Sei sulla pagina 1di 32

Soluzioni unità

Al dente 3 Unità 1
Emozioni in note
 CORSO D'ITALIANO
B1 2. Energie in equilibrio
SOLUZIONI UNITÀ
C.

Unità 0
tranquillo B ansioso
paziente B impaziente

La mia Italia
prudente B impulsivo
pigro B energico
introverso B estroverso
1. Io e l'Italia
Da sinistra verso destra, dall'alto verso il basso: E.
I pronomi relativi 5 p. 28
Piazza del Campo, Siena (veduta aerea);
Caravaggio, Cena in Emmaus, 1601; Amalfi; cui è preceduto da una preposizione
Valentino Rossi; la vetrina di un alimentari; FIAT
che non è preceduto da una preposizione
Cinquecento d'epoca; copertina del libro Gomorra
di Roberto Saviano; locandina del film La grande
G.
bellezza di Paolo Sorrentino; Ritratto di Giuseppe
Verdi, di G. Boldini; Galleria degli Uffizi, Firenze.
AGGETTIVO NOME
sereno B serenità
2. Si fa così! duale B dualità
creativo B creatività
A.
impulsivo B impulsività
1.  a
affidabile B affidabilità
2.  b
positivo B positività
3.  a
sensibile B sensibilità
4.  c
5.  b
H.
6.  b
1. Lo Yin e lo Yang sono presenti anche nel cibo.
7.  a
8.  b 4. I cibi freddi Yin aiutano a gestire l’iperattività.
9.  a
6. I cibi “riscaldanti” aiutano ad essere di
10.  b
buonumore.

C.
3. Ci tengo ma…
1.  5 4.  10 C.
2. 7 5. 4
importarsene B me ne importa
3. 8 6. 9 fregarsene B fregarmene
smetterla B smetterla
farcela B ce la faccio
4. Ambiente personale tenerci B ci tengo
di apprendimento
B.
1.  F
2.  V
3.  F
4.  V
1
Soluzioni unità

D. 4. Tu chiamale, se vuoi, emozioni


1 dare di volta il cervello: impazzire, sragionare C.
1. 
Fondamentale per trasmettere emozioni è il testo
mi è venuto un nodo alla gola: essere ma contribuiscono anche arrangiamento e ritmo.
2
commosso o angosciato 2. 
La canzone trasmette disgusto con l’ultima
parola del testo.
3 mettere una pietra sopra: non pensare più a 3. 
La tristezza è l'emozione più raccontata in
una cosa, non parlarne più musica, perché ha tante sfumature.

ho avuto un colpo di fulmine: innamorarsi D.


4
all’improvviso
tristezza, gioia, fiducia, disgusto, rabbia,
divento rossa come un peperone: arrossire insofferenza, attesa, incertezza, paura, ansia,
5 tensione, disgusto, infelicità, malinconia.
per la vergogna

E.
E.
il congiuntivo presente 5  p. 28
le frasi oggettive 5  p. 28
parlare volere capire
1 pensiamo (noi) che sia necessario (l’intervento)
parli voglia capisca
1 credo (io) che giochi (il testo)
parli         voglia         capisca        
1 penso (io) di cogliere (io)
parli  voglia capisca 1 credo (io) di farvi (io)
parliamo vogliamo capiamo
1 Frase principale + di + verbo all'infinito se il
parliate vogliate capiate
soggetto della frase secondaria è lo stesso.
parlino         vogliano     capiscano    
1 Frase principale + che + verbo al congiuntivo se il
soggetto della frase secondaria è diverso.

F.
congiuntivo o indicativo? 5  p. 28 F.
Non sopporto le persone che sono troppo precise. titolo motivazione
frase principale + frase relativa con Don’t worry, be happy, Mi ispira serenità e
verbo all'indicativo Bobby McFerrin allegria.
Non solo mi mette di
Non sopporto che voglia vedere solo la partita. We will rock you,
buonumore, ma mi fa
frase principale + frase oggettiva con Queen
anche ballare.
verbo al congiuntivo
Splendida giornata, Ogni volta che la ascolto,
Vasco Rossi canto a squarciagola.
H. Three little birds, Mi fa rilassare e sentire
Bob Marley positivo.
problema opinione

Il coinquilino della L’amico suggerisce H.


ragazza, Valerio, è alla ragazza di parlare
maniaco dell’ordine: nella con il coinquilino e di i comparativi 5 p. 28
libreria suddivide i libri suddividere la libreria a
per genere e in ordine metà: ciascuno occupa e 1 We will rock you è più energica delle altre canzoni.
alfabetico e pretende organizza la propria metà Comparativo di maggioranza
di imporre il proprio come preferisce. 1 La sua musica è più noiosa che allegra.
metodo.
Comparativo di maggioranza
Il collega del ragazzo non La ragazza suggerisce 1 Raffaella Carrà è meno entusiasmante anche di
si prende mai le proprie all’amico di organizzare Vasco Rossi. Comparativo di minoranza
responsabilità. una riunione, per stabilire 1 La musica pop è positiva ed energica quanto la
le responsabilità di
musica rock. Comparativo di uguaglianza
ognuno.

2
Soluzioni unità

Grammatica 5.

1. Cosa significa per me comporre canzoni? Beh,


a.  in cui innanzitutto ogni mia canzone nasce da un colpo
b.  a cui di fulmine che può essere per un’immagine, una
c.  che 7. persona, un film, una storia... Mi lascio emozionare
d.  che dal mondo intorno a me. Quindi, è un processo
e.  di cui intimo, personale. A volte, insoddisfatta di come
f.  che
((elenco di lettere in bold))
cerco di trasmettere il mio mondo interiore, decido di
lasciar perdere ma poi mi rendo conto che non posso
2.
metterci una pietra sopra. Non mi piace lasciare le
b.  fare
cose a metà. E quindi, ritorno all’opera. Quando testo
c.  avere
e musica sono pronti, mi preparo per lo spettacolo.
d.  lasciare
Questa è forse la parte più difficile, prima di ogni
e.  venire a. 1
concerto ho un nodo alla gola... Come reagirà il
f.  prendere
pubblico? E poi, ho il timore di diventare rossa come
b. 2
3. un peperone sul palco. Ma Elio, il mio chitarrista, mi
a.  ci tiene dà sempre la giusta carica di determinazione...
c. 2
b.  ce la faccio
c.  gliene importi
7.
d.  smetterla
a.  1
e.  Non me ne frega
b.  2
4. c.  2
8.
a.  2
Cara Miriam,
mi sono divertita a leggere la storia sulle tue coinquiline b.  4
isteriche. Io, purtroppo, credo di avere un altro tipo di c.  3
coinquilino davvero fastidioso: studente Erasmus festaiolo d.  1
assolutamente disinteressato a socializzare con me.

Suoni
Vediamo… cosa non funziona? Beh, non sopporto che
invada costantemente gli spazi comuni. Non mi piace che i
suoi ospiti dormano per settimane sul divano. Secondo me
pensa che la casa condivisa sia un ostello. E le feste senza 1.
fine? Non tollero che faccia party in salotto il mercoledì
sera! Io devo anche studiare ogni tanto! Detesto le persone suono suono
che non rispettano gli altri. Credo che l’idea di scambio semplice doppio
culturale con questo tipo di persone sia impossibile.
a X

6. b X
a.  di
c X
b.  di
c.  che d X
e.  che
f.  di e X

f X
Parole
2.
1. a.  L’ equilibrio aiuta a vivere più sereni.
a.  estroversa b.  L’ impazienza non fa prendere buone decisioni.
b.  pigro c.  Devi essere più affidabile!
c.  creativo d.  Che rabbia! Il mio coinquilino ha lasciato pentole
d.  sensibile e piatti sporchi!
e.  impaziente e.  Questa canzone mi fa venire tristezza.
f.  prudente f.  Bea è troppo impulsiva, a volte non ragiona.

3
Soluzioni unità

3. H.
a.  sorpresa il trapassato prossimo 5  p. 44
b.  sorpresa
c.  incitazione 1 Avevi già praticato questo sport per circa tre anni
quando ti sei ammalata.
d.  sorpresa
e.  incitazione 1 I tuoi genitori hanno creato l’associazione
f.   incitazione Art4sport perché avevano capito la necessità e
l’importanza di dare un punto di riferimento.

Il tempo verbale che compare è il trapassato


Unità 2 prossimo.

Mettiamocela tutta! 3. Mettersi in forma


D.
2. Oltre i limiti
Aggettivi
A. inaspettato: non previsto che produce sorpresa
a.  nuoto inconsapevole: che non ha piena coscienza di qualcosa
b.  calcio
imbattibile: che non può essere superato
c.  atletica
d.  canoa Verbi
e.  judo sbloccarsi: liberarsi da un blocco
f.  scherma disinibire: liberare dall’inibizione
g.  pallavolo sradicare: eliminare completamente
h.  sci
disintossicarsi: liberarsi da qualcosa di tossico
B.
3 creazione dell’associazione Art4sport E.
2 malattia: la meningite e l’amputazione degli arti Aggettivi
1 infanzia nella scherma inaspettato: aspettato; inconsapevole: consapevole;
4 uso delle protesi per tirare di scherma imbattibile: battibile
7 conduzione di un programma televisivo Verbi
5 medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro sbloccarsi: bloccarsi; disinibire: inibire; sradicare:
6 partecipazione a campagne di sensibilizzazione radicare; disintossicarsi: intossicarsi
per la vaccinazione contro la meningite I contrari degli aggettivi e dei verbi si formano con i
prefissi DIS-, IN-, S-.
D.
F.
il trapassato prossimo 5  p. 44
Accessori:
imperfetto dell’ausiliare (avere o essere) gli occhiali dal sole - un paio di guanti - un cappello
Abbigliamento:
+ participio passato
le scarpe da ginnastica - i pantaloni - la maglietta da
corsa - la giacca da trekking - la felpa di pile
E.
poco a poco B gradualmente G.
ben presto B in poco tempo 1.  Scarpe da ginnastica: scarpe per fare ginnastica
nel frattempo B parallelamente 2.  Maglietta da corsa: maglietta per correre
3.  Giacca da trekking: giacca per fare trekking
F.
4.  Occhiali da sole: occhiali per riparare gli occhi dal sole
farcela B riuscire a raggiungere un H.
obiettivo
a.  maglietta da corsa;
mettercela tutta B impegnarsi al massimo
b.  occhiali da sole;
darci dentro B lavorare duramente
c.  cappello;
d.  scarpe da ginnastica;
e.  pantaloni

4
Soluzioni unità

I.
Grammatica
attività fisica benefici

sport di squadra Buono sviluppo fisico, benefici 1.


