Sei sulla pagina 1di 10

Impianti Industriali

ESERCITAZIONE – VAN, TIR, PAY-BACK

Prof. Ing. Augusto Bianchini

DIN – Dipartimento di Ingegneria Industriale


Università degli Studi di Bologna

Forlì, 21 febbraio 2017


Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
L’Azienda Alfa sta valutando la possibilità di due investimenti alternativi per
incrementare la produttività.

Il piano dei flussi di cassa previsti per i due investimenti A e B è il seguente:

Investimento A Investimento B
Anno Uscite (k€) Entrate (k€) Anno Uscite (k€) Entrate (k€)
k UAk=CAk+EAk+TA RAk k UBk=CBk+EBk+TB RBk
0 2000 0 0 1500 0
1 1500 1200 1 1300 500
2 1100 1400 2 1100 1050
3 800 1500 3 1100 2000
4 800 3000 4 1100 4300
5 700 2300 5 700 3100

Si supponga un tasso di interesse dell’8%.

2
Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
Determinare quale dei due investimenti conviene all’Azienda, utilizzando il
metodo del Valore Attuale Netto (VAN).

1. Calcolare i flussi di cassa netti per ogni anno: 𝐹𝑘 = 𝑅𝑘 − 𝑈𝑘

𝐹𝑘
2. Calcolare i flussi di cassa attualizzati per ogni anno:
(1+𝑖)𝑘

𝐹𝑗
3. Calcolare il Valore Attuale Netto: VAN = 𝑊0 = σ𝑘𝑗=0
(1+𝑖)𝑗

Anno 𝟏 Flusso netto


Uscite Entrate Flusso netto VAN
k (𝟏 + 𝐢)𝐤 attualizzato
1 𝐹0
0 𝑈0 𝑅0 𝐹0 =𝑅0 -𝑈0 𝐹0
(1 + i)0 (1 + i)0
1 𝐹1 𝐹1
1 𝑈1 𝑅1 𝐹1 =𝑅1 -𝑈1 𝐹0 +
(1 + i)1 (1 + i)1 (1 + i)1
1 𝐹2 𝐹1 𝐹2
2 𝑈2 𝑅2 𝐹2 =𝑅2 -𝑈2 𝐹0 + +
(1 + i)2 (1 + i)2 (1 + i)1 (1 + i)2
… …

3
Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
Investimento A
Entrate Flusso netto Flusso netto attualizzato VAN (k€)
Anno Uscite (k€) 1/(1+i)k
(k€) (k€) (k€) Σ FAj/(1+i)j
k UAk=CAk+EAk+TA i=8%
RAk FAk=RAk-UAk FAk/(1+i)k (j=0,..,k)
0 2000 0 -2000 1 -2000 -2000
1 1500 1200 -300 0,926 -278 -2278
2 1100 1400 300 0,857 257 -2021
3 … … …
4 …
5 …
Investimento B
Entrate Flusso netto Flusso netto attualizzato VAN (k€)
Anno Uscite (k€) 1/(1+i)k
(k€) (k€) (k€) Σ FBj/(1+i)j
k UBk=CBk+EBk+TB i=8%
RBk FBk=RBk-UBk FBk/(1+i)k (j=0,..,k)
0 1500 0 -1500 1 -1500 -1500
1 1300 500 -800 0,926 -741 -2241
2 1100 1050 -50 0,857 -43 -2284
3 … … …
4 …
5 …

i 0,08
r = 1+i 1,08 4
Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
3000

2000

1000

VAN A
k€

0
0 1 2 3 4 5 VAN B
-1000

-2000

-3000
Anni

L’investimento più vantaggioso alla fine dei 5 anni è quello che è caratterizzato da
un valore maggiore del VAN.
A o B?

5
Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
Metodo del PAY-BACK.
3000

2000

1000 Rientro
Inv. B
VAN A
k€

0
0 1 2 3 4 5 VAN B
-1000
Rientro
-2000 Inv. A

-3000
Anni

L’investimento B è più vantaggioso e anche meno rischioso in quanto ha un rientro


attualizzato del capitale in un minor tempo: 𝑃𝐵𝑏 ~3,1 𝑎𝑛𝑛𝑖 < 𝑃𝐵𝑎 ~3,5 𝑎𝑛𝑛𝑖

Il metodo del PAY-BACK dovrebbe però confrontare due investimenti che hanno
uguale redditività. 6
Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
Valutare i due investimenti con il metodo del Tasso Interno di Redditività
(TIR).

È necessario variare il tasso di interesse fino a che i valori del VAN, per gli
investimenti A e B, si annullano:

𝑖0 → 𝑉𝐴𝑁 𝑖0 = 0

Per tentativi, si valuta come cambia il VAN nei due casi per:

1. i = 15%;

2. i = 20%;

3. i = 21%

7
Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
2000 1000
1500
i = 15% i = 20%
500
1000
0
500
0 1 2 3 4 5
0 -500
VAN A VAN A
k€

k€
-500 0 1 2 3 4 5
-1000
VAN B VAN B
-1000
-1500
-1500
-2000
-2000
-2500 -2500
Anni Anni

1000
i = 21%
500

0 Per i = 21%
-500
0 1 2 3 4 5
VAN a ≈0
VAN A
k€

-1000
VAN B
-1500

-2000

-2500
Anni

8
Criteri di valutazione della redditività degli
investimenti - Esercitazione
500
i = 30,5%
0 Per i = 30,5%
-500
0 1 2 3 4 5
VAN b = 0
VAN A
k€

-1000
VAN B
-1500

-2000

-2500
Anni

Il metodo del TIR conferma che l’investimento B è più vantaggioso: 𝑖0𝐵 > 𝑖0𝐴 .
3000

2500

2000

1500
VAN a (k=5)
1000
VAN b (k=5)
500

0
0% 10% 20% 30%
-500

-1000
𝑖0𝐴 𝑖0𝐵
9
Impianti Industriali

Prof. Ing. Augusto Bianchini

DIN – Dipartimento di Ingegneria Industriale


Università degli Studi di Bologna
Forlì, 21 febbraio 2017