secolo scorso Edgar Cayce una parte del nostro Creatore sta nel profondo di ciascuno di noi e questa la parte di noi che fatta ad immagine di Dio. Questa la parte di noi che chiamiamo Spirito. Lo Spirito la sostanza di cui siamo fatti, l'essenza del nostro essere. Allen Wheelis ha scritto questa bellissima pagina sullo Spirito: Lo spirito era fin dall'inizio, anche se quel principio stato forse la fine di qualche inizio precedente. Se guardiamo abbastanza indietro, arriviamo a una nebbia primordiale in cui lo spirito solo un'irrequietezza di atomi, il fremito di qualcosa che non vuole restare nell'immobilit e nel freddo [...] Noi siamo portatori dello spirito. Non sappiamo n come n perch n dove. Portiamo tutto il suo peso sulle nostre spalle, nei nostri occhi, nelle mani angosciate muovendo per regni brumosi verso un futuro sconosciuto, inconoscibile e in eterna creazione. Esso dipende interamente da noi, eppure non lo conosciamo. Lo facciamo avanzare lentamente con ogni battito del nostro cuore, gli dedichiamo il lavoro delle mani e della mente. Vacilliamo, lo passiamo ai nostri figli, posiamo le nostre ossa, veniamo meno, perduti, dimenticati. Lo spirito procede, ingrandito, arricchito, pi strano, pi complesso. Per i mistici induisti Dio coscienza ed energia, ma una simile affermazione introduce di per s un dualismo in contrasto con lunit delluniverso. Dio spirito assoluto, lesistenza stessa, energia e coscienza non sono altro che manifestazioni e attributi dello Spirito. Se accettiamo che lo Spirito la Cosa unica allora possiamo tentare di definirne i suoi principali attributi:

Lo Spirito la sola cosa che esiste Lo Spirito onnipervadente Lo Spirito intelligente e cosciente Lo Spirito ha infiniti gradi di vibrazione Lo Spirito essendo Uno segue la Legge dellUno in ogni sua manifestazione

16

Abbiamo detto poco fa che lo Spirito giace immobile pronto a manifestare tutte le sue potenzialit. Cos come i raggi di una ruota quando gira velocemente sembrano fermi, allo stesso modo lo Spirito vibrando ad una frequenza altissima sembra immobile. Cos come luomo destandosi la mattina pronto per plasmare la sua realt, allo stesso modo lo Spirito primordiale destandosi ha plasmato il substrato della realt assoluta, quel campo di energia potenziale infinita, che dora in poi chiameremo Etere, per creare infiniti spazi dimensionali. Quando lo Spirito si desta origina il movimento e con esso proietta le dimensioni, tra cui la nostra realt fisica costituita dalle dimensioni di Spazio e Tempo. E' l'origine della dualit. Ogni forma di energia presente in ogni spazio dimensionale gli deriva dal movimento dellEtere che lo compenetra. Nella Genesi sta scritto Lo Spirito di Dio si muoveva sopra le acque per vivificarla e darle forma. Senza lo Spirito che la anima, la materia rimane informe e vuota, ma quando viene animata ed organizzata dallo Spirito, tutte le possibilit che essa contiene cominciano a manifestarsi.

Omraam Mickhael Avanhov (1900 1986)

17

Secondo il filosofo Avanhov lo schema della creazione pu essere rappresentato con questa figura geometrica

Schema della creazione Il centro lo Spirito e gli anelli concentrici sono la materia. Dal punto centrale lo Spirito proietta e dona se stesso mentre la materia prende ed accumula ci che il punto d. Tutta la creazione delluniverso contenuta in questo schema. Questa legge pu essere applicata anche alla vita interiore. Lo Spirito non smetter mai di animarvi, esattamente come avviene per l'intero universo. La peggior cosa che possa capitare a un essere umano di separarsi dal centro ovvero dallo Spirito.

Tratto da : "Il libro della vita" di Antonio Vaccarello

18