Sei sulla pagina 1di 10

Razzismo nello sport

Educazione Fisica

Il Razzismo
Che cos il razzismo? Il razzismo secondo Tahar Ben Jelloun (scrittore marocchino, impegnato nella lotta contro il razzismo) il dimostrare disprezzo verso le persone che hanno caratteristiche fisiche, culturali o religiose diverse dalle proprie. Una persona non pu nascere razzista, ma lo potrebbe diventare, a causa dell educazione che gli viene impartita e dallambiente in cui vive. Negli Stati Uniti nel XIX secolo i neri furono emarginati, non potevano andare a scuola con i bianchi, non potevano salire negli stessi pullman non potevano neanche camminare nello stesso marciapiede.

1936 Olimpiadi di Berlino


Adolf Hitler era convinto che levento potesse diventare unenorme cassa di risonanza per propagandare la superiorit della razza ariana. Un atleta nero per rovina tutto! Si chiama Jesse Owens, luomo pi veloce del mondo e vince quattro medaglie doro.

Razzismo

Owens diventa simbolo dellantirazzismo.

Ebrei indesiderati

1940 e 1944: Le Olimpiadi nascoste


I LAGER DELLE OLIMPIADI : ufficialmente la 12a e la 13a Olimpiade furono annullate a causa della guerra, ma si svolsero in segreto, tra i prigionieri di guerra dei lager nazisti polacchi. Purtroppo il CIO (Comitato Internazionale Olimpico) non li vuole ancora riconoscere. Parteciparono prigionieri belga, francesi, inglesi, norvegesi, polacchi. Lo sport portatore di speranza Brzezicki un sopravvissuto che ha 103 anni racconta che il vessillo fu confezionato usando uno straccio su cui applicarono i cinque cerchi fatti con il fil di ferro, le coppe ricavate dalle gavette, le medaglie di cartone, il gagliardetto circondato da filo spinato era il premio per il vincitore, i cimeli sono custoditi a Varsavia.

Quando lo sport rid la vita!

1940 e 1944 Le Olimpiadi nascoste


GARE DI SPORT E DI CORAGGIO: le gare erano un mix di sport, ardimento e furbizia. Condotte sempre sull'orlo della paura. Nell'edizione del 1940 i Giochi di Langwasser furono segreti. Nel 1944, invece, i tedeschi sapevano che la situazione militare stava crollando... ci controllavano dalle torri con le armi spianate, ma non eravamo preoccupati. Credevano che i Giochi fossero momenti di ricreazione: conobbero la verit solo nel 1970. Erano vietate prove come il salto con l'asta, per timore di fughe e tutti gli sport di estrazione militare, come la scherma: temevano sommosse. (Brzezicki)

L al buio lo sport accese una luce

1940 e 1944 Le Olimpiadi dimenticate


Parteciparono veri e propri eroi, come il soldato polacco Teodor Niewiadomski, morto negli anni '90. Egli fece di necessit virt: si invent gli Inni Nazionali suonati di nascosto con un'armonica; introdusse il getto della pietra, non essendo disponibile un peso regolare, ed il salto a rana. La qualit della prestazione non era fondamentale. Pi decisivo era fare qualcosa per occupare la mente, sentirsi vivi e non impazzire.

Razzismo
Apartheid
In Sudafrica il tramonto dellapartheid passato anche dallo sport: se un tempo il calcio era riservato ai neri e il rugby ai bianchi, ora le rispettive nazionali sono decisamente miste. Nei pacchetti di mischia dei gloriosi Springboks sono entrati i primi colossi debano, la Coppa del Mondo di Rugby, vinta davanti al tifoso speciale Nelson Mandela, stata una festa popolare indimenticabile di riconciliazione nazionale.
Nessuno nasce schiavo n signore, n per vivere in miseria,ma tutti siamo nati per essere fratelli. Nelson Mandela

Razzismo
nel calcio
Spesso ci sono episodi fuori e dentro il campo che sfociano in episodi razziali: cori, scritte razziste, violenze

Razzismo e lo sport
Lo sport ha regole ma non ha barriere: non ci sono distinzioni di colore della pelle, di religione, di nazionalit, di ceto sociale. Di fronte ad un'asta, nelle pedane dei lanci e dei salti come nelle corsie delle piste si tutti pari, nel senso che ognuno ha i diritti di tutti gli altri.

Grazie allo Sport siamo tutti Uguali!

Si alla sfida