Sei sulla pagina 1di 45

DISEGNOTECNICOINDUSTRIALE

Esame:

test10domande
disegno:estezioneparticolarideiuncomplessivoinserirequotaturetolleranze

esercitazioni:webd.polito.it

Normativeeleggi:

sonoaeticreatidegliantiprepostiallemanazionediregoleenormativedidisegno,
affinchilluigueggiograficosiauniversale.
Enti:ISO(InternationalStandardOrganisation)
CEN
UNI
Lanormazione
Normazionelazioneintesaamabilireedsupplicareregolepermettereordineinun
determinatocampodiattivitovantaggiodituttigliinteressatieconilloroconcorsoal
finediraggiungereunamaggioreecouoculeattinnele.

Lanormazionebasatasuirisultatidiscienza,tecnica.
Normaosservanzafacoltativa,codicedipratica,procedureperpromettereenti
dinormazione
RegolaosservanzaobbligatoriepubblicaAmministrazioni

1)sicurezze

2)rispettodellambiente

3)contenimentoenergetico

Lescale(UNIENISO455)
Scala=Dd/Dr=(dimensionedisegno)/(dimensionereale)

Lamisurainmillimetri
Lusanoprincipalmentelascalaconmultiplidi1,2,5chesonolescaleunificate.Cioper
lescalediRIDUZIONEediMOLTIPLICAZIONE

Lineedeldisegno
tratteggiatafinelineenoninvista
grossocont.lineeinvista
finecontinualinee,riducano

mistrefinerappresentanogliassi(simmetrico,traccedipianidisimmetrie,tra
vettorelineecirconferenzeprimitive)

Lineedegliassi:
maineiraccorali
semprecirconferenze
sempresuiforicirconferenzialimanondevonoessereortogonali

ConcettodiPROLEZIONE

Proiezioniortogonali=coggiortogonali/perpendicolarialpianodiproiezione

Diedro

MetodoeuropeoaggettositrovanelIdiedro
MetodoamericanoaggettositrovanelIIdiedro

Differenze
Europeometododelcinema:schermo,oggetto,osservatore
Americanometodomacchinefotografica,oggetto,schermo,osservatore

Nelmetodoeuropeoguardodastuistcaelavistalamettoadxdelprospetto.
Nelmetodoamericanoguardodesinistraelavistamettoasxdelprospetto.

Disposizioniviste:metododellefrecce
disposizionearbitrariadellevistesulfoglio

Significatodellelineediproiezione
Lelineedeldisegnorappresentano
a) letraccedellesuperfici
b) leintersezionidellesuperfici
c) legeneratricideicilindrodeiconi
Importantedistinzioneleviste
Metodiproiezione

Sezione
Lasezionelarappresentazione,secondoilmetododelleproiezioniortografiche,dima
dellepartiincuivienedivisologgettodeiuntaglioidealeeseguitosecondounoopiu
piani.

Lesezionitrovanolaloroutilitnellarappresentazionedicorpicaviodicavittdi
difficilecomprensione.
Doveiltagliolapartesievidenziaconuntratteggio.Ilforoinvecebianco.

Principi:
Lesezioni:
a) Devonoessereeseguitequandosononecessarieallacomprensionedella
rappresentazione.
b) Perlorolodisposizionevalgonoleregoledelleproiezioniortogonali.

Vistedaltoefrontalisonougualiperiduefori.
Soloattraversolesezionisipucapire:

Tratteggidellesezioni:
lineeal45ladistanzavariaasecondadelformerdeldisegno
haiparalleloalbordo
Seilpezzomoltograndelelineepossonoesserefetteanchesolosulbordo
Seilpezzomoltopiccolosipuamenirelazona
Ladovecunanervaturalasezionenonsiinserisse

