Sei sulla pagina 1di 30

Mikro - EURO 50

pag. 2

pag.16

73/23-89/336-93/6
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

INDICE

GARANZIA

CAP. 1 - INFORMAZIONI GENERALI


1.1 SCOPO DEL MANUALE
1.2 IDENTIFICAZIONE DELLA MACCHINA
1.3 POSTAZIONI DI LAVORO

CAP. 2 - NORME DI SICUREZZA PER L’USO DEL MACCHINARIO


2.1 SIMBOLOGIA PRESENTE NEL MANUALE E NELLA MACCHINA
2.2 NORME DI SICUREZZA

CAP. 3 - DESCRIZIONE DELLA MACCHINA


3.1 CARATTERISTICHE TECNICHE
3.2 USO PREVISTO DAL COSTRUTTORE
3.3 DATI TECNICI
3.4 DESCRIZIONE DELLE PARTI

CAP. 4 - ISTRUZIONI PER L’INSTALLAZIONE E IL FUNZIONAMENTO


4.1 ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE
4.1.1 SCARICO E MOVIMENTAZIONE DEL FORNO
4.1.2 CONDIZIONI AMBIENTALI PER IL FUNZIONAMENTO
4.2 AVVERTENZE PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE
4.2.1 COLLEGAMENTO ELETTRICO
4.3 DESCRIZIONE DEI COMANDI
4.3.1 PROGRAMMAZIONE DI UN CICLO DI COTTURA
4.4 MODIFICARE UN CICLO
4.5 LANCIO DI UN CICLO
4.6 RODAGGIO

CAP. 5 - AVVERTENZE
5.1 TRASPORTO DEL FORNO
5.2 PULIZIA DEL FORNO
5.3 MANUTENZIONE STRAORDINARIA

2
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

GARANZIA

La garanzia ha una durata di 12 mesi a partire dalla consegna, ed è limitata solo alla sostituzione
del pezzo eventualmente malfunzionante o rotto per difetto di fabbricazione.
Non sono coperte da garanzia le eventuali rotture o difettosità dovute a trasporto effettuato da
terzi, errori di installazione e di manutenzione, da mal conduzione o negligenza e da manomis-
sioni fatte da personale non autorizzato.
Sono esclusi da garanzia i materiali di consumo.
La garanzia decade se il compratore non è in regola con i pagamenti o per prodotti eventual-
mente riparati modificati, smontati senza autorizzazione scritta della Italforni S.r.l.
Per avere nel più breve tempo possibile l’intervento di assistenza si consiglia di far pervenire al
servizio tecnico della Italforni S.r.l. per iscritto tutte le informazioni inerenti il guasto e qualsiasi
altra notizia utile a quantificare l’entità dell’intervento.

CAP.1 - INFORMAZIONI GENERALI

Gentile Cliente,
la ringraziamo di aver scelto il forno elettrico per ceramica, strumento di garanzia e qualità Ital-
forni S.r.l., azienda leader nella produzione di argille, smalti colori e macchinari per l’industria ce-
ramica.

La invitiamo cortesemente ad eseguire attentamente le istruzioni in sintesi, riportate di seguito


per la corretta messa in funzione del forno.

Prima di utilizzare il forno è indispensabile eseguire il rodaggio, vedi


capitolo 4.6.

1.1 SCOPO DEL MANUALE

Questo manuale, che è relativo all’uso e manutenzione dei forni elettrici per ceramica, intende
dare una guida per l’impiego corretto e sicuro della macchina, e per la sua razionale manuten-
zione.
Ogni forno viene corredato con una copia di questo manuale.

La ditta declina ogni responsabilità per danni causati da un improprio uso del-
la macchina e si riserva di perseguire legalmente chiunque apporti modifiche
non autorizzate.

3
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

1.2 IDENTIFICAZIONE DELLA MACCHINA

Il forno si identifica attraverso una targhetta che indica modello, anno di fabbricazione, matri-
cola, marchio CE di conformità ed altre notizie necessarie per la corretta conduzione
dell’apparecchiatura.
Questa è posizionata nel pannello posteriore (fig. 1.1).
Altre informazioni relative alla costruzione della macchina si possono desumere dalla lettura
della dichiarazione di conformità alle normative di sicurezza allegata a questo manuale.

1.3 POSTAZIONI DI LAVORO

Le apparecchiature devono essere programmate dall’operatore attraverso il quadro comandi


che è posto sulla sinistra del forno in posizione laterale.
Attraverso la interpretazione dei dati che si possono leggere nella strumentazione di controllo è
possibile avere sempre sotto controllo il processo di cottura.

