Sei sulla pagina 1di 81

Casi di prova per la validazione del software di

calcolo strutturale Sismicad versione 12.14

Pushover

Concrete s.r.l. Aprile 2019


Copyright © 2019 by Concrete s.r.l.
Tutti i diritti riservati a norma di legge.
Indice

1  Modellazione non lineare di un portale in c.a. ....................................................................................4 


1.1  Scopo dell’esempio ............................................................................................................................4 
1.2  File associati all’esempio ....................................................................................................................4 
1.3  Descrizione della struttura ..................................................................................................................4 
1.4  Analisi statica non lineare ...................................................................................................................6 
1.5  Combinazioni di carico .......................................................................................................................9 
1.6  Curva di capacità ................................................................................................................................9 
1.7  Calcolo dell’oscillatore bilineare equivalente ....................................................................................10 
1.8  Calcolo della domanda di spostamento ...........................................................................................11 
1.9  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................12 
2  Analisi statica non lineare di un pilastro ...........................................................................................13 
2.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................13 
2.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................13 
2.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................13 
2.4  Esecuzione dei calcoli in ambiente pushover...................................................................................16 
2.5  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................18 
3  Parete forata esistente di muratura regolare secondo la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP. ..........19 
3.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................19 
3.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................19 
3.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................19 
3.4  Verifiche ............................................................................................................................................21 
4  Parete forata esistente di muratura irregolare secondo la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP. ........24 
4.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................24 
4.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................24 
4.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................24 
4.4  Verifiche ............................................................................................................................................26 
5  Analisi statica non lineare di una colonna in legno .........................................................................28 
5.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................28 
5.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................28 
5.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................28 
5.4  Esecuzione dei calcoli in ambiente pushover...................................................................................32 
5.5  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................34 
6  Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica
............................................................................................................................................................35 
6.1  Scopo dell'esempio...........................................................................................................................35 
6.2  File associati all'esempio ..................................................................................................................35 
6.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................36 
6.4  Calcolo delle resistenze del maschio rinforzato ...............................................................................38 
6.5  Rinforzo con betoncino armato.........................................................................................................38 
6.6  Rinforzo con FRP verticale ...............................................................................................................43 
6.7  Rinforzo con FRP verticale e orizzontale ........................................................................................47 
6.8  Rinforzo con reti di fibra e intonaco ..................................................................................................49 
7  Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non
lineare statica ....................................................................................................................................60 
7.1  Scopo dell'esempio...........................................................................................................................60 
7.2  File associati all'esempio ..................................................................................................................60 
7.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................61 
7.4  Le resistenze della trave rinforzata...................................................................................................62 
7.5  Rinforzo con betoncino armato.........................................................................................................63 
7.6  Rinforzo con FRP verticale e orizzontale ........................................................................................67 
7.7  Rinforzo con reti di fibra e intonaco ..................................................................................................70 
1 Modellazione non lineare di un portale in c.a.

E’ stata condotta una verifica per controllare la correttezza dei risultati di Sismicad 12.
A questo scopo, si è deciso di studiare una struttura semplice risolvendola con Sismicad 12 e
calcolando a mano le caratteristiche dell’oscillatore bilineare equivalente come descritto nel DM 17-
01-18.

1.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con questo esempio si vuole verificare l’affidabilità dei risultati di Sismicad 12 nei riguardi della
modellazione non lineare di elementi in calcestruzzo armato.

1.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Portale SNL 2018 presente
nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.14\Esempi\Casi validazione\8 - Pushover” del
profilo utente.

1.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri un portale di altezza 300 cm e larghezza di 400 cm caricato da un carico lineare di 1200
daN/m.

Sezione del pilastro Sezione della trave

1.3.1 Materiale
La trave e i pilastri sono di calcestruzzo armato con peso proprio nullo. Il comportamento di questo
materiale è definito dalla curva di compressione monoassiale rappresentata in questo caso da una
bilineare.
1 Modellazione non lineare di un portale in c.a. Sismicad 12.14 – Validazione

Di seguito viene riportata la curva del materiale acciaio

1.3.2 Analisi dei carichi


Il portale viene caricato con un carico lineare q=1200 daN/m.

5
Sismicad 12.14 – Validazione 1.4 Analisi statica non lineare

1.4 ANALISI STATICA NON LINEARE


Si effettua una analisi statica non lineare secondo D.M. 17-01-18. Le impostazioni sono le seguenti

6
1 Modellazione non lineare di un portale in c.a. Sismicad 12.14 – Validazione

7
Sismicad 12.14 – Validazione 1.4 Analisi statica non lineare

8
1 Modellazione non lineare di un portale in c.a. Sismicad 12.14 – Validazione

1.5 COMBINAZIONI DI CARICO


Si considera la sola combinazione di carico con sisma agente in direzione x.

1.6 CURVA DI CAPACITÀ


Valutazione del coefficiente di partecipazione modale. Avendo assunto il calcestruzzo senza peso la
intera massa è applicata a piano 1 alla quota del punto di controllo. Ne risulta una massa
complessiva di 1200*4/981=4.89 daN*s2/cm ed un coefficiente di partecipazione modale Γ=1

Entrando nell’ambiente pushover si crea la curva di capacità imponendo gli spostamenti da 0 a 6 cm


in 7 step.
Ad ogni step viene espresso il moltiplicatore del tagliante elastico SLV valutato per analisi statica
lineare che vale 1037.8 daN.

9
Sismicad 12.14 – Validazione 1.7 Calcolo dell’oscillatore bilineare equivalente

1.7 CALCOLO DELL’OSCILLATORE BILINEARE EQUIVALENTE


Si riporta di seguito la tabella relativa alla curva di capacità. Nella tabella viene indicata l’area sottesa
dalla curva di capacità.

molt taglio d Area parziale


daN cm daNcm
0 0 0 0
3.417 3546 1 1773
6.142 6374 2 4960
7.345 7623 3 6999
7.821 8117 4 7870
7.765 8059 5 8088
7.777 8071 6 8094
area totale 37784

La rigidezza dell’oscillatore si trova tracciando la semiretta dall’origine per il punto della curva situato
a 0.6*Fbu = 0.6*8117= 4870 daN cui corrisponde lo spostamento
d=1+(4870-3546)/(6374-3546)=1.45 cm
Da cui k*=4870/1.45=3358 daN/cm

10
1 Modellazione non lineare di un portale in c.a. Sismicad 12.14 – Validazione

Il valore della forza di snervamento dell’oscillatore F*y si trova per tentativi.

Con F*y=7850 daN lo spostamento corrispondente vale dy*=7850/3358=2.338 cm e l’area sottesa


dalla bilineare vale A=7850*2.338*.5+7850*(6-2.338)=37923 (~=37784)

Il periodo dell’oscillatore risulta:

T*=2π(m*/k*)1/2=2π(4.89/3358)1/2=0.24 s

I valori dati da Sismicad sono i seguenti:

Fattore di partecipazione modale 1.001


Periodo di vibrazione dell'oscillatore bilineare equivalente 0.241
K* (rigidezza dell'oscillatore bilineare) 3316
Fy 7856
Fy* 7850
Per visualizzarli nel programma è necessario, all’interno dell’ambiente Pushover, aprire la relazione
con l’apposito tasto.
Come si può notare i valori ottenuti da Sismicad sono praticamente gli stessi ottenuti dal calcolo
manuale.

1.8 CALCOLO DELLA DOMANDA DI SPOSTAMENTO


Nel caso di Ordinanza 3431 lo spettro di risposta elastico risulta dato dalle seguenti espressioni:

Con TB=0.112 s, TC=0.337 s e TD=1.928 s

1.8.1 Domanda SLU

Essendo T*= 0.24 s ∈ [TB, TC] e ag/g=0.0819 si ha:

Se(T*)=ag*S* η*Fo=0.0819*981*1*1*2.639=212 cm/s2

L’equivalente per lo spostamento sarà:

SDe(T*)= Se(T*) (T*/2π)2=212*(0.24/2π)2=0.31 cm

q*=Se(T*)m*/Fy*=212*4.89 / 7850=0.132

Essendo q*<1 la risposta massima del sistema anelastico è assunta uguale a quella del sistema
elastico di pari periodo:

d*max=d*e,max= SDe(T*)=0.31 cm

dmax=d*max*Γ=0.31 cm

I valori dati da Sismicad sono i seguenti:

Q* SLV 0,132
Spostamento di risposta SLV 0,313 cm

11
Sismicad 12.14 – Validazione 1.9 Riepilogo dei risultati

I valori ottenuti da Sismicad sono praticamente identici:


Q* SLV 0.131
Spostamento di risposta SLV 0.313

1.8.2 Domanda SLD

Essendo T*= 0.24 s ∈ [TB, TC] allora:

Se(T*)=ag*S* η*Fo=0.0366*981*1*1*2.542=91.26 cm/s2

L’equivalente per lo spostamento sarà:

SDe(T*)= Se(T*) (T*/2π)2=91.26*(0.24/2π)2=0.133 cm

q*=Se(T*)m*/Fy*=91.26*4.89 / 7850=0.057

Essendo T*<TC e q*<1 la risposta massima del sistema anelastico è assunta uguale a quella del
sistema elastico di pari periodo:

d*max=d*e,max= SDe(T*)=0.134 cm

dmax=d*max*Γ=0.134 cm

I valori dati da Sismicad sono:

Q* SLD 0,057
Spostamento di risposta SLD 0,135 cm

1.9 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Sismicad Analitico Scarto
Periodo oscillatore 0.241 s 0.240 s 0.4 %
Rigidezza dell’oscillatore 3317 daN/cm 3358 daN/cm 1.2 %
Domanda SLV 0.313 cm 0.31cm 0.96 %
Q* SLV 0,132 0.132 0.000 %
Domanda SLD 0,135 cm 0.133 cm 1.48 %
Q* SLD 0,057 0.057 0.000 %

12
2 Analisi statica non lineare di un pilastro

2.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare il solutore a fibre e la sua gestione dei domini di
rottura delle sezioni immesse in fase di modellazione.

2.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Pilastro in analisi statica nl
2018 e il file pilastro.flx contenuto dentro alla directory della commessa presente nella cartella
“\Documenti\Concrete\Sismicad 12.14\Esempi\Casi validazione\8 - Pushover” del profilo utente.

