Sei sulla pagina 1di 948
Concrete s.r.l. Manuale d’uso Sismicad 12.1 Dicembre 2012

Concrete s.r.l.

Manuale d’uso Sismicad 12.1

Dicembre 2012

Copyright © 2012 by Concrete s.r.l. Tutti i diritti riservati a norma di legge.

Si ringraziano i numerosi colleghi e collaboratori che nel corso degli anni hanno contribuito con preziosi suggerimenti alla stesura del programma e alle sue successive correzioni e integrazioni.

Indice

1

INFORMAZIONI GENERALI

13

1.1

COPYRIGHT E TERMINI DELLA LICENZA D'USO

13

1.2

RESPONSABILITÀ

14

1.3

RICONOSCIMENTI

14

1.4

CONFIGURAZIONE HARDWARE E SOFTWARE RICHIESTA

14

1.5

AVVERTENZE GENERALI

15

1.6

CAD SUPPORTATI

15

2

INSTALLAZIONE E AVVIO DEL PROGRAMMA

17

2.1

INSTALLAZIONE DA DVD

17

2.2

HARDWARE UTILIZZABILE

17

2.3

ISTRUZIONI PER LINSTALLAZIONE E LUTILIZZO DELLA CHIAVE DI RETE

18

2.4

AVVIO DEL PROGRAMMA

20

2.5

CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA

20

3

DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA

21

3.1

GENERALITÀ

21

3.2

DEFINIZIONE DELLA STRUTTURA

21

3.3

MODELLAZIONE DELLA STRUTTURA

23

3.4

PROGETTAZIONE ELEMENTI STRUTTURALI

23

3.5

MODIFICHE STRUTTURALI A CALCOLI ESEGUITI

24

3.6

ELABORATI

DI PROGETTO

25

3.7

NORME DI ANALISI E DI VERIFICA

25

4

AMBIENTE OPERATIVO

27

4.1

STRUMENTI

27

4.2

BARRA DI STATO

27

4.3

RIGA DI COMANDO

27

4.4

FINESTRE

28

4.5

SISTEMA DI UNITÀ DI MISURA

36

5

STRUMENTI DEL MENU FILE

37

5.1

ASSISTENTE

37

5.2

NUOVO

40

5.3

APRI

40

5.4

APRI IN WINDOWS

41

5.5

CHIUDI

41

5.6

SALVA

42

5.7

SALVA CON NOME

42

5.8

IMPORTA

42

5.9

ESPORTA

45

5.10

OPZIONI

48

5.11

IMPOSTA PAGINA

56

5.12

STAMPA

57

5.13

ANTEPRIMA DI STAMPA

58

5.14

LISTA ULTIME COMMESSE

58

5.15

ESCI

58

6

STRUMENTI DEL MENU MODIFICA

59

6.1

ANNULLA

59

6.2

RIPETI

59

6.3

TAGLIA

59

Indice

Sismicad 12 – Manuale d’uso

6.5

INCOLLA

60

6.6

CANCELLA

61

6.7

SELEZIONA TUTTO

61

6.8

DESELEZIONA TUTTO

61

6.9

MEMORIZZA

61

6.10

APPLICA

62

6.11

COPIA PROPRIETÀ

62

6.12

COPIA IMMAGINE

62

6.13

CREA MARCHIO VISTA

62

6.14

TROVA

62

7

STRUMENTI DEL MENU VISUALIZZA

73

7.1

RIDISEGNA

73

7.2

ZOOM

73

7.3

PAN

74

7.4

PUNTI DI VISTA 3D

74

7.5

PUNTO DI VISTA PRECEDENTE

76

7.6

PUNTO DI VISTA SUCCESSIVO

76

7.7

LAYER

76

7.8

VISIBILITÀ

78

7.9

RIEMPIMENTO FACCE

78

8

STRUMENTI DEL MENU VISTE

81

8.1

NUOVA VISTA

82

8.2

MODIFICA VISTA

107

8.3

CHIUDI VISTA

107

9

STRUMENTI DEL MENU DATABASE

109

9.1

PREFERENZE

109

9.2

AZIONI

173

9.3

QUOTE

186

9.4

SITO

189

9.5

MATERIALI

192

9.6

SEZIONI C.A

213

9.7

SEZIONI LEGNO

217

9.8

PROFILI ACCIAIO

220

9.9

RETICOLARI

229

9.10

CERNIERE

233

9.11

SOLAI

235

9.12

FONDAZIONI

236

9.13

TERRENI DI FONDAZIONE

240

9.14

FUNZIONI

242

9.15

ISOLATORI

243

9.16

FERRAMENTA PER LEGNO

246

9.17

ELIMINA ELEMENTI INUTILIZZATI DATABASE COMUNE

251

9.18

POLITICA DI CANCELLAZIONE ELEMENTI DAL DATABASE

251

10

STRUMENTI DEL MENU DISEGNA

253

10.1

TRAVE C.A

254

10.2

PILASTRO

257

10.3

PIASTRA

259

10.4

PIASTRA GENERICA

262

10.5

PARETE C.A.…

263

10.6

SCALE

265

10.7

PARETE MURATURA

272

10.8

TRAVE IN LEGNO

273

10.9

COLONNA IN LEGNO

276

10.10

PARETE IN LEGNO

278

10.11

TRAVE IN ACCIAIO

280

10.12

COLONNA IN ACCIAIO

284

10.13

RETICOLARE IN ACCIAIO

286

10.14

TRAVE TRALICCIATA

287

10.15

PLINTO SUPERFICIALE

288

10.16

PLINTO SU PALI

290

10.17

PALO

291

Sismicad 12 – Manuale d’uso

Indice

10.18

CARICO

CONCENTRATO

 

