Sei sulla pagina 1di 8

NINE

(Mentre le luci della casa si abbassano, una campana suona 9 rintocchi)

(la luce si accende in una grande stanza piastrellata; enormi finestre nella parte
posteriore. Intorno alla stanza ci sono scatole piastrellate. Il posto assomiglia a un bagno
turco in un sanatorio o in una spa. Il senso è trasmesso da uno spazio dei sogni- forse
uno da Magritte o da De Chirico. Seduto su una scatola c’è Guido Contini, il rinomato
direttore cinematografico. Affiancato da sua moglie luisa . Luisa sta parlando a Guido, ma
la mente di Guido è altrove.)

LUISA Guido, mi stai ascoltando? Lui è un professore della mia scuola, un prete. Non lo
vedevo da anni. In ogni caso, lui è stupito nel sentire che sono sposata con te. Lui disse:
‘’ Com’è essere sposati con Guido Contini? ‘’

( si sente la risata sensuale di una donna fuoricampo. Luisa continua a parlare, ma in


italiano e dolcemente, e dice a guido che le piacerebbe passare un po’ di tempo da sola
con lui, gli descrive la cena che aveva preparato per lui, e richiama eventi dei suoi giorni.

La nostra attenzione si sposta su una donna che sta per entrare nei pensieri di guido:
Carla)

CARLA (entrando in modo impertinente, non notata da Luisa) oh, Guido, Guido, Guido!
Solo pensando a lui il mio cuore comincia a fare boompa-boompa- dovresti sentirlo.
Guido e mio amore. È vero. E cos’altro. Io so che guido è completamente innamorato di
me! Guarda, io so di che cosa Guido ha realmente bisogno. Io sono ciò che Guido vuole
davvero. Se solo mio marito vuole il divorzio da me- Guido può avere il suo divorzio, e noi
ci sposeremo!

(mentre Luisa e Carla continuano a palare, entra la mamma di guido. Carla è stupita dal
fatto che Luisa possa vivere con un uomo che non la ama, poi spiega dettagli della vita
blanda con suo marito.)

MAMMA DI GUIDO Non ho mai capito nessun fil di mio figlio. È vero. Non so mai cosa
stia pensando. Non l’ho ma saputo-fin da quando è un bambino.

NECROFORO Guido Contini è un ciarlatano! Vedere un fil diretto da Contini è vivere un


mondo- no, non un mondo, un concetto fuori dalla realtà. Non mi stupisce il fatto che i
suoi ultimi tre film siano stati un flop. oh, so che molti di voi credono che Guido Contini
sia un genio. Un cantalupo è un genio paragonato a Contini!

(si sente un battito di mani fuoricampo)

Ah, perdonatemi. Non sono solito essere un produttore cinematografico. Sono abituato a
fare il critico. (Il necroforo fa un cenno e La Fleur entra con splendore)

LA FLEUR Bon soir! Non sono sempre stata un’intellettuale!

(da questo punto fino all’interruzione di guido, gli ingressi e i discorsi si sovrappongono,
lentamente un crescendo cacofonico.)

(Diana e Maria entrano insieme, mentre il necroforo continua a criticare i film di Contini in
inglese e in greco:

NECROFORO Mancano di coerenza, mancano di coesione. Che tipo di mondo ha a che


fare con contini?

(La Fleur mentre ricorda le Follie bergeres)

DIANA (entrando, con un accento britannico) Cosa ti ha detto Guido?

(Lina/Leo ?darling? Entrano, mentre Diana e Maria continuano il discorso nel frattempo:)

LINA/LEO Guido! (lina/leo sussurrano nell’orecchio di La Fleur)

LA FLEUR Cosa? (al pubblico) scusatemi. Queste persone vengono sempre da me ad

infastidirmi. (a Lina) Non è vero!

LINA Guido!

LA FLEUR Guido!

FRANCESCA/O (entrando a La Fleur) mia cara!

(Francesco/a continua a parlare mentre Mama Maddalena, Annabella, Giulietta/o e

Renato/a entrano insieme, parlando nel frattempo. Stiamo vedendo le due realtà di guido:

sua moglie e la sua immaginazione. Come sempre Luisa non si è accorta di queste altre

donne pecche loro sono nella testa di Guido.)

FRANCESCO/A è Guido che voglio davvero incontrare. Guido Contini fa i più magnifici

film. Ho visto tutti i film che Guido ha fatto. (Francesco/a e La Fleur chiacchierano.)

MARIA (continua da sopra) Guido ha detto che la parte è mia.

DIANA Guido?

MARIA Guido!

DIANA ma Guido ha dato la parte a me.

MARIA no, Guido ha dato la parte a me

DIANA a te?

MARIA a me!

DIANA guido?

MARIA Guido se stesso!

DIANA bene, andrò a chiederglielo.

MARIA perché? Non è necessario.

DIANA perché Guido ha detto la parte a me.

MARIA Ma non hai parte signorina!

DIANA ho la parte, guida l’ha promesso

MARIA quale promessa? Va’ a chiedere a Guido!

DIANA dov’è guido?

MARIA Guido è a casa mia.

DIANA guido a casa tua?

MARIA è nel mio letto

DIANA guido nel tuo letto? Pensavo fosse nel mio letto.

MARIA basta, la parte è schifosa.

DIANA ti ha mostrato il copione?

MARIA sì, naturalmente.

DIANA che merda!

