Sei sulla pagina 1di 10

Orazione di San Bernardo

Ricordatevi, o piissima Vergine Maria, che non si è mai udito


al mondo che sia stato abbandonato chi a Voi è ricorso, chi ha
Santo Rosario della
implorato il vostro aiuto, chiesto il vostro soccorso. Io,
animato da tale fiducia, o Vergine delle Vergini, a Voi Beata Vergine Maria
ricorro, a Voi vengo, innanzi a Voi, peccatore contrito, mi
prostro; non vogliate, o Madre del Verbo, sdegnare le mie
preghiere, ma ascoltatemi propizia ed esauditemi. Amen.
Rosárium de Beata Vírgine Maria
Orazione che l’Angelo, a Fàtima,
insegnò ai tre pastorelli
Mio Dio, io credo, adoro, spero e vi amo. Vi domando
perdono per quelli che non credono, non adorano, non
sperano e non vi amano.

Orazione ripetuta tre volte dall’Angelo, a Fàtima


Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io vi adoro
profondamente e vi offro il preziosissimo corpo, sangue,
anima e divinità di Gesú Cristo, presente in tutti i tabernacoli
del mondo, in riparazione degli oltraggi, dei sacrilegi, delle
indifferenze con le quali Egli è offeso; e per i meriti infiniti
del Cuore sacratissimo di Gesú e del Cuore Immacolato di
Maria vi chiedo la conversione dei poveri peccatori.

A M
a
v ✠ r A cura di
i Inter Multiplices Una Vox
e a
Torino
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

capiámus gáudia vitae. Per eúmdem Christum gine Maria madre sua, i gaudii della vita eter-
Dóminum nostrum. na. Per il medesimo Cristo, Signore nostro.
Amen. Amen.
Antiphona Antifona
Regína coéli, laetáre, allelúia; Regina del Cielo, rallégrati, allelúia,
Quia quem meruísti portáre, allelúia, Perché Colui che tu hai meritato di porta-
re in te, allelúia,
Resurréxit, sícut díxit, allelúia: È risorto, cosí come aveva detto, allelúia.
Ora pro nobis Deum, allelúia. Prega Dio per noi, allelúia.

Dal sabato dell’Ottava di Pentecoste fino al venerdí avanti la 1a Domenica d’Avvento


- Ora pro nobis, Sancta Dei Génitrix. - Prega per noi, santa Madre di Dio.
- Ut digni efficiámur promissiónibus - Affinché siamo fatti degni delle promesse
Christi. di Cristo.

Orémus. Preghiamo.
Concéde nos, fámulos tuos, quaésumus, Signore Iddio, concedi a noi tuoi servi, di
Dómine Deus, perpétua méntis et córporis godere della perpetua salute dell’anima e del
sanitáte gaudére: et, gloriósa beátae Maríae corpo: e, per intercessione della beata sem-
semper Vírginis intercessióne, a presénti pre Vergine Maria, líberaci dalla presente tri-
liberári tristítia, et aetérna pérfrui laetítia. stezza e donaci l’eterna letizia. Per Cristo no-
Per Christum Dóminum nostrum. stro Signore.
Amen. Amen.

Antiphona Antifona
Salve Regína, Mater misericórdiae: Salve Regina, Madre di misericordia:
Vita, dulcédo, et spes nostra, salve. Vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
Ad te clamámus éxsules fílii Hevae: A te ricorriamo, esuli figli di Eva,
Ad te suspirámus geméntes et fléntes in A te sospiriamo gementi e piangenti in
hac lacrymárum valle. questa valle di lacrime.
Eia, ergo, advocáta nostra, Orsú, dunque, avvocata nostra,
Illos tuos misericórdes óculos ad nos Rivolgi a noi quegli occhi tuoi miseri-
Inter Multiplices Una Vox
Associazione per la salvaguardia della Tradizione latino-gregoriana convérte. cordiosi.
C.P. 3218, UDR Marsigli 22, 10141 Torino Et Iesum, benedíctum fructum ventris E mostraci, dopo questo esilio, il frutto
Tel: 011.972.23.21 - fax: 011.550.18.15 - 011-972.23.21 tui, nobis, post hoc exsílium, osténde. benedetto del ventre tuo, Gesú.
sito internet: www.unavox.it - posta elettronica: unavox@cometacom.it O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.
O clémens, o pia, o dulcis Virgo Maria.
Il testo delle Litanie, degli Oremus e delle Antifone, è conforme a quello
dell’Ordinarium Divini Officii promulgato con la Lettera Apostolica
Rubricarum instructum di S. S. Giovanni XXIII, del 25 luglio 1960.

† In nómine Patris, et Fílii, et Spíritus Sancti. Amen.


