Sei sulla pagina 1di 27

Prologo

Nel cuore di Verona,


Teatro della storia,
La ruggine di un odio di cui non si ha memoria
Corrode senza pace
Due nobili casati:
Montecchi da una parte,
Dall'altra Capuleti.

Dai due fatali lombi poi sbocciano due fiori,
Ragazzi che alle grida oppongono sospiri.
Segnati dalle stelle andranno fino in fondo
Lasciando scritto in Terra
"Ama e cambia il mondo"

Benvolio:
Aspettate!
Aspettate, fermatevi!
Smettetela di battervi!

Tebaldo:
Ma come? Ti fai trascinare a duello da.. da umili servi?
Ah, Benvolio, guarda in faccia la tua morte!

Ancora?
Sguagni e p
arli di pace?
La parola "pace" io la odio come odio l'Inferno, come odio te Benvolio! E come odio tutti i Montecchi!
Fatti sotto vigliacco. Dai, dai, DAI!
(risata)
Dai, dai dai!
Il Principe
Se voi non vi stupite pi
Di vizi osceni e di virt
Se il cuore in petto non vi tuona
Ecco a voi Verona

Se voi applaudite a piene mani
Quelli che scrivono canzoni
Sentite questa come suona
Ecco a voi Verona

Lo so che qui come fuori
Non si peggiori n migliori
Ehi voi che stasera siete qua
Forse per fatalit

Verona qui
Verona bella
Qui regna lodio e la follia
Dovremmo tutti andare via
Qui non c spazio per un re
Qui due famiglie van da s
Non puoi schierarti con chi vuoi
gi deciso anche per noi

Verona qui
Verona bella
Sensuale, tragica citt
Nel sangue suo si specchier
I fiori argentano le vie
Le donne accendono poesie
Ma il Paradiso agli occhi tuoi
gi l'Inferno dentro noi
Verona qui

Voi che dormite in armonia
Sereni e in dolce compagnia
Quaggi la notte non perdona
Ecco a voi Verona

Siam benedetti dagli di
Abbiamo sette vite noi
Ognuno qui ha la sua corona
Ecco a voi Verona

Lo so che qui come fuori
Non si peggiori n migliori
Ehi voi che stasera siete qua
Forse per fatalit

Verona qui
Verona bella
Qui regna l'odio e la follia
Dovremmo tutti andare via
Qui non c spazio per un re
Qui due famiglie van da s
Non puoi schierarti con chi vuoi
gi deciso anche per noi

Verona qui
Verona bella
Straziante e magica citt
Dentro il suo pianto annegher
I fiori argentano le vie
Le donne accendono poesie
Ma quel sorriso agli occhi tuoi
Si fa demonio dentro noi

Oh Verona bella
Qui regna l'odio e la follia
Dovremmo tutti andare via
Qui non c spazio per un re
Qui due famiglie van da s
Non puoi schierarti con chi vuoi
gi deciso anche per noi

Verona qui
Verona bella
Sensuale, tragica citt
Nel sangue suo si specchier
I fiori argentano le vie
Le donne accendono poesie
Ma il Paradiso agli occhi tuoi
gi l'Inferno dentro noi
Verona qui

Verona
Verona
Siete a Verona
Dico a voi!
Non uomini ma belve
Che volete spegnere il fuoco del vostro cieco furore
Con gli zampilli delle vostre vene.
Ascoltate la sentenza del vostro sdegnato Principe:
Se ancora una volta oserete turbare in questo modo le nostre Contrade
Vi far pagare con la vita l'infrazione alla pace.
Via tutti di qua!
Voi Capuleti, venite con me.
E voi Montecchi questa sera vi farete trovare qui, al Castello di Villafranca.
Solo allora saprete la mia risoluzione in merito.
Via tutti di qua, ripeto.
Pena la morte!
Lady Montecchi
Benvolio!
Chi ha riacceso questa vecchia lite?
Parlate nipote mio, eravate qui quando cominciata?

Benvolio
Prima che io mi fossi avvicinato, i servitori del vostro avversario si era gi acciuffati con i nostri. Io ho
cercato di separarli e in quell'istante sopraggiunto Tebaldo, che ha cominciato ad agitarsi urlandomi
parole di sfida.
E mentre ci scambiavamo colpi e affondi arrivato il Principe a dividerci e....

Lady Montecchi
Romeo! Romeo... dov' Romeo?
L'avete veduto oggi?

