Sei sulla pagina 1di 39

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE

______________________________

Facoltà di Ingegneria

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE

Corso
di
Costruzioni in Acciaio I

PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO

Studente: Docente:
Nicola GUARAN Prof. Ing. Claudio AMADIO

______________________________

ANNO ACCADEMICO 2009-2010


PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

INDICE
1. GENERALITÀ ........................................................................................................................... - 4 -
1.1 Relazione generale sulle strutture ................................................................................... - 4 -
1.2 Normativa di riferimento ................................................................................................ - 4 -
1.3 Relazione sulle caratteristiche dei materiali.................................................................... - 4 -
1.3.1 Acciaio ........................................................................................................................... - 4 -
1.3.2 Bullonatura .................................................................................................................... - 4 -
1.3.3 Calcestruzzo ................................................................................................................... - 5 -
1.4 Schema statico....................................................................................................................... - 5 -
1.4.1 Arcarecci........................................................................................................................ - 5 -
1.4.2 Trave reticolare ............................................................................................................. - 5 -
1.4.3 Sporto ............................................................................................................................. - 6 -
1.4.4 Colonna.......................................................................................................................... - 6 -
2. PROGETTO E VERIFICA AGLI S.L.U.................................................................................... - 7 -
2.1 Profili utilizzati ..................................................................................................................... - 7 -
2.2 Analisi dei carichi ................................................................................................................. - 7 -
2.3 Azioni di progetto ................................................................................................................. - 8 -
2.3 Calcolo delle sollecitazioni ................................................................................................... - 8 -
2.3.1 Arcarecci........................................................................................................................ - 8 -
2.3.2 Trave reticolare ............................................................................................................. - 8 -
2.3.3 Sporto ........................................................................................................................... - 10 -
2.3.4 Colonna........................................................................................................................ - 10 -
2.4. Verifiche strutturali agli Stati Limite Ultimi...................................................................... - 11 -
2.4.1 Arcarecci...................................................................................................................... - 11 -
2.4.2 Trave reticolare ........................................................................................................... - 11 -
2.4.3 Sporto ........................................................................................................................... - 15 -
2.4.4 Colonna........................................................................................................................ - 16 -
2.5 Progetto e verifiche delle unioni saldate ............................................................................. - 18 -
2.5.1 Tirante superiore.......................................................................................................... - 18 -
2.5.2 Puntone inferiore ......................................................................................................... - 20 -
2.5.3 Puntone verticali .......................................................................................................... - 21 -
2.5.4 Tiranti diagonali .......................................................................................................... - 22 -
2.5.5 Sporto ........................................................................................................................... - 23 -
2.5.6 Collegamento sporto – colonna ................................................................................... - 24 -
2.6 Progetto e verifiche delle unioni bullonate ......................................................................... - 24 -
2.6.1 Flangia nodo A............................................................................................................. - 24 -
2.6.2 Flangia nodo N ............................................................................................................ - 26 -
2.6.3 Collegamento arcareccio – colonna ............................................................................ - 30 -
2.7 Progetto e verifiche della fondazione.................................................................................. - 31 -
2.7.1 Combinazione 1............................................................................................................ - 32 -
2.7.2 Combinazione 2............................................................................................................ - 33 -
2.7.3 Combinazione 3............................................................................................................ - 33 -
2.7.4 Combinazione 4............................................................................................................ - 34 -
2.7.5 Verifica piastra di fondazione...................................................................................... - 35 -
2.7.6 Ancoraggio................................................................................................................... - 36 -
3. VERIFICA AGLI S.L.E............................................................................................................ - 36 -
3.1 Azioni di progetto ............................................................................................................... - 36 -
3.2 Calcolo delle sollecitazioni ................................................................................................. - 36 -
3.2.1 Arcarecci...................................................................................................................... - 36 -

-2-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

3.2.2 Trave reticolare ........................................................................................................... - 37 -


3.2.3 Colonna........................................................................................................................ - 37 -
3.3 Calcolo degli spostamenti ................................................................................................... - 38 -
3.3.1 Arcarecci...................................................................................................................... - 38 -
3.3.2 Trave reticolare ........................................................................................................... - 38 -
3.3.3 Colonna........................................................................................................................ - 39 -

-3-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

1. GENERALITÀ

1.1 Relazione generale sulle strutture

La struttura in questione è una pensilina in acciaio; la struttura consta di 4 campate di 5 ml ciascuna,


per una lunghezza totale dell’opera di 20 ml. La struttura è composta da 5 colonne di altezza 4 ml e
una trave reticolare a sbalzo di lunghezza 6 ml. La trave reticolare, di tipo Mohniè, è costituita da 5
maglie di 1,2x1,2 ml. Dalla parte opposta, rispetto la colonna, è presente uno sporto triangolare di
lunghezza e altezza pari a 1,2 ml. Ortogonalmente alla trave reticolare, in corrispondenza dei
montanti della trave reticolare, della colonna e dell’estremità dello sporto, sono disposti 7 arcarecci
di lunghezza 10 ml, coprenti quindi 2 campate. Il totale risulta quindi essere di 14 arcarecci.-
Sopra gli arcarecci è disposta una copertura costituita da un pannello sandwich; analogamente è
previsto un pannello sandwich come parete verticale in prossimità delle colonne.-

1.2 Normativa di riferimento

Tutti i calcoli sono eseguiti secondo i criteri della Scienza delle Costruzioni.-
Le verifiche sono svolte utilizzando il metodo degli stati limite (S.L.).-
Le unità di misura utilizzate sono quelle del Sistema Internazionale.-
Gli elementi strutturali non espressamente riportati nella relazione sono stati comunque calcolati e
dimensionati secondo i criteri sopra citati. Analogamente le verifiche che non risultano esplicitate si
intendono comunque soddisfatte.-
Tutti i calcoli e le verifiche sono redatti in conformità alla normativa vigente in materia, ed in
particolare:
- D.M. LL.PP. 14/01/08 – “Norme tecniche per le costruzioni – NTC2008";
- Eurocodice 3 – “Progettazione delle strutture in acciaio”

1.3 Relazione sulle caratteristiche dei materiali

1.3.1 Acciaio

Per tutti gli elementi si prescrive l’utilizzo di un acciaio S235, che ha le seguenti caratteristiche:

E = 206.000 N/mm2
f tk = 360 N/mm2
f yk = 235 N/mm2
γ M0 = 1,05
γ M1 = 1,05
γ M2 = 1,25

1.3.2 Bullonatura

Per le giunzioni bullonate e per i tirafondi si prescrive l’utilizzo di bulloni di classe 6.8 con le
seguenti caratteristiche:

f tb = 600 N/mm2
f yb = 480 N/mm2
γ M2 = 1,25
γ M7 = 1,10

-4-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

1.3.3 Calcestruzzo

Per la fondazione si prescrive l’utilizzo di calcestruzzo C 35/30, che ha le seguenti caratteristiche:

R ck = 30 N/mm2
f ck = 0,83*R ck = 25 N/mm2
f cm = f ck + 8= 33 N/mm2
f cd = 0,85*f ck /1,5 = 14,11 N/mm2
f ctm = 0,3*(R ck )2/3 = 2,56 N/mm2
f ctk = 0,7*f ctm = 1,79 N/mm2
E c = 22000*(f cm /10)0,3 = 31.447 N/mm2
γ c = 25 kN/m3
ε cu = 3,5 ‰

1.4 Schema statico

Al fine della corretta determinazione delle sollecitazioni si sono adottati i seguenti schemi statici.-

1.4.1 Arcarecci

Gli arcarecci sono modellati come travi continue su 3 appoggi; risultano 2 campate di 5 ml
ciascuna.-

1.4.2 Trave reticolare

La trave reticolare è modellata come una mensola incastrata. Il vincolo di incastro è costituito da un
vincolo di appoggio all’estremità del corrente superiore e da un carrello verticale in corrispondenza
dell’estremità del corrente inferiore.-

