Sei sulla pagina 1di 12

cod.

988190

TECHNOLOGY 145-165-200
inver ter

MANUALE
MANUALE PER
PER LA
LA
RIPARAZIONE
RIPARAZIONE E
E
RICERCA
RICERCA GUASTI
GUASTI

“riparazione no problem !”
TECHNOLOGY 145-165-200

LABORATORIO
PER LA RIPARAZIONE
DELL'INVERTER
5 1 3 4 2 6

7 8

STRUMENTI INDISPENSABILI
1 Oscilloscopio 20Mhz doppia traccia cod. 802401 (*)
2 Carico statico cod. 802110 (*)
3 Variac 0 - 300v 1Kw cod. 802402 (*)
4 Alimentatore HV
5 Multimetro digitale

STRUMENTI UTILI
6 Stazione dissaldante

VARIE
7 Pinza a becchi piatti
8 Tronchesino

(*) La strumentazione con codice può essere fornita da Telwin. Il prezzo di vendita è comunicato su richiesta!

2
TECHNOLOGY 145-165-200
Modulo Alimentatore HV
Il modulo alimentatore HV la cui funzione è di fornire tensione all'alimentatore switching per le tensioni ausiliarie, può essere facilmente
costruito usando i seguenti componenti.

Schema elettrico modulo alimentatore


- Trasformatore di isolamento 220-220 50VA(*)
- Ponte raddrizzatore 36MB 80 cod. 112357
- Condensatore elettrolitico 470uF 400V cod. 112514
- Resistenza 100 Kohm 2 W
- Resistenza 10 ohm 5 W
- Portafusibile 5 x 20
- Fusibile ritardato 1,5 A
- Faston rosso e nero femmina
- Scatola in plastica

(*) Il trasformatore di isolamento può essere sostituito con due trasformatori della stessa potenza, collegando i secondari secondo questo
schema:

Schema elettrico alimentatore :

Smontaggio inverter
A) Assicurasi che il cavo di alimentazione sia scollegato dalla rete.
B) Svitare le 8 viti poste ai quattro angoli dei due gusci in plastica color nero.
C) Esercitando una leggera trazione vero l'esterno, sfilare prima la parte superiore dei due gusci, quindi la parte inferiore.
D) Svitare le due viti poste sotto la scritta "Tecnology inverter" sul pannello laterale del'inverter.
E) Sfilare il mantello esercitando una leggera trazione verso l'alto.

