Sei sulla pagina 1di 46

A cura di

“Acufeni, che fare?”

Edizione 2016
1 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]
Premessa

S upponiamo che da un giorno all'altro ti ritrovi, com'è capitato a me, con un


improvviso abbassamento dell'udito fino a non sentirci quasi nulla, si chiama
“ipoacusia improvvisa”, che fai in questo caso?

E supponiamo, per rincarare la dose, che l'ipoacusia improvvisa sia accompagnata da


Acufeni impossibili, tali da toglierti il sonno, la concentrazione e la pace, che fai in questo
caso?

Più o meno, io penso, le stesse cose che ho fatto io.

La trafila delle visite inutili e senza costrutto


Il percorso obbligato è sempre lo stesso. Medico curante, Pronto Soccorso, Otorino al
Reparto, cortisone da cavallo. Stop. E gli Acufeni? Come sono venuti se ne andranno, pensi
alla salute, non è poi così grave.

Lasciamo perdere che nel mio caso c'era pure Ménière di mezzo, una seccatura in più, o
forse la causa di tutti i mali.

Normalmente però chi soffre di Acufeni (e ne soffre il 17% e più della popolazione) non ha
necessariamente Ménière, e però vorrebbe trovare ugualmente qualcosa che gli renda il
fastidio meno grave, e che lo faccia quantomeno dormire la notte, è chiedere troppo?

Sembra di sì. Mi domando per esempio per quale santissimo motivo l'Otorino che mi ha
visitato e mi ha prescritto l'inutile cortisone, non mi abbia neppure lontanamente
accennato al fatto che esistono, per esempio su Youtube, assolutamente gratis, video
della durata anche di 10 ore, con rumori della natura (acqua che scorre in un ruscello,
per fare un esempio) che ti aiutano a non impazzire.

La spiegazione più semplice è ovviamente che non ne conosce neppure l'esistenza, tutt'al
più saprà che esiste Youtube.

La Camera iperbarica per sordità improvvise


E alla visita di controllo, trascorso un mese dalla prima, constatata l'assoluta inefficacia del
cortisone, sono io, per dire, a chiedere se ha qualche valenza, per esempio nel mio caso, la
“camera iperbarica”, sì, ma non è la scelta d'elezione, che rimane infatti il cortisone, ma
che ti costava informarmi, adesso è tardi, son già passati due mesi, escluso che possa
trovare beneficio.

E nonostante tutto, spinto da comprensibile disperazione, mi reco ugualmente a questa

2 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


benedetta camera iperbarica e lì mi dicono che sì, per Ménière qualcosa può fare ma per gli
Acufeni, via, se li tenga e non faccia tante storie.

Poi son passato da un medico omeopata, altro mese di cura, nessun effetto, ma
l'organismo sembra reagire, continui, non parliamo di soldi che è meglio.

E quindi un altro che mi hanno tanto raccomandato, che più Otorino non si può, e almeno
questo mi dice le cose come stanno senza tanti giri di parole, chiama in causa la famiglia,
perché si tratta di patologia genetica e trasmissibile alla prole che verrà o è già
venuta, a piacere.

Alla fine non resta che l'Audioprotesista


E in ultima analisi rimane ovviamente l'Audioprotesista, per quello che potrà fare, cioè
prenderti le misure (db/Hertz della sordità) e approntare per te gli apparecchi acustici
più confacenti e continuare ad aggiustarli a seconda dei progressi che l' orecchio si spera
faccia prima o poi.

Fatto sta che, obtorto collo, cioè non avendo altra scelta, indosso questi apparecchi e
all'inizio il rimedio sembra peggiore del male, gli acufeni impastano i suoni, è
faticoso capire le parole per mesi e mesi.

Poi, di mesi ne saranno passati almeno sei, gli acufeni di botto si attutiscono, perdono
consistenza e soprattutto non rendono impossibile la comprensione delle parole.

Si potrà ancora migliorare? Pare di sì, con pazienza.

Che vuol dire neuroplasticità?


Mai sentito parlare di neuroplasticità? E' la capacità di adattamento del cervello, perché
il danno, quanto agli acufeni, inizia nell'orecchio ma passa subito al cervello.

Il quale, una volta che il difetto si è stabilizzato, cerca di compensare quella porzione che
non viene utilizzata destinandola ad altre incombenze.

Spiega il professor Jinsheng Zhang, della Wayne State University: «In questo
momento sei in grado di ascoltare la mia voce perché è un suono convertito dalle tue
cellule ciliate in segnali neuronali che viaggiano verso il cervello. Qui avviene
l’attivazione grazie alla stimolazione delle cellule nervose del cervello, e il suono assume
così un preciso significato.
Ma se l’orecchio è danneggiato viene a mancare il suono nonostante il cervello sia
stato già attivato. In questo caso il suono non ha un codice decifrabile e viene
percepito soltanto come suono, diventa cioè acufene.» [vedi a questo proprosito il Post di
Acufeni che fare?]

E buona notte al secchio!

Sicché, se le cose stanno effettivamente come le descrive il professor Zhang, non c'è
nessuno io credo che non si renda conto che una volta ristabilita la comunicazione,
per così dire, tra orecchio e cervello grazie agli apparecchi acustici, gli Acufeni

3 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


non potranno che battere in ritirata, anche se pian piano, bisogna dare tempo al tempo.