Giunto A Giunto B Giunto C Giunto D Giunto E


Giunto F
1 2 3 4 5

12 17 13 18 14 19 15 20 16 21 6

11 10 9 8 7
Giunto N Giunto M Giunto L Giunto I Giunto H Giunto G

-5-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

1.4.3 Sporto

Lo sporto posteriore è modellato in maniera analoga alla trave reticolare, cioè come mensola
incastrata ad un’estremità.-

Giunto P 22

23
24

1.4.4 Colonna

La colonna è considerata come mensola incastrata alla base e sollecitata sia da carichi distribuiti sia
da carichi concentrati coincidenti con le reazioni della trave reticolare e dello sporto.-

-6-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

2. PROGETTO E VERIFICA AGLI S.L.U.

2.1 Profili utilizzati

Al fine della corretta valutazione delle sollecitazioni si riportano i profili usati per i vari elementi
componenti la struttura. Questi sono stati scelti nel rispetto delle verifiche di resistenza e
deformabilità richieste dalla normativa vigente. Questo ha comportato la scelta di una colonna
particolarmente robusta al fine di garantire che la freccia della trave reticolare rientri nei limiti
imposti.-
In particolare si è scelto di adottare le seguenti sezioni:

 Colonna HE 500 B
 Arcarecci IPE 120
 Corrente superiore della trave reticolare L 40x40x5 (accoppiati)
 Corrente inferiore della trave reticolare L 60x60x8 (accoppiati)
 Montanti della trave reticolare L 40x40x5 (accoppiati)
 Diagonali della trave reticolare L 40x40x5 (accoppiati)
 Sporto L 40x40x5 (accoppiati)

La distanza tra i profili accoppiati componenti la trave reticolare è di 10 mm.-

2.2 Analisi dei carichi

Al fine di rispettare l’ipotesi di trave reticolare è necessario ripartire il peso proprio della struttura in
carichi concentrati, applicati in corrispondenza dei nodi.-
Risultano le seguenti azioni caratteristiche:

G k1 Carichi permanenti strutturali

 Peso proprio della trave reticolare 2,07 kN


 Peso proprio della trave reticolare sui nodi 0,41 kN
 Peso proprio degli arcarecci 0,104 kN/m
 Peso proprio dello sporto 0,17 kN
 Peso proprio sporto sui nodi 0,09 kN
 Peso proprio colonna 7,48 kN

G k2 Carichi permanenti portati

 Peso pannello sandwich 0,3 kN/m2

Qk Sovraccarichi variabili

 Carico da neve 1,3 kN/m2


 Carico da vento orizzontale 0,7 kN/m2
 Carico da vento verticale 0,4 kN/m2

-7-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

2.3 Azioni di progetto

Per massimizzare le sollecitazioni nei vari punti della struttura si sono adottate 5 combinazioni di
carico.-

L’azione di progetto agli S.L.U. si esprime con la seguente relazione:

Fd   Gi   Gki   Q1  Qk1   0i   Qi  Qki


i i

dove:
γ G1 = 1,3 (1,0 se a favore di sicurezza)
γ G2 = 1,5 (1,0 se a favore di sicurezza)
γ Q = 1,5 (0 se a favore di sicurezza)
ψ 0 = 0,5 per il carico da neve
ψ 0 = 0,6 per il carico da vento

Si evidenzia che il vento verticale agisce solamente sul pannello di copertura che sta dalla parte da
cui proviene il corrispondente vento orizzontale.-

2.3 Calcolo delle sollecitazioni

2.3.1 Arcarecci

Per ragioni di trasporto la lunghezza degli barcarecci è di 10 ml. Lo schema statico è quello di trave
continua su 3 appoggi. Ogni arcareccio ha una larghezza di influenza pari all’interasse di 1,2 ml. Gli
arcarecci di estremità hanno una larghezza di influenza pari alla metà degli altri arcarecci.-
Nella tabella seguente si riportano i valori di sollecitazione per le 5 combinazioni.-

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


q d [kN/m] 3,04 3,04 1,15 -0,24 0,48
M max [kNm] 9,51 9,51 3,60 -0,74 1,52
V max [kN] 19,01 19,01 7,20 -1,47 3,03

Ai fini del calcolo si considerano le sollecitazioni massime:

M Sd = 9,51 kNm
V Sd = 19,01 kN

2.3.2 Trave reticolare

La scelta della trave reticolare comporta la presenza esclusivamente si sforzi normali, sebbene siano
presenti dei lievi sforzi flessionali che possono tuttavia essere trascurati.-
Nella tabella seguente si evidenziano gli sforzi nelle singole aste per ogni combinazione di carico.-

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


N 1 [kN] 157,49 157,49 62,99 -7,62 28,38
N 2 [kN] 88,79 88,79 35,63 -4,13 16,12
N 3 [kN] 39,64 39,64 16,02 -1,70 7,30
N 4 [kN] 10,04 10,04 4,14 -0,32 1,93

-8-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

N 5 [kN] 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00


N 6 [kN] -10,04 -10,04 -4,14 0,32 -1,93
N 7 [kN] -10,04 -10,04 -4,14 0,32 -1,93
N 8 [kN] -39,64 -39,64 -16,02 1,70 -7,30
N 9 [kN] -88,79 -88,79 -35,63 4,13 -16,12
N 10 [kN] -157,49 -157,49 -62,99 7,62 -28,38
N 11 [kN] -245,74 -245,74 -98,08 12,17 -44,08
N 12 [kN] 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
N 13 [kN] -88,25 -88,25 -35,09 4,55 -15,70
N 14 [kN] -68,70 -68,70 -27,36 3,49 -12,26
N 15 [kN] -49,15 -49,15 -19,62 2,43 -8,82
N 16 [kN] -29,60 -29,60 -11,88 1,38 -5,37
N 17 [kN] 124,81 124,81 49,63 -6,43 22,21
N 18 [kN] 97,16 97,16 38,69 -4,94 17,34
N 19 [kN] 69,51 69,51 27,74 -3,44 12,47
N 20 [kN] 41,86 41,86 16,80 -1,95 7,60
N 21 [kN] 14,21 14,21 5,85 -0,45 2,73

Si determinano quindi le reazioni vincolari della trave reticolare per le 5 combinazioni.-

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


V A [kN] 98,30 98,30 39,23 -4,87 17,63
H A [kN] -245,74 -245,74 -98,08 12,17 -44,08
H N [kN] 245,74 245,74 98,08 -12,17 44,08

Le sollecitazioni massime, sia di trazione che di compressione, per ogni asta sono riportate nella
tabella seguente.-
Trazione Compressione
N 1 [kN] 157,49 -7,62
N 2 [kN] 88,79 -4,13
N 3 [kN] 39,64 -1,70
N 4 [kN] 10,04 -0,32
N 5 [kN] 0,00 0,00
N 6 [kN] 0,32 -10,04
N 7 [kN] 0,32 -10,04
N 8 [kN] 1,70 -39,64
N 9 [kN] 4,13 -88,79
N 10 [kN] 7,62 -157,49
N 11 [kN] 12,17 -245,74
N 12 [kN] 0,00 0,00
N 13 [kN] 4,55 -88,25
N 14 [kN] 3,49 -68,70
N 15 [kN] 2,43 -49,15
N 16 [kN] 1,38 -29,60
N 17 [kN] 124,81 -6,43
N 18 [kN] 97,16 -4,94
N 19 [kN] 69,51 -3,44
N 20 [kN] 41,86 -1,95
N 21 [kN] 14,21 -0,45

-9-
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

Il dimensionamento dei profili si è ovviamente basato sul massimo valore delle aste componenti un
elemento della trave reticolare.-

2.3.3 Sporto

Lo sporto è costituito da un tirante orizzontale e un puntone inclinato. Le sollecitazioni massime per


le diverse combinazioni di carico sono riportate in tabella.-

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


N 22 [kN] 9,62 8,27 5,96 1,60 -0,65
N 23 [kN] 9,62 8,27 5,96 1,60 -0,65
N 24 [kN] -13,60 -11,69 -8,43 -2,26 0,92