ITALFORNI
PESARO

targhetta di
identificazione

VISTA POSTERIORE (fig.1.1)

4
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CAP.2 - NORME DI SICUREZZA PER L’USO DEL MACCHINARIO

2.1 SIMBOLOGIA PRESENTE NEL MANUALE E NELLA MACCHINA

L’uso di questi simboli ha lo scopo di informare immediatamente l’utente sui rischi connessi
con la conduzione del forno, non sostituiscono le informazioni date in questo manuale ma ben-
sì le integrano.

La presenza di questo simbolo indica situazioni particolarmente importanti nella conduzione del forno in piena
sicurezza o situazioni di pericolo.
La presenza di questo simbolo indica situazioni in cui è necessario leggere il manuale di uso e manutenzione.

Questo simbolo indica la presenza di fonti di calore o superfici calde che potrebbero provocare ustioni.

Questo simbolo indica la presenza di elementi elettrici sotto tensione o il pericolo di folgorazione.

Questo simbolo indica la necessità di usare guanti per la protezioni delle mani.

2.2 NORME DI SICUREZZA

Queste avvertenze sono state re-


datte per la vostra e altrui sicurezza;
vi preghiamo di leggere attentamen-
te il manuale prima di istallare il for-
no.

Questa apparecchiatura è stata


progettata e costruita per essere fig. 2.1
usata da persone adulte e responsa-
bili; evitare che i bambini giochino
con essa.(fig. 2.1).

Ogni modifica che si rendesse


necessaria per l’istallazione
all’impianto elettrico esistente e ogni
intervento di manutenzione dovrà
essere fatta da personale esperto e
autorizzato (fig. 2.2).

I forni rimangono per lungo


tempo caldi anche dopo lo spegni-
mento, evitare di toccare e far tocca- fig. 2.2
re le parti calde e di avvicinare ogget-
ti, in special modo se infiammabili,
alle pareti; usare sempre adeguate
protezioni per introdurre e togliere i
manufatti dal forno (fig. 2.3).
5
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

Non aprire la porta del forno a


temperature superiori ai 200°C

Durante la cottura dei manufatti


sorvegliare sempre il forno e spegne-
re l’attrezzatura se si registrano
anomalie nel processo. (fig. 2.4)
fig. 2.3

Prima di effettuare la pulizia


del forno e qualsiasi intervento di
manutenzione o di modifica agli ap-
parati scollegare la macchina dalla
rete spegnendo l’interruttore gene-
rale e togliendo la spina dalla presa
di corrente, ( fig. 2.5).

Per ragioni di sicurezza questa


attrezzatura va tenuta sempre effi-
fig. 2.4
ciente; fare attenzione a non graffia-
re il rivestimento della camera.

I prodotti durante il processo di


cottura possono rilasciare cattivi
odori, posizionare il forno in un loca-
le ben aerato.

Non manomettere i dispositivi di


sicurezza di cui è dotato il forno.
fig. 2.5
Le indicazioni date in questo ma-
nuale sono le sole che l’utente è au-
torizzato a fare per proprio conto .

Il forno deve essere posizionato


su di una superficie piana ad almeno
20 cm dalle pareti della stanza in
modo da dare adeguata areazione
(fig. 2.6).
20 cm
20 cm
fig. 2.6

Conservare questo libretto con la massima cura e in caso di rivendita del forno dovrà esse-
re consegnato all’acquirente.

6
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

Per eventuali riparazioni servirsi esclusivamente di ricambi consigliati dalla Italforni S.r.l., in ca-
so di necessità contattare il centro assistenza.

Il mancato rispetto di quanto sopra può compromettere la sicurezza dell’apparecchiatura


e dell’utente.

Al momento della consegna si consiglia di controllare l’integrità e la qualità della apparec-


chiatura.

Rispettare per i collegamenti le leggi edilizie ed i regolamenti antincendio locali.

Evitare di sovraccaricare di materiale di cottura il forno.

In caso di “BISCOTTO “ molto umido aprire le valvole del forno fino ad arrivare ad una
temperatura di circa 300°C.

7
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CAP.3 - DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

3.1 CARATTERISTICHE TECNICHE

Il forno è stato costruito con lamiere adatte alle alte temperature, l’interno della camera di cot-
tura con pannelli in fibra ceramica supportati da un telaio . Il sistema di sicurezza integrato per-
mette di escludere il circuito di riscaldamento all’apertura della porta del forno.
La presenza di ganci di regolazione permette di variare la pressione di chiusura del forno.
Il gruppo di riscaldamento è costituito da resistenze elettriche di propria produzione.
I forni sono dotati di microprocessore da 15 programmi memorizzabili in cui impostare 20 tem-
perature associate al proprio tempo di salita.