2.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Prendiamo il caso di un pilastro di sezione 30x30 cm di altezza pari a 3 m e con un carico in
sommità di 20000 daN. Il pilastro di calcestruzzo c25/30 è armato con 4Φ16 di acciaio B450C.
Sismicad 12.14 – Validazione 2.3 Descrizione della struttura

E’ bene ricordare che per avere una maggiore precisione dei risultati anche l’elemento a fibre va
discretizzato in maniera più fitta nelle zone di estremità che sono quelle che tipicamente sono per
prime coinvolte da sollecitazioni maggiori e che presentano per prime le escursioni in campo
inelastico. La discretizzazione deve quindi essere eseguita non soltanto in senso trasversale ma
anche in quello longitudinale. È bene inoltre ricordare che i “conci rigidi” possono far variare di molto
i risultati, qualora non se ne volesse tener conto bisognerà impostare il valore all’unità all’interno
delle Preferenze Î FEM

14
2 Analisi statica non lineare di un pilastro Sismicad 12.14 – Validazione

15
Sismicad 12.14 – Validazione 2.4 Esecuzione dei calcoli in ambiente pushover

2.4 ESECUZIONE DEI CALCOLI IN AMBIENTE PUSHOVER


Entrando nell’ambiente pushover viene lanciata una analisi modale per individuare la distribuzione
del gruppo 1 proporzionale alla forma del modo di vibrare (7.3.4.1). Viene inoltre valutato il tagliante
elastico (2485.2 daN) che viene utilizzato come riferimento per la applicazione della spinta.
Estratto della relazione di calcolo
Coordinate del punto di controllo x=0 y=0 z=300(nodo 10)
Tagliante elastico in direzione X x=2485.2
Tagliante elastico in direzione Y 2485.2
Il momento massimo della sezione di base è dato da:
M= 0.942*2485.2*300=702261 daN*cm
Il momento ultimo nella sezione sottoposta a sforzo normale di N=20000 daN viene valutato con un
programma per il calcolo della presso flessione in una sezione (con il programma PresFLE, di cui si
allega il file Pilastro pushover.flx).

16
2 Analisi statica non lineare di un pilastro Sismicad 12.14 – Validazione

17
Sismicad 12.14 – Validazione 2.5 Riepilogo dei risultati

Riportiamo inoltre l’input eseguito per il programma PresFLE per porsi nelle medesime condizioni e
riprodurre l’esempio.

2.5 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Sismicad Presfle Scarto
Momento ultimo 702261 daN*cm 680749 daN*cm 3.06%

18
3 Parete forata esistente di muratura regolare secondo
la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP.

3.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare il rispetto della circolare 21/01/2019 n.
7/C.S.LL.PP. al punto C8.7.1.3

3.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Parete forata regolare
presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.14\Esempi\Casi validazione\8 –
Pushover\MurOrd” del profilo utente.

3.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri una parete di lunghezza 500 cm, altezza 300 cm e spessore 30 cm incastrata alla base.
La parete presenta un foro di porta di lunghezza 100 cm e altezza 240 cm posto nel centro della
parete. Ne risultano due maschi di lunghezza 200 cm ed una trave di connessione di luce 100 cm e
altezza 60 cm.
La parete è caricata con un carico lineare di 100 kN/m nella condizioni pesi strutturali è sottoposta
ad analisi statica non lineare. Si considera una unica combinazione per lo stato limite SLV con sisma
in direzione X positiva e si esegue la sola curva di capacità relativa al gruppo 1.

Materiale costituente la parete:


Sismicad 12.14 – Validazione 3.3 Descrizione della struttura

La trave di connessione presenta un elemento orizzontale teso di 100 Kn.

20
3 Parete forata esistente di muratura regolare secondo la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP. Sismicad 12.14 – Validazione

3.4 VERIFICHE

3.4.1 Curva di capacità

3.4.2 Relazione di calcolo


Si riporta uno stralcio della relazione di calcolo relativa ai maschi ed alla trave di connessione.

Sollecitazioni e spostamenti nei maschi murari


Step Maschio Tipo Quota N Vp Vu Vscorr Vfd Ares M Mu thetaI thetaJ dr du dv
maschio
12 1 ordinario 277.4 -26781 -5369 12721 20712 12721 6000 -694667 2188935 0.009165 0.000506 0.01 0.005
12 1 ordinario 0 -26743 -5363 10474 10474 12709 1200 - 2186508 0.009165 0.000506 0.01 0.005
2180878
12 2 ordinario 277.4 -26783 -9192 12721 20713 12721 6000 366050 2189085 0.009122 0.000123 0.01 0.005
12 2 ordinario 0 -26758 -9190 10481 10481 12714 1200 - 2187501 0.009122 0.000123 0.01 0.005
2181826
13 1 ordinario 277.4 -26781 -5393 12721 20712 12721 6000 -695186 2188928 0.009995 0.000513 0.01 0.005
13 1 ordinario 0 -26315 -5229 10111 10111 12581 1089 - 2159214 0.009995 0.000513 0.01 0.005
2154846
13 2 ordinario 277.4 -26783 -9215 12721 20713 12721 6000 365519 2189091 0.009952 0.000122 0.01 0.005
13 2 ordinario 0 -26304 -9123 10111 10111 12581 1089 - 2158488 0.009952 0.000122 0.01 0.005
2153975
14 1 ordinario 277.4 -26796 1769 12725 20718 12725 6000 -528253 2189893 0.087661 1.297662 0.01 0.005
14 1 ordinario 0 -26796 1769 0 20718 12725 0 -37610 0 0.087661 1.297662 0.01 0.005
14 2 ordinario 277.4 -26768 -1702 12717 20707 12717 6000 525580 2188126 0.158148 1.270979 0.01 0.005
14 2 ordinario 0 -26768 -1702 0 20707 12717 0 53364 0 0.158148 1.270979 0.01 0.005

Sollecitazioni nelle travi di accoppiamento in muratura


Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv
1 1 ordinaria iniziale -1665 -231 3000 27205 164382 0.00003 0.015 0.005
1 1 ordinaria finale -1665 -231 3000 50348 164382 0.00003 0.015 0.005
2 1 ordinaria iniziale -2194 -3000 3000 -135395 164382 0.00127 0.015 0.005
2 1 ordinaria finale -2194 -2999 3000 164569 164382 0.00127 0.015 0.005
3 1 ordinaria iniziale -2612 -3000 3000 -142680 164382 0.0029 0.015 0.005
3 1 ordinaria finale -2612 -3000 3000 157320 164382 0.0029 0.015 0.005
4 1 ordinaria iniziale -2600 -3000 3000 -145129 164382 0.00451 0.015 0.005
4 1 ordinaria finale -2600 -3000 3000 154871 164382 0.00451 0.015 0.005
5 1 ordinaria iniziale -1910 0 0 -22 0 0.00697 0.015 0.005

21
Sismicad 12.14 – Validazione 3.4 Verifiche

Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv


5 1 ordinaria finale -1910 0 0 23 0 0.00697 0.015 0.005
6 1 ordinaria iniziale -1912 -1 0 -27 0 0.00862 0.015 0.005
6 1 ordinaria finale -1912 -1 0 28 0 0.00862 0.015 0.005
7 1 ordinaria iniziale -1902 -1 0 -32 0 0.0103 0.015 0.005
7 1 ordinaria finale -1902 -1 0 33 0 0.0103 0.015 0.005
8 1 ordinaria iniziale -1912 -1 0 -37 0 0.01194 0.015 0.005
8 1 ordinaria finale -1912 -1 0 39 0 0.01194 0.015 0.005
9 1 ordinaria iniziale -1911 -1 0 -43 0 0.0136 0.015 0.005
9 1 ordinaria finale -1911 -1 0 44 0 0.0136 0.015 0.005
10 1 ordinaria iniziale -1911 -1 0 -48 0 0.01526 0.015 0.005
10 1 ordinaria finale -1911 -1 0 49 0 0.01526 0.015 0.005
11 1 ordinaria iniziale -1912 -1 0 -53 0 0.01693 0.015 0.005
11 1 ordinaria finale -1912 -1 0 54 0 0.01693 0.015 0.005
12 1 ordinaria iniziale -1912 -1 0 -59 0 0.01859 0.015 0.005
12 1 ordinaria finale -1912 -1 0 60 0 0.01859 0.015 0.005
13 1 ordinaria iniziale -1911 -1 0 -64 0 0.02025 0.015 0.005
13 1 ordinaria finale -1911 -1 0 65 0 0.02025 0.015 0.005
14 1 ordinaria iniziale -1735 14 0 2833 0 0.21912 0.015 0.005
14 1 ordinaria finale -1735 14 0 1442 0 0.21912 0.015 0.005

3.4.3 Valutazioni analitiche


Situazione del maschio 1 nella sezione iniziale allo step 13:

N=26315 daN
M=2154846 daN*cm
l’= 36.3 cm
la sezione è plasticizzata per circa 24.7 cm infatti pensando una distribuzione triangolare delle
tensioni nel tratto non elasticizzato si ha:
fcd= 34.5/1.2=28.75 daN/cnq
N= 30*(28.75*24.7+0.5*28.75*(36.3-24.7))= 26306 daN
M= 30*24.7*28.75*(100-24.71*.5)+((36.3-24.7)*30*28.75*.5)*(100-24.7-(36.3-24.7)/3)=
= 2224512 daN*cm
σ0= 26315/36.3/30 = 24.16 daN/cmq
fvd= 2/1.2+0.4*24.16 = 11.33 daN/cmq
fv,lim=0.065*120/1.2/0.7=9.28 daN/cmq [c8.7.1.14]
Vscorr=9.28*36.3*30=10105 daN
b = h/l =277/200=1.385
σ0= 26315/200/30 = 4.39 daN/cmq
fv0d/(1+µφ)=2/1.2/(1+0.577*0.767)=1.16 daN/cmq
µ/(1+ µφ)= .577/(1+.577*.767) = 0.4
Vfd=200*30/1.385*(1.16+0.4*4.39) = 12632 daN
fbtd=200/10/1.2=16.7daN/cmq
Vt,lim= 10*200*30/2.3/1.5*(1+4.39/16.7)^0.5 = 19543 daN
Mu=200*200*30*4.39/2*(1-4.39/0.85/(34.5/1.2))= 2160823 daN*cm

Resistenza della trave di connessione [7.8.5]:


Hp= min(10000,0.4*20/1.2*60*30) = 10000 daN
Mu=10000*60*.5*(1-10000/(0.85*17.25/1.2*60*30))=163598 daN*cm
Vp= min( 2*Mu/l,h*t*fv0d)= min(2*163598/100,60*30*2/1.2)=3000 daN

3.4.4 Riepilogo dei risultati


Sismicad Analitico Scarto
Vscorr. maschio 10111 daN 10105 daN 0.06 %
Vfes.diag. maschio 12581 daN 12632 daN 0.4 %
Mu maschio 2159214 daN*cm 2160823 daN*cm 0.07 %
Rotazione alla corda limite 0%
Mu trave 163598 daN*cm 164382 daN*cm 0.48%

22
3 Parete forata esistente di muratura regolare secondo la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP. Sismicad 12.14 – Validazione

Vp trave 3000 daN 3000 daN 0%


Drift limite trave 0%

23
4 Parete forata esistente di muratura irregolare
secondo la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP.

