Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 8 gennaio 2017 Anno XXx N. 6 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Presentate le stagioni di Inda e del Teatro Massimo comunale per ospitare molti pi turisti in citt In pochi giorni acciuffati 2 minori

Una sinergia Inda-Teatro


Per una cultura pi radicata
Nellottica dello sviluppo della nuova economia sul turismo
di Giuseppe Bianca

LIBRI

Un

In democrazia
il popolo sempre
sovrano Falso!

titolo di buon auspicio per il territorio


siracusano e internazionale. Una gestione
unica che permetterebbe di qualificare il futuro
dei due eventi complementari. Recentemente il sindaco del centro
etneo ha ravvisato lavvio della sinergia gestionale tra due teatri:
il Teatro Massimo e il
Teatro Stabile; recentemente sono state.

di Paolo Fai

L
a parola democrazia fa la
sua prima apparizione nellA-

tene del V secolo a.C., per


esprimere la forma costituzionale in cui il popolo governa
s stesso. Da allora, gli scritti
di filosofi, storici, drammaturghi e retori antichi, coevi o
successivi a quella inaugurale esperienza politica, costituiscono il nucleo di quasi tutte
le riflessioni sulla democrazia
che sono state espresse nei
successivi duemila e cinquecento anni. Questo non
significa che la storia si ripeta. Significa solo che i molti
problemi delle democrazie
attuali sono simili ai problemi
della democrazia antica che
travagliarono il pensiero dei
Greci. Lo sostiene Emilio
Gentile, insigne storico del
fascismo, nellagile, acuto e
utile libro, In democrazia il
popolo sempre sovrano.
A pagina due

In foto, il Teatro Massimo comunale riaperto al pubblico.

politica

A pagina tre

ricorrenza

Ventennale
naufragio
Natale 96

V
enti anni di sbarchi di
migranti nel nostro territorio

e altrettanti anni di solidariet. A dimostrazione dello spiccato spirito di accoglienza del nostro popolo.
A dichiararlo il sindaco di
Pachino, Roberto Bruno.

A pagina quattro

A pagina quattro

ziali cambiato molto negli ultimi anni, assumendo caratteristiche molto diversificate da quelle pre- senti non
pi tardi di cinque anni fa. Le variazioni sociali e culturali,
quelle del mercato della droga nonch le modalit.
A pagina cinque

I militari dellArma della Stazione di Sortino,


hanno arrestato in flagranza di reato e tradotto agli arresti domiciliari R.G., un 26enne
di Sortino, per atti persecutori nei confronti
della sua ex fidanzata.

Con

MoVimento 5 Stelle: Si chiude


un anno drammatico.

Il fenomeno delluso di sostanze nelle fasce adolescen-

Atti persecutori Sortino, ex fidanzato


finisce agli arresti domiciliari

floridia

lapprovazione del
bilancio di previsione 2016
possono finalmente partire i
servizi programmati.

Sopra, La pantera della squadra Volante della Polizia di Stato.

A pagina quattro

2016 bilancio
Approvato
amaro, come negli il bilancio 2016:
ultimi 15 anni
ripartono i servizi
R
iceviamo e pubblichiamo
una nota di Meetup Siracusa

Il fenomeno dello spaccio


di droga negli adolescenti
in sensibile aumento

In foto, il sindaco Orazio Scalorino.

A pagina cinque

Focus 2
L

di Paolo Fai

a parola democrazia
fa la sua prima apparizione nellAtene del V
secolo a.C., per esprimere la forma costituzionale in cui il popolo
governa s stesso. Da
allora, gli scritti di filosofi, storici, drammaturghi
e retori antichi, coevi
o successivi a quella
inaugurale esperienza
politica,
costituiscono
il nucleo di quasi tutte
le riflessioni sulla democrazia che sono state
espresse nei successivi
duemila e cinquecento
anni. Questo non significa che la storia si
ripeta. Significa solo che
i molti problemi delle
democrazie attuali sono
simili ai problemi della
democrazia antica che
travagliarono il pensiero
dei Greci.
Lo sostiene Emilio Gentile, insigne storico del
fascismo, nellagile, acuto
e utile libro, In democrazia il popolo sempre sovrano FALSO!,
Laterza 2016, pp. 154,
euro 10,00, dove affronta
lucidamente uno dei temi
cruciali del dibattito politologico, non solo di oggi:
se, nei fatti, democrazia
sia veramente sovranit
del popolo o se, piuttosto, nelle sue diverse
epifanie moderne, dal
1776 (Rivoluzione nordamericana) e dal 1789
(Rivoluzione francese)
fino ai nostri giorni, il
significato inerente alla
parola non sia stato sistematicamente tradito,
perfino snaturato, dai
governanti.
Il libro ha unimpostazione originale che consiste
nel dialogo tra il Genio del
libro, che pone domande
sulla democrazia moderna, rappresentativa,
sulle sue crisi periodiche,
sui suoi stravolgimenti
e su tanti altri fenomeni
degenerativi, cui Gentile
fornisce risposte che non
sono mai consolatorie ed
elogiative, a prescindere.
Sono invece sempre problematiche, aporetiche,
come del resto , per
nostra fortuna, quella
forma di governo nelle
sue incarnazioni storiche.
Perch, come osserv
nel 1952 lo storico Gaetano Salvemini, una
democrazia perfetta non
mai esistita in nessun
paese di questo mondo.
La democrazia stata e
sar ovunque e sempre
qualcosa di imperfetto,
che deve sempre perfezionarsi. Possiamo
per aggiungere che
una democrazia che non
tenda costantemente a
perfezionarsi, cercando
di adeguare la realt allideale, destinata a scivolare sulla china di una
crescente imperfezione,
fino a diventare una democrazia recitativa.
Nonostante il XX secolo,
pur con gli orrori delle guerre globali e del
genocidio, sia stato
definito, nel 1999, dal
presidente della Freedom House il secolo
della democrazia, per
anche vero che, in quello
stesso anno, il sociologo

Sicilia 8 gennaio 2017, domenica

Oggi quasi tutti


gli Stati, i partiti, i
movimenti politici
si dichiarano democratici. Abraham Lincoln defin
la democrazia
il governo del popolo, dal popolo,
per il popolo.
In foto, la copertina
del libro.
Sotto, lo slogan
di Martin Luther King

In democrazia
il popolo sempre
sovrano Falso!
Nelle democrazie del nostro tempo le cose stanno proprio cos? Sembra ormai che il popolo
faccia da comparsa in una democrazia recitativa: entra in scena solo al momento del voto

israeliano Shmuel Noah


Eisenstadt paventava
un deconsolidamento
delle democrazie nelle
societ contemporanee
per effetto di processi
interni alle democrazie
stesse, come il rafforzamento del potere esecutivo, la burocratizzazione
di tutte le aree della vita
sia sociale che politica,
la sovra-concentrazione
del potere nella produzione, nella diffusione e
nellaccesso alla informazione, la crescente
professionalizzazione
tecnica delle conoscenze relative al processo
politico e la tendenza
degli esperti e dei leader
politici a considerare i pi
vasti settori della societ
incapaci di comprendere
un tale sistema di informazioni.
Secondo Eisenstadt, tutto
ci avrebbe comportato
una diffusa apatia politica

e avrebbe minato la partecipazione del popolo.


Insomma, mentre aumenta il numero dei Paesi retti
a democrazia, secondo il
democratometro della
Freedom House perfino
Paesi di lunga e consolidata democrazia liberale,
come Stati Uniti, Gran
Bretagna e Francia, sono
per molti aspetti democrazie difettive. Per non
parlare della democrazia
autoritaria di Putin in Russia e di Erdogan in Turchia
e della proliferazione
di nuove democrazie
illiberali gi avvenuta in
paesi dellAmerica latina
e in molti altri dellEuropa orientale, dellAsia e
dellAfrica.
per il declino della
sovranit popolare nelle
democrazie rappresentative che hanno inaugurato
la tradizione liberale moderna a suscitare maggiore preoccupazione

Sicilia 3

8 gennaio 2017, domenica

nei politologi. Cos, linglese Colin Crouch, nel


2000, quando era ancora
vivo lentusiasmo per la
democrazia trionfante,
parlava di postdemocrazia, constatando che
la democrazia liberale
prevalente in Occidente insisteva soprattutto sulla partecipazione
elettorale come attivit
politica prevalente per la
massa, mentre lasciava
ampio spazio allazione
dei potentati economici
per influire decisamente
sullagenda politica dei
governanti.
Crouch denunciava in
sostanza che il potere
altrove (specialmente tra
i tecnocrati al servizio del
capitale finanziario multinazionale) rispetto alla
retorica della sovranit
popolare.
Non per caso, allora, la
prestigiosa rivista inglese
The Economist, nel suo

rapporto sulla democrazia del 2015, ha dedicato


un intero paragrafo al
demos assente, per dire
che i dirigenti politici delle
democrazie occidentali
hanno esautorato il popolo, in linea, peraltro,
con latteggiamento sospettoso nei confronti di
esso da parte dei politici e
dei governanti negli Stati
Uniti e nella Francia, gi
subito dopo la conquista
della sovranit popolare.
La tirannide della maggioranza, negli Stati Uniti,
era infatti temuta peggio
del diavolo dalla maggior
parte dei Padri fondatori,
che si impegnarono a
limitarla.
La prova provata la recente elezione (lo scorso
8 novembre) di Donald
Trump alla presidenza
degli Usa. Quella democrazia oligarchica
non prevede lelezione
diretta del presidente
degli Stati Uniti solo da
parte dei singoli cittadini
americani, ma anche,
e decisiva talvolta, da
parte di una assemblea
di grandi elettori che
rappresentano i singoli
Stati della Federazione.
I costituenti diffidavano
degli umori del popolo e
ritenevano che il presidente di una Federazione
sia autorevole e riconosciuto soltanto se eletto
dalla maggioranza dei
grandi elettori degli Stati
che ne fanno parte. In
virt di questa variabile
elettorale, di matrice oligarchica, Hillary Clinton,
candidata democratica,
stata sconfitta da Trump
proprio per il voto oligarchico, nonostante
nel voto popolare avesse
ottenuto due milioni e
mezzo di voti in pi del

