Sei sulla pagina 1di 71

Appunti di

Composizione
dell’immagine fotografica

di Glauco Pierri

Società Fotografica Subalpina -


Corso di Fotografia
Società - Glauco
Fotografica Pierri – Corso di Fotografia – Glauco Pierri
Subalpina
PREMESSA

Nell’insegnamento della fotografia vanno distinti due gruppi di


fattori variabili.
Alcuni sono essenzialmente tecnici:
La foto di viaggio
l’esposizione (la quantità di luce che impressiona la
pellicola/sensore) data dalla coppia tempo/diaframma

il tipo e la sensibilità della pellicola/sensore

il tipo e la qualità della carta fotografica

la “messa a fuoco” (leggibilità, nitidezza)


Tutti questi fattori sono oggettivi, cioè sono dati di fatto, che
vanno appresi così come sono, senza modificabilità, ed essendo
relativi alle scienze esatte sono definiti epistematici.
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Altri fattori sono quelli che riguardano l’essenza dell’immagine,
cioè tutto quello che è visibile entro i bordi dell’immagine stessa:
le regole che riguardano questi fattori sono definite empiriche,
cioè dettate dalla osservazione e dalla esperienza, e sono di
naturaboggettiva-soggettivabile.

oggettiva in quanto basata sulla iconografia del passato,

soggettivabile in quanto le regole, una volta apprese, e digerite,


possono essere interpretate, quindi modificate o addirittura
stravolte, dalla personalità e sensibilità del fotografo.
L’insieme di queste regole riguarda la composizione della
immagine fotografica.
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
La Composizione

La foto di viaggio
La composizione si articola su quattro elementi
fondamentali:

• soggetto
• sfondo
• luce
• inquadratura.

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Il Soggetto

Il soggetto è il protagonista dell’immagine, il fulcro di


attenzione da parte dell’osservatore. La prima deduzione è
che, normalmente, il soggetto dovrebbe essere posto in
evidenza con la massima precisione di messa a fuoco e con
La foto di viaggio
la migliore condizione di luce.
Alcune importanti osservazioni vanno fatte sulla “posizione”
del soggetto, osservazioni derivate dalla abitudine mentale
di gran parte del nostro mondo di leggere da sinistra verso
destra e dall’alto in basso.

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
• un soggetto posizionato a sinistra inizia il discorso e gli
altri elementi che seguono a destra tendono a continuare
tale discorso
• un soggetto posizionato a destra termina il discorso
mentre gli altri elementi dirigono l’attenzione su di esso
• un soggetto centrale converge gli altri elementi su di sé (il
soggetto in posizione centrale è statico e di solito è
preferibile evitarlo)
• la posizione alta, chiaramente, è dominante, mentre
quella bassa è inferiore, succube.
Queste regole sono generiche e valgono in molti casi,
ma, logicamente, non in tutti.
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Resta il fatto che, d’abitudine, il soggetto viene
inquadrato al centro, specie se si tratta di una figura
(anche perché l’autofocus e l’automatismo di
esposizione, presenti in quasi tutte le attuali fotocamere,
funzionano perlopiù centralmente), mentre un soggetto
La foto di viaggio
decentrato è più elegante ed espressivo.
Ogni fotocamera adotta particolari accorgimenti
tecnici per mantenere fuoco ed esposizione dopo avere
inquadrato il soggetto al centro e averlo poi decentrato.

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Una particolare attenzione va rivolta alle eventuali linee diagonali,
tratti di unione effettivi o ideali, che uniscono più elementi
dell’immagine.
Le linee diagonali servono a dare la sensazione di una certa
dinamicità (esempio: un paesaggio marino con il sole e una barca, se
questi sono in linea verticale risulteranno statici; molto meglio se
La foto di viaggio
saranno posizionati uno a sinistra e l’altro a destra).
Una linea diagonale può essere ascendente (partenza da sinistra in
basso verso l’alto a destra) o discendente (viceversa).

la diagonale ascendente può avere il concetto di ascesa,


ambizione, romanticismo, poesia, spiritualità, ecc…

la diagonale discendente può avere il significato di discesa,


degrado, fallimento, abbandono, materialismo, ecc…
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Soggetto in evidenza

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Soggetto a sinistra

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Soggetto a destra

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Soggetto centrale

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Soggetto dominante

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Soggetto inferiore

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Lo Sfondo
Lo sfondo è costituito da tutti gli elementi
dell’immagine che non sono il soggetto, quindi non solo
quelli situati dietro, ma anche quelli posti a lato, o
davanti al soggetto stesso (quinte).
La cura dello sfondo caratterizza la fotografia
amatoriale in quanto il professionista fonda la sue
immagini sulla presenza ed efficacia del soggetto,
mentre l’amatore cura anche l’aspetto formale dello
sfondo per dare più stile ed eleganza all’immagine.

