Sei sulla pagina 1di 80

CORSO TEORICO PRATICO PER INSEGNANTI DI

DANZA CLASSICO ACCADEMICA


Biennio 2017/2019

Edizione XVIII
Anno accademico 2017/2018

LA BARRE E LE CENTRE
Lezione Pratica e Spartiti
ESERCIZI DI DANZA CLASSICO ACCADEMICA PER I CORSO

CHIARA VECCHIATO

1
2
Introduzione
La mia ricerca in danza e musica

In questa prima elaborazione di esercizi alla sbarra e al centro ho optato per una ricerca
personale indirizzata alla sperimentazione del piccolo bagaglio di conoscenze tecniche
e teoriche acquisite in questi primi mesi di studio all’Accademia Teatro alla Scala.
Ho cercato di creare un elaborato dignitoso che sviluppi gli esercizi di una lezione per I
corso nel modo più coerente possibile a un buon livello tecnico di esecuzione, dando
importanza alla musica e alla conoscenza delle nozioni basilari dei brani.
Un “elaborato dignitoso” che fosse espressione di una ricerca di stile nella stesura non
ancora ultimata, di un work in progress su un ideale e personale metodo di scrittura
degli esercizi che ancora non ho ben strutturato: in definitiva, una prima bozza che
cerca di essere all’altezza delle aspettative e personali, in primis, e del lettore.
I due capitoli, La barre e Le centre si sviluppano nella descrizione dei singoli esercizi
accompagnati dagli spartiti delle relative trasposizioni per pianoforte; in particolare il
lavoro di ricerca di tali spartiti è stato per me di grande impegno: ho voluto inserire brani
musicali appartenenti agli importanti artisti affrontati a lezione di Musica applicata alla
danza con la docente Inessa Filistovich e ricercarne altri tra i più famosi nella tradizione
ballettistica ottocentesca. Al termine dei due capitoli ho inserito due diverse appendici
con informazioni sui compositori fin’ora incontrati e le schede riassuntive dei balletti,
entrambe in riferimento ai brani scelti per gli esercizi. Sono personalmente felice che ciò
mi abbia permesso di iniziare un lavoro di studio e approfondimento sulla danza
classica legato alla musica: credo che arrivare a riconoscere i vari brani e “canticchiarli”
durante la spiegazione di un esercizio sia per un’aspirante docente una nota di grande
valore.

3
Concludo scusandomi della non ancora perfetta esposizione scritta degli esercizi, che
mi impegnerò a perfezionare e indico di seguito alcune precisazioni sull’esecuzione dei
movimenti in merito all’utilizzo di alcune mie specifiche notazioni:

 PRÉPARATION
Laddove appare questa dicitura: dalla posizione preparatoria, passando per la I
posizione delle braccia arrivo alla II posizione.
Tutti gli esercizi, nel caso non sia presente una diversa indicazione, avranno
questo tipo di port de bras di preparazione

 PICCOLA COORDINAZIONE BRACCIO EN DEHORS E TESTA


Laddove appare questa dicitura: allongé, passo per la posizione preparatoria
arrivando in I, apro ai 45° sul piano orizzontale e termino nuovamente in II
posizione.
Molti esercizi (se non specificato diversamente) avranno questo tipo di port de
bras.

Infine, molti dei brani scelti non sono adattati alla versione per sbarra ma trasposizioni
per pianoforte dei brani originali, sui quali ho cercato di adattare lo sviluppo dei vari
esercizi:
 (SE CON PIANISTA)
Laddove appare questa dicitura: il brano musicale di riferimento in traccia mp3
allegata non prevede un’introduzione, che viene invece inserita nel caso si
collabori con un pianista.

Spero davvero che il mio impegno dia buoni frutti, e che sia un primo lavoro degno di
essere presentato da una buona aspirante insegnante di danza classico accademica,
“diplomanda” all’Accademia Teatro alla Scala di Milano.

4
Indice

Introduzione. La mia ricerca in danza e musica 3

Capitolo Primo. La barre


1. Plié 7
2. Battements tendus 12
3. Battements jetés 15
4. Ronde de jambe par terre 19
5. Battements fondus 25
6. Battements frappés 29
7. Battements développes 34
8. Grand battements 36
9. Jambe à la maine 45

Capitolo Secondo. Le centre


1. Port de bras 47
2. Battements tendus 49
3. Ronde de jambe par terre 53
4. March 55
5. Adage 61

Appendice 1. I compositori 63

Appendice 2. I balletti 69

Conclusione 79

Sitografia 80

5
6
Capitolo Primo
La barre

1. Plié

Brano musicale: Frédéric Chopin Nocturne in E-flat Major, Op. 9, N. 2


Tempo musicale: 12/8, 34 battute musicali.
Posizione di partenza: verso la dx, I posizione dei piedi, braccio libero dx in
posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Prèparation per il braccio libero in 2 battuta (se con pianista)