Benvolio
Si, s l'ho visto stamattina che camminava pensieroso nel bosco. Gli sono andato incontro ma
scappato via.

Lady Montecchi
L'oppresso mio figlio, fuggendo la luce, corre a nascondersi in casa. Si imprigiona nella sua camera,
serra le finestre, chiude fuori la bella luce del giorno e si fa una notte artificiale.
Questo amor tetro gli sar fatale se qualche buon consiglio non riesce ad allontanarne la cagione.

Benvolio
Guardate! Guardate! Eccolo qui che viene. Se non vi dispiace, allontanatevi pure. Io sapr ci che lo
addolora o egli dovr dirmi di no pi di una volta.
Andate! Andate!
Amico mio, fratello mio
Siamo cos legati ormai
Tu senti mai la morte in te?
Il suo respiro fra di noi?
Per me non c' domani mai
Perdo me stesso se non ho lei
Non son pi io, non gioco no
Del male mio ti parler

Io tremo
E temo
Che l'assedio al cuore suo consumi invano il mio
Che non c' parola che la possa unire a me
Io tremo
Io tremo
Io tremo
Io tremo
E temo
Che nessun dardo mai la sua corazza passer
Che la sua castit il sole oscurer

Amici miei, fratelli miei
Che niente mai vi sazier
Il fiore che vi inebria gi
L'inverno poi lo appassir
Credete a me
La giovent un cielo che non basta pi
Ma avanti a noi infuria gi un male che non ha piet

Io tremo
E temo
Che nemmeno l'oro mai i suoi sensi vincer
La sua ricchezza gi diventa povert
Io tremo
Io tremo
Io tremo
E temo
Nessuno pu insegnarmi
A non pensare a lei
Non c' bellezza che oscuri gli occhi suoi

Io tremo
Io tremo
Io tremo
Io tremo
Benvolio
Buongiorno cugino!
Quale tristezza allunga le ore di Romeo?

Romeo
Non avere quello che le farebbe corte!

Benvolio
Oh sei innamorato!

Romeo
Non sono nelle grazie di colei che amo!
Seriamente cugino, amo una donna! Rosalina!

Benvolio
Ah, Rosalina... coglievo pressapoco nel segno!

Romeo
Sei un abilissimo tiratore.

Benvolio
Oh, nel barsaglio! E resti colpito cugino bello, no?

Romeo
Rosalina ricca di bellezza e quando morir, moriranno insieme con la sua bellezza anche le sue
ricchezze!

Benvolio
Oh dunque... dunque ha fatto voto di castit?

Romeo
L'ha fatto! L'ha fatto!

Benvolio
Segui il mio consiglio: cess di pensare a lei! Guarda altre bellezze!

Romeo
No. No tu non puoi insegnarmi a scordarla...

Benvolio
E invece s! O morir con un debito sulla coscienza.
Lodio
Lady Capuleti
Dio, padre mio
Guarda quaggi
Piangi anche tu
Qui dentro noi
C' un mostro che
Vuole anche te

l'odio, l'odio
Ci aspira il sangue dalle vene
l'odio, l'odio
E ci fa gravidi il suo seme
l'odio, l'odio
Che affonda i denti in carne viva
l'odio, l'odio
Che non ha fonte e non ha riva
l'odio che odio

Lady Montecchi
Io, io per voi
Provo piet e volutt
Dio ma perch
Ho sete anch'io
Del seme suo?
l'odio, l'odio
Di padre in figlio marcir
l'odio, l'odio
Avido di promiscuit

Lady Capuleti
l'odio, l'odio
Che nelle viscere si torce
l'odio, l'odio
Il sangue l'unica sua merce

Lady Montecchi
Dannati voi senza piet
Carogne in pasto agli avvoltoi
L'amore qui morto gi
E la pazzia vi acceca ormai

Lady Capuleti
Poveri voi senza umilt
Ma che puttana l'avidit
Poveri noi drogati ormai
Pupazzi vuoti in mano a lei

insieme
Come si pu vivere cos
Morire qui, perch? per chi?

Lady Capuleti
L'inferno mai far gli eroi

insieme
Sentite noi...
attenti a voi

Conte Capuleti
Non posso far altro che ripetervi quello che vi ho gi detto prima, nobile Paride. Mia figlia non ha
esperienza del mondo. Lasciamo ancora due estati appassire nel loro rigoglio. Eh?