(ad esempio psicologici ed educativi (spirito a.  Bebe ha vinto l’oro ai mondiali grazie alla
1. 
pallavolo e di squadra, amicizia, solidarietà, determinazione che aveva dimostrato fin da
basket) disciplina) bambina.
Favoriscono la flessibilità, b.  Ci siamo allenati tutto l’anno seguendo il
yoga, thai chi, l’equilibrio, la concentrazione e la programma che ci aveva preparato l’istruttore.
2.
pilates respirazione, riducono lo stress e c.  Quando è tornata dall’ospedale, ha scoperto che i
ricaricano di energia l’organismo. suoi genitori le avevano organizzato una festa.
nuoto, zumba Il nuoto è uno sport completo, d.  Nell’intervista, la ginnasta ha raccontato come
e le attività che si usano tutti i muscoli e non ci aveva iniziato a dedicarsi all’agonistica.
3.
fanno muovere il si fa male. Lo zumba è molto e.  Quando sono tornato a casa, i miei figli erano
corpo divertente e mette di buonumore. usciti per andare a vedere il torneo.
2.
a.  Quando ti ho chiamato eri andato via/eri uscito.
4. Adrenalina
b.  Sono tornato a casa ma voi eravate usciti/
C. eravate andati via.
c.  Ho vinto la gara perché negli ultimi mesi mi ero
Gommone = imbarcazione in gomma
allenato molto.
Corda = filo robusto per scalare le montagne
d.  Prima di fare parapendio Giulio si era informato
in sicurezza
bene.
Imbracatura = s truttura per legare un oggetto o sé
e.  Quando si è iscritto, noi avevamo già fatto tre
stessi
lezioni.
Paracadute = s truttura per frenare la caduta di un
corpo nell’aria 3.
a.  Esco tardi dal lavoro, non ce la faccio a venire a
yoga con te.
D.
b.  Brava! Ci dai dentro/Ce la metti tutta a paddle.
il superlativo relativo 5  p. 44 Giochi con me?
c.  Se voglio vincere la maratona, devo darci dentro/
art. determinativo + più + art. determinativo + più +
aggettivo + di + nome aggettivo + frase mettercela tutta!
le più belle rapide della l’emozione più forte che 4.
zona ci sia a.  poco a poco
le pareti migliori d’Italia la sensazione di libertà b.  Ben presto
più grande che si possa c.  nel frattempo
provare 5.
in- inatteso; inconsapevole; incomprensibile
E.
im- imbattibile; impossibile;
Compare il congiuntivo.
dis- disinibito; disorganizzato; disonesto; disintossicato
G.
s- sfortunato; sbloccato; scorretto; sradicato
2; 4; 5; 6
L.
6.
✓ confermare
a.  3; b.  1; c.  2; d.  4; e.  5
✓ rafforzare
7.
M.
a.  venga
La limitazione è introdotta da: tranne che, eccetto
b.  presti
che a meno che
c.  faccia
Il tempo verbale è il presente del congiuntivo.
d.  metta
e.  sia

5
Soluzioni unità

Parole 3.  Con il duro lavoro, la dedizione e l’impegno nel


coltivare la propria passione.
4.  Ahmad è un ballerino determinato e coraggioso
2.
ed è un esempio positivo perché ha dimostrato che
testardaggine: caratteristica di chi è ostinato
vale sempre la pena lottare per un sogno.
forza: capacità di affrontare le difficoltà della vita
passione: inclinazione, interesse molto vivo per D.
qualcosa o qualcuno arte sport motivi
grinta: volontà decisa di raggiungere il proprio obiettivo
competitività: capacità di stare al passo con la La danza non esiste come categoria
1.  X
concorrenza alle Olimpiadi, ma vive nei teatri.

3. I ballerini si allenano molto, fanno


1. ebbrezza tanti sacrifici e hanno bisogno di
2. X
2. esibizionismo massaggiatori e di medici, proprio
come gli altri atleti.
3. adrenalina
4. temperamento Oltre a essere un’espressione
3. X X
dell’animo, la danza è anche sacrificio.
4.
a.  pattinaggio
b.  sci
c.  snowboard
d.  pallavolo
e.  nuoto
Unità 3
f.  calcio
g.  tennis da tavolo
Idee geniali
h.  basket
i.  ciclismo 1. La creatività in parole
6. B.
 esoro? Hai mica visto la mia tuta da ginnastica?
v T oggetti materiali aggettivi
Voglio andare a correre. 2 cuoio artistico
u Mica male l’idea! Vengo con te. 1 ferro naturale
 ì, ma mica posso venire senza tuta! Aiutami a
v S tavolo
vetro stravagante
cercarla. 1 bottiglia
carta unico
barattolo
7. plastica ambientale
a.  3; b.  5; c.  4; d.  2; e.  1 legno ecologico

Suoni 2. Oggetti reinventati


1. C.
La s doppia è [s] sorda.
La s tra due vocali è [z] sonora. ReMade in Italy
La s finale è [s] sorda.
La s iniziale, seguita da vocale, è [s] sorda.
obiettivi: sostenere e valorizzare i prodotti del
La s che precede una consonante sorda è [s] sorda.
riciclo.
La s che precede una consonante sonora è [z] sonora.
cosa fa: verifica il materiale dei prodotti.
requisiti per l’etichetta: l’azienda deve utilizzare
Salotto Culturale materiale riciclato proveniente solo dall’Italia e
produrre l’oggetto in Italia.
B.
1.  La danza aiuta a prendere coscienza del proprio
E.
corpo, a istruirlo, a insegnargli a muoversi.
a.  riciclo facile
2.  Grazie agli spettacoli TV e alla festa On Dance,
b.  unika
Bolle ha portato la danza a tutti, e così l'ha fatta
c.  Tea
sentire più vicina.
6
Soluzioni unità

d.  brico-brico D.
e.  creartiva Nel testo (al punto 3B) si usa il gerundio con valore
causale; nelle riformulazioni (al punto 3C) troviamo
F.
delle frasi causali introdotte da connettivi causali
materiali utilizzati: legno, latta, cuoio, ferro, (perché, dato che, visto che, poiché).
alluminio, plastica, vetro.
aggettivi per descrivere l’oggetto: semplice, E.
economico/a, ecologico/a, stravagante, originale, vecchio uso nuovo uso
particolare, unico/a.
edifici pubblici in
1. disuso (esempio spazi sociali per i giovani
G. caserme, scuole…)
un gioco da ragazzi B facile il Forte Batteria spazio per attività
senza dubbio B di sicuro 2.
Gullì didattico-musicali
un sacco di B molto/a
da vendere B in grande quantità stabilimento
3. museo, teatro, biblioteca, bar
a occhi chiusi B senza difficoltà chimico
in un batter d’occhio B in poco tempo
azienda agricola, fattoria
H. 4. cascina didattica, bottega per la
vendita
i pronomi combinati 5 p. 62

gliela facciamo: facciamo la testata a lui


G.
ce le dà Marco: Marco dà le strutture a noi
Le frasi del testo (punto 3E) presentano la particella
te la procuro: procuro la valigia a te ne, che riveste varie funzioni.

me li fai: fai gli orecchini a me 5 È importante recuperare questi spazi! In Puglia


ne abbiamo vari.
te li faccio: faccio gli orecchini a te
= In Puglia abbiamo vari spazi da recuperare.
Nei pronomi combinati si indica prima il pronome [complemento oggetto quando si fa riferimento
indiretto. I pronomi indiretti modificano la loro forma. alla quantità]
5 È lo spazio Caos, che ospita un museo, un teatro,
una biblioteca, un bar. Ne sono affascinata.
3. Spazi recuperati = Sono affascinata dallo spazio Caos.
[pronome dimostrativo neutro quando
C.
sostituisce da ciò/questo]
il gerundio causale 5 p. 62 5 A Milano è interessante la cascina Battivacco. Ne
avete sentito parlare?
1 I l Lingotto è sempre stato un quartiere operaio della
= Avete sentito parlare della cascina Battivacco?
periferia meridionale di Torino perché (dato che/
[pronome dimostrativo neutro quando
visto che/poiché) è nato intorno alla fabbrica FIAT.
sostituisce di ciò/questo]
1 I fondatori sono riusciti a ricavare quattro uffici 5 La situazione degli edifici in disuso in Italia è una
semichiusi da vecchi container dismessi, varie sale vergogna! Ma con questi progetti ne usciremo!
riunioni, una sala eventi, una cucina e un gran open = Ma con questi progetti usciremo dalla
space perché (dato che/visto che/poiché) avevano a situazione vergognosa.
disposizione 1600 metri quadri. [avverbio di luogo quando sostituisce da qui/
qua, da lì/là]
1  ataly promuove l'acquisto consapevole perché
E
(dato che/visto che/poiché) propone in ogni reparto H.
di vendita aree didattiche ed emozionali. 5 Riqualificare una zona: persona 3
5 Creare spazi socialmente utili: persona 2
1 I l MAMbo rappresenta una delle realtà più
5 Valorizzare il patrimonio: persona 1
interessanti e vivaci del Paese perché (dato che/
visto che/poiché) propone una ricca collezione
permanente, una sezione dedicata a Giorgio Morandi
ed esposizioni temporali innovative.
7
Soluzioni unità

4. Ambienti artistici La passeggiata è


gradevole, ma non
D.
mi sembra che
Nelle riformulazioni (punto 4D) troviamo una
Spazi espositivi di abbiano realizzato
frase principale seguita da una frase avversativa 3.
Arte Sella delle opere d’arte
introdotta dal connettivo ma.
vere e proprie, forse
Nel testo del punto 4C, la frase principale delle
perché non capisco
riformulazioni diventa una subordinata concessiva,
la Land Art.
introdotta da connettivi come sebbene, benché,
anche se, e la frase avversativa introdotta dal ma È incredibile:
diventa una frase principale: l’artista è riuscito
4. L’opera di Burri a creare un’opera
Il rapporto con la natura e l’ambiente è un d’arte solo con il
tema che abbiamo già trattato [principale], ma cemento.
vogliamo riproporvelo con una nuova prospettiva
[avversativa].
G.
B Sebbene il rapporto con la natura e l’ambiente
Il congiuntivo passato è formato da il congiuntivo
sia un tema che abbiamo già trattato [concessiva],
presente dell’ausiliare essere o avere + il participio
vogliamo riproporvelo con una nuova prospettiva
passato del verbo che indica l’azione.
[principale].
H.
E.
1.  Penso che sia stata una riqualificazione urbana
le frasi concessive 5  p. 62 interessante.
2.  Credo che abbiano restituito uno spazio molto
premessa conclusione imprevista
bello alla città.
1 Sebbene il rapporto con vogliamo riproporvelo 3.  Credo che gli organizzatori abbiano avuto un'idea
la natura e l'ambiente sia con una nuova meravigliosa e originale.
un tema che abbiamo già prospettiva. 4.  Non mi sembra che abbiano realizzato delle
trattato opere d'arte vere e proprie.
1 Benché non sia il suo l’arte ambientale cerca 5.  È incredibile che l'artista sia riuscito a creare
obiettivo principale, di sensibilizzare il un'opera d'arte utilizzando solo del cemento.
pubblico all’ecologia.
L’azione espressa nella frase secondaria avviene
1 Anche se non è recente, vale la pena citare prima di quella della principale.
un’opera simbolo L’azione della subordinata è espressa con il
dell’arte ambientale congiuntivo passato.
italiana.

F. Grammatica
iniziativa/opera opinione
1.
Sono interessanti
Il Parco Arte a.  te lo
la riqualificazione
Vivente di Torino b.  ve le
1. urbana, l'area
(prima sede degli c.  gliele
espositiva e le
stabilimenti FIAT) d.  gliela
attività proposte.
e.  Ce li
Gli organizzatori
2.
hanno avuto
a.  Avendo tante bottiglie di plastica, le abbiamo
un’idea originale
riciclate per fare degli oggetti.
e meravigliosa,
2. Humus Park b.  Non avendo più fondi, non hanno terminato i
perché hanno
lavori di recupero.
creato un nuovo
c.  Conoscendo poche persone l’arte ambientale, si
contatto con la
organizza questo Festival.
natura.
d.  Essendo molte persone interessate all’evento,
bisogna comprare i biglietti con anticipo.