magnate repubblicano!
Ma il declino della democrazia rappresentativa il
discorso, ora, si restringe
allItalia legato anche
alla scomparsa dei partiti
politici dellItalia repubblicana, nati o riemersi dopo
il crollo del fascismo.
Travolti quasi tutti dalle
inchieste giudiziarie di
Tangentopoli, tra il 1992
e il 1993, nel vuoto che
ne segu sinsediarono
spesso partiti personali,
tra i quali ad occupare la
scena stato per lungo
tempo quello di Berlusconi.
Nessun altro uomo
politico e governante
della Repubblica italiana scrive Gentile ha
dato un impulso cos forte
alla personalizzazione
della politica, come ha
fatto Berlusconi, non
esitando a presentare
la propria persona fisica
come la corporizzazione
del popolo sovrano.
Non solo, ma, con lavere
con insistenza ripetuto
che egli incarnava la
volont popolare essendo stato lunico eletto
direttamente dal popolo
sovrano, ha istituito un
rapporto diretto e senza
mediazioni tra il capo e
la folla.
Come proprio del cesarismo o del bonapartismo,
non della democrazia.
Cos ha fatto anche il
suo erede politico, Matteo
Renzi, che sulla corporeit, sul giovanilismo e
sulla egolatria ha giocato
tutto, fino a perdere tutto.
Anche se ufficialmente
segretario del PD, Renzi,
facendo proprie le categorie neoliberiste come
se fossero una condizione di natura, ha rivelato
che il vero volto di quella
che continuiamo a chiamare sinistra, in realt,
una destra tecnocratica
venata di populismo,
perch la demagogia
renziana populista, ed
la peggiore perch
populismo di governo
(Marco Revelli).
Tuttavia, nonostante
democrazia significhi
potere del popolo, il
popolo non autocefalo.
Mai! Neanche nellantica
Atene, primo e unico
esempio di democrazia
diretta, il popolo governava direttamente. Ogni
anno eleggeva come suoi
capi dieci strateghi.
E, tra essi, Pericle fu eletto stratego per oltre trenta
anni quasi ininterrottamente, imponendosi sugli
altri nove per prestigio e
autorevolezza, tanto da
essere definito da Tucidide primo cittadino!
Nella storia della democrazia, i capi nota infatti
Gentile hanno avuto un
ruolo importante e talvolta
decisivo per la salvezza
della stessa democrazia:
penso a Lincoln, a Roosevelt, a Churchill, a de
Gaulle. [].
Ma alla fine, finch i capi
saranno eletti dai governati, dipender dagli
elettori se vorranno continuare a essere sovrani
protagonisti di una democrazia rappresentativa,
oppure ridursi a essere
comparsa in una democrazia recitativa.

La Treccani
omaggia il nostro
territorio
con un video

La mitica enciclopedia Treccani recentemente ha omaggiato


Siracusa. Il prestigioso istituto
della cultura ha dedicato una
puntata di Patrimoni, lItalia
dellUnesco proprio alla citt
di Archimede ed alla vicina necropoli di Pantalica. Lo speciale
stato pubblicato lo scorso dicembre sul canale Youtube della
Treccani. Un video che vi propo-

niamo al termine del nostro telegiornale.


Nove minuti e 24 secondi di immagini suggestive e particolari,
realizzate anche con lausilio di
droni. Una necropoli millenaria
scavata nella roccia. Una citt
la cui gloria si perde nei secoli. Questo sono le Necropoli di
Pantalica e la citt di Siracusa,
un sito unico, inserito dallUnesco

SiracusaCity

nel 2005 nella propria lista dei


Patrimoni dellUmanit, recita la
descrizione che accompagna il
video. La commissione Unesco
ha voluto sottolineare con questa
scelta come le Necropoli rupestri
di Pantalica e la citt di Siracusa
rappresentino una straordinaria
testimonianza delle culture del
Mediterraneo attraverso i secoli e
nello stesso spazio.

Una sinergia Inda-Teatro


Per una cultura pi radicata
Presentate le stagioni di Inda
e del Teatro Massimo comunale per
ospitare molti pi turisti in citt
di Giuseppe Bianca

Un

titolo di buon
auspicio per il territorio siracusano e
internazionale. Una
gestione unica che
permetterebbe di
qualificare il futuro
dei due eventi complementari.
Recentemente
il
sindaco del centro
etneo ha ravvisato
lavvio della sinergia gestionale tra
due teatri: il Teatro
Massimo e il Teatro
Stabile;
recentemente sono state
presentate le due
stagioni
insieme,
per fare sentire,
anche fisicamente, che le istituzioni pubbliche della
citt sono vicine
agli enti artistici e
culturali pi importanti. Bene, va in
questottica la nostra proposizione di
sinergia gestionale dellInda con le
Rappresentazioni
classiche e il Teatro Massimo comunale,
potrebbero
convivere insieme
nellottica dello sviluppo della nuova
economia del turismo.
Oggi indispensabile fare squadra, tutti insieme,
per affrontare meglio le sfide che ci
aspettano.
Ecco
la ragione di questa idea gestionale
congiunta delle due
stagioni, con eccellenti programmi di
alto livello artistico, che si rivolge
a Siracusa, al territorio, all'intera Re-

gione a e livello internazionale. Fare


squadra non solo
consentirebbe
di
superare il difficile
momento economico, ma metterebbe
nelle condizioni di
affrontare meglio
le sfide artistiche
e culturali che ci
aspettano, superare le difficolt e rilanciarsi nel futuro.
Il teatro, come soventemente si dice,
in generale una
grande
palestra
di vita e cultura.
Si avverte la necessit di agevolare l'accesso agli

Un

laboratorio di tre
giorni all'interno del
Teatro massimo comunale per allestire
uno spettacolo fatto
da un gruppo di attori
professionisti col concorso del pubblico che
si prester a partecipare in scena o dietro le
quinte.
Lo ha promosso lassessorato alle Politiche culturali del Comune, retto da Francesco
Italia, per coinvolgere
gli spettatori ad essere
partecipi di un teatro e
riflettere, anche ironicamente, sulla funzione del teatro all'interno
della citt. Il laboratorio, iniziato gioved
scorso, si concluder
oggi.
Numerosi i siracusani
che hanno accolto linvito pubblico per partecipare alla realizzazione di uno spettacolo
dal vivo nello splendido edificio storico di
via Roma riaperto alla
vigilia di Natale. Molti
per avere la possibilit

In foto, il Teatro Massimo comunale riaperto al pubblico.

spettacoli attraverso prezzi popolari.


Al contempo vanno poste in essere
efficaci politiche a
favore delle famiglie e delle scuole,
realizzando spettacoli per gli studen-

ti, visite guidate,


formazione teatrale
nelle stesse scuole. Anche chi desidera intraprendere
l'attivit teatrale va
agevolato, privilegiando
l'impiego
di artisti giovani,

under 35. Per raggiungere questi e


pi ambiziosi obiettivi bisogna agire
sinergicamente. La
presentazione congiunta (questa la
proposizione) delle stagioni di Inda

Numerosi i siracusani che hanno accolto linvito pubblico

Per fare una citt


ci vuole un teatro
di calcare le tavole del
palcoscenico e molti altri solo per dare il
loro contributo dietro le
quinte.
Il risultato della tre
giorni sar presentato
oggi, domenica 8, alle
ore 18.30, al Teatro
Massimo
comunale,
quando andr in scena
lo spettacolo Per fare
un teatro ci vuole una
citt.
Il progetto prevede la
collaborazione di enti,
associazioni ed istituzioni del territorio. Storia e storie, testi letterari, saggi e curiosit da
condividere e rappresentare, per costruire
insieme delle buone
pratiche teatrali a cura
di Michele Dell'Utri,
con la drammaturgia di

Giuseppina Norcia, e
la partecipazione di Simonetta Cartia, Attilio
Ierna, Doriana La Fauci; in collaborazione
con lAccademia d'arte del dramma antico,
Siracusa citt educativa, Biblioteca comunale, Progetto Proagn.
Abbiamo cercato con
convinzione la collaborazione della Fondazione Inda afferma lassessore Italia
perch la nostra idea
di un teatro non solo
aperto alla citt, intesa
come istituzioni, ma
aperto anche ai cittadini per la diffusione
di una cultura del teatro che a Siracusa
stenta ad affermarsi
nonostante lassoluto
valore delle Rappre-

sentazioni classiche e
una lunga storia fatta
di buone compagnie
teatrali. Il primo risultato questa messa in
scena dal titolo molto
significativo, frutto di
competenze e sensibilit presenti in citt. Il
cosiddetto teatro partecipato un fatto ormai consolidato nella
cultura teatrale moderna ed coerente con
il programma dellamministrazione Garozzo che ha fatto della
partecipazione un suo
tratto distintivo. La
bellissima esperienza di Siracusa citt
educativa - conclude
lassessore Italia che
qui trova uno dei suoi
contesti naturali, n
la conferma.

e Teatro Massimo
comunale dovrebbe essere espressione della volont
condivisa di dare
sostegno a teatri
tanto prestigiosi e
rilanciarli attraverso iniziative di portata nazionale e
internazionale che
p e r m e tte re b b e r o
di incrementare il
turismo culturale e
salvaguardare l'occupazione dei lavoratori dei due teatri.
Alcuni giorni fa
abbiamo ospitato
lintervento
sulla
nuova economia registrata sul turismo
con il Giuseppe
Rosano, presidente di Noi albergatori
Siracusa, evidenziando di proporre
ipotesi e strategie
per sviluppare il turismo sia estivo che
invernale nel nostro
territorio. Abbiamo
condiviso appieno
il tenore del suo
intervento, e quale
opportunit come
quella di una grande gestione IndaTeatro
Massimo
comunale di incrementare
notevolmente il flusso turistico e la cosiddetta
destagionalizzazione. E chiaro che
in questo circuito
farebbe parte lutilizzo di beni archeologici, soprattutto
in estate, come il
teatro greco stesso
e lAnfiteatro romano riqualificato di
recente.
Stagioni
teatrali
complementari che
si intervallerebbero prima e dopo le
Rappresentazioni
classiche
dando
una continuit si
spettacolo favorendo costantemente il
turismo in citt, incrementandolo fortemente insieme ai
servizi di trasporto
e la qualit dei prodotti offerti. Insomma per il nostro territorio sarebbe una
grande opportunit.
Ma la politica recettiva?

