Sei sulla pagina 1di 84

Casi di prova per la validazione del software di

calcolo strutturale Sismicad versione 12.14

Elementi rinforzati

Concrete s.r.l. Aprile 2019


Copyright © 2019 by Concrete s.r.l.
Tutti i diritti riservati a norma di legge.
Indice

1  Esempio di rinforzo di una trave con materiali compositi .................................................................5 


1.1  Scopo dell’esempio ............................................................................................................................5 
1.2  File associati all’esempio ....................................................................................................................5 
1.3  Descrizione della struttura ..................................................................................................................5 
1.4  Rinforzo a flessione ............................................................................................................................7 
1.5  Verifica delle tensioni in esercizio.....................................................................................................10 
1.6  Rinforzo a taglio ................................................................................................................................11 
1.7  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................14 
2  Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con materiali compositi .........................................15 
2.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................15 
2.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................15 
2.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................15 
2.4  Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo ...................................17 
3  Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con sistema CAM ...................................................26 
3.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................26 
3.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................26 
3.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................26 
3.4  Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo ...................................28 
3.5  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................37 
4  Verifica di maschio in muratura rinforzato con paretine .................................................................38 
4.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................38 
4.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................38 
4.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................38 
4.4  Relazione di calcolo prodotta da Sismicad.......................................................................................40 
4.5  Verifiche a pressoflessione...............................................................................................................41 
4.6  Verifiche a taglio ...............................................................................................................................41 
4.7  Pressoflessione fuori piano ..............................................................................................................42 
4.8  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................42 
5  Verifica di una trave di muratura rinforzata con paretine ................................................................43 
5.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................43 
5.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................43 
5.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................43 
5.4  Relazione di calcolo prodotta da Sismicad.......................................................................................45 
5.5  Verifiche a pressoflessione...............................................................................................................46 
5.6  Verifiche a taglio ...............................................................................................................................46 
5.7  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................46 
6  Esempio di rinforzo di una muratura con materiali compositi ........................................................47 
6.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................47 
6.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................47 
6.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................47 
6.4  Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo ...................................49 
6.5  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................52 
7  Verifica di maschio in muratura rinforzato sistema di Cucitura Attiva CAM .................................53 
7.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................53 
7.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................53 
7.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................53 
7.4  Relazione di calcolo prodotta dal sismicad ......................................................................................56 
7.5  Verifiche muratura rinforzata con sistema CAM ...............................................................................57 
7.6  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................61 
8  Esempio di rinforzo di una trave di connessione in muratura con materiali compositi...............63 
8.1  Scopo dell’esempio ..........................................................................................................................63 
8.2  File associati all’esempio ..................................................................................................................63 
8.3  Descrizione della struttura ................................................................................................................63 
8.4  Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo ...................................65 
Indice Sismicad 12.14 – Validazione

8.5  Riepilogo dei risultati ........................................................................................................................ 69 


9  Verifica di maschio in muratura rinforzato con reti di fibra ............................................................ 71 
9.1  Scopo dell’esempio .......................................................................................................................... 71 
9.2  File associati all’esempio ................................................................................................................. 71 
9.3  Descrizione della struttura ............................................................................................................... 71 
9.4  Maschio n.1...................................................................................................................................... 73 
9.5  Maschio n.2...................................................................................................................................... 75 
10  Verifica di fascia di piano in muratura rinforzata con reti di fibra .................................................. 79 
10.1  Scopo dell’esempio .......................................................................................................................... 79 
10.2  File associati all’esempio ................................................................................................................. 79 
10.3  Descrizione della struttura ............................................................................................................... 79 
10.4  Considerazione della presenza dell’intonaco .................................................................................. 81 
10.5  Mancata considerazione dell’intonaco in verifica ............................................................................ 83 

4
1 Esempio di rinforzo di una trave con materiali
compositi

Si sviluppa ora il calcolo relativo ad una trave in semplice appoggio calcolata secondo il DM 17-01-
18 e rinforzata mediante materiali compositi.

1.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare le seguenti caratteristiche del programma:
• valutazione del contributo a taglio del rinforzo FRP;
• valutazione del contributo a flessione del rinforzo FRP;
• verifica in esercizio in presenza di materiale FRP.

1.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Trave appoggiata con FRP
2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi validazione\7 -
Rinforzi” del profilo utente. Si utilizzano anche i file di presfe resistenzaSenzaFRP.flx,
resistenzaConFRP.flx,
Si seguono le Istruzioni per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Controllo di Interventi di
Consolidamento Statico mediante l’utilizzo di Composti Fibrorinforzati” CNR-DT 200 R1/2013.

1.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


La rappresentazione della trave generata con Sismicad è riportata nella figura sottostante.

Nei seguenti paragrafi verranno specificate le caratteristiche del modello numerico con cui
simuleremo il telaio.

1.3.1 Dimensioni degli elementi strutturali


Lunghezza trave totale l = 500 cm
Sismicad 12.14 – Validazione 1.3 Descrizione della struttura

La trave viene armata con delle barre di acciaio ad aderenza migliorata del tipo FeB44k LC2 con
fym=4300 daN/cm2

1.3.2 Analisi dei carichi


Viene assegnato un carico lineare permanente pari a 3000 daN/m.

1.3.3 Combinazioni dell’analisi


I dati relativi alle combinazioni utilizzate nel seguente esempio sono riportate nella tabella seguente:

Famiglia Limite ultimo


Nome Permanenti Delta T
1 1 0

Famiglia Esercizio rara


Nome Permanenti Delta T
1 1 0

Famiglia Esercizio frequente


Nome Permanenti Delta T
1 1 0

Famiglia Esercizio quasi permanente


Nome Permanenti Delta T
1 1 0

6
1 Esempio di rinforzo di una trave con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

1.4 RINFORZO A FLESSIONE

1.4.1 Situazione della trave prima del rinforzo; verifica in mezzeria.

Verifica condotta con il programma Presfle:

7
Sismicad 12.14 – Validazione 1.4 Rinforzo a flessione

1.4.2 Valutazione automatica dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo
Si suppone la trave puntellata all’atto della applicazione del rinforzo.
Applicazione del rinforzo

Situazione dopo la applicazione del rinforzo

8
1 Esempio di rinforzo di una trave con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

1.4.3 Valutazione analitica dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

Valutazione della resistenza allo stato limite ultimo per distacco intermedio.
Si adotta la procedura semplificata al punto 4.1.4 (2)

Kq=1
γf,d=1.5
Ef=250000 Mpa
tf=0.33*2=0.66 mm
bf=300 mm
b=300 mm
kb=1 (4.3)
kG,2=0.1mm
FC=1.2
fcm=25 Mpa (materiale esistente)
fctm=0.3*(25)2/3=2.56 Mpa
fdd,2=1/1.5*[250000*2*0.1*(25*2.56)^0.5/.66/1.2]= 474 Mpa (4.6)
εfdd=0.0019 (4.7)

Nel programma Presfle la presenza del rinforzo viene modellata con una barra di area equivalente
all’area del rinforzo posta nella mezzeria del lato inferiore della sezione. Risulta una barra di
diametro 1.59 cm di materiale fyd= fdd,2=474 Mpa e dilatazione ultima εfdd=0.0019.

9
Sismicad 12.14 – Validazione 1.5 Verifica delle tensioni in esercizio

1.5 VERIFICA DELLE TENSIONI IN ESERCIZIO


Si valutano le tensioni in combinazione rara.

1.5.1 Valutazione automatica.

10
1 Esempio di rinforzo di una trave con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

1.5.2 Valutazione analitica.

1.6 RINFORZO A TAGLIO

1.6.1 Incremento del taglio valutato manualmente con rinforzo in avvolgimento


All’interno di Sismicad in Database Æ Materiali è presente una voce FRP all’interno della quale sono
riportati alcuni materiali compositi utilizzabili per le verifiche.
Per il rinforzo viene scelto il materiale di figura:

All’atto dell’inserimento del rinforzo a taglio viene chiesto all’utente di impostare alcune voci che
serviranno per definire dei parametri di calcolo della verifica.

11
Sismicad 12.14 – Validazione 1.6 Rinforzo a taglio

Nel caso specifico l’incremento di taglio VRd,f viene calcolato mediante la formula (4.19)
1
, · 0.9 · · ·2· · ·

Nel caso in cui “Larghezza della striscia” e “Passo” coincidono si ritiene che i rinforzi siano accostati
l’uno all’altro.

Nel caso specifico otteniamo:

=1.2
=1.5
d = 400 – 38 = 362 mm
tf = 0.33 mm
1
0
bf = 50mm
pf = 250mm
Ef=2500000 daN/cm2
Kb=1.18
Kg=0.037 mm
FC=1.2
fcm = 300*.83 = 249 daN/cm2
fctm = 25.58 daN/cm2
ΓFd = 1.18*0.037*(24.9*2.558).5/1.2=0.29 Mpa (4.2)
fbd= 2*0.29/0.25= 2.32 N/mm
rc=2cm
rc/b=2/30=0.067
ΦR=0.2*1.6*0.067=0.307 (4.23)
ffd=0.95*4538/1.1=3919 Mpa
· · ·
min , 200 =
·
= 1/(1.25*2.32)*(0.5*π *250000*0.33*0.29)0.5=118 mm
2

· · F
· = 442 Mpa (4.4)
· ·
1 · · · 1 =
. , . ,
= 442*0.94+0.5*(0.307*3919-442)*0.64=659 Mpa
da cui VRd,f =1/1.2*0.9*362*659*2*0.33*5/25= 23617 N

12
1 Esempio di rinforzo di una trave con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

1.6.2 Incremento del taglio valutato automaticamente con rinforzo in avvolgimento

1.6.3 Incremento del taglio valutato manualmente con rinforzo ad U

Si impiega il medesimo materiale per una altezza in anima di 25 cm.


Ci si rifà alle precedenti verifiche con la differenza:
·
1 · =
. ,
ffed=442*(1-118/3/0.9/362)= 389 Mpa
da cui VRd,f =1/1.2*0.9*362*389*2*.33*5/25= 13941 N

13
Sismicad 12.14 – Validazione 1.7 Riepilogo dei risultati

1.7 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Sismicad Analitico Scarto
Avvolgimento VRd,f 2379 daN 2362 daN 0.71%
U VRd,f 1359 daN 1394 daN 2.5%
MRd 957356 daNcm 957422 daNcm 0.007%
Sigma c 111 daN/cmq 117 daN/cmq 5.4%
Sigma s 3124 daN/cmq 3083 daN/cmq 1.3%
εfdd 0.002 0.0019 5%

14
2 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con
materiali compositi

Si sviluppa il calcolo delle sollecitazioni di un nodo trave-pilastro di una struttura calcolata secondo il
DM 17-01-18 in analisi dinamica lineare e delle resistenze aggiuntive apportate da un rinforzo con
materiali compositi FRP utilizzando CNR-DT 200 R1/2013.

2.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare le seguenti caratteristiche del programma:
• valutazione del contributo a taglio del rinforzo nodale FRP;

2.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Esempio rinforzo nodo con
FRP 2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi validazione\7 -
Rinforzi” del profilo utente.

2.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


La rappresentazione della struttura generata con Sismicad è riportata nella figura sottostante.

Nei seguenti paragrafi verranno specificate le caratteristiche del modello numerico con cui
simuleremo la struttura.

2.3.1 Dimensioni degli elementi strutturali


Le travi sono tutte sezioni 30 x 40 tranne quella evidenziata che ha una sezione di 30 x 30 secondo
le proprietà di seguito riportate.
Sismicad 12.14 – Validazione 2.3 Descrizione della struttura

16
2 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

1000
500 500

2 R 30*30 Trave a "Piano 2" 2-6 R 30*30 6 R 30*30


R 30*40

4
Trave a "Piano 2" 1-2

Trave a "Piano 2" 3-4

Trave a "Piano 2" 5-6


R 30*40

R 30*30

R 30*40
500

500
3
1 5
R 30*40

R 30*30 R 30*30 Trave a "Piano 2" 1-5 R 30*30

500 500
1000

2.3.2 Analisi dei carichi


Nome Valori
Condizione Valore [daN/m2] Applicazione
Descrizione
Piano Tipo Pesi strutturali 500 Verticale
Permanenti portati 0 Verticale
Variabili 200 Verticale
Neve 0 Verticale
Copertura Pesi strutturali 450 Verticale
Permanenti portati 0 Verticale
Variabili 0 Verticale
Neve 130 Verticale

2.3.3 Combinazioni dell’analisi


Le combinazioni utilizzate per la verifica sono state semplificate rispetto a quelle di normativa e sono
riportate nella tabella seguente:

Famiglia SLU
La combinazione viene utilizzata per ottenere i valori della sola parte gravitazionale della SV1
Nome Nome breve Pesi Port. Variabili Neve Dt X SLV Y SLV Z SLV EY SLV EX SLV
1 SLU1 1 1 0.3 0.3 0 0 0 0 0 0
Famiglia SLV
Si utilizza una sola combinazione per semplificare le calcolazioni manuali.
Nome Nome breve Pesi Port. Variabili Neve Dt X SLV Y SLV Z SLV EY SLV EX SLV
1 SLV 1 1 1 0.3 0.3 0 -1 -0.3 0 -1 0.3

2.4 VALUTAZIONE DELL’INCREMENTO DI RESISTENZA DOVUTO ALLA PRESENZA


DEL RINFORZO

A partire dalla versione di Sismicad 12 è possibile applicare a nodi d’angolo e perimetrali che
rispettino determinate condizioni geometriche e proprietà un rinforzo in fibra di carbonio ai nodi
trave-colonna.
Le tipologie valide dal punto di vista geometrico sono i nodi di angolo con le due travi “esteme” a 90°
tra loro e i nodi perimetrali in cui le due travi “estreme” formano un angolo di 180° tra loro.

17
Sismicad 12.14 – Validazione 2.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

La commessa deve essere stata calcolata mediante un’analisi secondo il D.M. 17-01-18, il nodo
trave-colonna deve appartenere ad una pilastrata con un materiale calcestruzzo dichiarato esistente
e in cui le travature concorrenti al nodo siano state già calcolate.

La verifica viene svolta secondo diverse modalità, pensando il rinforzo continuo o discontinuo e la
presenza o meno del tamponamento che introduce un incremento dell’azione di taglio sul nodo.