8
Soluzioni unità

e.  Avendo molto tempo libero, creo oggetti con 2.


materiale riciclato. a.  ecologica
f.  Preoccupandoci l'impatto ambientale, abbiamo b.  semplice
deciso di creare oggetti di design riciclati. c.  unico
d.  economico
3.
e.  stravagante
a.  Stamattina sono andata alle Poste e ne sono
uscita dopo tre ore! da lì (dalle Poste) 3.
b.  Ho accettato il lavoro ma adesso me ne sto a.  un sacco di
pentendo. di ciò (di aver accettato il lavoro) b.  un gioco da ragazzi
c.  Ti ricordi la vecchia valigia di pelle? Ne ho fatto un c.  senza dubbio
tavolino! da ciò (dalla vecchia valigia di pelle) d.  da vendere
d.  Se volete idee per riciclare oggetti, io ne ho e.  in un batter d’occhio
tante! di idee per riciclare
5.
4. a.  interagisce
a.  La situazione degli edifici abbandonati è grave, b.  sensibilizzare
ma ne usciremo. c.  si incontrano
b.  Non conosco Eataly Roma, ma ne ho sentito d.  utilizzano
parlare bene. e.  scopre
c.  Non c’è problema per il pallet, io ne ho tanto.
7.
d.  Faranno un centro per anziani nella vecchia
1.  a
caserma, ne sono sicura.
2.  b
e.  Hai visto queste opere di arte ambientale? Ne
3.  a
sono affascinato!
4.  b
5. 5.  b
a.  Benché i materiali siano economici, gli oggetti
sono belli e originali.
b.  Benché/Sebbene sia un’opera di trent’anni fa, la
Suoni
tematica è molto attuale
2.
c.  Benché/Sebbene i lavori di recupero siano
a. pazienza
iniziati tempo fa, il progetto non è ancora
b. bottiglia
terminato.
c. plastica
d.  Benché/Sebbene non si parli molto dell’evento,
d.  abbandono
partecipano artisti da tutto il mondo.
e.  responsabile
6. f. barattolo
a.  ✔
b.  ✗
c.  ✔
Salotto Culturale
d.  ✔
D.
e.  ✗
Non c’è mai stata divisione tra la mia vita privata e
la mia opera B Marisa Merz (riflessione sullo spazio
Parole intimo e femminile).
Per molte mie opere, io non ho fatto niente, quando
1.
emerge l’idea base, il concetto, tutto il resto non
a.  barattolo di latta/vetro/plastica
è da scegliere B Alighiero Boetti (ruolo di regista
b.  tavolo di legno/metallo
di una visione che fa realizzare ad altre persone,
c.  bottiglia di plastica/vetro
mettendo così in discussione il ruolo tradizionale
d.  valigia di cuoio
dell’artista).
e.  scatola di cartone/plastica/metallo
f.  bicchiere di plastica/vetro Lo spettatore dell’opera, osservandola, diventa
g.  tappo di plastica/sughero/metallo parte della creazione artistica B Michelangelo
h.  posate di plastica/metallo Pistoletto (specchi, superfici riflettenti che ribaltano
la prospettiva e fanno diventare attori gli spettatori).

9
Soluzioni unità

Unità 4
E.
oggetto funzione per chi

Non solo scienza per la donna, che


doccia risparmio idrico trascorre molto
2. Tu ci credi ai fantasmi? tempo

C. sotto la doccia
serratura aprire la porta per Claudio, che
che non si può credere = incredibile senza usare le non si ricorda
che si può percepire = percepibile chiavi mai dove mette
che non si può avvertire = inavvertibile le chiavi
che si può associare = associabile
che non si può evitare = inevitabile caffettiera preparare il per la coppia e
caffè in maniera per i genitori
automatica a della ragazza,
D. un’ora prestabilita che sono pigri
In alcuni casi, la forma negativa degli aggettivi si
rende mettendo il prefisso in- davanti alla radice del
verbo da cui l’aggettivo deriva.
F.
E. 1. 
Visto che fai il simpatico con le mie abitudini,
gli aggettivi in -bile 5 p. 78 pensiamo anche alle tue…
2. Così non dovrai più ricordare dove hai messo le
radice del verbo suffisso tue chiavi. E smetterai di prendere le mie!
3. La caffettiera elettrica, quella che si accende a
(1ª coniugazione) evit- abile
un’ora prestabilita e prepara il caffè. Magari non
(2ª coniugazione) cred- ibile fa il caffè buono come la nostra, ma avremmo un
risveglio più dolce.
(3ª coniugazione) percep- ibile
4. Potremmo regalarla anche ai miei genitori, che
sono un po’ pigroni. Ai tuoi invece non serve.
G.
Gli aggettivi possessivi accompagnano sempre
✓   dare notizie non verificate
il nome a cui si riferiscono; i pronomi possessivi
I. sostituiscono il sostantivo a cui si riferiscono, che è
telecinesi; alieni; telepatia. già stato nominato in precedenza.
Giulia è incerta. Matteo è scettico. Antonio ci crede.
G.
1.  ho conosciuto
3. Una casa intelligente 2.  conoscevo
3.  ho saputo
C.
4.  sapevi
il futuro composto 5 p. 78

azione anteriore azione posteriore 4. L’informazione nell’era del Web


1D
 opo che sarete usciti di 1 Sensor NT C.
casa, accenderà l'allarme. 1 Controllare il nome dei siti in cui leggiamo le

1A
 ppena i bambini saranno 1 vi avviserà.
notizie.
tornati da scuola 1 Controllare le citazioni fatte nel testo.
1 Verificare che siano specificate le fonti.
1C
 on Frigus Top sarete 1 ed eviterete gli
1 Controllare il titolo (se è esagerato, la notizia non
informati sulle opzioni di sprechi.
menù per la sera stessa è credibile).
1 Osservare le immagini (se sono ritoccate, la notizia
1L
 a vostra Smart Pot vi avrà 1 quando tornerete
non è credibile).
già preparato la cena stanchi.

10
Soluzioni unità

D. quindi ecco alcune caratteristiche per riconoscerli:


il pronome relativo chi  5 p. 78 la tipologia di alieno più comune avrebbe la pelle
chi è sempre singolare è invariabile e ha funzione di grigia, la testa rigonfia e grandi occhi scuri e
soggetto, oggetto o complemento indiretto. allungati; non porterebbero vestiti e sarebbero
di corporatura esile. Esisterebbe anche il “tipo
E.
insetto”, dalla pelle dura, verde o marroncina.
le interrogative indirette 5 p. 78 Questa tipologia di alieno sarebbe un’evoluzione
delle cavallette che popolano la terra.
1 Quando farete dei palloncini più resistenti?
B Ci chiedono quando faremo dei palloncini 3.
a. Quando avremo finito di prepararci, andremo
più resistenti.
alla festa.
1 Esiste un piccolo aiuto per migliorare la pronuncia?
b.  Quando mi sarò laureato, farò un bel viaggio di
B Si chiede se esiste un piccolo aiuto per tre mesi.
migliorare la pronuncia. c.  Quando Valeria sarà uscita dalla riunione, ti
1 Qual è? chiamerà.
B Si domanda qual è. d.  Quando mi avrete detto che programmi avete
1 Possiamo ubriacarci? stasera, deciderò cosa fare.
e.  Quando avrai comprato la pentola intelligente, la
B Vi state domandando se potete ubriacarvi.
tua vita sarà più facile.
f.  Quando avremo programmato la caffettiera,
G. avremo caffè appena fatto tutte le mattine.
1.  V
4.
2.  F
a.  la mia
3.  V
b.  i tuoi
4.  F
c.  il Suo
5.  V
d.  (le) nostre
H. e.  la loro
1. cyberspazio: mondo virtuale / offline: non in f.  la sua
linea
5.
2. online: in rete
a.  Ho conosciuto
3.  fake news: notizie false
b.  sapevo
4. blogger: autore di blog;
c.  Ho saputo
5. citizen journalist: giornalisti amatoriali
d.  sapeva
6. reporter: corrispondente
e.  Conoscevo
7. scoop: notizia in esclusiva
f.  sapevi

Grammatica 6.
a.  Chi non è educato mi fa innervosire parecchio.
1. b.  Non ricordo il nome di chi ti ha chiamato ieri.
a.  ballare B ballabile ≠ imballabile c.  È bello aiutare chi ha bisogno.
b.  ascoltare B ascoltabile ≠ inascoltabile d.  Non riesco a vedere chi è con Flavia.
c.  prevedere B prevedibile ≠ imprevedibile e.  Avviso chi dovrà fare l’esame: è obbligatorio
d.  riconoscere B riconoscibile ≠ irriconoscibile spegnere il cellulare.
e.  guarire B guaribile ≠ inguaribile
7.
f.  fallire B fallibile ≠ infallibile
a.  Chiede se sappiamo quando apre la Fiera della
2. Domotica.
Alieni b. Domanda se io ci credo ai fantasmi.
Gli alieni sarebbero tra noi. Alcuni documenti c.  Domanda perché questa notizia ci sembra falsa.
rivelano l’esistenza di esseri che proverrebbero d.  Domanda se Carlo ha programmato la Smart Pot.
da un’altra dimensione. La loro presenza
rappresenterebbe una minaccia per i terrestri,

11
Soluzioni unità

Parole Suoni
1. 2.
a.  2 a.  scientifico
b.  1; 3; 4; 5 b.  interattivo
c.  1; 4 c.  esclusiva
d.  3; 4; 5 d. fenomeno
e.  1; 3; 4 e. verificare
f.  inevitabile
3.
3.
sistema di sensori
a.  Ma figuriamoci! Fantasmi e alieni non esistono!
b.  Alcuni fenomeni paranormali sono credibili, io ci
videocamera interattiva
credo.
c.  Secondo me, per tutto c’è una spiegazione
caffettiera elettrica
scientifica.
d.  Ormai ci sono tanti sistemi di domotica sul
frigorifero intelligente
mercato.
stereo e.  Una casa intelligente è comoda e sicura.
impianto
f.  Sapevi che esiste una pentola che cucina da sola?
4. g.  A me piace il giornalismo tradizionale, è più serio.
a.  sicurezza h.  Le notizie vere hanno fonti serie e valide.
b.  risparmio energetico
c.  apparecchio
d.  invenzioni
e.  automatico
Salotto Culturale
f.  notifiche
B.
g. comodità
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
h. accessori
Leonardo da Vinci: custodisce la più grande
5. collezione al mondo di modelli di macchine realizzati
a partire dai disegni di Leonardo da Vinci. Inoltre,
notizia vera “bufala”
offre diversi servizi educativi.
citazioni inventate Muse: le sue esposizioni, che seguono l’originale
fonti verificate
titolo sensazionalistico
link ad agenzie stampa metafora della montagna, educano alla biodiversità
fotomontaggi
citazioni autorevoli e all’ecologia dei sistemi montani.
fonti false
Città della Scienza: è il primo museo scientifico
6.
interattivo italiano, basato sull’apprendimento
La professione del corrispondente (reporter) è
sperimentale e interattivo di numerose aree
interessante ma, forse, non più tanto avventurosa
tematiche.
come prima. Quando bisognava andare a raccogliere
le notizie non in linea (offline), avere una notizia in Festival della Scienza di Genova: è uno dei più
esclusiva (scoop) dava più soddisfazione. Oggi trovi grandi eventi per diffondere le novità della cultura
praticamente tutte le informazioni in rete (online). scientifica, fondendo arte e scienza.
Però ci sono altre difficoltà: il mondo virtuale
Festival Bergamo Scienza: vuole contribuire a
(cyberspazio) è pieno di notizie false (fake news)
creare una cultura della divulgazione scientifica.
e il compito del giornalista professionista è fornire
notizie esatte e verificate. Cagliari FestivalScienza: è un evento in cui si
racconta in modo semplice e accattivante la scienza.
8.
✓   confermare o negare in maniera decisa

12
Soluzioni unità

Unità 5
G.