Laquotatura

Regoleperlquotature:

tuttequotedevonoesserenellastesseunitdimisure
ogniquotedevecompariresolounavolta,anchequandocisonopiviste
evitarequotasommedialtrequote(almaxtreparentesi)
laquotaturadoveesserecompeta,nessunaquotadeveesserededottadel
disegnomediatelescale
devanolequoteesseredispostesullevistecherappresentanopichiaramenteil
elevato

siposizioniamoprimalepipiccolepoilapigrandi
particolarinoninvistenondevonoesserequotati
lefreccepossonoessere
ivaloridevonoessereposizionatisullalineadimisura(secondoilcriterioAdella
norme),oppuresiinterrompelalineadimisura(ariterioB)

quandosiquoteildiametrodiunacirconferenzasiinserisceilsegnofisolose
nonchiarochesitrattidiunacirconferenze.

Iraccordi
frecciaradialenelleconcavit


sesiinberiseelafreccianellaconvessitessedeveoltrepassatelafiguradi

sedicituraRn

PerlasferasiutilizzoladicituraSn
perildiametrodiunasferaSn
periltaggiodiunasferaSRn
pergliarchisiusaladicitura:n
Perglismussi:
lalineadimisuradeveessereparalleleallessegeometrico

maiquotarelaparteterminalediunasmussatura
quotaturageometricaquotediingombro(lunghezze,altezze,larg)
quotaturafunzionale

metodo:
sipartedelfrontaleesiquota

semancanoquotesiinserisselavistadellaltro
ecosivia


Perdefinireilpianoprimario,haunagiaciturediverse,pezzodepezzo,siusala
tolleranzadiriferimento/diplanarit.Esseindividualospaziositrovalagracitura
ilpianorisulteimportantesesivuogliorodefinirealtrepartidelpezzo,comelassedi
riferimentodiunforo
Tolleranza:

diforma
dimensionale
diposizione

Quotatura di pezzi simetrici


Perciosonosemprenecessar3parametri

Classificazzionedellaquote

Quote:
o DiGRANDEZZA(largnezza,altezza,...)
o DiPOSIZZIONE

Disposizionedellequote

Sidevanodisporrelequotesullevistecherappresentanopichiaramenteilpezzoa
quotare

Quotaturainparallelo

ICollegamenti


FISSIMOBILI

SmontabiliPermanenti

Passo

Grosso:M*d*pd:diametronominale

Piceolo:M*dp:passo

FilettaruraWithworth


Trianguloconangolodi55

Fondoetestafilletoarrotondatonellaviteenellamadrevite

Dimensionipollici

Passo25.4/zconz=nucleodifilettisuunalungezzaassiale

FilettaturaGas

Applicatoatubazione>tenutastagna=conicaocilindrica,viteconica
>madrevitastagna=viteemadrevite

FilettaturaGasatenutastagna

VibeEsteneconiche:R(R)
InterneMadreviteconica=Rc(Rc)
Internecilinorriche=Rp(Rp)

Lafilettaturapuoessere:

Vienequotatasololapartepiesternacheperlemadreviteilfondoeperlevitele
creste

ForiCiechi

Puntaelicoidale(trapano)>forociecosempreconunangoloa120

Vitemordente=vitacontestacheesce

Lapartesporgentedellavitedeveessereparia3filettielalungezzapariaalmeno5
volteilraggio

Laviteeformatada:Testa=cilindricooesagonale
Gambo

GliErroridiRealizzazionedeiPezzi

ErroriDimensionali:deviazionidelledimenzionirealiaquellenominali>Tolleranze
Dimensionali

ErroriGeometrici:Deviazionidellesuperficierealiaquellenominali>errori
microgeometrici:rugosit
>errori
macrogeometrici:
tolleranze

geometriche

Quotaturefunzionalevalutalafunzionedelpezzo,comevienemandatoilpezzo
rispetoalcomplesivo

Rugosit:insiemeirregolaritsuperficialiconpassorelativamentepiccololasciatodal
processodilavorazionec/odaaltrifattoriininfluenti

Rugosit=Media(valliepicchi)

Essainfluenzasu:
-

lusura
resistenzameccanica,fisica
laspetto


Superficienominaleeunasuperficieidealegeometrica

Lasuperficiereale,attenutoconlalavorazione,risultaidealeperchnonmisurabile.