19
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

Et stella máris, succúrre cadénti, súrgere Stella del mare, soccorri chi cade e cerca
qui cúrat pópulo: di rialzarsi: Il Santo Rosario è la pratica eminente della devozione popolare, che è poi
Tu quae genuísti, natúra miránte, tuum Tu, che hai generato, con stupore della na- l’espressione piú semplice di elementi dai significati complessi e molteplici.
sanctum Genitórem, tura, il tuo santo Genitore, I centocinquanta Ave, che sono omologhi ai centocinquanta Salmi, tali che il S.
Virgo príus ac postérius, Gabriélis ab ore Tu, sempre Vergine prima e dopo, che ri- Rosario è detto anche Salterio Angelico o Salterio della Beata Vergine Maria,
súmens íllud Ave, peccatórum miserére. cevesti quell’Ave dalla bocca di Ga- esprimono la ripetizione continua del nome di Maria e del nome di Gesú, a
briele, abbi pietà dei peccatori. conferma di una pratica antichissima nella Chiesa che con forme diverse
realizza l’invocazione continua del Nome divino.
Dalla Purificazione della B. V. Maria (2 febbraio) fino al mercoledí santo
- O Vergine santa, fammi degno di lodarti. In occasione della vittoria di Lepanto contro i Turchi (7 ottobre 1571), san Pio
- Dignáre me, laudáre te, Virgo sacráta.
- Dammi forza contro i tuoi nemici. V intese rendere grazie alla Santa Vergine istituendo la festa della Beata Vergine
- Da mihi virtútem contra hóstes tuos.
Maria della Vittoria e patrocinando la recita del S. Rosario, da tempo importante
Orémus. Preghiamo. pratica di venerazione e di culto popolare.
Concéde, miséricors Deus, fragilitáti O Dio misericordioso, presidio della no- Con Gregorio XIII, nel 1573, la festa prese il nome della Beata Vergine Maria
nostrae praesídium, ut, qui sánctae Dei stra fragilità, concedi a noi che ricordia- del Santo Rosario e venne celebrata alla prima domenica di ottobre, poiché la
Genitrícis memóriam ágimus, mo la santa Madre di Dio, di rialzarci dal- vittoria era stata conseguita di domenica, mentre l’intera Cristianità era intenta
intercessiónis eius auxílio a nostris le nostre iniquità grazie all’aiuto della sua a recitare con fervore il S. Rosario per la buona riuscita della battaglia.
iniquitátibus resurgámus. Per eúmdem intercessione. Per il medesimo Cristo no- Nel 1913, san Pio X la ricondusse alla data storica del 7 ottobre.
Christum Dóminum nostrum. stro Signore.
Amen. Amen. Codificata e predicata da san Domenico fin dal 1214, su suggerimento di Maria
SS., la recita del S. Rosario si trova ripetutamente richiamata nelle diverse e piú
Antiphona Antifona recenti apparizioni della S. Vergine. Tra le tante, ricordiamo le promesse fatte
Ave, Regína coelórum, Ave, Regina dei cieli da Maria SS. a san Domenico e al beato Alano della Rupe:
Ave, Dómina Angelórum, Ave, Signora degli Angeli, «Il Rosario sarà un’arma potentissima contro l’inferno, distruggerà i vizi,
Salve, rádix, salve, porta, Salve, radice, salve, porta dissiperà il peccato, abbatterà le eresie e salverà le anime purganti.
Ex qua múndo lux est orta. Dalla quale al mondo la luce è sorta. «Esso farà rifiorire le virtú e le opere sante, otterrà ai fedeli copiose misericor-
Gáude, Virgo gloriósa, Gioisci, Vergine gloriosa, die da Dio e tirerà i cuori degli uomini dall’amor vano del mondo all’amor di
Super ómnes speciósa: Sopra tutti splendente: Dio, e li solleverà al desiderio delle cose eterne.
Vale, o válde decóra, Salve, o bellissima, «Chiunque reciterà devotamente il S. Rosario con la considerazione dei Misteri
Et pro nobis Christum exóra. E prega Cristo per noi. non verrà abbandonato dal Signore: non perirà di morte improvvisa, quando
si trova in disgrazia di Dio; ma si convertirà se peccatore e si conserverà in
Dalla Domenica di Pasqua fino al venerdí dell’Ottava di Pentecoste grazia se giusto, e sarà fatto degno della vita eterna.
«Voglio che coloro i quali reciteranno il mio Rosario abbiano in vita il lume e
- Gáude et laetáre, Virgo María, allelúia. - Gioisci e rallégrati, Vergine Maria, allelúia. la pienezza delle grazie, e in morte siano ammessi a partecipare ai meriti dei
- Quia surréxit Dóminus vére, allelúia. - Perché davvero il Signore è risorto, Beati nel Paradiso.
allelúia. «I veri figliuoli del mio Rosario godranno una gran gloria in cielo, e tutti coloro
Preghiamo. che lo propagano saranno da me soccorsi in ogni loro necessità.
Orémus.
O Dio, che Ti sei degnato di allietare il mondo «Chi recita il mio rosario ha un gran segnale di predestinazione e tutto quello
Deus, qui per resurrectiónem Fílii tui Dómini
con la risurrezione del Figlio tuo e Signore che chiederà per esso lo otterrà».
nostri Iesu Christi mundum laetificáre
dignátus es: praésta, quaésumus; ut per éius nostro Gesú Cristo: concedici, Ti supplichia-
Genitrícem Vírginem Maríam, perpétuae mo, di ottenere, per l’intercessione della Ver-
18 3
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

