P. 1
20031126 Design

20031126 Design

|Views: 875|Likes:
Published by Laura Peres

More info:

Published by: Laura Peres on Mar 16, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/14/2013

pdf

text

original

Design Italiano 1940-1990

Milano - mercoledì 26 novembre 2003

2

Pandolfini Casad’Aste

Palazzo Ramirez Montalvo
Borgo degli Albizi, 26 - 50122 Firenze
Tel. +39 055 2340888-9 Fax +93 055 244343
E-mail: pandolfini@pandolfini.it
www.pandolfini.it

Esperti

Andrea Alibrandi

Arte Moderna e Contemporanea

andrea.alibrandi@pandolfini.it

Neri Mannelli

Arredi e Mobili antichi

neri.mannelli@pandolfini.it

Lucia Montigiani

Dipinti, Sculture, Disegni del XIX secolo

lucia.montigiani@pandolfini.it

Francesca Paolini

Dipinti, Sculture, Disegni antichi

francesca.paolini@pandolfini.it

Simonetta Peruzzi Paganelli

Gioielli, Argenti e Arti applicate

simonetta.peruzzi@pandolfini.it

Assistenti Dipartimentali

Maria Ilaria Ciatti

Gioielli, Argenti e Arti applicate

maria.ciatti@pandolfini.it

Beatrice De Bernardi

Gioielli e Argenti

beatrice.debernardi@pandolfini.it

Claudia Cangioli

Arte Moderna e Contemporanea

claudia.cangioli@pandolfini.it

Francesco Tanzi

Vini pregiati e da collezione

francesco.tanzi@pandolfini.it

Yasmina Gatti

Arte moderna e contemporanea

Laura Patrizia Barbieri

Arredi e mobili antichi

laura.barbieri@pandolfini.it

Francesca Volterrani,

Dipinti e disegni antichi

francesca.volterrani@pandolfini.it

3

Direzione

Remo Renga
Pietro De Bernardi

Responsabile Amministrativo

Massimo Cavicchi
massimo.cavicchi@pandolfini.it

Coordinamento Dipartimenti

Lucia Montigiani
lucia.montigiani@pandolfini.it

Segreteria Amministrativa

Lucia Banchini
lucia.banchini@pandolfini.it

Segreteria e Contabilità Clienti

Alessio Nenci
alessio.nenci@pandolfini.it
Nicola Belli
nicola.belli@pandolfini.it

Sviluppo clienti e abbonamenti cataloghi

Francesco Tanzi
francesco.tanzi@pandolfini.it

Ritiri e Consegne

Marcello Farsetti
Marco Fabbri
Stefano Camassa

Accoglienza Clienti

Monica Martino
monica.martino@pandolfini.it

Relazioni esterne

Raul Rega
raul.rega@pandolfini.it

Ufficio stampa

Theorema
tel. +39 02 29013393 - fax +39 02 29013016
prtheorema@tin.it

Altre Sale di Vendita

Firenze

Via Poggio Bracciolini, 26
Tel. +39 055 685698
Fax +39 055 685696
Paolo Della Valle

Prato

Via F.lli Giavhetti, 35
Tel. +39 0574 24123 - 26054
Fax +39 0574 26054
Sergio Scano

Pistoia

Viale Adua, 450
Tel. +39 0573 400333 - 400545
Fax +39 0573 400535
Paolo Graziani

4

PAGAMENTI E RITIRI PER QUESTA VENDITA

Sarà possibile pagare e ritirare i lotti acquistati:
giovedì 27 novembre ore 10-13/14-19
venerdi 28 novembre ore 10-12
presso lo Spazio Bigli, via Bigli, 11/a - Milano
Successivamente le opere saranno trasferite presso la sede
della Pandolfini, Borgo degli Albizi, 26 - Firenze

STATO DI CONSERVAZIONE DELLE OPERE

Per lo stato di conservazione delle opere si prega gli acquirenti di
prendere direttamente visione delle stesse o richiedere specifiche
informazioni alla Pandolfini Casa d’Aste + 39 055 2340888 e dal 21
al 25 novembre presso lo Spazio Bigli + 39 02 76409825 (comporre
l’interno 208 e 209 solo dopo il messaggio registrato).