Le reazioni vincolari dello sporto risultano:

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


V B [kN] 19,24 16,54 11,93 3,20 -1,30
H B [kN] -9,62 -8,27 -5,96 -1,60 0,65
H O [kN] 9,62 8,27 5,96 1,60 -0,65

Le sollecitazioni massime, sia di trazione che di compressione, nelle singole aste dello sporto
risultano:

Trazione Compressione
N 22 [kN] 9,62 -0,65
N 23 [kN] 9,62 -0,65
N 24 [kN] 0,92 -13,60

2.3.4 Colonna

La colonna è pensata come una trave incastrata alla base e sollecitata dalla pressione del vento e
dalle reazioni vincolari della trave reticolare e dello sporto.-
Dall’analisi risultano le seguenti reazioni vincolari alla base.-

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


V Q [kN] 129,51 126,81 63,13 7,31 25,31
H Q [kN] 0,00 -12,60 21,00 21,00 -21,00
M Q [kNm] -283,34 -310,16 -68,54 58,53 -95,67

Per valutare correttamente le sollecitazioni nell’opera di fondazione è necessario analizzare tutte le


possibili combinazioni M-N, che si riportano nella tabella seguente.-

N max [kN] 129,51 M corr [kNm] 283,34


N min [kN] 7,31 M corr [kNm] 58,53
M max [kNm] 310,16 N corr [kN] 126,81
M min [kNm] 58,53 N corr [kN] 7,31

- 10 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

2.4. Verifiche strutturali agli Stati Limite Ultimi

In base alle sollecitazioni ricavate dall’analisi statica della struttura, si procede alle verifiche degli
elementi strutturali secondo la normativa vigente.-

2.4.1 Arcarecci

Profilo adottato IPE 120


Sollecitazioni massime M Sd = 9,51 kNm
V Sd = 19,01 kN
Tensioni massime σ max = 179,51 N/mm2
τ max = 30,16 N/mm2

VERIFICA A FLESSIONE E TAGLIO

 Analisi elastica

In campo elastico si adotta il criterio di snervamento di Huber – Von Mises.-

fy
Tensione resistente  e, Rd   223,81 N/mm2
M0
Tensione ideale sollecitante  id   2  3 2  186,96 N/mm2

σ id < σ e,Rd VERIFICATO

 Analisi plastica

L’analisi plastica, valida solo per sezioni di classe 1 o 2, consiste nel valutare il momento
sollecitante e il momento resistente, quest'ultimo eventualmente ridotto nel caso che il taglio
sollecitante sia superiore al 50% del taglio resistente.-

Area resistente a taglio Av  A  2bt f   tw  2r  t f  630,52 mm2


Av  f y
Taglio resistente plastico V pl , Rd   81, 47 kN
M0  3

V Sd < V pl,Rd VERIFICATO

Poiché si ha che V Sd < 0,5*V pl,Rd non è necessario ridurre il momento resistente.-

W pl  f y
Momento resistente plastico M pl , Rd   13,59 kNm
M0

M Sd < M pl,Rd VERIFICATO

2.4.2 Trave reticolare

- 11 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

La struttura è composta di 4 elementi: un corrente superiore, un corrente inferiore, 6 montanti e 5


diagonali. Ogni sezione è composta da 2 profili a L accoppiati posti a distanza di 10 mm, pari allo
spessore delle piastre di nodo e delle imbottiture.-

Tirante superiore

Aste interessate 1-2-3-4-5


Profilo adottato L 40x40x5
Trazione massima N traz = 157,49 kN
Compressione massima N comp = 7,62 kN

VERIFICA A TRAZIONE

Si assume come sforzo normale resistente il valore di resistenza plastico poiché non ci sono fori ad
indebolire la sezione.-
A fy
Sforzo normale resistente plastico N Rd  N pl , Rd   169, 65 kN
M0

N traz < N Rd VERIFICATO

VERIFICA A COMPRESSIONE

Essendo più vincolante la verifica di instabilità si esegue esclusivamente questa.-


 2  Es  J
Carico critico euleriano N cr   153, 25 kN
l02
A fy
Snellezza adimensionale   1, 08
N cr
Fattore di imperfezione   0,34
 
  0,5 1     0, 2     1, 23
2
Coefficiente Φ
 
1
Coefficiente riduttivo   0,55
2
  2  
  A fy
Sforzo normale resistente N b , Rd   93, 03 kN
 M1

N comp < N b,Rd VERIFICATO

Puntone inferiore

Aste interessate 7-8-9-10-11


Profilo adottato L 60x60x8
Trazione massima N traz = 12,17 kN
Compressione massima N comp = 245,74 kN

- 12 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

VERIFICA A TRAZIONE

Si assume come sforzo normale resistente il valore di resistenza plastico poiché non ci sono fori ad
indebolire la sezione.-
A fy
Sforzo normale resistente plastico N Rd  N pl , Rd   404, 20 kN
M0

N traz < N Rd VERIFICATO

VERIFICA A COMPRESSIONE

Essendo più vincolante la verifica di instabilità si esegue esclusivamente questa.-


 2  Es  J
Carico critico euleriano N cr   823,14 kN
l02
A fy
Snellezza adimensionale   0, 72
N cr
Fattore di imperfezione   0,34
 
  0,5 1     0, 2     0,85
2
Coefficiente Φ
 
1
Coefficiente riduttivo   0, 77
2
  2  
  A fy
Sforzo normale resistente N b , Rd   312, 61 kN
 M1

N comp < N b,Rd VERIFICATO

Puntoni verticali

Aste interessate 6-13-14-15-16


Profilo adottato L 40x40x5
Trazione massima N traz = 4,55 kN
Compressione massima N comp = 88,25 kN

VERIFICA A TRAZIONE

Si assume come sforzo normale resistente il valore di resistenza plastico poiché non ci sono fori ad
indebolire la sezione.-
A fy
Sforzo normale resistente plastico N Rd  N pl , Rd   169, 65 kN
M0

N traz < N Rd VERIFICATO

VERIFICA A COMPRESSIONE

Essendo più vincolante la verifica di instabilità si esegue esclusivamente questa.-

- 13 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

 2  Es  J
Carico critico euleriano N cr   153, 25 kN
l02
A fy
Snellezza adimensionale   1, 08
N cr
Fattore di imperfezione   0,34
 
  0,5 1     0, 2     1, 23
2
Coefficiente Φ
 
1
Coefficiente riduttivo   0,55
2
   2

  A fy
Sforzo normale resistente N b , Rd   93, 03 kN
 M1

N comp < N b,Rd VERIFICATO

Tirante diagonali

Aste interessate 17-18-19-20-21


Profilo adottato L 40x40x5
Trazione massima N traz = 124,81 kN
Compressione massima N comp = 6,43 kN

VERIFICA A TRAZIONE

Si assume come sforzo normale resistente il valore di resistenza plastico poichè non ci sono fori ad
indebolire la sezione.-
A fy
Sforzo normale resistente plastico N Rd  N pl , Rd   169,95 kN
M0

N traz < N Rd VERIFICATO

VERIFICA A COMPRESSIONE

Essendo più vincolante la verifica di instabilità si esegue esclusivamente questa.-


 2  Es  J
Carico critico euleriano N cr   76, 62 kN
l02
A fy
Snellezza adimensionale   1,52
N cr
Fattore di imperfezione   0,34
 
  0,5 1     0, 2     1,89
2
Coefficiente Φ
 
1
Coefficiente riduttivo   0,33
2
  2  
  A fy
Sforzo normale resistente N b , Rd   56,54 kN
 M1

- 14 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

N comp < N b,Rd VERIFICATO

2.4.3 Sporto

Tirante orizzontale

Aste interessate 22
Profilo adottato L 40x40x5
Trazione massima N traz = 9,62 kN
Compressione massima N comp = 0,55 kN