4.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare il rispetto della circolare 21/01/2019 n.
7/C.S.LL.PP. al punto C8.7.1.3

4.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Parete forata irregolare
presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.14\Esempi\ Casi validazione\8 –
Pushover\MurOrd” del profilo utente.

4.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri una parete di lunghezza 500 cm, altezza 300 cm e spessore 30 cm incastrata alla base.
La parete presenta un foro di porta di lunghezza 100 cm e altezza 240 cm posto nel centro della
parete. Ne risultano due maschi di lunghezza 200 cm ed una trave di connessione di luce 100 cm e
altezza 60 cm.
La parete è caricata con un carico lineare di 100 kN/m nella condizioni pesi strutturali è sottoposta
ad analisi statica non lineare. Si considera una unica combinazione per lo stato limite SLV con sisma
in direzione X positiva e si esegue la sola curva di capacità relativa al gruppo 1.

Materiale costituente la parete:


4 Parete forata esistente di muratura irregolare secondo la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP. Sismicad 12.14 – Validazione

La trave di connessione non prevede elemento teso disposto orizzontalmente ma prevede una
architrave in c.a. La architrave viene considerata mantenendo il comportamento bilineare elastico
perfettamente plastico con una diminuzione di resistenza a taglio pari al 40% ed un aumento del drift
per taglio all’1.5%.

25
Sismicad 12.14 – Validazione 4.4 Verifiche

4.4 VERIFICHE

4.4.1 Curva di capacità

4.4.2 Relazione di calcolo


Si riporta uno stralcio della relazione di calcolo relativa ai maschi ed alla trave di connessione.

Sollecitazioni e spostamenti nei maschi murari


Step Maschio Tipo Quota N Vp Vu Vscorr Vfd Ares M Mu thetaI thetaJ dr du dv
maschio
14 1 ordinario 277.4 -27948 9120 9120 0 9120 6000 -490229 2220457 0.004583 0.003658 0.01 0.005
14 1 ordinario 0 -27948 9120 9120 0 9120 6000 2041176 2220460 0.004583 0.003658 0.01 0.005
14 2 ordinario 277.4 -26210 5582 8875 0 8875 6000 562011 2115891 0.00436 0.00037 0.01 0.005
14 2 ordinario 0 -26153 5559 8866 0 8866 6000 2105783 2112375 0.00436 0.00037 0.01 0.005
15 1 ordinario 277.4 -27940 9119 9119 0 9119 6000 -484935 2220025 0.004939 0.003964 0.01 0.005
15 1 ordinario 0 -27971 9123 9124 0 9124 6000 2071886 2221799 0.004939 0.003964 0.01 0.005
15 2 ordinario 277.4 -26218 5597 8876 0 8876 6000 563244 2116343 0.004702 0.000373 0.01 0.005
15 2 ordinario 0 -25910 5470 8828 0 8828 6000 2091081 2097360 0.004702 0.000373 0.01 0.005
16 1 ordinario 277.4 -27189 1671 0 0 9014 0 -495906 0 0.577095 7.596742 0.01 0.005
16 1 ordinario 0 -27189 1671 0 0 9014 0 -32442 0 0.577095 7.596742 0.01 0.005
16 2 ordinario 277.4 -26969 -1588 0 0 8983 0 529113 0 0.219127 7.987979 0.01 0.005
16 2 ordinario 0 -26969 -1588 0 0 8983 0 88612 0 0.219127 7.987979 0.01 0.005

Sollecitazioni nelle travi di accoppiamento in muratura


Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv
1 1 ordinaria iniziale -1732 18 865 29829 47547 0.00022 0.0002 0.015 0.015
1 1 ordinaria finale -1732 18 865 28074 47547 0.00022 0.0002 0.015 0.015
2 1 ordinaria iniziale -1911 888 888 51188 51960 0.0011 0.00068 0.015 0.015
2 1 ordinaria finale -1911 888 888 -37672 51962 0.0011 0.00068 0.015 0.015
3 1 ordinaria iniziale -2044 906 906 54012 55168 0.00218 0.00176 0.015 0.015
3 1 ordinaria finale -2044 906 906 -36570 55168 0.00218 0.00176 0.015 0.015
4 1 ordinaria iniziale -2177 923 923 56989 58334 0.00328 0.00283 0.015 0.015

26
4 Parete forata esistente di muratura irregolare secondo la circ. 21/01/2019 n. 7/C.S.LL.PP. Sismicad 12.14 – Validazione

Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv


4 1 ordinaria finale -2177 923 923 -35457 58351 0.00328 0.00283 0.015 0.015
5 1 ordinaria iniziale -1972 896 896 53917 53441 0.00399 0.00326 0.015 0.015
5 1 ordinaria finale -1972 897 897 -35647 53447 0.00399 0.00326 0.015 0.015
6 1 ordinaria iniziale -1835 878 878 50801 50099 0.00454 0.00346 0.015 0.015
6 1 ordinaria finale -1836 879 879 -36866 50124 0.00454 0.00346 0.015 0.015
7 1 ordinaria iniziale -1800 874 874 49998 49231 0.00504 0.00361 0.015 0.015
7 1 ordinaria finale -1800 874 874 -37126 49225 0.00504 0.00361 0.015 0.015
8 1 ordinaria iniziale -1804 874 874 50112 49339 0.00553 0.00378 0.015 0.015
8 1 ordinaria finale -1803 874 874 -36764 49301 0.00553 0.00378 0.015 0.015
9 1 ordinaria iniziale -1779 871 871 49464 48723 0.00597 0.00386 0.015 0.015
9 1 ordinaria finale -1779 871 871 -37430 48722 0.00597 0.00386 0.015 0.015
10 1 ordinaria iniziale -1797 873 873 49932 49168 0.00649 0.00406 0.015 0.015
10 1 ordinaria finale -1800 874 874 -36567 49227 0.00649 0.00406 0.015 0.015
11 1 ordinaria iniziale -1783 871 871 49560 48814 0.00693 0.00415 0.015 0.015
11 1 ordinaria finale -1784 872 872 -37091 48839 0.00693 0.00415 0.015 0.015
12 1 ordinaria iniziale -1812 875 875 50318 49534 0.00745 0.00437 0.015 0.015
12 1 ordinaria finale -1836 879 879 -35766 50134 0.00745 0.00437 0.015 0.015
13 1 ordinaria iniziale -1773 870 870 49307 48572 0.00785 0.00439 0.015 0.015
13 1 ordinaria finale -1773 870 870 -37526 48577 0.00785 0.00439 0.015 0.015
14 1 ordinaria iniziale -1772 870 870 49274 48541 0.00832 0.00451 0.015 0.015
14 1 ordinaria finale -1772 870 870 -37612 48546 0.00832 0.00451 0.015 0.015
15 1 ordinaria iniziale -1813 876 875 50348 49562 0.00886 0.00476 0.015 0.015
15 1 ordinaria finale -1848 880 880 -35642 50417 0.00886 0.00476 0.015 0.015
16 1 ordinaria iniziale 0 110 0 23982 0 9.39456 5.83219 0.015 0.015
16 1 ordinaria finale -45917 110 0 12934 0 9.39456 5.83219 0.015 0.015

4.4.3 Valutazioni analitiche


Situazione del maschio 1 nella sezione iniziale allo step 15:

N=27971 daN
M=2071886 daN*cm
b = h/l =277/200=1.385
σ0= 27971/200/30 = 4.66 daN/cmq
ftd= 0.65*1.5/1.2 =0.81
Vfd=200*30*0.81/1.385*(1+4.66/0.81)^0.5 = 9118 daN
fbtd=50/10/1.2=4.17daN/cmq
Vt,lim= 4.17*200*30/2.3/1.5*(1+4.66/4.17)^0.5 = 10553 daN
Mu= 200*200*30*4.66/2*(1-4.66/0.85/32/1.2) = 2221142 daN*cm
La perdita di sforzo avviene al raggiungimento della rotazione alla corda nella sezione iniziale dello
0.5%.

Resistenza della trave di connessione allo step 14:


fbtd=10/10/1.2=0.83daN/cmq
resistenza a trazione fftd=min(0.5*.83,0.65*1.5/1.2)=min(0.417,0.81)=0.417 daN/cmq
N=-1772 daN
b = h/l =1000/60=1.66 >> 1.5
σ0= 1772/60/30 = 0.96 daN/cmq
trattandosi di una resistenza a trazione molto bassa la si trascura e si adotta la [7.8.2]
Mu=60*60*30*0.96*.5*(1-0.96/(0.85*16/1.2))=47174 daN*cm
Vt= (60*30*0.81/1.5*(1+0.96/0.81)^0.5)*0.6 = 861 daN

4.4.4 Riepilogo dei risultati


Sismicad Analitico Scarto
Vfd. maschio 9124 daN 9118 daN 0.07 %
Mu maschio 2221799 daN*cm 2221142 daN*cm 0.03 %
Rotazione alla corda limite del
0%
maschio
Mu trave 48541 daN*cm 47174 daN*cm 2.8%
Vp trave 870 daN 861 daN 1.0%

27
5 Analisi statica non lineare di una colonna in legno

5.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare il solutore a fibre e la sua gestione sezioni in
legno immesse in fase di modellazione.

5.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Colonna legno pushover
2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.14\Esempi\Casi validazione\8 -
Pushover” del profilo utente.

5.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Prendiamo il caso di una colonna di sezione 30x30 cm di altezza pari a 3 m e con un carico in
sommità di 10000 daN.
La colonna è costituita da un materiale definito come “Mass.cl.1 non resinoso T.A.” di cui si è posto il
peso di volume pare a zero per avere flessione pura durante la fase di spinta del pushover, anche il
carico è stato applicato con indice di carico pari a 0 per annullare la componente verticale e lasciare
solo la componente di massa che produce la forza orizzontale.
Il materiale è stato definito con gli stessi valori a trazione e a compressione per semplicità.
5 Analisi statica non lineare di una colonna in legno Sismicad 12.14 – Validazione

29
Sismicad 12.14 – Validazione 5.3 Descrizione della struttura

E’ bene ricordare che per avere una maggiore precisione dei risultati anche l’elemento a fibre va
discretizzato in maniera più fitta nelle zone di estremità che sono quelle che tipicamente sono per
prime coinvolte da sollecitazioni maggiori e che presentano per prime le escursioni in campo
inelastico. La discretizzazione deve quindi essere eseguita non soltanto in senso trasversale ma
anche in quello longitudinale. È bene inoltre ricordare che i “conci rigidi” possono far variare di molto
i risultati, qualora non se ne volesse tener conto bisognerà impostare il valore all’unità all’interno
delle Preferenze Î FEM

30
5 Analisi statica non lineare di una colonna in legno Sismicad 12.14 – Validazione

La discretizzazione a fibre della sezione in legno è visibile nella finestra di modello nella “Finestra
delle proprietà”.

