Sei sulla pagina 1di 1

Urbino

MERCOLED 4 APRILE 2012

21

CASA RAFFAELLO DOPODOMANI LESPOSIZIONE CON I RARI ESEMPLARI PROVENIENTI DALLA COLLEZIONE DI VINCENZO FELIGIOTTI

Dalla ProUrbino laltra mostra sulla Citt ideale


PRO URBINO: al via il concorso sul Nevone e la mostra sulle antiche vedute di Urbino. La Pro Urbino si muove al passo con la citt. Il Nevone e i suoi guai sono ormai alle spalle e ora restano le immagini di momenti straordinari che tanti urbinati hanno scattato, con apparecchi pi o meno professionali fino ai pi semplici telefonini. Qualcuno sfidando la bufera, altri semplicemente affacciandosi alla finestra. SE LA NEVICATA stata storica, abbiamo pensato, altrettanto lo saranno le foto scattate spiega la Presidente della Pro Urbino Carmen Dionigi cos abbiamo organizzato un concorso che possa dar merito e soddisfazione a chi ha sfidato le intemperie e ha saputo cogliere immagini memorabili. Ci sar tempo fino al 31 maggio per presentare le foto presso la nostra nuova sede in via san Domenico 1, il luned dalle 15 alle 16 o chiamando il nostro Segretario Attilio Fini al 338 8434973. Oltre ai premi, prevista

IL CONCORSO Fino al 31 maggio raccolta di fotografie sul nevone scattate dai cittadini
lesposizione delle opere durante lestate allinterno del Collegio Raffaello. Lintero regolamento comunque visibile a tutti sulla pagina Facebook della Pro Urbino e sul nostro sito web. Il 6 aprile si inaugura la tanto attesa mostra sulle Citt

PRESIDENTE Carmen Dionigi, a capo della ProUrbino

Ideali e la Pro Urbino in questi casi programma eventi collaterali. Accadr anche in questa occasione? Con assoluta sincronia conferma Dionigi. Infatti, grazie alla collaborazione di Soprintendenza e Accademia Raffaello, lo stesso 6 aprile alle 17,30, presso la Bottega Giovanni Santi in via Raffaello, inaugureremo la mostra Dalla citt ideale alla citt reale. E una collezione unica di Vincenzo Feligiotti, padovano di origini urbinati che nel corso degli anni ha raccolto vedute e cartografie di Urbino e dei suoi Signori dal XVI al XIX secolo. Oltre alla notevole qualit del materiale esposto, pressocch inedito, lesposizione dimostra ancora una volta che chi nato a Urbino, pur allontanandosene, la mantiene sempre nel cuore. Tiziano Mancini