Sei sulla pagina 1di 24

Alimentazioni:

terminali
di input
massa nodo comune
terminale di output
Lamplificatore operazionale
Lamplificatore operazionale ideale
Lamplificatore sensibile alla differenza v
2
v
1
:
) (
1 2
v v A V
out
=
Terminale 1: terminale invertente (-)
Terminale 2: terminale non invertente (+)
Applichiamo 2 tensioni
agli input 1 e 2
Impedenza di input infinita
Le correnti che entrano nei terminali di input sono nulle
V
o
output prodotta da un
generatore ideale
indipendentemente dal carico
Impedenza di output nulla
Guadagno A (guadagno differenziale o a loop aperto)
= A
Ma se A= quanto vale il segnale di output???
Lamplificatore operazionale ideale
Il guadagno di loop chiuso
La configurazione invertente
I
O
v
v
G =
ingresso
50mV/div
uscita
2V/div
Essendo A=,
V
2
-V
1
=V
out
/A ~ 0
Poich limpedenza di input infinita, si ha
I
1
=I
2
Quindi I
2
=I
1
=V
in
/R
1
e
Vout =-I
2
R
2
=-V
in
R
2
/R
1
Riassunto dellanalisi del circuito
Guadagno
G =- R
2
/R
1
Impedenza di input
Z
in
=V
in
/I
1
=R
1
Impedenza di output
Z
out
=0
Z
in
=R
1
-R
2
/R
1
V
in
Circuito
equivalente
Resistenza di input e di output
Abbiamo i
1
(t) =v
in
(t)/R
Quindi
}
}
=
= =
t
in C
t
C C out
dt t v
RC
V
dt t i
C
V t v t v
0
0
1
) (
1
) (
1
) ( ) (
Il circuito fornisce una tensione di output proporzionale allintegrale dellinput.
Lintegratore invertente
V
out
C
R
V
in
Applicando allingresso dellintegratore un gradino di tensione di
ampiezza V
in
luscita diverr V
out
= -(V
in
/RC)t
Ovvero sar una tensione che varia
linearmente in funzione del tempo
Vin
Vout
Un circuito di questo tipo viene quindi anche chiamato generatore di
rampa, e trova largo impiego ad esempio negli oscilloscopi, nei
convertitori A/D dei voltmetri digitali, ecc.
Lintegratore invertente
Somma pesata di tensioni
Somma pesata di tensioni
Applicazione: digital to analog converter (DAC)
Esempio a 4 bit
Abbiamo sempre V
+
=V
-
e le correnti entranti negli
input sono nulle a causa dellimpedenza infinita
1
1 2
R
V
I I
in
= =
|
|
.
|

\
|
+ =
= =
1
2
1
2
2 2
1
R
R
V V
R
R
V R I V V
in out
in in out
Lamplificatore non invertente
ingresso
50mV/div
uscita
2V/div
I parametri della configurazione invertente sono dunque
Circuito
equivalente
0
/ 1
1 2
=
=
+ =
out
in
Z
Z
R R G
Resistenza di input e di output
Configurazione di amplificatore non invertente con R
1
= e R
2
=0. Quindi:
Limpedenza di input infinita mentre quella di output nulla.
Questo amplificatore viene impiegato come adattatore di impedenza
in in out
V
R
R
V V =
|
|
.
|

\
|
+ =
1
2
1
Voltage follower
E un circuito in grado di riprodurre in uscita esattamente il segnale
dingresso. Viene anche definito un buffera guadagno unitario.
ingresso
5V/div
uscita
5V/div
Spesso occorre infatti separare
(disaccoppiare) il carico dalla
sorgente del segnale, ad esempio
quando occorre un adattamento di
impedenza fra luno e laltro.
il segnale
invariato
Voltage follower
Il massimo rate con cui pu variare il segnale di output
max
dt
dV
SR
out
=
Slew rate
Lamplificatore operazionale reale
Consideriamo un segnale sinusoidale
t V v
I I
sin =

I
I
V
dt
dv
=
max
Il rate max di cambiamento del segnale
Full power bandwidth: frequenza oltre cui
il segnale di output massimo comincia a presentare distorsione a
causa dello slew-rate
max ,
2
out
M
V
SR
f

=
Es. posto SR =1V/s
V
out,max
=10 V
f
M
=16 kHz
Output teorico output di un op-amp
Limitato dallo slew-rate
Full power bandwidth
Lamplificatore operazionale reale
Come effetto dei mismatch degli stadi differenziali di input esiste una tensione
di offset V
OS
anche se gli input sono collegati a massa
Questo offset appare nelloutput
amplificato
|
|
.
|

\
|
+ =
1
2
1
R
R
V V
OS out
Il valore di V
OS
dipende dalla
tecnologia:
10
-5
per BJ T
10
-4
per BJ FET e CMOS
Op-amp reale
Op-amp senza offset
Tensione di offset
Alcuni operazionali dispongono di appositi pin per lazzeramento delloffset.
Lamplificatore operazionale reale
CMRR (Common-Mode Rejection Ratio)
Proprio poich loperazionale progettato per amplificare la differenza fra le
due tensioni dingresso, esso non deve amplificare le tensioni di modo
comune, ovvero riferite a massa.
Esiste quindi un parametro, detto rapporto di reiezione di modo comune
o CMRR che esprime il rapporto fra lamplificazione dei segnali differenziali e quelli
di modo comune.
CMRR = Ad / Ac
dove Ad il guadagno differenziale e Ac quello di modo comune
Se lamplificatiore ideale CMRR=
Lamplificatore ideale amplifica solo la tensione di modo differenziale
Lamplificatore operazionale reale
Il CMRR unparametroimportanteper valutarelabontdi
unamplificatore
- tanto pi grande il CMRR tanto pi viene amplificata solo la differenza
V
+
-V
-
e non anche la tensione di modo comune
- Valori tipici del CMMR variano da
80 dB (10
4
) a 120 dB (10
6
)
e variano considerevolmente con la frequenza
Lamplificatore operazionale reale
Trigger di Schmitt (comparatore con isteresi)
In molte situazioni pratiche, possibile che sulla linea dingresso compaiano
dellefluttuazioni di tensioneindesiderate(rumore)
Segnalesinusoidaleabassafrequenzaapplicato allingresso di un comparatore
utilizzatocomerivelatoredi livellozero
Landamento irregolare della
tensione duscita si verifica perch,
a causa del rumore, il comparatore
costretto a commutazioni
improprie.
Linstabilit si innesca ogni volta
che la V
in
si avvicina alla tensione
di riferimento.
Non-BistableSequential Circuits
Schmitt Trigger
In Out
V
i n
V
out
V
OH
V
OL
V
M
V
M+
transcaratteristica con isteresi
Per rendere il comparatore
meno sensibile al rumore si
pu impiegare la tecnica
chiamata isteresi, basata sulla
retroazionepositiva
Noise Suppression using Schmitt Trigger
V
in
t
0
V
M
V
M+
t
V
out
t
0
+ t
p
t
Quando latensionedingresso sale(passadaunlivello minoreauno maggiore), il
livello della tensione di riferimento risulta pi elevato di quando la tensione
dingressoscende(passadaunlivellomaggioreadunominore)