3
TECHNOLOGY 145-165-200
Guida alla riparazione dell'inverter
1) Pulizia dell'inverter 3) Controllo cablaggi di potenza e di
Aprire il mantello dell'inverter e fare una accurata pulizia
mediante aria compressa
segnale
La sporcizia è pericolosa soprattutto per le parti di potenza E' buona abitudine controllare se:
dell'inverter che sono soggette ad alta tensione per quei I cablaggi di potenza:
componenti che separano galvanicamente il primario dal A) Faston cavo alimentazione rete (Cn4, CN5, Cn7, Cn7A)
secondario. E' quindi importante porre particolare attenzione alla B) Faston da CN9, CN11 a interruttore rete
pulizia dei seguenti pezzi: C) Faston da Interruttore a ponte raddrizzatore, (CN2, CN10)
D) Faston ventilatore (CN1, CN8)
Scheda primario: E) Faston primario trasformatore di potenza (CN3, CN6)
A) Reofori degli IGBT (Q6, Q7, Q8, Q9). La polvere potrebbe I cablaggi di segnale:
annidarsi tra i reofori e il dissipatore A) Collegamento del trasformatore di corrente (T1) con la scheda
B) Reofori dei diodi di ricircolo (D21, D25) Reofori dei diodi sulle madre (A, B,)
reti snubber (D17, 18, 23, 24) B) Collegamento tra i fotoaccoppiatori ISO4, ISO5 e piastra
C) Fotoaccoppiatori (ISO4, ISO5) madre (vicino modulo SMD)
C) Connettore panduit (J1) vicino modulo SMD e
Scheda Secondario: 1) Capsula termostatica
A) Diodi di potenza secondari: ( D1-2-3-4-5) 2) Shunt
B) Capsula ter mostatica 3) Presa dinse negativa
C) Ventilatore: verificare se la polvere ha compromesso la sono in buono stato. Per accertarlo, prendere il cavo tra pollice e
corretta rotazione delle pale, qualora questo si verifichi, indice (più possibile vicino al faston o al connettore) ed esercitare
smontarlo e pulirlo con aria compressa, se il difetto permane, una leggera trazione verso l'esterno, il cavo ovviamente non deve
è cosigliabile la sostituzione. sfilarsi dal faston o dal connettore panduit; (è un tipo di
connessione a perforazione d'isolante)..
2) Esame visivo dell'inverter Controllo fissaggio viti e dadi
Accertarsi che non ci siano deformazioni meccaniche, Verificare il corretto serraggio delle seguenti viti e dadi
ammaccature, connettori danneggiati, ed osservare se i (evidenziate con cerchi neri nelle foto):
componenti sottoelencati presentano segni di bruciature o rotture: Scheda primaria:
A) Interuttore di alimentazione IGBT Q6, Q7, Q8, Q9 n° 4
Probabile causa: Shock meccanico o elettrico p.e. ponte ponte diodi D 19, D22 n° 2
raddrizzatore o IGBT in corto, manovra sotto carico. Scheda secondario:
B) Varistore VR1 diodi secondari D1, 2, 3, 4, 5 n° 5
Probabile causa: Inverter collegato ad una tensione di linea shunt n° 2
molto superiore ai 230V (380V) reattanza trasformatore n° 2
C) Rele K1,K2 capsula termostatica n° 2
Probabile causa: Vedi interruttore di alimentazione prese dinse n° 2
Attenzione! Se i contatti dei relè sono incollati o sporchi, non
tentare di pulirli ma sostituire i relè.
D) Condensatori elettrolitici C33 - C37 4) Misure elettriche a macchina spenta
Probabile causa: Con tester elettronico settato in prova diodi controllare i seguenti
1) shock meccanico componenti:
2) inverter collegato ad una tensione di linea molto superiore A) Ponti raddrizzatori D19, D22
ai 230V B) IGBT Q6, Q7, Q8, Q9 (verificare l'assenza di cor ticircuiti tra
3) reoforo di uno o più condensatori spezzati: i rimanenti Collettore ed Gate)
condensatori vengono sollecitati eccessivamente, quindi C) Diodi del secondario Tra Anodo e Catodo
riscaldandosi perdono le loro caratteristiche, in questo Con tester elettronico in Ohm controllare i seguenti componenti:
caso la parte superiore del condensatore diventa A) Resistenza R 34 220ohm 5W (Precarica)
fortemente concava e la guaina isolante che lo ricopre si B) Resistenze R35, R39 20ohm 20W (Snubber primario)
danneggia in più parti. C) Resistenza R4 10ohm 5W (snubber secondario)
4) Invecchiamento: Dopo circa 10.000 ore di lavoro. D) Prova di continuità capsula termostatica secondario su
E) Potenziometro corrente R43 dissipatore diodi S1:
Probabile causa: Shock meccanico Togliere un faston dalla capsula e misurare la resistenza del
F) Diodi secondari D1-2-3-4 -5 sensore, che deve essere di 0 ohm.
Probabile causa: Rete snubber interrotta, contatto termico tra E) Prova continuità capsula termostatica su reattanza S2:
il diodo e il dissipatore scadente (P.e. Vite di fissaggio Togliere il faston posto sopra la capsula termostatica e
allentata). misurare la resistenza tra i due fili che provengono dalla
Tensione esterna collegata sull'uscita dell'inverter. reattanza, che deve essere di 0 ohm.
Es.: saldatrici diverse che lavorano sullo stesso pezzo.
G) Transistor IGBT Q6, Q7, Q8, Q9 5)Misure elettriche con macchina
H) Diodi Primari D17, D18, D20, D21, D23, D24, D25
I) Trasformatore inverter e induttanza filtro. funzionante
A) Disconnettere il Jumper JP1 (posto sulla scheda madre, vicino
ai relè)
B) Collegare il (+) del modulo alimentatore sulla pista che porta il
4
TECHNOLOGY 145-165-200
segnale a R12
C) Collegare il (-) del modulo alimentatore al negativo del ponte
6) Collaudo Inverter
D22, (vicino condensatore elettrolitico C37) 1) Seguire la procedura Misure a macchina funzionante per
D) Accendere l'alimentatore HV. alimentare lo switching ausiliario
D) Verifica visiva dell'eccitazione dei relè di precarica 2) Collegare una sonda di tensione x 100 tra drain (punta) e
source (pinza) di Q8
E) Verifica delle seguenti alimentazioni:
3) Collegare una sonda in tensione x 10 sul T1 (pinza vicino
Negativo del tester collegato al case U2 (UA 7812)
resistenza snubber R39)
Tensione pin out 7812 (+ di C16) = + 12V
Tensione anodo D13 = - 12V 4) Collegare il negativo dell' alimentatore HV al negativo di D19 e
Tensione tra pin 8 (+) e 7 (-) il positivo al pin del ponticello JP1 verso il pannello anteriore.
di Iso4 (fotoaccoppiatore) = 28V Collegare la macchina all' alimentazione tramite variac,
Tensione tra pin 8 (+) e 7(-) posizionare il potenziometro al minimo e il commutatore in
di Iso5 (fotoaccoppiatore) = 28V pos. TIG.
Tensione tra il (+) e (-) prese dinse = +11,2V 5) Accendere l'alimentazione HV, accendere il variac e portarlo
Attenzione! la mancanza di questa ultima tensione blocca il progressivamente a 230V controllando la tensione e la
funzionamento dell'inverter! corrente sugli IGBT. Alla tensione nominale verificare che la
tensione e la corrente siano come in fig. 1.
Se il guasto risiede nei seguenti componenti:
A) Alimentatore Ausiliario Switching.
B) IGBT (Q6 - Q9) scoppiati o in corto circuito.
C) Diodi primari (D21, D25, D18, D23) scoppiati o in corto circuito
è consigliabile sostituire la scheda primaria, per gli altri guasti
è possibile la r iparazione della scheda stessa.

