Sei sulla pagina 1di 2

Pontificia Università Gregoriana

ANNO ACCADEMICO 2009-2010

CORSO
Fede ed e s ist enza ( Mart edì I s em e stre )

Contenuto:
Il corso intende riflettere sulla fede come particolare visione della vita, secondo l’intuizione di R.
Guardini, in grado di dare a pensare la relazione tra problema e mistero dell’esistenza. In tal senso,
la fede cristiana si qualifica per quella proposta nella quale l’uomo, sul paradigma Gesù Cristo,
trova se stesso e, insieme, il senso del mondo, il valore dell’etica, la verità progettuale della
relazione con Dio e gli altri. In più, nel corso delle lezioni verranno affrontate quelle tematiche
(identità-alterità; libertà-speranza; male-bene…) che appellano alla prospettiva teologica della fede.

Obiettivi:
a) Offrire chiavi di lettura per leggere e interpretare le problematiche che interpellato l’evento della
fede.
b) Comprendere le categorie fondamentali di una teologia della fede che coniughi rivelazione ed
esistenza.
c) Valutare quali sono le prospettive teologiche in grado di mostrare la significatività del credere.

Metodo:
Lezione frontale; ricerca personalizzata; elaborati su tematiche specifiche.

Bibliografia essenziale: C. Dotolo, Abitare i confini. Per una grammatica dell’esistenza,


Transeuropa, Massa 2008; ID., Una fede diversa. Alla riscoperta del Vangelo, EMP, Padova 2009.

Carmelo Dotolo

Bibl iograf ia di approfondimento

J. ALFARO, Rivelazione cristiana, fede e teologia, Queriniana, Brescia 1986.

D. ANTISERI, Credere dopo la filosofia del XX secolo, Armando, Roma 1999.

H.U. von BALTHASAR, Fides Christi, in ID., Sponsa Verbi, Morcelliana, Brescia 1970,
41-72.

P.L. BERGER, Una gloria remota. Avere fede nell’epoca del pluralismo, Il Mulino,
Bologna 1994.

E. BISER, Svolta della fede. Una prospettiva di speranza, Morcelliana, Brescia 1989.

M. BUBER, Due tipi di fede. Fede ebraica e fede cristiana, Paoline, Cinisello Balsamo
1995.

R. BULTMANN – A. WEISER, Pisteuo, in G. KITTEL (ed.), Grande Lessico del Nuovo


Testamento, Paideia, Brescia 1975, X, 338-488.
P. CODA – C. HENNECKE (edd.), La fede evento e promessa, Città Nuova, Roma 2000.

G. COFFELE, Bibliografia scelta sull’atto di fede, in Ricerche Teologiche 2 (1991) 383-


392.

A. DULLES, Il fondamento delle cose sperate. Teologia della fede cristiana, Queriniana,
Brescia 1997.

G. EBELING, Parola e fede, Bompiani, Milano 1974, 78-126.

R. FISICHELLA (ed.), Noi crediamo per una teologia dell’atto di fede, ED, Roma 1993.
ID., La fede come risposta di senso. Abbandonarsi al mistero, Paoline, Milano 2005.

R. GUARDINI, La vita della fede, Morcelliana, Brescia 1965.

W. KASPER, Introduzione alla fede, Queriniana, Brescia 19858.

P. LEGRENZI, Credere, Il Mulino 2008.

S. LOMBARDINI – D. ANTISERI – M. BALDINI, C’è ancora spazio per la fede, Rusconi,


Milano 1992.

J. MOUROUX, Io credo in te. Struttura personale della fede, Morcelliana, Brescia 1950.

R. PANIKKAR, Mito, fede ed ermeneutica. Il triplice velo della realtà, Jaca Book, Milano
2000, 189-230.

G. PRESSBURGER, Sulla fede, Einaudi, Torino 2004.

K. RAHNER, Atto e contenuto della fede, in ID., Nuovi Saggi IX, Paoline, Roma 1984,
210-225.

J. RATZINGER, Introduzione al cristianesimo, Queriniana, Brescia 19796.

P. ROUSSELOT, Gli occhi della fede, Jaca Book, Milano 1977.

P. SEQUERI, L’idea della fede. Trattato di teologia fondamentale, Glossa, Milano 2002.

P. TILLICH, Dinamiche della fede-religione-morale, Ubaldini, Roma 1967.

G. VATTIMO, Credere di credere, Garzanti, Milano 1996.

A. VERGOTE, Religione, fede, incredulità. Studio psicologico, Paoline, Cinisello Balsamo


1985.

B. WELTE, Che cosa è credere, Morcelliana, Brescia 1983.