Sei sulla pagina 1di 4

Ministero dell’Istruzione

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO


Is ti tuto Com pre ns i vo “Arturo Tos c ani ni ”
Via Amburgo, 5 - 04011 Aprilia☏ 0692731641 - Fax 0692731428 Cod.fisc. 91017040592 - Cod.mecc. LTIC84400E
ltic84400e@pec.istruzione.it ltic84400e@istruzione.it sito web: www.ictoscaniniaprilia.it

APRILIA, 25/06/2022

Oggetto: Relazione per l’anno scolastico 2021/2022

TERRENZI SIMONA-Referente progetti esterni

Anche questo anno scolastico è stato caratterizzato dalle limitazioni previste dalle
regolamentazioni anti-covid, che ha limitato, anche se non annullato come nel precedente
anno scolastico, la possibilità di far entrare enti e persone esterne a scuola.

Le prime azioni sono state fatte per organizzare con le associazioni sportive, già in dialogo
con l’istituto negli anni precedenti, le lezioni di avvicinamento ai vari Sports con un costo
minimo. L’offerta è stata accettata di buon grado dalle famiglie, soprattutto per quanto ha
riguardato l’attività di mini-basket e ginnastica per la prima infanzia, fino a 7 anni. per i
quali corsi si sono formati sia un gruppo nel plesso di v. Amburgo, che nel plesso E.
Morante, Per quanto riguarda la pallavolo si è formato un solo gruppo nei locali del plesso
di E. Morante. Le attività sono state portate avanti durante tutto l’anno scolastico, con
alcune interruzioni dovute alle quarantene che di volta n volta si imponevano , ma sono
state anche recuperate in altre giornate.

Dall’inizio dell’anno scolastico e’ stato possibile predisporre il servizio di pre e post scuola
con l’associazione Arte Mediterranea, in continuità con gli anni precedenti.

Sono stati presi contatti con La Farmacia Comunale Aprilia Nord per l’organizzazione del
progetto da loro proposto, ma a causa dell’elevato numero di quarantene nel periodo
previsto per tale progetto (novembre-dicembre), è stato necessario rimandarlo, e poi,
nonostante abbia sollecitato nel periodo seguente alle vacanze pasquali, non è stato
possibile per i farmacisti organizzare i turni anche in funzione del progetto a scuola.
Sono stati presi contatti con il Maestro d’arte Antonio De Waure per proporre ai ragazzi
della primaria un piccolo percorso di avvicinamento alla tecnica dell’acquarello, ma per le
stesse motivazioni non è stato possibile portare a termine l’intenzione nella prima parte
dell’anno e nella seconda parte dell’anno vi è stat una difficoltà personale del maestro. Il
percorso è da riproporre sicuramente per il prossimo anno scolastico.

Ho poi gestito i contatti con Il Comune per l’iniziativa culturale OSMOSI, e organizzato le
varie attività che in diversa modalità ha coinvolto i ragazzi della scuola primaria (solo a
distanza) e della scuola secondaria di primo grado, anche in presenza.

A novembre è stato coinvolto l’istituto con l’ iniziativa “Io leggo perché”. Le famiglie hanno
risposto modestamente alla richiesta di donare libri alla scuola. Ho provveduto poi a
richiedere il contributo agli editori che ho ricevuto e portato nei vari pressi, pertanto nel
tempo l’arricchimento librario della nostra scuola sta crescendo. E’ aumentata anche la
necessità pertanto di trovare una sede dignitosa per la biblioteca scolastica e per uno
spazio di lettura da destinare ai ragazzi.

Ho coordinato anche il progetto di educazione ambientale proposto dall’amministrazione


Comunale DIFFERENZIO ANCH’IO, al quale hanno partecipato solo tre classi del plesso di
via Amburgo (4 A, 4 B, 5 A) e attraverso il quale l’istituto ha ricevuto un buono di mille
euro.

Ho poi coordinato la partecipazione di alcune classi, plesso E,Morante, alla Fiera di


Campoverde, e gestito i contatti con l’ufficio Trasporti del Comune per organizzare l’uscita
presso il polo fieristico. Il comune in un primo momento ha chiesto alle istituzioni
scolastiche di partecipare all’iniziativa senza limitazioni, ma in un secondo momento
l’Ufficio Trasporti ha accordato solo 2 autobus per ogni istituto comprensivo, creando così
un malcontento nell’utenza. Per alcune delle classi che non hanno potuto partecipare all
afiera, di mia iniziativa, ho cercato un’alternativa per proporre comunque agli alunni
un’uscita didattica, seppure limitata al territorio comunale. Pertanto ho coordinato l’uscita
di tattica presso la Fattoria Mardero di alcune cassi della primaria di via Amburgo e della
scuola dell’Infanzia di Via Amburgo.