VERIFICA A TRAZIONE

Si assume come sforzo normale resistente il valore di resistenza plastico poiché non ci sono fori ad
indebolire la sezione.-
A fy
Sforzo normale resistente plastico N Rd  N pl , Rd   169, 65 kN
M0

N traz < N Rd VERIFICATO

VERIFICA A COMPRESSIONE

Essendo più vincolante la verifica di instabilità si esegue esclusivamente questa.-


 2  Es  J
Carico critico euleriano N cr   153, 25 kN
l02
A fy
Snellezza adimensionale   1, 08
N cr
Fattore di imperfezione   0,34
 
  0,5 1     0, 2     1, 23
2
Coefficiente Φ
 
1
Coefficiente riduttivo   0,55
2
   2

  A fy
Sforzo normale resistente N b , Rd   93, 03 Kn
 M1

N comp < N b,Rd VERIFICATO

Puntoni diagonale

Aste interessate 24
Profilo adottato L 40x40x5
Trazione massima N traz = 0,92 kN
Compressione massima N comp = 13,60 kN

- 15 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

VERIFICA A TRAZIONE

Si assume come sforzo normale resistente il valore di resistenza plastico poiché non ci sono fori ad
indebolire la sezione.-
A fy
Sforzo normale resistente plastico N Rd  N pl , Rd   169, 65 kN
M0

N traz < N Rd VERIFICATO

VERIFICA A COMPRESSIONE

Essendo più vincolante la verifica di instabilità si esegue esclusivamente questa.-


 2  Es  J
Carico critico euleriano N cr   153, 25 kN
l02
A fy
Snellezza adimensionale   1, 08
N cr
Fattore di imperfezione   0,34
 
  0,5 1     0, 2     1, 23
2
Coefficiente Φ
 
1
Coefficiente riduttivo   0,55
2
  2  
  A fy
Sforzo normale resistente N b , Rd   93, 03 Kn
 M1

N comp < N b,Rd VERIFICATO

2.4.4 Colonna

La scelta del profilo è essenzialmente dovuta alle verifiche di deformabilità della struttura che, nel
caso di strutture leggere, sono ben più restrittive delle verifiche di resistenza. La limitazione della
freccia della trave reticolare ha determinato la scelta di una colonna di tali dimensioni.-

Profilo adottato HE 500 B


Sollecitazioni massime M Sd = 310,16 kNm
N Sd = 126,81 kN
V Sd = 21,00 kN
Tensioni massime σ max = 77,66 N/mm2
τ max = 2,34 N/mm2

Coppie M-N N = 129,51 kN M = 283,34 kNm


N = 7,31 kN M = 58,53 kNm
N = 126,81 kN M = 310,16 kNm
N = 7,31 kN M = 58,53 kNm

VERIFICA A PRESSO-FLESSIONE E TAGLIO

- 16 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

 Analisi elastica

In campo elastico si adotta il criterio di snervamento di Huber – Von Mises.-

fy
Tensione resistente  e, Rd   223,81 N/mm2
M0
Tensione ideale sollecitante  id   2  3 2  77, 77 N/mm2

σ id < σ e,Rd VERIFICATO

 Analisi plastica

L’analisi plastica, valida solo per sezioni di classe 1 o 2, consiste nel valutare il momento
sollecitante e il momento resistente, quest’ultimo eventualmente ridotto nel caso che il taglio
sollecitante sia superiore al 50% del taglio resistente.-

Area resistente a taglio Av  A  2bt f   tw  2r  t f  8978 mm2


Av  f y
Taglio resistente plastico V pl , Rd   1160,11 Kn
M0  3

V Sd < V pl,Rd VERIFICATO

Poichè si ha che V Sd < 0,5*V pl,Rd non è necessario ridurre il momento resistente.-

W pl  f y
Momento resistente plastico M pl , Rd   1078 kNm
M0
A fy
Sforzo normale resistente N pl , Rd   5340 kN
M0

Si valuta il dominio di resistenza per le 4 coppie M-N.-

2
M Sd  N 
Dominio di resistenza   Sd   0, 264  1 VERIFICATO
M pl , Rd  N pl , Rd 
2
M Sd  N 
  Sd   0, 054  1 VERIFICATO
M pl , Rd  N pl , Rd 
2
M Sd  N 
  Sd   0, 288  1 VERIFICATO
M pl , Rd  N pl , Rd 
2
M Sd  N 
  Sd   0, 054  1 VERIFICATO
M pl , Rd  N pl , Rd 

VERIFICA A COMPRESSIONE

Essendo più vincolante la verifica di instabilità si esegue esclusivamente questa.-

- 17 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

 2  Es  J
Carico critico euleriano N cr   34055 kN
l02
A fy
Snellezza adimensionale   0, 41
N cr
Fattore di imperfezione   0, 76
 
  0,5 1     0, 2     0, 66
2
Coefficiente Φ
 
1
Coefficiente riduttivo   0,85
2
   2

  A fy
Sforzo normale resistente N b , Rd   4519 Kn
 M1

N comp < N b,Rd VERIFICATO

2.5 Progetto e verifiche delle unioni saldate

Le unioni tra le aste e le piastre di nodo sono eseguite con cordoni d’angolo. La lunghezza delle
saldature è diversa sui 2 lati del profilo al fine di far coincidere l’asse baricentrico della sezione con
l’asse dello schema geometrico del nodo; in questo modo vi sarà esclusivamente sforzo normale
nelle aste come da ipotesi di calcolo.-
La saldatura è verificata secondo il Main Stress Method dell’Eurocodice 3, le piastre di nodo, di
spessore 10 mm, sono verificate ipotizzando una diffusione delle tensioni a 60°.-

N Sd
Tensione tangenziale parallela  // 
a  l1  l2 
fu
Tensione resistente f vw   207,85 N/mm2
3  w   M 2

Si riportano in tabella le verifiche per tutti i nodi.-

2.5.1 Tirante superiore

ASTA 1 - Giunti A,B L 40 x 40 x 5 ASTA 2 - Giunti B,C L 40 x 40 x 5


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 157,49 kN N max 88,79 kN
b1 11,6 mm b1 11,6 mm
b2 28,4 mm b2 28,4 mm
l 1-calcolo 179,33 mm l 1-calcolo 101,10 mm
l 2-calcolo 73,25 mm l 2-calcolo 41,29 mm
l1 180 mm l1 111 mm
l2 74 mm l2 45 mm
τ // 206,68 N/mm2 τ // 189,72 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO

- 18 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

PIASTRA - Giunti A,B PIASTRA - Giunti B,C


c min 90 mm c min 55,5 mm
s min 7,45 mm s min 6,81 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 201,4286 kN N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

ASTA 3 - Giunti C,D L 40 x 40 x 5 ASTA 4 - Giunti D,E L 40 x 40 x 5


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 39,64 kN N max 10,04 kN
b1 11,6 mm b1 11,6 mm
b2 28,4 mm b2 28,4 mm
l 1-calcolo 45,14 mm l 1-calcolo 11,44 mm
l 2-calcolo 18,44 mm l 2-calcolo 4,67 mm
l1 111 mm l1 111 mm
l2 45 mm l2 45 mm
τ // 84,70 N/mm2 τ // 21,46 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti C,D PIASTRA - Giunti D,E
c min 55,5 mm c min 55,5 mm
s min 3,04 mm s min 0,77 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 124,2143 kN N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

ASTA 5 - Giunti E,F L 40 x 40 x 5


a 3 mm
l min 45 mm
N max 0,00 kN
b1 11,6 mm
b2 28,4 mm
l 1-calcolo 0,00 mm
l 2-calcolo 0,00 mm
l1 111 mm
l2 45 mm
τ // 0,00 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti E,F
c min 55,5mm
s min 0,00mm
s 10mm
N Rd 124,2143kN
N max < N Rd VERIFICATO