gli indicatori temporali 5  p.96


Ricette per tutti i gusti indicare nel frattempo, a
contemporaneità: questo punto, mentre.
1. La cucina in parole
indicare un’azione per prima cosa,
B.
precedente: innanzitutto, appena.
utensili da ingredienti azioni in
cucina cucina
indicare un’azione dopo, dopodiché, poi,
infornare successiva: successivamente.
mestolo burro mescolare
ricettario mandorle aggiungere H.
cucchiaio zucchero assaggiare secca; morbida; saporita; croccante; soffice.
terrina farina cuocere
I.
infornare
volerci e occorrere 5  p. 96

ci vuole e occorre + nome singolare


2. La cucina degli avanzi
ci vogliono e occorrono + nome plurale
C.
il gerundio modale e temporale 5  p. 96 L.
Il piatto dell'immagine è la pappa al pomodoro.
Funzione proponendo, adottando,
modale:“come?” muovendo, utilizzando, arrotolando Ingredienti: pomodori ben maturi, brodo vegetale,
pane raffermo, basilico, aglio, olio di oliva, pepe, sale.
Funzione temporale: rileggendo, confrontando,
“quando?” sfogliando Preparazione:
Prima di tutto lavate, pelate e tagliate i pomodori
a cubetti, poi metteteli in padella con un filo d’olio
D.
e due spicchi d’aglio. Fateli cuocere a fuoco lento
proponendo B proporre
e girate utilizzando un mestolo di legno. Mentre i
adottando B adottare
pomodori cuociono, tagliate il pane e immergetelo
muovendo B muovere
nel brodo caldo.
utilizzando B utilizzare
Dopo qualche minuto, toglietelo dal brodo e
arrotolando B arrotolare
aggiungetelo al pomodoro.
rileggendo B rileggere
A questo punto, insaporite unendo sale e pepe
confrontando B confrontare
quanto basta. Ah, non dimenticate il basilico!
sfogliando B sfogliare
Girate costantemente per 15 minuti circa, fino
E. a quando le molliche sono quasi disfatte e la
“pappa” comincia a prendere forma; lasciate che
alcuni pezzi di pane rimangano più grossi, sono
PREPARAZIONE: COTTURA:
comunque morbidissimi!
sbattere saltare
aggiungere scottare
mescolare friggere 3. Passaverdura o frullatore?
amalgamare cuocere
B.
unire soffriggere
a.  bilancia digitale
coprire
b.  passaverdure
tritare
c.  mattarello
arrotolare
d.  frullatore
tamponare
e.  termometro a sonda
aggiungere
f.  affettatrice
chiudere
g.  mezzaluna
preparare
h.  mortaio
servire
girare 13
Soluzioni unità

D. 4. Quali sono i premi d’eccellenza assegnati dal


Esprimere un fine. Gambero Rosso?
5.  Hanno risonanza internazionale?
E.
E.
stendere B schiacciare un impasto per il connettivo perché 5  p. 96
renderlo sottile
perché + frase con verbo al congiuntivo esprime fine
passare B creare una crema eliminando le
parti più dure
affettare B tagliare a fette F.
frullare B sbattere con un frullatore fino a 1.  amano la sperimentazione.
creare una crema 2.  con salse di vario tipo.
pesare B misurare il peso 3.  un’usanza passata.
4.  si adattano lentamente alle esigenze salutiste.
F.
G.
1.  grattugia
1.  Cosa mettiamo in tavola
2.  padella
2.  Soffice come il pane!
3.  mestolo
3.  Il buongiorno si vede dal mattino
4.  tagliere
G.
1.  L’utensile serve per fare il pane in casa.
Grammatica
2.  Anna vuole fare il pane ai cereali.
1.
Le varie fasi di preparazione della ricetta sono:
a.  4 (valore modale)
- prendere gli ingredienti, pesarli e metterli nella
b.  5 (valore temporale)
macchina.
c.  1 (valore modale)
- selezionare il programma e lasciare che la
d.  3 (valore temporale)
macchina prepari l’impasto.
e.  2 (valore modale)
3.  Il menù dei due amici prevede pizza con la farina
di farro, accompagnata dal Chianti. 2.
a.  guardando
H.
b.  Usando
una macchina per fare il pane
c.  Seguendo
La particella CI ha funzione di pronome d.  Promuovendo
dimostrativo neutro e sostituisce ciò, quello (=la e.  Andando
macchina per fare il pane). f.  Ascoltando
I. 3.
alcuni usi della forma riflessiva5  p. 96

Pronome riflessivo Pronome diretto Verbo


Patate al forno
Innanzitutto scaldate il forno a 200 gradi. Nel
me lo (il pane) mangio
frattempo, pelate, lavate e tagliate a spicchi le
me lo (il pane) faccio patate. Quindi, conditele con olio, sale e pepe. A
te la (la pizza) preparo questo punto, mettetele in forno e lasciatele cuocere
ce la (la bottiglia) beviamo per trenta minuti. Poi, lavate e asciugate il rosmarino
che userete per aromatizzare a fine cottura.

4. Quando il cibo fa spettacolo 4.


La crema di ricotta e pistacchi è una delizia
B.
della cucina piemontese. Che cosa occorre per
1.  Che cosa sono le Città del gusto?
prepararla? Occorrono 250 gr ricotta piemontese.
2.  Quali sono le novità in casa Gambero Rosso?
Occorrono 40 gr zucchero. Ci vogliono 30 gr
3.  Di cosa si tratta esattamente?
pistacchi sgusciati. Occorre / Ci vuole un’arancia.

14
Soluzioni unità

5. 5.
a.  Ci mangiamo un bel gelatone? a.  padella; b.  mortaio; c.  mattarello: d.  bilancia;
b.  Ci facciamo una pausa e ci prendiamo un caffè. e.  mezzaluna
c.  Ho deciso: mi compro la macchina per fare il pane.
9.
d.  Questa enoteca è ottima: ci beviamo un buon vino?
v Amore, cosa mangiamo stasera?
e.  Emiliano mi ha mandato la ricetta, dopo cena me
uA  bbiamo il sugo di pomodoro avanzato di ieri…
la leggo con calma.
v No, un’altra volta pasta al pomodoro?!
6. uN  o, no…Aspetta, possiamo aggiungerci le
a.  ce lo melanzane e fare una bella pasta alla norma!
b.  te la v Mm, questa è un’ottima idea! Ma non serve anche
c.  Me lo la ricotta salata?
d.  se lo uS  ì… puoi controllare se ce l’abbiamo?
e.  ve li v Ok, aspetta. Sì, eccola! Quindi, cucini tu, giusto?
f.  se le uC  ome io? Ci vuole tempo per tagliare le melanzane
a cubetti e friggerle…
7.
v Appunto! Tu il venerdì finisci di lavorare un’ora prima!
a.  voglio; b.  possano; c.  dimostrino/presentino;
u Aspetta un po’… Io dopo il lavoro devo andare a
d.  rappresentano
correre nel parco.
v Appunto, amore: dopo una bella corsa, pieno di
Parole adrenalina, ti metti in cucina. Poi, quando arrivo,
cucino io la pasta.
1. u Va bene… però dopo cena ti toccano i piatti!
a.  pelare; b.  tagliare; c.  grattugiare; d.  mescolare
e.  sbattere; f.  stendere; g.  cuocere; h.  friggere
i.  infornare
Suoni
2. 1.
Pappa al pomodoro [r] [l]
1  
Prima lavate, pelate e tagliate i pomodori a cubetti. a X
2  
Poi metteteli in padella con un filo d’olio e due b X
spicchi d’aglio. c X
3  
Fateli cuocere a fuoco lento.
d X
4  
Mentre i pomodori cuociono, tagliate il pane e
e X
immergetelo nel brodo caldo.
f X
5  
Dopo qualche minuto toglietelo dal brodo e
aggiungetelo al pomodoro. g X
6  
A questo punto, quando tutti gli ingredienti sono h X
in padella, insaporite unendo sale, pepe e basilico. i X
7  
Girate costantemente per 15 minuti circa, fino l X
a quando le molliche sono quasi disfatte e la
2.
“pappa” comincia a prendere forma.
a.  polpette; b.  crostata; c.  scamorza; d.  utensile
3. e.  pentola; f.  erbe; g.  salumi ; h.  sapore
Spaghetti alla zucca
3.
Tagliate (1) la zucca a dadini e tritate (2) finemente
a.  Per prima cosa sbattete le uova e aggiungete
la cipolla. Poi, saltate (3) in padella per circa
lentamente il latte e il parmigiano.
30 minuti. Di tanto in tanto mescolate(4) e, se
b.  Utilizzando un mestolo, aggiungete le uova e il
necessario, aggiungete (5) un bicchiere d’acqua.
parmigiano e mescolate bene.
Nel frattempo, cuocete la pasta al dente, scolatela.
c.  Che buona questa crostata, me la mangio tutta!
Infine, cuocete (6) gli spaghetti in padella con la
d.  Questi premi sono diventati un traguardo ambitissimo
zucca. E adesso... il vostro piatto è pronto!
e un marchio di garanzia per il consumatore.
4. e.  Il nostro obiettivo è educare al gusto perché
1.  liquido ≠ cremoso; 2.  saporito ≠ insipido; tutti possano migliorare e approfondire la
3.  gustoso ≠ disgustoso; 4.  fresco ≠ vecchio; bellezza e la bontà della cucina.
5.  secco ≠ morbido
15
Soluzioni unità

Salotto Culturale C.

D. A Andrea (28 anni) Alle elementari non andavo


motivazioni molto bene. Poi, alle medie, sono migliorato
e prendevo spesso dei bei voti, soprattutto in
Il mercato offre frutta e verdura di stagione, Matematica e Scienze. Così ho scelto il Liceo
1. scientifico. L’esame di maturità l’ho superato
fresche e genuine.
brillantemente. Dopo volevo fare Ingegneria, ma
Posso avere un rapporto diretto con il ho trovato un posto in banca e ho lasciato gli studi.
2. venditore e prenotare i miei prodotti, così
quando arrivo li trovo già pronti. I Isabella (21 anni) Quando andavo alle elementari,
mi piaceva molto leggere e, alle medie, ero brava
Al mercato è possibile trovare prodotti a a scrivere i temi d’italiano. Volevo fare la scrittrice.
Al liceo, avevo voti alti nelle materie umanistiche.
3. chilometro zero: più freschi, economici ed Non ho mai preso un brutto voto in Italiano, Storia o
ecosostenibili. Latino. Adesso sono al 2º anno di Lettere classiche.
4. Il mercato racchiude storia e tradizione. M Marco (24 anni) Alle medie andavo piuttosto
male. In seconda stavo per essere bocciato perché
non avevo voglia di studiare e a volte marinavo
le lezioni. Però ero bravo in Inglese e Spagnolo e

Unità 6
così dopo ho fatto l’Istituto tecnico per il turismo
e ho raggiunto dei buoni risultati in quasi tutte le
materie.