(C)
Coro
Lui qua, cos charmant
Ama Giulietta, datela a lui!
Non vi deluder
Ha dietro s principi e re

Nutrice
Lui vi aiuter
Vi sdebiter
Lui far follie per quegli occhi suoi

Paride
Ma per piet
Non dite no!
Datela a me
Io l'amer
(R) : Ma ragazze che hanno meno di lei sono gi madri

Conte Capuleti
S.. ma quelle che vanno a marito cos in fretta, troppo presto perdono la freschezza.
Questa sera in casa mia c' la festa! Che io sono solito dare per antica consuetudine.
Voi accrescerete il numero dei miei invitati di uno e sar graditissimo.
Parlate con tutte. Guardatele tutte. E amate quella che per merito vi parr superiore alle altre.
Tra di loro c' mia figlia. La mia volont un accessorio del suo consenso.
(C) : Vi dir
Io non lo so
La bimba mia
appena un fiore
Ed io
Non ho che lei
Tempo non
Credete a me
Lei non ha l'et
Nuova al mondo
Prima fiorir
Prima appassir
Offrite a lei
Un ballo ma
Con garbo e poesia
Tanta galanterie
E poi
Chiss
Poi si vedr

Coro
Lei per
Non ha l'et
Tempo non

Conte Capuleti
Tempo non
Quando
Romeo
Non ho 20 anni ancora
Ho avuto ogni avventura
Ma tutte quelle donne
Non mi rubano un sospiro
Mi adorano lo so
E non le ho amate, no
Ed ho allagato sguardi
Voltando gli occhi miei
A quei corpi a cui non do niente
Non che un freddo fuoco.
L'amore quando verr?

Giulietta
L'amore che cos'
Nei teneri anni miei?
Un giorno arriver
Ma quel giorno non si sa
La vita che cos'?
l'inizio per me
Ma un vento di impazienza
Mi trascina con s
Come il mare
Qui dentro al cuore
Canzoni sognate
L'amore quando verr?

Romeo
Quando il suo nome?
Quando la sua voce?
Quando?

Giulietta
Quando le sue mani?
Quando i suoi baci?
Quando? Quando?

Romeo e Giulietta
Quando l'arco di Cupido
Punter il mio cuore?
Quando sentir un dolore
Annunciare il sole?
Quando dentro le mie vene
Scender quel bene
Fino ad impazzire
Pi di quanto il cuore
Possa sopportare
Senza mai morire?
Quando?

Presto giureremo amore
Finalmente insieme
Perderemo (?) il mondo
Per seguire un canto
Oltre ogni tempesta
Fermeremo il tempo
Sempre

Quando?
Nutrice
Giulietta, fermati!
Giulietta! Vostra Madre.

Giulietta
Eccomi Signora

Lady Capuleti
Nutrice, lasciaci per un momento. Dobbiamo parlare in segreto.
No, no resta pure qui Nutrice. Ora che ci ripenso bene che tu sia presente.
Tu sai che mia figlia ha ormai una certa et.

Nutrice
Ci scommetterei 14 dei miei denti che ancora non li ha 14 anni! Quanto manca alla festa del
raccolto?

Lady Capuleti
Una quindicina di giorni o poco pi

Nutrice
Verr il primo d'agosto. La notte di quel giorno avr 14 anni! Me ne ricordo bene, sono passati ormai
11 anni dal giorno del grande terremoto. E lei fu divezzata proprio quel giorno! S perch mi ero
messa dell'assenzio al capezzolo e me ne stavo seduta al sole. Ho un cervello che mi serve, io. Ma
come dicevo, quando ella assapor l'assenzio che era sulla mammella e lo sent amaro... (risata)
Bisognava vederla la pazzerella, come se la prese con la poppa. Una furia!

Lady Capuleti
Basta! Ti prego, sta zitta!

Nutrice
S, Signora.
Oh Giulietta, tu sei stata la pi graziosa bambina che io abbia mai allattato. Non avr altro a
desiderare se potr vivere fino a vederti un giorno maritata.

Lady Capuleti
Appunto. Questa di maritarla la cosa di cui io voglio parlare.
Dimmi Giulietta mia, che ne pensi? Sei disposta a maritarti?

Giulietta
un onore che io non sogno nemmeno.

