Sei sulla pagina 1di 1

Urbino

VENERD 28 MARZO 2014

15
APPUNTAMENTO DA NENE CUCINA BIO E DEL MONTEFELTRO
DOMANI alle 20,30, serata da Nen ad Urbino per tutti gli amanti dei prodotti biologici e in particolare della cucina bio. In programma ci saranno piatti realizzati con prodottti a chilometri zero e senza uso di additivi chimici o prodotti di sintesi, ma nel pieno rispetto della natura e dunque anche della salute. Saranno proposte ricette del Montefeltro, ma non solo. Liniziativa rientra nel ciclo di eventi Staseravicucino bio, serie di appuntamenti dedicati al biologico.

IL CASO DOCUMENTO FIRMATO DA QUASI TUTTI I MEMBRI

Ateneo contro Papa: Mai rischiato il commissariamento per il bilancio


Dura nota del Cda contro il docente candidato rettore
NON SONO passate inosservate le osservazioni del professor Stefano Papa sul Carlino di ieri in merito al bilancio dellAteneo. Secondo Papa lUniversit avrebbe rischiato il commissariamento. Replica il Cda. Il consiglio di Amministrazione dellAteneo di Urbino Carlo Bo, letta lintervista su il Resto del Carlino rilasciata dal prof. Stefano Papa, esprime stupore per le contenute accuse di non trasparenza delle quali certamente il professore si assumer la responsabilit nelle opportune sedi. LAteneo di Urbino non ha rischiato alcun commissariamento. Parlare di scarsa trasparenza allinterno del Consiglio di Amministrazione suona come unoffesa allintero organismo. Piuttosto, il senso istituzionale e la responsabilit dovrebbero essere prerogative imprescindibili di tutti i soggetti che appartengono allAteneo soprattutto in compagna elettorale. E solo il caso di precisare che il rinvio nellapprovazione del bilancio da addebitarsi principalmente ad aspetti metodologici nella sua formulazione. Il Collegio dei Revisori ha, dopo le correzioni apportate, approvato allunanimit il bilancio preventivo con apposita delibera n. 35/2014 con osservazioni solo su due voci del bilancio per le quali nel Consiglio sono state date ampie delucidazioni dal Direttore Generale. La presa di posizione firmata dai seguenti membri del cda: Stefano Pivato, Massimo Berloni, Vittorio Livi, Tiziana Primori, Massimo Baldacci, Bonita Cleri, Tonino Pencarelli, Mary Cruz Braga, Chiara Sisti, Veronica Gnanarella, Giancarlo Ferrero - prorettore vicario con delega al Bilancio, Luigi Botteghi - direttore generale. SULLA vicenda ha fatto un commento anche il Magnifico Rettore, Stefano Pivato. Sul piano ufficiale il Consiglio di amministrazione ha espresso le sue considerazioni. Personalmente aggiungo che la citt e luniversit di Urbino sono abituate alle stravaganze del professor Papa. Al quale rivolgo i miei migliori auguri nella convinzione che, da rettore, sapr realizzare cambi di passo da gigante.

DIPLOMA DEL PAPA CONSEGNATO DALLARCIVESCOVO

Bartolucci diventa cavaliere dellordine di san Silvestro


Monsignor Giovanni Tani con Raniero Bartolucci, cavaliere dellordine di san Silvestro

Lettera Avete idea cosa sia Resistenze Anomale?


Caro Carlino, rimango stupito nel leggere sul Carlino che il sindaco Franco Corbucci abbia rilasciato lautorizzazione per il concerto in piazza della Repubblica per gioved 17 aprile in occasione della manifestazione culturale Resistenze Anomale. Vorrei brevemente rammentare lesperienza che ho avuto negli anni passati: liniziativa si svolta con concerti di musica rock a volume altissimo, vendita di birra alla spina con un baldacchino su ruote e vendita di tranci di pizza su tavole di legno. Il volume della musica era cos alto che per comunicare nella cucina del mio ristorante, allinizio di via Battisti, si doveva urlare. Un mio dipendente la notte non riuscito a dormire per il mal di testa, la situazione che gi era insopportabile stata aggravata dal fatto che Urbino in quel periodo era piena di turisti e tutti coloro che hanno scelto il mio locale invece di gustarsi in tranquillit la cena, hanno consumato un pasto veloce e sono andati via infastiditi dalla musica altissima, chiedendomi come fosse possibile una cosa del genere qui ad Urbino, citt patrimonio dellUnesco. Ho avuto difficolt a dare spiegazioni e mi sono vergognato molto della situazione creatasi. Lanno scorso anche apparso un mio sfogo sul Carlino per tale situazione, ma non c stato nessun interesse di approfondire la situazione n da parte dellamministrazione n dalle associazioni di categoria che preferiscono sempre non affrontare le problematiche delle iniziative organizzate, in citt impedendoci di offrire ai turisti unaccoglienza adeguata e offrire servizi adeguati. Tra laltro ai sensi dellart. 29, comma 5, D. Lgs. n. 81/2088 Attuazione della normativa per il miglioramento della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro che mi impone di tutelare la salute dei miei dipendenti (non da meno la mia e di mia moglie) e a certi volumi, sar costretto a tenere chiuso il ristorante nella serata di concerto vista la non corrispondenza del rischio rumore ai parametri dichiarati nel libro di relazione interna del mio ristorante. Il sindaco non dovrebbe tutelare la salute di tutti i cittadini e i lavoratori della sua citt? Mauro Lucarini, ristoratore del centro storico

RANIERO Bartolucci stato nominato da papa Francesco Cavaliere dellOrdine di san Silvestro. Lonorificenza gli stata consegnata dallarcivescovo, monsignor Giovanni Tani, durante un incontro privato nella sede dellarcivescovato. Il riconoscimento un plauso al lavoro e allimpegno che Bartolucci ha profuso a favore della memoria, dellarte e della cultura legata alla frazione di Schieti e a tutta la comunit urbinate. E STATA una sorpresa confessa emozionato non me lo aspettavo. I parroci di Schieti mi avevano chiesto il mio curriculum un paio di anni fa e solo ora ho capito il perch. E un bellissimo regalo. Bartolucci, appassionato di fotografia, autore di due libri fotografici che testimoniano la storia del nostro territorio: La Madonna del Giro nella Valle del Foglia pubblicato nel 1992 e Storia di Schieti e della sua gente raccontata nel

2012 attraverso 450 scatti in bianco e nero. Vedevo il mondo contadino che stava scomparendo e ho voluto celebrarlo a modo mio, ricorda. Si battuto per la ristrutturazione del complesso parrocchiale di Schieti, san Giovanni Battista, salvato dal decadimento e riaperto nel 1993 e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e di Piero Guidi ha reso possibile il recupero dellabside e dellaltare di alabastro; ha collaborato con don Pietro Caldari e i parrocchiani di Ca Mazzasette per il risanamento della chiesa di san Patrignano, gioiello romanico, riaperta nel 1991; ha promosso la messa in sicurezza e la ripulitura di quattro quadri grazie allaiuto della Soprintendenza; ha sollecitato e ottenuto la ristrutturazione della canonica, diventata la sede del Centro culturale don Italo Mancini. E stata proprio la lunga lista di iniziative di cui si reso protagonista a convincere il papa a fargli recapitare lonorificenza. v. b.