Sei sulla pagina 1di 7

IL MONTAGGIO DEL PEZZO IL MONTAGGIO DEL PEZZO

Tecnologia Meccanica Tornitura 25 Tecnologia Meccanica Tornitura 26

IL MONTAGGIO DEL PEZZO IL MONTAGGIO DEL PEZZO

Tecnologia Meccanica Tornitura 27 Tecnologia Meccanica Tornitura 28

7
IL MONTAGGIO DEL PEZZO Verifica dellautocentrante

Mr

Mt

Tecnologia Meccanica Tornitura 29 Tecnologia Meccanica Tornitura 30

Verifica dellautocentrante Verifica dellautocentrante


Momento di taglio: Mt = Ft D / 2
Affinch la lavorazione sia eseguibile, si deve
Momento resistente: Mr = z p S D* / 2 verificare che:
dove:
z = numero di griffe dellautocentrante; Mt = Ft D / 2 < Mr = z p S D* / 2
p = pressione di contatto;
S = area di contatto griffa-pezzo;
= coefficiente di attrito statico; N.B.
D = diametro del pezzo in corrispondenza dellutensile; Se i dispositivi dellautocentrante sono di tipo meccanico,
D* = diametro del pezzo in corrispondenza delle griffe. allora la pressione di contatto p varia con la velocit di
rotazione n: se n aumenta, p diminuisce!
0.15 per griffe in acciaio dolce;
= 0.25 per griffe con profilo ondulato;
0.35 0.8 per griffe rigate in acciaio temprato.
Tecnologia Meccanica Tornitura 31 Tecnologia Meccanica Tornitura 32

8
FLESSIONE DEL PEZZO
Caso 1: mandrino autocentrante

FLESSIONE DEL
PEZZO
N.B.
La freccia f massima 1 F L3
quando la forza applicata f = 3 [mm]
allestremit libera. 3 EJ

Tecnologia Meccanica Tornitura 33 Tecnologia Meccanica Tornitura 34

FLESSIONE DEL PEZZO FLESSIONE DEL PEZZO


Caso 2: mandrino autocentrante - contropunta Caso 3: punta - contropunta

N.B. N.B.
La freccia f massima 1 F3 L3 La freccia f massima 1 F3 L3
f [mm] f = [mm]
quando L1 = L/2 107 E J quando L1 = L/2 48 E J

Tecnologia Meccanica Tornitura 35 Tecnologia Meccanica Tornitura 36

9
FLESSIONE DEL PEZZO
Caso 1: mandrino 1 F L3
autocentrante f = 3 [mm]
3 EJ

Caso 2: mandrino f
1 F3 L3
[mm]
RUGOSITA
autocentrante -
contropunta
107 E J
SUPERFICIALE
1 F3 L3
f = [mm]
Caso 3: punta - contropunta 48 E J

Tecnologia Meccanica Tornitura 37 Tecnologia Meccanica Tornitura 38

RUGOSITA SUPERFICIALE RUGOSITA SUPERFICIALE


Rugosit Teorica
Rmax o Rt: distanza massima (espressa in m) fra le creste
Definizioni predominanti e i punti pi profondi dei solchi.

Rugosit Teorica: rugosit calcolabile teoricamente a Ra: media aritmetica (espressa in m) dei valori assoluti
delle deviazioni y del profilo reale dalla linea media.
partire dalle caratteristiche geometriche della lavorazione.
l
1
Rugosit Reale: rugosit che, a causa di molteplici fattori,
Ra =
l 0
y dx

si ha effettivamente sul pezzo lavorato.


R max
Ra =
4

Tecnologia Meccanica Tornitura 39 Tecnologia Meccanica Tornitura 40

10
RUGOSITA SUPERFICIALE RUGOSITA SUPERFICIALE
Rugosit Teorica: utensile con raggio di punta nullo Rugosit Teorica: utensile con raggio di punta r 0
ND AC
calcoliamo a: poich:
DE QB
a = AD + DC a
ND = DE =
a = DB(cotg + cotg ) 2

poich: a
< r sen
2
DB = Rt = Rmax a
< r sen
2
Formula approssimata di Schmaltz
quindi si ottiene:
a Rmax a2 3 a2 3
si ottiene: Rmax = 103 (m) Ra = Rmax = Rt = OG OD = OG ON 2 ND 2 = r r 2 10 10 [m]
cotg + cotg 4 4 8r

Tecnologia Meccanica Tornitura 41 Tecnologia Meccanica Tornitura 42

RUGOSITA SUPERFICIALE RUGOSITA SUPERFICIALE


Influenza dellavanzamento a e del raggio di punta r Influenza della velocit di taglio sulla rugosit reale

Tecnologia Meccanica Tornitura 43 Tecnologia Meccanica Tornitura 44

11
FILETTATURA IN TORNITURA FILETTATURA IN TORNITURA

Tecnologia Meccanica Tornitura 45 Tecnologia Meccanica Tornitura 46

FILETTATURA IN TORNITURA CONICITA IN TORNITURA

Tecnologia Meccanica Tornitura 47 Tecnologia Meccanica Tornitura 48

12
CONICITA IN TORNITURA CONICITA IN TORNITURA

Tecnologia Meccanica Tornitura 49 Tecnologia Meccanica Tornitura 50

Tecnologia Meccanica Tornitura 51

13