Sei sulla pagina 1di 2

COSTRUZIONE FARE + INFINITO

Questa costruzione, molto usata in italiano chiamata anche costruzione causativa, perch il soggetto, invece di fare direttamente

lazione FA FARE lazione a qualcun altro.


ESEMPIO: costruzione NON CAUSATIVA:

Il professore corregge gli esami degli studenti costruzione CAUSATIVA:

Il professore FA CORREGGERE gli esami allasssistente Nel secondo caso, il professore, soggetto della frase, non fa direttamente lazione. Lazione fatta dallassistente, che fa il lavoro per lui. ANCORA QUALCHE ESEMPIO: Hai ripararato tu il computer? No, lho fatto riparare a un mio amico. Hai letto la poesia? No, lho fatta leggere ad una mia amica Avete pagato il biglietto? No, labbiamo fatto pagare ai nostri genitori. Quando si usa la costruzione causativa con un verbo riflessivo, il pronome riflessivo non pi necessario. Ad esempio: Ieri mi sono arrabbiata con mia madre Ieri ho fatto arrabbiare mia madre Sabato sera ci siamo divertite Sabato sera Anna mi ha fatto divertire Stamattina mi sono alzato alle otto Stamattina mio padre mi ha fatto alzare alle otto Quando la costruzione causativa ha due oggetti generalmente una persona che fa lazione e un oggetto la persona che fa lazione diventa loggetto indiretto e la cosa invece loggetto diretto. Ad esempio: Fai mangiare la minestra a tua figlia? S, le faccio mangiare la minestra. Oppure: S, gliela maccio mangiare. Fai fare i compiti ai tuoi studenti? S, gli faccio fare i compiti. Oppure: Glieli faccio fare.

Hai fatto vedere il film a Teresa? S, le ho fatto vedere il film. Oppure: S, gliel(o) ho fatto vedere.

Costruzione Farsi + infinito


Anche questa una costruzione causativa, simile a quella con fare + infinito. In questo caso, per, si usa il verbo farsi (riflessivo). Questa costruzione si usa molto con parti del corpo e con vestiti, oppure anche quando si vuole mettere molta enfasi sullazione. Con la costruzione farsi + infinito, si usa sempre la preposizione DA. Questa costruzione usata soprattutto quendo il soggetto della frase FA FARE lazione a qualcun altro PER SE STESSO/A, SULLA SUA PERSONA. ESEMPIO: Ti sei tagliato i capelli? No, mi sono fatto tagliare i capelli dal barbiere. Oppure: Me li sono fatti tagliare dal barbiere. Hai lavato tu la macchina? No, mi sono fatta lavare la macchina da mio marito. (In questo caso la frase ha pi enfasi) Posso anche rispondere: No, ho fatto lavare la macchina a mio marito. (In questo caso la frase ha meno enfasi) Ha stirato la tua camicia? No, mi sono fatto stirare la camicia da mia moglie./Me la sono fatta stirare da mia moglie. (pi enfasi) Posso anche rispondere: Ho fatto lavare la camicia a mia moglie. (meno enfasi) Farsi + infinito si usa anche in espressioni come le seguenti: farsi capire (= spiegarsi) farsi sentire farsi vedere (= visita medica) Ci sono molte espressioni in italiano con fare: fare aspettare (la mia ragazza mi fa sempre aspettare) fare entrare (io faccio entrare il professore) fare esplodere (il terrorista ha fatto esplodere una bomba al mercato) farsi esplodere (il terrorista si fatto esplodere al mercato) fare notare (ti faccio notare che hai torto) fare sapere (ti faccio sapere a che ora arriviamo) fare vedere (mi fai vedere il tuo appartamento?) farsi prestare = (mi faccio prestare 10 euro dal mio amico) farsi vedere (Non ti vedo mai. Non ti fai mai vedere)