Sei sulla pagina 1di 4

UN SIMBOLO PER GLI STATI UNITI

DAMERICA
Capitan America:
Capitan America (Captain America), il cui vero
nome Steven Grant "Steve" Rogers, un
personaggio
dei fumetti creato
da
Joe
Simon e Jack
Kirby nel 1941,
pubblicato
dalla Timely
Comics (in
seguito Marvel
Comics).
Il personaggio nacque come elemento di
propaganda
durante
la seconda
guerra
mondiale, egli era divenuto il simbolo di
un'America libera e democratica che si
opponeva ad un'Europa imperialista e
bellicosa, ed ebbe un grande successo di
pubblico; tuttavia con la fine del conflitto
perse la sua popolarit, nonostante un vano
tentativo di riutilizzarlo come cacciatore di
comunisti durante i primi anni della guerra
fredda.
Il giovane Steve Rogers durante la seconda guerra mondiale avrebbe voluto
arruolarsi per servire la patria in guerra. Scartato alla visita di leva a causa del
suo fisico gracile, in seguito grazie alla sua forza di volont, gli fu consentito di
partecipare ad un esperimento segreto chiamato "Operazione Rinascita", volto
alla creazione di un esercito di super-soldati. Tramite un preparato
chimico realizzato dal Dr. Abraham Erskine, le condizioni fisiche e mentali di
Rogers vennero enormemente sviluppate, cambiandogli lesistenza. La morte
del Dr. Abraham Erskine, ucciso da una spia nazista infiltrata nel laboratorio, il
giorno dellesperimento; fece s che Steve Rogers restasse l'unica persona ad
usufruire dei benefici apportati dal siero del super-soldato, divenendo cos un
esemplare unico, capace di compiere miracoli e portare a termine missioni
formidabili.
Egli fu arruolato per missioni segrete oltre le linee nemiche, divenne in seguito
soprannominato Capitan America e fu costretto ad indossare un costume a
stelle e strisce che richiamava esplicitamente la bandiera americana.
Inizialmente venne fornito di uno scudo triangolare sempre in tema con la sua
uniforme, ma in un secondo momento lo sostitu con uno a forma circolare,
praticamente indistruttibile, donatogli dal presidente Roosevelt in persona.
Capitan America impar ad utilizzare lo scudo come arma di difesa e d'attacco,
in quanto caratterizzato da bordi taglienti e composto da una speciale lega di
adamantio e vibranio; composizione che lo rende virtualmente indistruttibile.

Inizialmente egli fu utilizzato come simbolo di propaganda ma dopo una


missione in cui salv decine di soldati americani, tenuti sotto controllo di
soldati russi, egli si guadagn il rispetto e divenne uno dei soldati di punto
dellesercito americano.

La propaganda americana nella seconda Guerra Mondiale:


Dalla parola alla scrittura i mezzi di comunicazione si sono sviluppati sempre di
pi, e hanno partecipato attivamente alla nostra storia. La creazione della
stampa, della radio, della televisione o ancora d'internet hanno avuto un forte
impatto sul nostro modo di vita e sulla nostra maniera di comunicare. La
seconda guerra mondiale fu il pi grande conflitto armato della storia che vide
scontrarsi le potenze dell'Asse e degli Alleati tra il 1939 e 1945; non solo la
forza e le armi, ma anche i mezzi di comunicazione ebbero un vero e proprio
ruolo in questo scontro.
La propaganda un tipo di messaggio mirato a influenzare le opinioni o il
comportamento delle persone. La propaganda fornisce informazioni parziali
che, sebbene talvolta possano risultare persuadenti, non necessariamente si
rivelano valide. Il carattere fondamentale della propaganda quello di
imprimere negli individui valori, credenze e codici di comportamento, i quali
hanno il compito di consolidare e rafforzare quelle istituzioni che ricorrono ad
essa. Ci che rende la propaganda differente da altre forme di controllo la
volont del propagandista di cambiare l'orientamento delle persone, attraverso
l'inganno e la confusione, piuttosto che tramite la verit.
La propaganda non riguardava solo la radio e la stampa ma anche il cinema o i
manifesti che venivano usati per diffondere le idee. Il cinema infatti era il
mezzo pi efficace nel campo dello spettacolo. Altri mezzi per esprimere le
proprie idee erano canzoni e poemi.
I manifesti servivano in parecchi paesi per mostrare il nemico o altri fatti di
cronaca. Negli Stati Uniti venivano usati per mostrare che era importante
produrre a oltranza o arruolarsi nellesercito per combattere il nemico.
Questo manifesto stato utilizzato a partire dal 1917 per l'arruolamento
nell'esercito degli Stati Uniti, durante la prima Guerra
Mondiale, ma in seguito fu riutilizzato anche nel
secondo conflitto.
Il manifesto di James Montgomery Flagg, uno dei pi
conosciuti e utilizzati, fu stampato in quattro milioni
di copie; ristampato e riutilizzato maggiormente nella
seconda guerra mondiale, rendendo familiare in tutto
il mondo l'immagine dello 'zio Sam', che incitava i
cittadini maschi americani ad arruolarsi nellesercito
degli Stati Uniti per servire e per rappresentare il
proprio paese.