293

10.19

CARICO

LINEARE

294

10.20

CARICO SUPERFICIALE

 

295

10.21

CARICO

TERRENO

297

10.22

VINCOLO

 

299

10.23

ANCORAGGIO PARETI IN LEGNO

 

301

10.24

ISOLATORE SISMICO

302

10.25

LEGAME RIGIDO

 

302

10.26

FINESTRA

303

10.27

FORO

304

10.28

FILO FISSO

 

305

10.29

FILI IN AUTOMATICO

 

306

10.30

RINUMERA FILI

 

307

10.31

LINEA

307

10.32

POLILINEA

 

308

10.33

COMMENTO

308

10.34

GENERA

ELEMENTI

309

10.35

GENERA COME QUESTO

 

310

10.36

EDITOR PUNTI

 

310

11

STRUMENTI DEL MENU EDITA

313

11.1

SPOSTA

313

11.2

RUOTA

313

11.3

COPIA

314

11.4

SPECCHIA

 

314

11.5

SERIE

314

11.6

STIRA

315

11.7

ESTRADOSSA

 

316

11.8

OFFSET

316

11.9

APPLICA PROPRIETÀ

 

317

11.10

DIVIDI

317

11.11

ESTENDI RIDUCI ESTREMITÀ

 

318

11.12

INVERTI

318

11.13

SPOSTA PUNTI FEM IN PIANTA

 

318

11.14

SPOSTA

PUNTI

FEM

3D

319

11.15

IMPOSTA PUNTI FEM PREDEFINITI

 

319

12

STRUMENTI DEL MENU STRUMENTI

321

12.1

INPUT DA

DISEGNO

321

12.2

INPUT DA

TASTIERA

321

12.3

CREA MODELLO

 

323

12.4

CALCOLO F.E.M

323

12.5

RISOLUZIONE COMPLETA

 

324

12.6

TRAVE CONTINUA

 

324

12.7

INTERROGA

324

12.8

DETTAGLI

326

12.9

IMPOSTAZIONI

326

12.10

ATTRIBUZIONE CARICHI

 

328

12.11

BANDE DI COLORE

 

330

12.12

RIMUOVI FILE INUTILIZZATI

 

336

12.13

PERSONALIZZA

 

337

13

STRUMENTI DEL MENU

VERIFICHE

339

13.1

VERIFICA

TRAVATA C.A….

339

13.2

VERIFICA PILASTRATA

339

13.3

VERIFICA

SETTI

340

13.4

VERIFICA PARETI E PIASTRE INFLESSE

341

13.5

VERIFICA

PLINTO

341

13.6

VERIFICA

PALI

342

13.7

VERIFICA

TRAVATA TRALICCIATA

342

13.8

DEFINIZIONE TRAVATA

 

343

13.9

DEFINIZIONE PILASTRATA

344

13.10

DEFINIZIONE TRAVATA TRALICCIATA

344

13.11

PROGETTO AUTOMATICO

 

