Sei sulla pagina 1di 34

www.cantoeprego.

it

Canto gregoriano
Antifone, Inni e Sequenze

Marted 26 Luglio 2011


id_2012 v01.02 gre
Indice

1003.11 Adoro te devote ............................. 1


1117.11 Alma Redemptoris Mater ...................... 2
2114.11 Anima Christi ............................... 3
1005.11 Attende Domine .............................. 4
1118.11 Ave Maria ................................... 5
1006.11 Ave maris stella ............................ 6
1045.11 Ave Regina caelorum ......................... 7
1007.11 Ave verum ................................... 8
1033.11 Chorus angelorum ............................ 9
1015.11 Conditor alme siderum ...................... 10
1009.11 De Profundis ............................... 11
1019.11 Ego sum .................................... 12
1018.11 In paradisum ............................... 13
1016.11 Inviolata .................................. 14
1012.11 Iste Confessor ............................. 15
1022.11 Laetabundus ................................ 16
1014.11 Lauda Sion ................................. 17
1024.11 O salutaris hostia ......................... 18
1025.11 Pange lingua ............................... 19
1026.11 Parce Domine ............................... 20
1029.11 Regina caeli ............................... 21
1044.11 Requiem aeternam ........................... 22
1113.11 Salve Regina ............................... 23
1031.11 Stabat Mater ............................... 24
1032.11 Sub tuum praesidium ........................ 25
1035.11 Tota pulchra ............................... 26
1037.11 Veni creator spiritus ...................... 27
1039.11 Veni Sancte Spiritus ....................... 28
1042.11 Victimae paschali .......................... 29
1042.31 Victimae paschali .......................... 30
1039.21 Veni Sancte Spiritus ....................... 31
1003.11
Adoro te devote pag. 1

euc com inn sss Testo di S. Tommaso d'Aquino (? 1225 1274) (g5: 67) ( ) {gre} [ag.
26/07/11]

Adro te devte, latens Ditas, Ti adoro devotamente, o Dio nascosto,


quae sub his gris vere ltitas: davvero presente sotto questi segni:
tibi se cor meum totum sbjicit, il mio cuore a te tutto si ada
quia te contmplans totum dcit. perch, contemplandoti, tutto viene meno.

Visus, tactus, gustus in te fllitur, La vista, il tatto, il gusto, non ti percepiscono,


sed audtu solo tuto crditur. ma solo per l'ascolto si crede con certezza.
Credo quidquid dixit Dei Flius; Credo tutto ci che detto il Figlio di Dio;
nil hoc verbo verittis vrius. nulla pi vero di questa parola di verit.
1117.11
Alma Redemptoris Mater pag. 2

ant mad (c5:68) (Antifona) {gre mad} [ag. 25/05/11]

Alma Redemptris Mater O santa Madre del Redentore,


quae prvia coeli porta manes, porta del cielo sempre aperta,
et stella maris, stella del mare,
succrre cadnti, soccorri un popolo decaduto,
srgere qui curat, ppulo: che desidera risorgere,
tu qu genusti, natura mirnte, tu, che nello stupore della natura,
tuum sanctum Genitrem, generasti il tuo Genitore,
Virgo prius ac postrius, tu, vergine prima e dopo,
Gabrilis ab ore che dalla bocca di Gabriele
Sumens illud Ave, udisti quell'Ave,
peccatrum miserre. abbi piet dei peccatori.
2114.11
Anima Christi pag. 3

{gre} [ag. 27/05/11]

nima Christi, sanctca me. Anima di Cristo, santicami.