La massima temperatura è fissata in 1100°C, e la massima capienza della cella del forno è fissa-
3
ta in 150 Kg/m , supporteria compresa.

Considerando il particolare utilizzo gli strumenti di regolazione sono stati progettati con
un’attenzione particolare rivolta alle esigenze dell’utilizzatore.
La porta apribile a bandiera permette un facile caricamento del forno.

3.2 USO PREVISTO DAL COSTRUTTORE


I forni elettrici descritti in questo manuale sono stati costruiti espressamente per la cottura di
vetro, porcellane o materiale ceramico
Qualsiasi altra destinazione d’uso è da intendersi impropria e perciò pericolosa.
Questa apparecchiature è stata costruita in conformità con norme tecniche e direttive di settore.

8
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

3.3 DATI TECNICI

H
P
L

MODELLO CAPACITÀ PESO DIM. INTERNE [cm] DIM. ESTERNE [cm] ASSORBIMENTO
[dm3] [Kg] H L P H L P [KW]

MIKRO 1 43 60 38 32 35 69 69 63 2.3

MIKRO 2 74 80 44 40 42 75 75 71 2.9

MIKRO 3 106 100 60 42 42 90 78 71 4.3

MIKRO 4 162 160 60 52 52 95 92 84 6

MIKRO 5 272 250 63 60 72 102 108 112 8.5

EURO 50 500 550 85 70 85 170 128 140 15

9
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

3.4 DESCRIZIONE DELLE PARTI

VISTA POSTERIORE VISTA FRONTALE

quadro comandi

scarico vapori
sportello
pannello posteriore
pannello laterale

10
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CAP.4 - ISTRUZIONI PER L’INSTALLAZIONE E IL FUNZIONAMENTO

4.1 ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE

4.1.1 SCARICO E MOVIMENTAZIONE DEL FORNO


Per movimentare il forno fare uso di mezzi meccanici.
Il forno viene consegnato su bancale di legno imballato con cartone e film di plastica tra-
sparente, fare attenzione a posizionare il mezzo meccanico in corrispondenza degli apposi-
ti punti di sostegno indicati in modo da poter procedere al trasporto in piena sicurezza.
Se il forno dovesse essere trasportato facendo uso di mezzi di sollevamento (gru, carro-
ponte,ecc.) usare mezzi ausiliari adatti a reggere il peso del forno e muniti dei dispositivi di
sicurezza; fare attenzione a collocare i mezzi ausiliari negli appositi punti di sollevamento.

4.1.2 CONDIZIONI AMBIENTALI PER IL FUNZIONAMENTO


Il forno andrà posizionato in un luogo chiuso, non è adatto per un uso all’aperto, la tempe-
ratura ambiente dovrà essere compresa tra i 6° C e i 40° C e l’umidità relativa non dovrà
eccedere il 90%.

4.2 AVVERTENZE PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE

Queste operazioni devono essere eseguite da personale qualificato

- Posizionare il forno su di una superficie piana ad una distanza adeguata, prevedere un suf-
ficiente spazio per movimentare il forno per gli interventi di manutenzione
- Controllare che i valori della tensione di alimentazione del forno dell’impianto del cliente
siano concordi con i valori riportati sulla targhetta del forno.
- Accertarsi della presenza della linea di terra sull’impianto del cliente e che questo sia ri-
spondente alle norme di legge vigente.
- Munire l’impianto del cliente di un interruttore generale adeguato alla potenza assorbita;
in caso ci fossero più forni collegati, scegliere il tipo di interruttore facendo riferimento alla
potenza somma di tutte le potenze indicate in targhetta di ciascun forno.

La ditta declina ogni responsabilità per danni causati da un improprio uso del-
la macchina e si riserva di perseguire vie legali per chiunque apporti modifiche
non autorizzate.

4.2.1 COLLEGAMENTO ELETTRICO

I forni vengono forniti con il cavo di alimentazione già collegato.

11
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

4.3 DESCRIZIONE DEI COMANDI

Interruttore
d’accensione

Spia accensione
resistenze

Display

Tasto SCANSIONE

Tasto AUMENTO
Tasto START/STOP

Tasto OK

Tasto PROGRAM
Tasto DECREMENTO

12
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

4.3.1 PROGRAMMAZIONE DI UN CICLO DI COTTURA

Cicli preimpostati:
- Ciclo 1 : BISCOTTO
- Ciclo 2 : SMALTATO
- Ciclo 15 : RODAGGIO
1
Ciclo: programma di cottura. Ogni ciclo contiene un numero massimo di 15 spezzate2.
2
Spezzata: una temperatura associata al proprio tempo di salita.