Nutrice
Un onore? Vieni un po' qua!
Se non fossi stata la tua balia, direi che con il latte ti sei bevuta anche il giudizio!
Lady Capuleti
Pap non ha pi
Passione gi da un po'
Per la mia giovent
Smanioso mi spos
Io ero una Dea
E a forza il mio pap
Mi vendette all'idea
Di rango e nobilt
E mi disperai
Ed altri corpi amai
Lo truffai
Lo ingannai
La mia via tu farai
Giulietta
Sposarti dovrai
Giulietta
Sua sposa sarai
Giulietta
Ogni donna sa
Che non esiste piet
Giulietta
il giorno del "S"
Giulietta
Chi smania gi qui
Giulietta cos
Quell'uomo gi qui
L'infanzia gi morta
Sei gi sulla porta
(R)
Dimmi Giulietta, che ne pensi del matrimonio con Paride?

Giulietta
Vedr di aggradirlo. Ma gli occhi miei non lanceranno i loro sguardi pi in l di quanto il vostro
permesso dia loro forza di volare.

(C)
Lady CapuletiAh, questi occhi di figlia
Questi occhi cos duri
Due fuochi tra le ciglia
Due cieli cos scuri
Uguali agli occhi miei
Al male che provai
I maschi li vorrei
Distruggere, lo sai
Giulietta andr cos
Rassegnati a quel "S"
Giulietta
Ogni donna sa
Che non esiste piet
Romeo
I grandi re
Messi lass
Guardano il mondo
Ma non sanno pi
Che cos' vivere
Con l'allegria
Che abbiamo noi
Sempre qui in compagnia

Benvolio
I grandi re
Non sanno che
Comprano tutto
Ma l'amore no
La solitudine
Li danner
Mentre quaggi
Sempre festa sar

Coro
Siamo i re del mondo
Siamo il sesso, il vino, il canto
Noi viviamo per godere
Non abbiamo una morale
Senza leggi n padroni
Solo vivere importante
Notte e giorno
Ogni momento
Perch il tempo come il vento
Siamo

Mercuzio
I grandi re tremano se
Un cane abbaia Senza un perch
Alzano i muri su
Fino alloblio
Blindati ormai
E invidiosi di Dio

Romeo, Mercuzio
Ma per due re
Posto non c' [Benvolio: noi siamo i re]
Cos combattono
Anche tra s [Benvolio: noi siamo i re]
E noi quaggi
Noi ridiamo di chi
Anche da re
uno schiavo
Perch

Coro
Siamo i re del mondo
Siamo il sesso, il vino, il canto
Noi viviamo per godere
Non abbiamo una morale
Senza leggi n padroni
Solo vivere importante
Notte e giorno
Ogni momento [Romeo: noi siamo i re]
Perch il tempo come il vento [Romeo: noi siamo i re]
Siamo

Siamo i re del mondo
Siamo il sesso, il vino, il canto
Noi viviamo per godere
Non abbiamo una morale
Senza leggi n padroni [Romeo: I grandi re]
Solo vivere importante [Romeo: I grandi re]
Notte e giorno, ogni momento
Perch il tempo come il vento

Siamo i veri re del mondo [Benvolio, Mercuzio: I grandi re intorno a s]
Siamo il sesso, il vino, il canto
Noi viviamo per godere [Benvolio, Mercuzio: Hanno di tutto per]
Non abbiamo una morale [Romeo: L'amore no]
Senza leggi n padroni [Benvolio, Mercuzio: I grandi re non sanno pi]
Solo vivere importante
Notte e giorno, ogni momento [Benvolio, Mercuzio: Cos' la vita e l'allegria]
Perch il tempo come il vento

Siamo i veri re del mondo
Siamo il sesso, il vino, il canto
Noi viviamo per godere
Non abbiamo una morale
Senza leggi n padroni
Solo vivere importante
Notte e giorno, ogni momento
Perch il tempo come il vento

Siamo i veri re del mondo
Siamo il sesso, il vino, il canto
Noi viviamo per godere
Non abbiamo una morale
Senza leggi n padroni
Solo vivere importante
Notte e giorno, ogni momento
Perch il tempo come il vento
Siamo
Mercuzio
Gentile Romeo vogliamo che tu balli!

Romeo
Io? No, no credetemi.

Mercuzio
Ah sei innamorato... Fatti prestare le ali da cupido e vola con esse al di sopra delle tue pene!

Romeo
Il suo dardo mi ha ferito troppo crudelmente perch io possa spiccare in alto.

Mercuzio
Oh, e tu per sprofondarvi dentro dovresti gravar d'un peso l'amore... un oppressione troppo grande
per una creatura delicata.

Romeo
L'amore delicato?

Mercuzio
No. No troppo rozzo, invece, troppo!

