Sei sulla pagina 1di 3

BIBLIOTECAMEDICEALAURENZIANA

Direttore:FrancaArduini
Regione:Toscana
Indirizzo:PiazzaS.Lorenzo950123Firenze(FI)
Citt: Firenze
Telefono:(+39)055211590(+39)055210760
Fax:(+39)0552302992
EMail:medicea@librari.beniculturali.it
WEB:www.bml.firenze.sbn.it
Orari:SaladiStudio
LunedVenerdeSabato:8.0014.00
MartedMercoledGioved:8.0017.00
Patrimonioefondi
LaBibliotecaconserva:
- circa11.000manoscritti(aiqualisiaggiungono150cassettedicartesciolte),
- 2.500papiri,
- 43ostraka,
- 566incunaboli,
- 1.681cinquecentine,
- 592testatediperiodicispecializzati
- 126.527edizioniastampa(dalXVIIalXXsecolo).
Numericamente il patrimonio librario non rappresenta certo un primato nel campo delle
bibliotecheitalianeestraniere.Laparticolaritdelleraccolteconsistenellesserequasinellaloro
interezzailrisultatodiunasceltaconsapevolechehaprivilegiatolantichit,ilpregiofilologico,
labellezzadeisingolipezzi.
Fondi
Plutei
Ilfondoprincipalecorrispondeaicirca3.000manoscritti(inventariodiGiovanniRondinellie
BaccioValoridel1589)chetrovaronopostoneiplutei(banchi)allaperturadellaBiblioteca
(1571)echeperquellaoccasionefuronorivestitidiunanuovalegaturaallearmimediceeche
oggiancoraconservano.
Conventi Soppressi. Come altre biblioteche fiorentine la Biblioteca Medicea Laurenziana fu
destinatariadellimponenteflussodeimanoscrittiprovenientidaiconventiicuiordinifurono
banditiesoppressidalledittonapoleonicodel1808.Inparticolare,laCommissionedeglioggetti
darte e scienza scelse per la Laurenziana complessivamente 631 manoscritti greci, latini,
orientali,miniatiemembranacei
Alfieri. IlfondoAlfieri, costituito di39manoscritti, inparte autografi diVittorio Alfieri, 2
cartelle di carte e documenti, 15 opere a stampa appartenenti all'Alfieri e da lui postillate,
pervenneallaLaurenziananelmarzodel1824perdonodiFranoisXavierPascalFabre(1796
1837.
DElci.LacollezionedElci,costituitada1.213esemplaridiedizioniprincipidiautoriclassici
grecielatini.

Ashburnham. Il fondo comprende circa 2.000 manoscritti gi appartenuti al matematico e


bibliofilo Guglielmo Libri (18091869) e da lui venduti a Lord Bertram, quarto conte di
Ashburnham,nel1847.
Alfieri diSostegno. Lacollezione sicomponedi1.278esemplari, ciascuno deiqualiriporta
all'internodelpiattoanteriorel'exlibrisconstemmadifamigliaemotto'Hostilitinctacruore'.
Laraccoltadeicirca2.500papiri,checostituisceunainconsuetapresenzainbibliotecheitaliane,
ilrisultatodellecampagnediscavoitalianeinterrad'Egitto.
LaBibliotecaimpegnatanell'acquistosulmercatoantiquariointernazionaledipezzipapiri,
tavolette,codici,stampatirariedocumentidiparticolareinteresse.Icodiciedocumenti,cosi
acquisiti, accrescono l'unico fondo manoscritto ancora aperto della Biblioteca, quello degli
'Acquistiedoni',compostoattualmentedacirca900unit.
E'incorsoilrecuperodelledescrizionibibliograficheinmodalitdicatalogazionederivatadal
databaseOCLC.
Storia
Il primato della Biblioteca Medicea Laurenziana si basa sulla coincidenza di due fattori,
ambedue straordinari: la specificit delle raccolte e la natura delledificio contenitore,
progettatoeinparterealizzatodaMichelangeloBuonarroti.
Lastoriadellaformazionediquestabibliotecaapartiredall'originarionucleodellaMedicea
privataedelsuocostanteaccrescimentoguidata,infatti,daprincipicoerentementeseguiti,
individuabili nell' originalit dei testi, nella loro qualit filologica e nel pregio estetico dei
supporti materiali. Tra i tesori della Laurenziana vanno annoverati, fra gli altri, codici
fondamentaliperuniciteantichitcontenentileoperediTacito,Plinio,Eschilo,Sofocle,e
Quintiliano,ilVirgiliocorrettonel494daTurcioRufioApronianoAsterio,nonchilpiantico
testimone del Corpus Iuris di Giustiniano, copiato poco tempo dopo la sua promulgazione.
Ancora,laLaurenzianapuvantaretraisuoicimelipipreziosiunadelletreraccoltecomplete
deiDialoghiplatoniciincartabona,donatadaLorenzoilMagnificoaMarsilioFicinoperch
la traducesse, il codice Squarcialupi, unica fonte della musica profana fra Trecento e
Quattrocento,alcuniautografidiPetrarcaeBoccaccio,leStoriedelGuicciardiniconinterventi
dell'autoreelabiografia,autografa,diBenvenutoCellini.
Inparticolare,laBibliotecariflettenelsuopossedutoalcunideimomentipiimportantidella
storia,dallanascitaallamaturit,delRinascimentofiorentino.L'Umanesimovitestimoniato,
infatti,dallepresenze,inqualitdiautori,copistiepossessoridicodici,diColuccioSalutati,
PoggioBracciolini,NiccolNiccoli,MarsilioFicinoePicodellaMirandola.Anchelascrittura
umanistica trovanellaLaurenziana importantissime attestazioni, coscomelescuoledeipi
grandi miniatori fiorentini, che si ispirarono in parte ad artisti quali Cimabue, Botticelli, i
Pollaiolo,ilGhirlandaio.
DalgrandeCosimo,instancabilepromotoredellacostruzionedibiblioteche,aisuoidiscendenti,
signorifiorentinieponteficidiSantaRomanaChiesa,aigranduchiMediceieaquelliLorenesi,
cheneraccolseroconintelligenteliberalitilmessaggio,finoaiministriilluminatidelneonato
Statounitarioitaliano,questocriteriodell'eccellenzahaguidatol'aggregazionedeinucleilibrari
privatiepubbliciaquellooriginario,attraversol'esproprio,ildonoel'acquisto.
DuedatesegnanolastoriadellaBiblioteca.

1571:leoriginidellaMediceapubblicaNel1571laBibliotecafuapertaalpubblicopervolere
delgranducaCosimoInelsuomirabile,seppureincompiuto,allestimentomichelangiolesco.I
dueaggettivichelaqualificherannodaalloraneisecoli,MediceaeLaurenziana,attestanola
primitiva origine signorile e la collocazione nel complesso di San Lorenzo. I codici, che
costituivanolabibliotecaprivatadeiMedici,dispostisuiplutei(banchi)espogliatidelleloro
coperteoriginariericevetterounavesteuniformeincuoiorossastroallearmiMedicee.Lecatene,
cheancoraessiconservano,testimonianogliusidellaconsultazioneelapreoccupazionedei
bibliotecariperlaloroconservazione.