SiracusaCity 4

Sicilia 8 gennaio 2017, domenica

M5S: 2016 bilancio amaro,


come negli ultimi 15 anni
Lavoro, servizi, infrastrutture, nulla purtroppo si salva in quel quadro desolante tracciato,
dai media, nelle ultime settimane su Siracusa

R
iceviamo e pubblichiamo una nota di Meetup

Siracusa MoVimento 5
Stelle.
Si chiude un anno drammatico per Siracusa. Proprio alla vigilia dei 2750
anni dalla sua gloriosa
fondazione, Siracusa vive
uno dei momenti pi bui
della propria storia. Le
statistiche pubblicate alla
fine dell'anno da importanti quotidiani finanziari,
hanno relegato la citt
agli ultimi posti per qualit della vita. Lavoro, servizi, infrastrutture, nulla
purtroppo si salva in quel
quadro desolante tracciato, dai media, nelle ultime
settimane su Siracusa. Le
condizioni delle strade,
delle infrastrutture scolastiche dimenticate dalla
Buona Scuola, i servizi
essenziali praticamente
azzerati, le tasse altissime e continuamente in
crescita per servizi inesistenti (raccolta della
nettezza urbana, servizio
idrico integrato tanto per
citarne alcuni), La disoccupazione galoppante, la
mancanza di prospettive
di crescita economica
contribuiscono a rendere
ormai invivibile la Citt.
un' umiliazione enorme
per Siracusa, citt senza
dubbio dalle grandi risorse ancora inespresse,
essere considerata la cenerentola d'Italia, travol-

ta dagli scandali e dalla


pochezza delle ultime
Amministrazioni. La politica incide sulla vita dei
cittadini ed i risultati del
fallimento di questa classe politica ne un segno
tangibile per la vita di tutti
noi. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Sono
sorprendenti e fuori luogo
le argomentazioni del sig.
Garozzo che ha tracciato
un quadro tutto sommato
positivo della sua amministrazione al termine di
questo 2016, individuando risultati che non appartengono per nulla alla
Sua azione politica. Si
desidera solo ricordare;
gli scandali di Gettonopoli, inizialmente bollati per
bufala a 5 stelle, il caso
firmopoli attualmente in
mano alla Magistratura,
il dubbio affidamento del
Servizio Idrico Integrato
che ha sovvertito ci che
era stato promesso nel
periodo elettorale sulla
gestione pubblica dell'acqua, la raccolta differenziata ferma al palo in attesa dell'inizio del nuovo
servizio di smaltimento
dei rifiuti, cosi come la recente analisi del sistema
dei premi alla dirigenza
del Comune
Peraltro, relativamente a
questo ultimo argomento, vorremmo evidenziare una Siracusa sia una
citt ridotta allo stremo

Sopra, palazzo Vermexio.


da politica che negli ultimi
15 anni (fatta da amministrazioni di centrodestra
e centrosinistra) non ha
saputo porre obiettivi ambiziosi ma ha portato solo
ad un rapido peggioramento della qualit della
vita. Un quadro desolante, insomma, che non fa
presagire nulla di buono
per il 2017. Noi del M5S
ci auguriamo invece che
il 2017 possa rappresentare per la citt un anno di
ripresa e di riscatto. Speriamo che un vero cambiamento culturale che
porti ad obiettivi incisivi e
possa invertire quel trend
al ribasso che sta inchiodando Siracusa tra le peggiori citt d'Italia. Auguriamo ai nostri concittadini di
costruire con orgoglio e
volont il destino del proprio cambiamento civile,
culturale e morale.

Oggi arriva la Befana infreddolita


Il gelo ha bloccato la Befana. Lappuntamento pre-

visto per venerd mattina al parco DellAquila, infatti,


non si tenuto proprio a causa delle avverse condizioni meteorologiche. Ma la Befana ha soltanto rinviato il suo appuntamento coi bambini. Levento legato
allEpifania stato nuovamente fissato per domenica
sempre nel parco Stefano DellAquila (dietro listituto
scolastico superiore Enrico Fermi).
La manifestazione che si ripete da anni ha lo scopo di
far dirvertire i pi piccoli inizier alle 9.30 per tutta la
mattinata. Ci sar una premiazione natalizia, mini luna
park, truccabimbi, tombola di solidariet, animazione,
karaoke esibizione di artisti vari. Il tutto sar presentato da Pino Fucile, conosciuto nel mondo dellanimazione per le numerose iniziative e feste. Levento organizzato dal CCN (centro commerciale naturale) La
Borgata, in collaborazione dellassociazione Astrea in
memoria di Stefano Biondo, lassociazione Arte Syr,
la Circoscrizione Santa Lucia, lassociazione Cuore
di Mamma G.R.E.S.S., Il Centro Studi Exducere, le
scuole di ballo Benny Dance di Cinzia Giamblanco e
Aretusa Country Dance di Bruno Pernic.

Impegnate le somme necessarie e provveduto allaffidamento dei servizi

Approvato il bilancio 2016:


ripartono i servizi ai cittadini
Con lapprovazione del bilancio di pre-

visione 2016 possono finalmente partire


i servizi programmati dallamministrazione comunale per i cittadini floridiani lo
dichiara il sindaco di Floridia Orazio Scalorino -.
Il bilancio 2016 del Comune di Floridia
stato approvato solo nella seduta del
24 dicembre, da soli sei consiglieri di
maggioranza e a seguito della diffida
effettuata dal commissario regionale,
che aveva assegnato 30 giorni al Consiglio comunale per lapprovazione, pena
lo scioglimento dello stesso Consiglio.
Nonostante l'importanza dell'argomento, nella seduta di approvazione del bilancio, erano assenti ben 12 consiglieri
comunali.
Lultima settimana dellanno ha visto
perci la corsa febbrile dellamministrazione e dei funzionari per impegnare le
somme necessarie e provvedere allaffidamento dei servizi.
A partire dal 9 gennaio le famiglie floridiane potranno quindi fruire del servizio

di refezione per i bambini della scuola


dell'infanzia, del servizio di trasporto per
gli studenti pendolari, del servizio ASACOM per lassistenza agli alunni svantaggiati. Potranno essere ora avviati
importanti servizi di manutenzione quali
quelli del verde pubblico e della rete idrica. Ed ancora sar possibile procedere
allerogazione di sussidi straordinari e
urgenti alle famiglie in difficolt che non
ne beneficiano dal mese di marzo. Inoltre, grazie alla approvazione del bilancio, potranno essere rimborsate anche
le famiglie degli studenti pendolari che
hanno sostenute le spese per il trasporto.
Ringrazio i consiglieri che con senso di
responsabilit hanno consentito l'approvazione del bilancio di previsione 2016.
Tutto ci avvenuto tardivamente, a seguito di un preciso progetto politico da
parte dell'opposizione. Questo bilancio,
coerente ed in equilibrio, poteva essere
votato gi nel mese di settembre, senza pertanto causare nessun disagio e

Il sindaco Orazio Scalorino.

nessun disservizio alle famiglie floridiane. Ma l'obiettivo stato, sin dal primo
momento, quello di bloccare l'azione
amministrativa della Giunta ad un anno
dalla elezione del Sindaco. Mi auguro
conclude Scalorino - che i cittadini alle
prossime elezioni ricorderanno la ferita
inferta all'intera comunit floridiana ed i
nomi di coloro che hanno prodotto questi
gravi ritardi.

8 gennaio 2017, domenica

Sicilia 5

SiracusaCity

Ventennale
naufragio
Natale 96
Pachino ricorda
le 283 vittime

Lattrazione dei giovanissimi verso la criminalit organizzata

V
enti
anni
di
sbarchi di migranti

Il secondo caso di fermo di minorenni in pochi giorni I militari dellArma della Stazione di Sortino, hanno arrestato in flagranza di reato e tradotto agli

nel nostro territorio e


altrettanti anni di solidariet. A dimostrazione dello spiccato
spirito di accoglienza
del nostro popolo. A
dichiararlo il sindaco
di Pachino, Roberto
Bruno, che annuncia
liniziativa in memoria
delle 283 vittime del
naufragio de Natale
1996, a venti anni da
una delle pi nefaste
tragedia avvenute nel
Mediterraneo dopo la
Seconda guerra mondiale.
Vogliamo ricordare le
vittime ha spiegato il
sindaco Bruno di un
dramma che, purtroppo, si ripetuto con
non poca frequenza
negli ultimi anni, ma
vuole anche essere
in un momento in cui
raccontare e confrontarsi su 20 anni in cui
le comunit di Pachino e Portopalo sono
state in prima linea
nelle attivit di accoglienza e soccorso durante miglia di sbarchi
registrati nelle nostre
coste.
Durante la giornata di
ricordo, che si svolger oggi, domenica
8 alle ore 16 allex
cinema Diana di via
Giardina, interverranno don Gaetano Asta,
parroco della Chiesa
Madre, il pastore della comunit valdese
Francesco
Sciotto,
limam di Pachino,
Ahmed Haimoud. Saranno presenti, inoltre,
i rappresentati della
comunit Tamil di Palermo.
I rappresentanti delle religioni presenti in
citt ha voluto sottolineare il sindaco Roberto Bruno -, tutti insieme per far risaltare
la principale funzione
che dovrebbe avere la
fede, di qualunque natura essa sia: legame
tra i popoli, unione e
non conflitto.
Inoltre,
lartista
avolese Elia Li Gioi
racconter il fenomeno delle migrazioni
attraverso la presentazione delle sue realizzazioni, allestimento di cui fanno parte
anche le installazioni
in legno realizzate utilizzando i resti dei barconi con cui sono arrivati sulle nostre coste
i migranti e i quadri
struggenti che ritraggono il loro approdo.
La narrazione del
viaggio di migliaia di
disperati ha detto Li
Gioi attraverso il loro
dolore e la speranza
mai persa di una vita
migliore.

Il fenomeno dello spaccio di droga


negli adolescenti in aumento
Il

fenomeno delluso di sostanze nelle


fasce adolescenziali
cambiato molto negli ultimi anni, assumendo caratteristiche
molto diversificate da
quelle pre- senti non
pi tardi di cinque anni
fa. Le variazioni sociali e culturali, quelle
del mercato della droga nonch le modalit
di consumo e lassociazione di sostanze,
hanno
comportato
una forte differenziazione dello scenario
generale si abbassa
leta dello spacciatore
cosiddetto pusher.
Laltro ieri si verificato nei pressi della
Tonnara di Santa Panagia, larresto di un
17enne insieme con
altri due maggiorenni,
dimostra come per lo
spaccio siano impiegati anche i ragazzini.
Nel caso del minorenne della Tonnara, gli
investigatori
hanno
appurato che aveva
il compito di contrattare con gli acquirenti

La pantera della squadra Volante della Polizia di Stato.

e, una volta incassato il corrispettivo, si


recava dal complice
per farsi dare la dose
di cocaina da cedere
allassuntore.
Altro caso di pusher
minorenne,
nella
giornata dellEpifania
gli agenti in servizio
al Commissariato di
Priolo Gargallo hanno denunciato un minore di 16 anni, per
il reato di detenzione
ai fini di spaccio di
sostanza stupefacen-

te. In particolare, gli


Agenti, transitando in
piazza di Mauro che
si trova allingresso
della cittadina industriale, diversi anni fa
famosa per il pallone
tensostatico dove si
disputavano le partite di pallacanestro
femminile, notavano
un minore cedere un
involucro ad un altro
individuo. Gli agenti
intervenuti fermavano
il giovane e sottoposto a perquisizione

personale che dava


esito positivo poich
venivano
rinvenuti
tre involucri contenente marjuana, per
un peso complessivo
di circa due grammi,
e quaranta euro. La
successiva perquisizione domiciliare nella
casa del giovane, permetteva di rinvenire
un bilancino di precisione elettrico. Per
tali motivi, il minore
stato denunciato e riaffidato alla madre.