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Lo sfondo può essere:

indifferente
superfluo
parassita
neutro
morbido
contrastato
formale o coibente
estetico
complementare coattivo
significativo risonante
o semantico
ridondante
soggettivante
misto
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Lo sfondo può essere superfluo o complementare.
Quello superfluo può essere indifferente (quando nulla
toglie e nulla aggiunge al soggetto) o parassita (quando
sono presenti elementi di disturbo che sono entrati
involontariamente nell’inquadratura).
Lo sfondo complementare può essere formale o estetico,
oppure significativo o semantico.
Ambedue possono essere:
neutro - (es. un grigio uniforme)
morbido - (es. un grigio sfocato con leggere sfumature di
luce o di tenui tonalità cromatiche)
contrastato - (tonale, cromatico o situazionale, come ad
es. bambino mal vestito che chiede l’elemosina davanti ad
un albergo di lusso) Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
coibente - quando favorisce l’estetica o la comprensibilità
del soggetto o ne rafforza il significato (es. colori che si
intonano al soggetto – ciclista in tuta da solo su strada di
campagna, su strada con persone ai bordi, in mezzo a folla
plaudente)
coattivo - quando costringe l’osservatore a concentrarsi sul
soggetto (es. zoomata), o contiene elementi certi di
identificazione (es. la presenza sullo sfondo della Tour
Eiffel richiama automaticamente Parigi)
risonante - quando vi sono uno o più elementi di richiamo
formale, cromatico (es. marina con vela bianca e casa
bianca), o significativo ( es. anziano su panchina con
foglie gialle d’autunno per terra)
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
ridondante - quando gli elementi di richiamo sono plurimi
(es. vela bianca, casa bianca, pattino bianco, suora vestita di
bianco – foto di servizio matrimoniale con sposa con velo,
bouquet, cesti di fiori, specchiera con luci accese ecc.)
La ridondanza molto spesso è un fattore negativo
soggettivante - (con soggetto pretestuoso) : un bel tramonto
da solo è “vuoto”, necessita di una silhouette, una scia di
aereo, un albero, che abbiano funzione di soggetto, anche
se il soggetto vero è lo sfondo
misto - quando vi sono due o più tipi di sfondo i quali
possibilmente dovrebbero armonizzare fra di loro.

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo indifferente

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo parassita

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo neutro

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo morbido

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo contrastato

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo coibente

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo coibente

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo coattivo

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo coattivo

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo risonante

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo ridondante

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo soggettivante

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sfondo misto

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
La Luce

naturale
La luce può essere
artificiale
incidente
riflessa
diffusa
contrastata
Rispetto al soggetto può essere morbida
pulita
sporca
colorata
spot
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
incidente quando colpisce direttamente il soggetto

riflessa quando arriva al soggetto da una o due fonti riflettenti

diffusa quando le superfici riflettenti sono plurime e quindi la


La foto di viaggio
luce viene frammentata e può assumere una tonalità
diversa dall’originale

contrastata quando sono presenti valori di luminosità molto diversi

pulita quando il pulviscolo atmosferico è quasi o del tutto


assente (es.: durante o dopo una giornata ventosa o
dopo un temporale)

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
sporca quando il pulviscolo atmosferico è intenso o rafforzato
da fumi, smog, polveri

colorata quando è presente una tonalità cromatica ben definita


La foto di viaggio
(es.: luce fredda, azzurrina delle prime ore del mattino,
o luce rosata del tramonto); in caso di luce artificiale
quando vengono usati dei filtri colorati

spot luce puntiforme (es.: quando, dopo un temporale, si


apre uno squarcio tra le nuvole ed un fascio luminoso
colpisce una zona limitata di paesaggio, mentre il resto
rimane piuttosto scuro); con la luce artificiale si ottiene
mediante particolari riflettori, chiamati spot, che
proiettano un fascio di luce circolare concentrato
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce incidente