Tutto questo per dire che io la soluzione l'ho trovata in linea di principio negli
apparecchi acustici con annesso un programma di suoni dal mare, piacevoli e in grado
di attutire ancora di più gli acufeni, che tuttavia ci sono ancora, intendiamoci.

Tutto risolto qundi, possiamo voltare pagina?


La domanda che sorge adesso spontanea come dice qualcuno, magari un po' sprovveduto,
è: “ma se le cose stanno così che bisogno c'è di Centri per Acufeni e via discorrendo?
Non sarebbe più semplice andare dal primo Audioprotesista che capita per acquistare gli
apparecchi acustici i cui effetti sono stati così ben evidenziati anche per gli Acufeni?”

Eh no, qui casca l'asino.

In primis, perché com'è buona consuetudine non bisogna fermarsi alla prima osteria, ma
scegliere con metodo e fiuto, e magari farsi dare qualche buon consiglio.

Soprattutto perché l'Audioprotesista non deve limitarsi a vendere gli apparecchi,


ma piuttosto seguire il paziente nel suo lungo percorso di riabilitazione, tutt'altro che
semplice, e disporre quindi di strumenti adeguati per fornire tutta l'assistenza possibile.

Poi ovviamente è meglio affidarsi a chi per propria ammissione o quantomeno per réclame
si definisce professionalmente preparato a trattare gli Acufeni.

Da qui la Guida ai Centri per Acufeni presenti in Italia, dal Nord al Sud, o viceversa,
il risultato non cambia.

L'idea è di offrire al lettore un elenco per quanto possibile completo (ma non è possibile)
dei Centri italiani che si occupano di Acufeni.

Fornendo, per non avere sorprese, un elenco delle terapie proposte dalla maison.

Le terapie per Acufeni infatti si sprecano, e alcune in particolare ma non dirò quali
sembrano pensate e messe a punto più per fini commerciali che salutistici.

Fermo restando che ogni terapia per definirsi tale un qualche effetto benefico dovrebbe pur
averlo.

In ogni caso ognuno è libero di scegliere dal catalogo delle prestazioni se c'è qualcosa che
sembra più adatto al proprio caso o comunque non decisamente contronindicato.

Escluso, lo dico in partenza, che qui si dia un giudizio su questa o quella struttura, siamo
matti?

Le terapie più comuni e conosciute


Nella sostanza le terapie oggi maggiormente in uso per gli Acufeni risultano essere,
nell'elenco che ne dà il sito Tinnitool:
Soft-laserterapia

4 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Suono+neurostimulazione
Terapia del suono
Aiuto addormentamento
Mascheramento
Protezione acustica.

L'elenco però non finisce qui. A parte gli apparecchi acustici (per me la soluzione più
valida) bisogna anche menzionare, se non altro, la Mindfulness, il metodo Tomatis, il
metodo Connettis.

Alcuni aggiungono anche (ne accenno per completezza d'informazione) la Chiropratica,


e uno specifico trattamento alla vertebra Atlante, trattamenti su cui non oso esprimere un
parere, anche se mi sento in dovere di consigliare molta prudenza per la delicatezza delle
parti del corpo su cui si vanno a mettere le mani...

Da ultimo forse ti sorprenderà sapere che gli Acufeni erano già noti in tempi antichissimi e
che spesso le soluzioni, come capita del resto anche ai giorni nostri, erano peggiori del
male.

Per esempio, gli Egiziani suggerivano di stimolare l’orecchio con una canna e gli
Assiri praticavano riti magici e incantamenti.
Plinio il Vecchio, per quanto possa oggi sembrare orripilante, insisteva su un decotto a
base di vermi di terra per tutte le malattie dell’orecchio, come infuso da mettere
nell’orecchio, per fortuna non si doveva bere…

Un manoscritto di Welsh (dodicesimo secolo) raccomanda di strappare da una


pagnotta appena sfornata un gran pezzo da dividere in due, da accostare poi velocemente
alle orecchie (scottatura assicurata).

Questi sono alcuni dei rimedi antichi che sono giunti fino a noi in maniera fortunosa.

Onestamente oggi non ci sono di grande utilità...

E tuttavia, lasciando da parte gli Antichi, a me sembra che siamo ancora al punto di
partenza.

Buona lettura!

Peppino Zappulla
Acufeni, che fare?

5 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Come funziona?

Di seguito trovi, Regione per Regione, tutti i Centri Acufeni che sono riuscito a trovare in
Italia.

Chissà quanti me ne sono sfuggiti, motivo per cui prego i diretti interessati che non si
vedono rappresentati in questa guida a inviarmi una segnalazione in merito
alla loro attività per battere gli Acufeni.
(Segnala a: redazione[at]acufenichefare.it)

Nella prossima edizione non mancherò di inserirli, è un impegno che prendo adesso!

I Centri sono segnalati con nome, indirizzo, telefono, link al sito, e per quanto
possibile con qualche breve descrizione delle terapie praticate.

6 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


I Centri Acufeni in Italia
Indice

Premessa p.2
Piemonte p.8
Liguria p.13
Lombardia p.14
Trentino-Alto Adige p.17
Veneto p.19
Friuli Venezia Giulia p.20
Mindfulness Italia p.22
Emilia-Romagna p.23
Toscana p.26
Marche p.27
Abruzzo p.28
Umbria p.29
Lazio p.30-34 e 36-37
Metodo Connettis p.35
Basilicata p.38
Puglia p.39
Campania p.42
Calabria p.43
Sicilia p.44
Sardegna p.46

7 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


PIEMONTE

Phonica Italia

Corso Dante 44 - 46/A


T. 011 630 8075

TERAPIA: ZEN

Che cos'è ZEN?