I tagli Vn agenti sul nodo secondo le due direzioni orizzontali principali, vengono determinati
andando a calcolare, in ogni combinazione, gli sforzi nelle singole barre superiori delle travi
convergenti nel nodo e ad essi vengono sommati algebricamente i tagli provenienti dal pilastro
sovrastante. In assenza della circolare esplicativa delle NTC 2018 i tagli calcolati sono quelli definiti
dalla circolare 617 in C8.7.2.5 alla voce “Nodi trave-pilastro”.
A seconda che il nodo sia perimetrale o d’angolo vengono utilizzate rispettivamente le formule 7.4.11
e 7.4.12:
F.C. x (As1+As2) x fyd x (1-0.8νd)
F.C. x As2 x fyd x (1-0.8νd)
In cui F.C. sta ad indicare il Fattore di Confidenza utilizzato.
Pertanto a seconda della tipologia di nodo la sollecitazione è data dal MAX[Vn, F.C. x As2 x fyd x (1-
0.8νd)] oppure MAX[Vn, F.C. x (As1+As2) x fyd x (1-0.8νd)]

La verifica risulta soddisfatta se Afrp fffd > MAX[Vn, F.C. x As2 x fyd x (1-0.8νd)] oppure Afrp fffd >
MAX[Vn, F.C. x (As1+As2) x fyd x (1-0.8νd)]

Nel caso si consideri la presenza di tamponamenti allora si ipotizza la presenza di due ulteriori
rinforzi diagonai atti all’assorbimento della sollecitazione tagliante generata dalla presenza del
tamponamento. La verifica viene condotta ipotizzando che la sollecitazione sia assorbita interamente
dal rinforzo diagonale predisposto
Il materiale FRP utilizzato per il rinforzo diagonale è il medesimo che si è scelto per il rinforzo del
pannello nodale.
La sollecitazione data dalla presenza del tamponamento è valutata secondo la seguente
espressione:

; 0.4
2

Dove

· ·
; 0.8 · · cos · · · ·
0.6 ·

H0 = la componente orizzontale della forza di compressione sviluppabile dalla tamponatura in


corrispondenza della crisi;
N = sforzo normale sul pilastro alla sezione sotto nodo
La sollecitazione da assorbire vale H/cos(α) che dipende dall’inclinazione data agli FRP diagonali
rispetto all’asse trave.

2.4.1 Pilastro 2; incremento del taglio valutato manualmente


L’incremento del taglio dovuto alla presenza del rinforzo mediante materiali compositi è valutato
secondo le indicazioni riportate nell’”Esempio di calcolo su rafforzamento locale di nodi d’angolo con
compositi”, allegato alle Linee guida per la Riparazione e il Rafforzamento di Elementi Strutturali,
Tamponature e Partizioni

Si esamina il Pilastro 2 dell’esempio in cui i nodi a quota 285 e 585 non sono staffati e presentano
tensioni di trazione e compressione del calcestruzzo che superano i limiti e risultano delle verifiche
non soddisfatte.

All’atto dell’inserimento del rinforzo a taglio viene chiesto all’utente di scegliere il fibrorinforzato e di
impostare alcune voci che serviranno per definire dei parametri di calcolo della verifica.

18
2 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

Il valore di ffdd viene calcolato secondo CNR-DT 200 R1/2013 (4.4):


γf,d=1.2
kb=1
kg=0.037 mm
fcm=0.83*30=24.9 MPa
fctm=0.3*24.92/3=2.558 MPa
Γfd=1*0.037*(24.9*2.558)0.5/1.2=0.246 (4.2)
ffdd,2=1*[250000*2*1*0.1*(24.9*2.558)0.5/(0.33*2*1.2)]0.5/1.2=592 MPa (4.6)
εfdd=592/250000=0.00237

Nel caso specifico l’incremento di resistenza viene calcolato come


Afrp*fffd,2 = 400 x 0.33 x 2 x 592 = 156288 N

2.4.2 Relazione di verifica del nodo a quota 280 prodotta da Sismicad


La sollecitazione di trazione delle armature superiori, in relazione alle opzioni di verifica dei nodi
come sotto riportato è calcolata per ogni trave in relazione alla maggiore tra la tensione nelle barre
derivante dalla analisi e la tensione di snervamento incrementata del fattore di confidenza.

19
Sismicad 12.14 – Validazione 2.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

Come riportato nella seguente tabella.


Verifica FRP nodo Verifica FRP Tamponamento Ver.
Pilastro Q.Nodo Angolo N Vn V_7_4_11o12 Area ffd R.FRP i R.FRP f Comb. c.s. H0 R.FRP c.s. Comb.
travatura diag.
Pilastrata 2 280 270 -10904 -3622 9746 2.64 6005.8 15855 15855 SLV 1 1.63 Si
280 0 -10904 15923 15923 2.64 6005.8 15855 15855 SLV 1 1 No

Attivando la preferenza Verifiche >> C.A. >> Opzioni verifiche pilastrate >> “Verifiche Nodi: Taglio
agente effettivo per rinforzi nodali CAM e FRP” e la preferenza “Valuta taglio effttivo della trave sul
nodo considerando solo l’armatura superiore” si ottiene.

Verifiche nodi trave colonna rinforzati con FRP in combinazioni SLV


Caratteristiche FRP utilizzato: FRS-CS 600 g/m2
Modulo elastico longitudinale E= 2500000
Tensione al limite elastico Fy = 45380
Spessore del singolo strato t = 0.033
Quadriassiale: No
Preformato: No

Dati relativi all'applicazione del rinforzo


Applicazione continua del rinforzo: No
Raggio di curvatura realizzato in corrispondenza dello spigolo della sezione rinforzato Rc = 1
Numero strati: 2
Modalità di carico: Persistente
Esposizione: Esterna
γfd: 1,2
Kq: 1
Verifica FRP nodo Verifica FRP Tamponamento Ver.
Pilastro Q.Nod Angolo N Vn V_7_4_11o1 Area ffd R.FRP i R.FRP f Comb. c.s. H0 R.FRP c.s. Comb.
o travatura 2 diag.
Pilastrata 2 280 270 -10904 374 2.64 6005.8 15855 15855 SLV 1 42.44 Si
280 0 -10904 8420 2.64 6005.8 15855 15855 SLV 1 1.88 Si

Riepilogo dei dati per la verifica di compressione del nodo rinforzato mediante fibrocompositi
Pilastrata Q.Nodo Angolo Vpc Vtc Vnc Nc σnc σnc,lim Comb.c Segnalazioni Verifica
travatura
Pilastrata 2 280 270 8627.2 19248.5 19248.5 -10904 28.3 69.2 SLV 1 Si
280 0 -41160.3 30539 -30539 -10904 40.5 69.2 SLV 1 Si

Le sollecitazioni nel pilastro superiore in combinazione svl1 sono:


F1=-10938 daN
20
2 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

F2=-190 daN (asse 2 diretto secondo y verso positivo)


F3=1783 daN (asse 3 diretto secondo x verso negativo)
Fcd=300*.83*.85/1.5/1.2=117 daN/cm2
vd=10938/(900*117)=0.1039
fyd=4500/1.15*1.2=4696 dan/cm2
sia la trave 1-2 che la trave 2-6 presentano nella sezione di attacco al nodo 2Φ12 superiori ed
inferiori. Il secondo termine di [7.4.12] vale 2.26*4696*(1-0.8*0.1039)=9731 daN

Valutazione di Vn
Per la trave 1-2 con angolo 270 si hanno a filo pilastro le sollecitazioni di flessione:
comb. Slv1 M3=73116 daN*cm
comb. Slu1 -39396 daN*cm
La sollecitazione di verifica relativa al meccanismo fragile deve prevedere un coefficiente di
comportamento q=1.5. Essendo il coefficiente di comportamento del modello pari a q=2.25 la quota
sismica della sollecitazione viene incrementata di 2.25/1.5=1.5 per cui la sollecitazione per la
valutazione delle tensioni nelle barre della trave è
M3=-39396+(73116+39396)*1.5=+129372 daN*cm
Essendo tesa la armatura inferiore e avendo attivato l’opzione di calcolo che tiene in considerazione
la sola armatura tesa superiore il taglio è dato dal solo pilastro superiore Vn=-190 = 190 daN.

Per la trave con angolo 0 si ha:


Slv1 M3=-436531 daN*cm
Slu1 M3=-198026 daN*cm
Il momento di valutazione delle tensioni nelle barre superiori vale:
M3=-198026+(198026-436531)*1.5=-555783 daN*cm

Il momento è di molto superiore a quello che produce lo snervamento delle armature superiori per
cui si ha:
Vn=2.26*4694-1783=8825 daN

2.4.3 Riepilogo dei risultati pilastro 2


Sismicad Analitico Scarto
Secondo termine 7.4.12 trave 1-2
9746 daN 9731 daN 0.15%
(angolo 270)
Secondo termine 7.4.12 trave 2-6
15923 daN 9731 daN *
(angolo 0)
Vn trave 1-2 (angolo 270) 374 daN 190 daN **
Vn trave 2-6 (angolo 0) 8420 daN 8825 daN 4.5%
(*) Le differenze risultano dal fatto che il programma considera il valore maggiore dato dalla 7.4.12 e
il taglio effettivamente presente, valutato sulla base di un’analisi di sezione in relazione al calcolo
dell’asse neutro e alla posizione relativa di tutte le barrre tese, le quali vengono conteggiate nella
loro totalita. Qualora si fosse attivata l’opzione “Valuta taglio effttivo della trave sul nodo
considerando solo l’armatura superiore” i risultati sarebbero stati diversi, come esemplificato dal
riepilogo successivo.
(**) Si faccia attenzione che anche per il taglio dato dal pilastro superiore si dovrebbe trovare
l’aliquota non sismica e l’aliquota sismica e incrementare quest’ultima del fattore q/1.5

2.4.4 Pilastro 3; considerazione del tamponamento


Si esamina il pilastro 3 perimetrale dell’esempio in cui i nodi a quota 285 e 585 non risultano
verificati in quanto non staffati e con tensioni di trazione e compressione del calcestruzzo che
superano i limiti. Si considera inoltre che sia presente il tamponamento che produce un incremento
di azione tagliante sul nodo.
Le opzioni di verifica utilizzate per i nodi sono le seguenti:

21
Sismicad 12.14 – Validazione 2.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

Per quanto concerne il materiale FRP del rinforzo si fa riferimento allo stesso utilizzato in
precedenza per cui si ha sempre un
ffdd,2=592 MPa (4.6)
εfdd=0.00237

Si esamina il nodo a quota 885 in cui vi sono le travi di altezza diversa.

22
2 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

Per quanto concerne la verifica a taglio del nodo si procede analogamente a quanto fatto in
precedenza per determinare le trazioni prodotte da ciascuna trave concorrente al nodo, essendo il
nodo di sommità non si avrà il contributo di taglio del pilastro superiore.
Ricaviamo i valori di momento nelle varie combinazioni tenendo conto del fatto che per i meccanismi
fragili si dovrà incrementare l’aliquota sismica della sollecitazione del fattore q/1.5.

Relazione di calcolo:
Verifiche nodi trave colonna rinforzati con FRP in combinazioni SLV
Caratteristiche FRP utilizzato: FRS-CS 600 g/m2
Modulo elastico longitudinale E= 2500000
Tensione al limite elastico Fy = 45380
Spessore del singolo strato t = 0.033
Quadriassiale: No
Preformato: No

Dati relativi all'applicazione del rinforzo


Applicazione continua del rinforzo: No
Raggio di curvatura realizzato in corrispondenza dello spigolo della sezione rinforzato Rc = 2
Numero strati: 2
Modalità di carico: Ciclica
Esposizione: Esterna
γfd: 1,2
Kq: 1

Dati relativi al tamponamento


Larghezza del tamponamento= 420
Altezza del tamponamento= 270
Spessore del tamponamento= 20
Resistenza a taglio del tamponamento fvk0= 1
Resistenza a compressione del tamponamento fk= 40
Modulo di Young del tamponamento Em= 40000
Verifica FRP nodo Verifica FRP Tamponamento Ver.
Pilastro Q.Nodo Angolo N Vn V_7_4_11o12 Area ffd R.FRP i R.FRP f Comb. c.s. H0 R.FRP c.s. Comb.
travatura diag.
Pilastrata 3 880 0 -8609 8262 26051 1.98 6005.8 11891 15855 SLV 1 0.46 21112 5946 0.28 SLV 1 No
880 90 -8609 1853 6896 11891 15855 SLV 1 3.45 Si
880 180 -8609 -8262 26051 2.64 6005.8 11891 15855 SLV 1 0.61 21112 7928 0.38 SLV 1 No

Sollecitazioni nelle travi:


trave 1 angolo 180 M3(slv1)=-234879 daN*cm
M3(slu1)=-302072 daN*cm
M3(fragili)= -302072+(302072-234879)*1.5= -201283 daN*cm
trave 3 angolo 0 M3(slu1)=-301379 daN*cm
M3(slv1)=-339022 daN*cm
M3(fragili)=- 301379-(339022-301379)*1.5=-357843 daN*cm
trave 2 angolo 90 M3(slv1)=-45441 daN*cm
M3(slu1)=-31183 daN*cm
M3(fragili)=-31183-(45441-31183)*1.5=- 52570 daN*cm
Trazione superiore trave 1 e trave 3:
201283 /(.9*36)- 357843/(.9*26)=6212-15292=-9080 daN
Trazione superiore trave 2:

23
Sismicad 12.14 – Validazione 2.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

52570/.9/26=2247 daN

Dimensionamento del rinforzo per assorbire l’azione esercitata dalla tamponatura

Per quanto concerne la verifica degli FRP che devono assorbire il taglio dato dalla presenza del
tamponamento detta H la forza di calcolo si opera in questa maniera:
; .
si calcola
dove H0 è la componente orizzontale della forza di compressione sviluppabile dalla tamponatura in
corrispondenza della crisi

= fattore di riduzione delle tensioni (cfr. Circ.M.LL.PP. del 10/04/1997 n.65)

· ·
; 0.8 · · cos · · · ·
0.6 ·

1 · 420 · 20 40 314471.61
; 0.8 · · cos 32.73 · · 67500 · 270 · 20
0.6 · 1 1 40000
14000; 23431.33 14000

Sforzo normale sotto il nodo in combinazione slv1 N=-8909 daN

; . ;
= 20872 daN

La differenza col valore trovato in sisimcad sta nel fatto che la quota dove si è presa la sollecitazione
non è quella del nodo ma in verifica si prende quella all’intradosso del nodo.