Corpus Christi, salva me. Corpo di Cristo, salvami.
Sanguis Christi, inbria me. Sangue di Cristo, inebriami.
Aqua lteris Christi, lava me. Acqua del costato di Cristo, lavami.
Pssio Christi, confrta me. Passione di Cristo, confortami.
O bone Jesu exudi me. O buon Ges, esaudiscimi.
Intra tua vlnera abscnde me. Dentro le tue piaghe nascondimi.
Ne permttas me separri a te. Non permettere che io mi separi da te.
Ab hoste malgno defnde me. Dal nemico maligno difendimi.
In hora mortis meae voca me. Nell'ora della mia morte chiamami:
Et ibe me venre ad te, e comanda che io venga a te.
ut cum Sanctis tuis ludem te anch ti lodi con i tuoi santi,
in sacula saculorum. nei secoli dei secoli.
Amen. Amen.
1005.11
Attende Domine pag. 4

qua (6:67) {gre qua} [ag. 27/05/11]

Attnde Dmine, et miserre, Volgiti a noi, Signore, ed abbi piet,


quia peccvimus tibi. perch abbiamo peccato contro di te.

Ad te, Rex summe, mnium Redmptor, A Te, sommo sovrano, redentore di tutti
culos nostros sublevmus entes: solleviamo i nostri occhi piangenti
Exudi, Christe, supplicntum preces. esaudisci, o Cristo, le preghiere di chi ti supp

Dxtera Patris, lapis angulris, Destra del Padre, pietra angolare


Via saltis, inua clstis, via di salvezza, porta del cielo,
blue nostri mculas delcti. lava le macchie dei nostri peccati.

Rogmus, Deus, tuam maiesttem: Preghiamo, o Dio, la tua maest:


uribus sacris gmitus exudi: porgi l'orecchio ai nostri lamenti,
crmina nostra plcidus indlge. perdona benigno le nostre colpe.
Tibi fatmur crmina admssa: A te confessiamo i peccati commessi,
contrto corde pndimus occlta: col cuore contrito ti manifestiamo le cose nas
tua, Redmptor, petas agnscat. la tua clemenza ci perdoni, Redentore.

nnocens captus, nec repgnans ductus, Imprigionato senza colpe,


tstibus falsis pro mpiis damntus: trascinato via senza resistenza,
quod redemsti, tu consrva, Christe. condannato come empio con falsi testimoni:
Cristo, conserva coloro che hai redento.
1118.11
Ave Maria pag. 5

bmv ant mad {gre mad} [ag. 23/06/11]

Ave, Maria, grtia plena, Ave, Maria, piena di grazia,


Dminus tecum. il Signore con te.
Benedcta tu in muliribus, Tu sei benedetta fra le donne
et benedctus fructus ventris tui, Jesus. e benedetto il frutto del tuo seno, Ges.

Sancta Maria, Mater Dei, Santa Maria, Madre di Dio,


ora pro nobis peccatribus, prega per noi peccatori
nunc et in hora mortis nostr. adesso e nell'ora della nostra morte.
Amen. Cos sia.
1006.11
Ave maris stella pag. 6

mad {gre mad} [ag. 27/05/11]

Ave, maris stella Ave, stella del mare,


Dei mater alma eccelsa madre di Dio
atque semper virgo e sempre Vergine,
Felix caeli porta. felice porta delcielo.

Sumens illud "Ave" Accogliendo quell'"Ave"


Gabrielis ore, dalla bocca di Gabriele,
funda nos in pace, donaci la pace,
mutans Evae nomen. mutando il nome di Eva.

Solve vincla reis, Sciogli i vincoli per i rei,


profer lumen caecis, d luce ai cechi,
mala nostra pelle, scaccia i nostri mali,
bona cuncta posce. dacci ogni bene.

Monstra te esse matrem, Mostrati Madre di tutti,


sumat per te precem ori la nostra preghiera,
qui pro nobis natus Cristo l'accolga benigno,
tulit esse tuus. lui che si fatto tuo Figlio.

Virgo singulris, Vergine santa fra tutte,


inter omnes mitis, dolce regina del cielo,
nos culpis soltos rendi innocenti i tuoi gli,
mites fac et castos. umili e puri di cuore.

Vitam praesta puram, Donaci giorni di pace,


iter para tutum, veglia sul nostro cammino,
ut vidntes Iesum fa' che vediamo il tuo Figlio,
semper collatemur. pieni di gioia nel cielo.