Questo manifesto stato utilizzato nella seconda


guerra mondiale a partire dallentrata in guerra degli
Stati Uniti DAmerica al fianco degli alleati. stato
utilizzato a partire dallattacco a Pearl Harbor il 7
dicembre 1941.
Il manifesto composto da due parti: quella superiore
a colori dominata dalla bandiera a stelle e strisce e
quella inferiore, in bianco e nero, dove sono
rappresentati due uomini (uno bianco e uno di colore)
in divisa che stanno semplicemente mettendo a
punto un aereo. La scritta in maiuscolo, bianca su
campo scuro rende in modo immediato il senso del
messaggio: UNITED WE WIN, ovvero uniti vinciamo.
Che vuole indicare sia lunione degli stati americani tra di loro, sia quella degli
Alleati nella seconda guerra mondiale sia quella dei cittadini americani, di ogni
razza e colore.

Ruolo dellAmerica nella seconda Guerra Mondiale:


Come gi accaduto per la prima Guerra Mondiale, anche in questo caso
gli Stati Uniti dAmerica tentarono in un primo momento di rimanere neutrali
davanti alla escaletion che lavvento del Nazismo e del Fascismo rendevano
sempre pi probabile. Anche quando la Germania inizio la sua politica
espansionistica gli Stati Uniti rimasero a guardare anche se con una crescente
preoccupazione. In fondo dallultimo conflitto mondiale erano passati poco pi
di 20 anni.
Gli Stati Uniti vennero, loro malgrado, gettati nella guerra. Il 7 dicembre 1941
infatti il Giappone, con un attacco a sorpresa, rade al suolo la base navale
americana di Pearl Harbor nelle Hawaii. Il giorno dopo il congresso, su richiesta
del presidente Roosvelt, vot lo stato di guerra con il Giappone entrando di
fatto nella Seconda Guerra Mondiale. Ancor oggi il motivo per il quale il
Giappone decise di aprire un fronte nel pacifico oggetto di dibattito da parte
degli storici.
E evidente, e poteva esserlo anche allora, che gli Stati Uniti erano, data la la
loro distanza, difficilmente attaccabili e che invece avrebbero potuto, con la
loro forza militare, tecnologica ed economica, spostare le sorti della guerra.
Lo sforzo economico che gli Stati Uniti dAmerica misero in campo fu
enorme. Benzina e carne vennero razionati, la maggior parte delle industrie
americane vennero riconvertite per la produzione di armamenti, moltissimi
giovani americani vennero arruolati e mandati a combattere al fronte, grazie ad
una propaganda ben organizzata e mirata che consent agli Stati Uniti
DAmerica di disporre del numero necessario di uomini per imporsi ed ottenere
il titolo di prima potenza mondiale.

Il conflitto lasci oltre 70 milioni di morti tra militari e civili, una europa da
ricostruire, una geografia radicalmente mutata e decret gli Stati Uniti come
prima potenza mondiale, contrapposta allo schieramento sovietico.
Nel 1945 Roosvelt mor e non riusc quindi a vedere la vittoria finale. Fu infatti il
suo vice Truman ad ordinare il bombardamento atomico delle due citt
giapponesi Hiroshima e Nagasaki. Dopo molteplici avvertimenti il drammatico
bombardamento delle due citt riusc a piegare lostinatezza giapponese e
decret la fine del conflitto.