Per le travi in cui è applicato il rinforzo si confronta la sollecitazione di trazione con l’area del rinforzo
proiettata, per cui per le aste 23 e 39 che rappresentano le giaciture a 180° e 0° dovrà essere
Afrp,diagonale fffd > Vtrazione,tamponamento

Afrp,diagonal,trave1 = htrave x cos(α) x n°strati x tf = 400 x cos(60) x 2 x 0.33 = 132 mmq


Afrp,diagonal,trave3 = htrave x cos(α) x n°strati x tf = 300 x cos(60) x 2 x 0.33 = 99 mmq

Afrp,diagonale,trave1 fffd = 5920*1.32=7814.4 daN < Vtrazione = 20872 daN


Afrp,diagonale,trave2 fffd = 5920*0.99=5860.8 daN < Vtrazione = 20872 daN

24
2 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

2.4.5 Riepilogo dei risultati pilastro 3


Sismicad Analitico Scarto
Vn travi angolo 0 e 180 9313 daN 9080 daN 2.5%
Vn trave angolo 0 2176 daN 2247 daN 3.2%
Vn,tamponamento 21112 daN 20872 daN 1.15%
2 2
AFRP diagonale trave 1 1.32 cm 1.32 cm 0%
2 2
AFRP diagonale trave 2 1.32 cm 0.99 cm 0%
H0 14002 daN 14000 daN 0%
fffd,2 600.6 Mpa 592 Mpa 0.67%
RFRP diagonale 7928 10123

25
3 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con
sistema CAM

Si sviluppa il calcolo delle sollecitazioni di un nodo trave-pilastro di una struttura calcolata secondo il
DM 17-01-18 in analisi dinamica lineare e delle resistenze aggiuntive apportate da un rinforzo con
sistema CAM (Cerchiatura Attiva Manufatti).

3.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare le seguenti caratteristiche del programma:
• valutazione delle tensioni del calcestruzzo del pannello nodale rinforzato,
• valutazione del contributo a taglio del rinforzo nodale CAM.

3.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Esempio rinforzo nodo con
CAM 2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi validazione\7 -
Rinforzi” del profilo utente.

3.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


La rappresentazione della struttura generata con Sismicad è riportata nella figura sottostante.

Nei seguenti paragrafi verranno specificate le caratteristiche del modello numerico con cui
simuleremo la struttura.

3.3.1 Dimensioni degli elementi strutturali


Le travi sono tutte sezioni 30 x 40 tranne quelle evidenziate che ha una sezione di 30 x 30 secondo
le proprietà di seguito riportate.
3 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con sistema CAM Sismicad 12.14 – Validazione

3.3.2 Analisi dei carichi


Nome Valori
Condizione Valore [daN/m2] Applicazione
Descrizione
Piano Tipo Pesi strutturali 500 Verticale
Permanenti portati 0 Verticale
Variabili 200 Verticale
Neve 0 Verticale
Copertura Pesi strutturali 450 Verticale
Permanenti portati 0 Verticale

27
Sismicad 12.14 – Validazione 3.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

Variabili 0 Verticale
Neve 130 Verticale

3.3.3 Combinazioni dell’analisi


I dati relativi alle combinazioni di interesse per la verifica, utilizzate nel seguente esempio, sono
riportate nella tabella seguente. I valori sono difformi da quelli di norma e sono stati così definiti per
semplificare le calcolazioni manuali.

Famiglia SLU
Il nome compatto della famiglia è SLU.
Nome Nome breve Pesi Port. Variabili Neve Dt X SLV Y SLV Z SLV EY SLV EX SLV
1 SLV 1 1 1 0.3 0.3 0 0 0 0 0 0
Famiglia SLV
Il nome compatto della famiglia è SLV.
Nome Nome breve Pesi Port. Variabili Neve Dt X SLV Y SLV Z SLV EY SLV EX SLV
1 SLV 1 1 1 0.3 0.3 0 -1 -0.3 0 -1 0.3

3.4 VALUTAZIONE DELL’INCREMENTO DI RESISTENZA DOVUTO ALLA PRESENZA


DEL RINFORZO

A partire dalla versione di Sismicad 12 è possibile applicare a nodi d’angolo e perimetrali che
rispettino determinate condizioni geometriche e proprietà un rinforzo con sistema CAM trave-
colonna.
Le tipologie valide dal punto di vista geometrico sono i nodi d’angolo con le due travi a 90° tra loro e i
nodi perimetrali in cui le due travi “estreme” formano un angolo di 180° tra loro e la trave intermedia
perpendicolare alle travi “estreme”.
La commessa deve essere stata calcolata mediante un’analisi secondo il D.M. 17-01-18, il nodo
trave-colonna deve appartenere ad una pilastrata con un materiale calcestruzzo dichiarato esistente
e in cui le travature concorrenti al nodo siano state già calcolate.
La verifica viene svolta secondo diverse modalità, pensando la presenza o meno del tamponamento
che introduce un incremento dell'azione di taglio sul nodo.
Per il calcolo delle sollecitazioni di verifica si considerano i tagli effettivamente presenti sulle travi che
concorrono ad un nodo in quanto in VERIFICHE Æ C.A. Æ OPZIONI VERIFICHE PILASTRATE Æ
VERIFICHE NODI si è scelto di effettuare la valutazione del taglio effettivo per il calcolo dei rinforzi di
nodo avendo spuntato le opzioni Taglio agente effettivo per rinforzi nodali CAM e FRP e Valuta
taglio effettivo della trave sul nodo considerando solo l’armatura superiore.

28
3 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con sistema CAM Sismicad 12.14 – Validazione

I tagli Vn agenti sul nodo secondo le due direzioni orizzontali principali, vengono determinati
andando a calcolare, in ogni combinazione, gli sforzi nelle singole barre delle travi convergenti nel
nodo e ad essi vengono sommati algebricamente i tagli provenienti dal pilastro sovrastante. In
assenza di circolare esplicativa per NTC18 al momento della stesura del presente documento la
modalità di valutazione del taglio presente è quella definita dalla norma NTC08 al C8.7.2.5 alla voce
“Nodi trave-pilastro”.
L’incremento di resistenza a taglio del nodo a seguito dell’inserimento dei nastri ad alta resistenza
per la verifica delle tensioni di trazione del calcestruzzo del nodo trave-colonna viene considerata
mediante la tensione σor
·
·

In definitiva nella valutazione della resistenza del nodo bisogna sempre verificare che la tensione di
compressione indotta dal meccanismo a tirante-puntone non deve eccedere il 50% della resistenza
a compressione di calcolo del calcestruzzo e la tensione di trazione non deve eccedere una
resistenza a trazione posta pari a 0.3 · . In particolare la tensione di trazione sul
calcestruzzo verrà calcolata mediante la seguente espressione che tiene conto del contributo fornito
dai nastri

_ 0.3 ·
2· 2 2· 2

Nel caso si consideri la presenza di tamponamenti allora si esegue la verifica e dei nastri ad alta
resistenza e della carpenteria metallica aggiunta, cioè dell’angolare maggiore nel caso di nodo
d’angolo e del piatto in acciaio nel caso di nodo perimetrale, sia a taglio che a flessione.
La massima componente orizzontale della forza di compressione sviluppabile dalla tamponatura è
pari a

· ·
; 0.8 · · cos · · · ·
0.6 ·

La verifica viene condotta affidando al rinforzo esterno lo sforzo H massimo tra il 50% di tale azione
e quello che si ottiene scorporando da esso il taglio portato per attrito dal pilastro soggetto allo sforzo
normale

29
Sismicad 12.14 – Validazione 3.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

; 0.4
2

= sforzo normale sul pilastro alla sezione sotto nodo

L’incremento del taglio dovuto alla presenza del rinforzo mediante sistema CAM è valutato secondo
le indicazioni riportate nell’”Esempio di calcolo su rafforzamento locale di nodi d’angolo e nodi
perimetrali con sistema CAM”, allegato alle Linee guida per la Riparazione e il Rafforzamento di
Elementi Strutturali, Tamponature e Partizioni.
I profili utilizzanti per gli angolari e per il pressopiegato maggiore da applicare allo spigolo vengono
scelti direttamente in funzione di quelli presenti nel Database Æ Profili acciaio Æ “L Sagomati” aventi
ali di uguale lunghezza

Si esamina il Pilastro 3 dell’esempio in cui il nodo a quota 885 non risulta verificato in quanto non
staffato e con tensioni di trazione del calcestruzzo che superano i limiti. Si considera inoltre che sia
presente il tamponamento che produce un incremento di azione tagliante sul nodo.
Si esamina il nodo a quota 885 in cui vi sono le travi di altezza diversa per la combinazione SLV2
che produce il coefficiente di sicurezza minore per il nodo non rinforzato.
Pilastrata Q.Nodo Angolo Ag Vpc Vtc Vnc Nc σnc σnc,lim Comb.c Vpt Vtt Vnt Nt σnt σnt,lim Comb.t Segnalazioni Verifica
travatura
Pilastrata 3 880 0 900 0 10116.6 10116.6 0 11.2 69.2 SLV 2 0 10116.6 10116.6 0 11.2 11.2 SLV 2 No
880 90 900 0 2176.7 2176.7 0 2.4 69.2 SLV 2 0 2176.7 2176.7 0 2.4 11.2 SLV 2 Si
880 180 900 0 -10116.6 -10116.6 0 11.2 69.2 SLV 2 0 -10116.6 -10116.6 0 11.2 11.2 SLV 2 No

Per le caratteristiche del rinforzo e del tamponamento si fa riferimento a quanto riportato


nell’immagine riportata di seguito.
Si mette in evidenza che posizionando il piatto sullo stesso piano delle ali dei presso piegati, con
saldature a competa penetrazione, la larghezza dello stesso viene definita in base alle dimensione
del pilastro e dei presso piegati.

30
3 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con sistema CAM Sismicad 12.14 – Validazione

Relazione di calcolo prodotta dal programma:


Verifiche nodi trave colonna rinforzati con metodo CAM in combinazioni SLV
Nastri acciaio ad alta resistenza
Altezza reggetta = 2
Spessore reggetta = 0.1
Numero strati = 4
Numero spire contenute all'interno del nodo = 4
Tensione di snervamento della reggetta Fyk = 9000
Tensione di rottura della reggetta Ftk = 9500
Materiale acciaio utilizzato per la carpenteria: S235
Piatto in acciaioAltezza del piatto = 60
Spessore del piatto = 0.6
Angolari in acciaio: L60x6

Dati relativi al tamponamento


Larghezza del tamponamento= 420
Altezza del tamponamento= 270
Spessore del tamponamento= 20
Resistenza a taglio del tamponamento fvk0= 1
Resistenza a compressione del tamponamento fk= 40
Modulo di Young del tamponamento Em= 40000

Valutazione analitica dei risultati:


Per quanto concerne la verifica a taglio del nodo si procede analogamente a quanto fatto in
precedenza per determinare le trazioni prodotte da ciascuna trave concorrente al nodo, essendo il
nodo di sommità non si avrà il contributo di taglio del pilastro superiore.
Ricaviamo i valori di momento nelle varie combinazioni tenendo conto del fatto che per i meccanismi
fragili si dovrà incrementare l’aliquota sismica della sollecitazione del fattore q/1.5.

Sollecitazioni nelle travi:


trave 1 angolo 180 (30x40) M3(slu1)=- -302192 daN*cm 
M3(slv2)=-228179 daN*cm
M3(fragili)=-302192-(228179-302192)*1.5= -191172.5 daN*cm
trave 2 angolo 90 M3(slu1)=-31200 daN*cm
M3(slv2)=-45469 daN*cm
M3(fragili)= -31200-(45469-31200)*1.5= -52603.5 daN*cm
trave 3 angolo 0 (30x30)M3(slu1)=-301493 daN*cm
M3(slv2)=-342914 daN*cm
M3(fragili)=-301493-(342914-301493)*1.5=-363624.5 daN*cm

Trazione superiore trave 1 e trave 3:


191172.5/(.9*(40-3.4))-363624.5 /(.9*(30-3.5))=5803.6-15246.3.6 = 9442 daN
Trazione superiore trave 2:
52603.5/.9/26.5=2205.6 daN

Si fa presente che per le travi 2 e 3 che si riferiscono rispettivamente alle aste 23 e 39 di cui si sono
creati dei file per il programma Presfle contenuti all’interno della directory dell’esempio e per le quali
si è svolto un calcolo più preciso rispetto alla formula approssimata, costituendo una sezione in c.a.
e andando a vedere la tensione nelle barre tese si troverebbe una trazione rispettivamente pari a
1283.7x4x1.13 = 5802.3 daN e 2556.35x2x1.13 + 2524.24x2x2.01 = 15927.5 daN, per cui si ha una
trazione totale pari a 10125.2 daN da cui si spiegano le differenze ottenute.

31
Sismicad 12.14 – Validazione 3.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

Si effettua il calcolo della tensione di compressione e della tensione di trazione indotta dal
meccanismo a tirante-puntone:

0.5 ·
2· 2·

0.3 ·
2· 2·

32
3 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con sistema CAM Sismicad 12.14 – Validazione

dove
138.33 daN/cm2
0
rappresenta la sezione orizzontale del nodo che nel caso in esame risulta 300 · 300
90000 mm2 900 cm2
Trave 1, giacitura 180° e trave 3, giacitura 0°
10125.2
11.25 / 69.165 /
900

10125.2
11.25 / 11.158 /
900
Asta 35, giacitura 90°
2205.6
2.45 / 69.165 /
900

2205.6
2.45 / 11.158 /
900

Per le travi 1 e 3 la verifica a trazione non risulta soddisfatta.