Ispirandosi all'effetto piacevole e rilassante di alcuni tipi di musica, il gruppo Udisens ha
sviluppato i programmi ZEN della Widex. Essi riproducono, in modalità casuale e mai
ripetitiva, suoni armonici che favoriscono il relax e rendono l'acufene meno evidente. Dal
momento che lo stress è uno dei fattori scatenanti del tinnito, ridurlo e agevolare il relax è
di vitale importanza per poter trattare con efficacia il problema.
Per alcuni pazienti che soffrono di acufene, il counselling, unito a micro computer dotati di
ZEN, può essere la chiave per la soluzione del problema. ZEN agisce in modo immediato,
tuttavia per la maggior parte delle persone occorrono un po' di tempo e pazienza prima di
poter trarne i massimi benefici.

8 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Otorinolaringoiatri associati

Corso Re Umberto 55
10128 Torino
piano terreno

telefoni
011 5089275
011 764 1996
011 304 4000

TERAPIA: TRT

9 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


La TRT (tinnitus retraining therapy) è una terapia basata su un modello neurofisiologico,
finalizzata all'abitudine. L'obiettivo prefissato non è di eliminare l'acufene (a tutt'oggi non
esiste alcun metodo), ma allenarci a sopportarlo ed accettarlo come qualcosa di naturale.
Il nostro cervello ha un alto grado di "plasticità" che gli permette di abituarsi a qualsiasi
segnale sensorio se questo non ha implicazioni negative (la paura impedisce l'abitudine).
La terapia TRT tende a rimuovere queste implicazioni e a far acquisire all'acufene un
significato neutro: ciò permette di abituarsi alla sua presenza. Si può paragonare questo
processo all'abitudine che si instaura abitando nei pressi di una linea ferroviaria. All'inizio,
il passaggio dei treni irrita ed infastidisce, ma col tempo è come se il rumore venisse
ignorato dal nostro cervello. Allo stesso modo, utilizzando processi naturali del nostro
organismo, si può arrivare ad ignorare l'acufene stesso.
La terapia TRT ha una durata non inferiore a 12-18 mesi, talvolta 24. Al termine, il
paziente potrà avvertire ancora l'acufene, ma dovrà concentrarsi su di esso, essendo
diminuita la coscienza del fenomeno. Inoltre questo non determinerà più fastidio.

10 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Centro Vertigini Torino
Via Montevecchio 29
10128 Torino
info@centrovertiginitorino.it
+39 346 1017294

LA TERAPIA: TRT

La TRT è una terapia riabilitativa finalizzata all’abitudine.La notevole plasticità del Sistema
nervoso, permette che si possa raggiungere un’abitudine a qualsiasi segnale sensorio (per
es. sonoro) se questo non ha un significato negativo. Quindi l’acufene deve essere
“scaricato” del suo significato negativo , al fine di poter essere filtrato a livello
sottocorticale. La finalità della TRT è quindi di riabilitare,annullare i collegamenti tra i
Sistemi Uditivo,Limbico e Nervoso Autonomo per indurre l’Abitudine.
Quando l’indebolimento delle connessioni raggiunge un livello sufficiente, l’abitudine si
instaura spontaneamente.

La finalità della TRT, NON E’ SOPPRESSIONE DELL’ACUFENE, ma instaurare un


processo di abitudine

• alla PERCEZIONE (Area Corticale responsabile della consapevolezza dell’acufene)


• alla REAZIONE del corpo , cioè al disturbo causato dall’acufene (Sistema Limbico e
Nervoso Autonomo) L’abitudine alla reazione e alla percezione è un processo naturale del
nostro organismo Si tratta quindi di un trattamento riabilitativo, che spesso richiede
l’intervento di più figure professionali. Ed oltre alla terapia sonora può comprendere anche

11 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


interventi specialistici diversi a seconda del singolo paziente.
La finalità è la riduzione di intensità degli acufeni cronici, e l’impatto negativo emotivo e
comportamentale.

12 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


LIGURIA
DOTT. ANTONIO FRISINA – SANREMO
[vedi: http://www.otorinolaringoiatria.org/]
Laureato in Medicina e Chirurgia
Iscritto all’ordine dei medici di Parma al n° 5082
Specialista in Otorinolaringoiatria e patologia cervico facciale
Dirigente Medico Divisione di Otorinolaringoiatria dell’ Ospedale di Sanremo

Aree di interesse:
CHIRURGIA DELL'ORECCHIO MEDIO, CHIRURGIA NASALE, CHIRURGIA
ADENOTONSILLARE, CHIRURGIA DELLA VOCE, DIAGNOSI E TRATTAMENTO
DELLE VERTIGINI E DEGLI ACUFENI.

Studio: via Gioberti 35 Sanremo, N° TEL: 347/1755284


e-mail: antofri2003@yahoo.it
...

DOTT. LEONARDO SCOTTO DI SANTILLO - GENOVA


[vedi: http://www.otorinolaringoiatria.org/]
Laureato in Medicina e Chirurgia in data 14/07/1986
Iscritto all'Ordine dei Medici di Genova al N°:11244
Specializzato in Otorinolaringoiatria
Dirigente medico di I livello responsabile Struttura Semplice di
Audiovestibologia ASL 3 Genovese.