- 19 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

2.5.2 Puntone inferiore

ASTA 7 - Giunti G,H L 60 x 60 x 8 ASTA 8 - Giunti H,I L 60 x 60 x 8


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 10,04 kN N max 39,64 kN
b1 17,7 mm b1 17,7 mm
b2 42,3 mm b2 42,3 mm
l 1-calcolo 11,36 mm l 1-calcolo 44,82 mm
l 2-calcolo 4,75 mm l 2-calcolo 18,75 mm
l1 108 mm l1 108 mm
l2 45 mm l2 45 mm
τ // 21,88 N/mm2 τ // 86,36 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti G,H PIASTRA - Giunti H,I
c min 54 mm c min 54 mm
s min 0,79 mm s min 3,12 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 120,8571 kN N Rd 120,8571 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

ASTA 9 - Giunti I,L L 60 x 60 x 8 ASTA 10 - Giunti L,M L 60 x 60 x 8


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 88,79 kN N max 157,49 kN
b1 17,7 mm b1 17,7 mm
b2 42,3 mm b2 42,3 mm
l 1-calcolo 100,39 mm l 1-calcolo 178,06 mm
l 2-calcolo 42,01 mm l 2-calcolo 74,51 mm
l1 108 mm l1 179 mm
l2 45 mm l2 75 mm
τ // 193,44 N/mm2 τ // 206,68 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti I,L PIASTRA - Giunti L,M
c min 54mm c min 89,5mm
s min 7,00mm s min 7,49mm
s 10mm s 10mm
N Rd 120,8571kN N Rd 200,3095kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

ASTA 11 - Giunti M,N L 60 x 60 x 8


a 3 mm
l min 45 mm
N max 245,74 kN
b1 17,7 mm
b2 42,3 mm
l 1-calcolo 277,84 mm
l 2-calcolo 116,26 mm
l1 278 mm
l2 117 mm

- 20 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

τ // 207,37 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti M,N
c min 139 mm
s min 7,52 mm
s 10 mm
N Rd 311,0952 kN
N max < N Rd VERIFICATO

2.5.3 Puntone verticali

ASTA 6 - Giunti F,G L 40 x 40 x 5 ASTA 13 - Giunti B,M L 40 x 40 x 5


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 10,04 kN N max 88,25 kN
b1 11,6 mm b1 11,6 mm
b2 28,4 mm b2 28,4 mm
l 1-calcolo 11,44 mm l 1-calcolo 100,49 mm
l 2-calcolo 4,67 mm l 2-calcolo 41,04 mm
l1 111 mm l1 111 mm
l2 45 mm l2 45 mm
τ // 21,46 N/mm2 τ // 188,57 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti F,G PIASTRA - Giunti B,M
c min 55,5 mm c min 55,5 mm
s min 0,77 mm s min 6,77 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 124,2143 kN N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

ASTA 14 - Giunti C,L L 40 x 40 x 5 ASTA 15 - Giunti D,I L 40 x 40 x 5


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 68,70 kN N max 49,15 kN
b1 11,6 mm b1 11,6 mm
b2 28,4 mm b2 28,4 mm
l 1-calcolo 78,23 mm l 1-calcolo 55,96 mm
l 2-calcolo 31,95 mm l 2-calcolo 22,86 mm
l1 111 mm l1 111 mm
l2 45 mm l2 45 mm
τ // 146,79 N/mm2 τ // 105,02 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti C,L PIASTRA - Giunti D,I
c min 55,5 mm c min 55,5 mm
s min 5,27 mm s min 3,77 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 124,2143 kN N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

- 21 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

ASTA 16 - Giunti E,H L 40 x 40 x 5


a 3 mm
l min 45 mm
N max 29,60 kN
b1 11,6 mm
b2 28,4 mm
l 1-calcolo 33,70 mm
l 2-calcolo 13,76 mm
l1 111 mm
l2 45 mm
τ // 63,24 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti E,H
c min55,5 mm
s min2,27 mm
s10 mm
N Rd124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO

2.5.4 Tiranti diagonali

ASTA 17 - Giunti A,M L 40 x 40 x 5 ASTA 18 - Giunti B,L L 40 x 40 x 5


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 124,81 kN N max 97,16 kN
b1 11,6 mm b1 11,6 mm
b2 28,4 mm b2 28,4 mm
l 1-calcolo 142,11 mm l 1-calcolo 110,63 mm
l 2-calcolo 58,05 mm l 2-calcolo 45,19 mm
l1 143 mm l1 111 mm
l2 59 mm l2 46 mm
τ // 205,95 N/mm2 τ // 206,28 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti A,M PIASTRA - Giunti B,L
c min 71,5 mm c min 55,5 mm
s min 7,43 mm s min 7,45 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 160,0238 kN N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

ASTA 19 - Giunti C,I L 40 x 40 x 5 ASTA 20 - Giunti D,H L 40 x 40 x 5


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 69,51 kN N max 41,86 kN
b1 11,6 mm b1 11,6 mm
b2 28,4 mm b2 28,4 mm
l 1-calcolo 79,14 mm l 1-calcolo 47,66 mm
l 2-calcolo 32,33 mm l 2-calcolo 19,47 mm
l1 111 mm l1 111 mm
l2 45 mm l2 45 mm

- 22 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

τ // 148,52 N/mm2 τ // 89,43 N/mm2


τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti C,I PIASTRA - Giunti D,H
c min 55,5 mm c min 55,5 mm
s min 5,33 mm s min 3,21 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 124,2143 kN N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

ASTA 21 - Giunti E,G L 40 x 40 x 5


a 3 mm
l min 45 mm
N max 14,21 kN
b1 11,6 mm
b2 28,4 mm
l 1-calcolo 16,17 mm
l 2-calcolo 6,61 mm
l1 111 mm
l2 45 mm
τ // 30,35 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti E,G
c min 55,5 mm
s min 1,09 mm
s 10 mm
N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO

2.5.5 Sporto

ASTA 22 - Giunti O,P L 40 x 40 x 5 ASTA 24 - Giunti P,Q L 40 x 40 x 5


a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
N max 9,62 kN N max 13,60 kN
b1 11,6 mm b1 11,6 mm
b2 28,4 mm b2 28,4 mm
l 1-calcolo 10,95 mm l 1-calcolo 15,49 mm
l 2-calcolo 4,47 mm l 2-calcolo 6,33 mm
l1 111 mm l1 111 mm
l2 45 mm l2 45 mm
τ // 20,55 N/mm2 τ // 29,07 N/mm2
τ // < f vw,d VERIFICATO τ // < f vw,d VERIFICATO
PIASTRA - Giunti O,P PIASTRA - Giunti P,Q
c min 55,5 mm c min 55,5 mm
s min 0,74 mm s min 1,04 mm
s 10 mm s 10 mm
N Rd 124,2143 kN N Rd 124,2143 kN
N max < N Rd VERIFICATO N max < N Rd VERIFICATO

- 23 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

2.5.6 Collegamento sporto – colonna

Il collegamento tra lo sporto e l’ala della colonna è eseguito mediante saldatura con cordone
d’angolo.-

Giunto O Giunto Q
a 3 mm a 3 mm
l min 45 mm l min 45 mm
l 60 mm l 60 mm
Vo 19,24 kN Vo 0,00 kN
Ho 9,62 kN Ho 9,62 kN
σ 26,72 N/mm2 σ 26,72 N/mm2
τ // 53,44 N/mm2 τ // 0,00 N/mm2
f vw,d 207,85 N/mm2 f vw,d 207,85 N/mm2
2τII2)0,5 96,34 N/mm2 2τII2)0,5 26,72 N/mm2
2τII2)0,5 < f vw,d VERIFICATO 2τII2)0,5 < f vw,d VERIFICATO

2.6 Progetto e verifiche delle unioni bullonate

Il collegamento tra la trave reticolare e la colonna viene eseguito mediante un giunto flangiato; la
flangia è saldata all’estremità delle aste componenti la trave reticolare e bullonata all’ala della
colonna.-
Dall’analisi delle sollecitazioni si evince che la flangia può esserei sia tesa che compressa; ne
consegue che tale elemento dev’essere verificato in entrambe le situazioni.-