Si considera ora l’incremento di resistenza a taglio dovuta alla presenza di nastri, di cui si riporta di
seguito il tabulato di verifica.
Compressione Trazione Sollecitazione CAM Tamponamento
Pilastro Q.Nodo Ag Angolo Vnc Nc σnc σnc,lim σ,Or Comb.c Vnt Nt σnt σnt,lim σ,Or Comb.t H0_1 H0_2 Comb. Coeff.s.tamponam
Trave ento
Pilastrata 3 880 900 180 -10117 0 -15.44 69.17 34.18 SLV 2 -10117 0 5.94 11.16 34.18 SLV 2 14000 27218 SLV 2 1.303
880 900 90 2177 0 -3.32 69.17 48.92 SLV 2 2177 0 0.22 11.16 48.92 SLV 2
880 900 0 10117 0 -15.44 69.17 49.19 SLV 2 10117 0 4.45 11.16 49.19 SLV 2 14000 27218 SLV 2 1.303

Per ogni direzione del taglio si hanno a disposizione per la verifica a trazione due braccia per ogni
spira. Nel caso in esame data la presenza di 4 spire a 4 strati si ottiene un’area complessiva
2 · 4 · 4 · 0.1 · 2 6.4 cm2.
La resistenza di calcolo del nastro a trazione , è assunta pari a
· 0.7 · ·
, ,

dove
900 N/mm2
950 N/mm2
20 · 1 20 mm2
1.05
1.25
da cui si ottiene , 17142.8; 10640 10640 N
Quindi la resistenza del nastro viene definita come ,
532 N/mm2.
Si determina la tensione
Trave 1, giacitura 0°
·
3.42 N/mm2 34.2 daN/cm2
·

Trave 2, giacitura 90°


·
4.89 N/mm2 48.9 daN/cm2
·

Trave 3, giacitura 180°


·
4.89 N/mm2 48.9 daN/cm2
·

Viene quindi rieseguita la verifica a trazione tenendo conto del contributo fornito dai nastri
In questa verifica l’area del nodo è Ag=bj·hjc= 300*218 = 65400 mm2 , essendo hjc la distanza fra le
giaciture più esterne di armatura del pilastro e bj la larghezza effettiva del nodo.
Trave 1, giacitura 0°
33
Sismicad 12.14 – Validazione 3.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

34.2 10125.2 34.2


_ 6.65 11.158
2 614 2

Trave 2, giacitura 90°

48.9 2205.6 48.9


_ 0.26 11.158
2 614 2

Trave 3, giacitura 180°

48.9 10707 48.9


_ 5.04 11.158
2 614 2

L’incremento di resistenza a taglio nel nodo a seguito dell’inserimento dei nastri risulta
∆ · · · ·

dove

21.8 cm, rappresenta la distanza fra le giaciture più esterne di armatura del pilastro

30 cm, rappresenta la larghezza effettiva del nodo

0 è lo sforzo assiale normalizzato agente al di sopra del nodo

0.7 · 0.3 · /1.5 0.7 · 0.3 · 0.83 · /1.5 1.057 N/mm2 10.57 daN/cm2 è la resistenza
.
di calcolo a trazione del calcestruzzo.

Trave1, giacitura 180°


∆ 30 · 21.8 · √10.57 · √10.57 34.2 √10.57 7314 daN

Trave2, giacitura 90°


∆ 30 · 21.8 · √10.57 · √10.57 48.9 √10.57 9484 daN

Trave3, giacitura 0°
∆ 30 · 21.8 · √10.57 · √10.57 48.9 √10.57 9484 daN

Di seguito viene effettuata la verifica del sistema CAM soggetta all’azione esercitata dalla
tamponatura. Si mette in evidenza che non viene considerata la presenza di tamponatura sulla trave
intermedia ortogonale alle travi “estreme”.
La massima componente orizzontale della forza di compressione sviluppabile dalla tamponatura è
pari a

· ·
; 0.8 · · cos · · · ·
0.6 ·

1 · 420 · 20 40 314471.61
; 0.8 · · cos 32.73 · · 67500 · 270 · 20
0.6 · 1 1 40000
14000; 23431.33 14000

La verifica viene condotta affidando al rinforzo esterno lo sforzo massimo tra il 50% di tale azione e
quello che si ottiene scorporando da esso il taglio portato per attrito dal pilastro soggetto allo sforzo
normale

34
3 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con sistema CAM Sismicad 12.14 – Validazione

; 0.4
2

= sforzo normale sul pilastro alla sezione sotto nodo


N = 11309 daN

; 14000 0.4 · 11309 7000; 9476 = 9476 daN

La differenza col valore trovato in Sismicad sta nel fatto che la quota dove si è presa la sollecitazione
non è quella del nodo ma in verifica si prende quella all’intradosso del nodo.
La verifica di resistenza del sistema costituito dal piatto saldato ai presso piegati ad L viene
effettuata nella sezione posta in corrispondenza dell’intradosso della trave più alta e considerando lo
sforzo concentrato in mezzeria della trave di altezza maggiore.
Si effettua la verifica a taglio definendo la resistenza a taglio del piatto Vc,Rd considerando anche la
presenza delle ali dei presso piegati pari a
·
,
√3 ·

dove
è il coefficiente parziale di sicurezza per la resistenza delle sezioni pari a 1.05
è la tensione caratteristica di snervamento pari a 275 N/mm2
è l’area resistenza a taglio pari a 300 · 6 1800 mm2
·
Ne segue che , 232589 N 232589 daN 9476daN e la verifica è quindi
√ · .
soddisfatta.
Il sistema costituito dal piatto comprensivo degli angolari è soggetto anche ad un momento flettente
pari a

, · 9476 · 189520 daNcm

·
Il momento resistente di calcolo vale , dove

· · · 2 6· 60 · 6 · 300 12 60 146016 mm3


·
Ne segue che , 38242286 Nmm 382422.86 daNcm 189520 daNcm quindi la
.
verifica è soddisfatta.
Nel caso in cui le verifiche di resistenza del sistema piatto-presso piegati risultino soddisfatte, come
nel caso in esame, non viene riportato alcun riferimento nell’elaborato di verifica.
Si effettua ora la verifica dei nastri in acciaio ad alta resistenza che cerchiano il nodo trattenendo il
sistema piatto-presso piegati.
Come definita precedentemente la resistenza dei nastri risulta 532 N/mm2.
La forza di calcolo esercitata dalla tamponatura deve essere assorbita dai bracci delle spire che
trattengono il sistema piatto-presso piegati. Quindi l’area complessiva risulta 2 · 4 · 4 · 0.1 ·
20 640 mm2. In definitiva
· 640 · 532 340480 N 34048 daN 9476 daN

Di seguito si riportano i valori che si trovano richiedendo il “Rapporto verifica nodi”

Trave 3 angolo 0

35
Sismicad 12.14 – Validazione 3.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

Trave 1 angolo 180

Trave 2 angolo 90

36
3 Esempio di rinforzo di un nodo trave-pilastro con sistema CAM Sismicad 12.14 – Validazione

3.5 RIEPILOGO DEI RISULTATI


SISMICAD ANALITICO
Vnc travi 1-3 10117 daN 10125.2 daN 0.08%
Vnc trave 2 2177 daN 2205 daN 1.3%
2 2
σor trave 1 34.18 daN/cm 34.2 daN/cm 0
2 2
σor trave 2 48.92 daN/cm 48.9 daN/cm 0
2 2
σor trave 3 49.2 daN/cm 48.9 daN/cm 0.6%
σnt trave 1 5.94 daN/cm2 6.65 daN/cm2 10.6%
2 2
σnt trave 2 0.22 daN/cm 0.26 daN/cm 18%
2 2
σnt trave 3 4.45 daN/cm 5.04 daN/cm 11.7%
H0 14000 daN 14000 daN 0%
RES_CAM_TAMP 23259 daN 23259 daN 0%

37
4 Verifica di maschio in muratura rinforzato con
paretine

4.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare il rispetto di quanto descritto nel manuale
principale.

4.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Maschio rinforzato con
paretine 2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi
validazione\7 - Rinforzi” del profilo utente.
Per il controllo della verifica della muratura si utilizza un altro software Concrete, Presfle+. I file
relativi alla verifica di tale sezione sono maschio con paretine.flx.

4.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri un maschio murario esistente di livello di conoscenza LC2 e di sezione 200x30 cm e
altezza di 300 cm incastrato alla base. Esso è rinforzato con due paretine di calcestruzzo C25/30
dello spessore di 3 cm e rete B450C Φ6 20*20.
Al maschio murario di spessore 30 cm è stato assegnato un peso specifico medio di 2300
daN/m3.per tenere conto della presenza delle paretine
Carichiamo la struttura con un carico lineare di 100 kN/m nella condizioni permanenti portati.
4 Verifica di maschio in muratura rinforzato con paretine Sismicad 12.14 – Validazione

Consideriamo una unica combinazione per lo stato limite SLV con sisma in direzione X positiva.

Il rinforzo della trave è visualizzabile nella finestra delle verifiche come proprietà ‘Miglioramenti’.

39
Sismicad 12.14 – Validazione 4.4 Relazione di calcolo prodotta da Sismicad

4.4 RELAZIONE DI CALCOLO PRODOTTA DA SISMICAD


Maschio 1
Verifiche condotte secondo D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
Dati geometrici
X ini. Y ini. X fin. Y fin. Quota i. Quota.s l Sp. h netta h ini. h fin. a a.s.,sx a.s.,dx
200 0 0 0 L1 L2 200 30 300 300 300
Caratteristiche del materiale
(circ.617 C8A.2) Muratura in mattoni pieni e malta di calce rinforzata con paretine LC2
fk o fmedio fvk0 o τ E G FC
60 1.5 32000 12800 1.2

Materiali per rete e betoncino


Materiale Rck E
C25/30 300 314471.61
Materiale Fyk E
B450C 4500 2060000

Rinforzo con rete e betoncino su entrambe le facce


Betoncino: C25/30
spessore: 3
acciaio materiale: B450C
Barre verticali ancorate ad entrambe le estremità
diametro (mm): 6
passo: 20
Barre orizzontali ancorate ad entrambe le estremità
diametro (mm): 6
passo: 20

Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate con rete e betoncino in combinazioni
sismiche
Comb. Quota γm γs γc N M M orto Mrd Coeff.s. Verifica
SLV 1 0 2.4 1.15 1.5 -24140 -1420229 0 7258754 5.11 Si
SLV 1 300 2.4 1.15 1.5 -20000 0 0 0 11.52 Si

Verifica a taglio nel piano delle sezioni rinforzate con rete e betoncino per combinazioni sismiche

Comb. Quota γm γs γc N V M d fvd Vt,c Vt,M Vt,S c.s. Verifica


SLV 1 0 2.4 1.15 1.5 -24140 -4848 -1420229 160.3 0.88 62627 4208 10641 3.06 Si
SLV 1 300 2.4 1.15 1.5 -20000 -4574 0 200 0.71 78137 4249 13277 3.83 Si
Verifica a pressoflessione fuori piano D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
quota 150 Ta 0 Wa 0.07 denominatore 8

Comb. fd fcd fyd N Sa M x Coeff.s. Verifica


SLV 1 21 113 3913 -22070 0.47 24436 30 10.99 Si

40
4 Verifica di maschio in muratura rinforzato con paretine Sismicad 12.14 – Validazione

4.5 VERIFICHE A PRESSOFLESSIONE


Le verifiche a pressoflessione sia nel piano che fuori piano sono condotte nella ipotesi di diagramma
delle compressioni del calcestruzzo e della muratura del tipo parabola-rettangolo. Le deformazioni
massime considerate sono pari a εm=0.0035 per la muratura mentre sono praticamente senza
limitazione per l’acciaio. La resistenza di calcolo della muratura in combinazioni sismiche è assunta
pari a fmd=60/1.2/2.4=20.8 daN/cm2. La resistenza di calcolo del betoncino è assunta pari a
fcd=300*.83*.85*.8/1.5=113 daN/cm2. La resistenza di calcolo dell’acciaio è assunta pari a
fyd=4500/1.15=3913 daN/cm2. La verifica è stata condotta con il programma PresFle.

4.6 VERIFICHE A TAGLIO


Si verifica la sezione a quota 0 in SLV1.
Da presfle si ricava:
x=129.4 cm (posizione asse neutro)
d=200-(200-129.4)*.5=164.7 cm (distanza tra bordo compresso e baricentro armature tese)
EAmuratura=32000*200*30=1.92 e08
EAintonaco=314471*200*2*3=3.77 e08
Sforzo normale sulla muratura –24140*1.92/(1.92+3.77)=-8145 daN
Secondo CNR-DT 200 R1/2013 5.4.1.2.2(2) si ha:
fvd =(1.5/1.2+0.4*8145/129.4/30)/2.4=0.87 daN/cm2
Vt,m=x*t*fvd =164.7*30*0.87=4298 daN
Vts=0.6*164.7*3913*2*0.28/20= 10827 daN
fmd=20.84 daN/cm2
Vt,C =0.3*20.8*30*164.7+0.3*113*2*3*164.7=64332 daN

41
Sismicad 12.14 – Validazione 4.7 Pressoflessione fuori piano

4.7 PRESSOFLESSIONE FUORI PIANO

4.8 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Sismicad Analitico Scarto
Pressoflessione nel piano c.s 5.11 c.s. 5.19 1.5 %
Pressoflessione fuori piano c.s.10.7 c.s. 10.99 2.6%
Vt,M 4208 daN 4298 daN 2.1%
Vt,S 10641 daN 10827 daN 1.7 %
Vt,C 62627 daN 64332 daN 2.7%

42
5 Verifica di una trave di muratura rinforzata con
paretine

5.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare il rispetto di quanto descritto nel manuale
principale.

5.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Trave muratura rinforzata
con paretine 2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi
validazione\7 - Rinforzi” del profilo utente. Per il controllo della verifica si utilizza un altro software
Concrete, Presfle+. Il file relativo alla verifica di tale sezione è trave muratura rinforzata con
paretine.flx

5.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri un maschio murario esistente di livello di conoscenza LC2 e di sezione 600x30 cm e
altezza di 400 cm incastrato alla base. In esso è inserita una porta di larghezza 200 cm ed altezza
320 cm. Il tutto è rinforzato con due paretine di calcestruzzo C25/30 dello spessore di 3 cm e rete
B450C Φ8 30*30.
Al maschio murario di spessore 30 cm è stato assegnato un peso specifico medio di 2300
daN/m3.per tenere conto della presenza delle paretine.
Carichiamo la struttura con un carico lineare di 100 kN/m nella condizioni permanenti portati.
Sismicad 12.14 – Validazione 5.3 Descrizione della struttura

Consideriamo una unica combinazione per lo stato limite SLV con sisma in direzione X positiva.

Il rinforzo della trave è visualizzabile nella finestra delle verifiche come proprietà ‘Miglioramenti’.