Aree di interesse:
Otoneurologia: Diagnosi e terapia dei disturbi dell'equilibrio, delle vertigini, delle
ipoacusie e degli acufeni. Otorinolaringoiatria pediatrica. Chirurgia otorinolaringoiatrica.

Studi: Via Bobbio 6/1 GENOVA, Via Pastorino 4/6 GE-BOLZANETO


tel 0103620467 tel mobile 3291426853
e-mail: lescott@tin.it

13 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


LOMBARDIA

Centro Medico Specialistico di Assago (MI)


Per appuntamenti o informazioni : 02/4884.3740 - 02/4570.7355

Ricerche e sperimentazioni di centri italiani ed esteri e a seguito dei risultati ottenuti su


diversi Pazienti, hanno portato numerosi Medici Specialisti ad un approfondimento di
questi nuovi sistemi di trattamento considerando la SUONOTERAPIA OLISTICA
VIBRAZIONALE A DIAPASON una importante applicazione non farmacologica in grado
trattare seriamente questo disturbo che affligge circa 10/15 % della popolazione adulta con
ottimi risultati di soluzione o della diminuzione del disturbo
Questa applicazione terapeutica agendo su tutte le parti del corpo, con precise frequenze
sonore (studiate e personalizzate dai nostri Specialisti per ogni Paziente), creano uno stato
di armonia e di salute generale nella persona coadiuvando il trattamento del disturbo degli
acufeni intervenendo anche su tutti gli effetti collaterali (stress, ansia, insonnia ecc. ecc.)

14 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Tinnitus Clinic
Via Santa Sofia, 29 – 20122 Milano
Tel. 02 48011361 – info@tinnitusclinic.it

Il nostro obiettivo è offrire una terapia efficace a chi soffre di acufeni e iperacusia.
Le esperienze e le conoscenze che animano la Tinnitus Clinic nascono da oltre 15 anni di
attività clinica e terapeutica su pazienti con acufene. Il cuore della Tinnitus Clinic è
composto da un team di ingegneri, medici, terapeuti, psicologi, ricercatori in grado di
analizzare, diagnosticare e affrontare il problema tinnitus.
Il protocollo diagnostico consente di analizzare, di capire a fondo il tipo di acufene e di
impostare la terapia più efficace per curare o, quanto meno, alleviare significativamente il
tinnitus.

Non esiste una terapia unica per l’acufene, ogni caso richiede un approccio personalizzato
al problema. Si lavora su più fronti con l’intento sia di ridurre la causa dell’acufne sia il
disturbo indotto. Per la riduzione della percezione disturbante è molto efficace la TRT,
Tinnitus Retraining Therapy.

15 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Dott. Paolo Franco - Specialista Otorinolaringoiatra
Brescia in Via Zadei 16
Telefono: 030.381810 - 030.397640
info@poliambulatoriosanfrancesco.

Le OPZIONI TERAPEUTICHE in uso sono:


• INFORMAZIONE
Consiste nel fornire al paziente informazioni riguardanti traumi acustici, sul lavoro e nel
tempo libero, l’uso di caffeina, cioccolato,alimenti in genere, tabacco o farmaci ototossici.
Questo è il primo step nella prevenzione affinché l’acufene non diventi un sintomo
insopportabile con l’obiettivo di informare il paziente circa la benignità della prognosi.
•TERAPIA FARMACOLOGICA
•TERAPIA DIETETICA
•OSSIGENOTERAPIA IPERBARICA
•PSICOTERAPIA
•AGOPUNTURA
•OMEOPATIA

16 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


TRENTINO – ALTO ADIGE

Centro Mot
Via Galileo Galilei 17, TRENTO Tel. O461-986767- email: centromot@tin.it

L'acufene e le sue conseguenze sono spesso dei segnali d'allarme dello stress
quotidiano. Gli acufeni non sono definibili come una specifica malattia, possono
costituire un sintomo di malattie, non necessariamente a carico dell'orecchio o delle vie
acustiche, anche se molto spesso dietro all’acufene non c’è alcuna patologia. Nella maggior
parte dei casi gli acufeni sono di tipo soggettivo cioè possono essere percepiti solo dal
soggetto che ne soffre, solo in rarissimi casi sono di tipo oggettivo, vale a dire che sono
ascoltabili anche da un esaminatore esterno, direttamente o tramite uno strumento
chiamato fonendoscopio.

Al Centro è possibile cercare di eliminare tali disturbi, sia consapevolizzando il


paziente di questo suo "disturbo", sia con degli apparecchi sofisticatissimi che
permettono di liberarsi da quelle sensazioni allarmanti che rendono l'acufene così
fastidioso. La perfetta regolabilità dei nostri apparecchi accompagna ogni passo del
riadattamento fino ad un ampio annullamento del fenomeno acufene.

17 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Ospedale Bolzano
[Ospedale Bolzano - "Lorenz Böhler" - incrocio via Lorenz Böhler / via Vittorio Veneto –
Centralino: 0471 908 111]
Diagnostica e terapia medica, chirurgica, protesica e riabilitativa della vertigine, acufeni e
sordità improvvise

18 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


VENETO

Centro Acustico Audiopiù

Piazzetta Aldo Moro, 17 – Mestrino (PD)


info@centroaudiopiu.it
Telefono: 049 900 4228

TERAPIE: Sound Therapy e Zen Therapy

Se sospetti di avere un problema di acufene, per prima cosa effettua una visita medica
specialistica per comprendere meglio la natura del tuo problema. Dopo la diagnosi, solo un
professionista dell’udito può aiutarti a capire quale sia il trattamento migliore per il tuo
problema. Il Centro Acustico Audiopiù è sempre aggiornato sulle ultime tecnologie ed
è specializzato in Sound Therapy e Zen Therapy.