Benvolio
Via via... Bussiamo ed entriamo alla festa e appena dentro ogni uno di noi per s!

Romeo
L intenzione e buona ma landarci non un buon segno...

Mercuzio
Perch? Se lecito domandarlo...

Romeo
Stanotte ho fatto un sogno. Ho sognato...

Mercuzio
Si, anchio.

Romeo
Qual era il tuo?
Mercuzio

I re del mondo
I re di che
A chi farai paura mai
Guardate qua che nullit

I re del mondo
I re di che
Puzziamo di piet quaggi
Noi siamo i re del nulla pi

Persi nelle vie
Topi di citt
Galli di pollaio
Cuccioli in calore
Senza felicit
Ma sapete tutti e due che io
Non sono voi
Paura no,
Io non ne ho mai

E sognai
Oh si sognai

Sogno
Il nemico a testa in gi
Le donne a gambe aperte e poi
Le fiamme sopra la citt
Sogno la sfida contro Dio

Sognai
Lezioni a me non ne dai
Sognai
Sognai
Oh Romeo, morirei
C' una strega tra noi
Sognai

Sogno
Romeo
Mercuzio, taci. Tu parli di nulla.

Mercuzio
Io parlo di sogni... Figli di un cervello ozioso, generati da una vana fantasia, la quale di una
sostanza sottile come laria e pi fredda del vento del Nord
Romeo
Lei veste seta leggera
Colori di magia
Ed bella
Bella da impazzire
Bella che potrei
Pensare di morire
Per lei

Giulietta
Sparisce il mondo ormai
Davanti agli occhi suoi
E lui brucia
Come un angelo impuro
Senza pi Paradiso
Cosi bello e dannato
Lui brucia

Romeo
Solo un bacio e poi
Se vuoi
Le labbra mie perdonerai

Giulietta
Solo un bacio e poi
Se vuoi
Le labbra mie ritroverai

Romeo
Solo un bacio e tu
Sarai
Sempre mia

Giulietta
Che prodigio mai tu sei
Vita mia

Romeo e Giulietta
Solo un bacio tra di noi
E mi darai leternit
Io e te
il sogno che
Vuole la felicit
Che prigione mai tu sei
Che gelosa fai la libert
Io e te
il sogno che
Vuole la felicit
Romeo
Se io profano con la mia mano indegna questa reliquia sacra, le mie labbra sono pronte a rendere
pi molle, con un tenero bacio, il ruvido tocco.

Giulietta
Buon pellegrino, Voi fate troppo torto alla vostra mano che ha mostrato in ci la devozione che si
conviene.

Romeo
Dunque, lascia che le labbra facciano quello che fanno le mani, se non vuoi che la fede cambi in
tormento!
(Giulietta tenta di scappare)
Ferma! Ferma, non muoverti intanto che io raccolgo il frutto della mia preghiera.
(Si baciano)
Ecco, le tue labbra hanno purgato le mie del loro peccato.

Giulietta
Allora rimasto sulle mie labbra il peccato che esse hanno tolto alle vostre!

Romeo
Il peccato dalle mie labbra, colpa dolcemente rimproverata! Rendimi dunque il mio peccato!
Tebaldo
Romeo! Zio!

Conte Capuleti
S?

Tebaldo
Zio! Quello un Montecchi!

Conte Capuleti
S, il giovane Romeo.

Tebaldo
Lui,lui... lui, proprio lui. Un nemico, un nostro nemico! Un miserabile venuto qui per dispetto a beffarsi
di noi!

Conte Capuleti
Moderati! Nipote caro, lascialo in pace. Egli si conduce come un vero Gentiluomo.

Tebaldo
Un gentiluomo!

Conte Capuleti
Si

Tebaldo
Ma zio ma una vergogna! Datemi un ferro! Datemi qualsiasi cosa! Io giuro sull'onore della nostra
stirpe che se lo ammazzo non commetto peccato.

Conte Capuleti
VATTENE!
Vattene insolente, vergogna...

Lady Capuleti
No!

Conte Capuleti
O stai buono tu o ti faccio star buono io. Via!
Nutrice
Giulietta! Giulietta! Tua madre ti cerca.

Romeo
Chi sua madre?

Nutrice
Sua madre la padrona della casa! Una buona saggia e... e... virtuosa!

Benvolio
Via via, Romeo. Andiamo. Abbiamo gi visto il meglio della festa.

Tebaldo
Me ne vado. Me ne vado...