I posizione
1ª battuta: 2 demi pliés in I pos., piccola coordinazione braccio en dehors e testa
2ª battuta: 1 cambré en avant,piccola coordinazione braccio en dehors e testa
3ª battuta: 1 grand plié, piccola coordinazione braccio en dehors e testa
4ª battuta: 1 relevé in I pos. e appoggio, 1 battement tendu di lato e appoggio in II
pos. con braccio tenuto alla II e testa a 45°
II posizione
5ª-8ª battuta: ripeto come in I pos. con cambré di lato verso la sbarra con
coordinazione braccio allongé, III e apro alla II e testa
V posizione
9ª-12ª battuta: ripeto come in I pos. con cambré en arrière con coordinazione
braccio allongé, III e apro alla II e testa
IV posizione
13ª-16ª battuta: ripeto come in I pos. con cambré di lato verso l’esterno con

7
coordinazione braccio allongè, III (sx) – preparatoria (dx) e apro
(sx) –torno (dx) alla II e testa

Chiudo V, relevé, demi detourné in V pos. verso la sbarra, chiudo V, battement


tendu di alto chiudo I; ripeto a sx.

8
9
10
11
2. Battement tendu

Brano musicale: Cesare Pugni La Esmeralda – Tambourine Solo Variation


Estratto da Esmeralda, Jules Perrot, 1844
Tempo musicale: 2/4, 34 battute musicali.
Posizione di partenza: verso la dx, I posizione dei piedi, braccio libero dx in
posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio il braccio libero è la tenuto in II posizione e la
testa è a 45° verso l’esterno.
Préparation per il braccio libero in 1 battuta.

1ª battuta: 1 battement tendu en avant


2ª battuta: 1 battement tendu di lato
3ª-4ª battuta: 1 battement tendu en arrière e 1 battement tendu passé par terre, I
posizione sur le demi plié
5ª-6ª battuta: 2 battement tendu di lato dal e sur le demi plié
7ª-8ª battuta: 1 battement tendu di lato, con appoggio e demi plié, 1 relevé, I
posizione
9ª battuta: prèparation
10ª-16ª battuta: ripeto da dietro
17ª battuta:V posizione, relevé, 1 demi detourné in V posizione, V posizione a sx
18ª battuta: 1 battement tendu di lato a sx, I posizione,préparation
19ª-34ª battuta: ripeto tutto a sx

12
13
14
3. Battement jeté

Brano musicale: Daniel Auber Grand pas classique - Variation II


Estratto da Dieu et la Bayadère, Filippo Taglioni, 1830
Tempo musicale: 2/4, 48 battute musicali.
Posizione di partenza: verso la dx, V posizione dei piedi, gamba dx avanti, braccio
libero dx in posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio il braccio libero è la tenuto in II posizione e la
testa è a 45° verso l’esterno.
Préparation per il braccio libero in 2 battute.

1ª battuta: 1 battement jeté en avant in 2/4


2ª battuta: ripeto di lato, V posizione dx dietro
3ª battuta: ripeto en arrière
4ª battuta: cloche en avant, cloche en arrière, V posizione dx dietro
5ª-8ª battuta: ripeto da dietro
9ª battuta: 1 battement jeté di lato in 2/4, V posizione dx dietro
10ª battuta: 1 battement jeté di lato in 2/4, con appoggio alla II
11ª battuta: 1 demi plié in II posizione
12ª battuta: stendo e preparo per piqués à la seconde
13ª-14ª-15ª battuta: 3 piqués
16ª battuta: appoggio in battement tendu, V posizione dx avanti
17ª-18ª-19ª-20ª battuta: 1 grand plié in V posizione, piccola coordinazione braccio en
dehors e testa
21ª-22ª battuta: 1 relevé, braccio in I posizione, equilibrio
23ª battuta: 1 demi detourné in V posizione verso la sbarra
24ª: prèparation

Successive 24 battute: ripeto tutto a sx

15
16
17
18
4. Rond de jambe par terre

Brano musicale: Clément Philibert Léo Delibes Waltz from Coppelia


Estratto da Coppélia, Arthur Saint-Léon, 1870
Tempo musicale: 3/4, 130 battute musicali
Posizione di partenza: verso la dx, I posizione dei piedi, braccio libero dx in posizione
preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio il braccio libero è la tenuto in II posizione e la
testa è tenuta en face.
Prèparation per il braccio libero in 4 battute
1ª battuta: pausa
2ª battuta: 1 battement tendu sur le demi plié en avant con
coordinazione testa e braccio in I posizione
3ª battuta: demi ronde en dehors termino à la seconde steso, con
coordinazione testa e braccio in II posizione
4ª battuta: demi ronde en dehors termino derriere, con coordinazione
testa en face e braccio à la seconde