44
5 Verifica di una trave di muratura rinforzata con paretine Sismicad 12.14 – Validazione

5.4 RELAZIONE DI CALCOLO PRODOTTA DA SISMICAD


Trave di accoppiamento n. 1
Verifiche condotte secondo D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
Dati geometrici
X ini. Y ini. Z ini.inf. Z ini.sup. H ini. X fin. Y fin. Z fin.inf. Z fin.sup H fin. Luce Spessore R.
Trazione
400 0 320 400 80 200 0 320 400 80 200 30 30000
Caratteristiche del materiale
(circ.617 C8A.2) Muratura in mattoni pieni e malta di calce rinforzata con paretine LC2
fk o fmedio fvk0 o τ fhk o fhm E G FC
60 1.5 30 32000 12800 1.2

Materiali per rete e betoncino


Materiale Rck E
C25/30 300 314471.61
Materiale Fyk E
B450C_1 4500 2060000

Rinforzo con rete e betoncino su entrambe le facce


Betoncino: C25/30
spessore: 3
acciaio materiale: B450C_1
Barre verticali ancorate ad entrambe le estremità
diametro (mm): 8
passo: 30
Barre orizzontali ancorate ad entrambe le estremità
diametro (mm): 8
passo: 30
Verifica a pressoflessione nel piano sezioni rinforzate con rete e betoncino in combinazioni sismiche

Comb. Sez. γm γs γc N M Coeff.s. Verifica


SLV 1 ini. 2.4 1.15 1.5 -293 -134750 3.18 Si
SLV 1 fin. 2.4 1.15 1.5 288 134554 2.84 Si
Verifica a taglio nel piano sezioni rinforzate con rete e betoncino in combinazioni sismiche
Comb. Sez. γm γs γc N V M d fvd Vt,c Vt,M Vt,S Coeff.s. Verifica
SLV 1 ini. 2.4 1.15 1.5 -293 7009 -134750 55.4 0.55 16450 916 4359 0.75 No
SLV 1 fin. 2.4 1.15 1.5 288 -4095 134554 64 0.51 19004 984 5035 1.47 Si

45
Sismicad 12.14 – Validazione 5.5 Verifiche a pressoflessione

5.5 VERIFICHE A PRESSOFLESSIONE

Le verifiche a pressoflessione sia nel piano che fuori piano sono condotte nella ipotesi di diagramma
delle compressioni del calcestruzzo e della muratura del tipo parabola-rettangolo. Le deformazioni
massime considerate sono pari a εm=0.0035 per la muratura mentre sono praticamente senza
limitazione per l’acciaio. La resistenza di calcolo della muratura in combinazioni sismiche è assunta
pari a fhmd=30/1.2/2.4=10.4 daN/cm2. La resistenza di calcolo del betoncino è assunta pari a
fcd=300*.83*.85*.8/1.5=113 daN/cm2. La resistenza di calcolo dell’acciaio è assunta pari a
fyd=4500/1.15=3913 daN/cm2. La verifica è stata condotta con il programma PresFle per la sezione
iniziale.

5.6 VERIFICHE A TAGLIO


Si verifica la sezione iniziale in SLV1.
Da presfle si ricava:
x=18.1 cm (posizione asse neutro)
d=2*(70+40)/4=55 cm (distanza tra bordo compresso e baricentro armature tese)
EAmuratura=32000*80*30=7.68 e07
EAintonaco=314471*80*2*3=1.51 e08
Sforzo normale sulla muratura –293*7.68/(7.68+15.1)=-99 daN
Secondo CNR-DT 200 R1/2013 5.4.1.2.2(2) si ha:
fvd =(1.5/1.2+0.4*99/18.1/30)/2.4=0.55 daN/cm2
Vt,m=x*t*fvd =55*30*0.55=907 daN
Vts=0.6*55*3913*2*0.5/30= 4304 daN
fhmd=10.4 daN/cm2
Vt,C =0.3*10.4*30*55+0.3*113*2*3*55=16335 daN

5.7 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Sismicad Analitico Scarto
Pressoflessione nel piano c.s 3.18 c.s. 3.15 0.94 %
Vt,M 916 daN 907 daN 1%
Vt,S 4359 daN 4304 daN 1.2 %
Vt,C 16450 daN 16335 daN 0.7%

46
6 Esempio di rinforzo di una muratura con
materiali compositi

Si sviluppa ora il calcolo relativo ad una trave in semplice appoggio calcolata secondo il DM 17-01-
18 e “Linee guida per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Collaudo di Interventi di Rinforzo di
Strutture di c.a., c.a.p. e murarie mediante FRP” CNR-DT 200 R1/2013 in analisi non sismica e
rinforzata mediante materiali compositi.

6.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare le seguenti caratteristiche del programma:
• valutazione del contributo a taglio del rinforzo FRP;
• valutazione del contributo a flessione del rinforzo FRP;

6.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è “Maschio murario rinforzato
con FRP 2018” presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi
validazione\7 - Rinforzi” del profilo utente. Per il controllo della verifica si utilizza un altro software
Concrete, Presfle+. Il file relativo alla verifica di tale sezione è Maschio rinforzato FRP.flx.

6.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


La rappresentazione della struttura generata con Sismicad è riportata nella figura sottostante.
Sismicad 12.14 – Validazione 6.3 Descrizione della struttura

6.3.1 Dimensioni degli elementi strutturali


Proprietà della muratura

Lunghezza parete l = 500 cm


Altezza parete h = 300 cm

6.3.2 Analisi dei carichi


In cima alla parete viene assegnato un carico lineare permanente che ha un valore di 1000 daN/m e
un indice di massa pari a 2 nei fattori di carico all’atto del disegno del carico.

48
6 Esempio di rinforzo di una muratura con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

6.3.3 Combinazioni dell’analisi


Famiglia SLU
Il nome compatto della famiglia è SLU.
Nome Nome breve Pesi Port.
1 SLU 1 1 0

Famiglia SLV
Il nome compatto della famiglia è SLV.
Nome Nome breve Pesi Port. X SLV Y SLV Z SLV EY SLV EX SLV
1 SLV 1 1 1 1 0 0 1 1

6.4 VALUTAZIONE DELL’INCREMENTO DI RESISTENZA DOVUTO ALLA


PRESENZA DEL RINFORZO

Al fine di predisporre i rinforzi sui vari maschi murari bisognerà attivare la finestra VERIFICHE in
VISTE Æ NUOVA VISTA Æ VERIFICHE, selezionare il maschio murario cui si vuole applicare il
rinforzo (si faccia attenzione che per l’applicazione dei vari miglioramenti l’elemento di verifica può
essere in qualsiasi stato, cioè o verificato, non verificato oppure invalidato, l’applicazione dei
miglioramenti genera per il maschio in oggetto lo stato di invalidazione per cui si rende necessaria la
riesecuzione del comando VERIFICA MURATURA) e poi nella FINESTRA DELLE PROPRIETA’
andare ad attivare la voce MIGLIORAMENTI.

49
Sismicad 12.14 – Validazione 6.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

In questa maniera si attiva un ambiente grafico che consente di predisporre i miglioramenti al


maschio murario in questione.

6.4.1 Relazione di calcolo prodotta dal programma dopo la applicazione dell’FRP


Dati geometrici

50
6 Esempio di rinforzo di una muratura con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

X ini. Y ini. X fin. Y fin. Quota i. Quota.s l Sp. h netta h ini. h fin. a a.s.,sx a.s.,dx
500 0 0 0 L1 L2 500 30 300 300 300
Caratteristiche del materiale
(circ.21745) Blocchi di tufo di buona qualità LC1
fk o fmedio fvk0 o τ E G FC
25 0.35 25000 10000 1.35

Materiali FRP per rinforzi


Materiale Fy E Tipo fibra
FIDCARBON UNIDIR 600 HS240 35000 2200000 Carbonio
FIDCARBON UNIDIR 600 HS240 35000 2200000 Carbonio

Rinforzo con FRP verticali su entrambe le facce


connettori: No
materiale: FIDCARBON UNIDIR 600 HS240
strisce di larghezza: 10
interasse: 30
numero strati: 1
modalità di carico: ciclica
condizione di esposizione: esterna
dispositivi di ancoraggio ad entrambe le estremità
dimensione del blocco: 30
γF,d: 1.5
tipo di muratura: laterizio
α: 1
angolo attrito interno della malta: 45

Rinforzo con FRP orizzontali su entrambe le facce


connettori: No
materiale: FIDCARBON UNIDIR 600 HS240
strisce di larghezza: 10
interasse: 30
numero strati: 1
modalità di carico: ciclica
condizione di esposizione: esterna
dispositivi di ancoraggio ad entrambe le estremità
dimensione del blocco: 30
γF,d: 1.2
tipo di muratura: laterizio
α: 1
angolo attrito interno della malta: 45

Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate FRP in combinazioni non sismiche
Comb. Sez. γm εfd N M M orto c.s. Verifica
SLU 1 0 3 0.00108 -13100 0 0 7.07 Si
SLU 1 300 3 0.00108 -5000 0 0 18.52 Si
Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate FRP in combinazioni sismiche
Comb. Sez. γm εfd N M M orto c.s. Verifica
SLV 1 0 2.4 0.00108 -13100 -1453844 0 5.09 Si
SLV 1 300 2.4 0.00108 -5000 0 0 23.15 Si
Verifica a taglio nel piano delle sezioni rinforzate FRP in combinazioni non sismiche
Comb. Sez. γ γ fd εfd N V V M x d d_Orto σmedia fvd VRd,max VRd,m VRd,m_Orto VRd,f c.s. Verifica
m orto
SLU 1 0 3 1.5 0.00108 - 0 0 0 500 500 -0.87 0.2 13889 3043 16651 1000 Si
13100
SLU 1 300 3 1.5 0.00108 -5000 0 0 0 500 500 -0.33 0.13 13889 1963 16651 22212356116686900 Si
Verifica a taglio nel piano delle sezioni rinforzate FRP in combinazioni sismiche
Comb. Sez. γ m γ fd εfd N V M Vx d d_Ort σmedia fvd VRd,m VRd, VRd,m_ VRd,f c.s. Verific
orto o ax m Orto a
SLV 1 0 2.4 1.5 0.00108 -13100 -5295 0 -1453844 422.37 465 -1.04 0.28 16146 3573 15486 3.05 Si
SLV 1 300 2.4 1.5 0.00108 -5000 -4224 0 0 500 500 -0.33 0.16 17361 2454 16651 4.11 Si
Verifica a pressoflessione fuori piano muratura rinforzata con FRP D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
quota 150 Ta 0 Wa 0.05 denominatore 8
Comb. fd epsFd N Sa M x Coeff.s. Verifica
SLV 1 8 0.000719 -9050 0.63 63911 25 6.56 Si

6.4.2 Controllo analitico dei risultati


Si esegue una verifica a pressoflessione della sezione di base composta dalla muratura e dalle fibre
di carbonio, escludendo quelle che lavorano a compressione dal calcolo del momento resistente.

51
Sismicad 12.14 – Validazione 6.5 Riepilogo dei risultati

Si utilizza il programma Presfle di gestione di domini di sezioni.

d=412+(500-412)/2=456 cm (distanza tra bordo compresso e baricentro armature tese)


σmedia = -13100/(30*412) = -1.06
fvd =( 0.35/1.35+0.4*1.06)/2.4=0.285
Vrdm= 412*30*0.285 = 3522 daN
VRd,f = (1/1.2) x 0.6 x 4560 x (220000 x 0.001078) x 2 x 0.337 x 100 / 300 x 0.1 = 12148 daN
VRd,max = 0.3 x 456 x 30 x (0.5 x 25 / 1.35 / 2.4) = 15832 daN

6.5 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Analitico Sismicad Scarto
Coefficiente di sicurezza per verifica
a pressoflessione per azioni 4.66 5.09 9.4%
sismiche a quota 300
fvd per azioni sismiche 0.28 daN/cm2 0.28 daN/cm2 0%
VRd,m per azioni sismiche 3573 daN 3522 daN 1.4%
VRd,f per azioni sismiche 12148 daN 12389 daN 1.9%
VRd,max per azioni sismiche 15832 daN 16146 daN 1.9%

La differenza nel coefficiente di sicurezza a pressoflessione è dovuta alla spalmatura delle aree di
FRP effettuata da Sismicad.

52
7 Verifica di maschio in muratura rinforzato sistema di
Cucitura Attiva CAM

7.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Si sviluppa ora il calcolo relativo ad un maschio murario calcolato secondo il DM 17-01-18 e
rinforzato mediante sistema di Cucitura Attiva CAM.

7.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Parete muratura rinforzata
con CAM 2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi
validazione\7 - Rinforzi” del profilo utente.

7.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


Si consideri un maschio murario esistente di livello di conoscenza LC2 e di sezione 420x30 cm e
altezza di 300 cm incastrato alla base avente le seguenti proprietà

Esso è rinforzato con sistema di cucitura attiva aventi le caratteristiche geometriche di seguito
illustrate.
Sismicad 12.14 – Validazione 7.3 Descrizione della struttura

Il rinforzo della parete è inseribile nella finestra delle verifiche come proprietà “Miglioramenti”. Si
attiva un ambiente grafico che consente di predisporre i miglioramenti al maschio murario in
questione. E’ stato scelto quindi il miglioramento “Sistema CAM” con le seguenti caratteristiche

L’acciaio inox, con cui vengono realizzati i nastri del sistema CAM, ha le seguenti caratteristiche

54
7 Verifica di maschio in muratura rinforzato sistema di Cucitura Attiva CAM Sismicad 12.14 – Validazione

7.3.1 Analisi dei carichi


In cima alla parete viene assegnato un carico lineare di 5000 daN/m nella condizione Permanenti
Portati.

7.3.2 Combinazioni dell’analisi


Consideriamo un’unica combinazione per la famiglia SLU

55
Sismicad 12.14 – Validazione 7.4 Relazione di calcolo prodotta dal sismicad

e un’unica combinazione per la famiglia SLV con sisma in direzione X positiva.

7.4 RELAZIONE DI CALCOLO PRODOTTA DAL SISMICAD


Maschio 1
Dati geometrici
X ini. Y ini. X fin. Y fin. quota i. quota.s l sp. h netta h ini. h fin. a

420 0 0 0 L1 L2 420 30 300 300 300

Materiale: (circ.617 C8A.2) Muratura in mattoni pieni e malta di calce LC2


f medio 32
tau 0.76
E 32000
G 12800
Fattore di confidenza 1.2

Rinforzo con sistema CAM


materiale nastri CAM: AISI 304 1.4301 - 1.4307
larghezza dei nastri: 2
spessore dei nastri: 0,1
numero strati dei nastri: 2
interasse nastri verticali: 50
interasse nastri orizzontali: 50
raggio di curvatura delle piastre imbutite: 2

Verifica a schiacciamento per azioni non sismiche con rinforzo CAM gammaM 3

56
7 Verifica di maschio in muratura rinforzato sistema di Cucitura Attiva CAM Sismicad 12.14 – Validazione

comb. quota N fmcd NRmc,d Verifica.