(C)
Tebaldo
Via da me
Tutti via
Falsi amici
Via da qui
Io non ho
Che me
Servo del cuore io
Mai
Mai sar
Io vi disprezzo
Via da me
Il cuore abiter
Dove pu
Il mio blasone
Mai svender
Io
Ma chi son'io?
Uccido ormai
Per dire: sono qui
Io
Ma chi son'io?
Due cuori dentro me
E quando piango per odio
Io
Chi sono io?
Ma chi son'io?
Non sento pi
Niente ormai
In me
Giulietta
A quale stella, a quale Dio
Devo la nostra passione
Chi vorr mai su in cielo
Ma perch sei tu Romeo?

A quale stella a quale Dio
Devo il suo sguardo d'amore?
Che cosa mai un nome
Proibito amore mio
Tra i padri regna l'odio
Tra i figli solo amore
Sorrideranno in cielo
Per Giulietta e Romeo

Romeo
A quale stella, a quale Dio
Devo il suo candido cuore?
Si compia il sogno in fretta
Di Romeo e Giulietta
Combatter se devo
Abbatter quel muro
Ma se un diritto mio
Dov' il peccato, Dio?

(R)
Giulietta
Se ti vedono, ti uccidono!

Romeo
C' pi pericolo nei tuoi occhi che in venti delle loro spade!
Guardami con dolcezza ed io sar al sicuro da ogni nemico.

(C)
Giulietta e Romeo
Rinuncer al mio nome
Potrai chiamarmi "amore"
Non sar mai Verona
Del cuore mio padrona

Giulietta
Profuma un fiore anche se

Romeo
Non sai il suo nome qual

(R)
Giulietta
Tu mi ami?

Romeo
Io ho paura che sia solo un sogno!

(C)
Giulietta e Romeo
A quale stella, a quale Dio
Devo il suo sguardo d'amore?
Si compia il sogno in fretta
Di Romeo e Giulietta
A quale stella, a quale Dio
Devo il suo immenso splendore?
Sorrideranno in cielo
Di Giulietta e Romeo

(R)
Giulietta
Non mi condannare se nel buio della notte ho in un attimo ceduto al tuo amore.

Romeo
Ma io...

Giulietta
Buona notte.

Romeo
Buona notte...
Ma come? Mi lasci cos poco soddisfatto?

Giulietta
Quale soddisfazione vuoi avere questa notte?

Romeo
Il cambio del tuo fedele voto d'amore con il mio!

Giulietta
Ma io ti diedi il mio prima che tu lo chiedessi e tuttavia vorrei non avertelo ancora dato!
Mandami a dire domani per una persona che far venire da te dove e in qualtempo tu vuoi compiere
le cerimonia Ed io deporr ai tuoi piedi il mio destino e ti seguir come il Signore mio, per tutto il
mondo!
Giulietta e Romeo
Presto giureremo amore
Finalmente insieme
Perderemo il mondo
Per seguire il canto
Oltre ogni tempeste
Fermeremo il tempo
Sempre 54.51
Frate Lorenzo
Grande la potente virt che risiede nelle erbe, nelle piante, nelle pietre e nelle loro deliziose nature.
Non v' nulla sulla Terra cos vile da non portare alla Terra una sua qualche utilit. N qualcosa di
cos prezioso che sviato dal suo uso non si rivolti contro la sua origine e cada nell'abuso.

Romeo
Buongiorno Padre!

Frate Lorenzo
Figliolo mio! Stanotte il nostro caro Romeo non andato a letto

Romeo
vero. Ma il mio stato un dolcissimo riposo!

Frate Lorenzo
E dove sei stato?

Romeo
Sono stato ad una festa. E l... l mi ha ferito colei che stavo ferendo!

Frate Lorenzo
Sii pi chiaro figlio mio.

Romeo
Dunqua, sappiate chiaramente che mi sono innamorato della figlia del ricco Capuleti!

Frate Lorenzo
San Francesco benedetto! E Rosalina? Colei che tu amavi cos teneramente, l'hai bell'e dimenticata?
Allora... vero che l'amore dei giovani non sta nel cuore ma negli occhi.
Frate Lorenzo
Quale amore vi muove?

Romeo
Quello che strazia il cuore

Frate Lorenzo
Il mio per Dio

Romeo
per lei quello mio

Frate Lorenzo
Quale amore vi brucia?