345

Indice

Sismicad 12 – Manuale d’uso

13.12

UNIFICAZIONE DXF TABELLA PILASTRI

346

13.13

OPZIONI VERIFICA TRAVATE C.A. …

346

13.14

OPZIONI VERIFICA PILASTRATE

346

13.15

OPZIONI VERIFICA PLINTI

346

13.16

OPZIONI VERIFICA PALI

347

13.17

DEFINIZIONE AUTOMATICA SUPERELEMENTI IN ACCIAIO

347

13.18

DEFINIZIONE SUPERELEMENTO IN ACCIAIO

347

13.19

VERIFICA ASTE/SUPERELEMENTI IN ACCIAIO

348

13.20

DEFINIZIONE AUTOMATICA ESTREMI NOTEVOLI

348

13.21

NUOVO ESTREMO NOTEVOLE

348

13.22

VERIFICA DEI NODI ACCIAIO

349

13.23

PROGETTO AUTOMATICO NODI DI RETICOLARE

350

13.24

DEFINIZIONE AUTOMATICA SUPERELEMENTI IN LEGNO

350

13.25

DEFINIZIONE SUPERELEMENTO IN LEGNO

351

13.26

VERIFICA ASTE/SUPERELEMENTI IN LEGNO

351

13.27

PROGETTO AUTOMATICO PARETI IN LEGNO

352

13.28

VERIFICA PARETI IN LEGNO

352

13.29

RIEPILOGO CONNESSIONI PARETI IN LEGNO

353

13.30

VERIFICA COLLEGAMENTI ASTE IN LEGNO

353

13.31

OPZIONI VERIFICA COLLEGAMENTI ASTE IN LEGNO

353

13.32

VERIFICA MURATURA

354

13.33

VERIFICA MURATURA ARMATA

354

13.34

VERIFICA CINEMATICA LINEARE

355

13.35

VERIFICA EDIFICI ESISTENTI

355

13.36

VERIFICA ISOLATORI

356

13.37

VERIFICA GIUNTO SISMICO

356

13.38

CALCOLO SOLAIO

356

13.39

RIVALIDA VERIFICHE

358

14

STRUMENTI DEL MENU ELABORATI

361

14.1

RELAZIONI

361

14.2

PIANTE E PROSPETTI

361

14.3

TAVOLE

361

14.4

COMPUTI

361

15

STRUMENTI DEL MENU FINESTRE

363

15.1

RISULTATI CALCOLO

363

15.2

RELAZIONI

363

15.3

PIANTE E PROSPETTI

364

15.4

TAVOLE

364

15.5

CRONOLOGIA

364

15.6

PROPRIETÀ

365

15.7

PUNTO DI VISTA

365

15.8

LAYER

365

15.9

MAPPATURA COLORI

365

15.10

NOTE

365

15.11

COMMENTI

365

15.12

SOVRAPPONI

366

15.13

AFFIANCA ORIZZONTALMENTE

366

15.14

AFFIANCA VERTICALMENTE

366

15.15

CHIUDI FINESTRA

366

15.16

CHIUDI TUTTO

366

16

STRUMENTI DEL MENU AIUTO

367

16.1

INTRODUZIONE A SISMICAD 12

367

16.2

NOVITÀ

367

16.3

MANUALI

367

16.4

TUTORIAL

367

16.5

VALIDAZIONE SOFTWARE

367

16.6

RICHIESTA DI ASSISTENZA

368

16.7

CONCRETE SU WEB

369

16.8

SUPPORTO SU SITO

369

16.9

CONTROLLO AGGIORNAMENTI

369

16.10

DRIVER SCHEDA GRAFICA

370

Sismicad 12 – Manuale d’uso

Indice

16.11

VERSIONE APPLICAZIONE

370

16.12

ATTIVAZIONE LICENZA

371

16.13

INFORMAZIONI

371

17

COMMESSA E STRUTTURA

373

18

INPUT DA DISEGNO

375

18.1

DISEGNA

376

18.2

EDITA

379

18.3

PREFERENZE COMMESSA

382

18.4

DATABASE

382

18.5

SCONGELA

384

18.6

SCONGELA

SOLO

384

18.7

CONGELA

384

18.8

NASCONDI SELEZIONE

384

18.9

VISUALIZZA SOLO SELEZIONE

384

18.10

VISUALIZZA

TUTTO

384

18.11

PUNTI DI VISTA 3D

385

18.12

VISUALIZZA TOOLBAR

385

18.13

LETTURA DISEGNO

386

18.14

CREA DISEGNO DALLA COMMESSA

387

18.15

RIPRISTINA COLLEGAMENTO

387

18.16

OPZIONI

387

18.17

MANUALE

387

18.18

CHIUDI CAD

388

19

INTERFACCIA CON CAD 3D ARCHITETTONICI

389

19.1

CENNI SULLIMPORTAZIONE IN SISMICAD

389

19.2

ESPORTAZIONE DELLA STRUTTURA DA REVIT ®

390

19.3

IMPORTAZIONE DELLA STRUTTURA DA FILE IFC

394

19.4

IMPORTAZIONE

ARCHLINE.XP XML…

397

20

MODELLAZIONE

399

20.1

PUNTI FEM

399

20.2

INCOLLAMENTO E CONNESSIONE

400

20.3

CIMATURA

403

20.4

ATTRIBUZIONE DEI CARICHI

403

20.5

MASSE SISMICHE

415

20.6

DETTAGLI DI MODELLAZIONE

415

20.7

ANALISI SISMICHE

422

20.8

ISOLATORI ELASTOMERICI

423

20.9

ISOLATORI

A PENDOLO

426

20.10

TIPO DI ANALISI EFFETTUATA DAL SOLUTORE

429

20.11

RIEPILOGO ELEMENTI FINITI IMPIEGATI

430

21

RELAZIONI

433

21.1

NUOVA RELAZIONE

433

21.2

AGGIORNA RELAZIONE

434

21.3

STILI

DI

TESTO

435

21.4

STILI

DI

TABELLA

436

21.5

MODIFICA CAPITOLO

437

21.6

MODIFICA

SCHEMA

437

21.7

SCHEMI RELAZIONI

438

21.8

MARCHI VISTE

454

21.9

SUGGERIMENTI

455

22

CREAZIONE E GESTIONE DELLE PIANTE DI CARPENTERIA E DEI PROSPETTI IN ACCIAIO

457

22.1

CREA PIANTE IN AUTOMATICO

457

22.2

CREA

PIANTA

458

22.3

CREA

PROSPETTO

459

22.4

MODIFICA PIANTA/PROSPETTO

459

22.5

AGGIORNA

PIANTA/PROSPETTO

459

22.6

AGGIORNA

PIANTE/PROSPETTI

460

22.7

EDITOR DELLE PIANTE E DEI PROSPETTI