Continuava ad importunarla, seguirla


e minacciarla tanto da creare lo stato dansia

Atti persecutori Sortino,


ex fidanzato finisce
agli arresti domiciliari

arresti domiciliari R.G., un 26enne di Sortino, per


atti persecutori nei confronti della sua ex fidanzata con la quale da qualche tempo aveva interrotto
la relazione amorosa.
Non rassegnato alla conclusione del rapporto affettivo, luomo, nelle ultime settimane, aveva continuato ad importunarla, seguirla e minacciarla
tanto da creare nella stessa un forte stato dansia
e preoccupazione per la propria incolumit personale. Nella tarda serata di ieri lultimo episodio
che ha fatto scattare le manette. Luomo si presentato nellabitazione della ragazza inveendo
nei confronti non solo della ragazza ma anche dei
parenti e degli amici li presenti per trascorrere in
compagnia la serata dellEpifania. Alla telefonata
di aiuto della donna, poco dopo la mezzanotte, i
Carabinieri della Stazione Carabinieri di Sortino
sono giunti immediatamente sul posto trovando
luomo ancora sul posto e dichiarandolo in stato
di arresto per atti persecutori. Dopo le formalit
di rito larrestato stato tradotto presso la propria
abitazione in regime degli arresti domiciliari.

La Polizia denuncia
cinque persone in citt

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno denunciato cinque persone per inosservanza agli obblighi
relativi alle misure limitative della libert personale cui sono sottoposte.
Alle ore 17,55 di ieri, Agenti in servizio al Commissariato sono intervenuti in un panificio, sito in
via Martiri della Resistenza dove, poco prima, un
individuo con il volto travisato asportava la somma di euro 160 dal registratore di cassa e si dava
poi a precipitosa fuga. Indagini in corso.

Un arresto a Lentini per furto di energia elettrica

Evade dai domiciliari ma viene rintracciato


dai Carabinieri presso un parente

I Carabinieri del
Norm della Compagnia di Augusta, nel
corso della notte,
nellambito di predisposti servizi finalizzati al controllo
di soggetti sottoposti alle misure degli
arresti
domiciliari,
hanno tratto in arrestato, in flagranza
di reato, Giovanni
Musumeci, 31 anni,
di Augusta, per il
reato di evasione.
Nella fattispecie, il
predetto,
risultato
assente al controllo
effettuato dai militari presso la sua
abitazione, ove era
sottoposto agli arresti
domiciliari,
veniva rintracciato
presso
labitazione di un congiunto.
Larrestato che dichiarava ai militari

Sopra, Giovanni Musumeci; accanto, la gazzella dei Carabinieri.

di trovarsi in casa
del parente per ritirare un televisore,
dopo le formalit
di rito, veniva nuovamente
accompagnato presso la
sua abitazione a
disposizione della

competente Autorit
Giudiziaria.
Nellambito di predisposti servizi finalizzati alla prevenzione di reati vari
contro il patrimonio,
i Carabinieri della
Stazione di Lentini,

nel pomeriggio di
ieri, traevano in arresto, in flagranza di
reato, P.N., 62 anni,
di Lentini, per furto
aggravato di energia elettrica. Nella
fattispecie, i militari
coadiuvati da per-

sonale tecnico della


societ E-Distribuzione, a seguito di
un controllo effettuato presso labitazione dellarrestato,
accertavano che lo
stesso aveva manomesso il conta-

tore elettronico, allacciando limpianto


elettrico del proprio
appartamento
direttamente alla rete
pubblica, arrecando
un ingente danno
alla societ erogatrice del servizio.
Nella circostanza il
misuratore elettronico veniva sottoposto
a sequestro penale
per essere messo a disposizione
dellAutorit Giudiziaria di Siracusa,
che convalidava la
legittimit
dellarresto operato dai
militari disponendo
altres la immediata
remissione in libert
dellarrestato non ricorrendo la necessit dellapplicazione
di misure coercitive
nei confronti dello
stesso.

Nel

Siracusano 6

Sicilia 8 GENNAIO 2017, DOMENICA

8 GENNAIO 2017, DOMENICA

l Museo del Papiro Corrado Basile


compie trentanni
La mostra fotografica Immagini di restauro apre il programma degli eventi celebrativi
organizzati nel 2017

Il

Museo del Papiro Corrado Basile, unico museo


al mondo dedicato al papiro e ai
suoi usi, compie
trentanni. Lotto
gennaio 1987 venne costituito lIstituto Internazionale
del Papiro, ente
che ha creato e
gestisce il Museo.
Listituzione, nata
su idea e per volont di Corrado
Basile e Anna Di
Natale, unattiva
struttura di ricerca
tecnico-scientifica
e storica sul papiro, sulle antiche
tecniche di manifattura della carta di papiro, sul
restauro di papiri
antichi,
nonch
sulle tradizioni legate al papiro. In
questi
trentanni
il Museo del Papiro, pur attraversando
momenti
molto difficili per
lincertezza delle
risorse disponibili, ha continuato a
portare un contributo rilevante alla
valorizzazione del
patrimonio, assicurando,
grazie
soprattutto allimpegno dei suoi
fondatori, la piena fruizione della
struttura museale.
Il trentennale della
fondazione
rappresenta una
ricorrenza importante per il Museo
e sar celebrato
con una serie di
eventi, che si terranno nel 2017,
che ripercorreranno la storia e le
attivit di questa
istituzione che ha
conquistato
un
ruolo di eccellenza
culturale interna-

zionale sul papiro.


La ricorrenza sar
loccasione per far
conoscere meglio
i progetti svolti fino
ad oggi e fare il
punto sulle ricerche in corso; nello
stesso tempo, levento rappresenter un punto di
partenza per altri
e nuovi percorsi e
attivit culturali.
Il primo appuntamento del programma celebrativo la mostra
fotografica Immagini di restauro,
allestita presso il
Museo dal 5 gennaio al 26 marzo
2017, che illustra
attraverso un percorso fotografico
i restauri condotti dal Museo del
Papiro su papiri di
tutte le epoche e
le fasi pi importanti di un restauro
conservativo.
Venendo incontro
alle richieste, viene riproposta la
mostra, di grande
interesse didattico, allestita in occasione del primo
decennale dellapertura del Laboratorio di Restauro
dei Papiri, realizzato nel 2005 dal
Museo del Papiro
nel Museo Egizio
del Cairo, nellambito del Progetto
di restauro dei papiri in Egitto intrapreso nel 1998.
Questo primo appuntamento dedicato al restauro dei
papiri vuole mettere in evidenza il rilevante contributo
culturale in tema di
restauro dei papiri
che il Museo del
Papiro ha offerto in
questi anni.

Museo Egizio del Cairo - Corrado Basile e Anna Di Natale durante


una lezione sul restauro dei papiri.

Museo Egizio del Cairo - Corrado Basile restaura un papiro di


epoca faraonica.

Il progetto intrapreso, diretto da


Corrado
Basile
in collaborazione
con Anna Di Natale, di notevole
rilevanza, rafforza
positivamente limmagine dellItalia
nel mondo, tenuto
conto che il Museo
riceve grande apprezzamento dalla
comunit
scientifica per le sue
attivit in Egitto,
e consente al Museo di divulgare
le esperienze e le
conoscenze acquisite nel campo del
restauro dei papiri.
Durante
lanno
2017 seguiranno
altre iniziative, tra

le quali una serie di conferenze


a tema, mostre e
conferenze per la
valorizzazione
e
la divulgazione del
patrimonio e della
storia del nostro
territorio legati al
papiro,
iniziative
rivolte al pubblico
pi giovane per
avvicinarlo
alle
tradizioni
legate
al territorio e alle
culture del passato; ed ancora, la
pubblicazione del
volume che ripercorrer la storia e
le attivit del Museo dalla sua nascita nella vecchia
sede ad oggi nella
sua nuova sede

dellex
convento
di SantAgostino
in Ortigia, lorganizzazione
del
XVII Convegno di
Egittologia e Papirologia, con una
sessione dedicata ai rapporti tra
la Sicilia e lEgitto
nellantichit, nonch la pubblicazione del primo Corpus di trenta papiri
greci del III-II sec.
a.C., appartenenti
alla collezione del
Museo, studiati per
la loro edizione da
unquipe internazionale di eminenti
papirologi.
Altre attivit sono
in programmazione.

L'Albero di
Lana, evento concluso
nel segno
della Befana
Il

progetto L'albero
di lana, organizzato
nell'ambito delle iniziative
di Siracusa Citt Educativa, si concluso venerd
scorso, con eventio dedicati alla creativit e alla
solidariet. La location
sempre la Galleria Montevergini dove si sono ritrovati tutti i protagonisti,
a cominciare dai bambini
e dalle loro famiglie, per
salutare le festivit natalizie con l'evento La Befana sotto l'albero.
Letturecurate da Nati
per leggere e accompagnate dall'arpa di Lucia
Basile, laboratorio creativo intitolato I pupi nella
calza e organizzato dalla Compagnia dei pupari
Vaccaro-Mauceri, che ha
impegnato i partecipanti
per un'ora fino all'arrivo
della Befana con il suo
carico di sorprese.
La mattinata si conclusa con una Maratona di
beneficenza, frutto della
collaborazione con la
Caritas diocesana: sono
state vendute le coperte utilizzate per la realizzazione dell'albero, il
ricavato stato devoluto
alle famiglie bisognose
segnalate dalla Caritas
sotto forma di buoni per
l'acquisto di generi alimentari.
Un bilancio di tutte le attivit che ci lascia molto
soddisfatti commenta
l'assessore alla Politiche
scolastiche ed educative,
Valeria Troia e che ci
conferma come il progetto di Citt Educativa stia
prendendo piede e stia
stimolando la voglia di
partecipazione dei siracusani. Tutti i laboratori e
gli incontri di lettura sono
stati molto frequentati
con punte anche di 50
bambini per volta. Un'esperienza da ripetere in
altre circostanze estendendola a tutti i quartieri
della citt. L'albero di
lana stato realizzato
grazie al coinvolgimento
degli asili nido comunali,
degli istituti comprensivi,
dei centro anziani, dei
centri di accoglienza e
delle associazioni che
aderiscono a Siracusa
Citt Educativa. L'obiettivo era di favorire l'incontro generazionale, la
riscoperta delle tradizioni
e di diffondere la cultura del riciclo, del riuso e
dell'inclusione.