Di seguito è illustrata la programmazione base di un ciclo di cottura:

20°C -> 400°C in 3 ore e 10 minuti


400°C -> 930°C in 6 ore
930°C mantenuti per 20 minuti

Operazione 1 – Premere tasto PROGRAM.


Operazione 2 – Selezionare Ciclo che si desidera programmare attraverso i tasti DECREMENTO ed
AUMENTO.
Operazione 3 – La parte superiore del Display lampeggerà in attesa del tempo della prima spez-
zata, mentre quella inferiore indicherà 01-T (01= numero spezzata T=tempo).
Operazione 4 – Con i tasti DECREMENTO e AUMENTO impostare 3.10 e premere tasto OK per
confermare. Nel caso in cui il display superiore indicasse la scritta END, utilizzare tasti
DECREMENTO ed AUMENTO per impostare il tempo.
Operazione 5 – Confermare premendo tasto OK.
Operazione 6 – La parte superiore del Display lampeggerà in attesa della temperatura della pri-
ma spezzata, mentre quella inferiore indicherà 01-S (01= numero spezzata S=temperatura).
Operazione 7 – Premendo tasto DECREMENTO oppure AUMENTO inserire valore 400 e confer-
mare con tasto OK.
Operazione 8 – La parte superiore del Display lampeggerà in attesa del tempo della seconda
spezzata, mentre quella inferiore indicherà 02-T (02= numero spezzata T=tempo).
Operazione 9 – Premendo tasto DECREMENTO oppure AUMENTO inserire valore 6.00 e confer-
mare con tasto OK. Nel caso in cui il display superiore indicasse la scritta END, utilizzare tasti
DECREMENTO ed AUMENTO per impostare il tempo.
Operazione 10 – Confermare premendo tasto OK.
Operazione 11 – La parte superiore del Display lampeggerà in attesa della temperatura della se-
conda spezzata, mentre quella inferiore indicherà 02-S (02= numero spezzata S=temperatura).
Operazione 12 – Premendo tasto DECREMENTO oppure AUMENTO inserire valore 930 e confer-
mare con tasto OK.
Operazione 13 – La parte superiore del Display lampeggerà in attesa del tempo della terza spez-
zata, mentre quella inferiore indicherà 03-T (03= numero spezzata T=tempo).
Operazione 14 – Premendo tasto DECREMENTO oppure AUMENTO inserire valore 00.20 e con-
fermare con tasto OK. Nel caso in cui il display superiore indicasse la scritta END, utilizzare tasti
DECREMENTO ed AUMENTO per impostare il tempo.

13
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

Operazione 15 – La parte superiore del Display lampeggerà in attesa della temperatura della ter-
za spezzata, mentre quella inferiore indicherà 03-S (03= numero spezzata S=temperatura).
Operazione 16 – Premendo tasto DECREMENTO o AUMENTO inserire il valore 930 e confermare
con tasto OK.
Operazione 17 – La parte superiore del Display lampeggerà in attesa del tempo della quarta
spezzata, che nel nostro caso non è prevista. Premendo tasto DECREMENTO selezionare
END(comando di fine ciclo) e confermare con il tasto OK. La programmazione del nostro Ciclo è
ora completa.

4.4 MODIFICARE UN CICLO

Per modificare un ciclo di cottura, seguire le indicazioni presenti nel capitolo 4.3.2 modificando
tempi e temperature secondo le proprie esigenze.

4.5 LANCIO DI UN CICLO

Accendere il dispositivo.
Premere il tasto START/STOP e successivamente tasto AUMENTO o DECREMENTO fino alla sele-
zione del ciclo desiderato.
Per confermare il tutto, premere il tasto OK.
Fatto ciò, si accenderà una spia sul tasto START/STOP che indicherà il corretto inizio di Ciclo.

Attenzione:
- nel caso comparisse la scritta OPEN seguita da segnale acustico, assicurarsi che il portello del for-
no sia chiuso.
- nel caso di mancata corrente elettrica il Ciclo ripartirà dalla spezzata d’interruzione.

Durante la cottura, la pressione del tasto SCANSIONE consente la visualizzazione del numero di Ci-
clo e di Spezzata.

4.6 RODAGGIO

Prima di utilizzare il macchinario è indispensabile eseguire il rodaggio.


A tale scopo selezionare ed avviare il ciclo numero 15.
Si raccomanda di eseguire questa procedura per numero 2 volte in spazio aperto o suf-
ficientemente areato per far defluire odori e fumi tipici di questa fase.