Obiettivo lavoro
1. Il lavoro in parole Aspetti positivi.
Aspetti negativi.
B.
percorso di caratteristiche informazioni D.
studio del lavoratore di un'offerta (possibili soluzioni)
di lavoro
rendimento requisiti andare bene/male alle elementari, al liceo, alle medie
formazione propositivo stipendio andare bene/male in matematica, nelle materie
materie intraprendente mansioni umanistiche
studi collaborativo colloquio
essere bravo competenze azienda essere bravo in inglese, italiano, storia, latino, spagnolo
andare male/ esperienze essere bravo a scrivere
bene abilità
flessibile

2. Il sistema educativo 3. Studi universitari


B. B.
1.  Scuola primaria il periodo ipotetico della possibilità 5  p. 112
2.  Scuola superiore (Liceo)
3.  Formazione professionale ipotesi conseguenza
4.  Università Se dovessi leggere una sceglierei quella di...
biografia

Se fossi un giornalista mi occuperei/tratterei/


mi dedicherei/farei

Se avessi/mi occupassi/ sarei felicissimo/a


diventassi/mi offrissero

16
Soluzioni unità

C. 5. L’azienda dei sogni


il periodo ipotetico della possibilità 5  p. 112 D.
L’ipotesi esprime un fatto che si può realizzare. esprimere desideri 5  p. 112

il soggetto della frase


D. volere / preferire al
principale non coincide
condizionale presente +
dovessi B dovere che + congiuntivo
con il soggetto della
fossi B essere secondaria
avessi B avere il soggetto della frase
mi occupassi B occuparsi volere / preferire al
principale coincide
condizionale presente +
diventassi B diventare con il soggetto della
infinito
offrissero B offrire secondaria

E.
Nelle conseguenze si usa il condizionale presente.
6. Nuove figure professionali
F.
B.
facoltà ipotesi AGRITATA:
mansioni generali: prendersi cura dei bambini
non fosse a numero chiuso
Medicina se... formazione: percorso formativo sulle tecniche di
(prima deve fare il test d’ingresso)
assistenza all’infanzia
Biologia se non superassi il test datore di lavoro: lavoro presso la propria casa, in
un’azienda agricola
Farmacia se la mia famiglia avesse una
farmacia FOOD INNOVATOR:
mansioni generali: creare nuovi prodotti
Chimica se avessi un altro carattere
gastronomici e modi di consumo alternativi
formazione: titolo di studio specialistico
4. Il lavoratore ideale datore di lavoro: aziende alimentari
C. DIVERSITY MANAGER:
a.  10 f.  2 mansioni generali: gestire e valorizzare le diversità
b.  3 g.  4 dei propri dipendenti
c.  8 h.  5 formazione: corsi di formazione o master universitari
d.  1 i.  7 datore di lavoro: istituzioni pubbliche e imprese
e.  9 l.  6 (nelle Risorse Umane)
F. PERSONAL TUTOR DELL’ORTO:
1.  contribuire a risolvere conflitti: C1 mansioni generali: offrire consulenza e tutoraggio
2.  proporre soluzioni innovative: C2 per coltivare l’orto nella propria casa.
3.  comunicare in modo efficace: C1 formazione: ex imprenditori agricoli o giardinieri,
4.  capire il punto di vista degli altri: C1 che con il lavoro hanno acquisito competenze ed
5.  analizzare i problemi: C2 esperienza.
6.  affrontare positivamente le difficoltà: C2 datore di lavoro: i contadini urbani che vogliono
diventare esperti
G.
(Possibili soluzioni)
C1: 5; 7; 8; 10 C.
C2: 1; 2; 3; 9 esprimere obbligo e necessità 5  p. 112

principale secondaria

bisogna
che + frase al
è necessario /
congiuntivo presente
indispensabile

17
Soluzioni unità

D.
 4.
V F a.  NC/ i miei genitori, io
X b.  C/ io
1. Fa fare all’azienda un salto di qualità.
c.  NC/ i professori, gli studenti
2. Un requisito è avere esperienza d.  C/pochi
nell’ambito della gestione del X e.  NC/ gli studenti, i professori
personale. f.  NC/ tutti, la propria azienda
X g.  C/ le aziende
3. Deve saper fare scelte importanti.
h.  C/ io
4. Ha uno stipendio medio. X
5. 6.
5. È un libero professionista. X a.  proponesse a.  possa
X b.  mantenere b.  avere
6. La sua giornata di lavoro è regolare.
c.  contribuisse c.  sia
E. d.  avere d.  superare
1.  potere, essere in grado di = saper fare e.  cercassimo e.  facciano
2.  causare, provocare = far fare f.  continuassero f.  si mostrino
g.  gestire g.  cooperi
h.  ascoltasse h.  conoscere
7. La lettera di motivazione
B.
1.  competenze righe 12-15
Parole
2.  indicazione di allegati riga 24
1.
3.  formula di chiusura e saluti riga 21
a.  Liceo d.  Laurea magistrale
4.  riferimento all’offerta del lavoro riga 3
b.  Istituto professionale e.  Scuola media
5.  formula di apertura riga 1
c.  Scuola elementare
6.  motivazione righe 17-19
7.  formazione ed esperienze precedenti righe 7-10 2.
Area socio-sanitaria: Farmacia, Medicina
C.
Area umanistica: Storia dell’arte, Filosofia
1. 3. formula di chiusura e saluti
Area scientifico-tecnologica: Fisica, Chimica
2. 6. motivazione
Area giuridico-economica: Scienze politiche,
3. 5. formula di apertura
Giurisprudenza
4. 4. riferimento all’offerta del lavoro
5. 3. formula di chiusura e saluti 3.
6. 1. competenze a.  andavo
7. 7. formazione ed esperienze precedenti b.  ero
8. 2. indicazione di allegati c.  Hai preso
d.  sono stato
e.  ho superato
Grammatica 4.
collaborativo individualista (C) ≠ cooperativo (S)
1. 2. flessibile rigido (C) ≠ adattabile (S)
a.  cantassi io, tu a.  parlassi propositivo improduttivo (C) ≠ produttivo (S)
b.  capiste voi b.  durasse disponibile mal disposto (C) ≠ ben disposto (S)
c.  dicessero loro c.  superassi intraprendente passivo (C) ≠ dinamico (S)
d.  fossimo noi d.  si inserirebbero
5.
e.  studiassero loro e.  offrissero
a.  intelligenza emotiva d.  gestione delle persone
f.  stesse lui/lei/Lei f.  Sarei
b.  creatività e.  problem solving
g.  fossi io, tu g.  prendesse
c.  negoziazione f.  pensiero critico
h.  dormisse lui/lei/Lei h.  prendereste
6.
3.
a.  so c.  sono in grado
a.  P d.  P
b.  sono bravo/a; riesco d.  sono bravo/a; riesco
b.  R e.  IR
c.  IR f.  R
18
Soluzioni unità

7.
a.  ambiente d.  diversità
Unità 7
b.  carriera
c.  stipendio
e.  giornata
f.  datore
L’eco della storia
9. 1. La storia in parole
c. dica; d. dimmi
B.
10. sostantivi verbi
1.  b; 2.  c; 3.  a
vittoria conquistare
guerra proclamare
Suoni partito governare
esercito combattere
2. stato eleggere
a.  ambito d. valutare potere difendere
b.  diverso e.  ambiente rivoluzione emigrare
c.  comunicativo f. benefici politica
indipendenza
3. elezioni
a.  Se potessi prendermi un’altra laurea, sceglierei repubblica
Lingue orientali. giornale
b.  Al liceo andavo male, però all’università prendevo
sempre bei voti.
2. Dall’Impero alla Repubblica
c.  Vorrei che il mio orario di lavoro fosse più flessibile.
d.  Mi piacerebbe svolgere mansioni con più D.
responsabilità. cadde B cadere
e.  Sono capace di trovare soluzioni rapidamente. diventò B diventare
f.  L’intelligenza emotiva è una competenza regnarono B regnare
considerata sempre di più. impedì B impedire
g.  È indispensabile parlare bene due lingue straniere. ebbero B avere
h.  Bisogna che le aziende valorizzino la diversità. si svilupparono B svilupparsi
iniziò B iniziare
Salotto Culturale furono
influenzò
B essere
B influenzare
B. E.
1.  lo specialista del turismo enogastronomico
il passato remoto 5 p. 130
2.  il cool hunter
3.  l’arredatore di interni ESSERE AVERE
4.  il cuoco
fui ebbi
5.  il sarto
fosti avesti
fu ebbe
fummo avemmo
foste aveste
furono ebbero

F.
Alimentò; fu; ebbe; salì; instaurò; strinse; entrò;
diventò; entrò; ci fu; portò; portarono; vinse.

19
Soluzioni unità

G. 3. Personaggi “magnifici”
il passato remoto 5 p. 130 B.
Mentre le monarchie moderne lottavano per l’egemonia Lorenzo de' Medici, il Magnifico
in Europa, in Italia iniziò l’epoca delle Signorie.
1449-1492
1 Con il passato remoto presentiamo un fatto come un
processo terminato in quel momento (nel passato). Figlio di Piero de' Medici e Lucrezia Tornabuoni,
1 Con l'imperfetto presentiamo un fatto come un Lorenzo sviluppò una profonda passione per le arti
processo non ancora terminato in quel momento e una grande vocazione per la politica. Erede della
(nel passato). famiglia di mercanti e banchieri che governava la
Signoria della città di Firenze, i Medici, nel 1469
H. sposò la nobile romana Clarice Orsini: con questo
Per le date, le epoche e i secoli usiamo gli articoli matrimonio i Medici entrarono a far parte
determinativi e le preposizioni articolate. dell’aristocrazia italiana. Pochi mesi dopo, alla
morte del padre, Lorenzo prese le redini del potere.
I.
Creò rapidamente una rete di alleanze politiche con
le più importanti famiglie fiorentine e consolidò il
indipendenza = s ituazione di uno Stato o di una
proprio controllo sulla città. Nel 1478 la famiglia dei
persona che non dipende da un
Pazzi, rivale dei Medici, tenta di uccidere Lorenzo
altro Stato/da un’altra persona.
e il fratello Giuliano nella cosiddetta Congiura dei
insurrezione = azione collettiva di protesta,
Pazzi. Lorenzo sfuggì ai suoi aggressori e progettò
generalmente violenta, contro
quello che sarebbe diventato il suo più grande
l’autorità.
capolavoro politico. Il giorno dopo la congiura
moto = agitazione popolare, per
fallita, i congiurati furono giustiziati e, con
manifestare ostilità a un
una serie di giochi diplomatici, sconfisse i
governo o a un potere, esprime
Pazzi e isolò il loro potente sostenitore, lo
malcontento e protesta.
Stato Pontificio. Politico, diplomatico e letterato,
spedizione = viaggio organizzato, con
scrisse poesie e testi di filosofia e amò circondarsi
obiettivo militare.
delle migliori menti dell’epoca. Infatti, fece di
Firenze il cuore del Rinascimento, la prima città
M.
d'arte italiana che riuniva artisti e studiosi come
Cosa: la liberazione del Sud dell’Italia dal dominio dei Leonardo Da Vinci, Michelangelo Buonarroti,
Borboni. Raffaello Sanzio e Sandro Botticelli. Proprio per
Chi: i mille volontari; Garibaldi (alla guida dei Mille); la sua capacità di governo e il sostegno all’arte
Vittorio Emanuele II e Cavour (che affidano a Garibaldi e alla cultura, incarna l’ideale di principe
la spedizione). rinascimentale illuminato, “il Magnifico”,
Quando: nel 1860. appunto. Lorenzo morì a soli 43 anni a causa del
Dove: dalla Liguria alla Sicilia.
peggioramento della gotta, una malattia che colpì
molti membri della famiglia Medici. La sua morte
ebbe gravi conseguenze politiche anche perché suo
1.  Vittorio Emanuele II e Cavour affidarono a
figlio Piero non era all’altezza del padre.
Garibaldi la spedizione dei Mille perché volevano
approfittare dell’insurrezione siciliana per cacciare
i Borboni non solo dalla Sicilia, ma da tutto il Sud
Isabella d’Este 1474-1539
dell’Italia, e per conquistare quei territori.
Conosciuta come “la prima donna del
Rinascimento”, Isabella d’Este nacque nel 1474
2.  Garibaldi è detto eroe dei due mondi perché
a Ferrara, nella famiglia ducale degli Estensi, e
combatté per la liberazione dell’Italia ma anche di
ricevette un'educazione universitaria sofisticata.
diversi Paesi dell’America Latina.
Nel 1490, a 16 anni, sposò il marchese di Mantova,
Francesco II Gonzaga. In quel momento era difficile
3.  Nell’immaginario collettivo italiano Garibaldi
prevedere che la giovanissima Isabella sarebbe
è un esempio di coraggio e di dedizione verso la
diventata un’icona di stile rinascimentale e una
patria.
mecenate dell’arte. In breve tempo, creò una delle
corti più colte e raffinate del suo tempo invitando
e intrattenendo rapporti con artisti del calibro di

