Sei sulla pagina 1di 2

Approfondimento

Launeddas per SantEfisio


Da quarantanni Luigi Lai, il pi noto suonatore di launeddas della Sardegna, accompagna con i suoi strumenti la festa di S. Efisio a Cagliari.
Laccompagnamento musicale nelle processioni Un aspetto importante dellattivit professionale dei suonatori di launeddas, con una documentazione plurisecolare alle spalle, la copertura delle funzioni musicali durante le feste religiose. Si tratta di incarichi che prevedono in genere vari giorni di attivit e diverse mansioni. La pi importante riguarda laccompagnamento delle processioni, che viene realizzato su brani tipici del repertorio delle launeddas, in primis la Processioni e la Pastorella. Legami profondi In certi casi, fra il suonatore e il santo e, ovviamente, la sua festa, il suo comitato o la sua confraternita, i suoi protagonisti si istaura un legame particolare, che va ben oltre il lato professionale dellesercizio di una prestazione e di un rapporto con una committenza. Talvolta, questo legame dura anni e diventa non solo il fil rouge di una carriera di suonatore, ma anche un momento centrale nella vita della comunit che lo richiede e lo ospita.

96

Luigi Lai e SantEfisio a Cagliari Un caso esemplare, in questo senso, il ruolo rivestito da Luigi Lai e dai suoi allievi nella processione per la festa di SantEfisio a Cagliari. La manifestazione una fra le pi importanti e partecipate dellIsola: giunta nel 2012 alla sua 356ma edizione, la festa di SantEfisio rappresenta un evento di importanza straordinaria, vuoi per il peso e la forza di attrazione del capoluogo, vuoi per la plurisecolare e tuttora vivissima devozione che la caratterizza, vuoi per limponente macchina organizzativa e scenografica che ne documenta i principali momenti rituali nel viaggio di andata e ritorno dalla chiesetta del quartiere di Stampace fino a Pula e le manifestazioni di carattere artistico ad esso collegate. Luigi Lai riveste lincarico di accompagnare la processione di SantEfisio ininterrottamente dal 1972. Limponente documentazione fotografica e video delle feste che si sono succedute in questi anni lo vede in prima fila, con la squadra dei suoi suonatori, di fronte al cocchio del santo. Lonore del suonatore Dietro si scioglie un lungo corteo di carri e di gruppi in costume, e molti altri suonatori di launeddas (singoli, a coppie, in gruppi che suonano a cuncrdia). Per Lai essere l, camminare e suonare per SantEfis con la sua schiera di allievi, lui che per questo stato da anni anche nominato confratello onorario dellarciconfraternita, qualcosa di pi profondo e sottile che non, semplicemente, un titolo di merito fra gli altri. un onore, cio un segno che la comunit attraverso le persone che danno vita allarciconfraternita gli rende per celebrare il suo ruolo di protagonista nella vicenda storica delle launeddas nel corso del Novecento, di tenace sostenitore del valore di questo strumento e di portabandiera della sua ricchezza in tutto il mondo, e nello stesso tempo per la sua fedelt al santo e alla sua festa.

sopra Luigi Lai suona allinterno della chiesetta di Su Loi il 2 maggio in occasione dei festeggiamenti dedicati a Sant'Efisio.

Approfondimento
sotto Il gruppo di suonatori
guidato da Luigi Lai durante la processione per la festa di S. Efisio.

La gloria della festa Il riconoscimento, in questo senso, naturalmente a doppio senso. Luigi Lai scelto fra tanti come il suonatore di S. Efis, ma anche la festa guadagna prestigio dalla presenza del suonatore pi autorevole della Sardegna dei giorni nostri. Lilluminazione reciproca. La festa che pi di tutte le altre in Sardegna riesce a coinvolgere tutti i sardi, con le sue centinaia di rappresentanze che vi prendono parte da ogni parte dellIsola, guadagna in universalit nel godere della presenza dello strumento pi antico e rappresentativo dellIsola suonato dal suo suonatore pi autorevole. Gli inizi di una storia Luigi Lai racconta la storia di questo pluridecennale rapporto con la festa cagliaritana sottolineando le difficolt che le launeddas attraversavano nei primi anni settanta, quando a lui fu chiesto per la prima volta di accompagnare la festa: Quando hanno visto me, nel 1972, dovevi vedere la gioia dei confratelli dellarciconfraternita di S. Efisio! Erano disperati che non trovavano pi suonatori di launeddas, e nello statuto di S. Efisio c scritto che non deve mai mancare il suonatore di launeddas: ogni spostamento del santo e ogni movimento dei confratelli, ovunque si spostino, deve essere accompagnato dal suonatore di launeddas. Le launeddas erano quasi in disuso, non le considerava pi nessuno ed erano dimenticate. Io me lo sono preso a cuore: due anni dopo eravamo 44 suonatori per la festa! Tradizione e oltre In omaggio a SantEfisio e alla sua festa, Luigi Lai ha elaborato una sua composizione musicale originale: Per la processione ho scritto il brano A S. Efisio. Una frase musicale nata in via Crispi, laltra nata in via Sassari, nella notte al rientro di SantEfisio. Lultima parte poi lho aggiunta a casa. Ora questo brano lo suonano tutti, nelle processioni di tante altre feste. Il suo repertorio religioso, inoltre, ha allargato i confini e oggi Luigi Lai usa le launeddas anche in compagnia di altri strumenti della tradizione colta per suonare composizioni come la Missa de Angelis estranee alluso tradizionale dello strumento. I limiti di un repertorio Tuttavia, il musicista che da quarantanni accompagna SantEfisio sottolinea anche un limite e un pericolo che si associa alluso oggi spesso predominante delle launeddas nellambito religioso, tecnicamente pi abbordabile rispetto a quello profano e dunque alla portata anche dei suonatori dotati di minore perizia: Adesso non fanno pi il ballo con le launeddas, fanno solo le processioni: c solo la figura delle launeddas, non la sostanza. Ma a cosa serve?. Un repertorio importante, dunque, quello religioso delle launeddas, ma un repertorio e una pratica che secondo Lai rischiano di appiattire il livello dei musicisti su uno standard di basso profilo, di disincentivare la spinta alla crescita artistica dei suonatori e di limitare lo spettro delle possibilit delle possibilit dello strumento. (P.B.)

97

Per saperne di pi
Documentario Efis Martiri Gloriosu (di Gianfranco Cabiddu, ISRE 2000): http://www.sardegnadigitallibrary.it/index. php?xsl=626&s=17&v=9&c=4460&id=63.