Dal sabato che precede la 1a Domenica d’Avvento fino alla Vigilia di Natale
Nonché le raccomandazioni che la S. Vergine ha ripetuto ultimamente a Fàtima:
- Ángelus Dómini nuntiávit Maríae. - L’Angelo del Signore fece l’annuncio a Maria.
«Sono la Madonna del Rosario.
- Et concépit de Spíritu Sancto. - Ed ella concepí di Spírito Santo.
«Voglio che si costruisca qui una cappella in mio onore.
«Si continui sempre a recitare il santo Rosario tutti i giorni.… Orémus. Preghiamo.
«Quando recitate il santo Rosario, dopo ogni singola meditazione dite cosí: Deus, qui de beátae Maríae Vírginis O Dio, che hai voluto che il tuo Verbo, se-
“Gesú mio, perdonate le nostre colpe, preservateci dal fuoco dell’Inferno, útero Verbum tuum, Ángelo nuntiánte, condo l’annuncio dell’Angelo, si incarnasse
portate in Cielo tutte le ànime, specialmente le piú bisognose della vostra carnem suscípere voluísti: praésta nel grembo della beata Vergine Maria: a noi
misericordia”… supplícibus tuis; ut, qui vere eam che Ti supplichiamo, concedi di essere aiu-
«Guarda, figlia mia, il mio cuore circondato di spine che gli uomini ingrati mi Genitrícem Dei crédimus, eius apud te tati dalle intercessioni che Ti rivolge colei
infliggono ad ogni istante con le loro bestemmie e la loro ingratitudine. Tu intercessiónibus adiuvémur. Per che crediamo essere vera Genitrice di Dio.
almeno cerca di consolarmi e dí che: tutti coloro che durante cinque mesi, il eúmdem Christum Dóminum nostrum. Per il medesimo Cristo, nostro Signore.
primo sabato del mese, si confesseranno, riceveranno la santa Comunione, Amen. Amen.
reciteranno una corona del santo Rosario e mi terranno compagnia durante
quindici minuti, meditando sui quindici Misteri del Rosario, in spirito di Antiphona Antifona
riparazione, prometto di assisterli nell’ora della morte con tutte le grazie Alma Redemptóris Mater, quae pérvia coéli O alma Madre del Redentore, che sei la
necessarie per la salvezza della loro ànima.» porta mánes, porta del Cielo sempre aperta,
Con questa promessa la Beata Vergine Maria ha anche inteso ricordare di Et stella máris, succúrre cadénti, súrgere Stella del mare, soccorri chi cade e cerca
soffermarsi in silenzio a meditare su ogni Mistero (tenendole cosí compagnia) qui cúrat pópulo: di rialzarsi:
per almeno un minuto, rammentando che la recita del S. Rosario va fatta senza Tu quae genuísti, natúra miránte, tuum Tu, che hai generato, con stupore della na-
alcuna fretta. sanctum Genitórem, tura, il tuo santo Genitore,
Virgo príus ac postérius, Gabriélis ab ore Tu, sempre Vergine prima e dopo, che ri-
La recita quotidiana del S. Rosario comporta la meditazione dell’Incarnazione, súmens íllud Ave, peccatórum miserére. cevesti quell’Ave dalla bocca di Ga-
della Passione e Morte, della Resurrezione e Ascensione di nostro Signore Gesú briele, abbi pietà dei peccatori.
Cristo; nonché della discesa dello Spírito Santo, dell’Assunzione in Cielo e Da Natale fino alla Purificazione della B. V. Maria esclusa (fino al 1° febbraio)
dell’Incoronazione di Maria Santissima.
Il S. Rosario si compone, per ogni Mistero, della recita di un Pater, dieci Ave e - Post pártum, Virgo, invioláta permansísti. - Dopo il parto, o Vergine, rimanesti inviolata.
un Gloria; ogni diecina è seguita dalle Giaculatorie. Alla fine si recitano le - Dei Génitrix, intercéde pro nobis. - O Madre di Dio, intercedi per noi.
Litanie Lauretane della Beata Vergine Maria, accompagnate dai Versetti, dagli
Oremus e dalle Antifone finali della Beata Vergine. Orémus. Preghiamo.
L’uso della lingua volgare non toglie nulla al valore della recita, ma l’uso della Deus, qui salútis aetérnae, beátae Maríae O Dio, che hai elargito i beni della salvezza
lingua latina stabilisce la continuità e l’unione spirituale con tutte le generazioni Virginitáte fecúnda, humáno géneri eterna al genere umano con la feconda Ver-
che lo hanno recitato nel corso dei secoli: cosí da rendere tangibile il criterio praémia praestitísti: tríbue, quaésumus; ut ginità della beata Maria: concedici, Ti pre-
ortodosso di rivolgersi a Dio “ad una voce”. ípsam pro nobis intercédere sentiámus, ghiamo, di sentire che ella intercede per noi,
per quam merúimus auctórem vitae lei, grazie alla quale abbiamo meritato di
Il S. Rosario si recita con la meditazione di quindici Misteri, distribuiti in tre suscípere, Dóminum nostrum Iesum accogliere l’autore della vita: Gesú Cristo,
“corone” di cinque Misteri ciascuna. La recita di ogni “corona” si accompagna Christum Fílium tuum. tuo Figlio e Signore nostro.
con lo scorrimento dei “grani” della corona benedetta, che serve a computare le Amen. Amen.
preci (54 grani) e i Misteri (5 grani).
Antiphona Antifona
Alma Redemptóris Mater, quae pérvia coéli O alma Madre del Redentore, che sei la
porta mánes, porta del Cielo sempre aperta,
4 17
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