(diana e maria guardano un’altra persona, ridono e chiacchierano)

MAMA MADDALENA (mentre entra) Guido Contini è un principe. Lui è un uomo pazzo,

ma è un principe. Ed è un principe che ama tutti. In questo momento, ui sta amando

qualcuno al primo piano (entrano 4 tedeschi) , al secondo piano, al terzo piano, al quarto

piano, nella sala da pranzo, nell’atrio, nel seminterrato, sul tetto, in terrazza, nei giardini,

sulle scale, nella sauna. Che energia! Che uomo!

GIULIETTA E RENATO (mentre entrano) guido!

RENATO (sbirciando attraverso una serratura) il signor Guido Contini è qui ai bagni!

(renato chiama Giulio, che stava guardando nel vuoto, per andare a vedere attraverso il

buco della serratura.)

GIULIETTA/GIULIO (guardando) Cos’è?

ANNABELLA (entrando) Guido. Perché? Perché, signor? Perché me ne remuneri così?

Questa è la mia vita! Guido!…Nel mio sogno, Guido mi guarda e sorride. Viene da me,

siamo in una folla. Mi toglie i vestiti, nessuno sembra notarlo. Mi stendo su un tavolo da

caffè, e lui mi possiede lì sul tavolo. Quando è finito, lui dice “Sì, penso che sarai

meravigliosa nel mio nuovo film”-ed io divento una star. Potrebbe accadere? Forse. Uno

non deve mai perdere la speranza.

TEDESCHI. (entrando) ein, ein, ein, zwei drei. Ein, ein, ein, zwei, drei. Ein, ein, ein, zwei,

drei. Guido!

(CLAUDIA, LA NOSTRA SIGNORA DELLA SPA, e un GONDOLIERE VENEZIANO entrano

simultaneamente ai TEDESCHI che continuano.)

*parte in tedesco*

( i TEDESCHI si uniscono a CLAUDIA che comincia a cantare il nome di GUIDO e DIANA

e MARIA continuano dicendo:)

MARIA Baciatemi. (MARIA e DIANA si baciano)

DIANA aspetta un minuto, se Guido ti ha mostrato il copione, significa che hai avuto la

parte.

MARIA Sì, è vero! (MARIA spinge DIANA)

DIANA Torna qui, puttanella!

(loro bisticciano, La Fleur le divide, entra una suora. Tutte le donne iniziano a chiamare e

cantare il nome di guido.)

(guido si alza come un conduttore e va al suo cubo come se fosse un podio. solleva un

testimone e richiama il silenzio e l’attenzione delle donne. Guido, con il testimone in

mano, inizia a condurle in un overture.)

GUIDO 1,2,3,4….

OVERTURE

LUISA (quando finisce l’overture) Guido, devo parlarti, non è solo la mia idea per un

matrimonio che riesca.

GUIDO cosa?

LUISA tu mi hai detto che avremmo parlato tutta la serata! Non credo tu abbia sentita una

parola di ciò che ho detto stanotte!

GUIDO luisa questo non è vero, ho sentito tutto quello che hai detto. Tutto

LUISA ciò che mi manca di più, credo, è l’onestà.

GUIDO luisa, tesoro, credimi, io penso che tu sia la donna più onesta che io abbia

incontrato .

LUISA Grazie. Guido, come vorresti il divorzio?

GUIDO (nella sua mente l’orchestra) cosa?

LUISA perché se tu non cambi i tuoi modi di fare, ti lascerò!

GUIDO Luisa, amore, ascolta, non è un bel momento per la mia vita.

LUISA neanche per la mia!

GUIDO in questo momento ho moltissime cose in testa

LUISA (freddamente) posso immaginare.

CARLA (alzandosi impercettibilmente e cantando) ahhhhhhhhhhh…!

GUIDO (in preda al panico) giù! Stai giù!

LUISA (mente carla si abbassa) Guido, mi stai ascoltando?

GUIDO assolutamente!

LA FLEUR Contini! Cerchi di evitarmi?

GUIDO assolutamente no!

LA FLEUR certamente spero di no

(lina/leo puntano una piccola pistola verso guido e guido preso dal panico alza le braccia)

MAMMA GUIDO (cantando) guido!

GUIDO BAMBINO mamma! (ENTRA CORRENDO)

MAMMA GUIDO Guid, dove stai correndo? Guido… (guido bambino corre verso di lei e la

abbraccia, Guido grande abbraccia se stesso, chiude gli occhi e sorride pensando ai

ricordi)

GUIDO mamma, mamma, mamma

LUISA guido, stai bene?

GUIDO certo, sto benissimo! Perché mi chieda sempre la stessa cosa?non sono un

bambino! (il necroforo ride beffardamente) io sono un maturo direttore cinematografico!

(tutti gli altri cominciano a ridere) e sono perfettamente capace di condurre i miei affari da

solo… Sssssssh! (tutti smettono) (parland a Luisa) luisa, ascolta, ho un’idea. Perché non

andiamo via insieme? Sai, un luogo tranquillo, dove possa ripulire la mia mente e vivere

come un monaco.

(appare Venezia, la ragazza della spa va verso di loro con un sorriso allettante)

RAGAZZA qui a Venezia, alla fontana di luna, la spa più esclusiva dell’Europa, il

ringiovanimento ti aspetta.

GUIDO Ah la spa! Ecco dove andremo! Fontana di luna!

RAGAZZA alla fontana di luna ci sono acque che provengono da sorgenti molto profonde,

sorgenti di purezza e salute, sorgenti rinomate per i loro poteri rigenerativi.

GUIDO è quello di cui ho bisogno!

RAGAZZA con queste misteriose acque vi accarezziamo e vi….

GUIDO (a Luisa, cercando di convincerla) posso stendermi in una vasca! Solo tu saprai

davvero chi sono.