SLU 1 300 -27300 8.91 112220
SLU 1 150 -31723 8.91 112220
SLU 1 0 -36145 8.91 112220
Verifica delle sezioni rinforzate con CAM a pressoflessione nel piano in combinazioni
sismiche, γM = 2,4
combinazione quasi permanente utilizzata per calcolare la deformazione iniziale: SLE QP 1
Comb. Sez. fmcd N0 eps_m0 X N M M orto x MRd_CAM c.s. Verifica
1000
SLV 1 0 11.13 -27804 -0.1023 -27804 -646446 0 118.87 6347153 9.819 Si
SLV 1 300 11.13 -21000 -0.0854 -21000 0 0 99.26 5621049 2590300655 Si
3172700
Verifica delle sezioni rinforzate con CAM a taglio nel piano in combinazioni sismiche, γM = 2,4
Comb. Sez. N V V orto M d Vt_CAM c.s. Verifica
SLV 1 0 -27804 2238 0 646446 285 20657 9.23 Si
SLV 1 300 -21000 2034 0 0 260 19015 9.35 Si

Verifica a pressoflessione fuori piano muratura rinforzata con CAM D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
quota 150 Ta 0 Wa 0.05 denominatore 8
combinazione quasi permanente utilizzata per calcolare la deformazione iniziale: SLE QP 1
Comb. fd fcd fyd N Sa M x Mrd Coeff.s. Verifica
SLV 1 11 11 2000 -24402 0.14 12190 8 615932 50.53 Si

7.5 VERIFICHE MURATURA RINFORZATA CON SISTEMA CAM


La resistenza a compressione della muratura confinata soggetta ad un valore della pressione di
confinamento viene determinata come specificato di seguito:
· ,

dove
è la resistenza a compressione della muratura non confinata
, è la pressione efficace di confinamento
è il coefficiente adimensionale di incremento di resistenza pari a in cui è la densità di
massa della muratura in Kg/m3.
Nel caso in esame 1.8
La pressione efficace di confinamento viene calcolata come segue:
, · · ·

La pressione di confinamento a cui è soggetto un pannello murario di larghezza e spessore


confinato con nastri CAM con passo orizzontale e passo verticale viene calcolata come
segue
· ·
· · dove
, ·

dove
è lo spessore dei nastri in acciaio
è l’altezza dei nastri in acciaio

La resistenza di calcolo a trazione dei nastri viene assunta pari a


0.7 · 2200 0.7 · 5400
, , 2000 /
1.10 1.25

Nel caso specifico:


4 · 2 · 0.1 · 2
0.00064
max 50,30 · 50

1
· 0.00064 · 2000 0.64 /
2

Il coefficiente di efficienza orizzontale è dato dal rapporto tra l’area confinata e quella totale Am:

57
Sismicad 12.14 – Validazione 7.5 Verifiche muratura rinforzata con sistema CAM

2 2
1 1
3· 3· ·

Il coefficiente di efficienza verticale risulta:

1 1
2 · min , 2 · min ,

Quindi:
50 4 30 4
1 0.3796
3 · 50 · 30

50 2
1 0.04
2 · min 50,30

, · 0.3796 · 0.04 · 0.64 0.009717 /

Nel caso di verifiche in combinazioni non sismiche

1.8 · 0.009717 8.9064 /


· .

Nel caso di verifiche in combinazioni sismiche

1.8 · 0.009717 11.129 /


. · .

Il confinamento effettuato con il CAM aumenta anche la deformazione ultima della muratura con un
miglioramento in termini di duttilità. La deformazione ultima della muratura confinata viene definita
come:

,
0.0035 0.015 ·

.
Nel caso di combinazioni non sismiche 0.0035 0.015 · 0.003996
.

.
Nel caso di combinazioni sismiche 0.0035 0.015 · 0.003905
.

7.5.1 Verifica a schiacciamento


La verifica a schiacciamento dell’elemento confinato consiste nel soddisfare la seguente
disuguaglianza:
,

Per la verifica a schiacciamento si calcola il valore dello sforzo assiale resistente


, 30 · 420 · 8.9064 112221

7.5.2 Verifica a pressoflessione nel piano


Nel caso in esame si è scelto di adottare un comportamento elastico-perfettamente plastico.
Lo stato tensionale e deformativo del pannello in corrispondenza della sezione al piede del maschio
dovuto alla combinazione “SLE quasi permanenti 1” a seguito del pretensionamento dei nastri
verticali risulta:

, 2 · 2 · 2 · 0.1
0.016
50

58
7 Verifica di maschio in muratura rinforzato sistema di Cucitura Attiva CAM Sismicad 12.14 – Validazione

1 27804
0.016 · 2000 3.273 /
30 420

3.273
1.023 · 10
32000
2000
9.52 · 10
2100000

Di seguito si riporta il calcolo del momento resistente per la combinazione SLV1 in corrispondenza
della sezione al piede del maschio. Per analogia è possibile determinare il momento ultimo nel piano
per la combinazione SLU1.
Inizialmente si fa l’ipotesi di ricadere nella regione 1, cioè con asse neutro interno alla sezione, si
esplicita di seguito il calcolo della posizione dell’asse neutro mediante equazione di equilibrio alla
traslazione.
Si definiscono:
• x = posizione dell’asse neutro (lato muratura) rispetto al lembo compresso
• y = posizione dell’asse neutro (lato acciaio) rispetto al lembo teso
• xel = porzione di muratura compressa in regime elastico
• yel = porzione di zona tesa con nastri in regime elastico

Imponendo l’equazione di equilibrio alla traslazione:

si ricava numericamente la posizione dell’asse neutro.

Si è approntato un opportuno foglio di calcolo per eseguire le iterazioni che servono al calcolo
dell’asse neutro che risulta essere pari a 118.561 cm e quindi le ipotesi adottate sono corrette.

bf 2 cm larghezza singolo nastro
tfs 0,1 cm spessore singolo nastro
nstr 2 numero nastri sovrapposti
tft 0,2 spessore nastri sovrapposti
pfh 50 cm passo nastri orizzontale
pfv 50 cm passo nastri verticale
r 2 cm raggio curvatura piastre imbutite
γ RD 1,1 coeff parziale muratura confinata
γM 2,4 coeff parziale muratura
γm 1800 kg/m3 densità di massa della muratura
FC 1,2 fattore di confidenza
fmd 32 daN/cmq resistenza a compressione della muratura non confinata
Em 32000 daN/cmq modulo Young muratura
fyd 2000 daN/cmq tensione di calcolo del nastro
Es 2100000 daN/cmq modulo Young dei nastri
L 420 cm Lunghezza maschio
t 30 cm spessore maschio

NQP ‐27804 daN sforzo normale combinazione quasi permanente


N ‐27804 daN sforzo normale combinazione di verifica

59
Sismicad 12.14 – Validazione 7.5 Verifiche muratura rinforzata con sistema CAM

k' 1,8 coefficiente adimensionale di incremento di resistenza


d 30 cm
d' 26 cm
p'fh 46 cm
kH 0,379555556 coefficiente di efficienza orizzontale
kV 0,04 coefficiente di efficienza verticale
ρs 0,00064
f1 0,64 pressione di confinamento
f1,eff 0,009716622 daN/cmq pressione efficace di confinamento
fmcd 11,12860103 daN/cmq resistenza dell'elemento confinato
As,Vert/Svert 0,016
ε mcu 0,003943578 incremento della deformazione ultima
σ m0 ‐2,206666667 daN/cmq tensione iniziale verticale della muratura
ε m0 ‐6,89583E‐05 deformazione iniziale verticale della muratura
σ mc0 ‐3,273333333 daN/cmq tensione media sulla muratura a seguito del pretensionamento dei nastri verticali
ε mc0 ‐0,000102292 deformazione media sulla muratura a seguito del pretensionamento dei nastri verticali
ε f0 0,000952381 deformazione iniziale nastri a seguito del pretensionamento
Δε 0,00387462

REGIONE 1
x 118,561 cm posizione dell’asse neutro (lato muratura) rispetto al lembo compresso
xel 10,455432 cm porzione di muratura compressa in regime elastico
y 327,9985 cm posizione dell’asse neutro (lato acciaio) rispetto al lembo teso
εf 0,0108035
yel 28,914592 cm porzione di zona tesa con nastri in regime elastico

‐0,091581 OK

MRd 6333141,2 daNcm momento ultimo in REGIONE 1

Il momento ultimo risulta dalla relazione

11.129 · 30 · 0.5 · 118.561 10.45 · 420 118.561 10.455 11.129 · 30 · 0.5 · 10.45
420 2
· 118.561 10.45 0.016 · 2000 · 0.5 · 327.9985 28.9146
2 3
· 420 328.9985 28.91459 0.016 · 2000
28.91459 420 2
· 237.9985 28.91459 6333141.2
2 2 3

7.5.3 Verifica a pressoflessione fuori piano


Anche in tal caso si è scelto di adottare un comportamento elastico-perfettamente plastico.
Inizialmente si fa l’ipotesi di ricadere nella regione 1, cioè con la muratura plasticizzata e l’acciaio
elastico.
0.00394
24402 11.128 · 420 · 0.016/2 · 420 · 30 · 2100000
2

Risolvendo la funzione di secondo grado in si ricava la posizione dell’asse neutro 12.35 .


Bisogna ora controllare che l’ipotesi fatta, cioè acciaio in campo elastico, sia rispettata. Si determina
quindi il valore della deformazione dei nastri verticali
0.00394
· 30 12.35 0.00563
12.35

60
7 Verifica di maschio in muratura rinforzato sistema di Cucitura Attiva CAM Sismicad 12.14 – Validazione

che risulta maggiore della deformazione di snervamento 0.00095 per cui si ricade nella
Regione 2, dove l’asse neutro si può ricavare dalla seguente relazione:

244020.016 · 2000 · 420


8.47
11.129
11.129 · 420 · 1
2 · 32000 · 0.0039

Ponendo xel = posizione della fibra da cui parte la plasticità nella muratura il momento ultimo risulta
dalla relazione:

REGIONE 2
x 8,4697111 cm posizione dell’asse neutro
xel 0,7469108 cm posizione della fibra da cui parte la plasticità nella muratura

MRd 615932,1 daNcm momento ultimo in REGIONE 2

7.5.4 Verifica a taglio


Nel caso in esame si è scelto di valutare la resistenza a taglio facendo riferimento alla rottura per
fessurazione diagonale. Anche in questo caso si riporta il calcolo del taglio resistente per la
combinazione SLV1 in corrispondenza della sezione al piede del maschio.
La tensione media per compressione della muratura 2.207 /
· ·

· .
L’incremento di tensione verticale è pari a 1.067 /

Il coefficiente correttivo max 1; ; 1.5 1.0

.
La resistenza a taglio di calcolo della muratura è pari a 0.264 /
· . · .

La distanza tra il lembo compresso e il baricentro delle armature tese risulta 260

Quindi la resistenza a taglio risulta:

1.5 · 0.264 2.207 1.067 0.6 · 260 · 2 · 2 · 2 · 0.1 · 2000


420 · 30 · 1 20181
1 1.5 · 0.264 50

7.6 RIEPILOGO DEI RISULTATI


SismiCad Analitico Scarto

NRmc,d SLU 112220 daN 112220.4 daN 0%

εmo
-4
1.023 ·10 1.023 ·10-4 0%

MRd pressoflessione nel piano SLV1 6347153 daNcm 6333141.2 daNcm 0.22 %

Vt SLV1 20657 daN 20181 daN 2.3%

MRd pressoflessione fuori piano 615932 daNcm 615932.1 daNcm 0%

61
8 Esempio di rinforzo di una trave di connessione in
muratura con materiali compositi

Si sviluppa ora il calcolo relativo ad una trave di connessione in muratura calcolata secondo il DM
17-01-18 e rinforzata mediante materiali compositi.

8.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Con il seguente esempio ci si prefigge di controllare le seguenti caratteristiche del programma:
• valutazione del contributo a taglio del rinforzo FRP;
• valutazione del contributo a flessione del rinforzo FRP;
• verifica in esercizio in presenza di materiale FRP.

8.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è “Trave di coll in muratura
rinf con FRP 2018” presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi
validazione\7 - Rinforzi” del profilo utente. Il file relativo alla verifica di tale sezione è Rinforzo
FRP.flx.

8.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


La rappresentazione della struttura generata con Sismicad è riportata nella figura sottostante.
Sismicad 12.14 – Validazione 8.3 Descrizione della struttura

8.3.1 Dimensioni degli elementi strutturali


Proprietà della muratura

Lunghezza parete l = 500 cm


Altezza parete h = 300 cm

8.3.2 Analisi dei carichi


In cima alla parete viene assegnato un carico lineare permanente che ha un valore di 4000 daN/m.

64
8 Esempio di rinforzo di una trave di connessione in muratura con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

8.3.3 Combinazioni dell’analisi


Famiglia SLU
Il nome compatto della famiglia è SLU.
Nome Nome breve Pesi Port.
1 SLU 1 1 0

Famiglia SLV
Il nome compatto della famiglia è SLV.
Nome Nome breve Pesi Port. X SLV Y SLV Z SLV EY SLV EX SLV
1 SLV 1 1 1 1 0 0 0 0

8.4 VALUTAZIONE DELL’INCREMENTO DI RESISTENZA DOVUTO ALLA PRESENZA


DEL RINFORZO

Al fine di predisporre i rinforzi sui vari maschi murari bisognerà attivare la finestra VERIFICHE in
VISTE Æ NUOVA VISTA Æ VERIFICHE, selezionare il maschio murario cui si vuole applicare il
rinforzo (si faccia attenzione che per l’applicazione dei vari miglioramenti l’elemento di verifica può
essere in qualsiasi stato, cioè o verificato, non verificato oppure invalidato, l’applicazione dei
miglioramenti genera per il maschio in oggetto lo stato di invalidazione per cui si rende necessaria la
riesecuzione del comando VERIFICA MURATURA) e poi nella FINESTRA DELLE PROPRIETA’
andare ad attivare la voce MIGLIORAMENTI.

65
Sismicad 12.14 – Validazione 8.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

In questa maniera si attiva un ambiente grafico che consente di predisporre i miglioramenti alla trave
di collegamento in muratura in questione.
Per l’esempio che si sta sviluppando si sono applicati due rinforzi, uno orizzontale e uno verticale cui
possono corrispondere diversi materiali e diverse proprietà geometriche, tutte modificabili
direttamente nel dialogo delle PROPRIETA’ presente anche in questo ambiente grafico.
Il materiale degli elementi di rinforzo è desunto dal DATABASE ed è denominato MapeWrap C UNI-
AX 600.

Al ritorno nella finestra delle VERIFICHE gli elementi in muratura che sono stati oggetti di rinforzi
presentano una rappresentazione grafica che contraddistingue la tipologia di rinforzo impiegata.