Se avete nuovi supporti in refrattario vi consigliamo di inserirle nel forno durante il rodaggio re-
stando nei limiti di 100/150 Kg/m3.

14
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CAP.5 – AVVERTENZE

Prima di fare qualsiasi intervento di manutenzione assicurasi di avere scollegato la macchina dal-
la rete elettrica.
Leggere attentamente le operazioni descritte seguendone tutti i passi.
Controllare le termocoppie e le guarnizioni almeno una volta all’anno.
Controllare periodicamente lo stato delle resistenze ed eventualmente sostituirle.
Controllare periodicamente lo stato del rivestimento interno del forno ed eventualmente ricosti-
tuirlo con altra fibra ceramica di caratteristiche analoghe a quella originaria. Per maggiori infor-
mazioni interpellare il servizio tecnico della Italforni S.r.l..

5.1 TRASPORTO DEL FORNO


Il forno e stato progettato per essere trasportato a mano o tramite mezzo meccanico. Al cliente
viene fornito appoggiato su di un pallet di legno per permettere un trasporto con mezzo meccani-
co tipo muletto o mezzo similare
In caso di trasporto manuale dovranno essere impiegate un numero sufficiente di addetti tale che
il peso del forno distribuito equamente non risulti essere superiore ai 30 kg a persona in accordo
con il D. L.vo 626/94. Se venisse usato un mezzo munito di gancio usare delle staffe adeguate per
il peso del forno che inviluppino interamente l’imballo.

5.2 PULIZIA DEL FORNO

Isolare sempre la macchina dalla fonte di alimentazione elettrica prima di iniziare qualsiasi ope-
razione di pulizia.
Non si dovranno usare detersivi aggressivi o sostanze acide per preservare il rivestimento della
camera ma si dovrà utilizzare un panno umido.
Pulendo la superficie esterna fare attenzione al quadro comandi e allo sportello dei contatti elet-
trici, non far filtrare acqua all’interno del telaio del forno.
Pulire periodicamente le prese d’aria dei panelli del forno e controllare il corretto assemblaggio
dello scarico dei fumi.
Asportare con un aspirapolvere periodicamente eventuali detriti ceramici presenti all’interno
della camera di cottura.

5.3 MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Ogni intervento di manutenzione che non sia specificato in questo manuale deve essere effettua-
to da tecnico specializzato o contattare il servizio assistenza della Italforni S.r.l..

15
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

INDEX

WARRANTY

CHAP. 1 - GENERAL INFORMATION


1.1 SCOPE OF THIS MANUAL
1.2 EQUIPMENT IDENTIFICATION
1.3 OPERATOR WORKING POSITION

CHAP. 2 - SAFETY MEASURES FOR EQUIPMENT USE


2.1 SYMBOLS USED IN THIN MANUAL AND ON THE KILN
2.2 SAFETY MEASURES

CAP. 3 - EQUIPMENT DESCRIPTION


3.1 TECHNICAL CHARACTERISTICS
3.2 MANUFACTURER’S RECOMMENDED USE
3.3 TECHNICAL DATA
3.4 PARTS DESCRIPTION

CAP. 4 - INSTRUCTIONS FOR INSTALLATION AND USE


4.1 INSTRUCTIONS FOR CORRECT INSTALLATION
4.1.1 UNLOADING AND MOVING THE KILN
4.1.2 ENVIRONMENTAL CONDITIONS FOR USE
4.2 RECOMMENDATIONS FOR CORRECT INSTALLATION
4.2.1 ELECTRICAL CONNECTIONS
4.3 DESCRIPTIONS OF CONTROLS
4.3.1 PROGRAMMING A FIRING CYCLE
4.4 EDITING A CYCLE
4.5 STARTING A CYCLE
4.6 RUNNING IN

CAP. 5 - PRECAUTIONS
5.1 MOVING THE KILN
5.2 CLEANING THE KILN
5.3 EXTRAORDINARY MAINTENANCE

16
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

WARRANTY

The warranty lasts for a period of 12 months from the date of delivery and is limited to the
replacement of any component malfunctions or failures due to manufacturing defects.
The warranty does not cover any eventual failure or malfunctions caused by transportation by
third parties, installation or maintenance errors, incorrect operating procedures or modifications
carried out by unauthorised persons.
The warranty does not cover consumable materials.
The warranty will not be deemed valid if the purchaser has not effected regular payment or if
the product has been repaired, modified or dismantled without the prior written permission of
Italforni S.r.l.
In order to receive assistance in the quickest possible time, it is recommended that a full written
description of the problem together with any other relevant information be sent immediately to
the technical services department of Italforni S.r.l.
.

