Sei sulla pagina 1di 6

ISTITUTO COMPRENSIVO COLLODI

RELAZIONE FINALE
FUNZIONE STRUMENTALE
CONTINUITA-ORIENTAMENTO
Anno scolastico 2013/14
Le funzioni strumentali continuit-orientamento Lupi e Bergomi si sono
incontrate a met settembre per analizzare e condividere il materiale
prodotto negli anni, e per individuare le aree organizzative e didattiche,
alla luce della costituzione del nuovo istituto comprensivo, sulle quali
avrebbe dovuto operare la commissione durante lanno.
La Commissione Continuit durante questo anno scolastico si riunita
quattro volte : per meglio utilizzare le ore a disposizione i due sottogruppi ,
infanzia/primaria e primaria/secondaria di I grado, hanno spesso lavorato
separatamente.
Obiettivi:
Permettere una continuit educativa concreta tra i diversi ordini di
scuola.
Favorire un corretto passaggio di informazioni.
Verificare i vari protocolli di accoglienza.
Creazione di un curricolo verticale.
Strutturazione delle prove di ingresso di italiano e matematica per la
sec di I grado.
Stesura di un questionario di valutazione oggettivo delle prove di
ingresso .
Revisione del questionario relativo alle motivazioni della scelta della
secondaria di I grado.
Attivit:
Analisi piano di accoglienza e prove di ingresso relativi al passaggio
infanzia-primaria.
Revisione del protocollo continuit primaria-secondaria.
Stesura della verifica del piano di accoglienza relativo al passaggio
primaria secondaria.

Stesura del curricolo verticale per linserimento nel P.O.F.


Stesura delle prove di ingresso di italiano e matematica per gli alunni
delle prime classi della secondaria di I grado.
Creazione di un fascicolo per la valutazione delle competenze degli
anticipatari alla primaria.
Tabulazione dati del questionario relativo alle motivazioni della
scelta della scuola sec di I grado.
CONTINUITA INFANZIAPRIMARIA
Il gruppo di lavoro ha inizialmente analizzato i dati emersi dalla verifica
sul Piano di accoglienza, i pre-requisiti e le prove di ingresso.
Per quanto riguarda il protocollo di accoglienza si verificato che stato
attuato regolarmente in tutti i plessi delle scuole primarie del circolo,
anche nei paesi dove la scuola dellinfanzia di riferimento non statale.
In generale le modalit di raccordo sono risultate adeguate.
Si proceduto alla stesura di un fascicolo di prove per la valutazione dei
bambini anticipatari da allegare alla scheda di passaggio, tale lavoro dovr
essere concluso nel prossimo anno per poterlo attuare in modo completo.
Il confronto stato positivo, la partecipazione costante e produttiva.
Le scuole materne di riferimento, anche le non statali, sono state
complessivamente presenti agli incontri.
CONTINUITA PRIMARIA-SECONDARIA I GRADO
Si partiti dallanalisi del protocollo di accoglienza della scuola
secondaria: si deciso di posticipare lincontro tra i docenti dei due ordini
di scuola al mese di Febbraio affinch i professori possano avere pi
tempo per conoscere meglio i ragazzi ed avere un quadro di valutazione
pi aggettivo.
Si ritiene necessario predisporre alla scuola secondaria dei faldoni, divisi
per classi, contenenti le schede di passaggio stilate dalle insegnanti della
primaria affinch i vari consigli di classe possano prenderne visione
alloccorrenza.
stato creato un modulo per la verifica del piano di accoglienza dei
ragazzi delle classi prime.
Il confronto stato positivo, la scuola secondaria di I grado di Cerro al
Lambro ha sempre partecipato agli incontri.

Si creato un gruppo di lavoro omogeneo, collaborativo e un clima di


interscambio positivo che ha reso proficuo il lavoro.
ORIENTAMENTO CLASSI TERZE SECONDARIA I GRADO
Lattivit di orientamento ha preso avvio con lincontro tenutosi il 18
settembre presso la scuola secondaria di primo grado Cazzulani durante la
quale, con i coordinatori Prof.ssa Michelini e Prof. Stefanelli, sono state
stabilite le date degli open day presso le scuole medie e gli incontri serali
per i genitori, cercando di far fronte a tutte le richieste dei vari plessi.
Per far fronte alle esigenze delle scuole superiori stato stabilito che il
nostro istituto e la scuola media dellI.C. Morzenti effettuassero lopen day
nello stesso giorno (30 novembre) presso lo stabile di via Bracchi. La
mattinata stata suddivisa affinch tutti gli alunni e rispettivi genitori
potessero ascoltare la presentazione della Prof.ssa Michelini e poi
visionare i presidi delle singole scuole secondarie di secondo grado.
Purtroppo per quanto riguarda il nostro plesso laffluenza stata piuttosto
scarsa anche se stata caldeggiata dai docenti che si sono occupati
dellorientamento. A tal proposito si potrebbe pensare per il prossimo anno
di rendere questa giornata un rientro obbligatorio.
Allopen day ha fatto seguito, in data 5 dicembre, lincontro serale per i
genitori degli studenti in uscita dalla scuola secondaria di I grado,
previsto nel programma delle attivit del Progetto OrientaLO, presso
lI.I.S. Alessandro Volta. Durante lincontro gli esperti hanno presentato
i fabbisogni professionali del territorio e la spendibilit dei percorsi di
istruzione e formazione professionale previsti dallofferta formativa delle
scuole Secondarie di II grado e dei Centri di formazione professionale del
territorio. Liniziativa aveva lo scopo di fornire informazioni ai genitori
affinch potessero sostenere i propri figli nella scelta consapevole del
futuro percorso di studi. Purtroppo anche a questa serata hanno partecipato
pochissimi genitori.
Per i prossimo anno le funzioni strumentali di SantAngelo e Borghetto
hanno chiesto alla Prof.ssa Michelini di poter tenere questo incontro a
SantAngelo sperando che la partecipazione sia maggiore.
Presso l'auditorium della BANCA POPOLARE DI LODI, a Lodi, il 24
gennaio, si tenuto un incontro organizzato dallUnione Artigiani e
Imprese Lodi, in collaborazione con lUfficio Scolastico di Lodi, con la
Banca Popolare di Lodi e lo Studio Ako, sul tema dellorientamento dal