5ª-8ª battuta: 1 demi ronde en dehors terminato in I posizione con demi plié
9ª-16ª battuta: 1 ronde en dehors terminato in I posizione estesa
17ª-20ª battuta: 2 ronde en dehors in 2 battute ciascuno
21ª battuta: 1 battement tendu passé par terre
22ª-24ª battuta: 1 battement lant en avant, terminato in battement tendu en avant
25ª-40ª battuta: ripeto tutto en dedans
41ª-48ª battuta: 1 cambré en avant con coordinazione braccio per III port de bras, 1
demi plié-stendo con braccio in III posizione nelle ultime due
battute
49ª-56ª battuta: 1 cambré en arriére con coordinazione braccio III port de bras
terminato à la seconde
57ª-59ª battuta: V posizione, demi plié, relevé, demi detournet in V posizione verso la
sbarra
60ª-61ª battuta: demi pliè in V posizione a sx, stendo, braccio in I posizione
62ª battuta: 1 battement tendu di lato, braccio in II posizione
63ª battuta: I posizione dei piedi, braccio in posizione preparatoria
19
64ª battuta: pausa
65ª battuta: 1 battement tendu sur le demi plié en avant con coordinazione testa e
braccio in I posizione
66ª battuta: demi ronde en dehors termino à la seconde steso, con coordinazione
testa e braccio in II posizione
67ª battuta: demi ronde en dehors termino derriere, con coordinazione testa en face
e braccio à la seconde

Dalla 68ª battuta: ripeto tutto a sx

20
21
22
23
24
5. Battement fondu

Brano musicale: Frédéric Chopin Waltz in A minor, B 150 – KK 1238-1239


Posthumous
Tempo musicale: 3/4, 80 battute musicali.
Posizione di partenza: verso la dx, V posizione dei piedi, gamba dx avanti braccio
libero dx in posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio il braccio libero è tenuto in II posizione; la testa è
a 45° verso l’esterno per i fondus en avant e en arriére, rimane invece en face per i
fondus di lato.
Prèparation per il braccio libero in 2 battute (se con pianista)
1ª battuta: braccio in I
2ª battuta: preparazione arto dx di lato a 45°

1ª- 4ª battuta: 1 fondu en avant sulla pianta del piede a 45°, terminato in V posizione
5ª-8ª battuta: 1 battement tendu par developpé en avant par terre, V posizione,
preparo arto dx di lato
9ª-16ª battuta: ripeto en arriére
17ª-24ª battuta: ripeto di lato, terminando con appoggio in II posizione e ritorno in
preparazione arto dx di lato a 45°
25ª-30ª battuta: 1 double fondu en avant, 1 di lato 1 en arriére
31ª battuta: 1 fondu soutenu en arriére
32ª battuta: 1 demi detourné in V posizione verso il centro, prepararo arto sx di lato
33ª-64ª battuta: ripeto tutto a sx

1ª-4ª battuta: cambré en avant in V posizione, con piccola coordinazione braccio e


testa
5ª-6ª battuta: plié sus sous in V posizione, coordinazione braccio in I
7ª-8ª battuta: demi detourné in V posizione verso la sbarra
9ª-16ª battuta: ripeto a sx

25
26
27
28
6. Battement frappé

Brano musicale: Clément Philibert Léo Delibes Pizzicato Polka


Estratto da Sylvia, Louis Mérante, 1876
Tempo musicale: 6/8, 6 battute; 2/4, 62 battute musicali
Posizione di partenza: verso la dx, V posizione dei piedi, gamba dx avanti braccio
libero dx in posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio il braccio libero è tenuto in II posizione; la testa è
a 45° verso l’esterno per i frappés en avant e en arriére, rimane invece en face per i
frappés di lato; cou de pied abbracciati.
Prèparation per il braccio libero in 6 battute da 6/8
1ª-4ª battuta: port de bras di preparazione
5ª-6ª battuta: preparazione frappé (1 battement tendu di lato, 1 cou de
pied abbracciato)

1ª-2ª battuta: 2 frappés en avant


3ª-4ª battuta: 2 frappés di lato
5ª-8ª battuta: 1 frappé en croix
9ª-16ª battuta: ripeto da dietro
17ª-18ª battuta: 1 demi plié V, 1 sus sous in V, coordinazione braccio in I posizione
19ª-20ª battuta: 1 demi detourné in V posizione verso la sbarra, 1 demi plié V
21ª battuta: preparazione frappé a sx
22ª-41ª battuta: ripeto tutto a sx
42ª battuta: braccio in preparazione
43ª battuta: braccio in I posizione
44ª battuta: battement tendu di lato con braccio in II posizione
45ª battuta: preparazione arto dx per petits battements
1ª-6ª battuta: 12 petits battements sulla pianta del piede a dx
7ª battuta: 1 fondus soutenu sulla pianta del piede a 45°
8ª battuta: 1 demi detournet in V posizione verso la sbarra, con preparazione petits
battement di sx
9ª-16ª battuta: ripeto a sx