Istruzioni per la sostituzione della scheda principale cod:


114185-187-189:
A) Togliere i seguenti connettori faston:
CN4 - CN5 Alimentazione rete
CN9 - CN11 Interruttore di alimentazione
CN8 - CN1 Ventilatore
CN7 - CN7A Cavi di terra
CN2 - CN10 Ponte raddrizzatore
CN3 - CN5 Trasformatore di potenza
J1 connettore panduit (vicino modulo SMD) Tensione d'uscita: 85V @ 230Vac
B) Rimuovere la manopola della regolazione della corrente. Figura 1
· Togiere le 2 viti poste sulla parte superiore del pannello
frontale. 6) Controllare la tensione a vuoto dell'inverter: 85V @ 230 V ac
· Allentare le 2 viti poste sulla parte inferiore del pannello (nel caso che la tensione di rete non presenti questo valore si
frontale. può applicare la seguente formula: Tensione d'uscita =
· Togliere le 6 viti situate sul bordo esterno del lato più lungo Tensione rete x 0,37)
della scheda. 7) Spegnere prima il variac e dopo alcuni secondi l'alimentazione
· Togliere le 4 viti che fissano il dissipatore della scheda HV, collegare il ponticello JP1 e collegare la macchina alla
primaria ai pannelli laterali in plastica. linea. Riaccendere la macchina.
La scheda pr imaria, completa di dissipatore, può ora essere
rimossa e sostituita con una equivalente procedendo nel senso MISURE A CARICO
inverso. 1) Collegare il carico statico, posizionare i commutatori secondo
Attenzione! la tabella, regolare la corrente a 5A @ 20.2V circa e verificare
Prima di inserire la nuova scheda controllare attentamente se che le forme d'onda siano come in figura 1.
questa ha subito danni dovuti al trasporto.
Le schede da noi fornite sono state precedentemente collaudate,
quindi se a sostituzione avvenuta, le forme d'onda e le misure di
corrente e tensione non corrispondono a quelle riportate sul
manuale, non agire sui trimmer di taratura presenti sulla
scheda, (vedi paragrafo collaudo inverter), ma cercare il guasto
sui rimanenti elementi che compongono l'inverter.