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Il 20 gennaio Siracusa capitale dellortofrutta


italiana con gli Oscar della frutta 2017
Cresce

lattesa per
la giornata dei Protagonisti dellOrtofrutta
Italiana che si terr
a Siracusa il prossimo 20 gennaio. Un
appuntamento
ormai nel calendario
annuale dei big del
settore, giunto alla
quinta edizione e per
la seconda volta nel
Sud, principale bacino produttivo del
nostro Paese, dopo
la tornata di gennaio 2016 a Matera. I
partner delliniziativa, lanciata dalla redazione della rivista
di settore Corriere
Ortofrutticolo, sono
Italia Ortofrutta Unione Nazionale, CSO
Italy e FruitImprese.
I Protagonisti dellOrtofrutta Italiana selezionati per il 2016
sono Ilenio Bastoni,
direttore
generale Gruppo Apofruit
(Emilia Romagna),
Salvatore Bua, direttore commerciale OP La Deliziosa
(Sicilia),
Simone
Bernardi, presiden-

Appuntamento giunto alla quinta edizione e per la seconda volta svolta


nel Sud Italia. Degli undici protagonisti ben quattro sono siciliani.

te Lagnasco Group
(Piemonte), Giuseppe Calabrese, presidente Consorzio
Monteverde
(Sicilia), Antonio Giaccio,
presidente OP Giaccio Frutta (Campania), Salvatore Giardina, amministratore
Azienda
Agricola
F.lli Giardina (Sicilia), Guido Grimaldi,
dirigente
Grimaldi
Group (Campania),
Riccardo
Martini,
amministratore Tramaco (Emilia Ro-

magna), Salvatore
Novello, amministratore
Novello&C.
(Sicilia),
Fabio
Massimo Pallottini,
presidente Italmercati Rete dImprese
(Lazio), Giulio Romagnoli, presidente Romagnoli SpA
(Emilia Romagna).
Tra costoro sar nominato la sera del
20 gennaio, a Palazzo Beneventano
di Siracusa, lOscar
della Frutta 2017, il
pi ambto ricono-

scimento nazionale
riservato ai manager e agli imprenditori del settore. A
fine dicembre era in
corso di definizione
la terna allinterno
della quale sar individuato lOscar. Il
meccanismo di selezione prevede infatti
che si proceda dagli
11 Protagonisti 2016
a individuare tre personalit tra le quali
una ristretta cerchia
di grandi elettori
indica, in prossimit

dellevento, il vincitore.
Protagonisti ha anche unimportante
parte contenutistica,
con seminari previsti al mattino e al
pomeriggio del 20
gennaio a Palazzo
Vermexio, incentrati sui temi della logistica dei prodotti
freschi nel Sud Italia
e nel Mediterraneo
(al mattino) e alla
presentazione delle
nuove frontiere della Sicilia ortofrutticola (al pomeriggio).
Oltre ai seminari,
sono previste le presentazioni di importanti iniziative tra le
quali il Congresso
dei Mercati Mondiali
di Roma del maggio
prossimo da parte del presidente di
Italmercati e amministratore
delegato del CAR Fabio
Massimo Pallottini e
lAccademia dellOrtofrutta lanciata dalla SG Marketing di
Bologna, che sar
presentata dal di-

rettore dellagenzia,
Claudio Scalise.
Tra le presentazioni
previste a Siracusa,
infine, quella della
nuova edizione del
libro della Pera IGP
da parte di CSO Italy.
Protagonisti dellOrtofrutta Italiana 2017
conta sul patrocinio del Comune di
Siracusa e sul sostegno di Unitec, Oranfrizer e Fiera Milano
Tuttofood con il
marchio Fruit&Veg
Innovation (sponsor
di fascia Gold), oltre
che di ILIP e Valfrutta Fresco (sponsor
di fascia Bronze).
E gode della collaborazione di Fruitecom. Le iscrizioni
allevento sono notevoli, supereranno
quelle delle edizioni precedenti, tanto che la cerimonia
finale, quando tra i
Protagonisti dellOrtofrutta Italiana 2016
verr nominato lOscar della Frutta
2017, sar a numero
chiuso.

Tante presenze per I maestri Nelly Italia al flauto, Guido Indomenico al clarinetto, Fabio Carrubba al sax tenore, Stefano Linares al sax baritono e creature di Angelo te in modo inedito

Grande successo per i concerti natalizi


dellaccademia musicale Xiridia
Un

grande successo di pubblico


ha caratterizzato i
concerti organizzati
per il periodo natalizio dallaccademia
musicale Xiridia e
che si sono conclusi gioved sera
nella chiesa delle
Anime Sante di Canicattini Bagni con
la terza esibizione
del quintetto di fiati.
I maestri Nelly Italia al flauto, Guido Indomenico al
clarinetto,
Fabio
Carrubba al sax
tenore,
Stefano
Linares al sax baritono e Gaetano
Raddino al flicorno soprano e alla
tromba, hanno incantato il pubblico

con un repertorio
non sempre facile, nelle tre date in
programma. Il concerto di ieri sera,
era stato infatti preceduto da quello
del 3 gennaio nella
chiesa del Carmine
di Floridia, e, ancora prima, da quel-

lo del 30 dicembre nella chiesa di


Santa Lucia alla
Badia a Siracusa.
Aria di Bach, Ave
verum corpus e
quattro
momenti
della messa di Requiem in Re minore di Mozart, Ave
Maria di Gounod,

Panis
Angelicus
di Franck e Sicut
Cervus di Bartolucci,
Gabriels
oboe
di
Ennio
Morricone dal film
Mission,
Pacem
in Terris e Jesus
Christ you are my
life di Marco Frisina, e Cantico delle

Branduardi:
tutte
le musiche scelte
hanno raccontato
i valori del Natale
appena trascorso,
quello religioso della preghiera e quelli universali della
pace e dellamore.
Tutti i brani sono
stati eseguiti in arrangiamenti
elaborati dai maestri
Raddino e Linares,
capaci di trasformare la partitura di
unintera orchestra
nella sintesi di un
quintetto.
Un discorso a parte merita, infine,
il medley di brani
natalizi Un Santo
Natale di Stefano
Linares, in cui il
musicista ha dimostrato la sua bravura di compositore.
Nellaria hanno risuonato Tu scendi
dalle stelle, Silent
Night e altre note
melodie interpreta-

dallautore.
Il primo concerto del cartellone
natalizio
dellaccademia musicale Xiridia stato
il 22 dicembre a
Floridia,
quando
ad esibirsi sono
stati il duo formato da Nelly Italia al
flauto e Maurizio
Agr alla chitarra,
una coppia artistica ormai collaudata in tante occasioni e il quartetto di
clarinetti composto
dai maestri Marco
Basile, Francesco
Mazza, Sebastian
Gozzo e Guido Indomenico.Anche in
questo caso il pubblico stato trascinato dal ritmo, dal
pathos, dallintensit dellesibizione
che ha vibrato nella sala anche dopo
che le note avevano smesso di suonare.

Nel

Siracusano 8

Solarino, circa 25 mila euro lanno per le


locazioni degli immobili a uso comunale
Una spesa annua complessiva di circa
25 mila euro per locazioni di immobili
a vario titolo utilizzati dallAmministrazione per erogare servizi ai cittadini. Lo
comunica il capogruppo dellopposizione
in Consiglio comunale, Michele Gianni.

La spesa pi gros-

sa riguarda il locale
adibito a uffici comunali di via Diaz
10, di propriet di
Mario
Germano,
per un importo complessivo di 6.938
euro lanno. Segue
il locale adibito a
sede della Protezione civile in via
Machiavelli 76, di
propriet di Lucia
Rametta, alla quale il Comune paga
annualmente 4.967
euro. Simile il costo
annuo di affitto per il
centro ricreativo per
anziani di via Principe Umberto 12, di

propriet di Antonio
Calafiore, che percepisce 4.949 euro
lanno. Per limmobile adibito a garage di
viale Ragusa, invece, il Comune paga
alla famiglia Formica/
Bordonaro un canone annuo di 4.032
euro, mentre per laltro locale adibito a
garage, in via Diaz
angolo via Volta, di
propriet della famiglia Calafiore/Mazza,
il costo per 12 mesi
di 2.880 euro.
Pur comprendendo
la necessit di rivolgersi ai privati cittadini per rintracciare tutti

stato un anno di dure


prove che mi hanno amareggiato, ma ho fiducia nella
giustizia e sono certo di poter
dimostrare nelle sedi opportune la mia totale estraneit
ai fatti di cui sono stato ingiustamente accusato. E questa la premessa al bilancio
di fine anno di Giambattista
Coltraro, capogruppo allArs
di Sicilia Democratica. Potrei elencare la ricca produzione di proposte continuadisegni di leggi e interventi
fatti, in questi ultimi 12 mesi,
ma non mi piace essere auto
celebrativo, perch credo
che quello che si fa sempre poco rispetto alle grandi
criticit che il nostro territorio, provinciale in particolare, sta affrontando e senza
i giusti mezzi di contrasto.
Del passato voglio solo valutare eventuali errori, per
correggerli, ma voglio guardare al futuro e contribuire
ad accendere, con una programmazione mirata, la luce
della speranza per o tanti
giovani che oggi lasciano a
malincuore questa meravigliosa terra, perch privati
di opportunit. Voglio altres
pianificare interventi per tutti
quei padri di famiglia, e sono
davvero troppi, che brancolano nel buio dopo essere

8 GENNAIO 2017, domenica

Sicilia 8 GENNAIO 2017, DOMENICA

Municipio di Solarino in Piazza Plebescito


gli spazi necessari a
erogare i servizi che
il Comune fornisce ai
propri utenti afferma Michele Gianni -,
una gestione manageriale, cos come i
tempi attuali pretendono, potrebbe portare ad una riduzione
del costo delle locazioni e ad un poten-

ziamento delle risorse a disposizione dei


cittadini. Rivedere gli
affitti importante
per un bilancio ingessato o presunto
tale come quello di
Solarino. In questo
senso, vi un'intera
ala del Palazzo comunale che aspetta
di essere utilizzata o
valorizzata.

Pubbliche
amministrazioni locali si
muovo gi in questa
direzione. Il Comune
di Alghero, per fare
lesempio pi recente, per il 2017 ha previsto un risparmio di
circa 300 mila euro
grazie a una rivoluzione nella gestione
degli immobili comunali.

Giambattista Coltraro, SD Il 2017 sia lanno


del rilancio del territorio, oggi dilaniato
da disoccupazione e precariet

stati licenziati e non avendo


alcuna possibilit di reinserimento occupazionale. Penso alle emergenze abitative
che stanno subendo diverse
famiglie, sfrattate, o rimaste
senza garanzie reddituali per
laffitto di un appartamento,
oggi ospiti nella migliore delle
ipotesi di parenti che stanno
meglio. Penso ai nostri malati e allesigenza di sbloccare
liter a Siracusa per la realizzazione del nuovo ospedale,
che deve diventare punto di
eccellenza per le cure sanitarie, disponendo gi di risor-

se professionali che ci invidiano in tutto il mondo.