Percalcolarelasommadelleareealdisopraaldisottodellalineamediafaccio:

TrovounrettangoloequivalenteaA

A=Ra.L(RA=altezzadelrettangoloequivalente)

altezzadelrettangoloequivalenteindicedirugosit.PiRaaltapiilpezzo/la
superficierugose

Esistanovalorisecondadellelavorazionechestoeffetuando.

IndicazioneRugositdisegno

Ilsimbolosegnelesuperficiruotandoinsensoorarioedappoggiasudiessa.

Golediscarico(p.263)

Utiliarettificadituttoilpezzo

Tolleranze(IT)

Derivantidallimpossibilitdiricrearelaperfozioneinlaboratorio:

Taleimperfezioniderivanodaerroriderivantida:
-

Fettoritecnici
Fattorieconomici
Fattoriumani

Perridureglierroriditipotecnicobisognerebbeo:

1) aumentarelespesediproduzioni
2) linserimentoditoleranzechepermettonolintercambiabilitdeipezzi

Obiettivotecnico:realizzaregliaccopiamentiegarantire
lintercambiabilitdeipezziinunaccopiamento.
Obbieticocommerciale:costruzioneanticipatdeipezzidi
ricambio

Gliaccoppiamenti

GliaaccoppiamentiAlberoforopossonoessereeffettuaticon:

Gioco=>Df>DaDfDa=Gioco

InterferenzaDf<Da,sforzamento:amano,conmartelloecontemperatura

Lapuleggia

Lapuleggiacontienelabranzinaalcuisiinseriscelalbero

AttritoRadente>Scivolamento>forzaditagliootaglienteparalleloalpezzo

AttritoVolvente>rotolamento>forzataglienteperpendicolareallasuperficie

Cuscinettoasferechesfruttalattritovolvente

InaccoppamentoalberoforoincasoincuicisiaunGiocoenecesseriodefinire:


Giocomax=DmaxdminD=foro
Giocomin=Dmindmaxd=albero

Massimomaterialecorrispondealgiocominimo
Minimomaterialecorrispondealgiocomassimo

IT=DmaxDmin>tolleranzaIt=dmaxdmin

dmax<Dmin=>sempreperchcondizionenecessitperchcisiagioco.

Inaccoppiamentoalberoforoincasoincuicisiainterferenzasidefinisce

Interferenzamassima=dmaxDmin
Interferenzaminima=dminDmax

MassimomaterialecorrispondeaInterferenzamassima

MinimomaterialecorrispondeaInterferenzaminima

AccoppiamentoINCERTOdettointalemodoperchasecondedelleduedimensioni
effettiveassuntedaidueelementisipuoverificaresiaINTERFERENZAsiaGIOCO

TuttavialaccoppiamentoINCERTOportapispessoadunincertezza

Idiametriniminali(inseritiadeisegno)devonoessereintuttiicasiuguali

Scostamento=>differenzaalgebricatraunadimenzione(massima,minimaela
dimenzionenominalecorrispondente)
Es=scostamentosuperiore
Ei=scostamentoinferiore

SERIEECATENEDIQUOTE
TOLLERATE

R=A+B
Rmax=Amax+Bmax=8,2+12,2=20,4
Rmin=Amin+Bmin=7,8+11,8=19,6
R=20(+\0,4)

A=RmaxBmax=20,412,2=8,2
Amax=RmaxBmin=20,411,8=8,6
Amin=RminBmax=19,612,2=7,4

A=RminBmin=19,611,8=7,8

>A=8(+\0,6):Calcolorispettoalvalorenominale>NONEACCETTABILE

Nonmaipossibileottenererisultanteintollerenza!