19 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


FRIULI VENEZIA GIULIA

Istituro Acustico Pontoni


MONFALCONE – P.zza della Repubblica, 28 – Tel. +39 0481 46983

TRIESTE – Via Giulia, 17 – Tel. +39 040 358971

TRIESTE – Campo San Giacomo, 22/B – Tel. +39 040 3720949

UDINE – Via Aquileia, 52 – Tel. +39 0432 513080

GORIZIA – Via Marconi, 3/B – Tel. +39 0481 30030

LATISANA – Via Vendramin, 10 – Tel. +39 0431 521168

PORTOGRUARO – Via Manin, 42/A – Tel. +39 0421 270040

SAN VITO AL TAGLIAMENTO – Via Savorgnano, 1 – Tel. +39 0434 874349

PORDENONE – P.le Ellero dei Mille, 3 – Tel. +39 0434 1777631

CERVIGNANO – Via Aquileia, 34 – Tel. +39 0431 370473

SAN DONA’– Via Battisti, 14 – Tel. +39 0421 1772018

MESTRE – Via Torre Belfredo, 150/152 – Tel. +39 041 975420

Se stai leggendo questo post probabilmente sai già cosa sono e ti sei già informato su tutti i
rimedi “infallibili” che vengono venduti sul web.

...quindi ho pensato che forse non ti interessa tanto leggere per l’ennesima volta di metodi
miracolosi ma piuttosto ascoltare le domande di persone che come te soffrono di acufene.

20 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Qualche domanda la sento spesso,quasi sempre, altre come ti accorgerai, ce le fanno solo i
pazienti con cui ho veramente confidenza.

Vedi: “24+1 domande e risposte”

ps. ti aggiungo anche la mia risposta, non sono un medico ORL, ma ho una laurea in
tecniche audioprotesiche ed altre in psicoterapia (di cui una tesi sugli acufeni) che mi
hanno portato a essere un professionista che negli anni si è formato cercando corsi, libri ed
articoli in materia per cui ti scrivo la mia personale opinione in materia.

21 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Mindfulness Italia
www.mindfulnessitalia.org/psicoterapeuti = tutti i centri in Italia

Sebbene non vi sia un rimedio farmacologico all’acufene si può, tuttavia, imparare a


conviverci ed esistono diversi trattamenti finalizzati all’acquisizione di strumenti e
strategie per imparare a stare con l’acufene senza venirne sopraffatti. Un possibile
trattamento oltre la terapia cognitivo comportamentale standard, è la terapia basata sulla
mindfulness intesa come la capacità di rivolgere attenzione in modo consapevole e
intenzionale alla propria esperienza imparando a discriminare pensieri, emozioni, e
sensazioni fisiche.

22 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


EMILIA-ROMAGNA

Dott. Carlo Govoni,


Medico chirurgo Otorinolaringoiatra - tel. +39 3358040811 -
via Ruggeri, 9 - 42122 Reggio nell'Emilia (RE) – Italy.

GUARIRE DA UN ACUFENE E’ POSSIBILE.


Ritorno su quanto ho affermato prima, l’acufene è il sintono di una malattia. Il problema è
individuare la malattia. Questo è un primo passo fondamentale e molto difficile.

Il secondo passo è guarire la malattia.


Le malattie sono numerosissime. Alcune malattie acute si riescono a curare bene, di
conseguenza si può eliminare l'acufene che deriva da queste. Altre malattie, in particolare
le malattie otologiche croniche o degenerative, sono difficilmente curabili. Quindi guarire
da queste ultime malattie ed eliminare l'acufene è difficile.
Ecco perchè è molto difficile guarire da un acufene.

E' molto difficile, ma non impossibile. Quando qualcuno chiede se è possibile guarire da un
acufene si risponde che esistono speranze di guarigione. Occorre capire qual'è la malattia
che ha determinato l'acufene e alcune di queste malattie sono curabili.

23 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Centro iperbarico Bologna
Tel. +39 051 6061240 - Email info@iperbaricobologna.it
Via S. Donato, 63 – 40057 Bologna

Le strategie terapeutiche prevedono due differenti approcci:


1. risolvere o ridurre il danno cocleare,
2. ridurre il disagio conseguente alla presenza del sintomo.
I farmaci ansiolitici e antidepressivi vengono impiegati per rendere l’acufene meno
fastidioso.
L’ossigenoterapia iperbarica, invece, migliora l’attività metabolica delle cellule cocleari
aumentandone l’ossigenazione e incrementando l’efficienza del sistema antiossidante
endogeno. In pratica, con l’ossigenoterapia iperbarica è più probabile riparare il danno
cocleare che causa l’allucinazione sonora.

24 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


DR. Alessandro Valieri
Via Lago di Como, 25 – Ravenna
339.1608514

Lo scopo di un Centro di riferimento per la terapia degli acufeni è quello di fornire


qualificata consulenza specialistica al paziente affetto da fischi e ronzii auricolari, troppo
spesso lasciato a sé stesso con il falso messaggio che il suo problema non abbia una
soluzione. Ogni malattia, così gli acufeni, può essere correttamente trattata solo se
correttamente inquarata dal punto di vista diagnostico.