2.6.1 Flangia nodo A

Si adotta una flangia con 10 bulloni disposti su 2 file.-

Caratteristiche geometriche

Diametro bulloni Φ b = 16 mm
Numero bulloni n = 10
Diametro foro Φ f = 17 mm
Area resistente A res = 157 mm2

Caratteristiche della sollecitazione

Sforzo normale massimo N Sd = 245,74 kN


Taglio massimo V Sd = 98,30 kN

Distanze minime

e 1,min = 20,4 mm e 1 = 21 mm
e 2,min = 20,4 mm e 2 = 21 mm
p 1,min = 37,4 mm p 1 = 38 mm
p 2,min = 40,8 mm p 2 = 41 mm

- 24 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

Valutazione rigidezza flangia

t 2f  f y  beff
Coefficiente rigidezza flangia 1   0, 4220
a   Fb
2
Coeff. limite flangia deformabile 2   0,5185
1  2

Β2 < β1 < 2 FLANGIA DEFORMABILE

Verifica a taglio – trazione dei bulloni

0,5  Ares  f tb
Taglio resistente Fv , Rd   376,80 kN
M2
0,9  Ares  f tb
Sforzo normale resistente Ft , Rd   678, 24 kN
M2

Fv , Sd Ft , Sd
  0,520  1 VERIFICATO
Fv , Rd 1, 4  Ft , Rd

Verifica a rifollamento

Spessore minimo t = 20 mm
Fattore riduttivo α = 0,4118
2,5    f tb  d  t
Resistenza a rifollamento Fb , Rd   948, 71 kN
M2

F t,Sd < F b,Rd VERIFICATO

Verifica a punzonamento

0, 6    d  t  ftk
Resistenza a punzonamento B p , Rd   1737,18 kN
M2

F t,Sd < B p,Rd VERIFICATO

Verifica flangia a flessione e taglio

 Sezione 1: foro bullone


 F 
Sforzo normale massimo per bullone Ft , Sd max  1, 4  Ft , Rd 1  v , Sd   70,18 kN
 F
 v , Rd 
Momento sollecitante M Sd ,1  4, 79 kNm

Momento resistente M Rd ,1 
b eff  t2

fy
 5,82 kNm
6 M0

M Sd,1 < M Rd,1 VERIFICATO

- 25 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

3 T
Tensione tangenziale  Sd ,1    47, 26 N/mm2
2  beff    t
fy
Tensione tangenziale resistente  Rd   129, 22 N/mm2
3  M 0

τ Sd < τ Rd VERIFICATO

 Sezione 2: ala tesa


 F 
Sforzo normale massimo per bullone Ft , Sd max  1, 4  Ft , Rd 1  v , Sd   70,18 kN
 F
 v , Rd 
Momento sollecitante M Sd ,2  0 kNm
beff  t 2 fy
Momento resistente M Rd ,1    7, 09 kNm
6 M0

M Sd,1 < M Rd,1 VERIFICATO

3 T
Tensione tangenziale  Sd ,1    38,80 N/mm2
2 beff  t
fy
Tensione tangenziale resistente  Rd   129, 22 N/mm2
3  M 0

τ Sd < τ Rd VERIFICATO

Verifica saldatura

Altezza di gola a = 3 mm
Lunghezza cordone l = 250 mm
N
Tensione normale ortogonale    163,83 N/mm2
2 a l
V
Tensione tangenziale parallela  //   65,53 N/mm2
2 a l
Tensione ideale  id   2  3 /2/  176, 45 N/mm2

fu
Tensione resistente f vw   207,85 N/mm2
3  w   M 2

σ id < f vw VERIFICATO

2.6.2 Flangia nodo N

Si adotta una flangia con 4 bulloni disposti su 2 file.-

- 26 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

VERIFICA A TRAZIONE

Caratteristiche geometriche

Diametro bulloni Φ b = 16 mm
Numero bulloni n=4
Diametro foro Φ f = 17 mm
Area resistente A res = 157 mm2

Caratteristiche della sollecitazione

Sforzo normale massimo N Sd = 12,17 kN


Taglio massimo V Sd = 0 kN

Distanze minime

e 1,min = 20,4 mm e 1 = 21 mm
e 2,min = 20,4 mm e 2 = 21 mm
p 1,min = 37,4 mm p 1 = 38 mm
p 2,min = 40,8 mm p 2 = 41 mm

Valutazione rigidezza flangia

t 2f  f y  beff
Coefficiente rigidezza flangia 1   0, 4512
a   Fb
2
Coeff. limite flangia deformabile 2   0, 4375
1  2

Β2 < β1 < 2 FLANGIA SEMIRIGIDA

Verifica a taglio – trazione dei bulloni

0,9  Ares  ftb


Sforzo normale resistente Ft , Rd   271,30 kN
M2

F t,Sd < F t,Rd VERIFICATO

Verifica a rifollamento

Spessore minimo t = 15 mm
Fattore riduttivo α = 0,4118
2,5    f tb  d  t
Resistenza a rifollamento Fb , Rd   284, 61 kN
M2

F t,Sd < F b,Rd VERIFICATO

- 27 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

Verifica a punzonamento

0, 6    d  t  ftk
Resistenza a punzonamento B p , Rd   521,15 kN
M2

F t,Sd < B p,Rd VERIFICATO

Verifica flangia a flessione e taglio

 Sezione 1: foro bullone


 F 
Sforzo normale massimo per bullone Ft , Sd  max  1, 4  Ft , Rd 1  v , Sd   37,98 kN
 F
 v , Rd 
Momento sollecitante M Sd ,1  1, 47 kNm

Momento resistente M Rd ,1 
b eff  t2

fy
 1,81 kNm
6 M0

M Sd,1 < M Rd,1 VERIFICATO

3 T
Tensione tangenziale  Sd ,1    4,87 N/mm2
2  beff    t
fy
Tensione tangenziale resistente  Rd   129, 22 N/mm2
3  M 0

τ Sd < τ Rd VERIFICATO

 Sezione 2: ala tesa


 F 
Sforzo normale massimo per bullone Ft , Sd  max  1, 4  Ft , Rd 1  v , Sd  37,98 kN
 F 
 v , Rd 
Momento sollecitante M Sd ,2  1,14 kNm
beff  t 2 fy
Momento resistente M Rd ,1    2,10 kNm
6 M0

M Sd,1 < M Rd,1 VERIFICATO

3 T
Tensione tangenziale  Sd ,1    4,87 N/mm2
2 beff  t
fy
Tensione tangenziale resistente  Rd   129, 22 N/mm2
3  M 0

τ Sd < τ Rd VERIFICATO

Verifica saldatura

Altezza di gola a = 3 mm
- 28 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

Lunghezza cordone l = 130 mm


N
Tensione normale ortogonale    15, 61 N/mm2
2 a l
V
Tensione tangenziale parallela  //   0 N/mm2
2 a l
Tensione ideale  id   2  3 /2/  15, 61 N/mm2

fu
Tensione resistente f vw   207,85 N/mm2
3  w   M 2

σ id < f vw VERIFICATO

VERIFICA A COMPRESSIONE

Caratteristiche geometriche

Diametro bulloni Φ b = 16 mm
Numero bulloni n=4
Diametro foro Φ f = 17 mm
Area resistente A res = 157 mm2

Caratteristiche della sollecitazione

Sforzo normale massimo N Sd = 245,74 kN


Taglio massimo V Sd = 0 kN

Distanze minime

e 1,min = 20,4 mm e 1 = 21 mm
e 2,min = 20,4 mm e 2 = 21 mm
p 1,min = 37,4 mm p 1 = 38 mm
p 2,min = 40,8 mm p 2 = 41 mm

Valutazione rigidezza flangia

t 2f  f y  beff
Coefficiente rigidezza flangia 1   0, 4512
a   Fb
2
Coeff. limite flangia deformabile 2   0, 4375
1  2