Ho coordinato il progetto di Save the Children e Psy Plus “Fuoriclasse in Movimento”. Il


progetto si è sviluppato nel plesso di via Amburgo, coinvolgendo le tre classi seconde ed
una classe quinta di scuola primaria e alcune classi della scuola secondaria di primo grado,
dove oltre ad alcuni raccordi, i contatti sono stati mantenuti direttamente dalla
coordinatrice della scuola media. Oltre ad offrire un percorso per tutti i ragazzi
frequentanti le classi suddette, con i laboratori di Back to school, il progetto ha offerto un
percorso formativo ai docenti e degli incontri di formazione e supporto anche per le
famiglie dei ragazzi coinvolti, tuttavia la risposta partecipativa delle famiglie è stata molto
limitata. E’ stato predisposto poi un Centro Educativo per sostenere le attività didattiche e
stimolare la socializzazione per alcuni ragazzi, che risultavano essere più a rischio di
dispersione scolastica. Sono stati realizzati gli incontri dei Consigli Fuoriclasse, nonché due
tavoli cittadini, uno per docenti e uno per studenti, al fine di condividere strategie per
promuovere il dialogo, contrastare gli stereotipi e migliorare le relazioni. Infine è stato
attivato un centro estivo “Arcipelago Educativo” per 20 ragazzi dai 9 anni (suola primaria)
e 10 ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Vengono offerte 4 settimane di
attività (dalle 9 alle 15) dove i ragazzi possono lavorare in modalità ludica su competenze
scolastiche non completamente acquisite e soprattutto fare attività ludico-ricreative, viene
offerto il pranzo. La partecipazione è completamente gratuita per gli studenti. Il
coordinamento del progetto è molto coinvolgente, nonché impegnativo, ma per l’alto
valore formativo, la proposta è da portare avanti con determinazione.

Ho coordinato l’iniziativa benefica con la distribuzione dei pandori della Fondazione HEAL,
in memoria della piccola Aurora.

Abbiamo aderito al programma nazionale di distribuzione “Frutta e verdura nelle scuole”


che quest’anno è iniziato ad aprile e si è concluso a giugno. Il programma è risultato più
rispondente alle attese.

Ho coordinato il progetto “Contro lo spreco alimentare”, proposto dal Rotary Club di


Aprilia-Cisterna alle classi quinte del plesso di via Amburgo, il quale è stato portato avanti
dalle classi con impegno ed entusiasmo. Il Rotary ha donato a tutte le classi partecipanti
un buono da spendere in libri per la biblioteca scolastica.

Ho coordinato il progetto “Differenzio anch’io” che è avvenuto soprattutto in modalità a


distanza e per il quale l’evento finale, per le classi quinte e future classi prime di scuola
secondaria, verrà fatto a settembre.

Ho predisposto la distribuzione dei libricini “Ettore, il riccio viaggiatore” grazie all’iniziativa


del C.C. Aprilia 2 per le classi quarte, riconoscendo il valore formativo dell’opera narrativa
e la valenza antropologia.

Ho collaborato con la dirigenza all’ ideazione di una proposta progettuale sul bando della
Presidenza del Consiglio dei Ministri “Educare insieme”, con l’IStituto Superiore C. E N.
Rosselli e alcune associazioni del territorio.

Sono state portate a termine le raccolte punti di ESSELUNGA e COOP PER LA SCUOLA, di
AMAZON e del CONAD, con richiesta di relativi premi per i vari plessi, comunicando con le
coordinatrici di ogni plesso.

Ringrazio tutti i docenti per la collaborazione, spesso in tempi di urgenza, e auspico la


possibilità di un tempo di maggiore condivisione delle iniziative per migliorare le
comunicazioni e la partecipazione alle proposte. In ultima analisi auspico che il prossimo
anno scolastico possa essere presente una collaborazione anche per il plesso “Elsa
Morante”, che è importante per una maggiore capillarità delle proposte. Credo poi che
avere la possibilità di condividere e confrontarsi sulle proposte da attuare sia fondamentale
per la riuscita delle stesse.
Ringrazio la dirigenza per la fiducia accordatami e la continua possibilità di confronto.

Distinti Saluti. Simona Terrenzi

Potrebbero piacerti anche