Sit laus Deo Patri, Lode all'altissimo Padre,


summo Christo decus. gloria al Cristo Signore,
Spirtui Sancto salga allo Spirito Santo,
honor, tribus unus. l'inno di fede e d'amore.
Amen. Amen.
1045.11
Ave Regina caelorum pag. 7

mad ant {gre mad} [ag. 23/06/11]

Ave Regina caelrum, Ave, Regina dei cieli,


ave, Dmina angelrum: ave, signora degli angeli

Salve, radix, salve, porta, Salve, radice, salve, o porta


ex qua mundo lux est orta. dalla quale sorta la luce al mondo

Gude, Virgo glorisa, Godi, vergine gloriosa,


super omnes specisa; bella fra tutte le donne;

vale, o valde decra, salve, o tutta santa,


et pro nobis Christum exra. prega per noi Cristo Signore.
1007.11
Ave verum pag. 8

{gre} [ag. 27/05/11]

Ave verum Corpus natum Salve, vero corpo


de Maria Vrgine, nato da Maria Vergine,
vere passum, immoltum che veramente pat e fu immolato
in cruce pro hmine, in croce per gli uomini,
cujus latus perfortum dal cui anco squarciato
uxit aqua et snguine. sgorgarono acqua e samgue.

Esto nobis praegusttum Concedi a noi di gustarti


mortis in exmine, nella prova suprema della morte,
o Jesu dulcis, o Jesu pie, o Ges dolce, o Ges buono,
o Jesu li Marae ! o Ges glio di Maria !
1033.11
Chorus angelorum pag. 9

ant def {gre def} [ag. 26/07/11]

Chorus angelorum te suscipiat, Ti accolga il coro degli Angeli


et cum Lazaro quondam paupere e con Lazzaro, povero in terra,
ternam habeas requiem. tu possa godere il riposo eterno.
1015.11
Conditor alme siderum pag. 10

avv Tempore Adventus Hymnus - IV (g7) {gre avv} [ag. 27/05/11]

Cnditor alme sderum, O creatore benigno degli astri


aetrna lux credntium, eterna luce dei credenti,
Christe, redmptor mnium, o Cristo, redentore di tutti,
exudi preces spplicum. esaudisci le preghiere di chi supplica.

Qui cndolens intritu Tu che, addolorato che per rovina


mortis perre saculum, della morte perisce l'umanit
salvsti mundum lnguidum, salvasti il mondo snervato,
donans reis remdium, donando ai colpevoli il rimedio.

./.
1009.11
De Profundis pag. 11

def {gre def} [ag. 26/07/11]

De profndis clamvi ad te, Dmine: * Dal profondo gridai a te, o Signore; *


Dmine, exudi vocem meam. Signore, ascolta la mia voce

Fiant ures tu intendntes, * La tue orecchie siano attente *


in vocem deprecatinis me. alla voce della mia preghiera.

Si iniquittes observveris, Dmine: * Se tu guardi le colpe, o Signore: *


Dmine, quis sustinbit? o Signore, chi sussister ?

Quia apud te propititio est, * Poich presso di te il perdono *


et timbimus te. ed avremo timore di te.

Sustnui te, Dmine; + Sperai in te, Signore, +


Sustnuit nima mea in verbo eius, * sper l'anima mia, nella sua parola *
spervit nima mea in Dmino. l'anima mia pose aspettative nel Signore.

Magis quam custdes aurram, * Pi che le sentinelle il mattino. *


speret Isral, in Dmino. attenda Israele il Signore.

Quia apud Dminum misericrdia, * Perch presso il Signore la misericordia, *


et copisa apud eum redmptio. e grande presso di lui la redenzione.

Et ipse rdimet Isral, * Egli riscatter Israele *


ex omnibus iniquittibus ejus. da tutte le sue colpe.