titolo Scopriamo il tuo talento!. Lincontro era rivolto ai genitori degli


alunni e agli studenti delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di
primo grado con lo scopo di dare ulteriori informazioni affinch i ragazzi
potessero scegliere la scuola Secondaria di II grado pi consona alle loro
aspirazioni e soprattutto alle loro competenze e abilit. Anche in questa
occasione i genitori non hanno colto linvito e hanno disertato levento.Il
percorso orientativo stato completato da unintensa attivit svolta dai
docenti di classe che hanno illustrato agli studenti lofferta formativa delle
scuole secondarie di secondo grado ed inoltre hanno spiegato loro gli
eventuali sbocchi lavorativi e soprattutto limpegno richiesto da ogni
percorso di studi. Durante queste attivit stato distribuito il materiale
proveniente dai vari istituti superiori e dallUST di Lodi.
Tale percorso si concluso con la consegna del consiglio orientativo
espresso dal consiglio di classe e consegnato ai genitori dei singoli alunni.
A tale proposito importante sottolineare che purtroppo ben un terzo degli
alunni di ogni classe non ha seguito il consiglio orientativo iscrivendosi ad
una scuola superiore pi impegnativa di quella che era stata loro indicata.
Durante lincontro di monitoraggio del progetto Orientalo tenutosi a Lodi
il 26 maggio si discusso ampiamente sulla discrepanza tra il consiglio
orientativo e le effettive iscrizioni. Da tale discussione emerso, come
dimostrato dalle ricerche effettuate durante il 2011, che la maggior parte
degli studenti che non ascoltano il consiglio orientativo vanno incontro
ad un insuccesso scolastico e spesso abbandonano gli studi. Inoltre tutti i
partecipanti allincontro sono stati concordi nellaffermare che i genitori
non hanno fiducia nelle capacit di giudizio dei docenti e pensano che i
propri figli abbiano delle competenze e delle abilit maggiori rispetto a
quelle rilevate dagli insegnanti. Si ritiene utile iniziare lattivit di
orientamento in seconda chiedendo agli studenti e ai genitori di partecipare
agli incontri che questanno erano riservati agli alunni delle classi terze.
Inoltre necessario trovare delle modalit per intercettare i genitori e
ricostruire con loro un rapporto di fiducia atto ad una vera collaborazione
che possa portare ad una scelta consapevole del percorso di studi.
A tal proposito potrebbe essere utile mettere a conoscenza dei genitori i
dati relativi allinsuccesso scolastico degli studenti che scelgono una
scuola differente da quella consigliata dai docenti.
Al termine dellincontro i docenti delle scuole Secondarie di II grado
hanno fatto notare che c una forte discrepanza tra scuola media e scuola
superiore per quanto riguarda limpegno, le richieste e spesso anche la

valutazione. I ragazzi quando devono scegliere il futuro percorso di studi


non hanno piena consapevolezza di ci che dovranno affrontare e i docenti
delle scuole secondarie di primo grado dovranno impegnarsi nellultimo
anno di studi ad assottigliare il gap tra i due diversi ordini di scuola.
DOCUMENTI PRODOTTI

Curricolo verticale .
Protocollo continuit primaria-secondaria di I grado.( prim/sec)
Verifica del protocollo primaria/secondaria ( prim/sec).
Prove di ingresso alla scuola sec di matematica e lingua italiana
(prim/sec).
Stesura su file delle schede di passsaggio per la secondaria di I grado
( prim/sec).
Questionario genitori per conoscere le motivazioni che influiscono
sulla scelta della scuola secondaria.( prim/sec).
Tabella relativa ai dati del questionario (prim/sec)
Alcuni documenti prodotti sono gi stati inviati ai vari plessi e alle scuole
esterne rappresentate in commissione, verranno inoltre inseriti nel p.o.f. e
sul sito del circolo.
PROPOSTE PER LANNO SCOLASTICO 2014/2015
Gruppo di lavoro Infanzia-Primaria
Completamento della scheda di passaggio per gli alunni anticipatari
Gruppo di lavoro Primaria-Secondaria di I grado
Programmazione di attivit comuni tra i due ordini di scuola al fine
di migliorare la reciproca conoscenza
Programmazione di attivit che coinvolgano i genitori delle classi V
della primaria in previsione di una futura iscrizione.
S Angelo Lod., 27 giugno 2014
Le funzioni strumentali
Bergomi Ilaria

Lupi Chiara