29
30
31
32
33
7. Battement développe

Brano musicale: Johann Friedrich Franz Burgmüller Étude No. 1 “La Candeur”
Estratto da 25 Études facile set progressives, Op. 100 - for piano
Tempo musicale: 4/4, 32+4 battute
Posizione di partenza: verso la dx, V posizione dei piedi, gamba dx avanti braccio
libero dx in posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio il braccio libero è tenuto in II posizione; la testa è
a 45° verso l’esterno per i battements développes en avant e en arriére, rimane
invece en face per i battement développes di lato.
Préparation per il braccio libero in 8 battute da 4/4
1ª-4ª battuta: port de bras di preparazione
5ª-8ª battuta: un grand plié in V con piccola coordinazione braccio e
testa

1ª-4ª battuta: 1 développe di lato


5ª-8ª battuta: 1 battement lant en arriére
9ª-12ª battuta: 1 développe di lato
13ª-16ª battuta: 1 battement lan en avant
17ª-20ª battuta: 1 développe en avant
21ª-22ª battuta: 1 développe en arrière
23ª-24ª battuta: 1 fondu soutenu sulla pianta del piede
25ª-26ª battuta: 1 demi detournet in V posizione verso la sbarra, apro braccio alla II
27ª-28ª battuta: allongé, e braccia in posizione di preparazione

34
35
8. Grand battement

Brano musicale: Franz Schubert Die Forelle (The Trout)


Trascrizione per pianoforte di Franz Liszt
Tempo musicale: 2/4, 54 battute per l’esecuzione (+60 a completamento)
Posizione di partenza: verso la dx, V posizione dei piedi, gamba dx avanti braccio
libero dx in posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio il braccio libero è tenuto in II posizione; la testa è
a 45° verso l’esterno per i grands battements en avant e en arriére, rimane invece en
face per i grands battements di lato.
Préparation per il braccio libero in 7 battute da 2/4
1ª battuta: allongé
2ª battuta: braccio in posizione preparatoria
3ª battuta: I posizione
4ª battuta: III posizione
5ª-6ª battuta: II posizione
7ª battuta: pausa

1ª-2ª battuta: 1 grand battement en avant passando per battement tendu


3ª-6ª battuta: ripeto di lato e en arriére
7ª-8ª battuta: 1 battement tendu passé par terre
9ª-14ª battuta: 3 grands battements di lato passando per battement tendu
15ª-16ª battuta: demi plié, stendo
17ª-32ª battuta: ripeto da dietro
33ª-40ª battuta: 1 grand battement en croix con fermata in battement tendu nel
tragitto di ritorno
41ª-44ª battuta: demi plié con braccio allongé, sus sous con braccio in I, demi
detournet in V posizione verso la sbarra, demi plié in V posizione
con braccio in I
45ª-46ª battuta: stendo in V posizione con braccio che apre in II
47ª-48ª battuta: allongé, braccio in posizione preparatoria

36
37
38
Per l’esecuzione dell’esercizio è sufficiente eseguire il brano musicale fino a questo
punto; per conoscenza si continua di seguito con lo partito del brano completo.

39
40
41
42
43
44
9. Jambe à la maine

Brano musicale: Johannes Brahms Waltz op. 39, No. 2 in E Major


Tempo musicale: 3/4, 48 battute
Posizione di partenza: verso la dx, V posizione dei piedi, gamba dx avanti braccio
libero dx in posizione preparatoria, testa ruotata a dx a 45°.
Durante l’esecuzione dell’esercizio la testa è tenuta en face.
Prèparation per il braccio libero in 2 battute da 3/4 (se con pianista)

1ª battuta: 1 cou de pied en avant


2ª battuta: 1 retiré en avant
3ª battuta: prendo il tallone dx con la mano dx
4ª-5ª battuta: porto l’arto inferiore dx à la seconde
6ª battuta: lascio il tallone e consolido la posizione in tenuta alla II
7ª battuta: appoggio battement tendu di lato
8ª battuta: chiudo V dx dietro
9ª-16ª battuta: ripeto con arto inferiore sx en avant
17ª-20ª battuta: demi plié, sus sous, demi detourné in V posizione verso l’esterno,
demi plié in V sx avanti
21ª-22ª battuta: stendo, braccio in II posizione
23ª-24ª battuta: 1 battement tendu di lato, V posizione sx avanti
25ª-48ª battuta: ripeto tutto a sx

45
46
Secondo Capitolo
Le centre

1. Port de bras

Brano musicale: Johannes Brahms Waltz op. 39, No. 15 in A Flat Major, for piano
Tempo musicale: 3/4, 44 battute
Posizione di partenza: en face, I posizione dei piedi, braccia in posizione
preparatoria, testa en face
Durante l’esecuzione dell’esercizio la testa è segue la coordinazione delle braccia.
Prèparation per le braccia in 4 battute da 3/4 (se con pianista)