Non posso- sottolinea Coltraro- infine ignorare le pessime
condizioni strutturali in cui versano molti comuni della provincia, le cui strade sono impercorribili e che non riescono
a reggere nemmeno a piogge
che al Nord rappresentano la
normalit. Non dimentico il
comparto degli edili e mi auguro che il 2017 sia lanno dello sblocco degli appalti delle
opere pubbliche, in particolare
quelle che renderanno sicura
la fruizione degli edifici pub-

Sicilia 9

Nel

Siracusano

Appuntamento
annuale con le
eccellenze
Solarinesi
2017

Le telecamere di Agor a Canicattini Bagni per conoscere


la piccola comunit dellagente di Polizia Luca Scat

Come

la trasmissione di
Rai 3, Agor, condotta da Gerardo
Greco, questa mattina a Canicattini
Bagni per un approfondimento sulla
vicenda delluccisione, lo scorso 23
dicembre a Sesto
San Giovanni, del
terrorista tunisino
Ansi Amri, responsabile dellattacco
ai mercatini natalizi
di Berlino che caus la morte di dodici
persone tra queste
anche la giovane
italiana Fabrizia Di
Loren-zo.
Linviata Elisa Dossi
ha voluto conoscere la cittadina e la
comunit di Luca
Scat, il giovane
poli-ziotto 29enne
che in quella tragica
notte, rispondendo
al fuoco del terro-

consuetudine il primo sabato


dellanno nuovo, il
Comune di Solarino
assegna un premio
ai cittadini solarinesi che si sono distinti
in diversi settori. La
consegna dei premi
di eccellenza, alla
presenza del sindaco
Sebastiano Scorpo,
avvenuto ieri nellaula
consiliare di Solarino.
I conferimenti riguardano i brillanti risultati otenuti nellambito
dello sport, della difesa della legalit, della
cultura, delleconomia
e finanza, della ricerca
scientifica e tecnologica, dei meriti accademici. Una menzione
speciale verr conferita nel campo della
musica, dellimprenditoria, della ricerca tecnologica informatica.

blici, frequentati soprattutto da


bambini come le nostre scuole.
Mi impegner a reperire fondi e
a creare progetti atti a dare respiro alle famiglie con a carico
persone con disabilit, perch
attorno a loro si crei una rete
di servizi atti a rendere pi normale possibile la loro quotidianit, oggi fatta di sforzi contro
il tempo.
Cercher di promuovere lintercettazione di fondi comunitari
per la crescita economica del
territorio, quando invece oggi
tali fondi si rimandano al mittente piuttosto che essere investiti.
Dal punto di vista personaleconclude Coltraro- mi auguro
di poter dimostrare che sono
una persona perbene, e non
quella magari dipinta in servizi
giornalistici costruiti sullonda
dello scandalo, ma che non
tengono conto dei substrati
umani dei protagonisti. Rispetto il diritto di cronaca e sono un
propulsore della buona comunicazione, ma spero solo che
non si manovri linformazione
per convenienza politica. Nel
propiziare a me e a tutti voi uno
splendido 2017, vorrei solo ribadire che non mi risparmier
per la mia comunit e soprattutto sar sempre presente per
chi ha bisogno di sostegno e di
far valere i propri diritti.

Le telecamere del-

Agor il programma di Rai 3 a Canicattini Bagni per conoscere la piccola comunit dellagente di
Polizia Luca Scat, protagonista, con il collega Christian Movio, della tragica sparatoria di Sesto
San Giovanni nel quale venne ucciso il ter-rorista tunisino Ansi Amri autore dellattacco di Berlino.

Il Sindaco Paolo Amenta con l'inviata Elisa Dossi

rista pi ricercato
dEuropa, dopo che
questi aveva ferito
alla spalla il suo collega di pattuglia Christian Movio, ha fermato e uc-ciso Ansi

Prima di dare una risposta a questa domanda,

bisogna citare una Scrittura contenuta nel Nuovo Testamento. Sotto il titolo di "I magi d'Oriente", in Matteo 2:1-12 si legge: E quando Ges
nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del
re Erode, ecco dei magi dall'oriente vennero
a Gerusalemme, dicendo: Dov' il re dei Giudei che nato? Perch abbiamo visto la sua
stella in Oriente e siamo venuti per adorarlo.
E quando il re Erode ud questo, fu turbato, e
con lui tutta Gerusalemme. Riun tutti i sommi
sacerdoti e gli scribi del popolo, e chiese loro
dove Egli doveva nascere il Cristo. E dissero:
A Betlemme di Giudea; perch cos scritto
per mezzo del profeta: E tu, Betlemme, terra di
Giuda, non sei punto la minima fra le citt principali di Giuda; poich da te nascer un principe che pascer il mio popolo, Israele. Allora
Erode chiamati di nascosto i Magi, domand
loro diligentemente del tempo in cui la stella
era apparsa; E li mand a Betlemme, dicendo
loro: andate e domandate diligentemente del
fanciullino; e, quando l'avrete trovato, fatemelo
sapere, affinch io pure venga ad adorarlo. Ed
essi, udito il re, partirono; ed ecco, la stella che
avevano veduta in Oriente, andava dinanzi a
loro, finch giunta al luogo dov'era il fanciullino
vi si ferm sopra. Ed essi veduta la stella, si
rallegrarono di grandissima allegrezza. Ed entrando nella casa, videro il fanciullino con Maria
sua madre; e prostratisi lo adorarono; ed aperti
i loro tesori, gli offrirono dei doni oro, incenso e
mirra. Poi, essendo stati divinamente avvertiti
in sogno di non ripassare da Erode, per altra
via tornarono al loro paese. Conosciamo ci
che avvene dopo, Giuseppe e Maria presero il
fanciullino e furono costretti a fuggire in Egitto.
Ritornando ai personaggi sopradescritti questi
erano stati guidati da una stella nuova, verso
Betlemme per adorare Ges qualche tempo
dopo la nascita. Chi sono dunque questi uomini? Di certo non erano uomini comuni. Per
loro stato un privilegio cercare il Figlio di Dio
e fargli regali, si pu affermare che erano spi-

Amri.
Due giovani normali (lo stesso servizio
stato effettuato nella cittadina friulana
di Christian Mo-vio),
uno del Nord, Friu-

Chi erano i magi venuti


da Oriente?

ritualmente sensibili e competenti, come anche


sono stati veramente profeti di diligenza divina.
Identificarli come astrologi un travisamento
grossolano. I saggi venivano evidentemente
da una zona est della Palestina. Non si sa con
certezza quanti erano gli "uomini saggi", il numero di regali che hanno portato un indizio
importante. Per quanto riguarda la nuova stella
interessante notare che la Bibbia non ci dice
nulla di questa, tranne che ha portato i magi al
luogo dove Ges era nato. Tuttavia, il Libro di
Mormon in Helaman 14:5 e 3 Nefi 1:21, rivela:
"Ed ecco, vi verr presentata una nuova stella, come voi non avete veduto; e questo sar
anche un segno per voi."... E videro anche accadere che una nuova stella apparve, secondo
la parola". Va notato che questo passo delle
Scritture ci dice la "stella apparsa secondo la
parola." Questo significa che c' stata una precedente profezia riguardo a questa stella. Sappiamo che Helaman 14:5 si riferisce a questa
profezia, allora perch non vi alcuna menzione di essa nel Vecchio Testamento? Perch se
si legge la parte finale di Helaman 14:5, si capisce che il fenomeno stato notato dalla gente
di quel continente (Americhe). Ci sono alcuni
buoni indizi in questi versi. In primo luogo, non
vi pu essere alcun dubbio che andarono uomini saggi. Questo significa che dovevano aver
ricevuto rivelazioni sul Salvatore che stava arrivando. E da queste rivelazioni, sapevano che
sarebbero stati diretti da una stella speciale.
In secondo luogo, il viaggio ha richiesto due
anni dal momento in cui hanno iniziato il loro
viaggio al momento che hanno trovato Ges. In
terzo luogo, sappiamo che questo realmente
avvenuto. Si noti anche, che non si fa menzione che questi saggi trovassero Ges messo in

li, e laltro del Sud,


Sicilia, che in quella
che poteva sembrare una tranquilla notte di pattugliamento
e controlli, sono diventati, per caso e

loro malgrado, due


eroi.
Linviata di Agor
ha lungamente intervistato il Sindaco Paolo Amenta,
che da subito, non
appena diffusasi la
notizia della sparatoria e resi noti dal
Governo i nomi dei
poliziotti, aveva manifestato, a nome di
tutta la citt, vicinanza a Luca e alla sua
famiglia (il padre
Giuseppe un dipendente del Comune), e nello stesso
tempo, raccogliendo
il sentire comune
di tanti canicattinesi, anche lorgoglio
per il forte senso
del dovere e di al-

una mangiatoia, o a Betlemme ma la Bibbia


si riferisce a Ges, non come un neonato, ma
come un "fanciullino", quando i saggi arrivarono. Inoltre, vennero "a casa", non in uno stabile o una locanda. Questo sembra suggerire
che i saggi raggiunsero la loro destinazione ad
un tempo considerevole dopo che Ges era
nato. Forse fino a due anni dopo la nascita.
Con queste informazioni, ci si pu chiedere,
quanto questo paese era cos lontano che ci
sono voluti due anni per recarsi in Palestina?
Avrebbero potuto percorrere la distanza con
dei cavalli o altri animali, o essi possono essere stati in grado di camminare l'intera distanza, ma in entrambi i casi, due anni un tempo
lungo. Si pu dedurre in base a quello che si
legge in Helaman e 3 Nefi che solo la gente di
questo continente ha visto la stella, e gli uomini saggi hanno dovuto viaggiare per mare per
raggiungere la Palestina, in questo caso allora
il problema sarebbe risolto! Ma ci sono un paio
di altre importanti domande da fare. Perch
Dio ha usato una nuova stella, per dirigerli?
E perch una tale distanza da percorrere per
portare tre doni? Non ha molto senso, a meno
che per Ges questi regali hanno un significato. Consideriamo i regali e vediamo se possiamo forse trovare un indizio a queste domande.
ORO: Generalmente pensiamo delloro associando ad esso un valore prezioso, e questo
vero, ma in questo caso rappresenta qualcosa
di molto sacro e spirituale. La maggior parte
delle cose spirituali sono preziose. Citando le
Scritture al cap. 30 di Esodo vediamo che nel
luogo santo, davanti al velo e il propiziatorio
cera l'altare dei profumi, simile nella costruzione all'altare degli olocausti, ma pi piccolo e un
rivestimento doro su di esso, l'incenso doveva
essere bruciato ogni mattina e sui corni una
volta all'anno, nel Giorno dell'Espiazione, su
di essi veniva messo il sangue del sacrifizzio
per il peccato, Nel Sancta Sanctorum sorgeva
l'Arca dell'Alleanza, che termina sul propiziatorio. L'altare dell'incenso era rivestito in oro e

truismo dimostrato,
con professionalit
e fermezza, dal suo
giovane concittadino, nel proteggere
il collega e fermare
un pericoloso criminale.
Cos come la preoccupazione per il
clima di tensione internazionale e il dolore per le azioni di
vio-lenza che continuano a mietere vite
innocenti.
La giornalista di
Agor ha altres
sentito, in giro per la
citt, anche le opinioni ed i sentimenti
di cit-tadini e conoscenti del giovane
poliziotto canicattinese.
Il lungo servizio dovrebbe andare in
onda Marted prossimo, 10 Gennaio,
con lesordio di Agor di Gerardo Greco
nella prima serata di
Rai 3 (nella fascia
prima occupata da
Ballar e poi da Politics) e successivamente negli orari di
replica degli speciali
della trasmissione.