20
Soluzioni unità

Ludovico Ariosto o Baldassarre Castiglione. Ma non Esprimiamo un’azione posteriore rispetto a


solo, durante le assenze frequenti del marito, Isabella un’azione situata nel passato con il condizionale
gestì con grande abilità lo stato mantovano e composto.
mostrò grandi doti diplomatiche, politiche e
G.
amministrative.
(Possibili soluzioni)
Coltivò le sue passioni, tra cui la progettazione
1.  Quando Cristoforo Colombo partì per il suo
di giardini, la produzione di profumi e cosmetici,
viaggio, non sapeva che avrebbe scoperto
l’ideazione di abiti e acconciature. Creò uno stile
l’America.
originale e inconfondibile che altre corti europee
2.  Quando Maria Antonietta sposò Luigi XVI, non
imitarono. Consapevole del proprio fascino,
pensava che le avrebbero tagliato la testa.
Isabella commissionò a Leonardo da Vinci un
3.  Quando l’uomo preistorico inventò la ruota, non
ritratto del quale, però, avrebbe ottenuto solo
poteva immaginare che sarebbe stata una delle
il disegno preparatorio. Come documentano
invenzioni più importanti.
le sue lettere, impiegò decenni a mettere
4.  Quando Napoleone cominciò la Campagna di
insieme una collezione singolare di opere
Russia, non credeva che le sue truppe avrebbero
d’arte, di libri e di oggetti di antiquariato
sofferto per il freddo.
e a progettare il luogo in cui esibirla: i suoi
preziosi camerini, la Grotta e lo Studiolo in Palazzo I.
Ducale. Probabilmente Isabella immaginava che la Affermazioni presenti: 1, 3, 4.
sua collezione avrebbe rappresentato per i posteri
una testimonianza importantissima dell’arte
4. L’Orlando Furioso
rinascimentale.
B.
C.
1.  F
2.  V
consolidare: rinforzare, rendere stabile.
3.  F
sfuggire: riuscire ad evitare qualcosa o
4.  F
qualcuno.
5.  F
commissionare: incaricare un lavoro.
prendere le redini: assumere il controllo della C.
situazione.
coltivare: dedicarsi a un interesse. battaglia = s contro armato.
paladino = c avaliere che viveva alla corte di
E. Carlo Magno e lo accompagnava in
Le espressioni temporali evidenziate (durante, pochi guerra; difensore.
mesi dopo, il giorno dopo, in breve tempo) hanno la
impazzire =d
 iventare pazzo.
funzione di collocare gli eventi nel passato.
senno =b
 uon senso, capacità di ragionare.
F.
capostipite = f ondatore di una nuova dinastia,
il condizionale composto 5 p. 130
famiglia.
azione anteriore azione posteriore
E.
1 Lorenzo progettò 1 quello che sarebbe
diventato il suo più grande prima che / di 5 p. 130
capolavoro politico
prima che + verbo al congiuntivo
1 Difficile prevedere 1 che la giovanissima
Isabella sarebbe prima di + verbo all’infinito
diventata un’icona di stile
rinascimentale.
1 Isabella commissionò 1 del quale, però, avrebbe
F.
a Leonardo da Vinci ottenuto solo il disegno 2 “Ho perso la testa per te!”
un ritratto preparatorio. 1 “ Orlando è ossessionato con me, non ne posso più!”
1 Isabella immaginava 1 che la sua collezione
4 “Voglio stare per sempre con il mio amato Ruggero”
avrebbe rappresentato 4 “Diventerai cristiano per me?”
per i posteri una 3 “Non potrai vincere contro di me, io sono il
testimonianza guerriero migliore!”
importantissima dell’arte 21
rinascimentale.
Soluzioni unità

G. 3.
a.  Caterina Sforza non sa che la chiameranno leonessa
il discorso indiretto 5 p. 130
di Romagna. B Caterina Sforza non sapeva che
DISCORSO DISCORSO l’avrebbero chiamata leonessa di Romagna.
CAMBIAMENTI
DIRETTO INDIRETTO b.  Isabella d’Este sa che l’arte dà importanza alla vita di
“Ho perso la Orlando dice che 1. il soggetto Mantova B Isabella d’Este sapeva che l’arte avrebbe
testa per te!” ha perso la testa (ioBlui) dato importanza alla vita di Mantova.
per me. 2. i pronomi c.  Isabella d’Este è certa che l’arte farà conoscere
(teBme)
Mantova nel mondo B Isabella d’Este era certa che
“Orlando è Angelica dice 1. Il soggetto di l’arte avrebbe fatto conoscere Mantova nel mondo.
ossessionato che Orlando è potere (ioBlei); d.  Orlando non sa che Angelica si innamorerà di
con me, non ossessionato con 2. i pronomi
Medoro B Orlando non sapeva che Angelica si
ne posso più!” lei, non ne può più. (meBlei)
sarebbe innamorata di Medoro.
e.  Ruggero non prevede che il mago Atlante proverà
“Voglio Bradamante dice 1. il soggetto a separarlo dalla sua amata B Ruggero non
stare per che vuole stare (ioBBradamante);
prevedeva che il mago Atlante avrebbe provato a
sempre con per sempre con 2. i possessivi
(mioBsuo) separarlo dalla sua amata.
il mio amato il suo amato
Ruggero.” Ruggero. 4.
a.  Isabella d’Este: “La mia corte è la più bella.” B
H. Isabella d’Este dice/ha detto che la sua corte è la
1 “ Diventerai cristiano per me?” B Bradamante più bella.
chiede se Ruggero diventerà cristiano per lei. b.  Orlando: “Non puoi amare un altro!” B Orlando
1 “ Non potrai vincere contro di me, io sono il dice/ha detto che (Angelica) non può amare un
guerriero migliore!” B Agramante dice che altro.
Orlando non potrà vincere contro di lui, perché c.  Angelica. “Tutti si innamorano di me.” B Angelica
lui è il guerriero più forte. dice/ha detto che tutti si innamorano di lei.
d.  Bradamante: “Nessuno ci può separare!” B
Grammatica Bradamante dice/ha detto che nessuno li può
separare.
1.
e.  Ruggero: “Il mio amore per te è più forte di Atlante.”
PASSATO REMOTO INFINITO
B Ruggero dice/ha detto che il suo amore per lei è
nacque nascere
più forte di Atlante.
cambiò cambiare
f.  Lorenzo de’ Medici: “Ho sconfitto i Pazzi, Firenze è
prese prendere
mia” B Lorenzo de’ Medici dice/ha detto che ha
esaltò esaltare
sconfitto i Pazzi e che Firenze è sua.
cercò cercare
interessò interessare 5.
1.  prima che
2.
2.  Prima di
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio, nacque
3.  prima di
a Milano il 29 settembre 1571. Per il talento
4.  prima che
dimostrato nelle arti figurative, entrò nella bottega
del pittore Simone Peterzano, quando aveva solo
13 anni. In seguito, Caravaggio si trasferì prima Parole
a Venezia e poi a Roma, dove alcuni nobili gli
commissionarono dei quadri che rappresentavano 1.
nature morte. In questo periodo, Caravaggio a.  unificazione B unificare
dipinse ritratti di giovani accompagnati da cesti di b.  invasione B invadere
frutta e oggetti di vetro. Oltre a possedere un gran c.  annessione B annettere
talento, l’artista aveva una personalità complessa e d.  proclamazione B proclamare
tumultuosa e aveva uno stile di vita bohemien. e.  liberazione B liberare
Ebbe anche gravi problemi con la giustizia per un f.  spedizione B spedire
omicidio. Ad ogni modo realizzò opere d’arte di g.  trasformazione B trasformare
inestimabile valore. Caravaggio morì il 18 agosto h.  modernizzazione B modernizzare
del 1610.

22
Soluzioni unità

2.
a.  4
Suoni
b.  2
1.
c.  3
d.  1 [∫] [ss]
e.  5
a X
3.
a.  repubblica b X
b.  monarchia
c X
c.  partito
d.  referendum d X
e.  stato
e X
4.
f X
sistema politico
g X
moto rivoluzionario h X

lotta armata

2.
confini nazionali
a.  Le Signorie furono la culla del Rinascimento.
b.  Creò una delle corti più colte e raffinate del suo
5.
tempo.
a.  Il
c.  Quando Orlando scopre l’amore tra Angelica e
b.  nel
Medoro impazzisce.
c.  dal; al; Durante
d.  I pupi hanno una struttura in legno, sono vestiti
d.  Nel; Pochi mesi dopo
di stoffe preziose e ricoperti di armature.
e.  Il
e.  Il mago Atlante tenta di separare con la magia
6. Ruggero e Bradamante.
a. nascita B nascere
b. matrimonio B sposarsi
c. vita
d. crescita
B vivere
B crescere
Salotto Culturale
e. educazione B educare
B.
f. morte B morire
marionetta = personaggio in legno e stoffa, legato
8.
a dei fili: con questi fili, è possibile muovere la
a. 2
marionetta, che recita la parte di un personaggio in
b. 1
spettacoli di teatro.
c. 6
d. 5 intrattenimento = attività che ha l’obiettivo di far
e. 4 divertire e rilassare le persone.
f. 3 armatura = copertura, di solito in metallo, che
protegge il soldato.
10.
a. 2 improvvisazione = capacità di inventare qualcosa
b. 1 al momento, senza preparazione. Nel teatro,
c. 1 l’improvvisazione è la recitazione che fanno gli attori
d. 2 quando non hanno preparato le battute prima dello
spettacolo.
scenario = insieme degli elementi che rappresentano
l’ambiente di una scena teatrale.

23
Soluzioni unità

C. D.
1.  L’Opera dei Pupi è il teatro di marionette (chiamate
la forma impersonale 5 p. 146
i pupi) che usava l’improvvisazione per divertire il
pubblico e raccontare vicende della letteratura.
ci si addormenta → addormentarsi
2.  I pupi rappresentano personaggi della
letteratura cavalleresca, dei poemi medievali, i santi ci si rilassa → rilassarsi
e i banditi.
ci si risveglia → risvegliarsi
3.  I pupari sono le persone che muovo i pupi con i
fili e recitano le battute; un tempo erano i pupari ci si deve preoccupare → preoccuparsi
che costruivano e dipingevano i pupi, mentre oggi si
ci si scalda → scaldarsi
occupano solo della recitazione.
4.  L’Opera dei Pupi ha ottenuto il riconoscimento ci si gode → godersi
di Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità
ci si disintossica → disintossicarsi
dell’UNESCO nel 2001 ed è rimasto una forma
di spettacolo tipica del teatro siciliano, ma che si ci si immerge → immergersi
occupa di tematiche moderne, come l’emigrazione.
D. E.
2 In che modo la messa in scena e le storie si sono 1.  Monastero
adattate al nuovo pubblico? 2.  Casa sull’albero
1 L’Opera dei Pupi siciliana ha vissuto fasi alterne 3.  Iglù
tra splendore, crisi e rinascita. Quali sono le 4.  Trullo
caratteristiche che permettono la sopravvivenza
F.
di questa arte?
Giudizi positivi
4 Come si prepara uno spettacolo?
Giudizi negativi
3 Qual è il legame tra pupo e puparo?