1ª-8ª battuta: 1 allongè, 1 grand pliè in I, con piccola coordinazione delle braccia e
testa
9ª-10ª battuta: posizione di preparazione
11ª-12ª battuta: I posizione
13ª-14ª battuta: preparazione II port de bras
15ª-16ª battuta: relevé
17ª-22ª: II port de bras
23ª44ª battuta: ripeto tutto a sx

47
48
1. Battement tendu
Brano musicale: Jirí Antonín Benda Sonatina NO. 3 in A Minor, Allegro, for piano
Tempo musicale: 2/4, 32 battute
Posizione di partenza: en face, V posizione dei piedi, braccia in posizione
preparatoria, testa en face
Durante l’esecuzione dell’esercizio la testa è a 45° verso l’esterno, durante i
battements tendus en avant e en face nei battements tendus di lato; le braccia
sono tenute in II posizione
Prèparation per le braccia in 4 battute da 3/4 (se con pianista)

1ª-2ª battuta: 1 battement tendu en avant


3ª-4ª battuta: 1 battement tendu di lato chiudo V dx dietro
5ª-8ª battuta: ripeto a sx
9ª-12ª battuta: 2 battements tendus di lato con cambio V
13ª-16ª battuta: 1 battement tendu di lato, con appoggio e on passaggio
17ª-32ª: ripeto tutto a sx

49
50
51
52
2. Rond de jambe par terre

Brano musicale: Johannes Brahms Waltz op. 39, No. 16 in C Sharp Minor, for
piano
Tempo musicale: 3/4, 32 battute
Posizione di partenza: en face, I posizione dei piedi, braccia in posizione
preparatoria, testa en face
Durante l’esecuzione dell’esercizio la testa rimane en face
Préparation per le braccia in 4 battute da 3/4 (se con pianista)

1ª-4ª battuta: 1 demi rond de jambe par terre en dehors a dx, chiudo sur le demi
plié con port de bras di preparazione
5ª-8ª battuta: 1 rond de jambe par terre en dehors
9ª-16ª battuta: ripeto a sx
17ª-32ª battuta: ripeto en dedans

53
54
3. March

Brano musicale: Ludwig van Beethoven Turkish March “Ruins of Athens”


Trascrizione per pianoforte
Tempo musicale: 2/4, 103 battute

Posizione di partenza: en face, VI posizione dei piedi, mani sui fianchi


Dal fondo della sala scendo in avanti in gruppi di 4 ballerine
Préparation per le braccia in 2 battute da 2/4 (se con pianista)

1ª-6ª battuta: marcia con cou de pied


7ª-8ª battuta: demi plié, relevé
9ª-12ª battuta: bourée en avant
13ª-16ª battuta: bourrées en tournant

55
56
57
58
59
60
4. Adage

Brano musicale: Johannes Brahms Waltz op. 39, No. 9 in D Minor, for piano
Tempo musicale: 3/4, 48 battute

Posizione di partenza: en face, V posizione dei piedi, braccia in posizione


preparatoria, testa en face
Durante l’esecuzione dell’esercizio la testa rimane en face
Préparation per le braccia in 4 battute da 3/4 (se con pianista)

1ª-2ª battuta: 1 cou de pied en avant


3ª-4ª battuta: 1 retiré en avant
5ª-6ª battuta: 1 développe di lato a 90°
7ª battuta: appoggio battement tendu di lato
8ª battuta: chiudo V dietro
9ª-16ª battuta: 1 battement lant en avant, appoggiando in battement tendu en
avant alla 15ª battuta
17ª-32ª battuta: ripeto a sx
33ª-36ª battuta: demi plié in V posizione a dx, con piccola coordinazione delle
braccia
37ª-40ª battuta: 1 battement tendu di lato, cambio V, braccia in II posizione
41ª-44ª battute: 1 demi plié in V posizione a sx, con piccola coordinazione delle
braccia
45ª-48ª battuta: 1 battement tendu, cambio V, braccia in II posizione

61
62
Appendice I
I compositori

63
OPERE
 Polacche
(famose soprattutto le ultime sette)
op. 40 (Militare), op. 44, op. 54
(Eroica), op. 61 (Polacca-Fantasia
in la bemolle).
 Mazurke,Valzer,Preludi, Ballate
ispirate a poemi di Mickiewicz.
 27 Studi
fra i maggiori capolavori pianistici.
Fryderyk Chopin  Notturni
emerge l'individualismo romantico
ZelazowaWola, Polonia 1810 – Parigi 1849
del musicista.