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce riflessa

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce diffusa

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce contrastata

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce pulita

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce sporca

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce colorata naturale

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce colorata artificiale

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce spot

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce spot

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Sempre rispetto al soggetto la luce può essere:
anteriore o tutte e due producono un effetto di appiattimento,
verticale la prima contro lo sfondo, la seconda verso il basso,
La foto di viaggio
quindi è una luce poco fotogenica, da evitare

laterale o ottiene l’effetto di separazione dei piani, conferendo


obliqua una sensazione di profondità all’immagine, quindi è
fotogenica

tangenziale quando è radente ed ottiene un particolare effetto di


rilievo (es.: un campo arato ripreso con la luce delle
prime ore del mattino risulterà molto mosso e
frastagliato, mentre con la luce del giorno pieno
risulterà una massa scura e uniforme)
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
posteriore quando la sorgente luminosa è situata su un piano
o controluce posteriore al soggetto. Il controluce può essere
totale (quando la sorgente luminosa, il soggetto e la
fotocamera sono sulla stessa linea) o, più
comunemente, parziale (quando tre elementi sono
sfalsati ad angolo più o meno ottuso). E’ un tipo di
La foto
illuminazione di viaggio effetto e rilevanza ed è
di particolare
molto usato; si ottengono effetti di silouhette, di profili
luminosi, di rilievo e separazione dei piani, ma
presenta una certa difficoltà nel dosaggio
dell’esposizione in quanto la sorgente luminosa può
influenzare negativamente l’esposimetro della
fotocamera.
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce verticale

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce laterale

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce tangenziale

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce posteriore

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Luce inferiore

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
L’Inquadratura
L' inquadratura è costituita dalla risultante di tutti gli
elementi compresi entro i bordi dell' immagine fotografica.
L' inquadratura dipende dai seguenti fattori:

Ottica in uso influenza angolo di campo e relativa prospettiva a


seconda che si adoperi un obiettivo grandangolare,
più o meno spinto, un normale o un tele, più o
meno lungo

punto di ripresa può essere centrale, laterale, dall' alto, dal basso

taglio prevalenza di un piano principale in rapporto al


soggetto e/o con altri eventuali piani

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Il taglio dell’inquadratura può essere:

alto
Orizzontale medio
basso

aperto
Verticale chiuso
condizionato

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Il taglio orizzontale:
Alto quando si vuole dare slancio alla immagine, o c'è un cielo
non fotogenico e lo si vuole limitare, o comunque si vuole
dare prevalenza alla "materia”
Medio poco usato perchè compositivamente statico
Basso quando si possono sfruttare favorevoli condizioni di nuvole o
si vuole dare spazio alla poesia, alla spiritualità
Il taglio verticale:
Aperto quando il piano verticale è situato a sinistra - può lasciare
spazio alla immaginazione e alla fantasia
Chiuso quando il piano verticale è a destra e chiude il discorso
Condizionato quando vi sono due piani verticali a ds. e a sin.

N.B. I piani sono indipendenti dal formato orizzontale o verticale dell'


immagine; possono esistere dei piani diagonali, circolari, triangolari,
geometrici, ecc…
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio alto

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio medio

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio basso

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio orizzontale compositivo

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio verticale
aperto

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio verticale
chiuso

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio verticale
condizionato

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio diagonale

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Taglio diagonale compositivo

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
La Quinta
Un particolare elemento che può influenzare l' inquadratura è la quinta :
il termine, preso dal linguaggio teatrale, indica un elemento dello
sfondo posizionato su un piano anteriore al soggetto.
La quinta può avere effetto di profondità di campo ( es. albero in primo
La foto di viaggio
piano e catena di montagne sullo sfondo: uno dei due elementi può
essere sfuocato e così si accentua la sensazione di distanza);
può servire a nascondere un eventuale elemento di disturbo ( es. un
albero, un arbusto, una qualsiasi silhouette possono essere posizionati
davanti a qualcosa che non ci piace sia presente nell' immagine);
può avere un effetto compositivo ( es. un soggetto può essere
inquadrato dietro ad un arco, un portone, una cornice e risultare più
valorizzato).
Una quinta particolarmente valida ed interessante può
diventare soggettivante ed allora necessita della presenza di un
soggetto pretestuoso.
Società Fotografica Subalpina -
Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Quinta compositiva

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Quinta soggettivante

La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Quinte soggettivanti

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Quinta creativa

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
Una fotografia ben composta dovrebbe avere un certo equilibrio
La foto di viaggio
ponderale di distribuzione delle masse degli elementi presenti nella
inquadratura, tenendo presente che:

• alcuni colori come il rosso, il giallo, il bianco, hanno più peso


rispetto ad altri meno brillanti;
• il soggetto umano, anche se molto piccolo, ha sempre un peso e
una importanza notevoli rispetto ad altri elementi materiali.

Un soggetto interessante, evidente, con uno sfondo adeguato, una


luce efficace, e una inquadratura equilibrata, formano l’insieme di una
corretta composizione e quindi, teoricamente, di una buona fotografia.

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri
La foto di viaggio

Società Fotografica Subalpina -


Corso diSocietà
Fotografia - GlaucoSubalpina
Fotografica Pierri – Corso Allievi 2007 – Glauco Pierri