Lo stato di verifica senza l’applicazione del rinforzo è il seguente:

Trave di accoppiamento n. 1
Verifiche condotte secondo D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
Dati geometrici
X ini. Y ini. Z ini.inf. Z ini.sup. H ini. X fin. Y fin. Z fin.inf. Z fin.sup H fin. Luce Spessore

66
8 Esempio di rinforzo di una trave di connessione in muratura con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

X ini. Y ini. Z ini.inf. Z ini.sup. H ini. X fin. Y fin. Z fin.inf. Z fin.sup H fin. Luce Spessore
475 0 200 300 100 225 0 200 300 100 250 30
Caratteristiche del materiale
(circ.617 C8A.2) Muratura a blocchi lapidei squadrati LC2
fk o fmedio fvk0 o τ fhk o fhm E G FC
70 1.05 35 80000 32000 1.2
Verifiche a pressoflessione delle travi in muratura in combinazioni non sismiche
Sezione γM N M Mu Comb. c.s. Verifica
ini. 3 -3055 -135797 308824 SLU 1 2.27 Si
fin. 3 -3055 -135797 308824 SLU 1 2.27 Si
Verifiche a taglio delle travi in muratura in combinazioni non sismiche
Sezione γM N M V Vt Vp Comb. c.s. Verifica
ini. 3 -3055 -135797 6239 875 2471 SLU 1 0.14 No
fin. 3 -3055 -135797 -6239 875 2471 SLU 1 0.14 No
Verifiche a pressoflessione delle travi in muratura in combinazioni sismiche
Sezione γM N M Mu Comb. c.s. Verifica
ini. 2.4 -3558 -184695 386029 SLV 1 2.09 Si
fin. 2.4 -2553 -86900 386029 SLV 1 4.44 Si
Verifiche a taglio delle travi in muratura in combinazioni sismiche
Sezione γM N M V Vt Vp Comb. c.s. Verifica
ini. 2.4 -3558 -184695 6805 1094 3088 SLV 1 0.16 No
fin. 2.4 -2553 -86900 -5674 1094 3088 SLV 1 0.19 No

Si fa presente che come normativa di riferimento si utilizza quanto riportato nelle CNR-DT 200
R1/2013 “Istruzioni per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Collaudo di Interventi di interventi di
consolidamento statico mediante l’utilizzo di composti fibrorinforzati”.

Dopo l’applicazione dei miglioramenti si ottiene il seguente elaborato di verifica.


Trave di accoppiamento n. 1
Verifiche condotte secondo D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
Dati geometrici
X ini. Y ini. Z ini.inf. Z ini.sup. H ini. X fin. Y fin. Z fin.inf. Z fin.sup H fin. Luce Spessore
475 0 200 300 100 225 0 200 300 100 250 30
Caratteristiche del materiale
(circ.617 C8A.2) Muratura a blocchi lapidei squadrati LC2
fk o fmedio fvk0 o τ fhk o fhm E G FC
70 1.05 35 80000 32000 1.2

Materiali FRP per rinforzi


Materiale Fy E Tipo fibra
MapeWrap C UNI-AX 600 48300 2300000 Carbonio
MapeWrap C UNI-AX 600 48300 2300000 Carbonio

Rinforzo con FRP verticali su entrambe le facce


connettori: No
materiale: MapeWrap C UNI-AX 600
strisce di larghezza: 20
interasse: 25
numero strati: 4
modalità di carico: ciclica
condizione di esposizione: esterna
dispositivi di ancoraggio ad entrambe le estremità
dimensione del blocco: 30
γF,d: 1.2
tipo di muratura: laterizio
α: 1
angolo attrito interno della malta: 45

Rinforzo con FRP orizzontali su entrambe le facce


connettori: No
materiale: MapeWrap C UNI-AX 600
strisce di larghezza: 15
interasse: 20
numero strati: 4
modalità di carico: ciclica
condizione di esposizione: esterna
dispositivi di ancoraggio ad entrambe le estremità
dimensione del blocco: 30

67
Sismicad 12.14 – Validazione 8.4 Valutazione dell’incremento di resistenza dovuto alla presenza del rinforzo

γF,d: 1.2
tipo di muratura: laterizio
α: 1
angolo attrito interno della malta: 45

Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate con FRP in combinazioni non sismiche
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.001005
Comb. Sez. γm γ fd N M c.s. Verifica
SLU 1 ini. 3 1.2 -3055 -135797 4.07 Si
SLU 1 fin. 3 1.2 -3055 -135797 4.07 Si
Verifica a taglio delle sezioni rinforzate con FRP in combinazioni non sismiche
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.001005
Comb. Sez. γm γ fd N V M x d fvd VRd,max VRd,m VRd,f c.s. Verifica
SLU 1 ini. 3 1.2 -3055 6239 -135797 80 80 0.29 7000 700 19699 1.12 Si
SLU 1 fin. 3 1.2 -3055 -6239 -135797 80 80 0.29 7000 700 19699 1.12 Si
Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate con FRP in combinazioni sismiche
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.001005
Comb. Sez. γm γ fd N M c.s. Verifica
SLV 1 ini. 2.4 1.2 -3558 -184695 3.93 Si
SLV 1 fin. 2.4 1.2 -2553 -86900 7 Si
Verifica a taglio delle sezioni rinforzate con FRP in combinazioni sismiche
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.001005
Comb. Sez. γm γ fd N V M x d fvd VRd,max VRd,m VRd,f c.s. Verifica
SLV 1 ini. 2.4 1.2 -3558 6805 -184695 68.14 80 0.77 4375 1566 19699 0.64 No
SLV 1 fin. 2.4 1.2 -2553 -5674 -86900 75.82 90 0.58 4922 1318 22161 0.87 No

Si analizza la combinazione slv1 nella sezione iniziale.

Per le verifiche a pressoflessione si utilizza un programma di gestione dei domini di sezioni


generiche.

Si valuta la dilatazione massima del composto:


· · F · · .
· = · = 232 MPa
, . .
· . · .
Γ · f ·f = · √20 · 2 = 0.222 MPa
FC .
/ /
k = = 1.36
/ /
. ·
ε = 0.003208
f /
ε MIN η · ;ε = 0.85 · ; 0.003208 = 0,00101
.
Resistenza di progetto della muratura fhd=fhm/fc/γm=35/1.2/2.4=12.15 daN/cm2
La sezione è rinforzata con 4 strisce di larghezza 15 cm a interasse 20 cm ed area 15*4*.033=2 cm2

68
8 Esempio di rinforzo di una trave di connessione in muratura con materiali compositi Sismicad 12.14 – Validazione

Per le verifiche a taglio si calcolano i tagli resistenti come riportato al § 5.4.1.2.2 di CND-DT 200
R1/2013
, x· ·
. · · E · · · ·
, ·
, 0.3 · · ·

x=68 cm
d=100-(100-68)/2=84 cm
Nadd=314*2*2=1256 daN incremento di sforzo normale dovuto alla trazione nell’FRP
fvd = (fvk0 + 0.4 * σ0)/γm = [1.05 / 1.2 + 0.4 * (3554+1256) / (68 * 30)] / 2.4 = 0.76 daN/cmq
VRd,m = 68 * 30 * 0.76 = 1550 daN
VRd,f = (1/1.2) * 0.6 * 840 * (230000 * 0.00101) * 4 * 2 * 0.333 *150 / 200 x 0.1 = 19300 daN
VRd,max = 0.3 x 84 x 30 x 0.5 x 35 / 1.2 / 2.4 = 4594 daN

8.5 RIEPILOGO DEI RISULTATI


Analitico Sismicad Scarto
Coefficiente di sicurezza per verifica
a pressoflessione per azioni 3.93 3.93 0%
sismiche sezione iniziale
fvd per azioni sismiche sezione 2
0.77 daN/cm 0.76 daN/cm2 1.3%
iniziale
VRd,m 1550 daN 1566 daN 1%
VRd,f 19300 daN 19699 daN 0%
VRd,max 4594 daN 8750 daN 0%

69
9 Verifica di maschio in muratura rinforzato con reti di
fibra

9.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Verifiche per controllare la correttezza dei risultati del modulo di verifica delle murature di Sismicad
12 per quanto riguarda le murature rinforzate con reti di fibra in analisi elastica.

9.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Maschio rinforzato con reti
di fibra 2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi validazione\7
- Rinforzi” del profilo utente. Per il controllo della verifica si utilizza un altro software Concrete,
Presfle+. I file relativi alla verifica di tale sezione sono maschio con intonaco.flx e maschio senza
intonaco.flx.

9.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


L’esempio presenta due pareti in muratura di dimensioni in pianta 200*30 cm ed altezza 300 cm.
Esse sono caricate con un carico lineare uniforme permanente qz =-4000 daN/m. Il peso proprio
delle pareti è stato riportato nei vertici delle stesse. Le pareti sono sottoposte ad una analisi
dinamica lineare. A ciascuna di esse è applicato il medesimo rinforzo in rete di fibra di vetro ed
intonaco sulle due facce con modalità di verifica diverse per ciascuna parete.
I maschi sono verificati in accordo con CNR-DT 200 R1/2013. La verifica del maschio 1 è condotta
considerando la partecipazione alla resistenza degli strati di intonaco a pressoflessione e a taglio
compressione; nel maschio 2 la presenza dell’intonaco non è stata considerata in verifica.
Sismicad 12.14 – Validazione 9.3 Descrizione della struttura

Si noti che nel peso della finitura sono stati considerati di due strati di intonaco.

9.3.1 Caratteristiche della muratura

Si noti la introduzione del miglioramento consistente nella connessione trasversale.

9.3.2 Caratteristiche della rete di fibra di vetro

9.3.3 Caratteristiche dell’intonaco

72
9 Verifica di maschio in muratura rinforzato con reti di fibra Sismicad 12.14 – Validazione

9.4 MASCHIO N.1


Verifica condotta secondo CNR-DT 200 R1/2013 e considerazione della presenza dell’intonaco nella
verifica a pressoflessione e nella valutazione di VRd,max.

9.4.1 Caratteristiche del rinforzo:

9.4.2 Relazione di calcolo prodotta da Sismicad


Maschio 1
Verifiche condotte secondo D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
Dati geometrici
X ini. Y ini. X fin. Y fin. Quota i. Quota.s l Sp. h netta h ini. h fin. a a.s.,sx a.s.,dx
500 3.6 300 3.6 L1 L2 200 30 300 300 300
Caratteristiche del materiale
(circ.617 C8A.2) Muratura a conci di pietra tenera (tufo, calcarenite, ecc.) LC1 Connessione
trasversale
fk o fmedio fvk0 o τ E G FC
21 0.42 20000 8000 1.35

Materiali per reti di fibra ed intonaco


Materiale Fu Verticale Fu Orizzontale E εu Tipo fibra
FBMESH 66x66T96AR 53 53 230000 0.015 Vetro

Materiale Fc Ft E
NHL_1 50 5 140000

Rinforzo con rete di fibra con intonaco reagente a pressoflessione


materiale rete di fibra: FBMESH 66x66T96AR
condizione di esposizione: esterna
rete ancorata ad entrambe le estremità
materiale intonaco: NHL_1
tipo verifica a taglio secondo CNR DT200 R13/2013

Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra in combinazioni sismiche,
γM = 2.4
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.008864
Comb. Quota M N c.s. Verifica
SLV 1 0 -910272 -10880 1.72 Si
SLV 1 300 0 -8000 8.26 Si
Verifica a taglio nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra per combinazioni sismiche, γM =
2.4
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.008864
Comb. Quota M N Nmuratura Nadd V d x fvd
VRd,m VRd,f VRd,max VRd,max VRd,max Res. c.s. Verifica
mur. int. tot.
SLV 1 0 - - -4533 859 -3034 139.78 76.07 0.49 1111 4378 4077 3564 7641 5489 1.81 Si
910272 10880
SLV 1 300 0 -8000 -3333 0 -3034 160 0 0 0 5011 4667 4080 8747 5011 1.65 Si

73
Sismicad 12.14 – Validazione 9.4 Maschio n.1

Verifica a pressoflessione fuori piano muratura rinforzata con rete a fibra D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
quota 150 Ta 0 Wa 0.05 denominatore 8
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.008864
Comb. fd fcd fyd N Sa M x Coeff.s. Verifica
SLV 1 6 33 2039 -9317 0.53 23217 30 5.64 Si

9.4.3 Verifica analitica


Verifica a pressoflessione nel piano della sezione di base in combinazioni sismiche
Nello spirito di 5.4.1.1.2(2) e nella indeterminazione della dimensione dello stress block (0.6x – 0.8x)
si adotta un andamento delle tensioni di compressione di tipo parabola-rettangolo con valore
massimo pari a fmd. La verifica viene condotta con il programma Presfle considerando la sezione di
muratura 200*30 cm con resistenza a compressione fmd=21/1.35/2.4=6.48 daN/cm2, affiancata dalle
due pareti di intonaco di dimensione 3*200 cm con resistenza a compressione
fcd=0.8*0.85*50/1.5=22.67 daN/cm2.(0.8 considera lo spessore minore di 5 cm).
La dilatazione di progetto della fibra viene calcolata secondo la formula 5.1 del DT200 εfd = ηa x εfk /γf
= 0.015 x 0.65 / 1.1 = 0.00886
La armatura reagente a sola trazione è costituita da fili posti ad interasse di 6.6 cm con tensione di
progetto fyd=230000*.00886=2038 daN/cm2 ed area del singolo filo A=53*6.6/(230000*.015)=0.1
cm2

Verifica a taglio nel piano


Sezione a quota 0.
Da presfle si ricava:
x=75.8 cm (posizione asse neutro)
d=200-(200-75.8)*.5=137.9 cm
Nadd=434*2*.1*19/2=825 daN (incremento di sforzo normale dovuto alla trazione nei fili tesi)
EAmuratura=20000*200*30=1.2 e08
EAintonaco=140000*200*2*3=1.68 e08
Sforzo normale sulla muratura –(10880+825)*1.2/(1.2+1.68)=-4877 daN
Secondo CNR-DT 200 R1/2013 5.4.1.2.2(2) si ha:
fvd =(0.42/1.35+0.4*4877/75.8/30)/2.4=0.49 daN/cm2
VRd,m=x*t*fvd =75.8*30*0.49=1114 daN
VRd,f=0.6*137.9*2038*2*0.1/6.6 /1.2 =4258 daN
fhmd=10.5/1.35/2.4=3.24 daN/cm2
VRd,max_muratura=0.3*3.24*30*137.9=4021 daN
VRd,max_intonaco=0.3*0.5*0.85*50*6*137.9/1.5=3516 daN

9.4.4 Riepilogo dei risultati


Sismicad Analitico Scarto
Coeff. sic.
1.72 1.71 0.58%
Pressoflessione
fvd 0.49 0.49 0%

74
9 Verifica di maschio in muratura rinforzato con reti di fibra Sismicad 12.14 – Validazione

VRd,m 1108 1114 0.5%


VRd,f 4378 4258 2.7%
VRd,max_muratura. 4077 4021 0.56%
VRd,max_intonaco. 3564 3516 1.3%

9.5 MASCHIO N.2


Verifica condotta secondo CNR-DT 200 R1/2013 e considerazione del contributo alla resistenza
della sola rete escludendo il contributo dell’intonaco.