CHAP.1 – GENERAL INFORMATION

Dear Customer,
thank you for having chosen the electric kiln, a piece of equipment of warranty and quality of
Italforni S.r.l., a leading company in clays, glazes, colors and equipment of the ceramic industry.

We kindly ask you to carefully follow the instructions for the correct installation and use of the
kiln shown in this manual.

It is absolutely necessary to carry out the running in before using the


kiln (see Chapter 4.6.)

1.2 SCOPE OF THIS MANUAL

This manual covers the use and maintenance of electric kilns for ceramics. It is intended as a
guide for proper and safe operation together with maintenance recommendations.

Each kiln comes supplied with a copy of this manual.

The manufacturer can accept no responsibility for damage caused by improper


equipment use and reserves the right to take the necessary legal action if any
unauthorised modifications are made.

17
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

1.2 EQUIPMENT IDENTIFICATION

The kiln is identified by a fitted plate showing the model, year of manufacture, serial number,
EC conformity symbol and other information necessary for correct operation.
This plate is located on the rear of the kiln (fig.1.1).
Further information regarding the equipment construction can be obtained by reading the dec-
laration of conformity to safety regulations enclosed with this manual.

1.4 OPERATOR WORKING POSITION

The kiln must be programmed by the operator using the control console which is located on the
left hand side of the kiln.
The firing process can be kept under control at all times by referring to the control instruments.

ITALFORNI
PESARO

identification
plate

REAR VIEW (fig.1.1)

18
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CHAP.2 - SAFETY MEASURES FOR EQUIPMENT USE

2.1 SYMBOLS USED IN THE MANUAL AND ON THE KILN

The purpose of these symbols is to draw the operator’s attention to certain risks involved
when operating the kiln. They are not a substitute for the information provided in this manual
but are additional to it.

This symbol indicates particularly important situations for operating the kiln in safety or the presence of dan-
gerous situations.
This symbol is used to indicate situations where the use and maintenance manual should be consulted

This symbol is used to draw attention to heat sources or hot surfaces where there is a risk of the operator get-
ting burned..
This symbol draws the operator’s attention to danger from electrical components or risk of electrocution.

This symbol is used to advise that gloves should be worn to protect the hands..

2.2 SAFETY MEASURES

These warnings have been listed


for your own safety as well as the
safety of others; we urge you to read
the manual carefully before installing
the kiln.

This equipment has been de-


signed and manufactured for use by fig. 2.1
adults responsible for their own ac-
tions. Do not allow children to play
with it.(fig. 2.1).
Any modifications found neces-
sary for installing the kiln in the exist-
ing electrical system and all mainte-
nance operations must be carried
out by fully qualified and authorised
personnel (fig. 2.2).

fig. 2.2

19
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

The kilns are still hot long


after they have been turned off,
therefore do not touch or allow any-
one to touch the hot parts. Do not
bring any objects, especially flamma-
ble ones, in contact with the surfac-
es; always use adequate protection
when putting objects into the kiln
and taking them out (fig. 2.3)
fig. 2.3
Do not open the kiln door at
temperatures in excess of 200°C.

During the firing process, always


keep the kiln under visual control
and turn it off immediately should
any problems arise. (fig. 2.4).

Before cleaning the kiln or


carrying out any maintenance or
modifications, always disconnect it
fig. 2.4
from the mains by turning off the
main switch and unplugging it from
the wall socket (fig. 2.5).

For reasons of safety, the


equipment should always be kept in
proper working order; be careful not
to scratch the material the chamber
is coated with.

As the products inside the kiln fig. 2.5


may give off unpleasant odours, it
should be located in a well ventilated
area.

Do not tamper with the safety


devices the kiln is equipped with.

The user is authorised to carry


out only the operations described in
this manual without technical assis- 20 cm
tance.
20 cm fig. 2.6

20
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

The kiln must be positioned on a flat surface at least 20 cm from any wall to ensure ade-
quate ventilation.

Keep this manual in a safe place as it should be passed on to the purchaser if the kiln is re-
sold.

For any repairs necessary, only use official spare parts recommended by Italforni S.r.l., Contact
the service centre for advice.

Lack of observation of the above recommendations could compromise both the equip-
ment and operator safety.

It is recommended that the kiln be thoroughly checked on delivery for damage or quality.

When making connections always observe local building and fire safety regulations.

Avoid overloading the kiln.

21
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CHAP.3 – EQUIPMENT DESCRIPTION

3.1 TECHNICAL CHARACTERISTICS

The kiln has been constructed using sheet steel suitable to withstand high temperatures, the in-
side of the firing chamber has ceramic fibre panels supported by a frame. An integrated safety
system cuts off the heating system when the kiln door is opened.
Adjustable door hinges allow the closing pressure of the kiln to be varied.
The heating unit consists of electrical elements factory made by the manufacturer.
The kilns are equipped with microprocessor with 4 program memories in which 15 temperatures
can be set, each with their own timed temperature increases.