31
Sismicad 12.14 – Validazione 5.4 Esecuzione dei calcoli in ambiente pushover

5.4 ESECUZIONE DEI CALCOLI IN AMBIENTE PUSHOVER


Entrando nell’ambiente pushover viene lanciata una analisi modale per individuare la distribuzione
del gruppo 1 proporzionale alla forma del modo di vibrare (7.3.4.1). Viene inoltre valutato il tagliante
elastico (1055.8 daN) che viene utilizzato come riferimento per la applicazione della spinta.

32
5 Analisi statica non lineare di una colonna in legno Sismicad 12.14 – Validazione

Lo step per il quale la sezione risulta snervata è lo step 11 con spostamento pari a 4.075cm e
moltiplicatore 3.263 che è lo step appena antecedente alla variazione di pendenza presente nella
colonna “molt/s”.
Il calcolo del moltiplicatore dell’azione di base per la quale si ottiene il momento di snervamento della
sezione può essere condotto manualmente nella seguente maniera

Msnervamento = Wel x σ = J/y x σ = 67500/15 x 218.6 = 983.700 daNcm

La forza che produce il momento di snervamento vale Fsnervamento = Msnervamento / h = 983.700/300 =


3279 daN

Il moltiplicatore delle azioni che produce la forza che manda in snervamento la sezione rispetto
all’azione di base vale 3279 / 1055.8 = 3.1

N.B.: Si ricorda che all’interno dell’ambiente pushover non vengono comunque effettuate verifiche di
alcun genrere sulle aste in legno né vengono indicate in alcun modo le penetrazioni in campo non
lineare delle singole sezioni che costituiscono le aste.

33
Sismicad 12.14 – Validazione 5.5 Riepilogo dei risultati

5.5 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Sismicad Analitico Scarto
Moltiplicatore dell’azione
di base che produce il
3.263 3.1 4.9 %
momento di snervamento
della sezione

34
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata
caricato nel piano con analisi non lineare statica

6.1 SCOPO DELL'ESEMPIO


Scopo dell'esempio è quello di confrontare i risultati in termini di resistenza di un'analisi statica non
lineare di un maschio in muratura rinforzata. Nella modellazione vengono impiegate aste a plasticità
diffusa (elemento Rbeam).

I rinforzi ipotizzati sono:


• maschio rinforzato con betoncino armato spessore 3 cm con doppia rete Φ8/20x20;
• maschio rinforzato con FRP verticale: rinforzo caratterizzato da fasce di spessore 0.333 mm e
larghezza 10 cm applicate su entrambe i lati con interasse 30 cm;
• maschio rinforzato con FRP verticale e orizzontale: rinforzo caratterizzato da fasce di spessore
0.333 mm e larghezza 10 cm applicate su entrambe i lati con interasse 30 cm.
• maschio rinforzato con reti in fibra; metodo di calcolo secondo CNR-DT200 R1/2013,
considerazione dello spessore dell'intonaco nella verifica. Le resistenze verranno ricavate con
un maschio di spessore pari a 30+3x2=36 cm
• maschio rinforzato con reti in fibra; metodo di calcolo secondo CNR-DT200 R1/2013, senza
considerazione dello spessore dell'intonaco nella verifica. Le resistenze verranno ricavate con
un maschio di spessore pari a 30cm:
• maschio rinforzato con reti in fibra; metodo di calcolo formulato della società Fibre Net s.r.l. a
seguito di una campagna di sperimentazioni su campioni di muratura rinforzati. Lo spessore
dell’intonaco viene preso in conto in verifica.
Le resistenze a taglio e momento sono determinate attraverso le formule di normativa. Più
precisamente nel caso di muratura armata con barre di acciaio (betoncino) sono utilizzate le formule
del D.M. 17-01-18 §7.8.3, mentre per il rinforzo in FRP e reti in fibra sono utilizzate le formule della
CNR DT200 R1/2013. Per le reti in fibra viene seguito inoltre l'approccio proposto dalla ditta
FibreNET s.r.l. a seguito di una campagna di sperimentazioni su campioni di muratura rinforzati con
reti in fibra. Nella verifica delle reti di fibra secondo CNR DT200 R1/2013 è possibile la presa in
dell’intonaco per la valutazione della resistenza. In questa ipotesi lo spessore di intonaco viene
considerato come incremento di spessore del maschio murario.

6.2 FILE ASSOCIATI ALL'ESEMPIO


Le cartelle contenenti le commesse di Sismicad 12 relative a queste struttura sono:
• RH (reinforced hinge) per modellazione con aste elastiche e cerniere a plasticità concentrata;
• RB (RBeam) per modellazione con aste a plasticità diffusa;
• PS (Plane Shear) per modellazione a gusci.
Esse sono contenute nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad12.14\Esempi\Casi validazione\8
- Pushover\MurArm\M\” del profilo utente.
Nelle rispettive cartelle sono contenuti i file relativi all'esempio:
• Betoncino circ.7: rinforzo in betoncino armato, carico verticale 30 kN/m;
• FRPVert circ.7: rinforzo FRP con fasce solo verticali, carico verticale 30 kN/m;
• FRPVertOr circ.7: rinforzo FRP con fasce verticali e orizzontali, carico verticale 30 kN/m;
• RetiCNR200Int circ.7: rinforzo in reti in fibra, metodo di calcolo CNR-DT200 R1/2013,
considerazione dello spessore dell'intonaco nella verifica, carico di 30 kN/m;
Sismicad 12.14 – Validazione 6.3 Descrizione della struttura

• RetiCNR200NoInt circ.7: rinforzo in reti in fibra, metodo di calcolo CNR-DT200 R1/2013, non si
considera lo spessore dell'intonaco nella verifica, carico di 30 kN/m
• RetiFibreNetInt circ.7: rinforzo in reti in fibra, metodo di calcolo proposto da FibreNET, dello
spessore dell'intonaco nella verifica, carico di 30 kN/m
In tutti i casi il tagliante elastico è pari a 2977.5 daN.
Le analisi non lineari condotte prevedono un incremento della forza orizzontale applicata alla
sommità del maschio nel suo piano (direzione X). L'analisi avviene con controllo di spostamento.
Trattandosi di muratura esistente, gli spostamenti ultimi di sommità per SLC per pressoflessione e
taglio sono pari rispettivamente a 0.016 e 0.008 volte l'altezza del maschio.

6.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri un maschio in muratura rinforzata singolo caricato verticalmente da una forza distribuita
pari a 30 kN/m. Si considera nullo il peso proprio di muratura intonaco.
Il maschio ha spessore 30 cm, altezza 308 cm e larghezza 300 cm. Viene riportata una vista della
struttura.

36
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

6.3.1 Parametri meccanici della muratura

Il peso proprio della muratura è stato considerato pari a zero.


La muratura è stata settata come esistente con livello di conoscenza LC2 (FC=1.2).
I valori dei parametri di resistenza e di deformazione del materiale muratura utilizzati nell'analisi
pushover sono di seguito calcolati.
fcd = fcm/FC=-34.5/1.2=-28.75 daN/cm2
fcs =fv0medio/FC=2/1.2=1.67 daN/cm2
Emedio=15000 daN/cm2
Gmedio=5000 daN/cm2
La legge tensione/deformazione della muratura viene definita per mezzo della curva di Saenz. I
valori di figura vengono moltiplicati per 0.85 in sede di verifica a pressoflessione in accordo a NTC18
7.8.3.2.1 e CNR-DT 200 R1/2013 5.4.1.1.2(2).

37
Sismicad 12.14 – Validazione 6.4 Calcolo delle resistenze del maschio rinforzato

6.4 CALCOLO DELLE RESISTENZE DEL MASCHIO RINFORZATO


Il calcolo della resistenza del maschio alle azioni nel piano sono svolti secondo D.M. 17-01-18 per il
betoncino armato e secondo CNR DT200-R1/2013 per FRP e reti di fibre. Il calcolo è condotto con
l'ausilio del programma PresFle+. I files relativi al calcolo del momento ultimo sono contenuti
all’interno della cartella dell'esempio:
• Sez_30x300_Beton.flx: file di PresFle contenente la sezione in muratura rinforzata con
betoncino armato, limiti deformativi di -0.0035 per muratura e +/-0.01 per acciaio;
• Sez_30x300_FRPVert.flx : file di PresFle contenente la sezione in muratura rinforzata con FRP
verticale, limiti deformativi di -0.0035 per muratura e +0.002567 per FRP. L'FRP non si
considera reagente a compressione.
• Sez_30x300_RetiIntonaco: file di PresFle contenente la sezione in muratura rinforzata con rete
in fibra, limiti deformativi di -0.0035 per muratura e +0.00975 per rinforzo, considerazione
dell'intonaco come extra-spessore del muro.
• Sez_30x300_RetiNoIntonaco.flx : file di PresFle contenente la sezione in muratura rinforzata
con rete in fibra, limiti deformativi di -0.0035 per muratura e +0.00975 per rinforzo. Non si
considera la presenza dell'intonaco.

6.5 RINFORZO CON BETONCINO ARMATO


Per il rinforzo con betoncino armato si utilizza acciaio di armatura tipo B450C (Livello di Conoscenza
= nuovo), con fym=fyk=4500 daN/cm2 caratterizzato da una curva di comportamento bilineare. Il
betoncino viene considerato come spessore aggiuntivo di muratura.

38
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

Oltre il limite deformativo di -0.0035 per muratura e +/-0.01 per l'acciaio si assume nell'esempio una
tensione costante rispettivamente pari a -34.5/1.2*0.85=24.4 daN/cm2 NTC §7.8.3.2 e +/-4500
daN/cm2.