25 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


TOSCANA

Centro Audiologico Toscano CAT


Via Giulio Caccini, 2/a; 50141 Firenze; Italia
Phone: 055 417749
Mail: centroaudiologico3f@alice.it
Il Centro Audiologico Toscano, CAT, è una struttura fondata nel 1978 per iniziativa di
Giovanni Frittelli, all'interno della quale vengono eseguiti esami strumentali e visite
specialistiche per la diagnosi e la terapia delle patologie audiologiche e
otorinolaringoiatriche.

26 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


MARCHE

Villa dei Pini


Viale Dei Pini, 31
62012 Civitanova Marche (MC)
Tel. 0733 7861
Fax 0733 786477

Il Servizio Il trattamento si basa fondalmente su un’opera di rieducazione (retraining) allo


scopo di rimuovere le reazioni emozionali ed eventualmente anche la percezione
dell’acufene stesso. La TRT associa una terapia riabilitativa (counseling) ad un trattamento
di arricchimento sonoro (sound therapy) e richiede pertanto la collaborazione di diverse
figure professionali (otorinolaringoiatra, psicologo e psicoterapeuta, audioprotesista). Il
Protocollo Contatto e valutazione iniziale Valutazione clinica ed audiologica Diagnosi e
categoria di trattamento Terapia di sostegno (counseling) e terapia sonora.

[Vai alla brochure di spiegazione sulle terapie per Acufeni]

27 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


ABRUZZO

Phonica s.r.l.
Chieti, Via dei Vestini, 250
tel. 0871560879
e.mail info@phonicaitalia.com
www.phonicaitalia.it

Centro acustico e centro acufeni, risponde a qualsiasi problema legato all'udito.

28 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


UMBRIA

Centro per lo Studio e la Terapia degli Acufeni e dell’Iperacusia


Azienda Ospedaliera di Perugia
Segreteria: tel. 075 5783236, fax 075 5783574
e-mail: otorino@unipg.it

29 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


LAZIO

Acufeni.net
Via Giovanni Battista de Rossi, 12, 00161 Roma
06.70490064
Via Collecarino, 126, 03033 Arpino FR, Italia
360 729022 - 340 4515704
Viale degli Eroi, 17 - Minturno (LT)

Non esiste una terapia unica che vada bene per tutti i pazienti che soffrono di acufeni e/o
di disturbi dell’udito, ma un percorso terapeutico diverso per ogni paziente. Si parte da una
raccolta di informazioni accurata, con un colloquio approfondito e con questionari
appropriati, si prosegue con una batteria di esami diagnostici che diano al medico le giuste
informazioni sulla probabile origine dei sintomi e si termina con una valutazione
dell’impatto emotivo che il disturbo ha sulla vita del paziente. Solo dopo aver effettuato gli
esami diagnostici si valutano le terapie più idonee, iniziando, se possibile, da quelle più
semplici e prive di possibili effetti collaterali. E’ un percorso talvolta anche lungo che il
paziente farà con l’aiuto di tutto lo staff. Ogni possibilità terapeutica verrà sempre valutata
e discussa e poi periodicamente monitorata.

30 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Centro Acufeni
Via Ceneda, 39, 00183 Roma, Italia
06-77076458
339 35 95 033

Il Centro Acufeni Roma (C.A.R) è un centro medico audiologico per la diagnosi e la cura
dei disturbi dell’udito. Si propone il trattamento delle più comuni patologie dell’orecchio
ed in particolare degli acufeni.
Possono quindi rivolgersi al C.A.R. coloro che soffrono di sintomi audiologici quali:
ipoacusie (riduzione della capacità uditiva) di vario grado, vertigini, ovattamento
auricolare o fullness (sensazione di orecchio pieno), iperacusia (ipersensibilità uditiva) e
acufeni.
L’attività del C.A.R. si basa sull’apporto sinergico di diverse figure professionali
(l’otorinolaringoiatra, l’audiologo, lo psicologo, l’audiometrista e l’audioprotesista) e
sull’apporto di numerosi consulenti allo scopo di eseguire una corretta e completa diagnosi
dei disturbi riferiti.

31 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Tomatis Voce

Dr.ssa Carmela Stillitano | info@tomatis-voce.it - (+39) 340 4847 593

Il metodo Tomatis è un trattamento che affina la percezione sulle frequenze “efficaci”,


ossia le frequenze del linguaggio e del canto, desensibilizzando l’orecchio rispetto al
“rumore”. Il trattamento si basa sull’ascolto di musica mediante un software che
consente le regolazioni necessarie a stimolare attivamente i muscoli dell’orecchio
ed ottenere al medesimo tempo una “ginnastica” neurale.

Il training prevede un programma personalizzato sulla base di un test d’ascolto iniziale,


eseguito dallo stesso terapista. Il trattamento regolarizza l’ascolto e, riconduce il soggetto
all’armonia, ripristinando le frequenze che si presentino deficitarie nella curva uditiva e
allentando la sensibilità su quelle, invece, iperstimolate.