The maximum continuous working temperature is 1100°C, and the maximum capacity of the
3
kiln cell is 150 Kg/m , supporting elements included.

In view of the particular use, these heat regulation devices have been designed with a view to
allowing the operator to set them according to requirements.
The door with side-hinged opening allows the kiln to be loaded very easily.

3.2 MANUFACTURER’S RECOMMENDED USE

The electric kilns described in this manual have been specifically designed for firing glass, porce-
lain or ceramic material.
Any other use is improper and therefore dangerous.
This equipment has been constructed conforming to all the appropriate technical standards and
directives governing the industry.

22
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

3.3 TECHNICAL DATA

H
D

MODEL CAPACITY WEIGHT INTERNAL SIZE [cm] ESTERNE SIZE [cm] ABSORPTION
[dm3] [Kg] H L P H L P [KW]

MIKRO 1 43 60 38 32 35 69 69 63 2.3

MIKRO 2 74 80 44 40 42 75 75 71 2.9

MIKRO 3 106 100 60 42 42 90 78 71 4.3

MIKRO 4 162 160 60 52 52 95 92 84 6

MIKRO 5 272 250 63 60 72 102 108 112 8.5

EURO 50 500 550 85 70 85 170 128 140 15

23
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

3.4 PARTS DESCRIPTION

REAR VIEW FRONT VIEW

control panel

vapour outlet
kiln door
rear panel
side panel

24
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CHAP.4 – INSTRUCTIONS FOR INSTALLATION AND USE

4.1 INSTRUCTIONS FOR CORRECT INSTALLATION

4.1.1 UNLOADING AND MOVING THE KILN


Use a mechanical device to move the kiln.
The kiln is delivered on a wooden base packed in cardboard and transparent plastic film.
Be very careful to position the mechanical lifting device in the appropriate points so that
the kiln can be moved safely and securely.
If the kiln needs to be moved using lifting devices (crane, bridge crane, etc.) use auxiliary
means with safety mechanisms capable of taking the kiln’s weight; make sure the auxiliary
devices are connected to the appropriate lifting points.

4.1.2 ENVIRONMENTAL CONDITIONS FOR USE


The kiln must be used indoors as it is not suitable for outdoor use. Room temperature
must be between 6°C and 40°C and relative humidity should not exceed 90%.

4.2 RECOMMENDATIONS FOR CORRECT INSTALLATIONS

These operations must be carried out by qualified technicians only

- Place the kiln on a flat surface at a suitable distance from the wall, leaving enough space
around the perimeter to be able to move it for maintenance operations
- Make sure that the client’s electrical power supply matches the voltage stated on the iden-
tification plate fitted to the kiln.
- Check that the client’s electrical power supply circuit is properly earthed and that it con-
forms with the regulations.
- Fit a general on/off switch to the client’s electrical supply system suitable for the power ab-
sorption. If more than one kiln is connected in series, in order to fit the most suitable
switch, add together the total power absorption by referring to the identification plates on
each individual piece of equipment.

The manufacturer declines all responsibility for damage or problems caused by


lack of observation of the required safety regulations during kiln installation.

4.2.1 ELECTRICAL CONNECTIONS

The kiln comes supplied with the mains power lead already attached.

25
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

4.3 DESCRIPTION OF CONTROLS

Power switch

Indicator heating
elements ON

Display

SCAN key

INCREASE key
START/STOP key

OK key

PROGRAM key
DECREASE key

26
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

4.3.2 PROGRAMMING A FIRING CYCLE

Cycle have already been:


- Ciclo 1 : BISCUIT
- Ciclo 2 : GLAZED
- Ciclo 15 : RUNNING
1
Cycle: a firing program containing a maximum of 15 steps2.
2
Step: a temperature associated with its own increase time.

Below is shown the basic programming of a firing cycle:

20°C -> 400°C in 3 hours and 10 minutes


400°C -> 930°C in 6 hours
Maintain 930°C for 20 minutes

Operation 1 – Press PROGRAM key.