Giulietta
Quello che d fiducia

Frate Lorenzo
Nel peccato cadrai

Romeo
Deve credere in noi!
Giuro dipingerei
Tutto il cielo di lei

Romeo e Giulietta
Per piet
Giuri per piet
Che ci sposerete
Per piet

Frate Lorenzo
Chi va in fretta
Poi piange

Romeo e Giulietta
L'onda in noi non si infrange

Romeo
Questo amore tra di noi

Romeo e Giulietta
Ogni spada vincer

Frate Lorenzo
Quale amore?

Romeo
Desiderate Dio
Io desidero lei
Il suo respiro il mio
Gli occhi suoi sono i miei

Romeo e Giulietta
Vi prego, per piet
Padre, per carit
Sposateci ora qui
L'ingiustizia cadr

Frate Lorenzo
Il vizio e la virt
Ecco la giovent

Romeo
Sposateci ora qui
Non chiediamo di pi

Romeo e Giulietta
Per amore

(R)
Frate Lorenzo
Vi aiuter per una sola ragione: possa questa unione essere tanto felice da mutare in amore l'odio
delle vostre famiglie.
Tebaldo
La donna la scuola mia
Lei mi ha svezzato presto a casa di pap
Le sue follie, le sue manie
Paure e voglie
Dell'amore tutto so {Dei suoi vizi tutto so}
Le bionde, le brune tutte!
Ma una {Ma ognuna}
Resiste a me { un fuoco in me}
Perch a me? {Perch? Perch?}

La mia cugina {Poesia, paura}
La sorte strana {La carne strana}
L'ho vista bimba {Il desiderio}
E adesso se la prende lui {Muta in odio dentro me}
Con un Montecchi no, no {Con i Montecchi no, io non}
Giulietta no {Accetter}
un matrimonio assurdo {Il matrimonio assurdo}
Tra vizio e purezza {Tra il vizio e la purezza}

Oggi o mai
Oggi o mai
Oggi o mai
Oggi o mai
Consegner il messaggio io
Nessuno avr l'amore mio {Al cuore suo pu dire addio}
Ti uccider, no
Ti ferir
Come fa lei
La sua indifferenza {La sua leggerezza, tu}
Romeo pagherai

La donna la gabbia mia {La donna materia mia}
Ed io ci ho chiuso dentro il cuore tempo fa {Giulietta schiava di un capriccio dell'et}
Io non ho osato mai {Ma un Capuleti sa}
E mai ci riuscir {Cos' la dignit}
A dirle che per lei brucio nel mio inferno {Adesso che per lei brucio nel mio Inferno}

Oggi o mai
Oggi o mai
Oggi o mai
Oggi o mai
Gli uomini si battono
I temporali scoppiano
Ti uccider, no!
Ti ferir
Come fa lei
La sua indifferenza {La sua leggerezza, tu}
Romeo pagherai

Coro
Oggi o mai [Tebaldo: Il cuore grida]
Oggi o mai [Tebaldo: una bestemmia in me]
Oggi o mai [Tebaldo: Ma provo amore anche io {Ma provo orrore anch'io}]
Oggi o mai [Tebaldo: Assurdo amore il mio {Assurdo amore il suo}]

Tebaldo
Mettete via l'onore {Mette via l'amore}
Si muore per amore { il giorno del dolore}
Ti trover Romeo
Ti uccider Romeo
Lo giuro a Dio
Il mondo sapr {Verona sapr}
Che il mio cuore a met {Che chi sbaglia cadr}
Nutrice
Che Dio vi dia il buon giorno, messeri!

Mercuzio
Che Dio ti dia la buona sera, bella gentildonna!

Nutrice
Vi sembra proprio ora di dare la buona sera?

Mercuzio
N pi n meno ve lo dico io, poich ora la mano oscena della meridiana sull'asta del mezzo giorno

Nutrice
Finitela! Ma che razza di uomo sei, eh?

Mercuzio
Una vecchia putta puzza..aaah

Montecchi:
Una vecchia putta pazza !