9.5.1 Caratteristiche del rinforzo:

9.5.2 Relazione di calcolo prodotta da Sismicad


Maschio 2
Verifiche condotte secondo D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
Dati geometrici
X ini. Y ini. X fin. Y fin. Quota i. Quota.s l Sp. h netta h ini. h fin. a a.s.,sx a.s.,dx
800 0.6 600 0.6 L1 L2 200 30 300 300 300
Caratteristiche del materiale
(circ.617 C8A.2) Muratura a conci di pietra tenera (tufo, calcarenite, ecc.) LC1 Connessione
trasversale
fk o fmedio fvk0 o τ E G FC
21 0.42 20000 8000 1.35

Materiale per rete di fibra


Materiale Fu Verticale Fu Orizzontale E εu Tipo fibra
FBMESH 66x66T96AR 53 53 230000 0.015 Vetro

Rinforzo con rete di fibra


materiale rete di fibra: FBMESH 66x66T96AR
condizione di esposizione: esterna
rete ancorata ad entrambe le estremità
materiale intonaco: NHL_1
tipo verifica a taglio secondo CNR DT200 R13/2013

Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra in combinazioni sismiche,
γM = 2.4
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.008864
Comb. Quota M N c.s. Verifica
SLV 1 0 -910272 -10880 1.09 Si
SLV 1 300 0 -8000 4.86 Si

75
Sismicad 12.14 – Validazione 9.5 Maschio n.2

Verifica a taglio nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra per combinazioni sismiche, γM =
2.4
Deformazione massima di progetto del rinforzo di FRP εfd =0.008864
Comb. Quota M N Nmuratura Nadd V d x fvdVRd,m VRd,f VRd,max VRd,max VRd,max Res. c.s. Verifica
mur. int. tot.
SLV 1 0 - - 1451 -3034 143.08 85.59 0.93 2388 4481 4173 4173 4173 1.38 Si
910272 10880
SLV 1 300 0 -8000 0 -3034 160 0 0 0 5011 4667 4667 4667 1.54 Si

9.5.3 Verifica analitica


Verifica a pressoflessione nel piano
Nello spirito di 5.4.1.1.2(2) e nella indeterminazione della dimensione dello stress block (0.6x – 0.8x)
si adotta un andamento delle tensioni di compressione di tipo parabola-rettangolo con valore
massimo pari a fmd. La verifica viene condotta con il programma Presfle considerando la sezione di
muratura 200*30 cm con resistenza a compressione fmd=21/1.35/2.4=6.48 daN/cm2.
La dilatazione di progetto della fibra viene calcolata secondo la formula 5.1 del DT200 εfd = ηa x εfk /γf
= 0.015 x 0.65 / 1.1 = 0.00886
La armatura reagente a sola trazione è costituita da fili posti ad interasse di 6.6 cm con tensione di
progetto fyd=230000*.00886=2038 daN/cm2 ed area del singolo filo A=53*6.6/(230000*.015)=0.1
cm2

Verifica a taglio nel piano


Sezione a quota 0.
Da presfle si ricava:
x=85.3 cm
d=200-(200-85.3)*.5=142.6 cm
Nadd=794*2*.1*18/2=1429 daN
Sforzo normale sulla muratura -10880-1429=-12309 daN
Secondo CNR-DT 200 R1/2013 5.4.1.2.2(2) si ha:
fvd =(0.42/1.35+0.4*12309/85.3/30)/2.4=0.93 daN/cm2
VRd,m=x*t*fvd =85.3 *30*0.93=2380 daN
VRd,f=0.6*142.6*2038*2*0.1/6.6/1.2=4403 daN
fhmd=10.5/1.35/2.4=3.24 daN/cm2
VRd,max_muratura=0.3*3.24*30*142.6=4158 daN

9.5.4 Riepilogo dei risultati


Sismicad Analitico Scarto
Coeff. sic.
1.09 1.09 0%
Pressoflessione
fvd 0.93 0.93 0%
VRd,m 2388 2357 0.97%
VRd,f 4481 4403 1.7%

76
9 Verifica di maschio in muratura rinforzato con reti di fibra Sismicad 12.14 – Validazione

VRd,max tot. 4173 4158 0.36%

77
10 Verifica di fascia di piano in muratura rinforzata con
reti di fibra

10.1 SCOPO DELL’ESEMPIO


Verifiche per controllare la correttezza dei risultati del modulo di verifica delle murature di Sismicad
12 per quanto riguarda le murature rinforzate con reti di fibra in analisi elastica.

10.2 FILE ASSOCIATI ALL’ESEMPIO


La directory della commessa di Sismicad 12 relativa a questa struttura è Fascia di piano rinf con reti
di fibra 2018 presente nella cartella “\Documenti\Concrete\Sismicad 12.xx\Esempi\Casi validazione\7
- Rinforzi” del profilo utente. Per il controllo della verifica si utilizza un altro software Concrete,
Presfle+. I file relativi alla verifica di tale sezione sono trave con intonaco.flx e trave senza
intonaco.flx.

10.3 DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA


L’esempio presenta una parete in muratura di dimensioni in pianta 600*30 cm ed altezza 300 cm che
presenta in mezzeria un foro di dimensioni 200*200. Essa è caricata con un carico lineare uniforme
permanente qz =-4000 daN/m. Il peso proprio della parete è stato riportato nei vertici della stessa. La
parete è sottoposta ad una analisi statica lineare. Alla parete è applicato un rinforzo in rete di fibra di
vetro ed intonaco sulle due facce e le verifiche sono condotte in accordo con CNR-DT 200 R1/2013
con due diverse modalità. In una prima verifica si considera partecipazione alla resistenza degli strati
di intonaco a pressoflessione e a taglio compressione; nella seconda la presenza dell’intonaco non è
considerata in verifica.
Sismicad 12.14 – Validazione 10.3 Descrizione della struttura

Si noti che nel peso della finitura sono stati considerati di due strati di intonaco.

10.3.1 Caratteristiche della muratura

Si noti la introduzione del miglioramento consistente nella connessione trasversale.

10.3.2 Caratteristiche della rete di fibra di vetro

10.3.3 Caratteristiche dell’intonaco

80
10 Verifica di fascia di piano in muratura rinforzata con reti di fibra Sismicad 12.14 – Validazione

10.4 CONSIDERAZIONE DELLA PRESENZA DELL’INTONACO


Verifica condotta secondo CNR-DT 200 R1/2013 e considerazione della presenza dell’intonaco nella
verifica a pressoflessione e nella valutazione di VRd,max.

10.4.1 Caratteristiche del rinforzo:

10.4.2 Relazione di calcolo prodotta da Sismicad


Trave di accoppiamento n. 1
Verifiche condotte secondo D.M. 17-01-18 (N.T.C.)
Dati geometrici
X ini. Y ini. Z ini.inf. Z ini.sup. H ini. X fin. Y fin. Z fin.inf. Z fin.sup H fin. Luce Spessore R.
Trazione
400 0 200 300 100 200 0 200 300 100 200 30 30000
Caratteristiche del materiale
(circ.617 C8A.2) Muratura a conci di pietra tenera (tufo, calcarenite, ecc.) LC1 Connessione
trasversale
fk o fmedio fvk0 o τ fhk o fhm E G FC
21 0.42 10.5 20000 8000 1.35

Materiali per reti di fibra ed intonaco


Materiale Fu Verticale Fu Orizzontale E εu Tipo fibra
FBMESH 66x66T96AR 53 53 230000 0.015 Vetro

Materiale Fc Ft E
NHL_1 50 5 140000

Rinforzo con rete di fibra con intonaco reagente a pressoflessione


materiale rete di fibra: FBMESH 66x66T96AR
condizione di esposizione: esterna
rete ancorata ad entrambe le estremità
materiale intonaco: NHL_1
tipo verifica a taglio secondo CNR DT200 R13/2013

Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra in combinazioni sismiche
Comb. Sez. M N c.s. Verifica
SLV 1 ini. -121996 -2318 2.34 Si
SLV 1 fin. 11996 -2030 9.86 Si
Verifica a taglio nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra in combinazioni sismiche

Comb. Sez. M N Nmuratura Nadd V d x fvd VRd,m VRd,f VRd,max VRd,max VRd,max c.s. Verifica
mur. int. tot.
SLV 1 ini. - -2318 -966 472 3221 66.68 32.32 0.33 319 2088 1945 1700 3645 0.75 No
121996
SLV 1 fin. 11996 -2030 -846 0 -1739 100 100 0.18 530 3132 2917 2550 5467 2.11 Si

81
Sismicad 12.14 – Validazione 10.4 Considerazione della presenza dell’intonaco

10.4.3 Verifica analitica


Verifica a pressoflessione nel piano
Nello spirito di 5.4.1.1.2(2) e nella indeterminazione della dimensione dello stress block (0.6x – 0.8x)
si adotta un andamento delle tensioni di compressione di tipo parabola-rettangolo con valore
massimo pari a fmd. La verifica viene condotta con il programma Presfle considerando la sezione di
muratura 100*30 cm con resistenza a compressione fmd=10.5/1.35/2.4=3.24 daN/cm2, affiancata
dalle due pareti di intonaco di dimensione 3*100 cm con resistenza a compressione
fcd=0.8*0.85*50/1.5=22.67 daN/cm2.(0.8 considera lo spessore minore di 5 cm).
La dilatazione di progetto della fibra viene calcolata secondo la formula 5.1 del DT200 εfd = ηa x εfk /γf
= 0.015 x 0.65 / 1.1 = 0.00886
La armatura reagente a sola trazione è costituita da fili posti ad interasse di 6.6 cm con tensione di
progetto fyd=230000*.00886=2038 daN/cm2 ed area del singolo filo A=53*6.6/(230000*.015)=0.1
cm2

Verifica a taglio nel piano


Sezione iniziale.
Da presfle si ricava:
x=32 cm (posizione asse neutro)
d=100-(100-32)*.5=66 cm
Nadd=419*2*.1*11/2=461 daN (incremento di sforzo normale dovuto alla trazione nei fili tesi)
EAmuratura=20000*100*30=60000000
EAintonaco=140000*100*2*3=8400000
Sforzo normale sulla muratura –(2318+461)*6/(6+8.4)=-1158 daN
Secondo CNR-DT 200 R1/2013 5.4.1.2.2(2) si ha:
fvd =(0.42/1.35+0.4*1158/32/30)/2.4=0.33 daN/cm2
VRd,m=x*t*fvd =32*30*0.33=317 daN
VRd,f=0.6*66*2038*2*0.1/6.6 /1.2 =2038 daN
fhmd=10.5/1.35/2.4=3.24 daN/cm2
VRd,max_muratura=0.3*3.24*30*66=1925 daN
VRd,max_intonaco=0.3*0.5*0.85*50*6*66/1.5=1683 daN

10.4.4 Riepilogo dei risultati


Sismicad Analitico Scarto
Coeff. sic.
2.34 2.33 0.4%
Pressoflessione
fvd 0.33 0.33 0%
VRd,m 319 317 0.6%
VRd,f 2088 2038 2.3%
VRd,max_muratura. 1945 1925 1.0%
VRd,max_intonaco. 1700 1683 1.0%

82
10 Verifica di fascia di piano in muratura rinforzata con reti di fibra Sismicad 12.14 – Validazione

10.5 MANCATA CONSIDERAZIONE DELL’INTONACO IN VERIFICA


Verifica condotta secondo CNR-DT 200 R1/2013 e considerazione del contributo alla resistenza
della sola rete escludendo il contributo dell’intonaco.

10.5.1 Caratteristiche del rinforzo:

Verifica a pressoflessione nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra in combinazioni sismiche
Comb. Sez. M N c.s. Verifica
SLV 1 ini. -121996 -2318 1.16 Si
SLV 1 fin. 11996 -2030 4.11 Si
Verifica a taglio nel piano delle sezioni rinforzate con rete a fibra in combinazioni sismiche
Comb. Sez. M N Nmuratura Nadd V d x fvd VRd,m VRd,f VRd,max VRd,max VRd,max c.s. Verifica
mur. int. tot.
SLV 1 ini. - -2318 610 3221 73.28 41.48 0.52 649 2295 2137 2137 0.66 No
121996
SLV 1 fin. 11996 -2030 0 -1739 100 100 0.24 727 3132 2917 2917 1.68 Si

10.5.2 Verifica analitica


Verifica a pressoflessione nel piano
Nello spirito di 5.4.1.1.2(2) e nella indeterminazione della dimensione dello stress block (0.6x – 0.8x)
si adotta un andamento delle tensioni di compressione di tipo parabola-rettangolo con valore
massimo pari a fmd. La verifica viene condotta con il programma Presfle considerando la sezione di
muratura 100*30 cm con resistenza a compressione fmd=10.5/1.35/2=3.88 daN/cm2.
La dilatazione di progetto della fibra viene calcolata secondo la formula 5.1 del DT200 εfd = ηa x εfk /γf
= 0.015 x 0.65 / 1.1 = 0.00886
La armatura reagente a sola trazione è costituita da fili posti ad interasse di 6.6 cm con tensione di
progetto fyd=230000*.00886=2038 daN/cm2 ed area del singolo filo A=53*6.6/(230000*.015)=0.1
cm2

83
Sismicad 12.14 – Validazione 10.5 Mancata considerazione dell’intonaco in verifica

Verifica a taglio nel piano


Sezione iniziale.
Da presfle si ricava:
x=39.8 cm
d=100-(100-43)*.5=71.5 cm
Nadd=706*2*.1*9/2=635 daN
Sforzo normale sulla muratura -2318-635=-2953 daN
Secondo CNR-DT 200 R1/2013 5.4.1.2.2(2) si ha:
fvd =(0.42/1.35+0.4*2953/43/30)/2.4=0.51 daN/cm2
VRd,m=x*t*fvd =43 *30*0.51=658 daN
VRd,f=0.6*71.5*2038*2*0.1/6.6/1.2=2207 daN
fhmd=10.5/1.35/2.4=3.24 daN/cm2
VRd,max_muratura=0.3*3.24*30*71.5=2085 daN

10.5.3 Riepilogo dei risultati


Sismicad Analitico Scarto
Coeff. sic.
1.16 1.15 0.09%
Pressoflessione
fvd 0.52 0.51 1.9%
VRd,m 649 658 1.38%
VRd,f 2295 2207 3.8%
VRd,max tot. 2137 2085 2.4%

84