6.5.1 Determinazione analitica della resistenza nella sezione di base


Pressoflessione nel piano, §7.8.3.2.1 D.M. 17-01-18
Limite elastico deformazione muratura = -24.4/15000=-0.001627
Limite ultimo deformazione muratura = -0.0035
Limite ultimo deformazione acciaio = +/-0.010
N=-30*300=-9000 daN

39
Sismicad 12.14 – Validazione 6.5 Rinforzo con betoncino armato

Mrd=9023000 daNcm

Taglio resistente, §7.8.3.2.2 D.M. 17-01-18


Il taglio resistente varia in funzione della distanza dal lembo compresso del baricentro delle armature
tese d.
Vt=Vt,M+Vt,S<Vt,c
Vt,M=d*t*fvd
Vt,S=0.6*d*Asw*fyd/s
Vt,c=0.3*fcd*t*d
t è lo spessore della muratura
fvd=fvm0/FC+0.4*σn
σn=P/(d*t)
P carico verticale di compressione = 9000 daN

In particolare alla rottura per pressoflessione si ha:


M=Mrd=9023000 daNcm

40
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

d=69.6+(300-69.6)/2=184.8 cm
Sforzo nella zona compressa:
N=9000 daN (non si considera il contributo delle armature tese)
fvd=2/1.2+0.4*(9000/36/300)=2 daN/cm2
fvk,lim=0.065*300/1.2=16.25daN/cm2
Vt,M= 2*36*184.8=13305 daN
Vt,S=0.6*184.8*1.005*4500/20=25072 daN
Vt,c=0.3*34.5/1.2*36*184.8=57380 daN
Vt=13305 +25072 =38377 daN

Trattandosi di maschio singolo caricato in testa si ha in corrispondenza del momento ultimo un taglio
alla base pari a V=9023000 /308 = 29295 daN. Essendo 29295 daN <38377 daN, la rottura si ha per
pressoflessione.

41
Sismicad 12.14 – Validazione 6.5 Rinforzo con betoncino armato

6.5.2 Curva di capacità

Tagliante elastico in direzione X =4344.1

Taglio alla base =4344.1 *6.970=30278 daN


M alla base =30278*308=9325740 daNcm

Rottura per superamento della resistenza a pressoflessione dopo il superamento del drift ultimo a
pressoflessione pari a 0.016*308= 4.93 cm
Dalla relazione si ricava allo step 26 (4.9 cm)
T ultimo=38825 daN
M ultimo=9007096 daN*cm

6.5.3 Riepilogo dei risultati


Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]

42
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

Analitico 38377 9023000


Sismicad 38825 9007096

Scarto 1.1% 0.18%

6.6 RINFORZO CON FRP VERTICALE

Il maschio è rinforzato con FRP verticale caratterizzato da fasce di spessore 0.333 mm e larghezza
10 cm applicate su entrambe i lati con interasse 30 cm.
Per il rinforzo in FRP, essendo la rottura spesso governata dalla delaminazione dal supporto, il
programma considera un comportamento fragile del materiale. Si utilizza un rinforzo tipo MapeWrap
C UNI-AX 600, caratterizzato da un modulo elastico di 2300000 daN/cm2 e una tensione di rottura
per delaminazione di 5905 daN/cm2. Il materiale è ipotizzato reagente solo a trazione.

7000

6000

5000

4000
Sigma

3000

2000

1000

0
-0,005 -0,003 -0,001 0,001 0,003 0,005 0,007
-1000
Defromazione

Al raggiungimento della deformazione 5905/2300000=0.002567 si avrà quindi la rottura fragile del


rinforzo, con conseguente decadimento della resistenza della muratura rinforzata.

6.6.1 Determinazione analitica della resistenza nella sezione di base


Pressoflessione nel piano, §5.4.1.2.1 CNR DT200-R1/2013
Limite ultimo deformazione muratura = -0.0035
Limite ultimo deformazione FRP = +0.002567
43
Sismicad 12.14 – Validazione 6.6 Rinforzo con FRP verticale

N=-30*300=-9000 daN

Mrd=4098044 daNcm
Taglio resistente, §5.4.1.2.2 CNR-DT 200-R1/2013
Vt=Vt,M+Vt,f<Vt,c
Vt,M=x*t*fvd
Vt,f=0.6*d*Ef*εfd*2*tf*bf/pf*1/γRd
Vt,c=0.3*fchd*t*d
t è lo spessore della muratura
fvd=fvm0/FC+0.4*σn
σn=N/(x*t)
N=P+T
P carico verticale di compressione = 9000 daN
T trazione sulle fibre in FRP
tf spessore della lamina=0.033 cm
bf larghezza della lamina=10 cm
γRd=1.20
fchd=17.25/1.2=14.58 daN/cm2

In corrispondenza del momento ultimo si ha il seguente stato tensionale sulla sezione.


M=Mrd=4010000 daNcm

44
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

x=89.6cm
d=89.6+(300-89.6)/2=194.8 cm
daN sforzo di trazione nell’FRP T=5883*.33*14/2=13589 daN
N=22589 daN
fvd=2/1.2+0.4*22589/30/89.6=5.03 daN/cm2
Vt,M=30*89.6*5.03=13520 daN
Vt,c=0.3*14.58*30*194.8=25561 daN

Trattandosi di maschio caricato da un'azione tagliante nel piano agente in sommità è possibile
determinare, dato il momento alla base, l'azione di taglio che lo determina. Per M=Mrd=4010000
daNcm si ha un taglio in sommità pari a:

V=4010000 /308=13019 daN

45
Sismicad 12.14 – Validazione 6.6 Rinforzo con FRP verticale

6.6.2 Curva di capacità

Essendo il tagliante elastico in direzione X =4536 allo step 25 si ha:


T=4536*2.391=10846 daN
M=10846*308=3340568 daN*cm

Dalla relazione di calcolo si legge allo step 25 e quota -20:


Taglio agente T=10486 daN; Taglio ultimo Tu=12816 daN
Momento agente M=3340507 daN*cm; Momento ultimo Mu=4028563 daN*cm

6.6.3 Riepilogo dei risultati


Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]
Analitico 13520 4010000
Sismicad 12816 4028563

46
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

Scarto 5.2% 0.46%

6.7 RINFORZO CON FRP VERTICALE E ORIZZONTALE

6.7.1 Determinazione analitica della resistenza nella sezione di base


La analisi per pressoflessione è analoga al caso di solo rinforzo verticale.
Vt,M=30*89.6*5.03=13520 daN
Vt,c=0.3*14.58*30*194.8=25561 daN
Vt,f=0.6*194.8*2300000*0.002567*2*0.033*10/30*1/1.2 =12651 daN
Per la sezione armata a taglio si ha quindi Vt=13520+12651=26171 daN

Trattandosi di maschio caricato da un'azione tagliante nel piano agente in sommità è possibile
determinare, dato il momento alla base, l'azione di taglio che lo determina. Per M=Mrd=4010000
daNcm si ha un taglio in sommità pari a:

V=4010000 /308=13019 daN

47
Sismicad 12.14 – Validazione 6.7 Rinforzo con FRP verticale e orizzontale

6.7.2 Curva di capacità

Essendo il tagliante elastico in direzione X=4536


Taglio alla base =2.836 *4536=12864 daN
M alla base =12864*308=3962112 daNcm

La rottura avviene in maniera fragile al raggiungimento del momento ultimo.


Dalla relazione si ricava allo step 11 (0.475 cm):
T ultimo=26669 daN
M ultimo=4028563 daN*cm

6.7.3 Riepilogo dei risultati


Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]
Analitico 26171 4010000
Sismicad 26669 4028563
Scarto 1.9% 0.46%

48
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

6.8 RINFORZO CON RETI DI FIBRA E INTONACO


Per il rinforzo in reti in fibra il programma considera un comportamento elasto-fragile del materiale.
Si utilizza un rinforzo tipo FBMESH 66x66T96AR, caratterizzato da un modulo elastico di 230000
daN/cm2 , passo dei fili della rete in direzione verticale e orizzontale di 6.6 cm, dilatazione a rottura di
0.0150, carico di rottura orizzontale e verticale pari a 53 daN/cm. Il materiale risulta reagente solo a
trazione.
La dilatazione di progetto della fibra viene calcolata secondo la formula 5.1 del DT200

εfd = ηa x εfk /γf = 0.015 x 0.65 / 1 = 0.00975

L'armatura reagente a sola trazione è costituita da fili posti ad interasse di 6.6 cm con tensione di
progetto fyd=230000*0.00975=2242 daN/cm2 ed area del singolo filo A=53*6.6/(230000*.015)=0.1
cm2.

2500

2000

1500
Sigma

1000

500

0
-0,005 0 0,005 0,01 0,015 0,02 0,025
-500
Defromazione

I parametri dell'intonaco NHL utilizzati nel calcolo sono di seguito riportati.

49
Sismicad 12.14 – Validazione 6.8 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

6.8.1 Verifica secondo CNR-DT200 R1/2013 considerazione dello spessore dell'intonaco

Determinazione analitica della resistenza nella sezione di base


Pressoflessione nel piano, §5.4.1.2.1 CNR DT200-R1/2013
Limite ultimo deformazione muratura = -0.0035
Limite ultimo deformazione fibra = +0.015*.65/1.1=0.00886
N=-30*300=-9000 daN

Mrd= 2859000daNcm

Taglio resistente, §5.4.1.2.2 CNR-DT 200-R1/2013


Vt=Vt,M+Vt,f<Vt,c

50
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

Vt,M=x*t*fvd
Vt,f=0.6*d*Ef*εfd*2*Area/pf*1/γRd
Vt,c=0.3*fchd*t*d
t è lo spessore della muratura
fvd=fvm0/FC+0.4*σn
σn=N/(x*t)
N=P+T
P carico verticale di compressione = 9000 daN
T trazione sulle fibre. La trazione viene ricavata come integrale delle trazioni sui singoli fili. Più
precisamente a rottura la tensione massima sulla fibra maggiormente sollecitata è pari a 2039
daN/cm2. Vista la linearità della curva sforzi-deformazioni del rinforzo, a partire dall'asse neutro la
tensione aumenterà in maniera lineare. La trazione globale T sui fili è quindi pari all'area totale dei fili
tesi per la tensione media pari a 1020 daN/cm2.
Area = area dei fili =0.1 cm2
pf passo dei fili=6.6cm
γRd=1.20
fchd=17.25/1.2=14.58 daN/cm2

In corrispondenza del momento ultimo si ha il seguente stato tensionale sulla sezione.