legno di cedro. INCENSO (dizionario biblico):


fragrante essudazione resinosa di varie specie di Boswellia, stato importato in Giudea
dallArabia (Isaia 60: 6 Jeremia 6: 20) E' stato un ingrediente per lo scopo sacrificale del
santo incenso (Esodo 30:34) ed stato valutato altamente come profumo (Matteo 2:11).
In Apocalisse leggiamo: e coppe d'oro piene
di fragrante, che sono le preghiere dei santi" (5:8). "E un altro angelo venne e si ferm
presso l'altare, avendo un turibolo d'oro, e gli
furono dati molti profumi affinch li unisse alle
preghiere di tutti i santi sull'altare d'oro che
era davanti al trono" (8:3-4). Possiamo dire
sicuramente che l'incenso rappresenta "le
preghiere dei santi". Si noti inoltre che l'altare
d'oro legato o collegato all'uso dellincenso.
MIRRA (dizionario bibblico): "utilizzato nella
preparazione del santo unguento (Esodo
30:23) Che cosa significa tutto questo? Cosa
ci dice? Per prima cosa c' un significato della
stella in movimento. Dio muove non solo una
stella per stupire la gente, il che rappresentata anche la stella che d l'indirizzo a cui essi
vanno "stella neonata" (Ges). Inoltre, le sole
persone ispirate l'hanno vista e questo anche lo stesso per coloro che trovano Ges.
Solo coloro che hanno il desiderio sincero di
Dio nella loro vita vedranno Ges per quello
che veramente. Inoltre, i magi avevano una
missione da compiere.
La loro missione era di ungere Ges in preparazione per il Salvatore del mondo; l'Agnello
di Dio, che stato quello di essere ucciso
per espiare i nostri peccati. Egli venuto a
causa delle preghiere dei santi (incenso). Egli
fu unto per essere l'Agnello di Dio (la mirra)
che deve essere posto sull'altare d'oro di Dio
e rendere la perfetta espiazione per salvare
tutti gli uomini (oro). Molti altri simbolismi in
questa storia possono essere scoperti attraverso un devoto studio delle sacre scritture,
un abitudine che tutti dovremmo prendere.
Antonio Turrisi

Culto 10

Sicilia 8 GENNAIO 2017, DOMENICA

8 gennaio 2017, domenica

LEroe

Forse molti hanno dimenticato chi realmente


Cristo Ges e che cosa ha fatto per tutti
di
Roberto Tondelli

C solo un vero
Eroe. Il miglior
uomo della storia,
si chiama Ges
Cristo. Non aveva servi e lo chiamavano Signore.
Non aveva lauree
e lo chiamavano Maestro. Non
aveva
esercito
ed i re lo temevano. Non ha vinto
battaglie militari
e nonostante ci
ha conquistato il
mondo. Non ha
commesso delitto
ed stato crocifisso. Mi ha amato
per primo senza
che io lo conoscessi. stato
seppellito in una
tomba ed il terzo
giorno risuscitato e ancora oggi
vive e mi continua ad accompagnare. Questo s
che vale la pena
diffonderlo.
Per
questo io dico orgogliosamente:
Ti amo mio Dio,
grazie per essere
sempre con me,
con la mia famiglia e benedici
chi riceve questo
messaggio e lo
diffonde senza alcuna vergogna.
Fra i tanti messaggi augurali ricevuti
in questi giorni,
quello citato sopra
si distingue come
espressione originale di una fede fiduciosa che dimora nel cuore di chi
lha scritto. Forse
qualcuno
giudicher quel messaggio lievemente
retorico. Una cosa
certa, non pochi
hanno dimenticato chi sia realmente Cristo Ges.
Il profeta Daniele vede in visione

uno simile a un
figlio duomo al
quale fu dato un
regno eterno. La
sua fu una visione
messianica indicante appunto il
Cristo (Messia).
Matteo scrive nel
suo evangelo una
cosa antica e vera,
ma dimenticata,
cio che il Cristo
lunico Maestro,
suo il magistero
che va seguito dai
suoi discepoli.
Giovanni presenta
Ges come colui
che ha amato per
primo. E Paolo
apostolo aggiunge che forse per
una brava persona
qualcuno
oserebbe morire,
ma Dio mostra
la grandezza del
suo amore per noi
perch,
mentre
eravamo ancora
peccatori, Cristo
morto proprio per i
peccatori.
Grandi
giuristi
hanno ricostruito
il processo fatto
a Ges e hanno
trovato che in lui
non cera frode
n delitto di alcun
genere. Eppure fu
condannato e crocifisso.
I documenti storici
del Nuovo Testamento presentano
le testimonianze
oculari personali degli apostoli
(Pietro, Matteo e
altri) e attestano
che Ges risuscit. Pietro afferma:
Davide era profeta e sapeva che
Dio gli aveva giurato solennemente di far sedere
sul suo trono un
suo discendente,
previde la risurrezione di Cristo
e ne parl: questi
non fu abbandonato negli inferi,

n la sua carne
vide corruzione.
Questo Ges Dio
lo ha risuscitato
e noi tutti ne siamo testimoni. Innalzato pertanto
alla destra di Dio
e dopo aver ricevuto dal Padre lo
Spirito Santo che
egli aveva promesso, lo ha effuso, come voi stessi potete vedere
e udire (Atti 2,30
ss.). Per quanto si
favoleggi di strani regni, frutto di
umana politica e
umano potere, e
per quanto si immaginino futuri regni materialistici,
resta il fatto che il
Risorto siede sul
trono di Davide
dal momento della sua risurrezione e ascensione
al Cielo di Dio.
Paolo apostolo,
ispirato da Dio,
dice di Ges che
fu dichiarato figlio di Dio con potenza mediante la
sua risurrezione
dai morti (Romani 1,4).
Ges
stesso,
dopo la sua risurrezione, dice ai
discepoli: Ecco,
io sono con voi
tutti i giorni, fino
alla fine dellet
presente (Matteo
28,20). una promessa molto chiara, anzi cristallina.
E felici sono co-

loro che credono alla Parola di


questa promessa
magnifica e realissima. Non dice
Io sono lontano
da voi oppure
Io sono in cielo,
sono irraggiungibile. Bens dice
io sono con voi,
quindi insieme a
voi, accanto a voi,
pronto a soccorrervi, a simpatizzare con voi nelle
vostre infermit
morali e spirituali.
Ges Risorto infatti il Sacerdote
sempre a disposizione di quanti
ritengono fermamente la loro fede

fiduciosa in Lui
(Ebrei 4,14 ss.).
Per le ragioni suddette Ges Cristo
davvero il solo
vero eroe, lunico
degno di essere
amato e glorificato. Egli indica
la via dellumilt, dellabbassamento, del servizio, dellamore
privo di interesse,
della
pazienza,
della benignit,
della
dolcezza,
della fermezza,
della seriet, della responsabilit.
Forse per questo
il suo genere di
eroismo non piace a chi fa dellin-

teresse privato la
ragione
stessa
della propria esistenza; non piace
a chi non fa mai
niente per niente;
non piace a chi
inspira per orgoglio ed espira per
presunzione; non
piace ai maligni;
non piace agli indolenti; non piace
a chi privo di
responsabilit. Insomma leroismo
di Ges non piace
a chi non si predispone allamore
incondizionato,
che poi lamore
di Dio, il quale ha
amato per primo,
come ci ricorda
Giovanni apostolo.
Al di fuori della
persona di Ges
Cristo c il deserto. Solo in Lui
la luce, che
poi anche la vita
per tutti noi.
Lui lunica possibilit di vita, che
nessun altro pu
adeguatamente
sostituire. (Comunit del Signore
Ges Cristo Via
Modica, 3 di
fronte
ingresso
Istituto F. Insolera
conversazioni
bibliche: mercoled e venerd ore
19.30; culto al Signore: domenica
ore 10.30 info:
340 4809173
email: cnt2000@
alice.it).

Sicilia 11

Sport

Parecchie le plusvalenze rispetto ai valori iniziali di mercato

allanalisi del valore iniziale dei giocatori che compongono


la rosa di prima squadra del Siracusa e
che possono vantare
maggiori presenze,
si evince che il patrimonio degli elementi
in forza alla societ
si sostanzialmente
apprezzato rispetto al
valore iniziale, tratto
dai rispettivi profili che
tengono conto dellet del giocatore e dalle eventuali assenze
dai terreni di gioco,
come nel caso di Turati. Naturalmente per
gli elementi in prestito
oltre al Siracusa se
ne avvantaggiano, le
societ proprietarie
dei cartellini. Ed ecco
le valutazioni generali. (vedi a fianco lo
schema). Emergono,
come si pu notare, le plusvalenze di
Emanuele Catania,
di Antonio Santurro e
di Marco Turati, senza sottovalutare per
i miglioramenti delle
quotazioni di Carmine
Giordano, di Fernando Spinelli, di Nicola
Valente e di Filippo
Scardina. Apprezzamenti anche per le
conferme dei valori
di mercato di Matteo Brumat, di Pietro
Dentice, di Marco
Palermo e di Roberto
Pirrello. Per quanto
invece riguarda le minusvalenze, poche in

Siracusa, sostanzialmente migliorato


e non di poco il patrimonio societario
A guidare la graduatoria dei passi in avanti rispetto ai valori iniziali: Lele Catania,
Marco Turati e Antonio Santurro. Seguono Spinelli, Giordano, Valente e Scardina

Azzi: Sono convinto


che mi trover bene

Sopra, lattaccante brasiliano Paulo Azzi.

verit, esse risentono


anche della scarsa
utilizzazione per mo-

tivi tecnici e in quasi


tutti i casi si tratta di
giudizi auspicabilmen-

In casa dellASD Ortigia di canottaggio

te ribaltabili nel girone


di ritorno.
Armando Galea

E' la prima volta che gioco al Sud e somiglia molto al mio Brasile, sono convinto che
mi trover bene. Sono le prime parole di
Paulo Azzi, primo acquisto del Siracusa nel
mercato invernale. L'attaccante brasiliano
questo pomeriggio ha svolto la prima seduta di allenamento con la sua nuova squadra. Le prime impressioni sono state molto buone, ma devo confessare che al Sud
mi sento molto legato. I miei parenti italiani
sono di Paestum e nel meridione, quindi, ci
sono le mie origini. Di squadra e citt ho
perlato con Nicola Valente con cui ho fatto
una parte del ritiro con il Pordenone prima
che si trasferisse qui. Non vedo l'ora di contribuire alle vittorie del Siracusa.