Sostituzione dei diodi secondari D1-2-3-4-5-6


· Togliere le viti che fissano i diodi al dissipatore
· Dissaldare la bandella dei diodi tramite un saldatore da 100W
· Pulire il dissipatore da eventuale sporcizia o asperità.
· Stendere un sottilissimo strato di grasso siliconico sul
dissipatore
· Fissare i nuovi diodi sul dissipatore, quindi saldari sullo
stampato.
Attenzione! verificare che R4 e C2 siano saldati sullo stampato. Tensione d'uscita: 20,2V
Corrente d'uscita: 5A Figura 1

1 2 3 4 5 6 Numero commutatore
1 0 0 0 0 0 Posizione commutatore
5
TECHNOLOGY 145-165-200
2) Posizionare i commutatori secondo la tabella e regolare la
corrente a 80A @ 23.2V Verificare che le forme d'onda siano
come quelle di fig. 2.

Tensione d'uscita: 27,2V


Corrente d'uscita: 180A Figura 5

1 2 3 4 5 6 Numero commutatore
Tensione d'uscita: 23,2V
Corrente d'uscita: 80A Figura 2
3 3 3 3 2 2 Posizione commutatore

4) Nel caso che la corrente d'uscita massima si discosti dai valori


1 2 3 4 5 6 Numero commutatore nominali di 6A massimi è possibile agire su R 42
1 2 2 2 2 2 Posizione commutatore 5) Controllare che le forme d'onda sui diodi secondari siano
come in fig. 6
3) Dare il carico nominale:
Techology 145 130A @ 25,2V
Tecnology 165 160A @ 26,4V
Tecnology 200 180A @ 27,2V
controllare che le forme d'onda siano come in fig. 3,4,5.

Carico massimo
Figura 6

1 2 3 4 5 6 Numero commutatore
Tensione d'uscita: 25,2V 3 3 3 3 3 3 Posizione commutatore
Corrente d'uscita: 130A Figura 3

1 2 3 4 5 6 Numero commutatore (pinza sul dissipatore, una sonda x 100 sull'anodo di ciascuno
3 3 2 2 2 2 Posizione commutatore dei due gruppi di diodi), in particolare controllare che il picco di
tensione inversa non superi i 250V.

Controllo Hot Start


Settare il carico statico 80 A @ 23.2 V
Settare il deviatore posto sul pannello frontale dell' inverter in
posizione hard
Premere il pulsante del carico statico
Lo strumento del carico dovrebbe posizionarsi sui 110A per poi
ritornare alla corrente nominale
Settare il deviatore su soft e ripetere la procedura sopracitata.