M=Mrd=2859000 daNcm

x=42.8 cm
d=42.8+(300-42.8)/2=171.4 cm
T=78*2039/2*0.1 = 7952 daN (ricavato per somma degli sforzi sulle fibre, 78 fili tesi)
N=16952daN
fvd= 1+0.4*16952/36/42.8 =5.4 daN/cm2
Vt,M=36*42.8*5.4 =8320 daN
Vt,f=0.6*171.4*230000*0.00886*2*0.1/6.6*1/1.2 =5292 daN
Vt,c=0.3*14.58*36*171.4=26989 daN
Si ha quindi Vt(M=2859000 daNcm)= 8320 +5292 =13612 daN

Trattandosi di maschio caricato da un'azione tagliante nel piano agente in sommità è possibile
determinare, dato il momento alla base, l'azione di taglio che lo determina. Per M=Mrd=2890000
daNcm si ha un taglio in sommità pari a:

V=2859000/308=9282 daN

51
Sismicad 12.14 – Validazione 6.8 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

Pertanto il taglio alla base cui la sezione è in grado di resistere è il minimo tra quello dato dal
momento ultimo e quello dato dal taglio ultimo. Per la sezione armata a taglio si ha:

Vlim=min(9282; 13612)= 9282, con M=2859000 daNcm

Curva di capacità

Essendo Tagliante elastico in direzione X =4344.1


Taglio alla base =2.033*4344.1=8832 daN
M alla base =8832 *308=2720256 daNcm

La rottura avviene in maniera fragile al raggiungimento del momento ultimo. Infatti con M=Mrd si ha il
raggiungimento della tensione ultima sulla fibra più tesa. Un ulteriore spostamento in testa provoca
un aumento di curvatura nella sezione. Ciò però comporta una rottura fragile sulla fibra che ha già
raggiunto la tensione massima e la deformazione ultima (materiale fragile). Si ha quindi un brusco
calo della resistenza, con successiva interruzione del calcolo.
Dalla relazione si ricava allo step 36 (0.87 cm):
T ultimo=13653 daN
M ultimo=2895644 daN*cm

Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]


Analitico 13612 2859000

52
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

Sismicad 14651 2872012


Scarto 7.6% 0.46%

6.8.2 Verifica secondo CNR-DT200 R1/2013 senza considerazione dello spessore dell'intonaco

Determinazione analitica della resistenza nella sezione di base


Si riporta la resistenza a pressoflessione del maschio rinforzato con reti in fibra. Non si considera
l'extra-spessore offerto dall'intonaco.
Pressoflessione nel piano, §5.4.1.2.1 CNR DT200-R1/2013
Limite ultimo deformazione muratura = -0.0035
Limite ultimo deformazione rinforzo = +0.015*.65/1.1=0.0088636 (5.1)
N=-30*300=-9000 daN

53
Sismicad 12.14 – Validazione 6.8 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

Mrd= 2820000 daNcm

Taglio resistente, §5.4.1.2.2 CNR-DT 200-R1/2013


Vt=Vt,M+Vt,f<Vt,c
Vt,M=x*t*fvd
Vt,f=0.6*d*Ef*εfd*2*Area/pf*1/γRd
Vt,c=0.3*fchd*t*d
t è lo spessore della muratura
fvd=fvm0/FC+0.4*σn
σn=N/(x*t)
N=P+T
P carico verticale di compressione = 9000 daN
T trazione sulle fibre. La trazione viene ricavata come integrale delle trazioni sui singoli fili. Più
precisamente a rottura la tensione massima sulla fibra maggiormente sollecitata è, visto il
comportamento fragile del rinforzo, pari a 2039 daN/cm2. Vista la linearità della curva sforzi-
deformazioni del rinforzo, a partire dall'asse neutro la tensione aumenterà in maniera lineare. La
trazione globale T sui fili è quindi pari all'area totale dei fili tesi per la tensione media pari a 1020
daN/cm2.
Area = area dei fili =0.1 cm2
pf passo dei fili=6.6cm
γRd=1.20
fchd=17.25/1.2=14.58 daN/cm2

In corrispondenza del momento ultimo si ha il seguente stato tensionale sulla sezione.


M=Mrd= 2820000 daNcm

54
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

x=43.4 cm
d=43.4+(300-43.4)/2=171.7 cm
T=78*0.1*2039/2 = 7952 daN (ricavato per somma degli sforzi sulle fibre, 78 fili tesi)
N=16952 daN
fvd=1+0.4*16952/30/43.4=6.21 daN/cm2
Vt,M=30*43.1*6.21=8029 daN
Vt,f=0.6*171.7*230000*0.00886*2*0.1/6.6*1/1.2 =5301 daN
Vt,c=0.3*14.58 *30*171.7=22530 daN
Per la sezione armata a taglio si ha quindi Vt(M= 2820000 daNcm)= 8029 +5301 =13330 daN

Trattandosi di maschio caricato da un'azione tagliante nel piano agente in sommità è possibile
determinare, dato il momento alla base, l'azione di taglio che lo determina. Per M=Mrd= 2820000
daNcm si ha un taglio in sommità pari a:

V= 2820000/308=9279 daN

Pertanto il taglio alla base cui la sezione è in grado di resistere è il minimo tra quello dato dal
momento ultimo e quello dato dal taglio ultimo. Per la sezione armata a taglio si ha:

Vlim=min(9279; 13363)= 9155, con M=2820000

55
Sismicad 12.14 – Validazione 6.8 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

Curva di capacità

Essendo il tagliante elastico in direzione X=4536


Taglio alla base =2.007*4536=9103 daN
M alla base =9103 *308=2803724 daNcm
La rottura avviene in maniera fragile al raggiungimento del momento ultimo.
Dalla relazione si ricava allo step 10 (0.9 cm):
T ultimo=14533 daN
M ultimo=2833202 daN*cm

Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]


Analitico 13330 2820000
Sismicad 14533 2833202
Scarto 8.3% 0.46%

56
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

6.8.3 Verifica secondo Fibre Net s.r.l.

Determinazione analitica della resistenza nella sezione di base


Pressoflessione nel piano, §5.4.1.2.1 CNR DT200-R1/2013
Limite ultimo deformazione muratura = -0.0035
Limite ultimo deformazione fibra = +0.015*.65/1.1=0.00886
N=-30*300=-9000 daN

Mrd= 2859000 daNcm

57
Sismicad 12.14 – Validazione 6.8 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

Taglio resistente, metodo proposto da FibreNET


Attraverso una serie di prove di laboratorio su murature rinforzate con rete di fibra e intonaco,
FibreNet s.r.l. ha proposto la seguente formulazione per la resistenza a trazione equivalente della
muratura rinforzata:
ft,calc=β*ft,m+2*(ft,int*tint/tm+E*Ar*ε/tm/p)
dove:
• tm spessore della muratura escluso rinforzo
• tint spessore dell’intonaco
• p passo della rete
• E*Ar rigidezza assiale di un filo di rete
• ε deformazione della malta in condizione non fessurata ft,int/Eint
• ft,int resistenza a trazione dell’intonaco
• Eint modulo elastico dell’intonaco
• β coefficiente che tiene conto dell’efficienza dell’intonaco armato sulla resistenza a trazione in
funzione del tipo di muratura.
x=42.8 cm
d=42.8+(300-42.8)/2=171.4 cm
N=16952daN

Nel caso di analisi non lineare, da tale resistenza a trazione viene ricavata la resistenza a taglio fvm0
dalla relazione:
fvm0=fct,calc/1.5
Tale valore viene poi utilizzato nella verifica al taglio utilizzando la seguente formula
fvd= fvm0 +0.4*σn
VRd=Vt,M=x*t*fvd
β=1.3 (mattoni a singolo paramento)
ft,m=1.5* fvomedio/FC=1.5*2/1.2=2.5 daN/cm2
ft,int=5 daN/cm2
ft,calc= 1.3*2.5+2*(5*3/30+230000*0.1*5/140000/30/6.6) =4.26 daN/cm2
N=17968 daN (si veda paragrafo precedente)
fvd=4.26/1.5+0.4*17968/36/42.8=7.5 daN/cm2
fv,lim=0.065*300/1.2/0.7=23.2 daN/cm2
Vt,M=36*42.8*7.5 =11556 daN
Vt,c=0.3*14.58*36*171.4=26989 daN
VRd=Vt,M=11556 daN

Taglio a rottura min(2859000/308, 12079)=9282 daN

58
6 Verifica di un maschio in muratura rinforzata caricato nel piano con analisi non lineare statica Sismicad 12.14 – Validazione

Curva di capacità

Essendo il tagliante elastico in direzione X =4344.1


Taglio alla base =2.103*4344.1=9136 daN
M alla base =9136 *308=2813888 daNcm
La interruzione della procedura avviene per superamento in alcune maglie di rete della dilatazione
limite e del conseguente perdita di sforzo per fragilità.

Dalla relazione si ricava allo step 19 (0.855 cm):


T ultimo=11223daN
M ultimo=28720065 daN*cm

6.8.4 Riepilogo dei risultati


Taglio resistente Momento Ultimo
[daN] [daN*cm]
Analitico 11556 2890000
Sismicad 11223 2872006
Scarto 2.9% 0.62%

59
7 Verifica di una parete in muratura con foro
armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non
lineare statica

7.1 SCOPO DELL'ESEMPIO


Scopo dell'esempio è quello di confrontare i risultati in termini di resistenza di un'analisi statica non
lineare di una parete in muratura rinforzata con particolare riferimento alla fascia di piano. Nella
modellazione vengono impiegate aste a plasticità diffusa (elemento Rbeam).
I rinforzi ipotizzati sono:
• maschio rinforzato con betoncino armato spessore 3 cm con doppia rete Φ8/20x20;
• maschio rinforzato con FRP verticale: rinforzo caratterizzato da fasce di spessore 0.333 mm e
larghezza 10 cm applicate su entrambe i lati con interasse 30 cm;
• maschio rinforzato con FRP verticale e orizzontale: rinforzo caratterizzato da fasce di spessore
0.333 mm e larghezza 10 cm applicate su entrambe i lati con interasse 30 cm.
• maschio rinforzato con reti in fibra; metodo di calcolo secondo CNR-DT200 R1/2013,
considerazione dello spessore dell'intonaco nella verifica. Le resistenze verranno ricavate con
un maschio di spessore pari a 30+3x2=36 cm
• maschio rinforzato con reti in fibra; metodo di calcolo secondo CNR-DT200 R1/2013, senza
considerazione dello spessore dell'intonaco nella verifica. Le resistenze verranno ricavate con
un maschio di spessore pari a 30cm:
• maschio rinforzato con reti in fibra; metodo di calcolo formulato della società Fibre Net s.r.l. a
seguito di una campagna di sperimentazioni su campioni di muratura rinforzati. Lo spessore
dell’intonaco viene preso in conto in verifica.
Le resistenze a taglio e momento sono determinate attraverso le formule di normativa. Più
precisamente nel caso di muratura armata con barre di acciaio (betoncino) sono utilizzate le formule
del D.M. 17-01-18 §7.8.3, mentre per il rinforzo in FRP e reti in fibra sono utilizzate le formule della
CNR DT200 R1/2013. Per le reti in fibra viene seguito inoltre l'approccio proposto dalla ditta
FibreNET s.r.l. a seguito di una campagna di sperimentazioni su campioni di muratura rinforzati con
reti in fibra. Nella verifica delle reti di fibra secondo CNR DT200 R1/2013 è possibile la presa in
dell’intonaco per la valutazione della resistenza. In questa ipotesi lo spessore di intonaco viene
considerato come incremento di spessore della parete.

