Sei sulla pagina 1di 1

L'Autore:

Omero è il nome con cui è identificato storicamente il poeta greco autore dell'Iliade
e dell'Odissea, i due massimi poemi epici della letteratura greca. Nell'antichità gli
furono attribuite anche altre opere, tra cui il poemetto giocoso Batracomiomachia, i
cosiddetti Inni omerici, il poemetto Margite e diversi poemi del Ciclo epico.
L'effettiva paternità della sua opera fu già posta in dubbio nei tempi antichi. In epoca
moderna, a partire dalla seconda metà del Seicento, si iniziò a mettere in discussione
l'esistenza stessa del poeta, inaugurando la cosiddetta questione omerica. La lingua
con cui sono scritte le sue due opere, l'Iliade e l'Odissea, è la lingua omerica, lingua
esclusivamente letteraria dai caratteri compositi che presenta tratti dei principali
dialetti greci.

La Trama:
L’Iliade narra l’assedio a una città e celebra una vittoria storica, infatti è la prima opera letteraria in cui è
evidente la vittoria dell’Occidente sull’Oriente, in quanto i Greci distruggono la più bella e ricca città
Orientale: Ilio. L’Iliade narra la storia di un’armata eccezionale, per quei tempi che, dopo un viaggio
avventuroso quasi senza speranze di ritorno, approda su un piccolo lembo di terra, proprio sotto le mura
della città di Troia. Il mito vuole che la causa di tutto sia una donna dalla leggendaria bellezza : Elena
moglie di Menelao re di Sparta, rapita per amore da Paride figlio di Priamo, re di Troia. Per lei si scatena
una lunga e sanguinosa guerra sotto le mura di Troia che durò dieci anni, di cui l’Iliade racconta però solo
l’ultimo anno.

Il Protagonista :
Achille: il più forte tra gli Achei e figlio di Peleo re di Ftia, si narra fosse di una bellezza splendente; è
l’uomo che sconfigge Ettore sotto le mura di Troia, ed è il principale autore della vittoria degli Achei : il
tempo in cui non lottò, per punire Agamennone che gli prese la sua schiava Briseide, i Troiani
riuscirono a respingere quasi del tutto gli Achei. È anche capo dei Mirmidoni, un piccolo esercito
composto da cinquanta uomini. Il suo carattere orgoglioso era l’unico difetto, che impose dure perdite
agli Achei.

Altri personaggi:
Divinità: Troiani: Greci:
Apollo - dio del sole Ettore - difensore di Troia Patroclo - migliore amico di
Zeus - re degli dei Priamo - re di Troia Achille
Atena - dea della guerra Paride - fratello di Ettore Agamennone - re dell'Argolide
Teti - Ninfa del mare e Elena - principessa spartana Menelao - fratello di Agamennone
madre di Achille rapita da Paride e marito di Elena

Potrebbero piacerti anche