Β2 < β1 < 2 FLANGIA SEMIRIGIDA

Verifica a instabilità dell’anima della colonna

Larghezza efficace anima beff  tb  t1  5  rc  tc   313 mm


fy
Sforzo normale resistente N Rd  beff  tw  1015, 76 kN
M0

- 29 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

N Sd < N Rd VERIFICATO

M Sd,1 < M Rd,1 VERIFICATO


τ Sd < τ Rd VERIFICATO

Verifica saldatura

Altezza di gola a = 5 mm
Lunghezza cordone l = 130 mm
N
Tensione normale ortogonale    189, 03 N/mm2
2 a l
V
Tensione tangenziale parallela  //   0 N/mm2
2 a l
Tensione ideale  id   2  3 /2/  189, 03 N/mm2

fu
Tensione resistente f vw   207,85 N/mm2
3  w   M 2

σ id < f vw VERIFICATO

2.6.3 Collegamento arcareccio – colonna

Caratteristiche geometriche

Diametro bulloni Φ b = 6 mm
Numero bulloni n=4
Diametro foro Φ f = 7 mm
Area resistente A res = 13 mm2

Caratteristiche della sollecitazione

Trazione massima N traz = 1,47 kN


Compressione massima N comp = 19,01 kN

Distanze minime

e 1,min = 8,4 mm e 1 = 9 mm
e 2,min = 8,4 mm e 2 = 9 mm
p 1,min = 15,4 mm p 1 = 16 mm
p 2,min = 16,8 mm p 2 = 17 mm

Verifica a compressione dell’anima della colonna

Spessore flangia t = 4 mm
Larghezza efficace anima beff  tw  2  tarc  rarc  s f   39 mm
fy
Sforzo normale resistente N Rd  beff  tw   126,56 kN
M0

- 30 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

N Sd < N Rd VERIFICATO

Verifica a taglio – trazione dei bulloni

0,9  Ares  ftb


Sforzo normale resistente Ft , Rd   35,10 kN
M2

F t,Sd < F t,Rd VERIFICATO

Verifica a punzonamento

0, 6    d  t  f tk
Resistenza a punzonamento B p , Rd   52,12 kN
M2

F t,Sd < B p,Rd VERIFICATO

Verifica saldatura

Altezza di gola a = 3 mm
Lunghezza cordone l = 75 mm
N
Tensione normale ortogonale    0 N/mm2
2 a l
V
Tensione tangenziale parallela  //   3, 27 N/mm2
2 a l
Tensione ideale  id   2  3 /2/  3, 27 N/mm2

fu
Tensione resistente f vw   207,85 N/mm2
3  w   M 2

σ id < f vw VERIFICATO

2.7 Progetto e verifiche della fondazione

Si è optato per la realizzazione di un plinto massiccio in calcestruzzo; la trasmissione degli sforzi


avviene per aderenza tra l’acciaio dei tirafondi e il calcestruzzo. Il plinto poggia su un terreno con
tensione ultima resistente σ t,Rd pari a 0,2 N/mm2.-

Caratteristiche geometriche

Lunghezza plinto a pl = 2500 mm


Larghezza plinto b pl = 2800 mm
Altezza plinto h pl = 1100 mm
Peso proprio plinto P pl = 193 kN
Lunghezza piastra a pi = 510 mm
Larghezza piastra b pi = 810 mm
Spessore piastra t = 50 mm
Numero tirafondi n=4

- 31 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

Diametro tirafondi Φ = 36 mm
Area resistente tirafondi A res = 1608 mm2
Coefficiente di omogeneizzazione n = 6,55

Al fine di considerare la situazione più gravosa vengono svolte le verifiche su tutte le coppie M-N
precedentemente individuate.-

2.7.1 Combinazione 1

Sforzo normale N Sd = 129,51 kN


Momento M Sd = 283,34 kNm

Determinazione asse neutro

Eccentricità e = M/N = 2187,86 mm


 b  A A
Momento centrifugo J ns  x 3  3  e  pi  x 2  6  n  res  d  x  6  n  res  h  d  0
 2  a pi a pi
Asse neutro x = 173,28 mm

Verifica calcestruzzo e tirafondi

N Sd
Tensione massima nel calcestruzzo  c ,max   11, 20 N/mm2
x Ares
A  h  x  n 
2 A
n  c
Tensione nei bulloni b    h  x   227, 28 N/mm2
x
Sforzo normale nei bulloni N b  Ares   b  182, 74 kN
f
Sforzo normale resistente N b , Rd  Ares  y  308, 74 kN
M0

N b < N b,Rd VERIFICATO


σ C < f cd VERIFICATO

Verifica tensioni nel terreno

Per la verifica delle tensioni nel terrno è necessario considerare anche il peso del plinto.-

Sforzo normale N Sd = 322,01 kN


Momento M Sd = 283,34 kNm
Eccentricità e = 879,93 mm
Raggio di nocciolo B/6 = 466,67 mm SEZ. PARZIALIZZATA
2  N Sd
Tensione nel terreno  t ,Sd   0,165 N/mm2
3 Au

σ t,Sd < σ t,Rd VERIFICATO

- 32 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

2.7.2 Combinazione 2

Sforzo normale N Sd = 7,31 kN


Momento M Sd = 58,53 kNm

Determinazione asse neutro

Eccentricità e = M/N = 8003 mm


 b  A A
Momento centrifugo J ns  x 3  3  e  pi  x 2  6  n  res  d  x  6  n  res  h  d  0
 2  a pi a pi
Asse neutro x = 157,44 mm

Verifica calcestruzzo e tirafondi

N Sd
Tensione massima nel calcestruzzo  c ,max   2,30 N/mm2
x A
A    h  x   n  res
2 A
n  c
Tensione nei bulloni b    h  x   52,92 N/mm2
x
Sforzo normale nei bulloni N b  Ares   b  42,55 kN
f
Sforzo normale resistente N b , Rd  Ares  y  308, 74 kN
M0

N b < N b,Rd VERIFICATO


σ C < f cd VERIFICATO

Verifica tensioni nel terreno

Per la verifica delle tensioni nel terrno è necessario considerare anche il peso del plinto.-

Sforzo normale N Sd = 199,81 kN


Momento M Sd = 58,53 kNm
Eccentricità e = 292,91 mm
Raggio di nocciolo B/6 = 466,67 mm SEZ. REAGENTE
N M Sd
Tensione nel terreno  t , Sd  Sd   0, 046 N/mm2
A a pl  bpl
2

σ t,Sd < σ t,Rd VERIFICATO

2.7.3 Combinazione 3

Sforzo normale N Sd = 126,81 kN


Momento M Sd = 310,16 kNm

Determinazione asse neutro

Eccentricità e = M/N = 2445,95 mm

- 33 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

 b  2 Ares A
Momento centrifugo J ns  x 3  3  e  pi  x  6n  d  x  6  n  res  h  d  0
 2  a pi a pi
Asse neutro x = 170,89 mm

Verifica calcestruzzo e tirafondi

N Sd
Tensione massima nel calcestruzzo  c ,max   12, 26 N/mm2
x A
A    h  x   n  res
2 A
n  c
Tensione nei bulloni b    h  x   253,34 N/mm2
x
Sforzo normale nei bulloni N b  Ares   b  203, 69 kN
fy
Sforzo normale resistente N b , Rd  Ares   308, 74 kN
M0

N b < N b,Rd VERIFICATO


σ C < f cd VERIFICATO

Verifica tensioni nel terreno

Per la verifica delle tensioni nel terrno è necessario considerare anche il peso del plinto.-

Sforzo normale N Sd = 319,31 kN


Momento M Sd = 310,16 kNm
Eccentricità e = 971,37 mm
Raggio di nocciolo B/6 = 466,67 mm SEZ. PARZIALIZZATA
2  N Sd
Tensione nel terreno  t , Sd   0,199 N/mm2
3 a u

σ t,Sd < σ t,Rd VERIFICATO

2.7.4 Combinazione 4

Sforzo normale N Sd = 7,31 kN


Momento M Sd = 58,53 kNm

Determinazione asse neutro

Eccentricità e = M/N = 8003 mm


 bpi  2 Ares A
Momento centrifugo J ns  x 3  3  e   x  6n  d  x  6  n  res  h  d  0
 2  a pi a pi
Asse neutro x = 157,44 mm