5

Design Italiano
1940-1990

ESPOSIZIONE

Firenze

Borgo degli Albizi, 26 Firenze
14 - 15 novembre
orario 10.00 - 19.00

Milano

Spazio Bigli - via Bigli, 11a - Milano14 - 15
da sabato 22 novembre a martedi 25 novembre
orario 10.00 - 13.30 / 14.30 - 19.00

Commisione d’Acquisto

per l’invio di commissioni d’acquisto
Tel. +39 055 2340888-9
Fax +93 055 244343

Foto di copertina:lotto 303

ASTA

Mercoledì 26 novembre 2003

ore 20.45
Lotti 301-521
Spazio Bigli - via Bigli, 11a - Milano

Pandolfini Casad’Aste

Palazzo Ramirez Montalvo - Borgo degli Albizi, 26 - 50122 Firenze
Tel. +39 055 2340888-9 Fax +39 055 244343
E-mail: pandolfini@pandolfini.it
www.pandolfini.it

7

DESIGN ITALIANO 1940 - 1990

Un'asta di design tutto italiano per rimettere in circolazione ciò che
il pubblico non ha abitualmente il piacere di vedere in modo per-
manente nella cornice di un'istituzione o nell'allestimento di un
museo o che troppo sporadicamente si trova a consumare in
mostre temporanee. E' un omaggio ad un episodio della nostra cul-
tura artistica poco supportato anche dal collezionismo che trova
canali indiretti e sotterranei di diffusione e di alimentazione proprio
mentre lo stesso design italiano costituisce sempre più il nucleo
centrale di interesse delle aste di Londra di Chicago o di New York
o di meno note ma altrettanto coraggiose iniziative d'aste in Austria
o in Svezia. E' anche il tentativo di costruire poco a poco un'abitu-
dine per un pubblico nuovo ed una consuetudine per chi quel desi-
gn non ha avuto modo di viverlo in prima persona trattandosi di
un’avventura artistica che in alcuni casi ci porta indietro di più di
cinquant'anni. A questo si aggiunga un clima generale di attenzio-
ne per la produzione italiana ed europea che sembra ammiccare
giustamente a questi anni, al punto che oggi, passata l'epoca della
riedizione, il design di trova a saccheggiare il repertorio degli
esempi provenienti soprattutto dal trentennio 1945-1975, e

dall'Italia in prima persona.
L'impegno di organizzare un'asta sistematica che tratti il design
italiano dal 1945 al 2000 con sconfinamenti nel periodo preparato-
rio fra le due guerre e con presenze tangenziali di pezzi di design
europeo strettamente legate al design italiano di quegli anni, sem-
bra essere il giusto tributo anche a Milano sede naturale di quelle
esperienze e poco scandagliato "archivio storico" di ancora molto
materiale documentario relativo al periodo.
Facendo leva su alcune consistenti collezioni che hanno preso
corpo a Milano nell'ultimo decennio, la Pandolfini propone un'asta
di rilevante impegno per importanza di lotti esposti e scelte scien-
tifiche che restituisca più compiutamente di quanto fatto fino ad
oggi attraverso una ricchezza documentaria in alcuni casi anche
nuova (fotografia, pubblicistica aziendale, manifesta) tutta la
profondità e la varietà del design italiano del dopoguerra: nell’in-
tenzione di concentrare almeno un’attenzione del mondo privato su
ciò che da molti anni risulta pubblicamente disatteso.