Associazione Voices http://www.associazionevoices.it/link/

Otorinologopedia http://www.otorinologopedia.it

Tinnitus Center http://www.tinnituscenter.it/la-ricerca-e-lattivita-clinica-secondo-alfred-


tomatis/

Scuola The Artist http://www.theartist.it/Curriculum%20Carmela%20Stillitano.html

Daniela Lojarro, cantante lirica (soprano) e terapista in Audio-Fonologia (Svizzera)

Dott.ssa Stefania Cicchiello, psicologa, frammenti di psicologia

32 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Teatro Le Sedie http://www.teatrolesedie.it

Dott.ssa Carmela Stillitano

33 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Tinnitus Center
Via Portuense 700, Roma
LE TERAPIE: trattamento Acufeni

34 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Metodo Connettis
[online, manipolazioni da eseguire a casa propria]

A questo proposito ti rivelo cosa faccio, per me e per i miei pazienti, per affrontare e
diminuire fino a risolvere questo fastidioso sintomo : uso gia’ da 12 anni una tecnica molto
efficace di stimolazione dell’udito che ho racchiuso nel mio Metodo Connettis ™. È un
metodo che e’ veramente semplice e che insegno a eseguire da soli e su se stessi.

[VAI AL VIDEO SUL SITO E SEGUI LE INDICAZIONI]

35 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


DOTT.ANDREA LA TORRE
Sede Roma: Studi Medici Vigna Clara, Piazza Stefano Jacini 24 - Roma
•Sede Bergamo: Berghotel, Via per Azzano S. Paolo 4 - Bergamo

Tutti i "veri" acufeni (che non sono veri rumori, ma solo segnali bioelettrici in arrivo
all'area acustica del cervello) derivano da disfunzioni dell'orecchio interno e dell'apparato
uditivo, spesso reversibili e trattabili, quando la causa è l'idrope e non vi siano solo danni
permanenti, comunque mai dimostrabili a priori.
Fino a prova contraria ogni acufene, fluttuante o meno, è potenzialmente da idrope e
potenzialmente curabile (SEMPRE se l'acufene è fluttuante e MOLTO SPESSO anche in
caso di acufene stazionario), con una adeguata, reale, terapia anti-idrope. Ma certamente
non con le molte "false terapie" oggi proposte...

36 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Associazione AIRS
Policlinico Umberto I - Viale dell' Università 33 - 00161 - ROMA - tel : 06 44700700 fax :
06 49386878
Comitato promotore A.I.R.S.onlus presso Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Unità Operativa Complessa di Audiologia - Istituto di Otorinolaringoiatria - Dipartimento
Universitario Organi di Senso

Per ottenere la desensibilizzazione sono state suggerite talvolta anche altre modalità di
stimolazione acustica, come quella denominata “a contrasto di fase” o nuove piattaforme di
stimolazione acustica come la “neuro modulazione acustica condizionata (CAN)” o
stimolazioni non acustiche come quella “neuromagnetica transcranica”. Di tali tipi di
stimolazione acustica non tradizionale o della stimolazione neuromagnetica, stiamo
valutando costi e benefici ma per ora il classico protocollo TRT convenzionale o modificato
appare il più efficace ed economico ed il meno difficoltoso.
E’ spesso utile associare alla terapia del suono “terapie d’appoggio” prevalentemente
costituite da esercizi di rilassamento-decontrazione o tecniche di acquisizione strumentale
dell’autocontrollo di alcune funzioni muscolari, mediante biofeedback o terapia cognitivo-
comportamentale.

37 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


BASILICATA


Centro medico Chirurgico Artemisia
Via Insorti d'Ungheria, 86100 Campobasso, Italia []
Patologie dell'orecchio (acufeni, ipoacusia, vertigini, infiammazioni ed infezioni, …)
info@centroartemisiacampobasso.it

38 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


PUGLIA

Studio Otologico De Candia


Via Nicolò dall'Arca, 19
70121 Bari (BA)
Tel. 080.5219334
Cell. 330.786177
Email: info@otorinodecandia.it
Orecchio
•perforazione della membrana timpanica
•otite cronica
•otosclerosi
•acufeni (ronzio nell'orecchio)
•ipoacusia (sordità)
•sindrome di Meniere
•sindrome vertiginosa - cupololitiasi

39 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


CENTRI ACUSTICI CASATTA
Centro prenotazioni
PUGLIA : 099 / 33 29 80
BASILICATA: 0835 / 98 10 54
info@casattacentriacustici.it

Il dott. Marcello Casatta già nel 2002 aveva frequentato un corso con il professor
JASTREBOFF ideatore della TRT, e da allora tratta problemi di acufeni e perdite uditive.
Tuttavia soltanto oggi, con il metodo WZT, e i moderni apparecchi acustici WIDEX, vi è
un innovativo ed efficace metodo che migliora la vita di chi soffre di acufene e perdita di
udito.

40 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Centro Acustico Bari
Corso Mazzini 29 – Bari - 340.56.94.121.
Non vi sono soluzioni rapide per l’acufene. Vi sono alcuni cambiamenti secondari dello
stile di vita che i pazienti affetti da acufene possono apportare per gestirlo meglio. Ecco
alcuni suggerimenti che potete raccomandare a tutti i tipi di pazienti affetti da acufene.