Rquiem aetrnam dona eis, Dmine: *


et lux perpetua luceat eis. L'eterno riposo dona loro, o Signore, *
e splenda loro la luce perpetua.
Requiscant in pace.
Amen. Riposino in pace. Amen.
1019.11
Ego sum pag. 12

ant def (S. Evanglii secundum Joannem. Joan. 11, 21-27) {gre def} [ag. 26/07/11]

Ego sum resurrectio et vita: Io sono la risurrezione e la vita;


qui credit in me, chi crede in me,
etiam si mortuus fuerit, vivet: anche se muore, vivr;
et omnis qui vivit et credit in me, chiunque vive e crede in me,
non morietur in aeternum. non morr in eterno.
1018.11
In paradisum pag. 13

pro ant def (pro defunctis) {gre def} [ag. 26/07/11]

In paradisum * In paradiso *
deducant te angeli: ti accompagnino gli Angeli,
in tuo adventu al tuo arrivo
suscipiant te martyres, ti accolgano i martiri
et perducant te e ti conducano nella
in civitatem sanctam Ierusalem. santa Gerusalemme.
1016.11
Inviolata pag. 14

bmv ant mad {gre mad} [ag. 02/06/11]

Inviolta, ntegra et casta es, Mara:


Quae es ecta flgida caeli porta.
O Mater alma Christi carssima:
Sscipe pia laudum praecnia.
Te nunc gitant devta corda et ora:
Nostra ut pura pctora sint et crpora.
Tua per precta dulcsona:
Nobis concedas vniam per saecula.
O bengna! O Regna! O Mara!
Quae sola inviolta permanssti.
1012.11
Iste Confessor pag. 15

{gre} [ag. 07/06/11]

Iste Confssor Dmini colntes


quem pie ludant ppuli per orbem,
Hac die laetus mruit suprmos
laudis honres.

Qui pius, prudens, hmilis, pudcus,


sbriam duxit sine labe vitam,
donec humnos animvit aurae
Spritus artus.

Cujus ob praestans mritum frequnter


aegra quae passim jacure membra,
vribus morbi dmitis, salti
restituntur.

Noster hinc illi chorus obsequntem


cncinit ludem celebrsque palmas,
ut piis eius prcibus juvmur
omne per aevum.

Sit salus illi, decus atque virtus


qui super caeli slio corscans,
totus mundi sriem gubrnat,
Trinus et Unus. Amen.
1022.11
Laetabundus pag. 16

{gre} [ag. 27/05/11]

Laetabundus
exsultet delis chorus.
Alleluia.

Regem regum
intactae profudit thorus:
res miranda !

Angelus consilii
natus est de Virgine;
Sol de stella.

Sol occasum nesciens,


stella semper rutilans,
semper clara.

Sicut sidus radium,


profert Virgo lium,
pari forma.

Neque sidus radio,


neque mater lio
t corrupta.
1014.11
Lauda Sion pag. 17

seq S. Tommaso d'Aquino - 1264 (Urbano IV istitu la festa del Corpus Domini) (Quando
Papa Urbano IV (1261-1264) ha innanzitutto stabilito la festa del Corpus Domini, ha
chiesto di San Tommaso d'Aquino (1225-1274) a comporre inni per esso. Questo uno
dei cinque inni belli d'Aquino, composta in onore di Ges nel Santissimo Sac) {gre} [ag.
27/05/11]
1024.11
O salutaris hostia pag. 18

euc {gre ado} [ag. 27/05/11]

O salutris hstia Ostia di salvezza,


Qu cli pandis stium, che spalanchi la porta del cielo,
Bella premunt hostlia: aspre battaglie ci stringono da ogni parte;
Da robur, fer auxlium. donaci forza e aiuto

Uni trinque Dmino Al Signore uno e trino


Sit sempitrna glria, sia gloria in eterno;
Qui vitam sine trmino da lui attendiamo la vita senza ne
Nobis donet in ptria. nella patria celeste.

Amen. Amen.
1025.11
Pange lingua pag. 19

inn euc T: S. Tommaso d'Aquino (1225 1274) (SS.mi Corporis et Sanguinis Christi - ad
processionem) {gre} [ag. 25/07/11]

Pange lngua glorisi Canta, o mia lingua,


Crporis mystrium, il mistero del corpo glorioso
Sanguinsque pretisi, e del sangue prezioso
Quem in mundi prtium che il Re delle nazioni,
fructus ventris genersi frutto benedetto di un grembo generoso,
Rex edit gntium. sparse per il riscatto del mondo.