Benvolio
Che buon piatto di quaresima

Mercuzio
Se la putta tanto puzza, l'appetito non si aguzza

Mercuzio, Benvolio e Montecchi:
pietanza che ti impazza

(C)
Nutrice
Ah! Ah! Ah!
Ride la citt
Ah! Ah! Ah!
Proprio non ci sta
A un'amore che
Non ha regole
La citt fa gi cos
Ah! Ah! Ah!
Ride la citt
Si pianger
E lei rider
Come facile
Per gli stupidi
Non vedere pi
Non sentire pi
Come facile

Benvolio
Ah! Ah! Ah!
Come comica,
Sembra un salice
Quella testa l
Te lo dico io
Che cos' Romeo
Ino sciupa femmine
Inguaribile
Come tutti noi

Insieme
Belli e brutti noi
Si sa, non siamo eroi
La vita non fa sconti mai
Che siam di qu
O siam di l
Ci che non hai tu vuoi
Ci che non dici sei
Cos ridiamo di quei due
Ma in realt l'invidia
Brucia in noi

Nutrice
Ah! Ah! Ah!
Razza di avvoltoi
Ah! Ah! Ah!
Siete pazzi voi
Quella bocca la
Io vi chiuderei
Alla forca, s
Io vi manderei
Siete a caccia di guai

Mercuzio
Ah! Ah! Ah!
Come scalpita
Ah! Ah! Ah!
Fa la predica
Sentimenti qui
Non ne troverai
Ma se il sesso vuoi
Te lo diamo noi
Brutta isterica

Insieme
Belli e brutti noi
Si sa, non siamo eroi
La vita non fa sconti mai
Che siam di qu
O siam di l
Ci che non hai tu vuoi
Ci che non dici sei
Cos ridiamo di quei due
Ma in realt l'invidia
Brucia in noi

Romeo, Benvolio, Mercuzio
Belli o brutti noi
Non siamo eroi
No, non siamo eroi

Insieme
Brucia dentro noi
Belli e brutti noi
Si sa, non siamo eroi
Cos ridiamo di quei due
Ma in realt l'invidia
Brucia in noi

Benvolio
Dentro noi

(R)
Nutrice
Shhh! Qualcuno di voi pu dirmi dove posso trovare il giovane Romeo?

Romeo
Posso dirvelo io !

Mercuzio
E' una ruffiana !

Tutti
Una ruffiana !

Mercuzio
E' una ruffiana !

Tutti
Una ruffiana !

Mercuzio
Romeo stai attento eh!

Nutrice
Attenti a voi! Signore, la mia padroncina mi manda in cerca di voi.

Romeo
Ditele che questo pomeriggio trovi un sistema per andare a confessarsi da Frate Lorenzo. E l sar
maritata! Addio! Raccomandami alla tua signora.

Nutrice
Che Dio sia in cielo e vi benedica!
Pussa via delinquenti!
Nutrice
Ma chi sono io?
Una donna sola ormai
Tutto quel che ho il latte al seno mio
E quando nata lei ho ringraziato Dio
Ed ho pregato che avesse ogni virt
E lei gi vola via

Sinnamora gi
Sta danzando gi
Un sospiro e poi
Bimba non pi

Ed io non sar
Niente pi d'ora in poi
Non lho partorita io
Ma quando lamo lo sa Dio

Sinnamora gi
Sta danzando gi
Sinnamora gi

Io non ho che lei
Nessuno me la toglier
Sento "figlia" ed io
Io penso "figlia mia"
Perch per piacere dei mariti
Tante donne sai
Dimenticano il figlio
E dopo tardi ormai
Lei gi vola via

Sinnamora gi
Sta danzando gi
Un solo passo e poi
Bimba non pi

Ed io resto qui
Ma so tutto di lei
Tutta la vita mia darei
Per inseguire i sogni suoi

Sinnamora gi
Sta volando gi
C gi il fuoco in lei
Arde pi che mai

Ma lamore lo so
Pu anche uccidere poi
Datemi la forza per piet
Fin quando lei si sposer

Sinnamora gi
Sta danzando gi
Sinnamora gi
Sinnamora gi
Romeo
Ama e cambia il mondo
Ama e accendi il buio
Grida la tua presenza
Ama e cambia il mondo

Giulietta
Ama e ferma i tempo
Ama dai luce al pianto
Brucia nel desiderio
Ama cambia il mondo

Giulietta e Romeo
Ama con ogni forza
Ama senza paura
Dona ogni respiro
Ama e cambia il mondo

Insieme
Ama e cambia il mondo
Ama fino al delirio
Grida la tua presenza
Ama e cambia il mondo

Ama non c peccato
Ama con le tue mani
Brucia nel desiderio
Ama e cambia il mondo

Ama e ferma il tempo [Giulietta: E cambia il mondo]
Ama e dai speranza [Giulietta: E dai speranza]
Dona vita alla vita
Ama e cambia il mondo

Ama senza confine [Romeo: Senza paura]
Ama passa ogni muro [Romeo: Con ogni forza]
Dona la pelle e il cuore
Ama e cambia il mondo
Ama