460

Indice

Sismicad 12 – Manuale d’uso

23

CREAZIONE E GESTIONE DELLE TAVOLE

465

23.1

CREA TAVOLE IN AUTOMATICO

465

23.2

CREA TAVOLE CON VERIFICHE

466

23.3

CREA TAVOLE CON PIANTE/PROSPETTI

467

23.4

AGGIUNGI VERIFICHE A TAVOLA ESISTENTE

468

23.5

AGGIUNGI PIANTE/PROSPETTI A TAVOLA ESISTENTE

469

23.6

AGGIORNA TAVOLA CORRENTE

469

23.7

AGGIORNA TUTTE LE TAVOLE

469

23.8

SPOSTA

469

23.9

TAGLIA

470

23.10

COPIA

470

23.11

INCOLLA

470

23.12

CANCELLA

470

24

VERIFICA TRAVATE

471

24.1

AVVERTENZA

471

24.2

SELEZIONE E IMPOSTAZIONE PARAMETRI DI VERIFICA

471

24.3

ARMATURE LONGITUDINALI

481

24.4

ARMATURE TRASVERSALI

493

25

VERIFICA PILASTRATE

499

25.1

DEFINIZIONE DELLA PILASTRATA

499

25.2

DEFINIZIONE DELLE RIPRESE DI ARMATURA

505

25.3

VERIFICA PILASTRATA

506

25.4

PROGETTO DELLE ARMATURE LONGITUDINALI A PROSPETTO

507

25.5

PROGETTO DELLE ARMATURE TRASVERSALI A PROSPETTO

519

25.6

PROGETTO DELLE ARMATURE LONGITUDINALI A TABELLA

521

25.7

MODALITÀ DI VERIFICA DEI NODI TRAVE PILASTRO

529

25.8

MODALITÀ DI APPLICAZIONE DELLA GERARCHIA DELLE RESISTENZE SECONDO D.M. 14-01-08

530

25.9

MODALITÀ DI VERIFICA DEI PILASTRI SECONDARI IN APPLICAZIONE DEL D.M. 14-01-08

530

25.10

I RINFORZI STRUTTURALI DEI PILASTRI

530

26

VERIFICA SETTI

541

26.1

GENERALITÀ

541

26.2

DESCRIZIONE DELLAMBIENTE DI VERIFICA

542

26.3

STRUMENTI DEL MENU FILE

543

26.4

STRUMENTI DEL MENU MODIFICA

543

26.5

STRUMENTI DEL MENU VISUALIZZA

543

26.6

STRUMENTI DEL MENU DATABASE

544

26.7

STRUMENTI DEL MENU DISEGNA

546

26.8

STRUMENTI DEL MENU STRUMENTI

549

26.9

STRUMENTI DEL MENU FINESTRE

550

26.10

VERIFICHE DI SICUREZZA

551

27

VERIFICA PARETI E PIASTRE INFLESSE

553

27.1

GENERALITÀ

553

27.2

INPUT DEGLI ELEMENTI DA VERIFICARE

556

27.3

BARRA DEGLI STRUMENTI

557

27.4

MENU

562

27.5

MODALITÀ DI VERIFICA A PUNZONAMENTO

589

27.6

INTEGRALI DI PIANO

593

28

VERIFICA PLINTI

595

28.1

GENERALITÀ

595

28.2

SELEZIONE DEL PLINTO DA VERIFICARE

596

28.3

VERIFICA DEL PLINTO SUPERFICIALE

604

28.4

VERIFICA DEI PLINTI SU PALI

617

29

VERIFICA PALI

623

29.1

INPUT DELLA PALIFICATA

623

29.2

PROGETTO MANUALE DELLE ARMATURE

626

30

VERIFICHE GEOTECNICHE

633

30.1

FONDAZIONI SUPERFICIALI

633

30.2

FONDAZIONI PROFONDE

646

Sismicad 12 – Manuale d’uso

Indice

31

PROGETTO AUTOMATICO…

651

31.1

ARMATURA AUTOMATICA DELLE TRAVI

652

31.2

ARMATURA AUTOMATICA DEI PILASTRI

652

31.3

ARMATURA AUTOMATICA DEI PLINTI

652

31.4

ARMATURA AUTOMATICA DEI PALI

653

31.5

AVVIO DEL CALCOLO

653

32

VERIFICA DELLE ASTE E DEI SUPERELEMENTI IN ACCIAIO

655

32.1

CRITERI ED ASSUNZIONI DI VERIFICA

655

32.2

GENERALITÀ

672

32.3

PEZZI DASTA IN ACCIAIO

673

32.4

DEFINIZIONE E PROPRIETÀ DEI SUPERELEMENTI IN ACCIAIO

675

32.5

VERIFICA DASTA O DI SUPERELEMENTO IN ACCIAIO

676

32.6

VERIFICA DELLE ASTE E DEI SUPERELEMENTI IN ACCIAIO

676

32.7

ESAME DELLE VERIFICHE DELLE ASTE E DEI SUPERELEMENTI IN ACCIAIO

677

33

GLI ESTREMI NOTEVOLI

697

33.1

MODALITÀ DI INSERIMENTO AUTOMATICO DEGLI ESTREMI NOTEVOLI

697

33.2

VERIFICA DEGLI ESTREMI NOTEVOLI DISSIPATIVI IN OPCM 3431

698

33.3

ALTRE VERIFICHE PREVISTE DA OPCM 3431

701

33.4

VERIFICA DEGLI ESTREMI NOTEVOLI DISSIPATIVI IN D.M. 14-01-08

701

33.5

ALTRE VERIFICHE PREVISTE DAL D.M. 14-01-08

702

33.6

ESECUZIONE DELLE VERIFICHE

703

33.7

INVALIDAZIONE DEGLI ESTREMI NOTEVOLI

704

34

VERIFICA DEI COLLEGAMENTI IN ACCIAIO

705

34.1

GENERALITÀ

705

34.2

INPUT DATI

708

34.3

CONTROLLI DI COMPATIBILITÀ

735

34.4

AVVIO DEL CALCOLO E SALVATAGGIO DEI DATI

735

34.5

ASSUNZIONI

DI CALCOLO

735

34.6

IMPORTA DA DB E SALVA IN DB

737

35

PROGETTO AUTOMATICO NODI DI RETICOLARE

743

35.1

GENERALITÀ

743

35.2

CRITERI ED ASSUNZIONI DI VERIFICA

743

35.3

PROGETTO E VERIFICA DI NODI BULLONATI E SALDATI

744

36

VERIFICA DELLE ASTE E DEI SUPERELEMENTI IN LEGNO

749

36.1

CRITERI ED ASSUNZIONI DI VERIFICA

749

36.2

GENERALITÀ

749

36.3

PEZZI DASTA IN LEGNO

750

36.4

DEFINIZIONE E PROPRIETÀ DEI SUPERELEMENTI IN LEGNO