7.2 FILE ASSOCIATI ALL'ESEMPIO


La cartella contenente le commesse di Sismicad 12 relative a queste struttura sono è contenuta
nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad12.14\Esempi\Casi validazione\8 - Pushover\MurArm\T”
del profilo utente.
I file relativi all'esempio sono:
• Betoncino: rinforzo in betoncino armato;
• FRP: rinforzo FRP con fasce verticali e orizzontali;
• Rete con intonaco: rinforzo in reti in fibra, metodo di calcolo CNR-DT200 R1/2013,
considerazione dello spessore dell'intonaco nella verifica;
• Rete senza intonaco: rinforzo in reti in fibra, metodo di calcolo CNR-DT200 R1/2013, non si
considera lo spessore dell'intonaco nella verifica;
• FibreNet: rinforzo in reti in fibra, metodo di calcolo proposto da FibreNET, dello spessore
dell'intonaco nella verifica
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

Le analisi non lineari condotte prevedono un incremento della forza orizzontale applicata alla
sommità del maschio nel suo piano (direzione X). L'analisi avviene con controllo di spostamento.
Trattandosi di muratura esistente, gli spostamenti ultimi di sommità allo SLC per pressoflessione e
taglio sono pari rispettivamente a 0.016 e 0.008 volte l'altezza del maschio o la luce della fascia di
piano NTC §7.8.3.2.

7.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri una parete in muratura armata caricata verticalmente da una forza distribuita pari a 100
kN/m. Si considera nullo il peso proprio di muratura intonaco.
La parete ha spessore 30 cm, altezza 300 cm e larghezza 300 cm. Il foro ha altezza 200 cm e
larghezza 80 cm. Viene riportata una vista della struttura.

61
Sismicad 12.14 – Validazione 7.4 Le resistenze della trave rinforzata

7.3.1 Parametri meccanici della muratura

Il peso proprio della muratura è stato considerato pari a zero.


La muratura è stata settata come esistente con livello di conoscenza LC2 (FC=1.2).
I valori dei parametri di resistenza e di deformazione del materiale muratura utilizzati nell'analisi
pushover sono di seguito calcolati.
fcd = fcm/FC=-34.5/1.2=-28.75 daN/cm2
fcs = fv0medio/FC=2/1.2=1.67 daN/cm2
fchd = fhm/1.2=-17.25/1.2=-14.375 daN/cm2
Emedio=15000 daN/cm2
Gmedio=5000 daN/cm2

7.4 LE RESISTENZE DELLA TRAVE RINFORZATA


Il calcolo della resistenza della trave alle azioni nel piano sono svolti secondo D.M. 17-01-18 per il
betoncino armato e secondo CNR DT200-R1/2013 per FRP e reti di fibre. Il calcolo è condotto con
l'ausilio del programma PresFle+. I files relativi al calcolo del momento ultimo sono contenuti
all’interno delle commesse:
• Trave_betoncino.flx
• Trave_FRP.flx
• Trave_rete_con_intonaco.flx
• Trave_rete_senza_intonaco.flx

62
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

7.5 RINFORZO CON BETONCINO ARMATO


Per il rinforzo con betoncino armato si utilizza acciaio di armatura tipo B450C (Livello di Conoscenza
= nuovo), con fym=fyk=4500 daN/cm2 caratterizzato da una curva di comportamento bilineare. Il
betoncino viene considerato come spessore aggiuntivo di muratura.

63
Sismicad 12.14 – Validazione 7.5 Rinforzo con betoncino armato

7.5.1 Curva di capacità

Sollecitazioni nelle travi di accoppiamento in muratura


Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv
1 1 rinforzata/armata iniziale -714 0 10868 81163 813270 0 0.016 0.008
1 1 rinforzata/armata finale -714 0 10868 81163 813270 0 0.016 0.008
2 1 rinforzata/armata iniziale -741 -2968 10868 -41962 813775 0.00005 0.016 0.008
2 1 rinforzata/armata finale -741 -2968 10868 195467 813765 0.00005 0.016 0.008

21 1 rinforzata/armata iniziale -1573 -10868 10868 -329355 829256 0.00713 0.016 0.008
21 1 rinforzata/armata finale -1573 -10867 10868 539990 829256 0.00713 0.016 0.008
22 1 rinforzata/armata iniziale -1569 -10868 10868 -328510 829187 0.00753 0.016 0.008
22 1 rinforzata/armata finale -1570 -10868 10868 541480 829204 0.00753 0.016 0.008
23 1 rinforzata/armata iniziale -1573 -10868 10868 -329285 829256 0.00792 0.016 0.008
23 1 rinforzata/armata finale -1573 -10867 10868 540069 829256 0.00792 0.016 0.008
24 1 rinforzata/armata iniziale -886 -3 0 -104 0 0.01248 0.016 0.008
24 1 rinforzata/armata finale -886 -3 0 117 0 0.01248 0.016 0.008

Dalla relazione si ricava allo step 23 per la sezione finale della trave:
N = -1573 daN
T = Tultimo = 10868 daN
M = 540069 daN*cm

64
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

Multimo = 829256 daN*cm

d = (90+70+50)/3= 70 cm
σn = (1573+0.5*3845*3*1.01)/(36*31.2)=6.58 daN/cm2
fvd=1.67+0.4*6.58=4.3 daN/cm2
Vt,M=30*31.2*4.3=4024 daN
Vt,S=0.6*70*1.01*4500/20=9544 daN
Vt=Vt,M+Vt,S=4024+9544=13368 daN
Vtc=0.3*70*14.375*36=10868 daN

65
Sismicad 12.14 – Validazione 7.5 Rinforzo con betoncino armato

7.5.2 Riepilogo dei risultati


Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]
Analitico 10868 910267
Sismicad 10868 829256
Scarto 0% 8.9%

66
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

7.6 RINFORZO CON FRP VERTICALE E ORIZZONTALE

7.6.1 Determinazione analitica della resistenza nella sezione di base


La pressoflessione nel piano è valutata in accordo a §5.4.1.2.1 CNR DT200-R1/2013.
Il maschio è rinforzato con FRP verticale e orizzontale caratterizzato da fasce di spessore 0.333 mm
e larghezza 10 cm applicate su entrambe i lati con interasse 30 cm.
Per il rinforzo in FRP, essendo la rottura spesso governata dalla delaminazione dal supporto, il
programma considera un comportamento fragile del materiale. Si utilizza un rinforzo tipo MapeWrap
C UNI-AX 600, caratterizzato da un modulo elastico di 2300000 daN/cm2 e una dilatazione ultima
per de laminazione pari a 0.0020539 con conseguente tensione di rottura per delaminazione di 4724
daN/cm2. Il materiale è ipotizzato reagente solo a trazione.
Al raggiungimento della deformazione ultima ha quindi la rottura fragile del rinforzo, con
conseguente decadimento della resistenza della muratura rinforzata.
Limite ultimo deformazione muratura = -0.0035
Limite ultimo deformazione FRP = +0.0020539

67
Sismicad 12.14 – Validazione 7.6 Rinforzo con FRP verticale e orizzontale

Sollecitazioni nelle travi di accoppiamento in muratura


Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv
1 1 rinforzata/armata iniziale -734 0 6537 81810 390739 0 0.016 0.008
1 1 rinforzata/armata finale -734 0 6537 81810 390739 0 0.016 0.008

22 1 rinforzata/armata iniziale -1533 -6483 6483 -199961 420696 0.00694 0.016 0.008
22 1 rinforzata/armata finale -1533 -6608 7023 320262 420697 0.00694 0.016 0.008
23 1 rinforzata/armata iniziale -1533 -6483 6483 -199898 420689 0.00733 0.016 0.008
23 1 rinforzata/armata finale -1533 -6607 7022 320212 420689 0.00733 0.016 0.008
24 1 rinforzata/armata iniziale -1532 -6483 6483 -199843 420682 0.00772 0.016 0.008
24 1 rinforzata/armata finale -1532 -6606 7022 320168 420683 0.00772 0.016 0.008
25 1 rinforzata/armata iniziale -874 -2 0 -81 0 0.01172 0.016 0.008
25 1 rinforzata/armata finale -874 -2 0 91 0 0.01172 0.016 0.008

Allo step 24 nella trave si ha:


N=-1532 daN
T=6483 daN
Tultimo=6483 daN
M=199843 daN*cm
Multimo=420682 daN*cm

68
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

Taglio resistente, §5.4.1.2.2 CNR-DT 200-R1/2013


Vt=Vt,M+Vt,f<Vt,c
Vt,M=x*t*fvd
Vt,f=0.6*d*Ef*εfd*2*tf*bf/pf*1/γRd
Vt,c=0.3*fchd*t*d
t è lo spessore della muratura
fvd=fvm0/FC+0.4*σn
σn=N/(x*t)
N=P+T
P carico verticale di compressione = 1532 daN
T trazione sulle fibre in FRP
tf spessore della lamina=0.033 cm
bf larghezza della lamina=10 cm
γRd=1.20
fchd=-14.375 daN/cm2

x=34.31 cm
d= 34.31+(100-34.31)/2 =67.15 cm
T=1932*.5*3*2*10*.033=1912 daN (ricavato per somma degli sforzi sulle fibre)
N=1532+1912=3444 daN
fvd=1.67+0.4*3444/30/34.31=3 daN/cm2
Vt,M=30*34.31*3=3087 daN
Vt,c=0.3*14.375*30*67.15=8688 daN
Vt,s= 0.6*67.15*4724*2*0.033*10/30/1.2 =3489 daN
Vt=3087+3489=6576 daN

69
Sismicad 12.14 – Validazione 7.7 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

7.6.2 Riepilogo dei risultati


Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]
Analitico 6576 409538
Sismicad 6483 420682
Scarto 1.4% 2.7%

7.7 RINFORZO CON RETI DI FIBRA E INTONACO


Per il rinforzo in reti in fibra il programma considera un comportamento elasto-fragile del materiale.
Si utilizza un rinforzo tipo FBMESH 66x66T96AR, caratterizzato da un modulo elastico di 230000
daN/cm2 , passo dei fili della rete in direzione verticale e orizzontale di 6.6 cm, dilatazione a rottura di
0.0150, carico di rottura orizzontale e verticale pari a 53 daN/cm. Il materiale risulta reagente solo a
trazione.
La dilatazione di progetto della fibra viene calcolata secondo la formula 5.1 del DT200

εfd = ηa x εfk /γf = 0.015 x 0.65 / 1 = 0.00975

L'armatura reagente a sola trazione è costituita da fili posti ad interasse di 6.6 cm con tensione di
progetto fyd=230000*0.00975=2242 daN/cm2 ed area del singolo filo A=53*6.6/(230000*.015)=0.1
cm2.