LIppodromo del Mediterraneo fissa il calendario

LOrtigia remiera del presidente Chessari Domenica di galoppo. Un handicap


chiude la stagione agonistica con 62 podi propone gli anziani sul dirt
E gennaio il mese della staffetta ideale fra vecchia e nuova stagione agonistica. Anche in casa
dellASD Ortigia di canottaggio
del presidente Chessari, quindi,
tempo di bilanci, e di programmazione in occasione del passaggio
del testimone dalla stagione agonistica 2015-2016, appena conclusa, a quella 2016-2017, gi alle
porte. Una sala gremita, ha seguito con entusiasmo il resoconto e
la programmazione del presidente
Chessari unita alla premiazione
degli atleti che si sono distinti particolarmente in questa stagione.
Sessantadue podi,diciotto ori,
trenta argenti, quattordici bronzi
,quattro titoli regionali nella gara
indoor di Messina ed un titolo
italiano nella specialit Coastal
Rowing nella categoria master A
di Sergio Chessari. Questi i numeri eccezionali di una stagione
che conferma e paga il lavoro ed
i sacrifici fatti fin qui dagli allenatori Giovanni Chessari,Andrea

Domeniche

Carlo Grande e Beatrice Cavallaro.

Sardona, Russo Alessandra e


Domenico Moschitto. Un anno
positivo- ha dichiarato il presidente Chessari- fatto di sessantadue
podi,che premia il lavoro dei tecnici ed i sacrifici dei ragazzi e la
piena disponibilit dei loro genitori
. Il mio ringraziamento personale
va a tutti gli allenatori e dirigenti
dellOrtigia che rappresentano il
passato, il presente ed il futuro e
senza di loro nulla di questo sarebbe stato possibile, soprattutto
grazie alla loro professionalit e
passione che la vera carta vincente del nostro sodalizio.

di gennaio dedicate al galoppo. LIppodromo


del Mediterraneo fissa il calendario del mese proponendo la grande passione nei pomeriggi domenicali. Si inizia
domani 8 dicembre. Sei corse
in programma dalle 14.55 in
poi. La terza corsa, un handicap discendente, chiama al
confronto sulla pista sabbia,
gli anziani. Sui 1200 metri potrebbero esprimersi bene Derrochadora, Maraayill e Black
Vale. Un occhio di riguardo
per il buon Massar, al debutto
in pista siracusana. Lapertura
affidata, invece, al Premio Romantico, handicap discendente per anziani sui 2100 metri
della pista piccola. Campo ridotto ma competizione aperta.
Kingston Sassafras aspira ad
un ulteriore progresso; Deister
e La Prineide, in linea tra loro,
cercheranno di ripetere le ultime performance realizzate

sul tracciato in erba. Il galoppo


aretuseo, dopo aver consumato lentusiasmante pagina
ippica dellEpifania, in attesa
del Gal Internazionale in programma il 15 gennaio.

SiracusaCity 12

Sicilia 8 gennaio 2017, domenica

Consegnato il Premio Corrado Cartia.


I familiari: Premiate le eccellenze
A tracciare un profilo del giornalista scomparso stato Aldo Formosa
che, sul filo della commozione, ha raccontato alcuni aneddoti
Nel salone di Palazzo
Vermexio ha avuto
luogo una cerimonia
per ricordare il giornalista e operatore
culturale Dino Cartia.
Alla presenza della
famiglia, si sono riuniti amici ed estimatori di Cartia, tra cui
il regista Aldo Formosa, padre Rosario
Lo Bello, Giuseppe
Bordonali,
Antonio
Randazzo, Fausta Di
Falco.
Ha aperto la cerimonia il prof. Luigi
Amato, il quale ha
tracciato un profilo di
Cartia, dalla sua intensa attivit culturale, delle innumerevoli
iniziative realizzate a
Siracusa, del dinamismo che lo contraddistingueva, dellamore per Siracusa che
manifestava in ogni
occasione.
Poi ha preso la parola il regista Aldo

Spettacoli

Formosa ricordando
le numerose realizzazioni di Cartia, ed
in particolare quella
relativa al 30 anniversario della scomparsa di Elio Vittorini.
Al termine sono stati
conferiti dei premi
per la prima edizione
del Premio Dino Cartia, assegnati ad Aldo
Formosa per la sua
proficua attivit nel
campo teatrale, a Padre Lo Bello per limpegno nella difesa
dellambiente, ad Antonio Randazzo per
le costruzioni scenografiche, al dottore
Giuseppe Bordonali,
per la narrativa, a
Fausta di Falco per
leditoria.
Articolato in sei sezioni, il premio stato assegnato ad Aldo
Formosa per il teatro,
a Paolo Bordonali per
la narrativa, ad Antonio Randazzo per

In foto, Corrado Cartia.

larte, a Don Rosario


Lo Bello per lambiente, a Fausta Di
Falco per leditoria,
ed a Prospero Dente per il giornalismo.
Lintenzione
degli
organizzatori, come
auspicato da Salvatore Russo, presentando i sei premiati,
quella di fare del
premio
Corrado
Cartia un appuntamento annuale, allo

chia e mi chiese di
consultare il registro
degli atti di matrimonio tra Elio Vittorini e
Rosina Quasimodo.
Una semplice consultazione destinata,
per, a durare a lungo, visto che, come
ha raccontato con
simpatia ed affetto, il
parroco di San Paolo
Apostolo, mi ha restituito quel volume
solo dopo numerose
telefonate. Evidentemente, per Cartia
quellatto di matrimonio era talmente importante e prezioso,
che lo ha voluto studiare attentamente e
nei minimi particolari,
per accrescere ancor pi la sua conoscenza del Vittorini
uomo.
Lappuntamento adesso per
la seconda edizione
del Premio che sar
celebrata alla fine del
prossimo anno.

Sicilia 8 gennaio 2017, domenica

Su Rai 3 Che fuori che tempo che fa; Altrimenti ci arrabbiamo su Rete 4

Che Dio ci aiuti 4 fiction su Rai 1, N.C.I.S. New Orleans su Rai 2


Il segreto soap su Canale 5 Dragon Ball Supe su Italia 1
Fiction su Rai 1
alle 21.25 con "Che
Dio ci aiuti 4" L'amata fiction con
protagonista Elena
Sofia Ricci nei panni di Suor Angela
torna per la quarta
stagione. Conosceremo Monica (Diana Del Bufalo), che
si ritrova con un
marito
scomparso e un bambino
di cui occuparsi, e
Valentina
(Arianna Montefiore), una
ragazza resa troppo
dura dalla vita. In
mezzo come sempre, le protagoniste
Suor Angela (Elena
Sofia Ricci) e Suor
Costanza
(Valeria
Fabrizi). Ci saranno
inoltre il Dr. Taddei
(Cristian Caccamo)
e Nico Santopaolo
(Gianmarco Sauri-

scopo di perpetuare il
nome e la figura di un
personaggio che ha
scritto pagine importanti nella storia del
giornalismo e che,
certamente, rappresenta una memoria
storica della politica
e, pi in generale,
della vita della citt
Siracusa. A tracciare
un profilo del giornalista scomparso il 1
dicembre 2012 sta-

to Aldo Formosa che,


sul filo della commozione, ha raccontato
alcuni aneddoti legati
alle sue collaborazioni con Cartia, soprattutto nellorganizzazione di eventi su Elio
Vittorini.
Sottolineandone
il
carattere geniale e
fuori dal coro, Formosa ha ricordato che
stato grazie alle
pressioni esercitate
da Corrado Cartia,
che la Provincia regionale di Siracusa,
ha acquistato lo studio della famiglia Vittorini,
attualmente
ospitato
allinterno
della Biblioteca provinciale di via Brenta. Di Corrado Cartia
studioso della famigliaVittorini ha parlato
anche don Rosario
Lo Bello, richiamando
alla memoria quella volta quando mi
telefon in parroc-

no), avvocato dongiovanni che si occupera' del caso di


Monica.
Su Rai 2 alle 21.10
in onda il telefilm
"N.C.I.S. New Orleans" Le vicende della squadra dell'NCIS
distaccata a New
Orleans.
Guidata
dall'agente speciale
Dwayne Cassius Pride (Scott Bakula),
e' composta anche
dall'agente speciale
Christopher LaSalle
(Lucas Black) e dalla neo-arrivata agente Meredith Brody..
Show su Rai 3 alle
21.05 con "Che fuori tempo che fa Che
tempo che fa Fabio
Fazio e Massimo
Gramellini analizzeranno insieme i fatti
d'attualita' mescolando informazione

e
intrattenimento
con ospiti, in studio
o in collegamento,
e con l'intervento di
corrispondenti dalle
sedi Rai all'estero,
Antonio Di Bella
da Parigi e Marco
Varvello da Londra
e la collaborazione
di Gianni Riotta da
New York. Nelle vesti di inviato speciale: Fabio Volo.
Film su Rete 4 alle
21.15 "Altrimenti ci
arrabbiamo" Ben e
Kid vincono exequo
una stupenda dune
buggy rossa. Non
potendola dividere
se la giocano a "birra
e salciccia", ma vengono interrotti da degli scagnozzi che per
di piu' gli distruggono la buggy.
Su Canale 5 alle
21.15 la soap "Il se-

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
LION
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
ASSASIN'S CREED
ore 18:00 20:00 21:00
SING
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
MISTER FELICITA'
greto" Carlos ruba a
Pepa, la sua serva e
la sua amante, suo figlio appena nato per
darlo a sua moglie,
il cui figlio e' appena morto durante il
parto. Dopo essere stata espulsa dal
paese, giura di non
dimenticare mai la
creatura. Passano gli
anni e Pepa diventa
una levatrice esperta
che va di citta' in citta' fino a raggiungere
il piccolo villaggio

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

di Ponte Vecchio.
Il destino vuole che
incontri Tristan, un
militare in pensione
che e' tornato dalla
guerra e sposato con
Angustias, una donna squilibrata. Tra
Pepa e Tristan nasce
un amore tanto passionale quanto impossibile.
Serata con i cartoni animati su Italia 1 alle 21.10 con
"Dragon Ball Super
- L'inaspettato ri-

torno di Giniu" Nel


cielo appaiono enormi oggetti non identificati. Comincia la
metodica distruzione
di grandi citta' della
Terra, e tutto sembra perduto finche'
il presidente americano in persona non
sale su un aereo va a
combattere gli alieni.
Insieme con lui uno
scienziato strampalato e un pilota coraggioso salveranno
il pianeta.