751

36.5

VERIFICA DASTA O DI SUPERELEMENTO IN LEGNO

751

36.6

VERIFICA DELLE ASTE E DEI SUPERELEMENTI IN LEGNO

752

36.7

ESAME DELLE VERIFICHE DELLE ASTE E DEI SUPERELEMENTI IN LEGNO

752

36.8

ULTERIORI CONSIDERAZIONI SUI PEZZI DASTA IN LEGNO

753

36.9

CRITERI DI VERIFICA IN BASE ALLA NORMATIVA

753

37

VERIFICA DELLE PARETI IN LEGNO

757

37.1

GENERALITÀ

757

37.2

DESCRIZIONE DELLAMBIENTE DI VERIFICA

757

37.3

STRUMENTI DEL MENU FILE

759

37.4

STRUMENTI DEL MENU MODIFICA

759

37.5

STRUMENTI DEL MENU VISUALIZZA

759

37.6

STRUMENTI DEL MENU DATABASE

760

37.7

STRUMENTI DEL MENU STRUMENTI

761

37.8

STRUMENTI DEL MENU FINESTRE

761

37.9

VERIFICHE DI SICUREZZA

761

38

VERIFICA DEI COLLEGAMENTI IN LEGNO

767

38.1

GENERALITÀ

767

38.2

DESCRIZIONE DELLAMBIENTE DI VERIFICA

767

38.3

STRUMENTI DEL MENU FILE

767

38.4

STRUMENTI DEL MENU MODIFICA

767

Indice

Sismicad 12 – Manuale d’uso

38.5

STRUMENTI DEL MENU VISUALIZZA

768

38.6

STRUMENTI DEL MENU DATABASE

768

38.7

STRUMENTI DEL MENU STRUMENTI

769

38.8

STRUMENTI DEL MENU FINESTRE

769

38.9

COLLEGAMENTO CON PIASTRA

769

38.10

COLLEGAMENTO CON STAFFA

778

39

VERIFICHE DELLA MURATURA

785

39.1

IL MASCHIO MURARIO

785

39.2

VERIFICA SECONDO IL D.M. 20.11.1987

786

39.3

VERIFICA SISMICA SECONDO CIRCOLARE LL. PP. 30-07-81 N. 21745

796

39.4

VERIFICA ELASTICHE SECONDO OPCM 3431

807

39.5

VERIFICA SECONDO IL D.M. 14-01-08

817

39.6

VERIFICA DI SICUREZZA CON ANALISI STATICA NON LINEARE

835

39.7

VERIFICA DEI PUNTONI DIAGONALI EQUIVALENTI

837

39.8

VERIFICA DELLE MURATURE RINFORZATE

839

39.9

VERIFICA DELLE MURATURE DI TAMPONAMENTO

844

40

VERIFICA DELLA MURATURA ARMATA

845

40.1

GENERALITÀ

845

40.2

DESCRIZIONE DELLAMBIENTE DI VERIFICA

845

40.3

INPUT DELLE ARMATURE METALLICHE

846

40.4

VERIFICHE DI SICUREZZA

848

41

ANALISI STATICA NON-LINEARE

849

41.1

NORMATIVA

849

41.2

APPLICAZIONE DELLA NORMA

850

41.3

LA MODELLAZIONE PER LANALISI STATICA NON LINEARE IN SISMICAD

851

41.4

UTILIZZO DELLANALISI STATICA NON LINEARE IN SISMICAD

858

41.5

L’AMBIENTE PUSHOVER

859

41.6

MANIPOLAZIONE DELLA CURVA DI CAPACITÀ

865

41.7

LIMITAZIONI DELLA ANALISI PUSHOVER IN SISMICAD

865

42

VERIFICA EDIFICI ESISTENTI

867

42.1

GENERALITÀ

867

42.2

VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA

869

43

VERIFICA CINEMATICA LINEARE

875

43.1

ANALISI DI MECCANISMI DI COLLASSO IN EDIFICI ESISTENTI IN MURATURA (OPCM 3431 ALLEGATO

11.C E D.M. 14-01-2008 ALLEGATO C8A.4.1) : GENERALITÀ

875

43.2

SCELTA DELLA CATENA CINEMATICA

875

43.3

ANALISI CINEMATICA LINEARE

877

43.4

VISUALIZZAZIONE DEI RISULTATI

881

44

VERIFICHE DEGLI ISOLATORI

885

44.1

ISOLATORI ELASTOMERICI

885

44.2

ISOLATORI A PENDOLO

887

45

VERIFICA DEI GIUNTI SISMICI

889

45.1

ESEMPIO DI STAMPA DI UNA VERIFICA DI GIUNTO SISMICO

889

46

PERSONALIZZAZIONE COMANDI APPLICAZIONE

891

46.1

PERSONALIZZAZIONE DELLE BARRE DEI MENU E DEGLI STRUMENTI

891

46.2

TASTI DI SCELTA RAPIDA

894

47

APPENDICE A: NOTE DI DISEGNO, MODELLAZIONE E CALCOLO

897

47.1

NOTE DI DISEGNO

897

47.2

NOTE DI MODELLAZIONE

905

47.3

ELEMENTI DI FONDAZIONE

917

47.4

ANALISI SISMICA

924

47.5

CONTROLLI SUI RISULTATI E NOTE DEL SOLUTORE

940

47.6

MURATURE

941

47.7

PUSHOVER

942

47.8

CONVERSIONE LAVORI DALLA VERSIONE 10

944

47.9

IMPORTAZIONE DATI DA CAD ARCHITETTONICI

944

1 Informazioni generali

Sismicad è un programma per il calcolo strutturale con modellazione agli elementi finiti, dotato di input grafico proprio oppure in AutoCAD, AutoCAD LT e IntelliCAD fornito da Concrete, con un proprio solutore tridimensionale di tipo SAP e con strumenti di progettazione specifici per strutture in c.a., acciaio, muratura e legno. Nel presente manuale sono descritte le funzionalità del programma nella versione più completa, comprensiva di:

cemento armato;

acciaio (dedicato alle verifiche degli elementi in acciaio);

legno (dedicato agli elementi in legno);

murature (dedicato agli elementi in muratura);

analisi statica non lineare.