Nobis datus, nobis natus Si dato a noi, nascendo per noi


ex intcta Vrgine, da una Vergine purissima,
et in mundo converstus, visse nel mondo spargendo
sparso verbi smine, il seme della sua parola
sui moras incoltus e chiuse in modo mirabile
miro clusit rdine. il tempo della sua dimora quaggi.
1026.11
Parce Domine pag. 20

qua {gre qua} [ag. 27/05/11]

Parce, Dmine, Perdona, o Signore,


parce ppulo tuo, perdona il tuo popolo,
ne in aetrnum, non essere per sempre
irascris nobis ! indignato con noi !
1029.11
Regina caeli pag. 21

ant mad {gre mad} [ag. 27/05/11]

Regna caeli, laetre, Regina del cielo, rallegrati,


allelia, alleluia
Quia quem merusti portre, poich colui che meritasti di portare,
allelia, alleluia
Resurrxit sicut dixit, risorto, come disse,
allelia; alleluia
Ora pro nobis Deum, allelia. prega per noi Dio, alleluia.
1044.11
Requiem aeternam pag. 22

def pro antiphona ad introitum {gre def} [ag. 26/07/11]

Rquiem aetrnam L'eterno riposo


dona eis Dmine: dona loro, o Signore,
et lux perptua e splenda ad essi
lceat eis. la luce perpetua.
1113.11
Salve Regina pag. 23

bmv ant mad {gre mad} [ag. 27/05/11]

Salve, Regna, mater misericrdiae, Salve, o Regina, Madre di misericordia;


vita, dulcdo et spes nostra, salve. vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
Ad te, clammus xsules flii Hevae. A te ricorriamo, noi esuli gli d'Eva;
Ad te suspirmus gemntes et entes a te sospiriamo gementi e piangenti
in hac lacrymrum valle. in questa valle di lacrime.

Eia ergo, advocta nostra, Ors, dunque, Avvocata nostra,


illos tuos misericrdes rivolgi a noi quegli occhi
culos ad nos convrte. tuoi misericordiosi.
Et Jesum benedctum E mostraci dopo questo esilio
fructum ventris tui, Ges, il frutto benedetto
nobis post hoc exlium ostnde. del ventre tuo,
O clemens, o clemente,
o pia, o pia,
o dulcis Virgo Maria. o dolce Vergine Maria.
1031.11
Stabat Mater pag. 24

seq via Jacopone da Todi (Sequentia) {gre} [ag. 27/05/11]

Stabat Mater dolorsa La Madre addolorata stava


iuxta crucem lacrimsa, in lacrime presso la Croce
dum pendbat Flius. su cui era stato crocisso il Figlio.

Cuius nimam gemntem, E il suo animo aitto,


contristtam et dolntem inconsolabile e dolente
pertransvit gldius. era tratto da una spada.

O quam tristis et acta Oh, com'era triste e desolata


fuit illa benedcta la Madre benedetta
Mater Unigniti ! del Figlio Unigenito !

Quae moerbat et dolbat, Era aitta e addolorata,


et trembat, cum vidbat e tremava al vedere le pene
nati poena nclyti. del Figlio soerente.

Quis est homo, qui non eret, Chi non si commoverebbe


Christi Matrem si vidret al vedere la Madre del Cristo
in tanto supplcio ? in tanto strazio ?

Quis non posset contristri, Chi non si rattristerebbe


piam Matrem contemplri al contemplare la pia Madre
dolntem cum Filio ? dolente accanto al Figlio ?

Pro pecctis suae gentis Ella vide il suo Ges


vidit Jesum in tormntis tormentato e agellato
et agllis subditum. a causa dei peccati degli uomini.

Vidit suum dulcem natum Vide il suo dolce Figlio


morintem desoltum, che moriva, abbandonato da tutti,
dum emsit spritum. mentre esalava lo spirito.

Eia, mater, fons amris, Oh, Madre, fonte d'amore,


me sentre vim dolris dammi forza nel dolore
fac, ut tecum lgeam. perch possa piangere con te.