Compositore polacco, visse la sua infanzia e


LAVORI CON ORCHESTRA
adolescenza a Varsavia, debuttò giovanissimo  Là ci darem la mano
come musicista e si esibì in molti paesi d’Europa. Variazioni sul duettino del Don
Visse a Parigi dove insegnò pianoforte presso Giovanni di Mozart
alcune famiglie aristocratiche potendo così  Grande fantasia su arie polacche
 Il grande rondò da concerto
condurre un buon tenore di vita che gli permise di
Krakowiak
dedicarsi alla composizione. Morì a 39 anni,  Andante spianato
sepolto a Parigi il suo cuore fu portato in Polonia,  Grande Polacca brillante in mi
nella chiesa di Santa Croce a Varsavia. bemolle op. 22
Il nome di Chopin è legato al pianoforte, ne
BALLETTO
trasformò la tecnica e la sonorità, egli riuscì a
 Les Sylphides
creando un suono pianistico totalmente nuovo, Coreografia originale di Michel
intimo, vellutato, squisitamente romantico. Un Fokine. Nella sua forma attuale fu
continuo lavoro di ripensamento, portato avanti presentato per la prima volta al
meticolosamente, a volte per anni, trasformava Théâtre du Châtelet di Parigi il 2
Giugno 1909 dai Balletti Russi di
semplici spunti e improvvisazioni in capolavori.
Djagilev. Questo "sogno romantico"
Elaborò danze popolari polacche e 'musica da fu il primo balletto ad essere
salotto' portando queste forme a un alto livello veramente tale. Infatti Les Sylphides
artistico. Già dai primi esordi di Chopin emergono non ha una trama né segue una
tratti personali, quali la predilezione esclusiva per storia ma prevede solo la danza
sotto la luna tra un gruppo di silfidi
il pianoforte, l'attenzione, tipica del nazionalismo
in tunica bianca e un giovane poeta
romantico, per la musica popolare e un gusto per sognatore in pantaloni bianchi e
melodie elaborate e variate. abito nero.
64
COMPOSIZIONI
 10 opere
 4 sinfonie
 40 Messe
 Cantate
 musica da camera

BALLETTI
312 balletti tra cui
 Ondine, 1843,
Cesare Pugni  Caterina la figlia del bandito, 1846
 Il cavallino gobbo, 1864
Genova 1802 - Pietroburgo 1870
 La Esmeralda, 1844, Pas de

Studia al Conservatorio Reale di Musica a Milano. quatre, 1845 (J. Perrot)


 La fille de marbre, 1847
Fu senza dubbio il compositore di musica per
(A. Saint-Léon)
balletto più prolifico di tutto il XIX secolo.  La filledupharaon, 1862
Mentre i suoi colleghi adottavano uno stile (M. Petipa)
unitario per ogni titolo, il genovese sapeva
trascegliere tra musica adatta a momenti tragici e
motivi popolari napoletani, con grande attenzione
alla variazione dei ritmi. Nei balletti di Pugni la
dinamica musicale e la varietà ritmica seguono
scrupolosamente le prescrizioni del libretto,
adeguandosi alle azioni dei personaggi e al tipo
di movimento richiesto. Pugni, in altre parole,
cerca di avvicinarsi alla storia e al personaggio.
La vasta messa di titoli che ha caratterizzato la
produzione di Pugni oggi è quasi del tutto
scomparsa dal repertorio del balletto classico,
tranne poche pagine ricorrenti e alcune
sporadiche riprese. Al Teatro alla Scala, dove il
compositore mosse i suoi primi passi, La figlia
del faraone fu interpretata da Svetlana Zhakarova
nel corso della stagione 2006-2007; nel 2009 il
Gran Teatro La Fenice di Venezia lo ricordò
rappresentando Il carnevale di Venezia.
65
COMPOSIZIONI
 operette (1852-1869)
Autore di 17 operette alla cui
composizione si dedicò con gusto e
fantasia scintillante.
 opere liriche (1865-1893)
La più importante opera lirica di
genere esotico di fine Ottocento,
Lakmé (1883), andata in scena

LÉO DELIBES all’Opéra di Parigi il 14 aprile 1883,


capolavoro lirico che segna la sua
Saint-Germain de Val, 1836 - Parigi 1891 definitiva affermazione.