L’utente tralasci le parti non riguardanti il programma in sua licenza. Il presente manuale è concepito sia come guida dettagliata al programma, sia per fornire il supporto necessario ad acquisire un’adeguata conoscenza concettuale e pratica delle possibilità offerte da Sismicad. Per l’installazione ed il primo avvio del programma consultare il relativo capitolo. Per un primo approccio a Sismicad si consiglia il seguente percorso formativo:

apprendere i principi di calcolo e l’iter progettuale (capitolo "Descrizione del programma");

prendere confidenza con gli elementi dell’interfaccia grafica (capitolo "Ambiente operativo");

sviluppare l’esempio guidato (capitolo "Strumenti del menu Aiuto");

sviluppare autonomamente esempi propri con l’uso dell’Assistente. Il resto del manuale rimane a disposizione quale:

guida dettagliata ai comandi;

per informazioni dettagliate di specifiche funzionalità;

per informazioni specifiche sui moduli di verifica.

1.1 COPYRIGHT E TERMINI DELLA LICENZA D'USO

Tutto il materiale contenuto nella confezione:

DVD contenente i file di programma;

floppy disk di personalizzazione e di inizializzazione;

una chiave di protezione;

un manuale d'uso e di consultazione;

È a tutti gli effetti un prodotto intellettuale protetto dalla legge e come tale è solamente concesso in uso all'utente, in modo non trasferibile e per proprio esclusivo utilizzo su di un'unica stazione. E' vietata la copia dei dischi originali del prodotto, con la sola eccezione di copie di sicurezza da parte dell'intestatario della licenza di uso e per soli motivi di sicurezza. E' altresì vietata la riproduzione del presente manuale in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo senza la preventiva autorizzazione scritta del produttore.

1 Informazioni generali

1.2 RESPONSABILITÀ

Sismicad 12 – Manuale d’uso

Un notevole impegno in termini di tempo, lavoro e risorse è stato profuso affinché il programma sia per quanto possibile esente da difetti, anomalie di funzionamento e rispecchi fedelmente le prestazioni tecnologiche esposte nel materiale di documentazione.

Il programma è stato adoperato e testato.

Tutti i materiali costituenti il pacchetto (dischetti magnetici, manuale di uso, chiave di protezione) verranno sostituiti con altri nuovi di fabbrica nel caso venga accertato, nel termine previsto dalla legge, un qualsiasi difetto di materiale o di fabbricazione. Oltre a tale garanzia, il prodotto software non è accompagnato da alcuna altra garanzia, implicita o esplicita.

I produttori ed i rivenditori pertanto non potranno per nessun motivo essere ritenuti responsabili per

alcun danno, diretto o indiretto, per mancati guadagni od altro in conseguenza dell’utilizzazione delle procedure.

Utilizzando il pacchetto il concessionario riconosce ed accetta che rimane di propria esclusiva responsabilità il corretto impiego dello stesso, la consapevole interpretazione ed il necessario controllo dei risultati delle elaborazioni.

1.3 RICONOSCIMENTI

Acrobat Reader è un marchio registrato di Adobe Systems Incorporated. Allplan è un marchio registrato di Nemetschek AG. ARCHline.XP è un marchio registrato di CADLINE Software s.r.l. AutoCAD, AutoCAD LT, Revit Structure e Revit Architecture sono marchi registrati di Autodesk AG. IntelliCAD è un marchio registrato di IntelliCAD Technology Consortium. PriMus e PriMus-DCF sono marchi registrati di ACCA Software s.r.l Windows e Excel sono marchi registrati di Microsoft Corporation.

1.4 CONFIGURAZIONE HARDWARE E SOFTWARE RICHIESTA

Sismicad 12 è disponibile per PC compatibile su sistemi operativi Microsoft Windows. I requisiti minimi necessari per utilizzare Sismicad 12 sono:

sistema operativo Microsoft (32-bit o 64-bit):

- Windows XP con Service Pack 3

- Windows Vista con Service Pack 2

- Windows Server 2008

- Windows 7

- Windows 8

processore Pentium IV compatibile;

memoria centrale (RAM) 1 GB;

risoluzione minima supportata dalla scheda grafica di 800x600 pixel a 256 colori;

scheda grafica con supporto OpenGL versione 1.1 con driver aggiornati;

circa 250 MB di spazio su disco per l’installazione;

una porta libera USB o porta parallela (per l’alloggiamento della chiave di protezione nel caso di licenza singola). E’ possibile installare Sismicad 12 anche su computer che non soddisfa tutti i requisiti minimi:

ciononostante l’uso del software può risultare instabile o compromesso in alcune funzionalità.