Operation 2 – Press Cycle key and use INCREASE and DECREASE keys for select the cycle.
Operation 3 – The upper part of the display flashes waiting for the time of the first step, while the
lower part shows 01-T (01=step number / T= time).
Operation 4 – Using the INCREASE and DECREASE keys insert the value 3.10 and press OK to con-
firm. If the upper display shows the word “END”, use the INCREASE and DECREASE keys for setting
the time.
Operation 5 – Confirm with OK key.
Operation 6 – The upper part of the display flashes waiting for the temperature of the first step,
while the lower part shows 01-T (01=step number / T= temperature).
Operation 7 – Using the INCREASE and DECREASE keys insert the value 400 and press OK to con-
firm.
Operation 8 – The upper part of the display flashes waiting for the time of the 2nd step, while the
lower part shows 02-T (02=step number / T= time).
Operation 9 – Using the INCREASE and DECREASE keys insert the value 6.00 and press OK to con-
firm. If the upper display shows the word “END”, use the INCREASE and DECREASE keys for setting
the time.
Operation 10 – Confirm with OK key.
Operation 11 – The upper part of the display flashes waiting for the temperature of the 2nd step,
while the lower part shows 02-T (02=step number / T= temperature).
Operation 12 – Using the INCREASE and DECREASE keys insert the value 930 and press OK to
confirm.
Operazione 13 – The upper part of the display flashes waiting for the time of the 3th step, while
the lower part shows 03-T (03=step number / T= time).
Operazione 14 – Using the INCREASE and DECREASE keys insert the value 0.20 and press OK to
confirm. If the upper display shows the word “END”, use the INCREASE and DECREASE keys for
setting the time.
Operazione 15 – The upper part of the display flashes waiting for the temperature of the 3th
step, while the lower part shows 03-T (03=step number / T= temperature).

27
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

Operation 16 – Using the INCREASE and DECREASE keys insert the value 930 and press OK to
confirm.
Operation 17 – The upper display flashes waiting for the time of the 4th step, which in our exam-
ple does not exist. Using the DECREASE key, select END (end-cycle command) and confirm by
pressing “OK”. The cycle programming is now complete.

4.4 EDITING A CYCLE ALREADY PROGRAMMED

For editing a cycle follow the programming instructions in Chapt. 4.3.1.2. and edit the existing val-
ues according to your requirements.

4.5 STARTING A CYCLE

Turn the controller on.


Press the START/STOP key and then the DECREASE key until the required cycle is reached.
To confirm press again the START/STOP key.
An indicator light on the START/STOP key comes on, indicating that the cycle has regularly started.

Warning: if the word “OPEN” appears, followed by an acoustic signal, ensure that the kiln door is
closed.
In the event of a power failure, the Cycle will automatically resume when the power comes back
again

4.7 RUNNING IN

It is absolutely necessary to carry out the running in before using the kiln.
For this purpose select and start the cycle n. 4 already programmed for this function.
We recommend to carry out this operation for 2 times in a well ventilated area as
during the running in the kiln gives off unpleasant odours.

If you have new supporting elements in refractory material, we recommend that they be left in
the kiln during running in, staying within the 100/150 Kg/m3.

28
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

CHAP.5 – PRECAUTIONS

Before carrying out any maintenance operations make sure that the equipment has been dis-
connected from the main electricity supply.
Read the instructions given here carefully, following them step by step.
Check the thermocouples and the seals at least once a year.
Periodically check the condition of the heating elements and replace them if necessary.
Periodically check the condition of the internal kiln covering and if necessary rebuild it with oth-
er ceramic fibre of the same type as the original (contact the Italforni S.r.l. Service Assistance).

5.1 MOVING THE KILN

The kiln has been designed to be lifted either by hand or by mechanical means. it is delivered to
the client’s premises on a wooden pallet to allow it to be moved by means of a fork lift truck or
similar means.
If it is moved manually there should be enough Manpower available so that the weight districuted
equally among them is no more than 30 kg. per head, conforming to Working Directive 626/94. If
a hook lifting system is used, make sure the straps are able to withstand the weight of the kiln and
that they cover the whole area of the package.

5.2 CLEANING THE KILN

Always make sure that the equipment has been disconnected from the main electricity supply
before starting any cleaning operations.
No harsh cleaning agents or acid substances must be used on the coating inside the chamber in
order to preserve it so just use a damp cloth.
When cleaning the outside of the kiln take special care when cleaning around the control con-
sole and the cover over the electrical terminals. Do not to allow water to filter through inside
the kiln frame.
Periodically clean the air vents on the panels and check that the smoke/vapour outlet is working
efficiently.
Periodically use a vacuum cleaner to remove any ceramic residue left inside the firing chamber.

5.3 EXTRAORDINARY MAINTENANCE

Any maintenance procedures which have not been described in this manual must be carried out
by specialised technicians or alternatively contact the Italforni S.r.l. Service Assistance.

29
Manuale d’uso e manutenzione – Manual for use and maintenance

30