Quando il S. Rosario si recita per i defunti:


Si dà inizio alla recita del S. Rosario con le invocazioni a Dio, perché ci dia il
- nelle Litanie ogni appellativo della Madonna si accompagna con l’invocazione: suo aiuto. In corrispondenza della S. Croce della corona benedetta si recita il
ora pro eis (opp. pro eo. - pro ea.) prega per loro (opp. per lui. - per lei.) Credo (Symbolum Aspostolorum), perché la Fede è la base indispensabile per
ogni preghiera che rivolgiamo a Dio. Si scorrono poi i cinque grani dopo la S.
- la parte finale delle invocazioni all’Agnus Dei diventano: Croce recitando un Pater, in onore di Dio Onnipotente, tre Ave, in memoria
dona eis (ei - ei) réquiem. dona loro (a lui - a lei) il riposo. della SS. Trinità che si è manifestata alla Beata Vergine Maria nell’Annuncia-
dona eis (ei - ei) réquiem. dona loro (a lui - a lei) il riposo. zione, e un altro Pater per dare inizio alla prima corona del S. Rosario.
dona eis (ei - ei) réquiem sempitérnam. dona loro (a lui - a lei) l’eterno riposo. Con una mano si scorrono i 54 grani della corona benedetta per recitare le prime
cinque diecine che si concludono tutte con un Gloria. Con l’altra mano si
computano i cinque Misteri usando i 5 grani iniziali.
Le tre “corone” che compongono il S. Rosario possono essere recitate anche
Il versetto, l’oremus e l’antifona finale
separatamente nel corso della giornata.
cambiano in base al tempo dell’anno liturgico
È invalso l’uso minimale di recitare una sola “corona” al giorno, meditando solo
cinque Misteri. In questo caso essi vengono distribuiti per ogni giorno della
Nelle feste della beata Vergine Maria settimana a partire dal lunedí: Misteri Gaudiosi (lunedí e giovedí), Misteri
Dolorosi (martedí e venerdí), Misteri Gloriosi (mercoledí e sabato); la Dome-
- Ora pro nobis, Regina sacratíssimi - Prega per noi, Regina del santissimo nica, giorno del Signore, si meditano sempre i Misteri Gloriosi.
Rosárii. Rosario. Si può recitare la “corona” meditando specialmente i Misteri Gaudiosi nelle
- Ut digni efficiámur promissiónibus - Affinché, siamo fatti degni delle pro- Domeniche d’Avvento e nelle Ottave di Natale e dell’Epifania, nonché nelle
Christi. messe di Cristo. feste dell'Annunciazione, della Visitazione e della Purificazione della B. V.
Maria; i Misteri Dolorosi in tutte le Domeniche di Quaresima e nei giorni della
Orémus. Preghiamo. Settimana di Passione e della Settimana Santa; e i Misteri Gloriosi nelle Ottave
Deus, cúius Unigénitus per vítam, mortem O Dio, il cui Figlio Unigenito ci ha acquista- di Pasqua e di Pentecoste, nonché nella festa dell’Assunzione.
et resurrectiónem suam, nobis salútis to i beni della salvezza eterna attraverso la
aetérnae praémia comparávit: concéde sua vita, morte e risurrezione: concedici, Ti La recita del S. Rosario può farsi individualmente o in comune, ricordando che
quaésumus; ut haec Mystéria Sanctíssimo supplichiamo, che, meditando questi Miste- trattandosi del Salterio della Beata Vergine Maria il modo migliore per recitarlo
beátae Maríae Vírginis Rosário recoléntes, ri col santissimo Rosario della beata Vergine è salmodiarlo, e il modo migliore per salmodiare è quello di due voci che si
et imitémur quod cóntinent, et quod Maria, imitiamo ciò che contengono e con- alternano, richiamandosi cosí alla promessa di Nostro Signore: Perché dove
promíttunt assequámur. Per eúmdem seguiamo ciò che promettono. Per il medesi- sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro (Mt 19, 20).
Christum Dóminum nostrum. mo Cristo, nostro Signore. Al tempo stesso è cosa degna e meritoria recitare il S. Rosario in ginocchio, con
Amen. Amen. la corona benedetta in mano, perché con esso ci si rivolge súpplici alla
Misericordia di Dio in nome di nostro Signore Gesú Cristo (Gv 15, 16) per
Antiphona Antifona intercessione della Beata Vergine Maria Madre di Dio.
Sub túum praesídium confúgimus, sancta Sotto la tua protezione ci rifugiamo, o
Dei Génitrix: santa Madre di Dio; Alla fine del S. Rosario, prima della recita delle Litanie, possono recitarsi uno
Nostras deprecatiónes ne despícias in Non disdegnare le nostre suppliche che o piú Pater, Ave e Gloria, con delle specifiche intenzioni.
necessitátibus: ti rivolgiamo nelle necessità; La recita di un Pater, Ave e Gloria “secondo le intenzioni del Sommo Pontefice”
Sed a perículis cúnctis líbera nos semper, Ma líberaci sempre da ogni pericolo, permette di acquistare le indulgenze previste.
Virgo gloriósa et benedícta. O Vergine gloriosa e benedetta.
16 5
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