Sismicad 12 – Manuale d’uso

1.5 Avvertenze generali

I requisiti consigliati per utilizzare proficuamente Sismicad 12 sono quelli già elencati tra i requisiti minimi, con le seguenti modifiche:

processore Core 2 Duo compatibile;

memoria centrale (RAM) 2 GB;

risoluzione minima supportata dalla scheda grafica di 1024x768 pixel a milioni di colori;

scheda grafica con supporto OpenGL versione 1.5 con driver aggiornati;

almeno 1 GB di spazio libero su disco per l’installazione e lo spazio di lavoro.

E' indispensabile uno strumento di puntamento (es. mouse Microsoft), preferibilmente dotato di “rotellina”. Per installare Sismicad, sono necessarie autorizzazioni di amministratore (Administrator). Non sono necessarie le autorizzazioni di amministratore di dominio. Per informazioni sulle autorizzazioni di amministratore, rivolgersi all'amministratore di sistema. Per eseguire Sismicad, non occorre disporre di tali autorizzazioni; il programma può essere eseguito da utenti con diritti limitati (Utente standard o Power Users).

1.5 AVVERTENZE GENERALI

Effettuare la copia di sicurezza dei dischetti e riporli in luogo sicuro.

copia di sicurezza dei dischetti e riporli in luogo sicuro. Il corretto funzionamento ed il supporto

Il corretto funzionamento ed il supporto del programma nell’interfaccia con AutoCAD ed IntelliCAD è garantito solo su installazioni originali.

1.6 CAD SUPPORTATI

Dalla versione 11 di Sismicad l’input strutturale può essere realizzato senza l’ausilio di altri programmi CAD, utilizzando gli strumenti di disegno forniti direttamente da Sismicad; naturalmente rimane la possibilità di eseguire l’input strutturale mediante i programmi CAD indicati sotto. L’utente deve disporre di IntelliCAD o AutoCAD per Windows nelle versioni riportate nei dettagli di configurazione del CAD della finestra Opzioni a cui si rimanda per maggiori dettagli. Altri programmi di CAD non sono attualmente supportati.

2 Installazione e avvio del programma

2.1 INSTALLAZIONE DA DVD

Per installare i programmi Concrete è necessario avere a disposizione il materiale necessario indicato al paragrafo Copyright e termini della licenza d'uso.

al paragrafo Copyright e termini della licenza d'uso . Nel caso in cui si utilizzi la

Nel caso in cui si utilizzi la chiave di protezione collegata ad una porta USB, è necessario che l’installazione dei programmi sia effettuata a chiave scollegata. È necessario eseguire il programma di installazione presente nel DVD. Per fare ciò:

Si inserisca il floppy contenente i dati personali dell’utente nel drive A o B; nel caso in cui il PC non sia provvisto di lettore floppy si passi all’operazione successiva. Si inserisca il DVD nell’apposito lettore. Si selezioni l’unità DVD.

Si esegua il file Lanciami Sullo schermo apparirà una schermata di installazione in cui verranno elencate tutte le applicazioni Concrete. Si consiglia di eseguire l’installazione di quelle di cui si dispone della licenza d’uso; per le altre, in caso di installazione, sarà possibile l’utilizzo solo in versione demo. Si proceda alle installazioni selezionandole una alla volta. Si proceda inoltre all’installazione dei programmi COMPUTO e RigenDXF, che svolgono funzioni comuni a molti programmi Concrete (tutti, esclusa la versione di Sismicad con le sole murature e Sismicad Legno). Al termine della procedura di installazione si inserisca la chiave sull’apposita porta. Nel caso in cui l’installatore abbia a disposizione il floppy o abbia copiato il file di attivazione nella directory di default (la cartella Dati applicazioni\Concrete\File comuni\CRI del profilo utente) le applicazioni installate saranno attivate automaticamente. In caso contrario le applicazioni dovranno essere successivamente avviate secondo quando indicato in Attivazione licenza.

Per

all’indirizzo

maggiori

dettagli

è

possibile

consultare

la

guida

on-line

2.2 HARDWARE UTILIZZABILE

La chiave di protezione hardware va inserita su una porta parallela o USB. Nel caso di chiave di protezione collegata a porta parallela, essa è completamente trasparente alle normali operazioni di stampa e quindi può essere collegata in serie alla stampante o ad altre chiavi. Per gli utenti in possesso di licenza di Sismicad con chiave di protezione su porta parallela, che passassero a computer non più dotati di porta parallela, ma solo di porte USB, è possibile procedere alla sostituzione con una chiave di protezione per porta USB. E’ disponibile a richiesta una chiave di rete che consente l’utilizzo del programma da qualsiasi postazione collegata alla rete; è possibile l’utilizzo del programma da più postazioni contemporaneamente nel caso di contratti di licenza multipli.

2 Installazione e avvio del programma

Sismicad 12 – Manuale d’uso

2.3 ISTRUZIONI PER LINSTALLAZIONE E LUTILIZZO DELLA CHIAVE DI RETE

2.3.1 Generalità La chiave di rete permette di utilizzare i programmi Concrete da più computer collegati tra di loro avendo un’unica chiave, sulla quale è impostato il numero di licenze richieste dal cliente. La chiave va collegata alla porta parallela o USB di un computer della rete di cui deve essere noto il nome (consultare le pagine seguenti per le modalità con cui individuare il nome di un computer). Tale nome dovrà essere specificato al primo avvio del programma Concrete. Il nome del computer viene salvato, per ogni programma, nel file ‘ServerChiave.ini’ sulla directory dei dati dell’applicazione. Qualora si volesse spostare la chiave su di un altro computer, oppure fare in modo che il programma legga la chiave collegata direttamente al computer su cui è installato, basta cancellare il file.