1.  Esperienza da fare assolutamente! Sono entrata

Unità 8 in contatto con me stessa e con la mia spiritualità.

In giro per il mondo


Mi raccomando, rispettate le abitudini dei padroni
di casa.
2.  Un’esperienza unica per chi vive in città,
1. Il viaggio in parole
un’immersione nella natura... ci si svegliava con il
B.
luogo esperienza canto degli uccelli! Nota negativa: gli insetti!

suggestivo 3.  Esperienza indimenticabile, insolita, ma è un


unico
po’ scomodo. Sconsigliato per chi soffre il freddo!
tipico
indimenticabile
insolito 4.  Da ripetere! Il paese è davvero suggestivo.
particolare
indimenticabile
particolare Peccato che in agosto sia affollato di turisti.
meraviglioso

G.
2. Alloggi particolari Cerca un posto… Cerca un’esperienza…
✓   solitario e isolato ✓   indimenticabile
B.
✓   originale ✓   unica e insolita
a.  trullo
✓   da sogno ✓  da vivere almeno una
b.  iglù
volta
c.  monastero/casa sull’albero
d.  monastero
e.  casa sull’albero

24
Soluzioni unità

3. Viaggiando per l’Italia 4. Parchi artistici


D. B.
la costruzione passiva 5 p. 146 La Fiumara Parco dei Giardino dei
d’arte Mostri Tarocchi
I Romani hanno abitato e Il borgo è stato abitato e su una collina
trasformato il borgo. trasformato dai Romani. sulla costa fino
luogo a Viterbo della Maremma
al lungomare
toscana
Nelle Saline di Trapani Nelle Saline di Trapani
seconda
producono il sale marino viene prodotto il sale periodo di a partire dagli anni tra il 1978 e il
metà del
da secoli. marino da secoli. realizzazione Ottanta 1998
Cinquecento

In questo luogo prima In questo luogo prima fatto costruire


lavoravano il tonno. veniva lavorato il tonno. ideato da dal principe
Antonio Orsini; alla ideato e realizzato
Presti che ha costruzione da Niki de Saint
Delle video installazioni artista e/o
commissionato ha partecipato Phalle, con l’aiuto
Il Comune organizza ideatore
vengono realizzate dal le opere a l’architetto di altri artisti
video installazioni. 12 artisti Pirro Logorio, contemporanei
Comune.
internazionali allievo di
Gli amanti degli sport San Vito Lo Capo è Michelangelo

acquatici conoscono San conosciuto dagli amanti


Vito Lo Capo. degli sport acquatici. presenta le sculture
un vero e proprio
una serie di rappresentano
caratteristiche museo all’aperto
1 La persona o la cosa che compie l’azione irregolarità che gli arcani dei
distintive in cui l’arte si
non è sempre indicata. lo rendono tarocchi e sono
fonde nella natura
unico coloratissime
1 La persona o la cosa che compie l’azione è introdotta
dalla preposizione da. la Piramide al
38° parallelo, il
sculture ispirate
Monumento per
alle figure dei
un poeta morto
opere il simbolo del tarocchi; la
E. principali
(Finestra sul
parco: l’Orco scultura più
1.  Il birdwatching è praticato da molti turisti. mare) e l’Atelier
rappresentativa è
sul mare, un
2. Più di 2000 anni fa il borgo è stato fondato dai singolare museo-
l'Imperatrice
Troiani. albergo
3. Varie mostre sull’attività della pesca del tonno sono
organizzate dal Comune.
4.  Le specialità del posto sono apprezzate da tutti.
5. Molti trattamenti sono offerti dalle Terme C.
Segestane.
F. imponente = grandioso, maestoso,
1.  F che provoca rispetto e
2.  V ammirazione.
3.  V
ricoprire = coprire una superficie
4.  F
totalmente.
5.  F
6.  F incidere = tracciare un segno su un
materiale duro.
G.
Tappe dell’itinerario presenti nel viaggio di Fulvio: 1; 2 distorto = alterato e percepito in modo
(ma non ha visitato l’ex Stabilimento Florio); 3; 5. errato.

sorgere = trovarsi (in un luogo).

25
Soluzioni unità

E. b. T  rapani è visitata da molti turisti ogni anno.


la costruzione passiva 5 p. 146
passiva
4.  a. Alcuni visitatori hanno visto i fenicotteri.
A chi vuole perdersi in un mondo fantastico va b. I fenicotteri sono stati visti da alcuni visitatori.
consigliato il parco ideato da Niki de Saint Phalle. passiva
B A chi vuole perdersi in un mondo fantastico bisogna
consigliare il parco ideato da Niki de Saint Phalle. 3.
a.  è
Va sicuramente visto il simbolo del parco. b.  sono
B Bisogna vedere il simbolo del parco. c.  erano/venivano
d.  è
Due delle sculture che non vanno perse sono la
e.  è
Piramide e il Monumento per un poeta morto.
B Non bisogna perdere la Piramide e il 4.
Monumento per un poeta morto. a.  Il parco è stato ideato da un gruppo di
artisti.
All’interno del parco scultoreo va visitato anche b.  Ottime cure termali sono offerte da Montecatini.
l’Atelier sul mare. B Bisogna visitare anche c.  Pachino è conosciuto da tutti per i famosi
l’Atelier sul mare.
pomodori.
d.  Itinerari gastronomici sono proposti dalla guida.
F. e.  Molti acquedotti sono stati costruiti dai Romani.
f.  Un’esposizione sulla Pittura Metafisica sarà
✓   obbligo, necessità
organizzata dal museo.
H. g.  Il sale è/viene ancora estratto nelle Saline di
1. 
La Fiumara d’Arte è definita “museo all’aperto” Trapani.
perché è un parco ricco di sculture artistiche.
5.
2. 
La Piramide sorge su una collina.
Molti borghi del Centro Italia sono stati
3. 
Il Monumento per un poeta morto si trova sul
distrutti dal terremoto (agente). Erano posti
lungomare ed è stato ribattezzato Finestra sul
da favola (aggettivo), avevano centri storici
mare perché ha la forma di una cornice.
medievali da ammirare (obbligo). Si tratta di
4. 
Bisogna visitare anche l’Atelier sul mare, un
patrimonio importante da recuperare (obbligo)
museo-albergo con camere decorate.
e la ricostruzione dovrà essere fatta dallo Stato
(agente). Adesso si trovano ancora in condizioni da
Grammatica vergogna (aggettivo).
6.
1.
b. propri
a.  Ci si deve iscrivere alla gita entro stasera.
c. propri
b.  In Italia ci si gode il Ferragosto al mare
f. propria
o in montagna.
c.  Nel monastero ci si sveglia all’alba.
d.  In vacanza ci si vuole rilassare. Parole
e.  In Italia ci si riposa spesso alle terme.
f.  Ci si gode il paesaggio da sogno della riserva naturale. 2.
g.  Ci si aspetta il buon cibo quando si va in Italia. a.  suggestivo
b.  fondate
2.
c.  semplice; lussuosi
1. a. Una famosa catena alberghiera ha trasformato
d.  costruito
il castello in un B&B.
e.  indimenticabile
b. Il castello è stato trasformato in un B&B da
una famosa catena alberghiera. passiva 3.
2. a. Nel XVIII secolo i mulini a vento erano usati dai all’interno di risale a
salinari per raccogliere il sale. passiva a forma di ideale per
b. Nel XVIII secolo i salinari usavano i mulini a adatto a immersa in
vento per raccogliere il sale.
a. La casa sull'albero è immersa nel verde.
3.  a. Molti turisti visitano Trapani ogni anno.
b. Il tempio risale al II secolo a. C.

26
Soluzioni unità

c. È una vacanza ideale per rilassarsi. 8.


d. La sculture sono a forma di animali fantastici. a.  4
e. Non è un viaggio adatto ai bambini. b.  1
f. Il castello è situato all'interno di un parco c.  2
d.  1
4.
e.  3
f.  1
alloggio insolito

borgo medievale Suoni


paesaggio meraviglioso 1.

esperienza particolare [k] [g]

mare cristallino a X

b X
parco artistico
c X
visita guidata
d X
itinerario gastronomico e X

f X
5. g X
a.  N
b.  EG h X
c.  SA i X
d.  N
e.  EG l X
f.  S
g.  SA
2.
h.  S/N
a.  borgo
i.  SA
b.  parco
l.  N/EG
c.  artistico
d.  godersi
e.  percorrere
7.
f.  organizzare
1º primo 11º undicesimo
g.  unico
2º secondo 12º dodicesimo h.  lago
i.  botteghe
3º terzo 13º tredicesimo
l.  chiesa
4º quarto 14º quattordicesimo
5º quinto 15º quindicesimo
6º sesto 16º sedicesimo
Salotto Culturale
7º settimo 17º diciassettesimo B.
2.  Viaggio di formazione che, tra il XVI e il XIX
8º ottavo 18º diciottesimo
secolo, segnava la fine degli studi dei giovani
9º nono 19º diciannovesimo aristocratici europei.
10º decimo 20º ventesimo C.
Frasi che indicano una valutazione

Frasi che descrivono un’emozione o uno stato


d’animo
27
Soluzioni unità

F.
È il paradiso delle città, e una luna 5 Verona (ammirò l’Arena)
5 Vicenza (godette dell’architettura delle ville del
sufficiente a fare impazzire metà dei savi
Palladio)
della terra [...]; e io sono più felice di quanto 5 Padova (l’orto botanico)
sia mai stato in questi cinque anni, felice 5 Venezia (ammirò le calli e i canali, rimase
impressionato dalle abitudini dei veneziani)
come in tutta probabilità non sarò mai 5 Firenze (Duomo e Battistero)
più in vita mia. Mi sento fresco e giovane 5 Roma (apprezzò lo stile di vita dei romani,
quando il mio piede posa su queste calli, e i ammirò i monumenti e l’architettura, come
piazza di Spagna, il caffè Greco, la Fontana di
contorni di San Marco mi entusiasmano. Trevi, il Palazzo del Quirinale)
5 Napoli (si innamorò della natura e in particolare
del golfo, della spiaggia, del Vesuvio, ammirò il
temperamento felice della gente e visitò i castelli
Ero giunto a quel livello di emozione dove si delle vicine campagne).
5 Sicilia (entrò in contatto con la natura e ammirò
incontrano le sensazioni celesti date dalle
i templi greci di Segesta e la Valle dei templi di
arti ed i sentimenti appassionati. Uscendo Agrigento).
da Santa Croce, ebbi un battito del cuore,
la vita per me si era inaridita, camminavo
temendo di cadere. Unità 9
La grande bellezza
Troverai Napoli più gioiosa di qualsiasi 1. La cultura in parole
altra città d’Italia e di tutto il mondo, B.
credo. Roma ti apparirà come una triste Letteratura Cinema
matrona vestita di nero, dopo aver visitato
genere genere
l’effervescente e movimentata Napoli: la commedia locandina
melanconia dopo l’allegria. trama commedia
critica critica
evasione regista
copertina ambientazione
ambientazione protagonista
Roma è sporca, ma è Roma; e per chiunque protagonista spettatore
ha vissuto a lungo a Roma quella sporcizia personaggi trama
lettore personaggi
ha un fascino che la lindura di altri autore successo
posti non ha mai avuto. Tutto dipende giallo giallo
libreria recensione
naturalmente da quello che chiamiamo
romanzo svago
sporcizia. Nessuno vorrebbe difendere le successo evasione
condizioni di alcune strade romane, o di recensione
svago
certe abitudini dei suoi abitanti. Ma la
patina che molti chiamano sporcizia, per me
2. Abitudini di lettura
è colore, e agli occhi dell’artista la pulizia di
D.
Amsterdam rovinerebbe Roma. Romanzo, romanzo storico e autobiografico,
fantasy, romanzo di fantascienza, fumetto, saggio,
giallo, letteratura di viaggio,
28
Soluzioni unità

F. 3. Successi internazionali
1. 
Il genere romantico è amato perché permette B.
di vivere in un mondo parallelo e di sognare una genere perché
storia d’amore a lieto fine. Raccontanol’Italianella
2. 
La camera da letto è un luogo intimo e rilassante, Francia sua essenza (classicità,
Romanzo
che permette al lettore di immergersi a pieno in bellezza; spontaneità
della vita).
una storia.
3. 
Il bagno è uno dei luoghi di maggior tranquillità Fondamentale è la
qualitàdellatraduzione.
dove potersi quindi godere la lettura di un libro. C'è un forte interesse
Inghilterra Misto
4. I motivi per cui gli italiani leggono sono: il per l'analisa della piaga
desiderio di emozioni, di viaggiare in luoghi sociale della criminalità
organizzata
e tempi lontani, di conoscere personaggi
completamente diversi da se stessi e di evadere Intrattengonoilpubblico,
raccontando storie
dalla realtà. interessanticherivelano
Germania Giallo (noir)
la bellezza, le tradizioni
I. e le contraddizioni del
Paese.