Spéculum Iustítiae, ora pro nobis. Specchio della Giustizia, prega per noi.
Indulgenze Sedes Sapiéntiae, ora pro nobis. Sede della Sapienza, prega per noi.
Causa nostrae laetítiae, ora pro nobis. Causa della nostra letizia, prega per noi.
Tra le indulgenze concesse nel corso dei secoli dai diversi Papi, ricordiamo:
Vas spirituále, ora pro nobis. Vaso spirituale, prega per noi.
- indulgenza di cento giorni per ogni Pater e per ogni Ave;
Vas honorábile, ora pro nobis. Vaso onorabile, prega per noi.
- indulgenza di dieci anni e di altrettante quarantene per ogni recita giornaliera;
Vas insígne devotiónis, ora pro nobis. Vaso insigne di devozione, prega per noi.
- indulgenza plenaria per ogni recita al cospetto del SS. Sacramento;
Rosa mystica, ora pro nobis. Rosa mistica, prega per noi.
- indulgenze parziali e plenarie per la recita nei diversi giorni dell’anno,
Turris Davídica, ora pro nobis. Torre di Davide, prega per noi.
specialmente nelle feste del Signore e in quelle della B. V. Maria, massima-
Turris ebúrnea, ora pro nobis. Torre d’avorio, prega per noi.
mente se la recita si compie in una cappella dedicata alla S. Vergine.
Domus áurea, ora pro nobis. Casa d’oro, prega per noi.
Per l’acquisto delle indulgenze plenarie è necessario confessarsi, comunicarsi
Foéderis arca, ora pro nobis. Arca dell’Alleanza, prega per noi.
e pregare “secondo le intenzioni del Sommo Pontefice”.
Iánua coéli, ora pro nobis. Porta del cielo, prega per noi.
Stella matutína, ora pro nobis. Stella del mattino, prega per noi.
Salus infirmórum, ora pro nobis. Salute degli infermi, prega per noi.
Indicazioni su come recitare il S. Rosario Refúgium peccatórum, ora pro nobis. Rifugio dei peccatori, prega per noi.
Consolátrix afflictórum, ora pro nobis. Consolatrice degli afflitti, prega per noi.
Per il caso che lo si reciti in due o piú persone, abbiamo riportato il testo diviso Aiuto dei Cristiani, prega per noi.
Auxílium Christianórum, ora pro nobis.
in caratteri normali e caratteri in neretto per indicare l’alternarsi delle voci.
Il Credo e le Antifone si recitano o si cantano ad una sola voce. Regina degli Angeli, prega per noi.
Regína Angelórum, ora pro nobis.
Anche nel caso della semplice “recita” è raccomandabile cantare almeno il Regina dei Patriarchi, prega per noi.
Regína Patriarchárum, ora pro nobis.
Gloria e le Antifone della Beata Vergine. Regina dei Profeti, prega per noi.
Regína Prophetárum, ora pro nobis.
Chi ritenesse di poter usare la salmodia al posto della recita può richiedere alla Regina degli Apostoli, prega per noi.
nostra segreteria copia della partitura da usare. Regína Apostolórum, ora pro nobis.
Regína Mártyrum, ora pro nobis. Regina dei Martiri, prega per noi.
La recita “minimale” del S. Rosario (mancanza del Credo, del Pater e degli Ave Regina dei Confessori, prega per noi.
all’inizio, recita della sola Antifona della Salve Regina) o le variazioni che Regína Confessórum, ora pro nobis.
Regína Vírginum, ora pro nobis. Regina delle Vergini, prega per noi.
sono state introdotte con l’uso piú recente (come la recita di una sola Regina di tutti i Santi,
“corona”), non implicano violazione di alcun precetto della Chiesa, quindi Regína Sanctórum ómnium,
ora pro nobis. prega per noi.
non comportano alcuna colpa, neanche veniale. Regina concepita senza peccato originale,
Regína sine labe originále concépta,
ora pro nobis. prega per noi.
Regína in coélum assúmpta, Regina Assunta in cielo,
ora pro nobis. prega per noi.
Indicazioni generali
Regína sacratíssimi Rosárii, Regina del santissimo Rosario,
ora pro nobis. prega per noi.
Per il Credo: chinare il capo al: «…Deum Patrem»; «…Iesum Christum,…»;
Regína pacis, ora pro nobis. Regina della pace, prega per noi.
«qui conceptus est de Spíritu Sancto, natus ex Maria Vírgine»
Per l’Ave: chinare il capo al: «…Iesus»
Agnus Dei, qui tóllis peccáta mundi, Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
Per il Gloria: chinare il capo nel recitare il primo versetto
parce nobis, Dómine. perdonaci, o Signore.
Per le Giaculatorie: chinare il capo al: «…SS. Nome di Gesú»
Agnus Dei, qui tóllis peccáta mundi, Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
Per le Litanie: chinare il capo al: «…eléison»; «miserére nobis»; «parce
exáudi nos, Dómine. ascoltaci, o Signore.
nobis».
Agnus Dei, qui tóllis peccáta mundi, Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
Si china sempre il capo alla menzione del Nome di N. S. Gesú Cristo.
miserére nobis. abbi pietà di noi.