Fac, ut rdeat cor meum Fa' che il mio cuore arda


in amndo Christum Deum, nell'amare Cristo Dio
ut sibi complceam. per fare cosa a lui gradita.
1032.11
Sub tuum praesidium pag. 25

ant mad bmv Il pi antico troprion a Maria riportato su un papiro risalente al III secolo. (Il
pi antico troprion a Maria riportato su un papiro risalente al III secolo.) {gre mad} [ag.
23/06/11]

Sotto la tua protezione


cerchiamo rifugio,
Sub tuum praesdium santa Madre di Dio:
confgimus, non disprezzare le suppliche
sancta Dei Gnitrix; di noi che siamo nella prova
nostras deprecatines ma liberaci
ne despcias in necessittibus, da ogni pericolo,
sed a perculis cunctis o Vergine gloriosa e benedetta.
lbera nos semper,
Virgo glorisa et benedcta.
1035.11
Tota pulchra pag. 26

mad bmv {gre mad} [ag. 27/05/11]

Tota pulchra es, Mara ! Sei tutta bella, o Maria !


Tota pulchra es, Mara ! Sei tutta bella, o Maria !
Et mcula originlis non est in te. E il peccato originale non in te.
Et mcula originlis non est in te. E il peccato originale non in te
Tu glria Jersalem, Tu sei la gloria di Gerusalemme,
tu laettia Isral, tu sei la letizia di Israele,
tu honoricntia ppuli nostri, tu sei l'onore del nostro popolo,
tu advocta pecctorum. tu sei l'avvocata dei peccatori.
O Mara, O Maria,
o Mara ! o Maria !
Virgo prudentssima Vergine prudentissima,
mater clementssima, Madre clementissima,
ora pro nobis, prega per noi
intercde pro nobis e intercedi per noi
ad Dminum Jesum Christum ! presso il Signore nostro Ges Cristo !
1037.11
Veni creator spiritus pag. 27

inn spi {gre} [ag. 27/05/11]

Veni, cretor Spritus, Vieni, o Spirito creatore,


mentes turum vsita, visita le nostre menti,
imple suprna grtia, riempi della tua grazia
qu tu cresti pctora. i cuori che hai creato.

Qui dceris Parclitus, O dolce consolatore,


donum Dei, Altssimi, dono del Padre altissimo,
fons vivus, ignis, critas, acqua viva, fuoco, amore,
et spiritlis nctio. santo crisma dell'anima.

Tu septifrmis mnere, Dito della mano di Dio,


dextr Dei tu dgitus, promesso dal Salvatore
tu rite promssum Patris, irradia i tuoi sette doni,
sermne ditans gttura. suscita in noi la parola.

Accnde lumen snsibus: Sii luce all'intelletto,


infnde amrem crdibus: amma ardente nel cuore;
infrma nostri crporis sana le nostre ferite
virtte rmans prpeti. col balsamo del tuo amore.

Hostem repllas lngius, Difendici dal nemico,


pacmque dones prtinus: reca in dono la pace,
ductre sic te prvio la tua guida invincibile
vitmus omne nxium. ci preservi dal male.

Per te scimus da Patrem, Luce d'eterna sapienza,


noscmus atque Flium, svelaci il grande mistero
te utrisque Spritum di Dio Padre e del Figlio
credmus omni tmpore. uniti in un solo Amore.

Deo Patri sit gloria, Sia gloria a Dio Padre,


Et Filio, qui a mortuis al Figlio, che risorto dai morti
Surrexit, ac paraclito, e allo Spirito Santo
In sculorum scula. per tutti i secoli.

Amen. Amen.
1039.11
Veni Sancte Spiritus pag. 28

seq Pentecoste Sequenza (? Stefano Langton (+ 1228)) (ex Graduale Ordinis


Praedicatorum) {gre} [ag. 27/05/11]

Veni, Sancte Spiritus, Vieni, Spirito santo,


et emitte clitus manda a noi dal cielo
lucis tu radium. un raggio della tua luce.

