Sei sulla pagina 1di 2

Rappresentazione geometrica delle

radici quadrate.
LL LLLLLL LLLLLLLL LL LLLLLLL LLLLLLLLLLLLL LLLLL LLLLL LLLLL LLLLLL LLLL LLLLLLLLLLL LLLLLLLLLL
LLLL LLLLLL LLLLLLL:

costruzione:
➢ Sia O l’origine sull’asse x e A il punto dell’asse x che corrisponde al
numero 1 . Si costruisce inizialmente un triangolo rettangolo isoscele
OAB,rettangolo in A, i cui lati obliqui OA e AB misurano1: l’ipotenusa OB di
tale triangolo, per il teorema di pitagora, misura radice di 2.

➢ Si costruisce poi un secondo triangolo rettangolo OBC, rettangolo in B,i


cui cateti OB e BC misurabo rispettivamente radice di 2 e 1 : per il teorema di
pitagora , l’ipotenusa OC del triangolo OBC misura radice di tre.

➢ Continuando con questo procedimento , si possono costruire altri triangoli


rattangoli OCD,ODE,OEF,ecc. Aventi ipotenuse di miaura radice di 4,5,6 ecc…
➢ Tracciando degli archi di circonferenza di centro O, passanti
rispettivamnte per b,c,d,e,f,…, fino a intersecare l’asse x, si individuano i punti
dell’asse x che rappresentano radice di 2,3,4,5,6,….

le radici costituisco l’insieme dei numeri irrazionali.


Si tratta di numeri non esprimibili come rapporto tra due numeri interi. Ogni
numero relativo la cui rappresentazione decimale è illimitata e non periodica è
irrazionale.