6 15
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

Litaníae Lauretanae Beátae Maríae Vírginis


Kyrie, eléison. Signore, pietà.
Kyrie, eléison. Signore, pietà.
Christe, eléison. Cristo, pietà.
Christe, eléison. Cristo, pietà.
Kyrie, eléison. Signore pietà.
Kyrie, eléison. Signore, pietà.
Christe, áudi nos. Cristo, ascoltaci.
Christe, áudi nos. Cristo, ascoltaci.
Christe, exáudi nos. Cristo, esaudiscici.
Christe, exáudi nos. Cristo, esaudiscici.

Pater de coélis, Deus, miserére nobis. O Dio, Padre celeste, abbi pietà di noi.
Fíli, Redémptor mundi, Deus, O Dio, Figlio Redentore del mondo,
miserére nobis. abbi pietà di noi.
Spíritus Sancte, Deus, miserére nobis. O Dio, Spirito Santo, abbi pietà di noi.
Sancta Trínitas, unus Deus, Santa Trinità, unico Dio,
miserére nobis. abbi pietà di noi.

Sancta Maria, ora pro nobis. Santa Maria, prega per noi.
Sancta Dei Génitrix, ora pro nobis. Santa Madre di Dio, prega per noi.
Sancta Vírgo vírginum, ora pro nobis. Santa Vergine delle vergini,prega per noi.
Mater Christi, ora pro nobis. Madre di Cristo, prega per noi.
Mater divínae grátiae, ora pro nobis. Madre della divina grazia,prega per noi.
Mater puríssima, ora pro nobis. Madre purissima, prega per noi.
Mater castíssima, ora pro nobis. Madre castissima, prega per noi.
Mater invioláta, ora pro nobis. Madre inviolata, prega per noi.
Mater intemeráta, ora pro nobis. Madre intemerata, prega per noi.
Mater amábilis, ora pro nobis. Madre amabile, prega per noi.
Mater admirábilis, ora pro nobis. Madre ammirabile, prega per noi.
Mater Boni Consílii, ora pro nobis. Madre del Buon Consiglio,prega per noi.
Mater Creatóris, ora pro nobis. Madre del Creatore, prega per noi.
Mater Salvatóris, ora pro nobis. Madre del Salvatore, prega per noi.

Virgo prudentíssima, ora pro nobis. Vergine prudentissima, prega per noi.
Virgo veneránda, ora pro nobis. Vergine veneranda, prega per noi.
Virgo praedicánda, ora pro nobis. Vergine degna di lode, prega per noi.
Virgo pótens, ora pro nobis. Vergine potente, prega per noi.
Virgo clémens, ora pro nobis. Vergine clemente, prega per noi.
Virgo fidélis, ora pro nobis. Vergine fedele, prega per noi.

14 7
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

All’inizio: Invocazioni - Credo - 1 Pater - 3 Ave - Gloria Mystéria gloriósa - Misteri Gloriosi
Ad ogni mistero: 1 Pater - 10 Ave - Gloria - Giaculatorie (In Domínica et féria quarta et sábbato - Domenica, mercoledí e sabato)
Ad ogni intenzione: 1 Pater - 1 Ave - Gloria - Giaculatorie