41 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


CAMPANIA

Centro di Audiologia Napoli


Sezione di Audiologia del Dipartimento di Neuroscienze
dell'Università "Federico II" di Napoli
Via Pansini 5, 80131 Napoli
L'attività del "Centro sullo studio, la diagnosi e la terapia degli acufeni", presso
l'Unità di Audiologia del Dipartimento di Neuroscienze e Scienze del Comportamento
dell'Università di Napoli, è partita nel 1998 con lo studio delle più recenti acquisizioni
internazionali e con l'avvio di un progetto di ricerca scientifica che ha portato alla
realizzazione di lavori scientifici; uno studio sperimentale, in collaborazione con l'Unità di
Psichiatria, poi pubblicato sul “British Journal of Audiology”; l'organizzazione di un
convegno internazionale dal titolo "Acufeni: diagnosi e terapia", tenutosi presso
l'Università di Napoli nel 1999, che ha visto il confronto tra i maggiori esperti
internazionali nel campo degli acufeni; l'applicazione del protocollo diagnostico
internazionale; l’avvio, dal mese di novembre del 1999, della sperimentazione della
"Tinnitus Retraining Therapy" ai pazienti ambulatoriali, che si è conclusa nel dicembre
2000, con risultati incoraggianti: su un campione di circa 150 pazienti il 75% di essi ha
riscontrato un notevole miglioramento del sintomo ed una migliore qualità di vita.
Le prenotazioni possono essere effettuate chiamando al Centro Unico Prenotazioni del
Policlinico (C.U.P.) al numero 0817464418

42 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


CALABRIA

Centro Acustico Mosca


SEDI
•SOVERATO (cz) corso umberto I 217
•LAMEZIA TERME- SAMBIASE (cz ) corso marconi 252
•POLISTENA (rc) via santa marina 105

Il nostro centro acustico offre la possibilità di poter seguire un programma terapeutico


dell'acufene utilizzando il prodotto TS per eccellenza, il RESOUND LIVE TS.
RESOUND LIVE TS è un generatore di suoni combinato poiché può essere usato anche per
risolvere eventuali problemi di sordità, che permette ai suoni naturali di entrare nel
condotto uditivo contribuendo a ridurre la percezione dell'acufene.

43 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


SICILIA

Centro di riferimento per l'applicazione della TRT in Sicilia


Via Diodoro Siculo, 3 – Taormina
328.5351514
La terapia dell’acufene si avvale di terapie farmacologiche classiche, come ansiolitici e
antidepressivi, lidocaina e sedativo-ipnotici (studi recenti hanno confermato che l’uso di
tali sostanze determina un peggioramento del sintomo), terapie farmacologiche
complementari e alternative come vitamine e antiossidanti, terapie non convenzionali
come TENS, agopuntura, ipnosi e terapie fisiche, terapie psicologiche , stimolazione
magnetica transcranica che modula l’attività neuronale del cervello attraverso un campo
magnetico anche se con risultati mediocri ad oggi sul sintomo, laser terapia e TRT.

44 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Andrea De Luca – Ricerca e Studio dell’udito
Piazza Vittorio Veneto n° 3
90143 (PALERMO)
andreadeluca@studioudito.it
091516627 - 3666634895

Gli acufeni sono attualmente curabili in una percentuale elevata dei casi, anche se disporre
di cure non vuol dire poter garantire la guarigione definitiva, essendo comunque possibili
recidive come per molte patologie mediche non chirurgiche.
Oggi le principali risorse per la cura dei sintomi dell’acufene sono rappresentate dalle
tecniche riabilitative (quali la Tinnitus Retraining Therapy, TRT), da trattamenti
farmacologici mediante neurofarmaci e da trattamenti che mirano alla risoluzione
dell’idrope cocleare, efficaci ovviamente solo quando questo sia il meccanismo all’origine
dell’acufene (come è sospettabile in presenza di fluttuazioni evidenti di intensità o
addirittura fasi evidenti di remissione anche spontanee), il che avviene in molti casi,
permettendo di escludere a priori l’ipotesi di un danno permanente a carico di cellule e
nervi quale sorgente dell’acufene stesso. A tutt’oggi solo le terapie dirette a correggere
l’idrope, alcune terapie con neurofarmaci e la TRT rispettano presupposti tali da poter
essere definite fondate.

45 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]


Sardegna

DR. Paolo Marras


Cagliari, Via P. Cugia, 1 +39 346 606 4186

La Visita Otorinolaringoiatrica non è una visita dolorosa e può essere effettuata a tutte
le età senza problema alcuno. La visita permette la valutazione delle orecchie (otoscopia),
delle fosse nasali (rinoscopia anteriore e posteriore) e della laringe (laringoscopia
indiretta).

La visita si completa con la palpazione del collo, la valutazione dei movimenti delle
articolazioni temporo-mandibolari e la pressione su alcuni punti facciali.

L'esame audiometrico si esegue nella cabina audiometrica o in un ambiente


appositamente insonorizzato. Il paziente ascolta particolari suoni (audiometria tonale) per
valutare l'udito dal punto di vista quantitativo e successivamente parole o frasi per valutare
la funzione uditiva anche dal punto di vista qualitativo (audiometria vocale).

A seconda del tipo di disturbo accusato dal paziente, si può integrare l'esame audiometrico
con particolari tests che il tecnico spiegherà di volta in volta. Talvolta è possibile esaminare
anche frequenze molto acute superiori agli 8000 hertz che sono il limite massimo
dell'audiometria tonale di base (audiometria ultrafrequenziale).

Al termine degli esami, si effettua un’approfondita valutazione del paziente, si definiscono


le cause degli acufeni e si trattano questi disturbi con un moderno approccio che può
essere farmacologico, strumentale o riabilitativo.

FINE
46 Centri Acufeni in Italia [by Acufeni, che fare?]