70
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

2500

2000

1500

Sigma
1000

500

0
-0,005 0 0,005 0,01 0,015 0,02 0,025
-500
Defromazione

I parametri dell'intonaco NHL utilizzati nel calcolo sono di seguito riportati.

7.7.1 Verifica secondo CNR-DT200 R1/2013 con considerazione dello spessore dell'intonaco

Modalità di verifica della sezione di base


Le verifiche a pressoflessione nel piano sono secondo §5.4.1.2.1 CNR DT200-R1/2013
Limite ultimo deformazione muratura = -0.0035
Limite ultimo deformazione fibra = +0.00886
La valutazione del taglio ultimo è effettuata secondo §5.4.1.2.2 CNR-DT 200-R1/2013
Vt=Vt,M+Vt,f<Vt,c
Vt,M=x*t*fvd
Vt,f=0.6*d*Ef*εfd*2*Area/pf*1/γRd
Vt,c=0.3*fchd*t*d
t è lo spessore della muratura
fvd=fvm0/FC+0.4*σn
σn=N/(x*t)
N=P+T

71
Sismicad 12.14 – Validazione 7.7 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

P sforzo normale di compressione.


T trazione sulle fibre. La trazione viene ricavata come integrale delle trazioni sui singoli fili. Vista la
linearità della curva sforzi-deformazioni del rinforzo, a partire dall'asse neutro la tensione aumenta in
maniera lineare. La trazione globale T sui fili è quindi pari all'area totale dei fili tesi per la tensione
media.
Area = area dei fili =0.1014 cm2
pf passo dei fili=6.6cm
Trazione massima sulla fibra Ef*εfd = 2038daN/cm2
γRd=1.20
fchd=-14.375 daN/cm2

Curva di capacità

Sollecitazioni nelle travi di accoppiamento in muratura


Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv
1 1 rinforzata/armata iniziale -941 0 4118 46018 241817 0 0.016 0.008
1 1 rinforzata/armata finale -941 0 4118 46018 241817 0 0.016 0.008

16 1 rinforzata/armata iniziale -935 -3448 3483 -102920 241563 0.00684 0.016 0.008
16 1 rinforzata/armata finale -935 -3452 3661 172968 241566 0.00684 0.016 0.008

72
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv


17 1 rinforzata/armata iniziale -1371 -3718 3758 -130798 259514 0.00686 0.016 0.008
17 1 rinforzata/armata finale -1371 -3726 3876 166300 259517 0.00686 0.016 0.008
18 1 rinforzata/armata iniziale -1374 -3719 3760 -131122 259629 0.00729 0.016 0.008
18 1 rinforzata/armata finale -1374 -3727 3878 166516 259632 0.00729 0.016 0.008
19 1 rinforzata/armata iniziale -1374 -3719 3760 -131122 259639 0.00773 0.016 0.008
19 1 rinforzata/armata finale -1375 -3727 3878 166534 259642 0.00773 0.016 0.008
20 1 rinforzata/armata iniziale -868 -2 0 -78 0 0.00956 0.016 0.008
20 1 rinforzata/armata finale -868 -2 0 90 0 0.00956 0.016 0.008

Allo step 19 nella sezione iniziale si ha:


N=-1374 daN
T= 3719 daN
Tultimo=3760 daN
M=-131122 daN*cm
Multimo=259639 daN*cm

Taglio resistente, §5.4.1.2.2 CNR-DT 200-R1/2013


x=15.3 cm
d=15.3+(100-15.3)/2=57.65 cm
T=732*0.5*13*2*0.1=951 daN
fvd=1.67+0.4*(1374+951)/36/15.3=3.36 daN/cm2
Vt,M=x*t*fvd=15.3*36*3.36=1850 daN
Vt,f=0.6*d*Ef*εfd*2*Area/pf/γRd=0.6*57.65*2242*2*0.1/6.6/1.2=1958 daN
Vt,c=0.3*fchd*t*d=0.3*14.375*36*57.65=8950 daN
Vt=Vt,M+Vt,f=1850 +1958 =3808 daN

73
Sismicad 12.14 – Validazione 7.7 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

7.7.2 Riepilogo dei risultati


Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]
Analitico 3808 254582
Sismicad 3760 259639
Scarto 1.2% 1.9%

74
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

7.7.3 Verifica secondo CNR-DT200 R1/2013 senza considerazione dello spessore dell'intonaco

75
Sismicad 12.14 – Validazione 7.7 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

Curva di capacità

Sollecitazioni nelle travi di accoppiamento in muratura


Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv
1 1 rinforzata/armata iniziale -935 0 3866 47067 237287 0 0.016 0.008
1 1 rinforzata/armata finale -935 0 3866 47067 237287 0 0.016 0.008

19 1 rinforzata/armata iniziale -1282 -3560 3594 -120592 249406 0.00745 0.016 0.008
19 1 rinforzata/armata finale -1282 -3573 3767 164282 249401 0.00745 0.016 0.008
20 1 rinforzata/armata iniziale -1282 -3559 3593 -120580 249396 0.00787 0.016 0.008
20 1 rinforzata/armata finale -1282 -3573 3767 164311 249393 0.00787 0.016 0.008
21 1 rinforzata/armata iniziale -882 -2 0 -68 0 0.01004 0.016 0.008
21 1 rinforzata/armata finale -882 -2 0 79 0 0.01004 0.016 0.008

Allo step 20 sezione iniziale si ha:


N=-1282 daN
T= 3559 daN
Tultimo=3593 daN
M=-120580 daN*cm
Multimo=249396 daN*cm

76
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

Taglio resistente, §5.4.1.2.2 CNR-DT 200-R1/2013


x=17.1 cm
d=17.1+(100-17.1)/2=58.55 cm
T=690*13*0.1*2/2=897 daN
fvd=1.67+0.4*(1282+897)/30/17.1=3.37 daN/cm2
Vt,M=x*t*fvd=17.1*30*3.37=1729 daN
Vt,f=0.6*d*Ef*εfd*2*Area/pf/γRd=0.6*58.55*2038*2*0.1/6.6/1.2=1808 daN
Vt,c=0.3*fchd*t*d=0.3*14.375*30*58.55=7574 daN
Vt=Vt,M+Vt,f=1729+1808=3537 daN

77
Sismicad 12.14 – Validazione 7.7 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

Taglio ultimo [daN] Momento ultimo [daN*cm]


Analitico 3537 264446
Sismicad 3593 249396
Scarto 1.6% 5.6%

7.7.4 Verifica secondo Fibre Net s.r.l.


Intonaco utilizzato:

Taglio resistente, metodo proposto da FibreNET


Attraverso una serie di prove di laboratorio su murature rinforzate con rete di fibra e intonaco,
FibreNet s.r.l. ha proposto la seguente formulazione per la resistenza a trazione equivalente della
muratura rinforzata:
ft,calc=β*ft,m+2*(ft,int*tint/tm+E*Ar*ε/tm/p)
dove:
tm spessore della muratura escluso rinforzo
tint spessore dell’intonaco
p passo della rete
E*Ar rigidezza assiale di un filo di rete
• ε deformazione della malta in condizione non fessurata ft,int/Eint
• ft,int resistenza a trazione dell’intonaco
• Eint modulo elastico dell’intonaco
• β coefficiente che tiene conto dell’efficienza dell’intonaco armato sulla resistenza a trazione in
funzione del tipo di muratura.
Nel caso di analisi non lineare dalla resistenza a trazione viene ricavata la resistenza a taglio fvm0
secondo la relazione:
78
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

fvm0=fct,calc/1.5
Il valore fvm0 viene poi utilizzato nella verifica al taglio utilizzando la seguente formula:
fvd= fvm0 +0.4*σn
σn tensione media nella zona compressa
VRd=Vt,M=x*t*fvd
x posizione asse neutro
β=1.3 (mattoni a singolo paramento)
ft,m= 1.5*fvomedio/FC=1.5*2/1.2=2.5 daN/cm2
ft,int=5 daN/cm2
ft,calc=1.3*2.5+2*(5*3/30+230000*0.1*5/140000/30/6.6) =4.26 daN/cm2
fvm0=4.26/1.5=2.84 daN/cm2

Curva di capacità

Sollecitazioni nelle travi di accoppiamento in muratura


Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv
1 1 rinforzata/armata iniziale -941 0 3171 46018 241817 0 0.016 0.008
1 1 rinforzata/armata finale -941 0 3171 46018 241817 0 0.016 0.008

16 1 rinforzata/armata finale -756 -2104 2141 124372 234210 0.00729 0.016 0.008
17 1 rinforzata/armata iniziale -725 -2085 2563 -42128 232939 0.0078 0.016 0.008
17 1 rinforzata/armata finale -725 -2085 2125 124695 232939 0.0078 0.016 0.008

79
Sismicad 12.14 – Validazione 7.7 Rinforzo con reti di fibra e intonaco

Step Trave Tipo trave Sezione N T T ultimo M M ultimo thetaI thetaJ dr du dv


18 1 rinforzata/armata iniziale -639 -2 10476 -102 229435 0.00886 0.016 0.008
18 1 rinforzata/armata finale -639 -2 0 93 0 0.00886 0.016 0.008

Allo step 17 sezione finale si ha:


N=-725 daN
T=-2085 daN
T ultimo=2125 daN
M=124695 daN*cm
Multimo=232939 daN*cm

x=12.6cm
d=12.6+(100-12.6)/2=56.3 cm
T=939*14*0.1*2/2=1314 daN
N=725+1314=2039 daN
2
fvd=2.84+0.4*2039/36/12.6=4.64 daN/cm
Vt,M=36*12.6*4.64 =2104 daN
Vt,c=0.3*14.375*36*56.3=8740 daN

80
7 Verifica di una parete in muratura con foro armata/rinforzata caricata nel piano con analisi non lineare staticaSismicad 12.14 – Validazione

7.7.5 Riepilogo dei risultati


Taglio a rottura [daN] momento resistente [daN*cm]
Analitico 2104 236952
Sismicad 2125 232939
Scarto 1% 1.6%

81