Controllo Arco Forzato


Settare il carico statico 80 A @ 23.2 V
Settare il deviatore posto sul pannello frontale dell' inverter in
posizione hard ( ), diminuire la corrente di saldatura fino che
la tensione raggiunga i 10V .
Tensione d'uscita: 26,4V La corrente, dovrebbe stabilizzarsi per poi scendere
Corrente d'uscita: 160A Figura 4 bruscamente, (intervento della protezione di corto circuito, il led di
allame si illumina )
1 2 3 4 5 6 Numero commutatore Settare il deviatore su soft ( ) e ripetere la procedura
3 3 3 3 2 2 Posizione commutatore sopracitata.
6
TECHNOLOGY 145-165-200
Attenzione !
7) Collaudo Finale Le misure di tensione e corrente a carico devono essere effettuate
Lasciare l'inverter in funzione alla massima potenza fino
con una tensione di rete di almeno 215 Volt
all'intervento della capsula termostatica.
Questa misura deve essere effettuata sull'interruttore di
alimentazione con l'inverter regolato alla massima potenza.
Eseguire una breve saldatura con elettrodo diam. 2,5 e corrente
Dato le tolleranze delle resistenze dei carichi statici, la tensione
intorno agli 80A commutatore in pos. HARD controllando il
potrebbe subire delle variazioni del +/- 5% rispetto al valore
comportamento dell' hot start e dell' arco forzato.
nominale.

Riferimenti illustrati
Alimentatore Modulo SMD Taratura Cablaggi Rete snubber Diodi di
ausiliario corrente max di potenza R35 ricircolo
switching

Viti fissaggio Cablaggi Taratura JP1 Relè Resistenza TI Fotoaccoppiatori Rete snubber
scheda di segnale limitazione K1, K2 precarica misura ISO4, ISO5 R39
corrente R34 corrente
primaria

Diodi secondario Relè Shunt Cablaggi


D1, D2 secondario C2, R4 segnale

Diodi secondario Capsula Cavi capsula


D3, 4, 5 Termostatica S1 termostatica
S2

7
TECHNOLOGY 145-165-200
ELENCO PEZZI DI RICAMBIO
LISTE PIECES DETACHEES TECHNOLOGY 145
SPARE PARTS LIST
ERSATZTEILLISTE
TECHNOLOGY 165
PIEZAS DE REPUESTO TECHNOLOGY 200
Esploso macchina, Dessin appareil, Machine drawing, Explosions Zeichnung des Geräts, Diseño seccionado maquina.