Veni, pater pauperum, Vieni, padre dei poveri,


veni, dator munerum, datore dei doni,
veni, lumen cordium. vieni, luce dei cuori.
1042.11
Victimae paschali pag. 29

seq Pasqua ed Ottava (Pasqua ed Ottava di Pasqua) {gre} [ag. 27/05/11]

Vctimae paschli laudes Alla vittima pasquale, cristiani,


mmolent Christini. orite il sacricio di lode.

Agnus redmit oves: L'Agnello ha redento il suo gregge,


Christus nnocens Patri l'Innocente ha riconciliato
reconcilivit peccatres. i peccatori col Padre.

Mors et vita dullo Si arontarono Morte e Vita


conixre mirndo: in un prodigioso duello.
dux vit mrtuus, Il Signore della vita era morto;
regnat vivus. ora vivo e trionfa.

Dic nobis, Mara, "Maria, raccontaci:


quid vidsti in via? che hai visto sulla via?".
1042.31
Victimae paschali - 31 pag. 30

{gre} [ag. 29/05/11]

Vctimae paschli laudes Alla vittima pasquale, cristiani,


mmolent Christini. orite il sacricio di lode.

Agnus redmit oves: L'Agnello ha redento il suo gregge,


Christus nnocens Patri l'Innocente ha riconciliato
reconcilivit peccatres. i peccatori col Padre.

Mors et vita dullo Si arontarono Morte e Vita


conixre mirndo: in un prodigioso duello.
dux vit mrtuus, Il Signore della vita era morto;
regnat vivus. ora vivo e trionfa.

Dic nobis, Mara, "Maria, raccontaci:


quid vidsti in via? che hai visto sulla via?".

Seplchrum Christi vivntis: "La tomba di Cristo vivente,


et glriam vidi resurgntis. la gloria di Cristo risorto,

Anglicos testes, gli angeli suoi testimoni


sudrium, et vestes. il sudario e le sue vesti.

Surrxit Christus spes mea: Cristo, mia speranza risorto,


prcdet suos in Galilam. e vi precede in Galilea".

Scimus Christum surrexsse Lo sappiamo: veramente


a mrtuis vere: Cristo risorto da morte.
tu nobis, victor rex, Piet di noi,
miserre. Re vittorioso.
Amen. Allelja. Amen. Alleluia.
1039.21
Veni Sancte Spiritus - 21 pag. 31

Pentecoste - Sequenza (? Stefano Langton (+ 1228)) ex Graduale Ordinis Praedicatorum


{gre} [ag. 29/05/11]

Veni, Sancte Spiritus, Vieni, Spirito santo,


et emitte clitus manda a noi dal cielo
lucis tu radium. un raggio della tua luce.

Veni, pater pauperum, Vieni, padre dei poveri,


veni, dator munerum, datore dei doni,
veni, lumen cordium. vieni, luce dei cuori.

Consolator optime, Consolatore perfetto,


dulcis hospes anim, ospite dolce dell'anima,
dulce refrigerium. dolcissimo sollievo.

In labre rquies, Nella fatica, riposo,


in stu tempries, nel calore, riparo,
in etu soltium. nel pianto, conforto.

O lux beatssima, O luce beatissima,


reple cordis ntima invadi intimamente il cuore
turum dlium. dei tuoi fedeli.

Sine tuo nmine, Senza la tua forza,


nihil est in hmine, nulla nell'uomo,
nihil est innxium. nulla senza colpa.

Lava quod est srdidum, Lava ci che sordido,


riga quod est ridum, bagna ci che arido,
sana quod est sucium. sana ci che sanguina.

Flecte quod est rgidum, Piega ci che rigido,


fove quod est frgidum, scalda ci che gelido,
rege quod est dvium. drizza ci che travia.

Da tuis dlibus, Dona ai tuoi fedeli


in te condntibus, che condano in te
sacrum septenrium. i sette santi doni.

Da virttis mritum, Dona virt e premio,


da saltis xitum, dona morte santa,
da pernne gudium. dona eterna gioia.

Amen. Allelja. Amen. Alleluia.