CALCOLOGIOCO

G=R(A+B+C)=70(36+12+20)=2

Gmax=Rmax(A+B+C)min=70,2(35,7+11,8+19,8)=2,9
Gmin=Rmin(A+B+C)max=69,8(36,4+12,2+20,2)=1,1
GIOCO=2(+\0,9)

Inunacatenadetolleranze,lasommaditutteletolleranzedeveUGUAGLIAREle
tolleranzesulgioco.

Tg=Tr+Ta+Tb+Tc=0,4+0,4+0,4+0,6=1,8
Ta=20,219,8=0,4etc

Sipuo:

A)Dalletolleranzedellecomponentiricevareletolleranzesulgioco

COMPONENTI>GIOCO

B)Dalletolleranzesulgiocoricevareletolleranzesullecomponenti

GIOCO>COMPONENTI

CALCOLODELGIOCO

Considerel'insiemedeglielementiincatena.

1.Inseriscomacoppiediassicartesiani

2.Individuoglielementichecompongonolecatene

3.Inseriscoivettoridellequotedeglielementi

4.Individuotolleranzegeneralidilavorazione

NewMaxpasgalNewMin>senononc'tolleranza(GRAVEERRORE)

ANELLIELASTICI

Gliannelielasticisiclassificanoin
>Anellidimontaggioassiale(soloperalberi)
>Anellidimontaggioradiale

TOLLERANZEGEOMETRICA

Dipendenzatraformaedimensione

Bisognavalutarelecondizionidiaccoppiamento.

Siclassificanoin:

>T.diforma:stabilisconoilimitidivariazionediunasuperficieodiunadiscontinuita
delleformeidealesuldisegno
>T.diorientamento
>T.diposizione:localizzazione,concetatita,simetrie
>T.dioscillazione:oscillazionecircolate,oscillazionetotale

Indicateall'internodiriguardi

applicatiaunasuperficie.
Selatolleranzasiapplicao
alpianomedianooall'assesi
trovaincorrispondanzadelle
lineedimisure.

L'errorediformeassociatoosolitamenteadunelementoisolato.Mentrel'erroredi
orientamentodiposizionenecessaridefinireunelementodiriferimento,che
identificatodaunaletteramaiuscula.(Es:B)
Taleletterediidentificazionepuoessereapplicato:

a.Unasuperficiecheriferimento

b.Unalineadimisurael'assemedianol'elementodiriferimento.

CONDIZIONEMAXMATERIALE
>FORO:mindiametro
>ALBERO:maxdiametro

CONDIZIONEMINMATERIALE
>FORO:maxdiametro
>ALBERO:mindiametro

FOS(Featureofsize)
SidefinisceunelementodimensionabileFOS,essoassociatoadunatolleranza
dimensionale.

SENONC'ETOLLERANZANONC'EFOS

UNI8015Letolleranzegeometriceeletolleranzedimensionalidevonoessereapplicate
leuneindipendentementedallealtre.
PRINICPODIINDIPENDENZADEL1989

Ildisegnopresentalalegende:"TolleranzasecondaUNIISO8015"

EccezioniUNIISO8015

MMS>PrinicpodiMassimoMaterialeM

Secisiallontanadellecondizionedimax(minforomaxalto)materialepossibile
incrementareletolleranzediunvaloreparialledifferenzotraledimensionidimaxmat
eledimensioneeffetiva

CondizioneVirtuale

PercontrolareletoleranzegeometricheabbiamobisognodiCALIBRIVIRTUALIicui
diametridevonoessereugualialleCONDIZIONEVIRTUALI.

CondizioneVirtualiconfigurazionegeneratadall`effettocombinatodelledimensione
dimassimomaterialeedelletoleranzegeometrice(condizionepeggiore)

Lacondizionevirtualerepresentelecondizioneinquielementodigrandezzesiteone
contemporaneomenteallimitedelletolleranzegeometriceealmax.materiale.

DimensionevirtualedelFORO

condizionevirtuale=Dmint

DimensionevirtualeALBERO

condizionevirtuale=dmax+t


Es:

CN=dmax+t=29,95+0,05=30diametrodelcalibrovirtuale

Lecondizionevirtualeusatoperconstruireilcalibrovirtuale.