Manolo De Giorgi

Manolo De Giorgi, architetto, vive a Milano
dove ha aperto il suo studio nel 1988. Nel 1993
è stato incaricato dalla Triennale di Milano per
il progetto del Museo del Design. E’ stato
redattore delle riviste Modo e Domus per il
disegno industriale. Ha curato le mostre di
design: Collezione per un Museo (Torino, 1990),

Techniques Discrètes (Parigi, 1991), Elegant Techniques (Chicago,
1993), “45-63: Un Museo del Disegno Industriale in Italia” (Milano,
1995), Marco Zanuso Architetto (Milano, 1999) e i relativi cataloghi.
Ha insegnato Disegno Industriale presso lo IUAV di Venezia (1996-
2001). In corso di pubblicazione presso Abitare Segesta il libro
“Interni di Carlo Mollino”.

Curatore del Catalogo Design 1940-1990:Manolo De Giorgi
ha collaborato: Letizia Turchiano

Design Italiano 1940 - 1990
26 novembre 2003

8

Aperitivo italiano

Piero Fornasetti(Milano, 1913 - 1988)

SECCHIELLO PORTAGHIACCIO COCKTAIL

produzione: Fornasetti (1958)
Secchiello portaghiaccio in metallo laccato e litografato,
Disegno bianco su fondo nero con coperchio oro. 23 h. 25 cm

€700/800

301

301

Roberto Sambonet (Vercelli, 1924 - Milano, 1995)

PESCIERA IN ACCIAIO INOSSIDABILE A DUE VALVE

produzione: Sambonet spa, Vercelli (1957)

Pesciera in acciaio inossidabile 18/10 inoxilver
lunghezza 52 cm - altezza 8 cm
Comprende anche:scatola di imballaggio originale di
Roberto Sambonet ed un depliant pubblicitario con
grafica e fotografie di Bruno Monguzzi
Bibliografia:Paolo Fossati, Il design in Italia, Einaudi,
Torino 1972, tav. 440. Il design degli anni Cinquanta
(a cura del Centrokappa), IGIS, Milano 1980, pag. 238.

€350/450

302

Design Italiano 1940 - 1990
26 novembre 2003

9

303

302

Comprende:unapribottigliecilindrico serie 104 in acciaio inossidabile con il corpo spazzolato longitudinalmente, incavo e terminali lucidati a specchio - 12 mm - lunghezza 160
mm; una forchettaserie 109 in acciaio inossidabile con il corpo spazzolato longitudinalmente, rebbi e terminale lucidati a specchio - 6 mm - lunghezza 210 mm; un prendi-
ghiaccio
serie 111 in acciaio inossidabile con i bracci spazzolati longitudinalmente, incavi e terminale lucidati a specchio - 6 mm - larghezza 44 mm - lunghezza 210 mm; un
miscelatoreserie 110 in acciaio inossidabile con il corpo spazzolato longitudinalmente, piani dell’anello e terminale lucidati a specchio - 6 mm - larghezza 38 mm - lunghezza
210 mm; un tagliagrumiserie 112 in acciaio inossidabile con il corpo spazzolato longitudinalmente, incavo lama e terminale lucidati a specchio - 10 mm - lunghezza 210 mm;
unforalattineserie 113 in acciaio inossidabile con il corpo spazzolato longitudinalmente, incavo e terminali lucidati a specchio - 12 mm - lunghezza 160 mm.
Bibliografia:Emilio Ambasz, Italy: The New Domestic Landscape, catalogo della mostra, Museum Of Modern Art, New York 1972; pag. 81.

€500/600

303Studio OPI:Franco Bettonica, Milano 1927 - Mario Malocchi, Parma 1931

COLLEZIONE CILINDRICA DA BARproduzione: Cini & Nils (1969)

Design Italiano 1940 - 1990
26 novembre 2003

10

305

306

304

Aperitivo italiano

304Joe Colombo(Milano, 1930 - 1971) - Ambrogio Pozzi(Varese, 1931)

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->