2.3.2 Software SentinelSuperPro

2.3.2.1 Installazione Per potere essere vista dai vari client, la chiave di rete deve avere installato il software SentinelSuperPro Server per la gestione delle licenze, che viene installato automaticamente durante l’installazione dei programmi Concrete. L’installazione può essere gestita anche manualmente dal programma ‘Installa SuperProServer.exe’, utilizzato esclusivamente dal servizio di assistenza Concrete per risolvere eventuali inconvenienti.

2.3.3 Come individuare il nome di un computer in rete Il nome del computer sul quale sono state fatte queste operazioni, dovrà essere specificato inizialmente al lancio dei programmi Concrete. Il “Nome computer” è specificato nelle proprietà di sistema. Ad esempio, in Windows 7 si selezioni:

Pannello di controllo\Sistema e sicurezza\Sistema

Sismicad 12 – Manuale d’uso

2.3 Istruzioni per l’installazione e l’utilizzo della chiave di rete

per l’installazione e l’utilizzo della chiave di rete In Windows XP si selezioni Start – Pannello

In Windows XP si selezioni Start – Pannello di controllo – Sistema – Nome computer

della chiave di rete In Windows XP si selezioni Start – Pannello di controllo – Sistema

2 Installazione e avvio del programma

2.4 AVVIO DEL PROGRAMMA

Sismicad 12 – Manuale d’uso

Lanciando il programma si entra nell’ambiente operativo di Sismicad 12 che permette di creare un nuovo lavoro, di entrare in ambiente CAD, di configurare il programma e di uscire dallo stesso. Per lanciare il programma selezionare la voce di menu Sismicad 12 alla voce Programmi Concrete o cliccare sull’icona creata sul desktop dall’installazione. Inoltre è possibile lanciare Sismicad 12 ed aprire contemporaneamente una commessa semplicemente facendo doppio click sul file principale della commessa (main.scj).

2.5 CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA

Al primo lancio dopo l’installazione Sismicad 12 parte con una configurazione che può essere modificata successivamente, in qualsiasi momento, mediante il comando Opzioni….

3 Descrizione del programma

3.1 GENERALITÀ

Sismicad è un programma per il calcolo strutturale con modellazione agli elementi finiti (FEM), dotato di un proprio solutore tridimensionale. Sismicad si propone principalmente come strumento per il progetto di edifici, in zona sismica e non, con modellazione tridimensionale agli elementi finiti. Sismicad consente la progettazione di edifici in c.a., muratura, acciaio e legno schematizzati attraverso un modello unico di struttura spaziale composta da elementi monodimensionali e bidimensionali con fondazioni poggianti su suolo elastico alla Winkler od elastoplastico, oppure su palificate. Per progettare una struttura Sismicad prevede sostanzialmente il seguente iter:

definizione della struttura, anche usando disegni architettonici;

modellazione automatica agli elementi finiti dell’intera struttura;

progettazione automatica e/o interattiva di ciascun elemento strutturale;

produzione automatica di relazioni, disegni esecutivi, piante di carpenteria, prospetti in acciaio, computi. Le fasi sopra elencate rispecchiano il normale iter progettuale e, in aggiunta, sono rese più flessibili dalla possibilità di attuare modifiche alla struttura senza perdere l’eventuale lavoro di progettazione degli elementi strutturali e il lavoro di creazione delle relazioni. Come accennato sopra con Sismicad viene fornito un evoluto solutore tridimensionale agli elementi finiti di tipo SAP; per maggiori dettagli si rimanda ai relativi manuali (introduttivo e completo). Il solutore può essere utilizzato anche al di fuori dell’ambiente Sismicad; possiede infatti un proprio autonomo input ed output. Per maggiori dettagli si consulti il capitolo dedicato alla modellazione strutturale o il manuale d’uso del “Solutore Interno”. Il solutore interno consente tra l’altro l’analisi di fenomeni di non linearità geometrica (metodo P-delta) e di aste non reagenti alla trazione o alla compressione, di fondazioni sia superficiali che profonde in suolo elastoplastico, elementi bidimensionali parzialmente o non reagenti alla trazione. Il solutore gestisce inoltre fenomeni di non linearità meccanica attraverso una modellazione ad inelasticità diffusa impiegata nelle analisi inelastiche Non è richiesta all'utente una conoscenza specifica del solutore interno: Sismicad infatti gestisce in modo automatico i dati forniti ed i risultati prodotti dal solutore. Per chi desidera è però possibile, integrando i file prodotti dal programma, introdurre con facilità condizioni di carico e di vincolo del tutto generali (es. variazioni termiche non uniformi, elementi brick, comportamenti non isotropi, ecc.).

3.2 DEFINIZIONE DELLA STRUTTURA

Per poter calcolare gli elementi di una struttura, tra le altre cose, è necessario avere informazioni precise sulla geometria dei manufatti; è inoltre necessario conoscere i carichi gravanti su tali manufatti e il tipo di analisi. Nel seguito si parlerà di struttura intendendo complessivamente gli elementi strutturali, i carichi e quanto necessario per definire compiutamente l’oggetto del calcolo. Molte informazioni relative ad una struttura hanno la caratteristica di ripetersi diffusamente anche in altre strutture: si pensi ad esempio alla forma della sezione o al materiale di una trave. Per poter

3 Descrizione del programma

Sismicad 12 – Manuale d’uso

definire, impiegare e condividere tra differenti strutture tali informazioni è possibile gestire un archivio comune di definizioni relativo a:

materiali;

sezioni;

reticolari;