Prímum Mystérium Gloriósum. Nel 1o Mistero glorioso si contem-


Inítium
Qui resurréxit a mortuis. pla la Risurrezione di nostro Si-
Inizio
(Lui, che è risorto dalla morte) gnore Gesú Cristo, il terzo gior-
† In nómine Patris, et Fílii, et Spíritus † In nome del Padre, del Figlio e dello no dopo la morte.
Sancti Spirito Santo Secúndum Mystérium Gloriósum. Nel 2o Mistero glorioso si contem-
Qui in caélum ascendit. pla l’Ascensione al Cielo di no-
Dómine, lábia mea apéries, O Signore, tu aprirai le mie labbra, (Lui, che è asceso in Cielo) stro Signore Gesú Cristo alla
Et os meum annuntiábit láudem tuam. E la mia bocca proclamerà la tua lode. presenza degli Apostoli, quaran-
ta giorni dopo la sua Risurrezio-
Deus, in adiutórium meum inténde. O Dio, vieni a salvarmi. ne.
Dómine, ad adiuvándum me festína. O Signore, vieni presto in mio aiuto. Tértium Mystérium Gloriósum. Nel 3o Mistero glorioso si contem-
Qui Spíritum Sanctum misit. pla la discesa dello Spírito Santo
Ad Crucem In corrispondenza della Croce (Lui, che ha inviato lo Spírito San- sugli Apostoli, riuniti insieme
to) alla SS. Vergine Maria Madre di
Credo in Deum Patrem omnipoténtem, Credo in Dio Padre onnipotente, Dio, nel cenacolo, cinquanta
Creatórem coéli et térrae. Creatore del cielo e della terra. giorni dopo la Risurrezione.
Et in Iesum Christum, E in Gesú Cristo, Quártum Mystérium Gloriósum. Nel 4o Mistero glorioso si contem-
Filium eius únicum, Dóminum nostrum, suo unico Figliuolo, nostro Signore, Qui te assúmpsit. pla l’Assunzione in cielo della
qui concéptus est de Spíritu Sancto, il quale fu concepito di Spírito Santo, (Lui, che ti ha assunta in Cielo) SS. Vergine Maria Madre di Dio,
natus ex Maria Vírgine, nacque da Maria Vergine, anima e corpo.
passus sub Póntio Pilato, patí sotto Pònzio Pilato, Quíntum Mystérium Gloriósum. Nel 5o Mistero glorioso si contem-
crucifíxus, mórtuus, et sepultus, fu crocifisso, morí e fu sepolto,
Qui te in coélis coronávit. pla l’Incoronazione della SS.
descéndit ad ínferos, discese all’inferno,
tértia die resurréxit a mórtuis, il terzo giorno risuscitò da morte, (Lui, che ti ha incoronata in Cielo) Vergine Maria Madre di Dio Re-
ascendit ad coélos, ascese al cielo, gina del cielo e della terra; e si
sedet ad déxteram Dei Patris omnipoténtis, siede alla destra di Dio Padre onnipotente, contempla anche la gloria di tut-
inde ventúrus est iudicare vivos et mórtuos. di là ha da venire a giudicare i vivi e i morti. ti gli Angeli e i Santi.
Credo in Spíritum Sánctum, Credo nello Spírito Santo,
sanctam Ecclésiam cathólicam, la santa Chiesa cattolica,
sanctórum communiónem, la comunione dei santi,
remissiónem peccatórum, la remissione dei peccati,
carnis resurrectiónem la resurrezione della carne,
et vitam aetérnam. la vita eterna.
Amen. Amen.

8 13
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

Ad grana maiora In corrispondenza del grano singolo


Mystéria Dolorósa - Misteri Dolorosi
(In féria tértia et féria sexta - martedí e venerdí) Pater noster, qui es in coélis: Padre nostro, che sei nei cieli:
sanctificétur nomen tuum: sia santificato il tuo nome:
advéniat regnum tuum: venga il tuo regno:
Prímum Mystérium Dolorósum. Nel 1o Mistero Doloroso si con- fíat volúntas tua, sicut in coélo et in terra. sia fatta la tua volontà, come in cielo cosí in terra.
Qui, pro nobis sánguinem sudávit. templa come nostro Signore Panem nostrum quotidiánum da nobis Dacci oggi il nostro pane quotidiano:
hódie:
(Lui, che per noi ha sudato san- Gesú Cristo, allontanatosi dai
et dimítte nobis débita nostra, e rimetti a noi i nostri debiti,
gue) tre Apostoli, prese a pregare il
sícut et nos dimíttimus debitóribus come noi li rimettiamo ai nostri debito-
Padre nell’orto di Getsémani e nostris. ri.
sudò sangue. Et ne nos indúcas in tentatiónem, E non ci indurre in tentazione,
Secúndum Mystérium Dolorósum. Nel 2o Mistero Doloroso si con- sed líbera nos a malo. ma líberaci dal male.
Qui, pro nobis flagellátus est. templa come nostro Signore Amen. Amen.
(Lui, che per noi è stato flagettato) Gesú Cristo fu legato, interro-
gato da Pilato e poi flagellato.
Tértium Mystérium Dolorósum. Nel 3o Mistero Doloroso si con- Ad grana minora In corrispondenza degli altri grani
Qui pro nobis spínis coronátus est. templa come nostro Signore
(Lui, che per noi è stato coronato Gesú Cristo fu incoronato con Ave Maria, grátia plena: Ave Maria, piena di grazia:
Dóminus tecum: il Signore è con te:
di spine) una corona di spine, rivestito di
benedícta tu in muliéribus, tu sei benedetta fra le donne,
un mantello di porpora,dotato di
et benedíctus fructus véntris tui, Iesus. e benedetto è il frutto del seno tuo Gesú.
una canna nella mano destra, e Sancta Maria, Mater Dei: Santa Maria, Madre di Dio,
deriso e percosso dai soldati. ora pro nobis peccatóribus: prega per noi peccatori:
Quártum Mystérium Dolorósum. Nel 4o Mistero Doloroso si contem- nunc et in hora mortis nóstrae. adesso e nell’ora della nostra morte.
Qui pro nobis crucem baiulávit. pla come nostro Signore Gesú Amen. Amen.
(Lui, che per noi è stato caricato Cristo fu caricato della croce e
della croce) fatto salire al Calvario, dove gli
venne offerto vino misto a fiele. Ad finem decadum Alla fine della decade
Quíntum Mystérium Dolorósum. Nel 5o Mistero Doloroso si con-
Qui pro nobis crucifíxus est. templa come nostro Signore Glória Patri, et Fílio, et Spirítui Sancto, Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spírito
Santo,
(Lui, che per noi è stato crocifisso) Gesú Cristo fu inchiodato sulla
Sicut erat in princípio, et nunc et semper, Come era in principio, e ora e sempre, e
croce e issato in mezzo ai
et in saécula saeculórum. Amen. nei sécoli dei sécoli. Amen.
ladroni; come i soldati si sparti-
rono le sue vesti, come morí
dopo tre ore, alla presenza della
SS. Vergine Addolorata e come
dal suo costato trafitto sgorgò
acqua e sangue.