- 34 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

Verifica calcestruzzo e tirafondi

N Sd
Tensione massima nel calcestruzzo  c ,max   2,30 N/mm2
x A
A    h  x   n  res
2 A
n  c
Tensione nei bulloni b    h  x   52,92 N/mm2
x
Sforzo normale nei bulloni N b  Ares   b  42,55 kN
fy
Sforzo normale resistente N b , Rd  Ares   308, 74 kN
M0

N b < N b,Rd VERIFICATO


σ C < f cd VERIFICATO

Verifica tensioni nel terreno

Per la verifica delle tensioni nel terrno è necessario considerare anche il peso del plinto.-

Sforzo normale N Sd = 199,81 kN


Momento M Sd = 58,53 kNm
Eccentricità e = 292,91 mm
Raggio di nocciolo B/6 = 466,67 mm SEZ. REAGENTE
N M Sd
Tensione nel terreno  t , Sd  Sd   0, 046 N/mm2
A a pl  bpl
2

σ t,Sd < σ t,Rd VERIFICATO

2.7.5 Verifica piastra di fondazione

Sezione compressa

Momento sollecitante M Sd  52,39 kNm


a pi  t 2 fy
Momento resistente M Rd    75,54 kNm
6 M0

M Sd < M Rd VERIFICATO – Non è necessario irrigidire

Sezione tesa

Momento sollecitante M Sd  20,10 kNm

beff  t 2 fy
Momento resistente M Rd    27, 23 kNm
6 M0

M Sd < M Rd VERIFICATO – Non è necessario irrigidire

- 35 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

2.7.6 Ancoraggio

Si prevede l’ancoraggio dei tirafondi per aderenza acciaio – calcestruzzo. Si prescrive inoltre la
realizzazione di uncini all’estremità dei tirafondi.-

Resistenza caratteristica a trazione f ctk = 1,79 N/mm2


Coefficiente per diamteri > 32 mm 
132  b   0,96
100
Resistenza tangenziale caratteristica fbk  2, 25   f ctk  3,87 N/mm2
f bk
Resistenza tangenziale di calcolo fbd   1, 72 N/mm2
1,5   C
Sforzo normale massimo N t, = 203,69 kN
Nt
Lunghezza minima di ancoraggio lmin   698 mm
  b 1,5  f bd
Lunghezza adottata l = 800 mm

3. VERIFICA AGLI S.L.E.


3.1 Azioni di progetto

Si è valutata esclusivamente la Combinazione rara, in quanto risulta essere la più gravosa nel caso
di strutture snelle come quella in esame.-
L’azione di progetto si esprime con la seguente relazione

Fd   Gki  Qk1   0i  Qki


i i

dove:
ψ 0 = 0,5 per il carico da neve
ψ 0 = 0,6 per il carico da vento

3.2 Calcolo delle sollecitazioni

Si riportano ora le sollecitazioni massime, necessarie per le verifiche di deforabilità della struttura.
Non si considera l’effetto dello sporto che fornisce un contributo trascurabile; inoltre ignorare tale
contributo è a favore di sicurezza.-

3.2.1 Arcarecci

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


q d [kN/m] 2,04 2,04 0,78 0,00 0,48
M max [kNm] 6,39 6,39 2,45 0,02 1,52
V max [kN] 12,78 12,78 4,91 0,03 3,03

- 36 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

3.2.2 Trave reticolare

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


N 1 [kN] 106,38 106,38 43,38 4,38 28,38
N 2 [kN] 59,99 59,99 24,55 2,62 16,12
N 3 [kN] 26,80 26,80 11,05 1,30 7,30
N 4 [kN] 6,80 6,80 2,87 0,43 1,93
N 5 [kN] 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
N 6 [kN] -6,80 -6,80 -2,87 -0,43 -1,93
N 7 [kN] -6,80 -6,80 -2,87 -0,43 -1,93
N 8 [kN] -26,80 -26,80 -11,05 -1,30 -7,30
N 9 [kN] -59,99 -59,99 -24,55 -2,62 -16,12
N 10 [kN] -106,38 -106,38 -43,38 -4,38 -28,38
N 11 [kN] -165,95 -165,95 -67,52 -6,58 -44,08
N 12 [kN] 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
N 13 [kN] -59,58 -59,58 -24,14 -2,20 -15,70
N 14 [kN] -46,38 -46,38 -18,82 -1,76 -12,26
N 15 [kN] -33,19 -33,19 -13,50 -1,32 -8,82
N 16 [kN] -20,00 -20,00 -8,18 -0,87 -5,37
N 17 [kN] 84,26 84,26 34,14 3,11 22,21
N 18 [kN] 65,60 65,60 26,62 2,49 17,34
N 19 [kN] 46,94 46,94 19,10 1,86 12,47
N 20 [kN] 28,28 28,28 11,57 1,23 7,60
N 21 [kN] 9,62 9,62 4,05 0,61 2,73

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


V A [kN] 66,38 66,38 27,01 2,63 17,63
H A [kN] -165,95 -165,95 -67,52 -6,58 -44,08
H N [kN] 165,95 165,95 67,52 6,58 44,08

I carichi concentrati nei nodi per il calcolo della freccia sono:

PA 6,80 kN
PB 13,19 kN
PC 13,19 kN
PD 13,19 kN
PE 13,19 kN
PF 6,80 kN

3.2.3 Colonna

Combinazione 1 Combinazione 2 Combinazione 3 Combinazione 4 Combinazione 5


V Q [kN] 88,31 86,51 44,06 14,81 26,81
H Q [kN] 0,00 -8,40 14,00 14,00 -14,00
M Q [kNm] -191,37 -209,25 -48,17 22,03 -80,77

- 37 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

3.3 Calcolo degli spostamenti

3.3.1 Arcarecci

La normativa vigente impone che la freccia massima in campata sia minore di 1/200 della luce.-

Carico q d = 2,04 kN/m


Luce l=5m
Momento d’inerzia J = 3,18x106 mm4
2 qd  l 4
Freccia massima f max    10,54 mm
384 E  J
l
Freccia limite f lim   25 mm
200

f max < f lim VERIFICATO

3.3.2 Trave reticolare

La freccia della trave reticolare è data dalla somma di due contributi: la freccia della trave stessa e
l’abbassamento dovuto alla rotazione della colonna. Si calcolano separatamente i due contributi e
poi si sommano.-

Freccia dovuta alla trave reticolare

Si calcola un momento d’inerzia equivalente applicando il Teorema del trasporto considerando


esclusivamente i due correnti orrizontali e trascurando montanti e diagonali.-
La freccia all’estremità è stata calcolata sommando i contributi di tutti i carichi concentrati P i
applicati ognuno ad una distanza a i dal vincolo di incastro.-

Luce l=6m
Momento d’inerzia J eq = 8,75x108 mm4
P  a2
Freccia ftrave   i i i   l  3ai   10, 09 mm
EJ

Freccia dovuta alla rotazione della colonna

Altezza colonna H=4m


Momento d’inerzia J eq = 1,07x109 mm4
M H
Rotazione   0, 0032 rad
EJ
Freccia f colonna    l  19,33 mm

Freccia totale

Freccia massima f max  ftrave  f colonna  29, 42 mm

l
Freccia limite f lim   30 mm
200

- 38 -
PROGETTO DI UNA PENSILINA IN ACCIAIO GUARAN NICOLA

f max < f lim VERIFICATO

3.3.3 Colonna

Si valuta lo spostamento orizziontale dell’estremità della colonna.-

Momento applicato M Sd = 209,25 kNm


2
M Sd H2
Spostamento orizziontale massimo  max   7,58 mm
2 E  J
H
Spostamento orizzontale limite  lim   13,33 mm
300

δ max < δ lim VERIFICATO

Trieste, 16 Aprile 2010

- 39 -