20 21

7
24
10

25 22

8 3 16 19 14 11 26 6 2

13 17 12 4 5 15 9 1 23
8
TECHNOLOGY 145-165-200
ELENCO PEZZI DI RICAMBIO TECHNOLOGY TECHNOLOGY TECHNOLOGY
ELENCO PEZZI DI RICAMBIO TECHNOLOGY TECHNOLOGY TECHNOLOGY
PIECES DETACHEES 145 165 200 PIECES DETACHEES 145 165 200
REF. SPARE PARTS LIST REF. SPARE PARTS LIST
ERSATZTEILLISTE ERSATZTEILLISTE
PIEZAS DE REPUESTO
CODE CODICE KODE PIEZAS DE REPUESTO
CODE CODICE KODE
Kit Diodo Cornice
Kit Diode Cadre
1 Kit Diode
Kit Diode
990061 990059 990059 22 Frame
Rahmen
322450 322450 322450
Kit Diodo Marco
Potenziometro Fondalino
Potentiometre Chassis
2 Potentiometer
Potenziometer
112017 112017 112017 23 Bottom
Bodenteil
650414 650414 650414
Potenciometro Base
Rele' Mantello
Relais Capot
3 Relais
Relais
112342 112342 112342 24 Top Cover
Gehausedeckel
655846 655847 655848
Relais Tapa
Raddrizzatore Monofase Presa Dinse
Monofasique Redresseur Prise Dix
4 Single-phase Rectifier
Einphase Gleichrichter
112357 112357 112357 25 Dinse Socket
Dinse Steckdose
712035 712035 712035
Rectificador Monofasico Enchufe Dinse
Diodo II Kit Igbt + Diodo
Diode II Kit Igbt + Diode
5 Diode II
Diode II
112377 112376 112376 26 Kit Igbt + Diode
Kit Igbt + Diode
990054 990054 990054
Diodo II Kit Igbt + Diodo
Condensatore Resistenza
Condensateur Resistance
6 Capacitor 112514 112514 112514 27 Resistor 112512 112512 112512
Kondensator Wiederstand
Capacitor Resistencia
Manopola
Poignee
7 Knob 112559 112559 112559
Griff
Manija
Kit Scheda Primario
Kit Fiche Primaire
8 Kit Primary Pcb 990052 990055 990058
Kit Primaertrafokarte
Kit Tarjeta Primario
Kit Scheda Secondario
Kit Fiche Secondaire
9 Kit Secondary Pcb 990053 990056 990056
Kit Sekundaertrafokarte
Kit Tarjeta Secundario
Deviatore
Gareur
10 Switch 122047 122047 122047
Schalter
Interruptor
Interruttore
Interrupteur
11 Switch 122381 122381 122381
Schalter
Interruptor
Termostato
Thermostat
12 Thermal Switch 122508 122508 122508
Thermostat
Termostato
Assieme Condensatore
Condensateur
13 Capacitor Assembly 123543 123543 123543
Kondensatorsatz
Grupo Capacitor
Cavo Alimentazione
Cable De Reseau
14 Mains Cable 132155 132155 132158
Netzkabel
Cable De Alimentacion
Ventilatore
Ventilateur
15 Fan 152101 152101 152101
Ventilator
Ventilador
Trasformatore Di Corrente
Transformateur De Courant
16 Current Transformer 152231 152231 152231
Stromwandler
Transformador De Corriente
Trasformatore Di Potenza
Poissance Transformateur
17 Power Transformer 164781 164781 164781
Leistungstransformator
Transformador De Potencia
Pressacavo
Presse Cable
19 Cable Bushing 322112 322112 322112
Kabelhalter
Prensa Cable
Fibbia Per Cinghia
Boucle Pour Courroie
20 Belt Buckle 322406 322406 322406
Gurtschnalle
Hebilla Para Correa
Cinghia
Courroie
21 Belt 322408 322408 322408
Gurt
Correa
9
TECHNOLOGY 145-165-200
Schema elettrico, Schéma électrique, Diagram, Schaltplan, Esquema de conexiones.

NOTE:

SCHEDA TECNICA DI RIPARAZIONE


Con lo scopo di migliorare il servizio, chiediamo ad ogni centro di assistenza di compilare la scheda
tecnica riportata nella pagina seguente, alla fine di ogni riparazione.
Preghiamo di compilare questa scheda nel modo più accurato possibile e restituirla alla Telwin.

Ringraziamo anticipatamente!
10
TECHNOLOGY 145-165-200

Centri assistenza autorizzati


Scheda riparazione
Data:
Modello inverter:
Matricola:
Ditta:
Tecnico:

In quale ambiente ha lavorato l'inverter:


Cantiere
Officina
Altro:

Alimentazione:
Gruppo elettrogeno
Da rete senza prolunga
Da rete con prolunga m:

Stress meccanici subiti dalla macchina.


Descrizione:

Grado di sporcizia.
Distribuzione della sporcizia nella macchina
Descrizione:

Tipo di guasto Sigla componente


Sostituzione scheda primaria: si no
Ponti raddrizzatori
Condensatori elettrolitici Problemi riscontrati durante la riparazione:
Relè
Resistenza precarica
IGBT
Reti snubber
Diodi secondari
Potenziometro
Altro
11
TELWIN S.p.A. - Via della Tecnica, 3
36030 VILLAVERLA (Vicenza) Italy ISO
Tel. +39 - 0445 - 858811
Fax +39 - 0445 - 858800 / 858801
9001 SINCERT
Deutscher
Akkreditierungs
R
Rat

E-mail: telwin@telwin.com http://www.telwin.com


ACCREDITAMENTO ORGANISMI CERTIFICAZIONE
SISTEMA QUALITA' CERTIFICATO

CERTIFIED QUALITY SYSTEM


U N I E N I S O 9 0 0 1 TGA-ZQ-002/92-00