Nato il 21 febbraio 1836, entra al Conservatorio di BALLETTI


Parigi nel 1847, dove studia composizione con  La source, 1866 (coreografia di
Adolphe Adam, l’autore di Giselle (1841). Nel 1853 Arthur Saint-Léon).
 Revival di Le Corsaire
ottiene l’incarico di accompagnatore al Théatre-
(Divertissement e Le Jardin Animé),
Lyrique, occupando nello stesso tempo e per
1867 (coreografia di di Joseph
alcuni anni la carica di organista a St. Pierre de Mazilier).
Chaillot. Dal 1865 al 1872 assunme la carica di 2°  Coppélia o La ragazza dagli occhi
maestro dei cori all’Opéra. Nel 1871, all’età di 35 di smalto, 1870 (coreografia di Arthur
Saint-Léon).
anni, si sposa con Leontine Estelle Denain e dal
 Sylvia o La ninfa di Diana, 1876
1881 diventa professore di composizione al
(coreografia di Louis Merante).
Conservatorio.  Le Roi s’amuse (6 brani di danze
La musica di Delibes si colloca nella corrente del per la commedia), 1882.
nel Romanticismo, ma non è una musica cupa e  Lakmé (danze di carattere por
l’opera lirica), 1883.
tragica, né che celebra la qualità aerea della
danza (vedi Adam con Silfidi e Villi del ballet
blanc), bensì una musica ricca di umorismo ed
esuberanza, che esalta il carattere brillante e
vivace delle danze nazionali, con attenzione
all’individuo e ai popoli ( vedi musiche popolari e
danze di carattere inserite nelle sue opere, che
suggeriscono i sensuali colori della vita terrena).
Suoi contemporanei sono Schumann, Liszt,
Wagner, Drigo, Minkus, Brahms, Berlioz e Johann
Strauss (figlio).
66
COMPOSIZIONI
 Fantasia per pianoforte a quattro
mani, 1810
 Sinfonie: Prima sinfonia in re minore,
1813 - Quarta sinfonia in do minore
detta “ la tragica”, 1816 - Sesta
sinfonia in do maggiore, 1817 -
Ottava sinfonia in si minore detta
(l’incompiuta), 1822 - Sinfonia in do

Franz Schubert maggiore, 1828


 Quintetto della trota, 1819
Vienna, 31 gennaio 1797 – Vienna, 19 novembre 1828  Quartetti: Quartetto in do minore (un
solo tempo), 1820 - Quartetto la
Franz si avvicina all’ istruzione musicale grazie al
morte e la fanciulla, 1825 - Quartetto
coro della parrocchia e all’ età di undici anni
in re minore, 1826
partecipa al concorso di ammissione per fanciulli  Lieder: Il viandante, 1823 - Ciclo di
cantori della Cappella Reale;è qui che il direttore leader de La bella molinora, 1823 -
della Cappella (Antonio Salieri) nota il suo talento Ave Maria, 1825 (Uno dei più celebri)
- Viaggio d’ inverno, 1827 (lieder per
vocale. Per curare la propria passione musicale
canto e pianoforte)
Schubert lascia la famiglia e si trasfersce in
convitto a studiare; decide di intraprendere la BALLETTI
carriera di musicista dopo aver assistito al Non scrive musiche da balletto, ma
concerto del “ Fidelio” di Beethoven. L’amore per molti hanno utilizzato le sue musiche
per creare delle coreografie.
Therese Grob andò segna le sue opere e tutta la
 Jahreszeiten der Liebe di Hassreiter e
sua vita in quanto il coronamento del loro sogno
Lehnert, 1911
d’amore non fu mai realizzato: Franz non è  Incompiuta di I. Duncan, 1927
all’altezza di Therese, non la può mantenere, di  La Bien Aimeé di Nijinskij, 1928
conseguenza non si sposano. La vita del  Errante di Balanchine, 1933
 Labyrinth di Massine, 1941
musicista è segnata da momenti di gioia (ama
 Printemps a Vienne di H. Lander,
frequentare i caffe letterari per questo viene
1954
definito Bohemienne) e momenti di depressione  Octet di Macdonald, 1965
(anche a causa di una malattia). Grazie all’aiuto di  Intrusion di Drew, 1969
Vogl, (famoso baritono del tempo), le sue  Schubertiade di Smuib, 1970
 Scharden di Catà, 1973
composizioni divengono via via più conosciute al
 Summer di de Mille, 1975
pubblico ma la fama per lui non decolla mai.
 Grand Trio di Van Manen, 1978
Solo dopo la sua morte, prematura, viene  Songs and Dances di North, 1981
riconosciuto come genio della musica.  The Enchanted Mill di Lichine, 1949
67
68
Appendice 2
I balletti

69
70
La Esmeralda

COMPOSITORE Cesare Pugni


TIPO DI COMPOSIZIONE Balletto
PRIMA ESECUZIONE Her Majesty’s Theatre
Londra, 9 marzo 1844
COREOGRAFO Jules Perrot
SCENOGRAFO William Grieve
COSTUMISTA Madame Copére
MACCHINISTA Sloman
INTERPRETI Carlotta Grisi – Esmeralda
Jules Perrot – Pierre Gringoire
Arthur Saint-Léon – Febo
Adelaide Frassi – Fiore di giglio
Antoine Louis Coulon – Quasimodo
Louis François Gosselin – Frollo
Madame Copére - Aloisa

È un balletto in tre atti e cinque scene ispirato al romanzo Notre Dame de Paris di Victor
Hugo, ripreso e portato al successo da Marius Petipa, nominato nel 1869 maître de
ballet dei Teatri Imperiali di San Pietro Burgo.