Il mestiere del libraio Stati Uniti Romanzo


L'analisi profonda ed
empatica degli stati
(caso Elena Ferrante)
Parliamo con un amante della carta. d’animo dei personaggi.

Edoardo, quando nasce la tua libreria e perché? Cina Letteraturaperl’infanzia Sono adatti come letture
(caso Geronimo Stilton) scolastiche.
Nasce nel 2006 da una persona appassionata (io) e dalla
necessità di aprire, qui in città, una libreria con una buona
selezione di libri usati e nuovi. Il locale c'era,
avrei potuto trasformarlo in un negozio di D.
souvenir e guadagnare di più, ma ho deciso di
dedicarmi alla mia passione. E infatti, la libreria ha i pronomi relativi 5 p. 162
fatto il libraio.
Come spiega Marina B Come spiega la
Valensise, ex direttrice ex direttrice
Quali differenze ci sono tra un libraio e un
venditore di libri? all’Istituto italiano di dell'Istituto Italiano
Non so, la passione forse: il libraio legge molto e sceglie Parigi, la quale afferma... di Parigi, che
accuratamente tutti i libri che mette in negozio, il afferma...
venditore di libri ha sempre tutte le ultime novità in
Questi sono alcuni dei B Questi sono alcuni
negozio. Avrei adottato anch'io la filosofia del
motivi per i quali Andrea dei motivi per cui
megastore per assicurarmi le vendite, ma non sono
Camilleri è un autore Andrea Camilleri
bravo a vendere libri che non conosco, autori che non ho
letto… molto amato. è un autore molto
amato.
Chi sono i lettori che frequentano la sua libreria?
Interessante l’opinione B Interessante
Fra libreria e lettori c’è una stretta relazione: la libreria
di Marco Delogu, il quale l’opinione di Marco
attira determinati lettori e i lettori che entrano modificano
non crede che si tratti Delogu, che non
ogni volta la libreria. È uno scambio vitale che richiede
umiltà e attenzione. I lettori sono vari, italiani e stranieri, di preferenze legate al crede che si tratti di
residenti e turisti, giovani, adulti, anziani. Molte donne. genere. preferenze legate al
Avrei ingrandito il locale per avere più spazio, ma genere.
va bene così: in un locale non grande i clienti si
È fondamentale la qualità B È fondamentale
conoscono e diventano amici. Riesco, comunque, a
delle traduzioni con le la qualità delle
organizzare presentazioni di libri e incontri con gli autori
quali si garantisce o traduzioni con cui si
due volte al mese e sono felice quando la libreria è piena e
i clienti escono con un libro sotto il braccio. meno il successo di un garantisce o meno il
libro. successo di un libro.

M.
1.  a
2.  a
3.  a
29
Soluzioni unità

E.
i pronomi relativi 5 p. 162
GLI SDRAIATI
Personaggi: Giorgio, il figlio Tito e la fidanzata di
I pronomi relativi il quale, la quale, i quali, le quali Tito, Alice.
possono sostituire i pronomi che e cui Ambientazione: Milano dei giorni nostri.
e concordano in genere e numero con la persona Eventi chiave: il fidanzamento tra Tito e Alice, che
o la cosa a cui si riferiscono. influenza i difficili rapporti tra Tito e suo padre.
D.
F. giornataccia B giornata pesante
Elena Ferrante, la scrittrice misteriosa dei quattro leggerino B un po’ leggero
romanzi della serie L’amica geniale, che sta filmone B bel film
conquistando gente comune e addetti ai lavori, è sorrisetto B piccolo sorriso
travolgente. B Elena Ferrante, la scrittrice successone B grande successo
misteriosa dei quattro romanzi della serie
E.
L’amica geniale, la quale sta conquistando
gente comune e addetti ai lavori, è gli alterati 5 p. 162
travolgente.
diminutivo accrescitivo dispregiativo
Merita attenzione il caso del topo giornalista
Geronimo Stilton che, quando nel 2008 fu portato leggerino, successone,
giornataccia
alla Fiera di Pechino, ebbe subito successo. B sorrisetto filmone
Merita attenzione il caso del topo giornalista
Geronimo Stilton il quale, quando nel 2008 fu G.
portato alla Fiera di Pechino, ebbe subito successo.
I protagonisti erano ben interpretati e mi
1. sono immedesimato in loro; anche se non è un
filmone, è ricco di ironia e regala risate.
G.
Uno dei personaggi non era ben interpretato e
2.
il film risulta poco fedele al libro da cui è tratto.
Penso che, a mio parere, secondo me, a mio
Un personaggio e l’attrice che lo ha
avviso.
interpretato sono stati poco convincenti, ma
3.
il regista ha rappresentato in modo efficace il
H. contrasto generazionale.

impazzire per essere apprezzato per


H.
essere famoso per essere pieno di 1. 
I protagonisti sono così ben interpretati che mi
hanno fatto immedesimare nelle loro storie!
2. 
A me è sembrato molto diverso al punto che
dubito che la regista lo abbia letto…
4. Cinema e letteratura 3. 
Secondo me la regista ha saputo rappresentare
bene il contrasto generazionale tanto che mi
C.
sono ricordata di alcuni litigi stupidi che ho avuto
ROMANZO CRIMINALE
con i miei genitori in passato…
Personaggi: il Libanese e la banda della Magliana, il
commissario Scialoja, Patrizia.
Ambientazione: Italia degli anni ’70-’90. Grammatica
Eventi chiave: le vicende della banda della Magliana
legate al terrorismo degli anni ’70-’80, lo scandalo di 1.
Tangentopoli e l’operazione di Mani Pulite. a.  Avrei comprato
b.  Avremmo partecipato
FAI BEI SOGNI c.  Avrei guardato
Personaggi: Massimo Gramellini ed Elisa. d.  Avrei preferito
Ambientazione: dalla fine degli anni '60 in poi. e.  Avrei dovuto
Eventi chiave: La morte della madre di Massimo, la
Guerra in Bosnia e l'incontro con Elisa.

30
Soluzioni unità

3. e. indagare: studiare, esaminare, cercare di


a.  Il libro, del quale abbiamo parlato nella scorsa conoscere qualcosa approfonditamente
puntata, ha vinto il Premio Strega. f. impressionare: fare una forte impressione su
b.  L’autore, il quale ha affermato di aver imparato a qualcuno.
scrivere dai grandi classici, ha vinto molti premi.
6.
c.  Il motivo per il quale non amo questo film è che
non mi dà nessuna emozione. lasciare col fiato sospeso
d.  La locandina del film è molto enigmatica. L’ha
ideata il regista, il quale ha voluto trasmettere coltivare una passione
l’idea di mistero.
e.  I lettori, i quali hanno partecipato al concorso divorare libri
dello scorso anno, hanno uno sconto sulla quota.
evadere dalla realtà
4.
a.  è stata
lasciarsi influenzare
b.  volesse
c.  ha studiato
8.
d.  abbia
a.  1
e.  funziona
b.  2
5. c.  2
a.  successone d.  1
b.  libraccio
9.
c.  poverino
a.  1
d.  programmino
b.  2
6. c.  1
1.  b d.  2
2.  d
3.  a
4.  c
Suoni
5.  e
2.
a. trama
Parole b. dramma
c.  sognatore
2. d.  mercatino
1.  giallo e. documentario
2.  fiaba (Le avventure di pinocchio, Carlo Collodi) f. traduzione
3.  romanzo (L'amica geniale, Elena Ferrante) g.  editore
h.  evadere
3.
a.  interpretazione 3.
b.  spettatori a.  Mah, io leggo un po’ di tutto: romanzi storici,
c.  recensione gialli, fumetti, saggi...
d.  personaggi b.  Amo il fantasy e i romanzi di fantascienza.
e.  protagonista c.  Gli italiani leggono in camera da letto, in bagno,
f.  pubblico sul divano, in treno.
d.  Quando preferisci leggere? A colazione, la sera,
4.
in viaggio...
a. immedesimarsi: identificarsi emotivamente con
e.  Per fare un bel film ci vogliono un bravo regista,
qualcuno
una buona trama, una bella ambientazione, degli
b. colpire: provocare un sentimento positivo o
attori bravi.
negativo
f.  Stasera alle cineteca danno: Romanzo criminale,
c. incuriosire: far venire voglia di conoscere
La grande bellezza e Ladri di biciclette.
qualcosa o qualcuno
d. apprezzare: ammirare, stimare il valore di qualcosa

31
Soluzioni unità

g.  Alla cineteca proiettano film e documentari,


danno conferenze, organizzano incontri e
dibattiti.
h.  Raccontano la loro storia donne cubane,
marocchine, senegalesi, rumene...

Salotto Culturale
B.
1. La letteratura migrante è l’insieme delle opere
scritte in italiano da autori stranieri o di origine
straniera.
2. Al Concorso possono partecipare le donne
straniere, anche di seconda o terza generazione,
residenti in Italia, ma c’è anche una sezione
dedicata alle donne italiane che vogliono
raccontare storie di donne straniere.
3. L’obiettivo del Concorso è quello di far
riflettere in due direzioni sull’integrazione e
sulla difficoltà di costruzione della propria
identità che si affrontano in contesti
migratori. Facendo parlare le donne straniere
che vivono in Italia si crea l'opportunità per
vedere il Bel Paese attraverso gli occhi di
un osservatore esterno. Inoltre, il concorso
permette offre a molte donne la possibilità di
comunicare e di raccontare la propria storia a
un grande pubblico.

D.
1. E ssere bilingui significa utilizzare due sistemi
linguistici per descrivere il mondo, anche
senza conoscerli perfettamente.
2. Una lingua viva è come una casa abitata, che
va vissuta perché non ammuffisca.
3. L’immigrazione è paragonata a un risotto,
che va lasciato cuocere con pazienza, senza
attendere un tempo preciso e con la giusta
distanza.
4. L aila Wadia è di origine indiana, italiana di
adozione e conosce molto bene l’inglese. I
suoi punti di vista sono molteplici: alterna la
prospettiva indiana, italiana e interculturale.
5. Le due scrittrici si dedicano alla condizione
degli immigrati e alla questione linguistica.

32