12 9
Santo Rosario della Beata Vergine Maria Santo Rosario della Beata Vergine Maria

Giaculatorie Mystéria Gaudiósa - Misteri Gaudiosi


(In féria secunda et féria quinta - lunedí e giovedí)
Oratio Fátimae Preghiera di Fàtima

O mi Iesu, dimítte nobis débita no- Gesú mio, perdonate le nostre col- Prímum Mystérium Gaudiósum. Nel 1° Mistero Gaudioso si con-
stra, salva nos ab igne inferni, pe, preservateci dal fuoco del- Quem, Virgo, concepísti. templa come alla SS. Vergine
perduc in coélum omnes ánimas, l’inferno, portate in cielo tutte (Lui, che tu, o Vergine, hai conce- Maria fu annunciato dall’Arcan-
praesértim illas quae le ànime, specialmente le piú
pito) gelo Gabriele che ella doveva
misericórdiae tuae máxime bisognose della vostra miseri-
índigent.
essere Madre del divin
cordia.
Redentore.
[se non si recita per i defunti:] Secúndum Mystérium Gaudiósum. Nel 2° Mistero Gaudioso si con-
Quem, Virgo, visitándo Elísabeth templa come la SS. Vergine
- Lodato sempre sia, il SS. Nome di Gesú, di Giuseppe e di Maria.
- E sempre sia lodato il SS. Nome di Gesú Verbo incarnato. portásti. Maria andò a visitare la cugina
(Lui, che tu, o Vergine, hai portato sant’Elisabetta, che era incinta
in grembo visitando Elisabetta) di san Giovanni Battista, e si
[se si recita per i defunti:]
trattenne con lei per tre mesi.
Réquiem aetérnam dona eis (ei - ei), L’eterno riposo dona loro (a lui - a lei), o Tértium Mystérium Gaudiósum. Nel 3° Mistero Gaudioso si con-
Dómine: Signore: Quem, Virgo, genuísti. templa la nascita, a mezzanotte,
et lux perpétua lúceat eis (ei - ei). splenda ad essi (a lui - a lei) la luce (Lui, che tu, o Vergine, hai parto- in una grotta a Betlemme, di Gesú
perpetua. rito) Cristo nostro Signore e Salvato-
Requiéscant (-scat) in pace. Riposino (riposi) in pace. re, avente ai suoi lati un bue e un
Amen. Amen.
asino.
Quártum Mystérium Gaudiósum. Nel 4° Mistero Gaudioso si con-
Quem, Virgo, in templo templa la Purificazione della SS.
praesentásti. Vergine Maria Madre di Dio e la
(Lui, che tu, o Vergine, hai presen- presentazione di nostro Signore
tato al tempio) Gesú Cristo al tempio di
Gerusalemme nelle braccia di
Simeone.
Quíntum Mystérium Gaudiósum. Nel 5° Mistero Gaudioso si con-
Quem, Virgo, in templo invenísti. templa come la SS. Vergine
(Lui, che tu, o Vergine, hai ritro- Maria Madre di Dio e san Giu-
vato nel tempio) seppe ritrovarono dopo tre gior-
ni nostro Signore Gesú Cristo,
che aveva dodici anni, coi dotto-
ri del tempio di Gerusalemme.

10 11