71
72
Le dieu et la bayadére

COMPOSITORE Daniel Auber


TIPO DI COMPOSIZIONE Opera balletto
PRIMA ESECUZIONE Académie Royale de Musique
Parigi, 13 ottobre 1830
COREOGRAFO Filippo Taglioni
INTERPRETI Adolphe Nourrit – tenore
Maria Taglioni – la Bayadére

Tale opera balletto in due atti, detta anche La courtisane amoureuse, fu sicuramente di
grande ispirazione per la rivisitazione del balletto La Bayadére, di Marius Petipa chefu
presente tra il pubblico nella rappresentazione del 1830. L’unica parte di questo balletto
che ancora si balla oggi è appunto il Pas de Deux, spesso usato nelle competizioni e
noto come Grand Pas Classique.

La Bayadére di Marius Petipa è un balletto in quattro atti e sette scene con apoteosi, su
musica di Ludwig Minkus. Il libretto è di Serghei Khudekov. Le scene e i costumi sono di
I. Andreev, M. Bocharov, P. Lambin, A. Roller, M. Shishkov, H. Wagner.
La prima rappresentazione avvenne al Teatro Imperiale Bolshoi Kamenny a San
Pietroburgo il 23 gennaio 1877, con gli interpreti Ekaterina Vazem (Nikya), Pavel Gerdt
(Solor), Lev Ivanov (Rajah), Maria Gorshenkova (Aiya), Maria M. Petipa (Gamzatti).
Il Gran Pas Classique è qui noto con il titolo di Il regno delle ombre.

73
74
Coppelia
(La Fille aux Yeux d’Email)

COMPOSITORE Léo Delibes


TIPO DI COMPOSIZIONE Balletto
PRIMA ESECUZIONE Opéra national de Paris
Parigi, 25 maggio 1870
COREOGRAFO Arthur Saint-Léon
SCENEGGAITURA Charles Nuitter
SCENOGRAFO Charles-Antoine Cambon, Edouard
Despléchin, Jean Baptiste Lavastre
COSTUMISTA Paul Lormier
INTERPRETI Giuseppina Bozzacchi - Swanilda/Coppelia
Eugénie Fiocre – Frantz en travesti

Coppelia o La ragazza dagli occhi di smalto è un balletto pantomimico in due atti e tre
scene. Il libretto è ispirato al primo racconto dei Notturni di Ernst Theodor Amadeus
Hoffmann Der Sandmann – L’uomo della sabbia, pubblicato bel 1815.

75
76
Sylvia
(La Nymphe de Diane)

COMPOSITORE Léo Delibes


TIPO DI COMPOSIZIONE Balletto
PRIMA ESECUZIONE Opéra Garnier
Parigi, 14 giugno 1876
COREOGRAFO Louis Mérante
SCENOGRAFO Jules Chéret
COSTUMISTA Lacoste
INTERPRETI Rita Sangalli – Sylvia
Louis Mérante – Aminta
Marco Magri – Orione
Marie Sanlaville – Eros
Louse Marquet - Diana

Sylvia è un balletto in due o tre atti basato sul poema Aminta di Torquato Tasso del
1573, che descrive la trama alla base delle musiche di Delibes. Jules Barbier e Baron de
Reinach adattarono il balletto per la compagnia dell’Opéra di Parigi. Quando il balletto
esordi non ebbe successo per molte produzioni. Questo arrivò con la versione del
balletto di Frederick Ashton, andato in scena alla Royal Opera House di Londra il 3
settembre 1952, con interpreti Margot Fonteyn (Sylvia), Michael Somes (Aminta), John
Hart (Orione) e Alexander Grant (Eros).

77
78
Conclusione

Molti sono gli aggiustamenti da apportare al testo, consistente è il lavoro di


approfondimento che si verrà a presentare, innumerevoli le perplessità sulla corretta
comprensione delle nozioni, sulla esposizione e sulla presentazione teorica e pratica
degli insegnamenti.
Il materiale da ultimare c’è. Al termine di questa prima elaborazione sono felice di aver
impiegato tempo e dedizione a questo lavoro, che mi ha avvicinato a ciò che amo in un
modo fino ad ora non ancora sperimentato, che mi ha messo alla prova nel seguire le
note sullo spartito musicale e infine che mi ha coinvolto e assorbito in una maniera tale
che io stessa rimango sbalordita.
Molti sono gli impegni e i doveri lavorativi e familiari: sono felice di aver dato il massimo
in questi giorni studio e ringrazio il corso, e di conseguenza tutti i docenti, per esseri i
fautori di questa possibilità di accrescimento professionale.

Chiara Vecchiato

79
Sitografia1

http://www.balletto.net
http://www.wikipedia.it
http://www.youtube.it

1 Le ricerche sui compositori sono basate sui lavori individuali elaborat dagli student del Corso teorico pratco per
insegnant di danza classico accademica, biennio 2017/2019
80