NelcasoincuinonapplicoMMClecondizionevirtualevannoalvariaredeldiametro.

NelcasoincuiapplicoMMC(M)lecondizionevirtualenonvannoalvariaredel
diametro.

Ilmodificatore(M)siapplicainpresenzadiFOS

B)=>PricipiodiinviluppooregolediTaylor

OgniqualvoltesiprescriveperunaFOSsolounatollerranzadimensionale,queste
tolleranzedeternineancheilmassivovaloreperglierroridiforme.

InbasealleregolediTaylor,ipezziprodottiinbasealdisegnosonoconformialle
tolleranzeacondizionechetuttiiloropuntisianoall`internodell`inviluppocilindricodi
formeperfettedidiamero30,5mm(MMC)echetutteledimesionidiametralidelle
sezionimaggioididiametro29,5mm(LMC).

UNIISO2768/2
raggruppeletolleranzegeometrichein3classi:

Halteprecisione

Kmedieprecisione

Lbasseprecisione

ISO2768mKtolleranzegeometricheedimensionali
ISO2768Ksologeometriche
ISO2768mKEtolleranzegeometricheedimensionalieapplicazionedelprincipo
dell`inviluppo

IRiferimenti


Ilriferimentounelementogeometricodiformeperfetteassuntocomeorigineper
stabiliredimensionielocalizzazionedialtrielementidelpezzo.

ElementodiRiferimentoReale:unasuperificepianodelpezzo

ElementoGeometricamenteEquivalente:pianodiriferimentotecnicoequivalente:piano
tangenteteoricodiinviluppogeometricamenteperfeto

Iriferimentisonnoutilizzatiper:
1Stabiliceunarelazionefunzionaletraglielementi
2Collegareunaquotoconunsistemodiriferimento

Nelcaso1,ilprogettistecommicounivocamentelerelazionifunzionali.
Nelcaso2,commicounivocamentelesequenzedepianidicontrollodell`elemento.

Unriferimentovienesceltoinbasediseguenticriteri:
a)Funzionedell`elemento
b)Ripetitivitdellelavorazioneedellamisurazione
c)Acessibilitdurantelalavorazione

Ognipezzoho6gradidilibert(3linearie3rotazionali).

Perquestemotivovienestabilito
unsistemadiriferimentodi3piani,
chereppresenteladescrizionedi
comeilpezzosarorientatoe
localizzatoduranteilmontaggio.

SceltaRiferimenti:

SceltaPianoPrimario:
orientailpezzo
almeno3puntidicontatto
eliminazionedi1gradodiliberte2rotazionali

SceltaPianoSecondario:
localizza
perpendicolarealprimario
almeno2puntidicontatto
eliminazionedi1grado
libertlinearee1rotazionale

SceltaTerzoPiano:
blocca
perpendicolareaiprimidue
almeno1puntodicontatto
eliminazionedi1gradodilibertlineare

LaRetilineitapplicataal:
unageneratrice
unasuperficepiane
diunassereale

TolleranzediPosizione

Letolleranzediposizionestabiliscanoilimitidivariazionediunasuperficieodiuna
singoliaritrispettoadunaposizioneidealestabilitadeldisegnoediunoopiuelementi
amunticomeriferimento.
Localizzazione
Concentricit
Simmetria

Localizzazione
Ilvaloredellatolleranzaprecedutodaldiametro

Maggioreletolleranzediposizionerispettoquellacoordinata.
Inoltrecon(M)(modificatore)inoltredeterminatounammentoaggiunticodelle
tolleranze

IncrementoBONUS=0,1+0,1=0,2
nuovatolleranzadiametro0,48

siappliconelunelementodimensionabileconunassedisimetria

sononecesarielequoteteoricamenteesatte!

LatolleranzareperibiledalleTabelleDiTolleranzediLavorazione.

LoSHIFT
lammentodellatolleranzadovutoalprincipiodelmassimoteterialeappliatoai
riferimenti